Jump to content

Filosofeggiare sulla scienza?


passworld

Recommended Posts

guadagnato in umanesimo e lui avrebbe avuto meno bisogno di sublimare energie.
I geni hanno questo difetto: sono costretti da qualcuno, qualcosa o da tutte e due questi "demoni" a pensare, fare, costruire, creare, scrivere....
Togliendo i "demoni", il genio diventa un uomo normale, una donna normale, Mozart un bambino normale e via dicendo!
Allora: i geni sono "demoniaci" ,la scienza è "demoniaca", lafilodofia pure e così via?
Certo, anche molti aspetti religiosi lo sono, per non parlare di politica, legislazione, giustizialismo ecc ..
Uso il termine "demoniaco" e non la parola  "diabolico" perchè i "demoni" che intendo io sono insiti nella natura umana, connessi agli istinti sessuali e aggressivi come pure all' emotività e perfino alla razionalitã.
I geni sono mossi da questi demoni, i leader storici pure , scienza e scienziati anche, cultura e creatività. 
Filosofeggiare sulla scienza tiene conto di questi aspetti e non li ...demonizza, ma, nel contempo, li riconosce  e sa quello che possono fare senza che la gente se ne accorga neppure.
Tornando a Popper, il suo demone lo ha sicuramente coadiuvato nell'ideazione della sua congettura, l'ha preservato coscientemente o meno dalla corrente e co seguente necessitá di falsificarla . Nel contempo gli altri suoi colleghi, favorevoli o meno, presi dai loro demoni intellettualizzati, si sono prodigati a criticarlo o confermarlo, in tutto o solo in parte.
Ma si sono dimenticati di dire a Popper:"senti, se credi veramente in quello che dici, vedi di falsificarlo: se non ci riesci sei credibile, se ci riesci non lo sei"
Avrebbero risparmiato alla cultura scientifica o meno un bel po' di chiacchiere inutili e decennali.

Link to comment
Share on other sites

Popper era un filosofo, non uno scienziato, il principio di falsificabilità è un principio logico, ergo, cosa c'entra la falsificabilità che si applica alle teorie scientifiche?

Mi spiego meglio:

se da una legge A segue un fatto B, l'occorrenza di B non garantisce la verità di A.

Mentre invece dalla falsità di B posso inferire la falsità di A

E' semplicemente un'inferenza di logica proposizionale, cosa vuoi falsificare!?

Link to comment
Share on other sites

6 hours ago, passworld said:

I geni hanno questo difetto: sono costretti da qualcuno, qualcosa o da tutte e due questi "demoni" a pensare, fare, costruire, creare, scrivere.... Togliendo i "demoni", il genio diventa un uomo normale, una donna normale

La scienza è osservazione, comprensione, descrizione, deduzione, verifiche etc.
Anche una persona poco intelligente può fare scienza, però a bassissimi livelli.
La genialità non è altro che un livello di intelligenza naturale molto alto.
Un genio pensa rapidamente e il suo ragionamento va lontano.
Ma intelligenza non basta per essere una brava persona, o un uomo giusto.
L'intelligenza, la puoi sfruttare per il 'bene' se accompagnata da coscienza o per il 'male' in assenza di coscienza.
Intelligenza e coscienza non sono sinonimi, sono due cose indipendenti.
Più sei intelligente e più sei a rischio di desiderare soldi e potere al posto di verità e amore.
Meno sei intelligente e più sei a rischio di rimanere ingannato e manipolato dal regime di turno o da qualche truffatore.
Un genio non può diventare una persona "normale", mai, dato che ha un cervello differente dalla maggioranza.
L'interferenza esterna positiva o negativa riguarda tutti gli uomini.
Anche se, il genio ha più strumenti per agire nella società e per influenzarla.
Il genio può essere aiutato dal creatore come può essere tentato dal distruttore.
Nel secondo caso, se accetta le proposte del cornuto allora si trasforma in un demone, ma fa parte del gioco.
Il rischio c'è, esattamente come esiste il vantaggio, per l'umanità intera, quando l'intelligenza di un genio viene orientata verso il bene di tutti e non verso il male di tutti (il bene dei pochi è solo un'illusione).
Per questo motivo è necessario demistificare la religione e spiritualizzare la scienza.
In effetti, lo scienziato ha bisogno dello 'spirito', che tra l'altro si trova anche nella religione demistificata ovvero la vera spiritualità originaria.
Non è che puoi umanizzare la ricerca scientifica con le chiacchiere, servono i fatti e progetti concreti a lungo termine.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 6 Guests (See full list)

    • There are no registered users currently online
  • Recently Browsing

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...