Jump to content

Esperimenti onirici tra utenti


Recommended Posts

  • 2 months later...

Riprendo a scrivere. shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gifrotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif

 

Questa notte ho sognato Pandora. Eravamo con dei miei colleghi di lavoro (alcune persone che conosco realmente) e andavamo in un posto per occuparci di una questione, sempre per lavoro, per conto di un committente cinese, un pezzo grosso. Approfittavamo della trasferta per fare un po' gli scapocchioni: pranzi, cene, divertimenti e poi scoprivamo che il nostro committente (il cinese)  si era fatto carico di tutti i nostri bagordi (ce lo mandava a dire con un biglietto).

Al ritorno, guidavo io, decidevamo di fermarci per anticipare l'appuntamento col nostro committente cinese (che era di strada), come segno di gratitudine: non era dovuto, ma visto che ci aveva pagato tutto...ci sembrava doveroso (e in più ci avrebbe fatto accorciare i tempi per gli affari).

Per raggiungere il cinese, dovevamo lasciare l'auto, perchè la strada per la villa del tizio non era carrabile, e continuare a piedi: c'era un sentiero incolto, in più si doveva attraversare una serie di ruderi.

Pandora aveva paura dei serpenti; io sapevo che lì, attraversando i ruderi, avremmo potuto trovarli, ma sdrammatizzavo, giusto per non rallentare la mission rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif. Dicevo cose del tipo: ''ma scherzii, tranqui, qui non ci sono serpentiiii''

Attraversavamo i ruderi e io mi chiedevo: ''chissà cosa erano un tempo'' tutta trasognata, e nel frattempo con un bastone, colpivo tutti i cumuli di legna e pietre che incontravo per far fuggire i serpenti, prima che li vedesse Pandora.

 

Edited by malia
  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, malia ha scritto:

Riprendo a scrivere. shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gifrotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif

 

Questa notte ho sognato Pandora. Eravamo con dei miei colleghi di lavoro (alcune persone che conosco realmente) e andavamo in un posto per occuparci di una questione, sempre per lavoro, per conto di un committente cinese, un pezzo grosso. Approfittavamo della trasferta per fare un po' gli scapocchioni: pranzi, cene, divertimenti e poi scoprivamo che il nostro committente (il cinese)  si era fatto carico di tutti i nostri bagordi (ce lo mandava a dire con un biglietto).

Al ritorno, guidavo io, decidevamo di fermarci per anticipare l'appuntamento col nostro committente cinese (che era di strada), come segno di gratitudine: non era dovuto, ma visto che ci aveva pagato tutto...ci sembrava doveroso (e in più ci avrebbe fatto accorciare i tempi per gli affari).

Per raggiungere il cinese, dovevamo lasciare l'auto, perchè la strada per la villa del tizio non era carrabile, e continuare a piedi: c'era un sentiero incolto, in più si doveva attraversare una serie di ruderi.

Pandora aveva paura dei serpenti; io sapevo che lì, attraversando i ruderi, avremmo potuto trovarli, ma sdrammatizzavo, giusto per non rallentare la mission rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif. Dicevo cose del tipo: ''ma scherzii, tranqui, qui non ci sono serpentiiii''

Attraversavamo i ruderi e io mi chiedevo: ''chissà cosa erano un tempo'' tutta trasognata, e nel frattempo con un bastone, colpivo tutti i cumuli di legna e pietre che incontravo per far fuggire i serpenti, prima che li vedesse Pandora.

 

E' stato un pensiero davvero carino scacciare i serpenti prima che io potessi vederli icon_respekt.gif

Non saprei come interpretare il ricco committente cinese.

Mi sembra di ricordare che il sentiero incolto, la strada tortuosa, dovrebbero esplicitare una componente introspettiva che porta all'attenzione il concetto di sentiero della vita e forse di cammino spirituale pieno di insidie e difficoltoso, che comunque mi sembra di capire tu percorra con un certo garbo ed allegria, oltre che generosità.

Mi sembra un sogno bello, positivo. icon_smile.gif

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Le mie idee su questo sogno sono queste:

neanche io so cosa volesse simboleggiare il cinese; in genere sogno i russi; quella stessa notte in un altro sogno avevo sognato un tizio che senza giri di parole mi obbligava a lasciare tutto quello di cui mi stavo occupando per tradurgli un testo. Forse ho a che fare, in questo momento, con aspetti delle cose che mi circondano con cui non so dialogare, con cui non sono abituata a dialogare.

La cosa invece che mi ritorna è che nell'ultimo anno circa ti ho sognata sempre,  come sogno ricorrente dalle caratteristiche simili, in sogni che riguardavano il mio lavoro. Erano tutti simili del tipo: eravamo insieme, io avevo dei dubbi ansiogeni su roba di lavoro, ti chiedevo che cosa ne pensassi,  e tu rispondevi sempre in modalità ''meno ansia'' oppure in modalità ''io neanche mi pongo il problema''. Di conseguenza mi rasserenavo dicendomi: so' io che ho troppa ansia: mi fido di chi ha meno ansia di me shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gifnonchalance.png.8abb2df57cf3dfeff74824fa7648251b.pngrotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif.

 

Questa notte ho sognato Anarko.

Eravamo in auto, parcheggiati con la mia auto, di sera,  in una piccolissima piazza in un centro antico non del sud; ad un certo punto, dagli edifici della piazza, sbucava qualcuno che mi sporcava l'auto con della vernice e siccome nel sogno ricordavo che era la terza volta che succedeva (secondo me senza motivo) diventavo una iena. Anarko invece cercava di capire: ''forse hanno pensato che stessimo facendo atti osceni in luogo pubblico''  e io ''ma non li stavamo facendo''; ''forse eravamo parcheggiati gratis in un parcheggio a pagamento''  e io ''ma non lo eravamo''; ''forse eravamo davanti ad un passo carrabile'' e io ''ma  non lo eravamoo'';  scendevo dalla macchina visibilmente alterata (eufemismo) e afferravo il primo tizio che vedevo, lo afferavo per capelli e lo stendevo a terra minacciandolo: volevo sapere il motivo per cui mi imbrattavano la macchina. Lo vedevo benissimo in viso, i capelli ricci e brizzolati, avevo una presa buona con quei capelli rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, ma lui era terrorizzato, non sapeva cosa dirmi. Allora lo mollavo e andavo in un altro edificio, dove era andato Anarko per chiedere spiegazioni, in modalità diplomatica, e lì vedevo un avvocato e la sua segretaria. Prendevo l'avvocato per il collo rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, lui urlava, e io gli dicevo, urlando, che non doveva urlare, e nel frattempo pensavo: ecco, ora Anarko starà pensando: ''come si può dire a qualcuno di non urlare quando stai urlando pure tu??''. Nel frattempo la segretaria dell'avvocato mi minacciava dicendo: ora chiamo la polizia gnegne rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, e io sempre lì in modalità belva dicevo: ''muoviti a chiamarla, perchè se non la chiami tu la chiamo iooooo''-------> sangue negli occhi shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif.

Oddeo.

Edited by malia
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

56 minuti fa, malia ha scritto:

Le mie idee su questo sogno sono queste:

neanche io so cosa volesse simboleggiare il cinese; in genere sogno i russi; quella stessa notte in un altro sogno avevo sognato un tizio che senza giri di parole mi obbligava a lasciare tutto quello di cui mi stavo occupando per tradurgli un testo. Forse ho a che fare, in questo momento, con aspetti delle cose che mi circondano con cui non so dialogare, con cui non sono abituata a dialogare.

La cosa invece che mi ritorna è che nell'ultimo anno circa ti ho sognata sempre,  come sogno ricorrente dalle caratteristiche simili, in sogni che riguardavano il mio lavoro. Erano tutti simili del tipo: eravamo insieme, io avevo dei dubbi ansiogeni su roba di lavoro, ti chiedevo che cosa ne pensassi,  e tu rispondevi sempre in modalità ''meno ansia'' oppure in modalità ''io neanche mi pongo il problema''. Di conseguenza mi rasserenavo dicendomi: so' io che ho troppa ansia: mi fido di chi ha meno ansia di me shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gifnonchalance.png.8abb2df57cf3dfeff74824fa7648251b.pngrotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif.

 

Beh. Mi viene detto da sempre che sarei "una persona riposante", e non ho mai capito esattamente cosa significasse, forse che faccio dormire/venire sonno? Comunque quelle risposte lì sono le mie "dai, va bene lo stesso", "e vabbè, chissenefrega", "massì, se non lo fai oggi lo farai domani, se puoi, sennò dopodomani" icon_smile.gif

56 minuti fa, malia ha scritto:

 e siccome nel sogno ricordavo che era la terza volta che succedeva (secondo me senza motivo) diventavo una iena

scendevo dalla macchina visibilmente alterata (eufemismo) e afferravo il primo tizio che vedevo, lo afferavo per capelli e lo stendevo a terra minacciandolo: volevo sapere il motivo per cui mi imbrattavano la macchina.

Prendevo l'avvocato per il collo rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, lui urlava, e io gli dicevo, urlando, che non doveva urlare, e nel frattempo pensavo: ecco, ora Anarko starà pensando: ''come si può dire a qualcuno di non urlare quando stai urlando pure tu??''.

Nel frattempo la segretaria dell'avvocato mi minacciava dicendo: ora chiamo la polizia gnegne rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, e io sempre lì in modalità belva dicevo: ''muoviti a chiamarla, perchè se non la chiami tu la chiamo iooooo''-------> sangue negli occhi shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif.

beh sì, in effetti un pò d'ansia, un pochino shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Questa notte ho sognato mcmax, che mi diceva (non proprio a me: non ero io, ero un'altra donna che descriveva esperimenti): '' Ti stai sbagliando: sei tu che sei diventata ulivo. Lo scopo di questo esperimento è proprio cancellare il concetto del sé''.

 

Quest'affermazione nasceva dal tipo di esperimento che stavano conducendo; la donna diceva di essersi fusa col tutto, tutto  che in quel caso era un campo con dell'erba e degli alberi di ulivo, e descrivendo l'esperienza diceva che l'ulivo si era fatto uomo o donna (dettagli shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif), mentre mcmax diceva che era il contrario, era lei ad essersi fatta ulivo.

 

In tutto questo con gli occhi di quella donna vedevo una finestra senza ante, con attorno una cornice argentata, tipo quadro; oltre la finestra vedevo questo campo di erba, che era gialla, e degli alberi verdi (che non erano ulivi).

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, malia ha scritto:

Questa notte ho sognato mcmax, che mi diceva (non proprio a me: non ero io, ero un'altra donna che descriveva esperimenti): '' Ti stai sbagliando: sei tu che sei diventata ulivo. Lo scopo di questo esperimento è proprio cancellare il concetto del sé''.

 

Quest'affermazione nasceva dal tipo di esperimento che stavano conducendo; la donna diceva di essersi fusa col tutto, tutto  che in quel caso era un campo con dell'erba e degli alberi di ulivo, e descrivendo l'esperienza diceva che l'ulivo si era fatto uomo o donna (dettagli shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif), mentre mcmax diceva che era il contrario, era lei ad essersi fatta ulivo.

 

In tutto questo con gli occhi di quella donna vedevo una finestra senza ante, con attorno una cornice argentata, tipo quadro; oltre la finestra vedevo questo campo di erba, che era gialla, e degli alberi verdi (che non erano ulivi).

Urca che botto,

Quella forma trasparente nel sonno eri Te? Potenza della sincronicità, non era mio volere attrarre la mente altrui in scenari non concordati, ma a volte succede sia dormendo che in una sorta di Stacco temporale diurno. C'è curiosità e questo innesca strani meccanismi.

Whoo, stavo conversando con un vecchio contatto ( di cui non ne conosco l'identità reale ) che si sentiva prigioniera della sua forma mentale nella forma di un ulivo, nella sua immagine contorta legnosa ma sinuosa esponeva il suo punto di vista. Dissentivo perchè nel tutto ci si può addentrare anche nei più reconditi spazi ma è una posizione voluta temporanemente non una forma di rifugio simbiotico, il rifugio è la propria Stanza Mentale la reale comodity zone dell'IO.

Il punto convenuto era un posto appena fuori della stanza con a contorno una foresta e il prato verdissimo quasi brughiera irlandese e lei Li convinta che la mente è perfezione quando si fonde con qualsiasi cosa di questo universo e ne trova soddisfazione spirituale.

Spero che esca da quel blocco mentale è si liberi di forma e stuttura, siamo energia non un pezzo di legno o altro costrutto mentale.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ciao. Curiosa questa coincidenza. Avrei delle domande da farti.

A che ora è avvenuta la tua conversazione?

Il posto convenuto era un posto dove stavate immaginando di stare mentre conversavate?

Il prato quasi brughiera irlandese...perchè proprio la brughiera e non, per esempio, il prato inglese, la macchia mediterranea, campo di grano a primavera, ecc.?

 

Link to comment
Share on other sites

Ho un altro forum basato sulla medesima esperienza che è partito nel 2020 per supporto ai sogni onirici in pandemia, un modo per scaricare le tensioni causate dall'isolamento di molta gente che ha avuto un discreto successo di presenze e fatti che ai molti risultavano insoliti per la sincronicità scatenata, ma è cosi quando si allena la Mente a essere più recettiva.

Circa verso le 1:30 di mattina abbiamo convenuto un luogo con dei partecipanti e il luogo era appunto un prato verdissimo fuori dalla Stanza o " Comodity Zone ". Prato irlandese perchè mi ricordava un promontorio a ovest dell'irlanda che vidi che più che di erba verde smeraldo aveva l'intenso colore verde del Muschio ed ero stato esplicito nel formulare  "su un parto verde intenso " nelle indicazione del luogo senza definire un luogo specifico.

Per l'entaglement ( o sincronicità come la si vuole chiamare ) dei soggetti non c'è strettamente bisogno di un luogo per vibrare tutti nello stesso modo, la Mente si focalizza anche fuori da contesti di Spazio o Tempo, come per la comodity zone che non ha una collocazione spaziale in un luogo ma esiste isolata dal tutto e impenetrabile da altri viaggiatori. 

A volte uso questa tecnica per i convenuti, si attera in un luogo specifico e poi apro una bolla di isolamento mentale con il luogo per evitare interferenze esterne dove i soggetti possono lasciarla quando lo desiderano ma Li non hanno interazione con altro esterno alla bolla.

Oltre alla figura che sembrava un umana con la texture di un ulivo giravano intorno altre figure trasparenti che entravano ed uscivano dalla scena, di solito sono quelli che fanno l'esercizio di atterraggio nella scena ma piombano nel sonno, sono echi del loro entaglement che vibra sulle indicazioni date.

Da li la conversazione che hai colto tra i soggetti visto che emergeva da convinzioni di uno dei partecipanti. Di solito non succede che ci si dilunghi in conversazioni, anche perchè l'esercizio era un semplice atterraggio nella scena, mostrare chi era stato chiamato ( simbolo sulla mano ) e una passeggiata a piedi scalzi sull'erba (contatto con il luogo con le memorie ancetrali interiori) , poi ogni uno si stendeva o sedeva dove voleva e trovava un senso di tranquilla e pace interiore per poi uscire a piacimento. L'ulivo ha affondato se stesso nel prato e contestava che questa era la sua pace nel fondersi con il tutto e voleva che gli altri lo facessero.

Che dire, in quel contesto a nessuno era stato chiesto nulla di più di quello che era l'esercizio, ma a volte la Mente fà a modo suo per qualche strano scherzo della vibrazione che raccoglie.

A stasera.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, mcmax ha scritto:

Sarebbe interessante capire in che forma e dettaglio mi hai visto/a...

Io non ho visto persone; ho avuto solo l'impressione di non essere del tutto io a riferire le sensazioni della tizia; il nick mcmax non era associato ad alcuna forma; era una convinzione  nella mente.

Mi ha incuriosito il dettaglio della brughiera perchè io vedevo quel tipo di paesaggio mentre vivevo il sogno. Avevo in mente quel termine, mentre scrivevo (che poi non l'ho scritto) perchè, mi dicevo,  quello che vedevo, non era un paesaggio tipico italiano ma caratteristico di altre regioni dell'europa e della brughiera in particolare.

Edited by malia
Link to comment
Share on other sites

Ho sognato Pandora e Anarko;

la premessa è che avevo incominciato con un lungo sogno sui cinesi, che non racconto sennò si fa notte; a margine di quel sogno, sognavo di dire ad Anarko: sai, nel forum mi hanno invitata a parlare dei cinesi, ma non ci vado; tanto io non sono esperta di cinesi, ma di russi, e poi figurati, anche quando parlavo dei russi, nessuno era interessato.

E lui diceva: ma no, invece ci devi andare perchè quando parlavi dei russi ci hai fatto capire un sacco di cose tipo questo e quell'altro.

Io lo ascoltavo con sospetto e pensavo; bah, non m'ha mai calcolata e ora dice che era interessante quello che dicevo.

 

Alla fine ci andavo, a questa specie di conferenza, con lui, ma rimanevo in disparte, molto in fondo alla sala. Vedevo Pandora tra i protagonisti della conferenza, seduta ad un tavolo con altre persone e parlavano dei cinesi con argomenti abbastanza da partito politico, sembravano tutti dei militanti, sembravano raccogliere informazioni sui comportamenti, sui metodi usati; le chiedevano se avesse avuto informazioni sul capo dei cinesi, lei diceva di no, tranquillamente, ma poi entrava una donna armata, che sembrava molto incazzata, puntava la pistola contro quel gruppo di cui faceva parte Pandora, chiedeva ancora una volta se avessero informazioni sul capo, e poi si voltava verso di me, che  ero in fondo alla sala e non avevo aperto bocca, e puntava la pistola verso di me. Io pietrificata, Anarko che era di fianco a me indietreggiava piano piano.shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif

 

Giorni fa ho sognato Anarko, in un sogno  quasi opposto: io volevo andare a dare il mio contributo a Chi l'ha visto rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, scrivevo alla trasmissione, senza speranza di ricevere risposta e poi invece la Raffai mi rispondeva per due volte mandandomi dei numeri  di telefono, per prenotare. Anarko diceva cose tipo: pensa meglio a lavorare, se ti avessero voluto ti avrebbero dovuto chiamare loro, e invece ti sei proposta tu. Tempo sprecato.

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, malia ha scritto:

Ho sognato Pandora e Anarko;

la premessa è che avevo incominciato con un lungo sogno sui cinesi, che non racconto sennò si fa notte; a margine di quel sogno, sognavo di dire ad Anarko: sai, nel forum mi hanno invitata a parlare dei cinesi, ma non ci vado; tanto io non sono esperta di cinesi, ma di russi, e poi figurati, anche quando parlavo dei russi, nessuno era interessato.

E lui diceva: ma no, invece ci devi andare perchè quando parlavi dei russi ci hai fatto capire un sacco di cose tipo questo e quell'altro.

Io lo ascoltavo con sospetto e pensavo; bah, non m'ha mai calcolata e ora dice che era interessante quello che dicevo.

 

Alla fine ci andavo, a questa specie di conferenza, con lui, ma rimanevo in disparte, molto in fondo alla sala. Vedevo Pandora tra i protagonisti della conferenza, seduta ad un tavolo con altre persone e parlavano dei cinesi con argomenti abbastanza da partito politico, sembravano tutti dei militanti, sembravano raccogliere informazioni sui comportamenti, sui metodi usati; le chiedevano se avesse avuto informazioni sul capo dei cinesi, lei diceva di no, tranquillamente, ma poi entrava una donna armata, che sembrava molto incazzata, puntava la pistola contro quel gruppo di cui faceva parte Pandora, chiedeva ancora una volta se avessero informazioni sul capo, e poi si voltava verso di me, che  ero in fondo alla sala e non avevo aperto bocca, e puntava la pistola verso di me. Io pietrificata, Anarko che era di fianco a me indietreggiava piano piano.shocked.gif.b11fbcca1f17eaaca8092ecbd3d70392.gif

 

Giorni fa ho sognato Anarko, in un sogno  quasi opposto: io volevo andare a dare il mio contributo a Chi l'ha visto rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif, scrivevo alla trasmissione, senza speranza di ricevere risposta e poi invece la Raffai mi rispondeva per due volte mandandomi dei numeri  di telefono, per prenotare. Anarko diceva cose tipo: pensa meglio a lavorare, se ti avessero voluto ti avrebbero dovuto chiamare loro, e invece ti sei proposta tu. Tempo sprecato.

A parte il fatto che ho appena comprato gli spaghetti e la salsa di soia, e questo è davvero inquietante. 

Ma non stavamo andando dal ricco committente cinese anche nell'altro sogno? Com'è che mi sogni sempre in relazione a cinesi importanti? Non riesco a capire quale genere di associazione con i cinesi io possa trasmettere. 

O forse mi associ tu a qualcosa di cinese che non posso sapere. 

Comunque confermo: non so niente niente del capo dei cinesi. 

Anche se qualche notte fa siamo andate a casa sua. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Non so; i cinesi li sogno anche con altre persone; prima ho sognato per anni i russi; non so che vuol dire. Mi sembra troppo curiosa come cosa.

 

Questa notte ho sognato Freya; era un sogno lungo ma ricordo solo una scena, abbastanza terrificante rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif: lei era piccola tipo la fatina di Peter Pan, aveva le ali rosa trasparenti come la fatina, ma il vestito era di seta viola; in testa aveva un cappello tipo hostess, sempre di seta viola ed era caduta a gambe all'aria. Io la guardavo dall'alto, non era niente di tragico comunque.

  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, malia ha scritto:

Non so; i cinesi li sogno anche con altre persone; prima ho sognato per anni i russi; non so che vuol dire. Mi sembra troppo curiosa come cosa.

 

Questa notte ho sognato Freya; era un sogno lungo ma ricordo solo una scena, abbastanza terrificante rotfl.gif.0b4ec792a1a12144dd37a928dabc677a.gif: lei era piccola tipo la fatina di Peter Pan, aveva le ali rosa trasparenti come la fatina, ma il vestito era di seta viola; in testa aveva un cappello tipo hostess, sempre di seta viola ed era caduta a gambe all'aria. Io la guardavo dall'alto, non era niente di tragico comunque.

Forse le foto che ho messo ti hanno fatto venire in mente trilly 😄

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Vero, vero, sarà stato quello. In effetti eri vestita più o meno come Trilly, eri ''piccola'', ma non mi era venuto in mente in quel momento, il cervello ha fatto per fatti suoi; poi ieri avevo modificato un po' di quelle foto e in una l'effetto che era venuto fuori era di ali rosa, poi le luci tutte intorno hanno fatto il resto.

  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, malia ha scritto:

Vero, vero, sarà stato quello. In effetti eri vestita più o meno come Trilly, eri ''piccola'', ma non mi era venuto in mente in quel momento, il cervello ha fatto per fatti suoi; poi ieri avevo modificato un po' di quelle foto e in una l'effetto che era venuto fuori era di ali rosa, poi le luci tutte intorno hanno fatto il resto.

Me la fai vedere? Postala nel thread se riesci

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

@zarina

Sogno complicato 

Eravamo in una trasferta di gruppo in un resort, non ci siamo mai incontrate tranne per foto e volevamo mantenere la privacy, quindi riuscivamo a passare tutta la vacanza dormendo anche nella stessa stanza ma senza mai guardarci negli occhi. In ascensore conoscevamo due tipi sconosciuti dalle grinte poco raccomandabili, ma con qualche battuta stringevano con loro un legame di simpatia e andavamo a fare con loro casino in un supermercato, dipingendoci la faccia e il corpo con ditate di sangue, penne, abiti stracciati, in quel modo potevamo guardarci e ridere ed eravamo entusiaste di questa avventura. 

A un certo punto io e lei siamo su un lettino matrimoniale da spiaggia, le sto spiegando cose che mi crucciano e lei mi consola, é seduta piu' in alto di me, e mentre mi intorcino le mani e le gambe per raccontarle, penso "Ehi ma lei stando piu in alto di me può guardarmi tutta senza che io la veda" mentre io potevo guardarle solo i piedi e le gambe. 

Le chiedo se sta barando, ma improvvisamente dalla siepe esce di corsa un mio amico stupido tutto nudo per farmi uno scherzo, io mi vergogno di conoscerlo e gli lancio un'occhiataccia che lo gela e lo fa indietreggiare. 

Sopratutto non voglio che Zarina si renda conto che frequento gente cosi stupida e volgare. 

 

Edit

A quel punto me ne vado perché questo tizio è una mina vagante e devo ancora fare la valigia, ho lasciato in giro tutti i libri, poi non trovo più i ragazzi del mio gruppo e insieme a Zarina li cerchiamo, fino a quando in una stanza vedo un enorme letto matrimoniale a baldacchino con i tendaggi chiusi, imperatore_size

Apro i tendaggi e trovo una sola persona seduta che ne veglia molte molte altre, sdraiate a pancia in giù venute o addormentate, io in realtà penso "ipnotizzate". La persona seduta, l'unica sveglia accanto loroè @occhibianchi e accanto a lui giacciono decine di corpi di persone addormentate, lui mi fa segno di non svegliarle, io mi chiedo come faranno con le valigie, se ancora dormono ipnotizzati, ma Occhi mi rassicura. 

 Non so se fossero tuttiutenti ci CN o no, comunque era il gruppo col quale sono arrivata. 

Edit2 ho un momento fame e con Zarina siamo davanti ad una enorme griglia tonda all'aperto, cerchiamo di trovare cibo e ci ritroviamo a grigliare bucce di banana e crackers

Poi io vado a incartare i miei libri ma ritrovo l'amico scemo che viene sgridato da una signora perché le è passato sui germogli di pomodoro 

  • Love 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Pandora ha scritto:

@zarina

Sogno complicato 

Eravamo in una trasferta di gruppo in un resort, non ci siamo mai incontrate tranne per foto e volevamo mantenere la privacy, quindi riuscivamo a passare tutta la vacanza dormendo anche nella stessa stanza ma senza mai guardarci negli occhi. In ascensore conoscevamo due tipi sconosciuti dalle grinte poco raccomandabili, ma con qualche battuta stringevano con loro un legame di simpatia e andavamo a fare con loro casino in un supermercato, dipingendoci la faccia e il corpo con ditate di sangue, penne, abiti stracciati, in quel modo potevamo guardarci e ridere ed eravamo entusiaste di questa avventura. 

A un certo punto io e lei siamo su un lettino matrimoniale da spiaggia, le sto spiegando cose che mi crucciano e lei mi consola, é seduta piu' in alto di me, e mentre mi intorcino le mani e le gambe per raccontarle, penso "Ehi ma lei stando piu in alto di me può guardarmi tutta senza che io la veda" mentre io potevo guardarle solo i piedi e le gambe. 

Le chiedo se sta barando, ma improvvisamente dalla siepe esce di corsa un mio amico stupido tutto nudo per farmi uno scherzo, io mi vergogno di conoscerlo e gli lancio un'occhiataccia che lo gela e lo fa indietreggiare. 

Sopratutto non voglio che Zarina si renda conto che frequento gente cosi stupida e volgare. 

 

Edit

A quel punto me ne vado perché questo tizio è una mina vagante e devo ancora fare la valigia, ho lasciato in giro tutti i libri, poi non trovo più i ragazzi del mio gruppo e insieme a Zarina li cerchiamo, fino a quando in una stanza vedo un enorme letto matrimoniale a baldacchino con i tendaggi chiusi, imperatore_size

Apro i tendaggi e trovo una sola persona seduta che ne veglia molte molte altre, sdraiate a pancia in giù venute o addormentate, io in realtà penso "ipnotizzate". La persona seduta, l'unica sveglia accanto loroè @occhibianchi e accanto a lui giacciono decine di corpi di persone addormentate, lui mi fa segno di non svegliarle, io mi chiedo come faranno con le valigie, se ancora dormono ipnotizzati, ma Occhi mi rassicura. 

 Non so se fossero tuttiutenti ci CN o no, comunque era il gruppo col quale sono arrivata. 

Edit2 ho un momento fame e con Zarina siamo davanti ad una enorme griglia tonda all'aperto, cerchiamo di trovare cibo e ci ritroviamo a grigliare bucce di banana e crackers

Poi io vado a incartare i miei libri ma ritrovo l'amico scemo che viene sgridato da una signora perché le è passato sui germogli di pomodoro 

 

Coincidenza, anche io ho sognato stamani mattina presto @Pandora e @occhibianchi


Eravamo ad una cena all'aperto, tante persone, ed era sicuramente inizio estate.
Eravamo disposti su lunghi tavoli rettangolari bianchi piuttosto anonimi, dove stranamente non c'era cibo, anche se noi mangiavamo, non saprei che, l'aria. 
Io avevo Pandora alla mia destra e davanti alcune donne vestite color pennette alla vodka e salmone anni 80 e acconciate come damigelle (a quel punto capisco che forse siamo ad un matrimonio estivo nel 1983).


Noi parliamo e intanto continuiamo a mangiare cose inesistenti. 
Proprio io mangio, e sotto non c'è niente.
Il sogno continua ed è pieno di dettagli colorati.. bambini che urlano, persone che si alzano e parlano anche con noi, bizzarri balli di gruppo, addirittura ricordo sopra le nostre teste un glicine rigoglioso, e un coniglio che gira tra i tavoli (???). L'unica cosa che manca è il cibo. Non c'è traccia di cibo. 


A un certo momento mi giro e vedo che alle nostre spalle c'è occhi. È a una tavola di soli maschi. Lui parla, gli altri ascoltano in silenzio. (come nel sogno di pandi, si trova in mezzo agli uomini).

Sembra che non si sia proprio accorto che ci siamo anche noi. 


Improvvisamente il sogno cambia atmosfera e mi ritrovo in cima a una scala a chiocciola gialla e molto ripida. Sento dalle voci che di sotto ci sono occhi e gli uomini del tavolo. Vorrei origliare perché non riesco a sentire le parole, ma ho paura a scendere la scala.

Allora sono presa da una strana ansia. Perché ho lasciato Pandora al tavolo e l'ho persa di vista, e ho perso anche occhi che è di sotto e temo verrà inghiottito nel seminterrato in fondo alle scale che sono sicura si chiuderà sotto ai miei piedi. Vorrei avvertire entrambi ma non trovo il telefono da nessuna parte e mi trovo in questo limbo angosciante tra la scala ripida illuminata da questa luce calda, giallina, e la pergola invasa dalla luce blu e grigia della sera. 


 

  • wow 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, zarina ha scritto:

 

Coincidenza, anche io ho sognato stamani mattina presto @Pandora e @occhibianchi


Eravamo ad una cena all'aperto, tante persone, ed era sicuramente inizio estate.
Eravamo disposti su lunghi tavoli rettangolari bianchi piuttosto anonimi, dove stranamente non c'era cibo, anche se noi mangiavamo, non saprei che, l'aria. 
Io avevo Pandora alla mia destra e davanti alcune donne vestite color pennette alla vodka e salmone anni 80 e acconciate come damigelle (a quel punto capisco che forse siamo ad un matrimonio estivo nel 1983).


Noi parliamo e intanto continuiamo a mangiare cose inesistenti. 
Proprio io mangio, e sotto non c'è niente.
Il sogno continua ed è pieno di dettagli colorati.. bambini che urlano, persone che si alzano e parlano anche con noi, bizzarri balli di gruppo, addirittura ricordo sopra le nostre teste un glicine rigoglioso, e un coniglio che gira tra i tavoli (???). L'unica cosa che manca è il cibo. Non c'è traccia di cibo. 


A un certo momento mi giro e vedo che alle nostre spalle c'è occhi. È a una tavola di soli maschi. Lui parla, gli altri ascoltano in silenzio. (come nel sogno di pandi, si trova in mezzo agli uomini).

Sembra che non si sia proprio accorto che ci siamo anche noi. 


Improvvisamente il sogno cambia atmosfera e mi ritrovo in cima a una scala a chiocciola gialla e molto ripida. Sento dalle voci che di sotto ci sono occhi e gli uomini del tavolo. Vorrei origliare perché non riesco a sentire le parole, ma ho paura a scendere la scala.

Allora sono presa da una strana ansia. Perché ho lasciato Pandora al tavolo e l'ho persa di vista, e ho perso anche occhi che è di sotto e temo verrà inghiottito nel seminterrato in fondo alle scale che sono sicura si chiuderà sotto ai miei piedi. Vorrei avvertire entrambi ma non trovo il telefono da nessuna parte e mi trovo in questo limbo angosciante tra la scala ripida illuminata da questa luce calda, giallina, e la pergola invasa dalla luce blu e grigia della sera. 


 

Praticamente siamo state alla stessa festa, non abbiamo mangiato niente, ell Occhi istruiva tutti i ragazzi ipnotizzandoli, e poi li abbiamo trovati già ipnotizzati. 

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, Pandora ha scritto:

Praticamente siamo state alla stessa festa, non abbiamo mangiato niente, ell Occhi istruiva tutti i ragazzi ipnotizzandoli, e poi li abbi trovati già ipnotizzati. 

 

È molto triste che non abbiamo mangiato niente. Cioè io ne soffrivo proprio in diretta durante il sogno. Mi rendevo conto che continuavo a smanettare senza cibo e ci stavo male. 

Comunque quando ho letto il tuo sogno stamani sono rimasta.. 

  • Alien 1
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, zarina ha scritto:

 

È molto triste che non abbiamo mangiato niente. Cioè io ne soffrivo proprio in diretta durante il sogno. Mi rendevo conto che continuavo a smanettare senza cibo e ci stavo male. 

Comunque quando ho letto il tuo sogno stamani sono rimasta.. 

Il mio sogno era molto piu elaborato di così ma ho tagliato delle parti. 

Anche nel mio si vedeva il tramonto scendere con una luce bellissima e vedevo anche un pergolato sullo sfondo, e il fatto che stesse venendo sera mi scatenava l'ansia da "dobbiamo andare via tutti e non ho ancora impacchettato i libri", per tre volte iniziavo e per tre volte non riuscivo. 

Esattamente come quando grigliavamo la buccia di banana perché non c'era cibo ma  alla fine non mangiavamo niente. 

Il finale che ho tagliato, mi vedeva cercare di aiutare la signora anziana che aveva sgridato il mio amico prestatore di germogli di pomodori, il fatto è che finivo per pestarli anche io e la signora si arrabbiava tremendamente anche con me, dicendomi "incosciente" o "irresponsabile" molte volte. 

Mi scusavo per un po' ma alla fine mi sembrava esagerata, allora alzavo la voce e le gridavo "La deve smettere di infilare la gente dentro categorie, le persone non possono essere rinchiuse in UNA parola cattiva, può farlo solo se lei ha una laurea in irresponsabilizzazione, altrimenti non si permette.

Ed ero talmente indignata che non sapeva rispondere al mio fiume di sdegno ed è stata zitta. 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Pandora ha scritto:

Il mio sogno era molto piu elaborato di così ma ho tagliato delle parti. 

Anche nel mio si vedeva il tramonto scendere con una luce bellissima e vedevo anche un pergolato sullo sfondo, e il fatto che stesse venendo sera mi scatenava l'ansia da "dobbiamo andare via tutti e non ho ancora impacchettato i libri", per tre volte iniziavo e per tre volte non riuscivo. 

Esattamente come quando grigliavamo la buccia di banana perché non c'era cibo ma  alla fine non mangiavamo niente. 

Il finale che ho tagliato, mi vedeva cercare di aiutare la signora anziana che aveva sgridato il mio amico prestatore di germogli di pomodori, il fatto è che finivo per pestarli anche io e la signora si arrabbiava tremendamente anche con me, dicendomi "incosciente" o "irresponsabile" molte volte. 

Mi scusavo per un po' ma alla fine mi sembrava esagerata, allora alzavo la voce e le gridavo "La deve smettere di infilare la gente dentro categorie, le persone non possono essere rinchiuse in UNA parola cattiva, può farlo solo se lei ha una laurea in irresponsabilizzazione, altrimenti non si permette.

Ed ero talmente indignata che non sapeva rispondere al mio fiume di sdegno ed è stata zitta. 

 

Anche io ho tagliato delle parti centrali

La cosa che mi colpisce oltre ad aver visto Occhi praticamente nello stesso ruolo, è il senso di preoccupazione e di frustrazione che ci pervade in diversi momenti durante il sogno 

Come se fossimo state sì, alla stessa festa, vivendo poi cose diverse con lo stesso stato d'animo 

 

La laurea in irresponsabilizzazione  ❤️

rotfl.gif.ca44224aba5aae7be21134cfbba101ae.gif

  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Who's Online   0 Members, 1 Anonymous, 11 Guests (See full list)

    • There are no registered users currently online
×
×
  • Create New...