Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Virus mortale misterioso in Cina si sta diffondendo

virus

  • Per cortesia connettiti per rispondere
11435 risposte a questa discussione

#11421 Wish You Were Here

Wish You Were Here

    Super Utente

  • Utenti
  • 4337 messaggi

Inviato 05 maggio 2021 - 07:03

Wish, pure tu però eh...Fantasilandia.

 

Il tuo modo di interloquire è piuttosto fastidioso.

 

Devi scegliere Malia, o rispondi argomentando o non mi quoti. Deciti.

 

Perchè poi sei tu che fai la vittima e l'offesa, non certo io.


Dopo Altamira, tutto è decadenza (Pablo Picasso)




#11422 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 21377 messaggi

Inviato 05 maggio 2021 - 07:55

Non dico solo questo, mi sa che ti sei perso una parte importante del mio discorso, o forse sono io che non te l'ho spiegata bene: se ci si limita a levargli in consenso criticando e basta si arriva al risultato che dici.

E' chiaro che senza una ferma presa di posizione e senza agire non si combina niente. E' necessario mettere i governanti con le spalle al muro, fargli sapere che il Re è nudo, che non possono più nascondersi. E per farlo occorre prendere consapevolezza delle possibili alternative e attivarsi perchè sempre più persone ne siano a conoscenza.


allora siamo in due :asdsi:

ovvero attivismo e testimonianza come ho detto prima.

ecco io questa parte approvo della politica diciamo della gente normale.
anche se non è un vero esempio è un po' come un di Maio che alla fine diventa un ragioniere della politica e un dibba che alla fin fine li ha mandati a fare in culo un po' perché non ci si ritrova e lo dice e se ne va.

è un esempio eh per tagliare corto

scusa ma scrivo con un bimbino in braccio che prova a dormire.

:tajo:
Samsara 1 - Nirvana 0

#11423 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 9137 messaggi

Inviato 05 maggio 2021 - 08:14

All'inizio erano persone “assassinate” negli ospedali con l'intubazione. Poi è diventata “tutta gente che sarebbe morta lo stesso” perché già malata o fragile. Ora è tutta gente che potrebbe essere curata a casa con qualche bustina di aulin (una manna per il fegato). Ma siccome nemmeno i test molecolari sono affidabili, proprio per nulla, come capire chi “trattare precocemente”? Semplice, si somministra un cofano di medicine (di bigpharma, la stessa che produce i test ma che torna affidabile purché non si tratti di vaccini) a chiunque accusa bruciore di gola, un po' di tosse o mal di testa. Proprio un minuto dopo: precoce!

La dittatura avanza? A me pare la solita, democratica libbertà di dire/scrivere idiozie. La dittatura sarebbe un miglioramento in certi casi.

Ecco appiattire tutto in due righe e sparare sull'ambulanza per il piacere di aver fatto del tuo è da appassionato del dire tutto per non dire neinte...Capisco la foga del momento ma poi hai fatto la figura di chi non ha capito nulla e reagisce di pancia


"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#11424 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2814 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 03:29

il mio governatore ligure è la classica banderuola, va dove tira il vento. All'inizio pandemia spingeva per le chiusure, poi magicamente a inizio Maggio 2020 ha iniziato a spingere per riaprire tutto in vista dell'estate, poi a metà Ottobre 2020 ha ricominciato a spingere per le chiusure dicendo "attenzione il virus gira".

 

La Liguria ha cmq sempre tenuto i casi bassi, non abbiamo mai avuto picchi come altre regioni e moltissime zone come la mia  hanno sempre avuto bassisimi casi addirittura zero.

Ed ecco  che il nostro governatore è tornato alla ricarica, in vista dell'arrivo dell'estate sta nuovamente spingendo per riaprire tutto e me lo sento già che a metà Ottobre tornerà a spingere per richiudere tutto. 


Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui

#11425 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 06:30

All'inizio erano persone “assassinate” negli ospedali con l'intubazione. Poi è diventata “tutta gente che sarebbe morta lo stesso” perché già malata o fragile. Ora è tutta gente che potrebbe essere curata a casa con qualche bustina di aulin (una manna per il fegato). Ma siccome nemmeno i test molecolari sono affidabili, proprio per nulla, come capire chi “trattare precocemente”? Semplice, si somministra un cofano di medicine (di bigpharma, la stessa che produce i test ma che torna affidabile purché non si tratti di vaccini) a chiunque accusa bruciore di gola, un po' di tosse o mal di testa. Proprio un minuto dopo: precoce!

 

E se si torna indietro nel tempo:

2018, il ponte Morandi non è mai crollato anzi è crollato ma ma perché qualcuno lo ha fatto crollare apposta, ma non c'è stato nessun morto anzi si ma erano tutti d'accordo.

 

2015 / 2016, le stragi di Parigi, Bruxelles e Nizza? False flag. Tutto finto nessun morto, quelli mostrati in TV erano manichini. 

 

Attentato 11 settembre 2001, False flag. Le Torri gemelle non sono mai crollate, tutto finto, anzi no sono crollate ma per mano degli USA per non pagare le assicurazioni. Gli aerei visti in TV erano fotomontaggi.

 

Sono 3 eventi su un numero enorme, dietro ci sono i soliti complottari che saltellano da un forum all'altro e usano sempre le stesse parole prese da altri ma che ripetono a pappagallo.

 

Con questo virus ci si poteva aspettare qualcosa di diverso da questa gente? Il giorno prima non è morto nessuno perché il virus non esiste, il giorno dopo si qualcuno è morto ma perché era vecchio e senza vitamina D, il giorno gioo dopo ancora è tutta colpa di Bill Gates guarda che occhiali che ha  :D

 

 

La dittatura avanza? A me pare la solita, democratica libbertà di dire/scrivere idiozie. La dittatura sarebbe un miglioramento in certi casi.

 

Fascista!  :D 

 

Questa gente fa parte di una grande massa di soggetti che si appellano al diritto di esprimere la propria opinione nonostante non solo non hanno delle opinioni, men che meno competenze, il massimo che riescono a fare è vomitare cazzate sfruttando internet. Ma la cosa bizzarra è che 1 minuto prima ti accusano di essere un appecorato dalla TV, 5 minuti dopo blaterano su notizie palesemente false che hanno scovato su Facebook, Telegram, Youtube o siti di bufale.

 

Sulla base del diritto di parola, uno potrebbe chiedersi se può condividere pubblicamente con tutto il mondo i propri pensieri, opinioni, etc. Certo che può, con alcuni ovvi limiti ma può farlo. Sono molti però quelli che non si pongono la domanda più importante del diritto di parla: "Ma ho qualcosa da dire? Qualcosa che abbia un senso? Qualcosa che possa stimolare una conversazione.

 

Politicamente io non sono di destra ma la tua frase: "La dittatura sarebbe un miglioramento in certi casi", la condivido in pieno perché la libertà di parola è un privilegio non un diritto, in un mondo democratico e civile.


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#11426 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2814 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 08:39

Qualcuno dovrebbe dire al governo che vuole fare la green card e il green pass, che molti turisti sia stranieri che italiani sono già in movimento e quindi sono già nelle varie località turistiche. A che servono questi pass se le persone sono già in giro? Arrivano sempre tardi 🤣🤣🤣🤣
Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui

#11427 mario61

mario61

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3209 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 09:12

TEST COGNITIVI DI MASSA RIVELANO L'IMPATTO DI COVID-19 SULL'INTELLETTO
 
Le informazioni sull'impatto della pandemia sulla salute mentale della nazione sono arrivate da un nuovo studio online per valutare le capacità cognitive, afferma Roger Highfield, Science Director.
L'analisi, che è in corso di revisione tra pari,  è stata condotta da Adam Hampshire all'Imperial College di Londra, insieme a Peter Hellyer e colleghi del King's College, e Sam Chamberlain a Southampton.
 
Le persone che si erano riprese dal COVID-19, comprese quelle prive di sintomi, hanno mostrato "deficit cognitivi significativi" durante il controllo per altri fattori. "Quando abbiamo visto i risultati per la prima volta, eravamo piuttosto allarmati, la variazione media era equivalente - grosso modo - a una sottoperformance di circa sette punti di QI".
 
"Alcuni aspetti della cognizione sono associati, non altri", afferma. "Ad esempio, le persone mostrano scarso rendimento dei compiti di misurazione dell'attenzione e delle facoltà linguistiche superiori, ma si comportano normalmente su altri aspetti come la memoria di parole." Sorprendentemente, potevamo anche vedere un deficit nelle capacità cognitive tra coloro che erano stati infettati ma non ricoverati.
 
'Abbiamo anche esaminato come è stata influenzata la salute mentale. Le persone che erano state ammalate mostravano sintomi elevati di depressione, ansia e stress post-traumatico , ma i deficit cognitivi sembravano essere distinti ".
 
I risultati del nostro test cognitivo di massa online, pubblicato nel 2012 sulla rivista Neuron , hanno fornito una visione dell'intelligenza più sfumata che sfidava l'idea tradizionale che dovesse essere ridotta a un unico numero, il QI.
Lo studio ha invece suggerito che c'erano almeno tre componenti distinte delle capacità cognitive umane che attingevano a diverse reti cerebrali: memoria a breve termine; ragionamento; e infine, una componente verbale.
Questo lavoro è stato controverso. Nonostante più di un secolo di studi, il tema dell'intelligenza è un campo di battaglia, anche perché "intelligenza" può essere definita in molti modi.
" il QI è una misura sintetica della capacità di un sistema altamente complesso che ha molte parti distinte".
Questo lavoro ha fornito supporto all'idea del cervello che attinge a reti diverse, a seconda del compito.
 
I risultati confermano l'idea che le nostre capacità cognitive dipendono dallo spostamento di complesse reti cerebrali, che cambiano in risposta al tipo di compito che una persona sta svolgendo, piuttosto che dipendere da regioni del cervello focalizzate sullo svolgimento di un lavoro. "I ricercatori hanno trascorso molti anni cercando di mappare le funzioni individuali alle singole regioni del cervello ma, in realtà, il cervello è molto più complesso".
Il cervello adotta stati diversi che sono ottimali per affrontare compiti diversi e, in ogni stato, forma reti transitorie che comprendono molte aree cerebrali diverse.
Questi profili cognitivi più dettagliati si stanno ora dimostrando utili per la ricerca in una varietà di popolazioni cliniche, dove i pazienti possono soffrire di diversi tipi di problemi cognitivi.
Applicando l'apprendimento automatico ai dati di imaging cerebrale, hanno dimostrato che i compiti cognitivi che i pazienti faticano a svolgere dopo una lesione cerebrale possono essere previsti dalla combinazione di connessioni di rete che sono state interrotte.
 
L'impatto della pandemia sulla salute cognitiva è emerso quando questo saggio di intelligenza multidimensionale è stato utilizzato per raccogliere dati da oltre 390.000 persone che hanno preso parte l'anno scorso a un esperimento della BBC, il Great British Intelligence Test .
Sono attualmente in corso ulteriori studi per cercare di capire se i problemi cognitivi sono correlati ai cambiamenti nel cervello dopo un'infezione da COVID-19.


#11428 Alexandɘr

Alexandɘr

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 691 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 10:32

Notavo anche io questa, che, a me, sembra una contraddizione. Vaccini a tappeto no, no buono; farmaci off-label a tappeto per pre-curare i positivi asintomaci e  (probabili) falsi positivi, si.

Che io poi i medici soprannominati dissidenti li appoggio pure, ma nel momento in cui chiedono il permesso e cioè le garanzie per poter operare...già mi si incrina qualcosa dentro. Se sei sicuro di quello che fai...sei sicuro. Se salvi delle vite statisticamente non sei soggetto a provvedimenti disciplinari. Non so come dirla in diplomatese.

Le contraddizioni dipendono dai punti di partenza e da quelli di arrivo. A parte il fatto che nel web c'è anche chi arriva a sostenere che gli ospedali son sempre stati vuoti e che i pazienti ripresi/fotografati sono attori pagati, così come chi contesta le restrizioni solo per ragioni economiche/sociali e si farebbe iniettare pure tutti i vaccini del mondo (tante tesi diverse che non si pestano i piedi finché ci si limita alla comune contestazione), il nodo centrale sta nell'assurdità di trattare isolatamente ma anche insieme aspetti diversissimi tra loro. A volte con qualche verità e a volte in modo errato o comunque forzato, ma spesso con la pretesa di produrre considerazioni generali senza accorgersi che il ragionamento non tiene. Aspetti burocratici a parte, la terapia domiciliare può anche funzionare su una data platea di persone, tuttavia bisogna intendersi sul “funzionare” e sull'obiettivo (che ufficialmente è ridurre le ospedalizzazioni). Senza contare che certe campane omettono totalmente di considerare che è normalissimo che sia trascorso tempo per definire o perfezionare un qualche protocollo domestico o un trattamento ospedaliero. Si preferisce distribuire colpe e urlare alla dittatura per partito preso. Invece di mettere in evidenza che insieme all'importanza della scienza, proprio questa pandemia ha messo in evidenza molti suoi limiti connessi non solo alle politiche sanitarie delle varie nazioni, per alcuni bisogna fare sempre e comunque dietrologia spicciola. D'altro canto se una delle critiche che si è sempre fatta è che le multinazionali “ci guadagnano”, come se l'utile fosse necessariamente sinonimo di opacità malgrado pressioni e interessi privati esistano perennemente in ogni campo, non è il massimo della coerenza arrivare a concludere che si risolve tutto somministrando un pacco di farmaci sulla base dei sintomi (non meno incerti dei tamponi per chiunque, medici di base compresi). Senza contare che è verosimile che gli effetti indesiderati dei vaccini anticovid siano sottostimati, ma è verosimile che lo siano pure quelli di certi farmaci. Quindi è la linea di fondo che a me pare illogica, non un singolo aspetto. Si usa una fonte per sostenere A, una per sostenere B, una per sostenere C, senza che le tre fonti siano in accordo tra loro. Il tutto, magari, per trarre una conclusione D che non solo è intrinsecamente contraddittoria ma si estende pure a deduzioni su aspetti ulteriori che non c'entrano nulla. Come fosse tutto ragionevole e accusando parallelamente altri di cecità o collaborazionismo. Il peculiare “vaccinocentrismo” di certe frange aggiunge solo un paradosso ad altri paradossi, nel senso che qualsiasi cosa diventa buona purché non si tratti di un vaccino. Persino prodotti provenienti dai medesimi malfattori che fanno i test inaffidabili e corrompono tutti i governi. Ma se davvero è tutto preordinato, son tutti complici e "niente tornerà come prima" dopo la pandemia (in una delle seicento versioni circa il movente), non si spiega perché gli stessi danni/effetti derivati (volutamente?) dai vaccini non possano essere indotti in tanti altri modi e perché siffatti governi-complici dovrebbero indietreggiare leggendo quattro scalmanati che online diffondono accuse contrastanti e non dimostrate.

 

mi spiace Alex, ma come al solito dimostri una capacità d'analisi pari a quella di un criceto. Non ho cambiato idea sulle cause della strage, quello che pensavo prima lo penso ora, e non c'è affatto contraddizione in quello che è il mio pensiero sulla strage perpetrata. Tante persone anziani fragili e già malate sarebbero comunque morte, come avviene periodicamente anche in altri anni precedenti alla covid

Che sarebbero morti tutti (o quasi) lo scrivevi anche tu commentando i dati su età e patologie dei deceduti (dati corretti, conclusione errata o falsata), come sostenevi tante altre cose contraddittorie. E il dato che riporti ora non può smentire - soprattutto per la scarsa forbice temporale - l'aumento statistico di morti su base annua in Italia, soprattutto nelle zone più colpite nella prima ondata. Aumento che da solo basta a polverizzare giudizi del tipo “robe che accadono sempre” o “i p.s. si intasano spesso”. Ad ogni modo, giusto per notare il tuo assurdo a 360° se te ne esci così, allora quando dici che si può evitare l'ospedalizzazione con le cure a casa dovresti specificare che anziani e fragili rischierebbero/morirebbero anche tra le mura domestiche, perché gli antiinfiammatori non sono certo un elisir per “moribondi” (che nell'ottica di quelli come te - difenzori del pobolo e della vita - sono pure persone che potevano campare molti altri anni). Invece esalti o minimizzi al variare dell'opportunità, esattamente come sei passato con disinvoltura dal "non è nulla" a "una cura c'è".

 

tuttavia tante persone sono state ammazzate proprio per via delle cure sbagliate, tanti anziani fragili e già malati, sono stati ammazzati perchè abbandonati a se stessi. Se fossero stati curati in modo adeguato, tanti sarebbero ancora vivi.

Quindi li ammazzavano sia portandoli in ospedale (e qui c'era chi postava video di persone che si lamentavano perché i loro cari venivano strappati via alle famiglie) sia lasciandoli volutamente soli a casa. Di nuovo consideri gli eventi come più di fa comodo, strumentalizzi e tralasci completamente il contesto. Non consideri che all'inizio (non solo in Italia ma nel mondo) si ignoravano completamente i risvolti vascolari, così come tanti altri aspetti iniziano a chiarirsi solo ora; e non consideri nemmeno che molti erano lasciati a casa per carenza di posti (non solo in Italia ma nel mondo, tranne Germania e poche altre nazioni che di default hanno più t.i.). Ma fa niente. Da uno che vorrebbe sacrificare la “nuda vita” all'altare della sua personale socialità (e di una cieca crociata antivaccinista) ci si aspetta di tutto. Anzi, questa sarebbe per te una buona occasione per mettere il zisdema con le spalle al muro e fare in prima persona le cose che inviti altri a fare: siccome parli di “ammazzare”, e non è la prima volta, perché non elenchi espressamente le strutture in cui si sono consumati questi omicidi, così tu smascheri il “potere”, io giro il post ai rispettivi direttori generali e ti assumi le tue responsabilità??

 

io fossi in te eviterei di parlare a vanvera se non sai di cosa stai parlando: i medici che applicano la terapia domiciliare precoce non curano somministrando ad minchiam l'aulin, ma visitano il paziente e in base ai suoi sintomi capiscono se ha la covid oppure no, prevengono l'aggravarsi dei sintomi utilizzando antinfiammatori non steroidei (come l'aspirina ad esempio, quindi non per forza aulin) ma se c'è bisogno hanno anche altri farmaci come cortisone, idrossiclorochina, ivermectina per evitare che le persone finiscano in ospedale. Ovvio che il malato lo devi visitare di persona, lo devi vedere, devi auscultare i suoi polmoni, come respira, non puoi certo visitarlo telefonicamente come suggerito dalle autorità sanitarie prescrivendogli tachipirina e vigile attesa, perchè così si resta in vigile attesa sì, ma della morte!

Il tuo problema - analogo a quello di altri buffoni pressapochisti - è che non sei nemmeno in grado di capire cosa leggi (o cosa ascolti, e rimando al clamoroso scivolone sul “movimento igienico sanitario”). Infatti è la quarta o quinta volta che citi o sottintendi la terapia del Mario Negri, peraltro aggiungendo farmaci non indicati, senza manco aver inteso di cosa si tratta. Ciononostante pretendi di giudicare una miriade di punti complessi saltando da una questione all'altra, esprimendoti non in termini ipotetici ma in termini di certezza e tirando in ballo ogni volta gli immancabili podery forty. Più fai scivoloni, più insisti e ritorni alla carica con l'ultima novità, come un bambino col giocattolo nuovo ritenuto il migliore finché non ne trova un altro. Superata la fase "plasma iperimmune" spacciato per rimedio miracoloso (in realtà è relativamente utile come altri) da un montato che si diceva perseguitato (e hai rilanciato pure le balle sui boicottaggi), ecco la fase “cura domiciliare”. Eppure: 1) come al solito, guardi al passato con gli occhi di adesso per dire che non si è curata la gente a casa, mentre questi ed altri trattamenti sono stati suggeriti (e se non c'è nulla di definitivo è perché occorre consolidare i risultati) solo col tempo; 2) ignori che anche la tachipirina è un fans, e se quelli che citi possono avere qualche effetto positivo migliore (il perché si è ipotizzato solo con l'aumento delle informazioni) è perché pure l'assunzione precoce del paracetamolo ha una relativa utilità, perciò dovresti rimangiarti tutti i post polemici su “tachipirina e vigile attesa”. Inoltre:

1) Non ti sei accorto (perché non leggi o sei un ciuco) che i suggerimenti del team di Remuzzi - che indica Celecoxib (Pfizer) e Aulin come "step" preferenziale - possono implicare non solo assistenza medica ma anche infermieristica e di laboratorio, quindi viene spostato di poco il problema dell'impatto sul sistema sanitario.

2) Non ti sei accorto (perché non leggi o sei un ciuco) che lo studio del M.Negri, oltre a basarsi su un numero abbastanza contenuto di persone ("90 pazienti con Covid-19 lieve"), è retrospettivo e analizza una casistica di contagiati già trattati a domicilio durate la prima ondata. Perciò, tra le altre cose, nessuno può ancora sapere l'influenza che le varianti del virus avranno sull'efficacia del metodo paragonato al gruppo di controllo e ai pazienti attuali/futuri, proprio come per tutti o alcuni vaccini.

3) Non ti sei accorto (perché non leggi o sei un ciuco) che questo approccio riduce le ospedalizzazioni rispetto alla ristretta platea - in percentuale ma non necessariamente in valore assoluto, visto che dipende dai picchi - di vulnerabili; non consideri che in tanti si presenteranno comunque in ospedale a prescindere dall'intensità dei sintomi; non metti in conto che così come c'è gente che non può fare i vaccini c'è pure chi non può assumere antinfiammatori multipli o cortisonici (il protocollo comporta mediamente quasi 3 settimane di farmaci). Dunque un buon passo avanti, in attesa di riscontro su scala maggiore, ma di nuovo nessuna panacea o cura definitiva: "La durata dei sintomi non si riduce rispetto alla cura tradizionale, è uguale. Ma l’obiettivo secondario che ci eravamo prefissati è centrato: 2 ospedalizzazioni su 90 con la nostra cura; 13 su 90 nei pazienti trattati con cura tradizionale".

4) Non consideri che impiegando precocemente il cortisone è più probabile che i casi maggiormente vulnerabili vengano penalizzati qualora sia necessaria l'ospedalizzazione, perché una cartuccia che altri medici suggeriscono di usare solo in fase successiva (a prescindere dalla bontà della scelta) sarebbe già stata impiegata e sappiamo che poi si risponde meno. Ecco un altro elemento che incide sul rapporto qualitativo e sul confronto.

5) Come per tanti scienziati che sfrutti limitatamente alla tua propaganda, non solo ometti completamente di segnalare che Remuzzi è favorevolissimo ai vaccini (insieme a Palù e molti altri), ma siccome l'obiettivo del M.Negri era/è ridurre numero di ospedalizzazioni e tempi di degenza in reparto, ricaviamo che la funzione del protocollo non è sostituire le vaccinazioni o mettere in discussione la gestione politico-sanitaria della pandemia. Pertanto le cose che scrivi a proposito delle alternative volutamente non praticate (quando?, da quando?), sulle restrizioni e sulla libertà violata senza motivo contrastano in toto con le fonti che continui a tirare in ballo senza manco comprenderle o approfondirle.

 

Forse si scrive tanto qui perchè non si ha la possibilità di discuterne su altri mezzi di informazione, dato che di censura in Tv e sui giornali ce n'è già a sufficienza. Non ho dubbi che ti piacerebbe tappare la bocca a coloro che ti danno fastidio, a coloro che non la pensano come te, è nel dna di voi fascisti. Ricordati però che se tu puoi scrivere certe bestialità liberticide, è solo grazie a chi i fascisti li ha combattuti e ha dato la vita per darti la libertà di sfoderare su un forum pubblico l'ottusità e l'arroganza che stai dimostrando.

Beh, da “zervo del zisdema” a “fascista” è comunque una promozione. C'è chi ha elevato ad arte l'accusa di fascismo a cazzo, e sarebbero tutti fieri di te e dei tuoi sragionamenti. Perché si può essere anche critici su alcuni punti (io stesso non ho ancora deciso se mi vaccinerò quest'anno e contino ad avere diversi dubbi sull'origine del virus) o pensare che le misure di contenimento debbano essere graduate (infatti si è cercato sempre di fare così e accadrà lo stesso anche questa estate perché è noto che temperatura ed esposizione solare incidono per un periodo, malgrado certi politici abbiano preferito forzare i tempi e avere qualche centinaia di morti in più pur di intestarsi il “merito” delle riaperture), ma per sostenere le sciocchezze e le contraddizioni che scrivete tu e altri bisogna avere molta fantasia oppure vari disturbi. Non solo c'era oggettivamente poco da fare per gestire la pandemia in termini di misure di contenimento, ma non ci sono comunque molte alternative (tra farmaci e vaccini) nemmeno per affrontarla d'ora in poi. Infatti continuo a sbagliare io che ti rispondo. La tua credibilità sta sottozero ormai. Meriti (meritate) solo di essere perculati. Non andrò oltre sprecando altro tempo per discutere fuffa sempre diversa ma sempre uguale in termini di metodo e sostanza.

 

Ecco appiattire tutto in due righe e sparare sull'ambulanza per il piacere di aver fatto del tuo è da appassionato del dire tutto per non dire neinte...Capisco la foga del momento ma poi hai fatto la figura di chi non ha capito nulla e reagisce di pancia

Ma tu quanti hanni ai?? Lo sai cosa ci devi fare con l'ambulanza? Nomen omen.

 

E se si torna indietro nel tempo:

2018, il ponte Morandi non è mai crollato anzi è crollato ma ma perché qualcuno lo ha fatto crollare apposta, ma non c'è stato nessun morto anzi si ma erano tutti d'accordo.

2015 / 2016, le stragi di Parigi, Bruxelles e Nizza? False flag. Tutto finto nessun morto, quelli mostrati in TV erano manichini. 

Attentato 11 settembre 2001, False flag. Le Torri gemelle non sono mai crollate, tutto finto, anzi no sono crollate ma per mano degli USA per non pagare le assicurazioni. Gli aerei visti in TV erano fotomontaggi.

Sono 3 eventi su un numero enorme, dietro ci sono i soliti complottari che saltellano da un forum all'altro e usano sempre le stesse parole prese da altri ma che ripetono a pappagallo. Con questo virus ci si poteva aspettare qualcosa di diverso da questa gente? Il giorno prima non è morto nessuno perché il virus non esiste, il giorno dopo si qualcuno è morto ma perché era vecchio e senza vitamina D, il giorno gioo dopo ancora è tutta colpa di Bill Gates guarda che occhiali che ha  :D

...

Politicamente io non sono di destra ma la tua frase: "La dittatura sarebbe un miglioramento in certi casi", la condivido in pieno perché la libertà di parola è un privilegio non un diritto, in un mondo democratico e civile.

 A me non piace estremizzare in nessun senso. Vale per la scienza (trovo assurda sia la fede cieca sia sostenere che tutto risponde a bigpharma) come tante altre questioni. Le cose si dovrebbero valutare singolarmente e in dettaglio, evitando di parlare per certezze quando certezze non ce ne sono. Oppure adottando il criterio della serietà-concordanza-precisione degli indizi se si vuole fare qualche ragionamento analitico e controcorrente. Saltare di palo in frasca e contraddirsi ogni volta implica solo approssimazione e stupidità, in qualunque senso.

Il riferimento alla dittatura non era connotato in termini di colore politico (anche perché penso sia riduttivo proprio lo schema destra/sinistra), ma solo in rapporto alla cosiddetta "libbbertà" che avevamo prima delle restrizioni anticovid. Un po' scherzosamente e un po' no. Un po' perché certe tendenze mondiali mettono e metteranno sempre più in crisi le democrazie, un po' perché l'andazzo italico - certi paletti che in democrazia non dovrebbero mai saltare (a livello di concentrazione di potere, informazione e altro), da noi sono saltati già da troppi anni - sembra essere irreversibile in negativo. Al punto che non risulta assurdo sperare in qualche forma di imposizione esterna o in paradossali carambole di conflitti di interesse internazionali, per migliorare un po' la situazione e sradicare aggregati più o meno stratificati che altrimenti trovano sempre qualcuno che li tutela (con i due estremi opposti degli sciocchi che finiscono nel sacco e forniscono ogni volta il loro contributo).


  • malia piace questo

#11429 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 10:40

Qualcuno dovrebbe dire al governo che vuole fare la green card e il green pass, che molti turisti sia stranieri che italiani sono già in movimento e quindi sono già nelle varie località turistiche. A che servono questi pass se le persone sono già in giro? Arrivano sempre tardi

 

 Ma questo qualcuno che dovrebbe dire quello che dici tu, chi sarebbe?

E in che modo dovrebbe dirglielo? Mail, Whatsapp, Facebook, raccomandata AR?

 

Per adesso al governo italiano arriva un nuovo grazie ufficiale da parte dell'Europa, ma i veri ringraziamenti che arrivarono da oltre l'Europa risalgono a un anno fa quando l'Italia dimostrò una grande capacità nell'emergenza sanitaria, nonostante una sanità ridotta all'osso.

 

EDIT: correggo perché non ha senso: grande capacità nel capire con cosa avevamo a che fare. Inizialmente credevo che fosse merito di Conte e del CTS di allora, ma per mia ignoranza  non sapevo che esisteva un piano antipandemia e tutto il resto.

 

 

Von der Leyen: Italia aveva ragione su intervento Ue su Covid

 
Mi ricordo bene l'inizio della pandemia e l'appello dell'Italia all'Europa. Gli italiani chiesero la solidarietà ed il coordinamento dell'Europa. L'Italia aveva ragione, l'Europa doveva intervenire. E questo è quello che abbiamo fatto". Così la presidente della Commissione Ue, Ursula Von der Leyen, nel discorso sullo Stato dell'Unione 2021.

 

https://www.ansa.it/...5efb72ed6e.html


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#11430 LuxiferMaximus

LuxiferMaximus

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 663 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 10:49

In Usa 45mila nuovi casi e oltre 800 morti Sono 45.074 i nuovi casi Covid negli Stati Uniti in 24 ore, con 846 decessi.

Gli Usa hanno raggiunto quota 32.555.496 casi confermati e 579.249 morti, secondo il conteggio indipendente della Johns Hopkins University. La California è lo stato più colpito dalla pandemia con 62.066 morti, seguita da New York (52.538), Texas (50.471), Florida (35.478), Pennsylvania (26.349), New Jersey (25.707) e Illinois (24.443). Altri stati con un alto numero di vittime includono Georgia (20.273), Ohio (19.344), Michigan (19.100), Massachusetts (17.658) e Arizona (17.360).

Il bilancio provvisorio delle vittime (579.249) supera di gran lunga il limite inferiore delle stime iniziali della Casa Bianca, che nel migliore dei casi prevedeva tra 100.000 e 240.000 morti per la pandemia.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha previsto che un totale di oltre 600.000 persone nel paese moriranno a causa del virus. Per quanto riguarda i vaccini, circa 148,5 milioni di persone (il 44,7% della popolazione) hanno ricevuto almeno una dose, di cui 107,3 milioni (32,3%) anche il richiamo, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC).


https://www.rainews....54bd02af63.html

La Bodenza di fuogo dei vaccini...



#11431 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2814 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 11:22

Ma questo qualcuno che dovrebbe dire quello che dici tu, chi sarebbe?
E in che modo dovrebbe dirglielo? Mail, Whatsapp, Facebook, raccomandata AR?

]

potresti diZZerlo tu almeno non fanno ulteriore figura di m....questi che governano. Prima lasciano entrate tutti, lasciano girare tutti e poi fanno i pass. Manco i pagliacci sono così ridicoli
  • madmax piace questo
Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui

#11432 mario61

mario61

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3209 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 11:40

Lo sviluppo di farmaci antivirali non è facile 
 
Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha recentemente annunciato la creazione di una task force antivirus per "potenziare" lo sviluppo di nuovi farmaci antivirali.
In una conferenza stampa di Downing Street, Johnson ha dichiarato: "La maggior parte dell'opinione scientifica in questo paese è ancora fermamente convinta che ci sarà un'altra ondata di COVID a un certo punto quest'anno".
Il primo ministro spera di avere farmaci antivirali pronti entro l'autunno per aiutare a sedare questa terza ondata.
 
Sebbene esistano farmaci antinfiammatori che riducono il rischio di morte da COVID, come il desametasone e il tocilizumab, vengono somministrati solo a persone ricoverate in ospedale con COVID grave.
Ma Johnson vuole farmaci che possono essere presi a casa, sotto forma di pillole, che impediscano alle persone di finire in ospedale con un ventilatore.
 
Di solito ci vogliono anni per sviluppare e approvare nuovi farmaci antivirali perché ciò prevede un processo meticoloso per identificare i composti chimici che prendono di mira il virus e quindi testarne l'efficacia e la sicurezza.
Per questo motivo, gli scienziati stanno anche cercando di riutilizzare i farmaci esistenti che sono stati approvati per il trattamento di altri virus o malattie.
 
A differenza degli antibiotici ad ampio spettro, che possono essere utilizzati per trattare un'ampia gamma di infezioni batteriche, i farmaci che agiscono contro un tipo di virus raramente funzionano nel trattamento di altri virus . Ad esempio, remdesivir, originariamente sviluppato per il trattamento dell'epatite C, è stato suggerito a un certo punto come trattamento per COVID, ma gli studi clinici hanno dimostrato che ha solo un effetto limitato contro questo coronavirus.
 
Il motivo per cui esistono pochi antivirali efficaci ad ampio spettro è che i virus sono molto più eterogenei dei batteri, anche nel modo in cui memorizzano le loro informazioni genetiche (alcuni sotto forma di DNA e altri come RNA).
A differenza dei batteri, i virus hanno meno componenti proteiche che possono essere presi di mira con i farmaci.
 
Perché un farmaco funzioni, deve raggiungere il suo obiettivo. Ciò è particolarmente difficile con i virus perché si replicano all'interno delle cellule umane dirottando il nostro meccanismo cellulare.
Il farmaco deve entrare in queste cellule infette e agire sui processi essenziali per il normale funzionamento del corpo umano. Non sorprende che ciò si traduca spesso in danni collaterali alle cellule umane, vissuti come effetti collaterali.
Mirare ai virus al di fuori delle cellule - per impedire loro di prendere piede prima che possano replicarsi - è possibile, ma è anche difficile a causa della natura del guscio del virus . Il guscio è straordinariamente robusto, resiste agli effetti negativi dell'ambiente sulla strada per il suo ospite. Solo allora si decompone o espelle il suo contenuto, che contiene le sue informazioni genetiche.
Questo processo può essere un punto debole nel ciclo di vita del virus, ma le condizioni che sono sotto il controllo del rilascio sono molto specifiche. Mentre i farmaci che prendono di mira il guscio del virus sembrano allettanti, alcuni potrebbero ancora essere tossici per gli esseri umani .
 
Nonostante queste difficoltà, sono stati sviluppati farmaci che trattano virus come l'influenza e l'HIV . Alcuni di questi farmaci prendono di mira i processi di replicazione virale e l'assemblaggio del guscio virale. Sono stati identificati anche promettenti bersagli farmacologici dei coronavirus . Ma lo sviluppo di nuovi farmaci richiede molto tempo e i virus mutano rapidamente. Quindi, anche quando viene sviluppato un farmaco, il virus in continua evoluzione potrebbe presto sviluppare una resistenza nei confronti del farmaco .
 
Un ulteriore problema nella lotta contro i virus è che diversi virus, come l'HIV, il papillomavirus e l'herpes, possono passare alla modalità di "letargia". In questo stato, le cellule infette non producono nuovi virus. L'informazione genetica del virus è l'unica cosa virale presente nelle cellule. I farmaci che interferiscono con la replicazione o il guscio del virus non hanno nulla contro cui essere attivi, quindi il virus sopravvive.
Quando il virus "dormiente" diventa nuovamente attivo, è probabile che i sintomi si ripresentino ed è quindi necessario un trattamento aggiuntivo con un farmaco. Ciò aumenta la possibilità che si sviluppi la resistenza ai farmaci, poiché il virus sperimenta la selezione indotta dal farmaco per le varianti resistenti per un tempo più lungo.
 
Sebbene stiamo ancora solo iniziando a comprendere il ciclo di vita dei coronavirus, ci sono segni che possono persistere per un tempo prolungato, in particolare nei pazienti con un'immunità debole, causando un ulteriore problema di generazione di ceppi virali più resistenti .
La ricerca per capire come funziona il coronavirus ha fatto molta strada, in poco tempo, ma quando si tratta di sviluppare antivirali ci sono ancora molte domande a cui rispondere. Con una potenziale recrudescenza delle infezioni prevista per la fine dell'anno, la task force antivirale ha il suo bel da fare.


#11433 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 15:41

potresti diZZerlo tu almeno non fanno ulteriore figura di m....questi che governano. Prima lasciano entrate tutti, lasciano girare tutti e poi fanno i pass. Manco i pagliacci sono così ridicoli

 

Facci capire Wiko ma il tuo problema qual è? Le figure di merda dei politici, del governo, il virus a tuo dire finto? C'è un punto fermo e credibile nella tua vita? O usi il forum così tanto perr sfogarti visto che non puoi farlo in un bar?


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#11434 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 12331 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 16:14

Avviso della moderazione
Cercate per favore di evitare ogni forma di ad personam verso l’interlocutore, nell’argomentare le vostre ragioni

Grazie per la collaborazione

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#11435 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2814 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 16:28

Facci capire Wiko ma il tuo problema qual è? Le figure di merda dei politici, del governo, il virus a tuo dire finto? C'è un punto fermo e credibile nella tua vita? O usi il forum così tanto perr sfogarti visto che non puoi farlo in un bar?

nessun problema. Per prima cosa a parte il lavoro la mia vita va benissimo. Non ho paura dell'influenza chiamata covid19 dato che come dico sempre avendo avuto due tumori conosco bene cosa vuol dire stare male e stare in ospedale. Le figure barbine sono del governo si volendo fare un pass per il turismo quando ormai molti turisti sono già in vacanza quindi il pass è l'ennesima stronzata portata avanti prima dal governo Conte ed ora dal governo Draghi. Il forum lo uso per passare il tempo ridendo per quello che leggo. Ora che ho soddisfatto le tue richieste ti senti meglio🤣🤣🤣? Ora pensa alla tua di vita, che sarà meglio e mi raccomando metti tre mascherine c'è il terribile covid19
Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui

#11436 mario61

mario61

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3209 messaggi

Inviato Ieri, 6 mag 2021 alle 17:02

L'UE vuole produrre in serie tre farmaci Covid che per cambiare il corso della pandemia a partire da ottobre
Il commissario per la salute afferma che il piano è ridurre i ricoveri e affrontare l'impatto a lungo termine di Covid
 
Tre farmaci Covid con il potenziale di "cambiare il corso" della pandemia saranno autorizzati per la produzione di massa e l'uso nell'UE entro ottobre nell'ambito di un piano della Commissione europea.
Stella Kyriakides, l'assessore alla salute, ha affermato che una tale mossa ridurrebbe il ricovero in ospedale e affronterebbe l'impatto a lungo termine del Covid, con una persona su 10 che riporta i sintomi 12 settimane dopo l'infezione.
Si spera che altri due farmaci terapeutici possano essere aggiunti alla lista dei tre entro la fine dell'anno.
I cinque farmaci selezionati,  che saranno scelti da un lungo elenco di 57 candidati stilato dall'Agenzia europea per i medicinali (EMA), saranno interamente prodotti all'interno degli Stati membri dell'UE.
 
"Stiamo vedendo che gli effetti di Covid possono essere di lunga durata e quindi le persone infette possono avere i sintomi per molto più tempo di quanto ci si potrebbe aspettare e le terapie giocheranno un ruolo molto significativo nella nostra risposta a Covid", ha aggiunto il commissario.
“Aiuteranno a salvare vite umane, accelereranno i tempi di recupero.
Ci sono tre farmaci già in corso di revisione da parte dell'EMA: la combinazione di anticorpi Regeneron , l'anticorpo monoclonale Celltrion e gli anticorpi monoclonali di Eli Lilly, che hanno offerto prove di riduzione del rischio di ospedalizzazione e morte dell'87% .
Sebbene i farmaci Regeneron e Celltrion non abbiano ricevuto l'autorizzazione all'immissione in commercio, gli Stati membri hanno ottenuto dall'EMA il permesso di utilizzarli su pazienti che non necessitano di ossigeno e ad alto rischio di progredire in malattie gravi.
 
Si prevede inoltre che una revisione EMA inizi entro pochi giorni da un quarto farmaco, Sotrovimab, di GlaxoSmithKline.
 
Kyriakides ha affermato che il programma di vaccinazione ha sottolineato l'importanza di essere pronti a incrementare rapidamente la produzione quando sono stati scoperti trattamenti di successo.
Il lancio del vaccino nell'UE è stato ostacolato nei primi mesi dell'anno da un problema di approvvigionamento quando AstraZeneca non è stata in grado di rispettare i suoi impegni di consegna .
La commissione ha fissato l'obiettivo di vaccinare completamente il 70% dei cittadini dell'UE entro la metà di luglio.






Anche taggato con virus

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi