Jump to content

IPNOSI REGRESSIVA


Recommended Posts

BRIAN WEISS

Pur avendo molti dubbi sulla regressione ipnotica, e cioè sull'autenticità delle comunicazioni, penso che alcune siano vere, cioè corrispondano a realtà e non a fantasie. Io credo comunque che sia possibile la regressione solo all'ultima vita, e non a tante vite come emerge dalla regressione. Lo spirito infatti si ristruttura l'anima e perde praticamente tutti i ricordi relativi a vite precedenti. Solo per un errore possono rimanere degli "spiragli" nell'anima, o meglio delle permanenze di ricordi relativi all'ultima vita. Questi generalmente si manifestano come Flash o più spesso come predisposizioni a svolgere determinate funzioni. Le forti predisposizioni infatti dovrebbero far riflettere non potendole far risalire a genitori o parenti che quelle predisposizini non avevano. Le predisposizioni legate all'ultima vita sono comunissime, mentre sono rarissimi i ricordi ben strutturati; quello che è capitato a me penso sia abbastanza raro. Eè probabile che io già nella primissima infanzia abbia avuto alcuni Flash, che poi ho elaborato forse mettendoci qualcosa di questa vita, anzi è probabile che molto sia stato elaborato. Certe immagini molto forti comunque penso siano autentiche. Questo lo dico in base alle comunicazioni dell'Entità Andrea (andate su YouTube e digitate Entità a)il quale esclude che si possa avere un ricordo "organico" dell'ultima vita, ma solo qualche Flash. Io invece ho un raccordo più che organico, anche se potrei scrivere al massimo due pagine e non un libro come hanno fatto certi. I libri con dovizia di particolari non sono possibili, massimo una-due pagine. Relativamente alla regressione ipnotica ho seguito alcune regressioni di Brian Weiss e devo dire che non credo che sia così semplice far emergere ricordi di vite passate ed in modo così organico per giunta. Questo significherebbe che l'Entità Andrea si è sbagliata o a voluto minimizzare la cosa. Se fosse vero quello che emerge dalla regressione ipnotica di Brian Weiss o di altri significherebbe che l'anima è strutturata in modo diverso da come è stata descritta dall'Entità Andrea, con tutto il suo patrimonio di ricordi e di vite passate, ma io credo abbia più ragione l'entità rispetto a quanto emerge dalla regressione ipnotica. Certo quando una persona si mette a parlare correttamente cinese o aramaico, senza sapere nessuna parola di quelle lingue c'è sicuramente da riflettere. Chi ha ragione?? Una delle particolarità che emergono dall'intervista a Brian Weiss e che è abbastanza curiosa è che quello che dice Weiss è in sintesi esattamente quello che dice l'Entità Andrea in migliaia di pagine, una particolarità che fa riflettere, Dalla regressione Weiss estrapola e matura gli stessi concetti che troviamo nelle comunicazioni dell'Entità Andrea, anche se in forma estremamente sintetica: 

 

 

Link to comment
Share on other sites

AUTOBIOGRAFIA DI UN REINCARNATO DI EDWAR W RYALL

Nel frattempo volevo segnalare un libro di un reincarnato che in parte ricorda un po la mia storia. Anche Edward W. Ryall ha cominciato ad avere i suoi primi ricordi da piccolissimo, però ha avuto molti più ricordi di me, e l'ultimo ricordo è che si confrontava con un altro soldato su un prato, in sella ad un cavallo entrambi, l'altro soldato ha avuto la meglio, l'ultimo ricordo è la spada che gli tranciava il collo, poi più nulla.

“Fin dai primi anni di questa vita ho avuto dei ricordi di una esistenza precedente``. Cosi inizia questo incredibile libro testimonianza.

L’Autore in una vita precedente era il contadino John Fletcher, nato in Inghilterra nel 1645 e perito tragicamente nella battaglia di Segedmoor. La sua di quel tempo fu un’esistenza normale, quella di un uomo di campagna come tanti, ciò nondimeno fu colma di avvenimenti importanti e significativi. Con una grandissima quantità di particolari Ryall fa riemergere dalla sua coscienza una storia semplice ma avvincente, affrescando una testimonianza di vita nell’Inghilterra del 1600 a dir poco eccezionale.

Edward W. Ryall è un uomo come tanti. Non ha mai sognato ad occhi aperti ma sin da piccolo ha sempre avute ricordi, a volte limpidissimi, di un’altra vita. Pregiudizi ed incomprensioni, l`opposizione della famiglia prima e della moglie poi, gli hanno impedito per anni di rendere pubblica questa sua esperienza affascinante, ma l’impeto del ricordo ha avuto la meglio. Oggi Ryall - che ha già superato la sessantina , ha finalmente rotto gli indugi ed ha raccolto in questo diario tutte le sue memore antiche, autorevolmente e sempre confermate da fatti storici realmente accaduti.

Ma quello che è significativo è che Edward W. Ryall ha avuto in questa vita l'intromissione violenta di un personaggio della vita precedente.

Nel 1944 era ufficiale inglese e stava attraversando con altri soldati un campo coltivato, quando ha sentito distintamente la voce di sua moglie della vita precedente che gli ha detto "fermati"; e dice era proprio la voce di mia moglie della vita precedente perchè aveva un timbro particolare, inconfondibile. A quel "fermati" Edward W. Ryall prontamente si è fermato. Se avesse fatto un altro passo in avanti avrebbe pestato su una mina, ma quel "fermati" gli ha fatto subito rivolgere gli occhi a terra ed ha visto che una spanna più avanti il terreno era mosso. Subito è stata individuata la mina. Quella voce gli aveva salvato la vita.

Così penso che anche noi siamo continuamente seguiti dai nostri cari e chissà quante volte ci hanno salvato la vita, magari non con un intervento così eclatante, ma con un consiglio interiore.

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 5 Guests (See full list)

    • There are no registered users currently online
  • Recently Browsing

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...