Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Bricolage di recensioni


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4643 messaggi

Inviato 28 dicembre 2019 - 01:51

Dall'edizione on-line di Repubblica, le righe, per qualche ragione, più interessanti o suggestive della presentazione dei vari libri.

Parole che in qualche caso sono esse stesse una goccia di letteratura. 

 

 

vagabondi di Olga Tokarczuck (Bompiani)

È la storia di una narratrice che all’inizio del romanzo confida che fin da piccola, quando osservava lo scorrere dell’Oder, desiderava una sola cosa: essere una barca su quel fiume, “essere eterno movimento”. È quel suo spirito-guida che ci conduce attraverso esistenze fluide di uomini e di donne fuori dell’ordinario, dalla sorella di Chopin che porta il cuore del musicista da Parigi a Varsavia per seppellirlo nella sua casa

 

Un intoppo ai limiti della galassia di Etgar Keret (Feltrinelli)

Ci sono bambini che invecchiano più del dovuto, angeli che si pentono della loro vita terrena, uomini molto ricchi che decidono di comprarsi i compleanni degli altri per festeggiare ogni giorno il loro “non compleanno” e – ancora – genitori che si trasformano in conigli e altri che non sanno se esistono davvero oppure no.

 

La vita bugiarda degli adulti di Elena Ferrante (e/o edizioni)

Ci sono i legami ambigui e pieni di dolore con chi ci ha generato, ci sono le bugie e l’amore, ci sono le incomprensioni, le prime volte, c’è la Storia.

 

Il Colibrì di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo)

Lui che chiamano il colibrì, proprio come l’uccello sacro ai Maya, è sospeso tra coincidenze e perdite, gioia e dolore, nostalgia e futuro e il suo è un movimento continuo, incessante, per cercare di rimanere fermo, anche se a volte non è possibile, come nel suo caso.

 

Il libro di tutti i libri di Roberto Calasso (Adelphi)

Una di quelle in cui un uomo che si chiamava Saul può diventare il primo re di un popolo perché il padre lo aveva mandato a cercare delle asine smarrite e una di quelle in cui una regina di un regno africano remoto guida per tre anni una carovana composta da giovani e giovanette vestiti di porpora, animali e spezie solo per rispondere all’invito del re di Gerusalemme e porgli alcune domande.

 

Celestia di Manuele Fior (Oblomov edizioni)

Un nome, Celestia, che è un’isola di pietra costruita sull’acqua più di mille anni fa.

 

Modigliani il principe di Angelo Longoni (Giunti)

Del pittore “delle donne dai colli lunghi” sono in molti a sapere, ma mai quanto Longoni, drammaturgo, regista e narratore che con questo libro necessario riesce a portarci nella Parigi di quell’epoca e a catturarci svelandogli “quel qualcosa in più” su un uomo, su un artista che in costante lotta con i suoi demoni che non era stato ancora rivelato.

 

L’Istituto di Stephen King (Sperling & Kupfer)

Da quel momento, la vita di quel ragazzo sarà stravolta per sempre e quando si sveglia, si ritroverà in una camera simile alla sua, ma senza finestre.

 

La vita gioca con me di David Grossman (Mondadori)
Nina è tornata, ha preso tre aerei che dall’Artico l’hanno portata al kibbutz, tra l’euforia di sua madre, la rabbia di sua figlia Ghili, e la venerazione immutata di Rafi, l’uomo che ancora, quando la vede perde ogni difesa nonostante tutto.

 

Confidenze di Domenico Starnone (Einaudi)
Eccola la confidenza, che per lo scrittore napoletano è l’essenza stessa dell’amore, quel qualcosa che trasforma gli amanti in sorveglianti speciali delle confessioni dell’altro


  • Lamia piace questo



#2 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 12322 messaggi

Inviato 28 dicembre 2019 - 02:28

Aspetta non ho capito.
Non sono recensioni tue dunque.
Hai postato le recensioni che ti hanno colpito di più incuriosendoti?

Se così fosse, sarebbe un’iniziativa molto carina :asdsi:

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#3 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4643 messaggi

Inviato 28 dicembre 2019 - 02:53

Aspetta non ho capito.
Non sono recensioni tue dunque.
Hai postato le recensioni che ti hanno colpito di più incuriosendoti?

 

 

Più o meno, è così.

Talvolta la presentazione di un libro - anche se lo scopo è quello di attirare lettori, cioè compratori - regala al libro stesso qualcosa, un'idea, una sintesi, un'immagine che ha una dimensione tutta sua.

Un po' quello che avviene per certe locandine di film, o le copertine dei vecchi Gialli o quelle di Urania, disegnate da Karel Thole.


  • Pandora piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi