Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Dipendenti pubblici vs autonomi

ciao darwin

  • Per cortesia connettiti per rispondere
65 risposte a questa discussione

#41 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 21377 messaggi

Inviato 25 marzo 2021 - 06:28

Non ti preoccupare.
Come già detto, nessuno qui dà il voto. :asdsi:

Se ti interessa capire meglio, sentiti libero di domandare.
Sarò ben lieto di spiegarmi meglio.

Forse sono io che mi esprimo male, e me ne scuso anche di più.

tu dici ad esempio che le logiche del pubblico non sono attuabili nel privato.

il fatto è che non si può comparare la cosa.
forse parliamo di burocrazia?
forse parliamo di cosa?

capisci se non riesco ad afferrare il senso perché si parla di una cosa così diafana che sfugge.

sappiamo tutti quel che non va ma cosa di preciso?
è solamente il privilegio?

abbiamo toccato n temi eppure.
di cosa si sta parlando per davvero?

edit: ad ogni modo non sono contributivo quindi passo
Samsara 1 - Nirvana 0



#42 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11843 messaggi

Inviato 25 marzo 2021 - 06:34

L'importante è avere le idee chiare.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#43 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 25 marzo 2021 - 06:58

A me sembra di vedere competizione darwinania anche tra i dipendenti pubblici distanti due scrivanie all'interno della stessa stanza.

 

L'istinto a competere (trovare un posto al sole) lo abbiamo ricevuto tutti alla nascita, lo si può manifestare se sei capitano d'impresa e se sei impiegato del catasto.

Per me essere imprenditori  di se stessi (anche quando sei impiegato del catasto) non ha un'accezione negativa,  è legato ad una concezione selvaggia della vita? Si, ma il selvaticume è un aspetto come un altro delle nostre esistenze, ha i suoi risvolti positivi, quindi prima ne prendiamo atto meglio è.

Mettersi nelle condizione di sopravvivere non è essere cattivi o stronzi e lo si fa sempreeeeeee usando i bisogni gli altri, sempre. Anche quando fai il volontario.
 

Il posto fisso rappresenta la sicurezza per alcuni, il famoso posto al sole. Deriva anche questo dal nostro essere ''selvaggi''.

 

 

Cercare la sicurezza è da selvaggi quanto cercare di sopravvivere cercando di ''emergere''.
 

 

Per me non è vero.

Una persona che ha una certa empatia, per esempio, messa a fare l'impiegato, non diventerà mai un ''burocrate'' (per usare i tuoi esempi); così come un amante dell'ordine, della precisione, messo a vendere bibite, non sarà mai un bravo venditore (i famosi danni di cui parlavo prima)

Se sei ladro dentro, lo sei al catasto, lo sei se sei infermiere, ecc o lo sei se fai il volontario.

 

Questa concezione che maneggiare/gestire soldi è pericolo di per sè, e che invece ah, che bello lavoro gratis e me sento meglio, bah...su che cosa si poggia?

I soldi sono un tabù?

 

 

@ occhi

 

la decisione di pagare i tuoi dipendenti il 30% in più, come è nata?

 

Ma infatti abbiamo appena vinto un bel Darwin Award vedo :mrgreen: .



#44 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4645 messaggi

Inviato 25 marzo 2021 - 10:09

tu dici ad esempio che le logiche del pubblico non sono attuabili nel privato.

il fatto è che non si può comparare la cosa.
forse parliamo di burocrazia?
forse parliamo di cosa?

capisci se non riesco ad afferrare il senso perché si parla di una cosa così diafana che sfugge.

sappiamo tutti quel che non va ma cosa di preciso?
è solamente il privilegio?

abbiamo toccato n temi eppure.
di cosa si sta parlando per davvero?

edit: ad ogni modo non sono contributivo quindi passo

 

Ma forse era solo un lungo giro di valzer, per ripetere la solfa liberista e aziendalista del pubblico parassita contro il privato laborioso - cioè la vita come "impresa" dei capitani coraggiosi e gli equipaggi di marinai avventurosi col tatuaggio della partita IVA.

La riflessione sul lavoro era tutta una scusa per parlare delle ferie pagate degli insegnanti contro la vita grama dei porchettari - o dei tassisti, tanto cari ad Alemanno.

 

Su questo piano anche io mi sento poco contributivo.



#45 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11843 messaggi

Inviato 25 marzo 2021 - 10:36

Ma forse era solo un lungo giro di valzer, per ripetere la solfa liberista e aziendalista del pubblico parassita contro il privato laborioso - cioè la vita come "impresa" dei capitani coraggiosi e gli equipaggi di marinai avventurosi col tatuaggio della partita IVA.
La riflessione sul lavoro era tutta una scusa per parlare delle ferie pagate degli insegnanti contro la vita grama dei porchettari - o dei tassisti, tanto cari ad Alemanno.

Non hai capito granché, ma non mi meraviglia.

Credo di aver fatto un discorso realista, e quindi per tua definizione, di destra. :tajo:

E ovviamente mi scuso per questo. :asdsi:

Su questo piano anche io mi sento poco contributivo.

Niente di nuovo.

Però puoi parlarci del contadino dalle mani grosse.

Ohhhh, gloria a dio.


Ecco.
Hai usato un'altra frase di destra... :bb:
Non si fa!

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#46 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4645 messaggi

Inviato 25 marzo 2021 - 11:29

Non hai capito granché, ma non mi meraviglia.

Credo di aver fatto un discorso realista, e quindi per tua definizione, di destra. :tajo:

E ovviamente mi scuso per questo. :asdsi:

Niente di nuovo.

Però puoi parlarci del contadino dalle mani grosse.


Ecco.
Hai usato un'altra frase di destra... :bb:
Non si fa!

 

Ti sei sentito chiamato in causa erroneamnte.

Non mi riferivo ai tuoi post, anche perché - come quasi sempre - non vanno né in una direzione né nell'altra, o meglio vanno sia in una direzione sia nell'altra, che è lo stesso.

 

Il realismo è fondamentalmente di destra - è la vera forza della destra, perché corrisponde al senso comune.

 

Parlare di dio, oggi, significa fare un discorso tutt'altro che di destra - Salvini infatti dice "il buon Dio", che è un'altra cosa.



#47 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11843 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 03:35

Ti sei sentito chiamato in causa erroneamnte.

Hai dato una risposta ad un post di Uedra, che stava quotando me da svariati scambi. Il post che hai quotato inizia con un chiarissimo "Tu dici che...", dove "tu" è riferito a me.

Capisco che la logica non sia di sinistra ma almeno la comprensione del testo scritto dovrebbe esserti familiare.
Ma forse è il motivo per cui ora lavori gratuitamente.

Il realismo è fondamentalmente di destra - è la vera forza della destra, perché corrisponde al senso comune.

Ed io pensavo che il realismo poggiasse sulla realtà.
E si contrapponesse all'idealismo illusorio di taluni ambienti radicalchiccosi.

Comunque se vuoi entrare nel merito della discussione e quotarmi direttamente, sentiti libero.
Altrimenti non ho voglia di parlare del nulla, con chi nega l'evidenza per poi prendere un avvertimento come la povera Purple.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#48 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 21377 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 07:18

cmq io ho lavorato per un anno come consulente di cassa depositi e prestiti quindi MOLTO pubblico.

tutti i ragazzi con cui ho lavorato erano molto produttivi.
ho trovato un atteggiamento più lassista nei 'vecchi'. un menefreghismo che ho riscontrato in tante altre aziende. il vantaggio del mio lavoro era quello di vedere come lavoravano un sacco di realtà diverse e per la mia limitata esperienza ho trovato gente che lavorava.

idem per altri miei ex colleghi in Anas.

parlo del primo decennio del 2000.

certo se cambiava il governo i nostri progetti venivano congelati ma è questa la più grande idiozia che ho trovato lavorando a contatto con il pubblico.

ora lavoro con il privatissimo. PMI soprattutto. e lì vedo cose altrettanto allucinanti. come gente solo perché gli dai in mano un software credono che non fai un cazzo e che le cose non gliele fai pagare o gli sviluppi glieli dai il giorno dopo.

lì è solo ed esclusivamente nel 99% dei casi una questione di denaro. se costa poco lo faccio sennò faccio a mano.

quindi un imprenditore ritiene che il mio lavoro sia una cavolata e che non debba riconoscermi il giusto prezzo al mio lavoro.

anche questo è un lato del discorso in quanto se dovesse gestirmi un mio cliente falliremmo dopo 3 settimane
  • Anarko piace questo
Samsara 1 - Nirvana 0

#49 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 12331 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 07:25

Anche nel mio lavoro la gente pensa che si tratti di fare “due disegnini” dei quali non capiscono il prezzo. E spesso i potenziali committenti pensano di sdebitarsi facendomi due sorrisi in finta amicizia e dicendo “Dai, vieni a bere il caffè a casa mia, così mi dai qualche idea”.
Con la libera professione non è semplice sopravvivere, difatti sto pensando di smettere, mi converrebbe di più il reddito di cittadinanza, per dire.

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#50 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 21377 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 07:29

ma infatti molte volte il lavoro in generale non è proprio valutato.

tu spendi tempo testa prearazio etc e ti dicono che fai giusto 2 disegni.

in genere si tende a considerare il nostro di lavoro più importante di quello degli altri
Samsara 1 - Nirvana 0

#51 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 12331 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 08:25

ma infatti molte volte il lavoro in generale non è proprio valutato.

tu spendi tempo testa prearazio etc e ti dicono che fai giusto 2 disegni.

in genere si tende a considerare il nostro di lavoro più importante di quello degli altri

Io non considero il mio lavoro più importante di quello degli altri, non mi pongo il problema, chiaro che un intervento non essenziale di ridistribuzione interna non è paragonabile ad un intervento medico salvavita, ma se già consideriamo le ristrutturazioni, si può evitare ti crolli il tetto in testa.
Comunque con la gente a casa anche queste pratiche vengono rimandate, non puoi avere la famiglia tutta costretta a casa e farti scoperchiare il tetto, e neanche avere calcinacci in giro o martelli pneumatici che vanno quando sei in smartworking o in Dad.
  • Il Morto piace questo

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#52 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 21377 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 08:38

Io non considero il mio lavoro più importante di quello degli altri, non mi pongo il problema, chiaro che un intervento non essenziale di ridistribuzione interna non è paragonabile ad un intervento medico salvavita, ma se già consideriamo le ristrutturazioni, si può evitare ti crolli il tetto in testa.
Comunque con la gente a casa anche queste pratiche vengono rimandate, non puoi avere la famiglia tutta costretta a casa e farti scoperchiare il tetto, e neanche avere calcinacci in giro o martelli pneumatici che vanno quando sei in smartworking o in Dad.

 

appunto.

dietro tu ci hai messo il tuo lavoro che da un valore aggiunto alla cosa.

come evitare che ti crolli il tetto.

non è solo e sempre una questione di ci metti poco, cosa vuoi che sia, etc etc.

 

perchè il tuo lavoro va pagato.

 

per anni io ho fatto da "capo torretta" per un servizio di assistenza software.

dovevi intervenire in fretta e bene con delle scadenze precise che se bucavi il serivzio pagavi penali, eppure ogni volta la frase era "tanto lo so che non ci mettete un cazzo, che ce lo fate in 5 minuti".

un giorno il mio team ha fatto notte per un problema causato da un job lanciato da un cliente.

 

ed era in una dittaautomobilistica. lui semplicemente dato che c'era un ponte e non si lavorava (in italia) ha lanciato una cosa che ha mandato in crash il sistema.

peccato che gestissimo 14 company in tutta europa per quella azienda che lavoravano quasi tutte.

 

ci siamo sentiti dire che tanto eravamo lì a non fare un cazzo e che venivamo pagati profumatamente.

 

il rispetto... questo sconosciuto.

 

non si riconosce più il valore sociale del lavoro. che se io vengo da te è perchè non ho il tempo o le capacità di farlo da solo. quindi porta almeno un minimo di rispetto.

eppure è così.

a non fare un cazzo sono sempre gli altri.

 

poi con i servizi non ne parliamo nemmeno.

sono valutati meno della merda

 

PS: lasciando cadere quello che hai detto nel finale del tuo post, perchè è allucinante il ritorno negativo che ha sta pandemia sul lavoro della gente.... senza parole 


  • Pandora piace questo
Samsara 1 - Nirvana 0

#53 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 12331 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 09:22

Ma anche quando non si è in zona rossa la gente rimanda questi lavori, a parte per chi subisce l’incertezza economica per cui non vai a prenderti un debito, il problema è che ci hanno abituato a dire le cose dalla sera alla mattina per cui non puoi nemmeno organizzarti o pianificare perché non sai quando come e se ti rinchiuderanno in casa senza darti preavviso, per cui si preferisce non correre rischi e restare così come si è, si preferisce aspettare. Giustamente eh. Però io le spese le ho anche se non lavoro.
La mancanza di rispetto del lavoro comunque c’era anche prima della pandemia, per la mia categoria.
  • Il Morto piace questo

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#54 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 21377 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 09:34

Ma anche quando non si è in zona rossa la gente rimanda questi lavori, a parte per chi subisce l’incertezza economica per cui non vai a prenderti un debito, il problema è che ci hanno abituato a dire le cose dalla sera alla mattina per cui non puoi nemmeno organizzarti o pianificare perché non sai quando come e se ti rinchiuderanno in casa senza darti preavviso, per cui si preferisce non correre rischi e restare così come si è, si preferisce aspettare. Giustamente eh. Però io le spese le ho anche se non lavoro.
La mancanza di rispetto del lavoro comunque c’era anche prima della pandemia, per la mia categoria.

 

assolutamente sì. non è che hanno preso a prendermi a pesci in faccia da ieri :asdsi:

ti parlo del mio vecchio lavoro quindi ormai roba vecchia minimo 3 anni.

 

adesso ancora quando rispondo al telefono trovo persone incazzatissime o che hanno in mente solo di chiudere in fretta.

 

pensa che il servizio a cui ci appoggiamo per la FE è stato impattato dall'incendio di qualche tempo fa al data center.

cioè ero a casa, il bimbo mi piangeva. ho preso una chiamata per dare una mano e la tizia alla mia proposta id essere ricontattata mi ha detto: "lo sento che hai il bimbo che piange ma io ho problemi alla fattura elettronica"

:tajo:

 

non aveva torto, ma sticazzi :tajo:

 

cmq le spese le hai per forza e questa è la dimostrazione che in italia il lavoro non conta un cazzo per nessuno perchè sennò ci avrebbero anche pensato.

dopo un anno casistiche ne hanno accumulate...

tutto il fatturato perso a causa del fatto che la gente giustamente rimanda come lo quantifichi?

esisteranno studi di settore per cui un architetto piva guadagna x in media...

 

eppure quando parli di reddito universale sembra che fai la pubblicità alle persone che si fumano le canne sul divano...

 

cmq per tornare on topic non ne ho un'altra.

quindi per me ultimo ot


Samsara 1 - Nirvana 0

#55 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 12331 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 10:07

assolutamente sì. non è che hanno preso a prendermi a pesci in faccia da ieri :asdsi:
ti parlo del mio vecchio lavoro quindi ormai roba vecchia minimo 3 anni.

adesso ancora quando rispondo al telefono trovo persone incazzatissime o che hanno in mente solo di chiudere in fretta.

pensa che il servizio a cui ci appoggiamo per la FE è stato impattato dall'incendio di qualche tempo fa al data center.
cioè ero a casa, il bimbo mi piangeva. ho preso una chiamata per dare una mano e la tizia alla mia proposta id essere ricontattata mi ha detto: "lo sento che hai il bimbo che piange ma io ho problemi alla fattura elettronica"
:tajo:

non aveva torto, ma sticazzi :tajo:

cmq le spese le hai per forza e questa è la dimostrazione che in italia il lavoro non conta un cazzo per nessuno perchè sennò ci avrebbero anche pensato.
dopo un anno casistiche ne hanno accumulate...
tutto il fatturato perso a causa del fatto che la gente giustamente rimanda come lo quantifichi?
esisteranno studi di settore per cui un architetto piva guadagna x in media...

eppure quando parli di reddito universale sembra che fai la pubblicità alle persone che si fumano le canne sul divano...

cmq per tornare on topic non ne ho un'altra.
quindi per me ultimo ot

È la condizione estrema di una lavoratrice autonoma, nel mio intervento manca il confronto con la condizione dei dipendenti.. che sta in una tranquillità economica che io non ho mai avuto.
So che dovrei ma non sono nemmeno troppo preoccupata. In qualche modo sopravviverò e non ho voglia di invidiare nessuno o di fare i conti in tasca agli altri, tanto farebbe male solo a me indulgere in pensieri rosiconi. Andra’ come andrà. :asdsi:
  • Il Morto piace questo

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#56 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4645 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 11:48

Hai dato una risposta ad un post di Uedra, che stava quotando me da svariati scambi. Il post che hai quotato inizia con un chiarissimo "Tu dici che...", dove "tu" è riferito a me.

Capisco che la logica non sia di sinistra ma almeno la comprensione del testo scritto dovrebbe esserti familiare.
Ma forse è il motivo per cui ora lavori gratuitamente.

Ed io pensavo che il realismo poggiasse sulla realtà.
E si contrapponesse all'idealismo illusorio di taluni ambienti radicalchiccosi.

Comunque se vuoi entrare nel merito della discussione e quotarmi direttamente, sentiti libero.
Altrimenti non ho voglia di parlare del nulla, con chi nega l'evidenza per poi prendere un avvertimento come la povera Purple.

 

Hai dato una risposta ad un post di Uedra, che stava quotando me da svariati scambi. Il post che hai quotato inizia con un chiarissimo "Tu dici che...", dove "tu" è riferito a me.

 

Avrei dovuto semmai quotare Malia, dato che il lungo giro di valzer si riferisce all'impostazione del thread che appariva originariamnte indirizzato alla riflessione bipartizan, laddove invece da parte sua si è ben presto rivelata una decisa visione liberistica e filo-privatistica.

Invece io mi rivolgevo esattamnte a Morto, ossia al suo sconcerto verso la difficoltà di individuare il nocciolo dell'argomento - l'intero argomento, l'intero andamnto del thread - quindi semmai distoglievo, di fatto, Morto dal soffermarsi a polemizzare con te - polemizzare con te è una cosa che io tendo a non fare mai, in merito a vari argomenti, perché i tuoi interventi sono spesso fatti di una disamina elencativa, in cui enumeri "la cosa A", "la cosa B", "la cosa  C", dicendo qua e là anche cose condivisibili su A, B e C, ma senza dare un senso, dare una direzione conclusiva da condividere o da rifiutare.

 

Ma forse è il motivo per cui ora lavori gratuitamente.

 

Ecco, questo genere di accenni velenosetti sono il motivo per cui ci si ritrova spesso a polemizzare con te sul nulla, o meglio, su punzecciature, battutne di carattere personale, volte a delegittimare sul piano mentale - battutine che se le facessimo tutti, ogni volta che pensiamo ce ne sia l'appiglio, il forum si trasformerebbe in una gazzarra.

Comunque ora non lavoro gratuitamnte, ma semplicemente non c'è lavoro, a causa del lockdown.

E' vero comunque che ho una particolare tendenza a non farmi pagare, per varie ragioni, che non ho nessuna voglia di spiegare qui, adesso, in risposta a te.

 

Ed io pensavo che il realismo poggiasse sulla realtà.
E si contrapponesse all'idealismo illusorio di taluni ambienti radicalchiccos
i.

 

Ovvio che il realismo poggia sulla realtà.

Anche la forza della destra è reale, e sopravvive trionfalmente al passare delle stagioni politiche.

Ma il realismo non è quella cosa che sembri intendere te.

Si diventa radicalcicciosi proprio per realismo, per esempio - anche l'idealismo vacuo fa parte del realismo, come il suo dirimpettaio, il cinghialismo delle ruspe - buonismo contro stronzismo.



#57 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11843 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 12:08

Ecco, questo genere di accenni velenosetti sono il motivo per cui ci si ritrova spesso a polemizzare con te sul nulla, o meglio, su punzecciature, battutne di carattere personale, volte a delegittimare sul piano mentale - battutine che se le facessimo tutti, ogni volta che pensiamo ce ne sia l'appiglio, il forum si trasformerebbe in una gazzarra.



La mia battuta velenosa era solo una risposta a questa tua battuta velenosa.

Non mi riferivo ai tuoi post, anche perché - come quasi sempre - non vanno né in una direzione né nell'altra, o meglio vanno sia in una direzione sia nell'altra, che è lo stesso.
 


volta a delegittimare i miei interventi.

Quindi, se non le vuoi ricevere, non le fare.

Saluti.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#58 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 26 marzo 2021 - 12:41


Però puoi parlarci del contadino dalle mani grosse.

 

 

Perché questa non era una frecciata :tajo:, si sa, la cosa continua con "contadino mani grosse e cervello fino" e vale anche l'inverso a volte.



#59 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9392 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 01:13

Ma infatti abbiamo appena vinto un bel Darwin Award vedo :mrgreen: .

Non l'ho capita. Cosa vuol dire?



#60 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9392 messaggi

Inviato 26 marzo 2021 - 01:20


Ora, tornando a questa famigerata "guerra tra poveri".

Da dipendente privato mi danno fastidio i privilegi del pubblico.

Li vorrei anche per me?

No.

Perchè (a mio parere) sono illogici, contro ogni buon senso e comporterebbero in breve tempo il fallimento di ogni ditta.

Essere inefficienti e passarla liscia fino alla pensione, è per me un privilegio rispetto a chi si fa il culo per essere efficiente.

 

Non lo vorrei neanche io per me, e non ne faccio una questione di soldi (stipendio fisso o ferie pagate: per me potrebbero essere tutti ricoperti di oro); 

 

non posso fare a meno di  sclerare davanti a veri e propri reati che si compiono ai danni di tutti, e che boh, contro i quali non si può neanche battersi, tanto è spesso il muro di gomma che li protegge.

 

Se lo stesso reato fosse commesso da un privato, avrei una probabilità 90 volte maggiore di essere risarcita del danno ricevuto.

 

Se lo stesso reato, o semplici inadempienze, fossero commesse da un privato, il privato sarebbe sommerso da cause legali e richieste di risarcimento, che lo ridurrebbero appunto al fallimento.

 

La questione non è nè di destra nè di sinistra, Ombra.






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 visitatori, 0 utenti anonimi