Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Siamo vicini alla seconda venuta di Gesù Cristo

Seconda venuta di Gesù Cristo

  • Per cortesia connettiti per rispondere
456 risposte a questa discussione

#421 barthez

barthez

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 315 messaggi

Inviato 06 maggio 2021 - 10:24

Forse cosi dicevano gli gnostici?



#422 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 6950 messaggi

Inviato 06 maggio 2021 - 12:40

Forse cosi dicevano gli gnostici?

Si, ci si salva mediante la gnosi, cioè la conoscenza di sé stessi.
Non c'entra nulla con la salvezza materiale.
Il campo di azione umano non è solo terreno, non potrei essere più in disaccordo con Pandora, in questo caso.
Tuttavia non credo che il discorso di byrus fosse di tipo gnostico, nemmeno spirituale, ma banale scetticismo nei confronti della chiesa.

#423 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 13403 messaggi

Inviato 08 maggio 2021 - 08:45

Si, ci si salva mediante la gnosi, cioè la conoscenza di sé stessi.
Non c'entra nulla con la salvezza materiale.
Il campo di azione umano non è solo terreno, non potrei essere più in disaccordo con Pandora, in questo caso.
Tuttavia non credo che il discorso di byrus fosse di tipo gnostico, nemmeno spirituale, ma banale scetticismo nei confronti della chiesa.

Difatti avevo proprio pensato si appellasse a quella frase retorica per manifestare il suo scetticismo per l’argomento in generale.
Poi effettivamente la tua osservazione sulla gnosi apre squarci diversi.
Spoiler

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#424 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 6950 messaggi

Inviato 08 maggio 2021 - 09:11

Difatti avevo proprio pensato si appellasse a quella frase retorica per manifestare il suo scetticismo per l’argomento in generale.
Poi effettivamente la tua osservazione sulla gnosi apre squarci diversi.

Spoiler


Le due cose sono in contraddizione solo apparentemente.
La conoscenza di sé mette nelle condizioni di ricevere informazioni via via più elevate. C'è chi ha una natura semplice, un ego meno pesante, ed ha un accesso facilitato.
Il processo di conoscenza interiore è un atto intuitivo, che non mira ad aggiungere ma a togliere, semplificare e sublimare.
  • malia piace questo

#425 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 18498 messaggi

Inviato 08 maggio 2021 - 10:17

Si, ci si salva mediante la gnosi, cioè la conoscenza di sé stessi.
Non c'entra nulla con la salvezza materiale.
Il campo di azione umano non è solo terreno, non potrei essere più in disaccordo con Pandora, in questo caso.
Tuttavia non credo che il discorso di byrus fosse di tipo gnostico, nemmeno spirituale, ma banale scetticismo nei confronti della chiesa.


I cristiani credono che la "salvezza" ossia la realizzazione ultima dell'individuo, sia stato già stabilito ancora prima che l'individuo venisse plasmato. Gli gnostici sono materiali e terreni, poiché negano l'esistenza dello spirito. Poiché la vera natura dell'individuo è spirituale, e lo spirito non proviene da sé stessi, non è l'individuo ad avere deciso di fare la sua comparsa e non ha stabilito lui la realizzazione di sé

330x242_placeholder2.jpg


#426 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 6950 messaggi

Inviato 08 maggio 2021 - 10:20

I cristiani credono che la "salvezza" ossia la realizzazione ultima dell'individuo, sia stato già stabilito ancora prima che l'individuo venisse plasmato. Gli gnostici sono materiali e terreni, poiché negano l'esistenza dello spirito. Poiché la vera natura dell'individuo è spirituale, e lo spirito non proviene da sé stessi, non è l'individuo ad avere deciso di fare la sua comparsa e non ha stabilito lui la realizzazione di sé


Credo tu non abbia la minima idea di cosa sia lo gnosticismo. Ma non fa nulla eh.

#427 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9654 messaggi

Inviato 08 maggio 2021 - 10:25

Gli gnostici sono materiali e terreni, poiché negano l'esistenza dello spirito.

Ma no.



#428 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 6950 messaggi

Inviato 08 maggio 2021 - 10:29

Ma no.


Praticamente è il contrario.

#429 barthez

barthez

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 315 messaggi

Inviato 09 maggio 2021 - 04:31

È impossibile sapere con certezza che dicevano gli gnostici perché la chiesa ufficiale li ha sempre in qualche modo perseguitati.

#430 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 6950 messaggi

Inviato 10 maggio 2021 - 06:45

È impossibile sapere con certezza che dicevano gli gnostici perché la chiesa ufficiale li ha sempre in qualche modo perseguitati.

In realtà dopo la scoperta dei codici di Nag Hammadi ci sono molti testi in cui è possibile farsi un'idea abbastanza chiara.
E sicuramente non erano materialisti. Anzi, alcuni erano fortemente dualisti nella contrapposizione tra materia e spirito, considerando la prima corrotta per natura.
C'è poi la famosa suddivisione in ilici, psichici e pneumatici (non le ruote, ma da pneuma in greco, cioè spirito/soffio vitale. Una nota per i babbei).
Solo gli spirituali sarebbero in grado di accedere alla gnosi. Gli ilici, ovvero la maggioranza, no.
Tutto questo per dire che affermare fossero materialisti e negassero lo spirito, quando è la dottrina stessa che fa dello spirito il centro della gnosi, significa essere ignoranti come capre.
Il che non è un problema. Lo diventa nel momento in cui si fanno affermazioni false e contrarie alla verità, pure con una certa presunzione. Sarebbe bello invece informarsi, o chiedere (come hai fatto tu).

#431 magnolia

magnolia

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 21 messaggi

Inviato 23 maggio 2021 - 10:23

La situazione attuale diventa sempre piu simile all'apocalisse.

Tra l'altro tra poco dovrebbero esserci rivelazioni.

vedremo.



#432 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 13403 messaggi

Inviato 23 maggio 2021 - 10:36

La situazione attuale diventa sempre piu simile all'apocalisse.
Tra l'altro tra poco dovrebbero esserci rivelazioni.
vedremo.

Da parte di chi Magnolia?

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#433 magnolia

magnolia

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 21 messaggi

Inviato 23 maggio 2021 - 10:46

Da parte di chi Magnolia?

E da un po che si parla che nei prossimi mesi dovrebbero esserci rivelazioni sugli "ufo"

siano essi veri o creati ad hoc

è da più di un anno ( da quando è iniziata la pandemia) che il pentagono(mnn) sta confermando video sugli ufo

Ovviamente c'è chi dice che gli ufo non siano "alieni", come se la cosa dovesse rassicurare.


  • Pandora piace questo

#434 barthez

barthez

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 315 messaggi

Inviato 28 maggio 2021 - 10:03

Ultimamente se ne parla sempre di più.

#435 john

john

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 75 messaggi

Inviato 01 giugno 2021 - 09:25

 

È impossibile sapere con certezza che dicevano gli gnostici perché la chiesa ufficiale li ha sempre in qualche modo perseguitati.

Si è vero che nel 1945, nelle vicinanze di Nag Hammadi hanno trovato dei codici. Per esempio il “Vangelo di Tommaso”, il “Vangelo di Filippo”, il “Vangelo di Giuda” e il “Vangelo della Verità”. 
Testi del IV secolo attribuiti a un movimento religioso e filosofico detto gnosticismo. Gli scrittori gnostici però presentano un Gesù enormemente diverso da quello raffigurato dagli scrittori biblici. In poche parole hanno mescolato elementi di misticismo, paganesimo, filosofia greca, giudaismo e cristianesimo. 
Lo scopo? Minare la fede nella Bibbia. Questi testi hanno influito molto sul modo in cui molti considerano gli insegnamenti di Gesù.
Bisogna dire che Gesù predisse questo, predisse l’apostasia e questa si infiltrò nella congregazione - 2 Pietro 2:1-3 e Atti 20:30 – “e che tra voi stessi sorgeranno degli uomini che proporranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli.” Meno di 20 anni dopo la morte di Gesù e le idee divisive si diffusero come cancrena. 
Le parole “gnostico” e “apocrifo” possono significare “conoscenza segreta” e “segreto, nascosto” e sono usate in riferimento a testi non autentici o non canonici che cercano di imitare i Vangeli e le rivelazioni dei libri canonici della Bibbia. Gli scritti gnostici sono però in contrasto con la Bibbia. Le enciclopedie e la maggioranza degli studiosi biblici non solo definiscono apocrifi (non canonici) questi scritti gnostici, ma anche pseudepigrafici cioè falsamente attribuiti a scrittori biblici. Attualmente con “Apocrifi” s’intendono gli undici scritti aggiunti dichiarati canonici dalla Chiesa Cattolica Romana ma non sono riconosciuti da altri.
Anche Giuseppe Flavio, parlando degli Apocrifi, indica che non furono mai inclusi nel canone palestinese o di Gerusalemme e, al massimo, erano considerati solo come scritti di secondaria importanza ma non di origine divina. Infatti verso il 90 d.C. il concilio ebraico di Jamnia escluse categoricamente tali scritti dal canone ebraico. 
Ireneo di Lione, un vescovo e teologo romano, scriveva che coloro che avevano apostatato dal cristianesimo disponevano di “una infinita moltitudine di Scritture apocrife e spurie”, inclusi vangeli, “inventate da loro per impressionare quelli che sono stolti” come si legge nel libro Contro le eresie. Ireneo sostiene l’idea che a quell’epoca c’erano solo quattro Vangeli canonici. Ireneo ha smascherato tutti gli aspetti dei “malvagi insegnamenti” dello gnosticismo. 
I libri apocrifi evidentemente non facevano parte delle Scritture ispirate e anche oggi non sono accettati come ispirati né inclusi come canonici.
Sicuramente ci saranno altre scoperte archeologiche, e alcune ci aiuteranno forse a capire meglio la storia biblica. Ma nessuna scoperta può confermare o smentire la veracità della Bibbia. La Bibbia si difende da sola.


#436 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 6950 messaggi

Inviato 02 giugno 2021 - 06:30

Si è vero che nel 1945, nelle vicinanze di Nag Hammadi hanno trovato dei codici. Per esempio il “Vangelo di Tommaso”, il “Vangelo di Filippo”, il “Vangelo di Giuda” e il “Vangelo della Verità”. 
Testi del IV secolo attribuiti a un movimento religioso e filosofico detto gnosticismo. Gli scrittori gnostici però presentano un Gesù enormemente diverso da quello raffigurato dagli scrittori biblici. In poche parole hanno mescolato elementi di misticismo, paganesimo, filosofia greca, giudaismo e cristianesimo. 
Lo scopo? Minare la fede nella Bibbia. Questi testi hanno influito molto sul modo in cui molti considerano gli insegnamenti di Gesù.
Bisogna dire che Gesù predisse questo, predisse l’apostasia e questa si infiltrò nella congregazione - 2 Pietro 2:1-3 e Atti 20:30 – “e che tra voi stessi sorgeranno degli uomini che proporranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli.” Meno di 20 anni dopo la morte di Gesù e le idee divisive si diffusero come cancrena. 
Le parole “gnostico” e “apocrifo” possono significare “conoscenza segreta” e “segreto, nascosto” e sono usate in riferimento a testi non autentici o non canonici che cercano di imitare i Vangeli e le rivelazioni dei libri canonici della Bibbia. Gli scritti gnostici sono però in contrasto con la Bibbia. Le enciclopedie e la maggioranza degli studiosi biblici non solo definiscono apocrifi (non canonici) questi scritti gnostici, ma anche pseudepigrafici cioè falsamente attribuiti a scrittori biblici. Attualmente con “Apocrifi” s’intendono gli undici scritti aggiunti dichiarati canonici dalla Chiesa Cattolica Romana ma non sono riconosciuti da altri.
Anche Giuseppe Flavio, parlando degli Apocrifi, indica che non furono mai inclusi nel canone palestinese o di Gerusalemme e, al massimo, erano considerati solo come scritti di secondaria importanza ma non di origine divina. Infatti verso il 90 d.C. il concilio ebraico di Jamnia escluse categoricamente tali scritti dal canone ebraico. 
Ireneo di Lione, un vescovo e teologo romano, scriveva che coloro che avevano apostatato dal cristianesimo disponevano di “una infinita moltitudine di Scritture apocrife e spurie”, inclusi vangeli, “inventate da loro per impressionare quelli che sono stolti” come si legge nel libro Contro le eresie. Ireneo sostiene l’idea che a quell’epoca c’erano solo quattro Vangeli canonici. Ireneo ha smascherato tutti gli aspetti dei “malvagi insegnamenti” dello gnosticismo. 
I libri apocrifi evidentemente non facevano parte delle Scritture ispirate e anche oggi non sono accettati come ispirati né inclusi come canonici.
Sicuramente ci saranno altre scoperte archeologiche, e alcune ci aiuteranno forse a capire meglio la storia biblica. Ma nessuna scoperta può confermare o smentire la veracità della Bibbia. La Bibbia si difende da sola.


I vangeli gnostici sono datati quasi tutti intorno al II sec. Alcuni anche prima. Al IV sec. ne è datato solo uno.
Il concilio a cui ti riferisci, oltre ad essere ipotetico, fu quello che chiuse il canone del vecchio testamento, cioè il punto di riferimento per l'ebraismo. Non c'entrano nulla gli scritti gnostici di nag hammadi. Anche perché, se sostieni (erroneamente) che risalgano al IV sec, li avrebbero esclusi prima che esistessero.
  • malia piace questo

#437 barthez

barthez

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 315 messaggi

Inviato 03 giugno 2021 - 08:34

John, le parole di Gesù che hai citato vanno bene per qualsiasi cosa in ogni tempo non é detto che siano riferiti solo agli gnostici.
Riguardo alla Bibbia, qualcuno nei secoli ha sicuramente manomesso qualcosa... mi spiego?

#438 Anbeth

Anbeth

    Utente Senior

  • Utenti
  • 374 messaggi

Inviato 13 agosto 2021 - 09:04

L’Apocalisse parla di un marchio sulla fronte o sulla mano senza il quale nessuno potrà comprare ne’ vendere e che distruggera’ chi vi si sottopone.
Diverse persone lo interpretano come un microchip o un codice a barre, ma il essendoci già nel mondo esperienze di persone microchippate, la narrativa apocalitticomplottista propende per l’anticipazione fatta con un linguaggio antico di questo tipo di tecnologia.


Mai questo che riporti è più attuale al giorno d'oggi.

#439 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 13403 messaggi

Inviato 14 agosto 2021 - 09:08

John, le parole di Gesù che hai citato vanno bene per qualsiasi cosa in ogni tempo non é detto che siano riferiti solo agli gnostici.
Riguardo alla Bibbia, qualcuno nei secoli ha sicuramente manomesso qualcosa... mi spiego?

Ce ne saremmo accorti, perché il Vangelo è stato il documento più copiato e tradotto nei primissimi secoli, si parla di 20.000 versioni che agli esami degli storici sono risultati sempre identici nei contenuti, a parte qualche errore di battitura.
In un contesto del genere sarebbe stato molto difficile non accorgersi se improvvisamente il Vangelo in greco si fosse messo a scrivere cose diverse dal Vangeli in latino o da quello in arabo spagnolo o slavo.

Se vogliamo guardare i cambiamenti è più facile vederli oggi, anche plateali, come la modifica delle parole del Padre Nostro che assume un significato completamente diverso, non chiedendo a Dio di evitarci la tentazione, la prova, ma di non abbandonarci quando ci caschiamo dentro.
Per cui non ci si affida più al Padre perché ci eviti l’errore, ma gli diciamo “noi commettiamo l’errore tiraci un salvagente”.
Per cui invece di preoccuparci per eventuali ed ipotetiche distorsioni avvenute ieri, mi preoccuperei più per quelle fatte alla luce del sole di oggi.

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#440 Anbeth

Anbeth

    Utente Senior

  • Utenti
  • 374 messaggi

Inviato 14 agosto 2021 - 02:36

Ce ne saremmo accorti, perché il Vangelo è stato il documento più copiato e tradotto nei primissimi secoli, si parla di 20.000 versioni che agli esami degli storici sono risultati sempre identici nei contenuti, a parte qualche errore di battitura.
In un contesto del genere sarebbe stato molto difficile non accorgersi se improvvisamente il Vangelo in greco si fosse messo a scrivere cose diverse dal Vangeli in latino o da quello in arabo spagnolo o slavo.

Se vogliamo guardare i cambiamenti è più facile vederli oggi, anche plateali, come la modifica delle parole del Padre Nostro che assume un significato completamente diverso, non chiedendo a Dio di evitarci la tentazione, la prova, ma di non abbandonarci quando ci caschiamo dentro.
Per cui non ci si affida più al Padre perché ci eviti l’errore, ma gli diciamo “noi commettiamo l’errore tiraci un salvagente”.
Per cui invece di preoccuparci per eventuali ed ipotetiche distorsioni avvenute ieri, mi preoccuperei più per quelle fatte alla luce del sole di oggi.


Il Padre nostro io lo recito alla vecchia maniera: "e non indurci in tentazione ma liberarci dal male. Amen"
  • Pandora piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi