Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Pier Fortunato Zanfretta


  • Per cortesia connettiti per rispondere
24 risposte a questa discussione

#1 Guest_metallica_*

Guest_metallica_*
  • Ospiti

Inviato 08 dicembre 2018 - 06:57

Torniamo sull'argomento di questo signore rapito da alieni. Secondo voi dopo tutti questi anni, e ricordiamo che il fatto è successo nel 1978 a Torriglia, il suo racconto è reale oppure è tutto frutto della sua immaginazione? 





#2 Cremisi

Cremisi

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3832 messaggi

Inviato 09 dicembre 2018 - 08:12

Chissà cosa avrà mangiato la sera prima...



#3 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 10 dicembre 2018 - 10:03

Secondo me esiste una via di mezzo.

Probabilmente qualcosa ha visto... ha vissuto un'esperienza particolare. Credo però che negli anni la storia sia stata farcita da aggiunte, ricordi sbagliati e contaminazioni da parte di giornalisti ed opinione pubblica.

A me sembra di vederlo sempre convinto mentre racconta. Se non ha vissuto una reale esperienza ha avuto una forte allucinazione.



#4 kiradavid97

kiradavid97

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 817 messaggi

Inviato 10 dicembre 2018 - 10:04

Torniamo sull'argomento di questo signore rapito da alieni. Secondo voi dopo tutti questi anni, e ricordiamo che il fatto è successo nel 1978 a Torriglia, il suo racconto è reale oppure è tutto frutto della sua immaginazione? 

Non ha prove di quello che afferma , la presunta sfera che i Dargos gli hanno fidato non è mai stata vista da nessuno... reputo più interessante e reale il caso di Travis Walton cerca su internet ..



#5 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 10 dicembre 2018 - 11:13

Ho visto tempo fa il filmato dell'ipnosi, non mi sono fatta un'opinione, ma lo trovo comunque molto molto interessante in ogni caso.

 



#6 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 10 dicembre 2018 - 01:38

Ho visto tempo fa il filmato dell'ipnosi, non mi sono fatta un'opinione, ma lo trovo comunque molto molto interessante in ogni caso.

 

A mio avviso lui non mente.

Come ho già detto potrebbe aver avuto realmente un'esperienza particolare quella notte. La seconda ipotesi è che abbia avuto delle forti allucinazioni date da stress e stanchezza dato che stava lavorando in orario notturno.



#7 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 10 dicembre 2018 - 05:24

A mio avviso lui non mente.

Come ho già detto potrebbe aver avuto realmente un'esperienza particolare quella notte. La seconda ipotesi è che abbia avuto delle forti allucinazioni date da stress e stanchezza dato che stava lavorando in orario notturno.

 

Concordo. Io avevo pensato anche, come altra ipotesi, che possa aver subito un'esperienza traumatica di qualche genere, un'aggressione di gruppo o un breve rapimento per chissà quale motivo e che per via dello shock la sua mente ci abbia creato sopra un ricordo parzialmente modificato, anche se i particolari che fornisce sono assai credibili. 


  • Il Decimo piace questo

#8 kiradavid97

kiradavid97

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 817 messaggi

Inviato 10 dicembre 2018 - 07:00

mmm... dopo tutti questi anni penso che i ricordi dell'evento originale sarebbero raffiorati eliminando l'allucinazione quindi secondo me ci sono 2 opzioni

 

1 dice il vero (ma boh non ci metto la mano sul fuoco)

 

2 è abile a dire cazzate e a mantenere una certa coerenza lungo molti anni



#9 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 11 dicembre 2018 - 07:26

Concordo. Io avevo pensato anche, come altra ipotesi, che possa aver subito un'esperienza traumatica di qualche genere, un'aggressione di gruppo o un breve rapimento per chissà quale motivo e che per via dello shock la sua mente ci abbia creato sopra un ricordo parzialmente modificato, anche se i particolari che fornisce sono assai credibili. 

Plausibile.

La mente sotto shock fa brutti scherzi.

La cosa che mi lascia perplesso è che durante l'ipnosi non parla d'altro. Sembra proprio che sia convinto... anche se l'ipnosi stessa potrebbe essere fasulla.



#10 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 11 dicembre 2018 - 05:24

Plausibile.

La mente sotto shock fa brutti scherzi.

La cosa che mi lascia perplesso è che durante l'ipnosi non parla d'altro. Sembra proprio che sia convinto... anche se l'ipnosi stessa potrebbe essere fasulla.

 

Infatti, è molto difficile vederci chiaro, ma visto il tipo viene da pensare che ci sia del vero. Però cosa? Esperimenti magari?



#11 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 12 dicembre 2018 - 07:49

Infatti, è molto difficile vederci chiaro, ma visto il tipo viene da pensare che ci sia del vero. Però cosa? Esperimenti magari?

Non credo arriveremo mai a sapere la verità... ci vorrebbe una prova incontestabile.

 

Lo vedo troppo sempliciotto per tenere in piedi una storia del genere per tutti questi anni. Al massimo potrebbe essere stato raggirato da qualcuno.



#12 Guest_metallica_*

Guest_metallica_*
  • Ospiti

Inviato 12 dicembre 2018 - 11:25

Questi che parlano così cosa ne pensate??

 

 



#13 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 12 dicembre 2018 - 01:41

Questi che parlano così cosa ne pensate??

 

 

Difficile dare un parere... sarebbe interessante se dicessero la verità.

Sembrano tutti convinti ma al contrario di Zanfretta che da l'impressione di essere un sempliciotto a cui è capitato qualcosa di inspiegabile (alieni, uno scherzo, un raggiro... boh) e tenta di spiegarsi come meglio può, questi tizi sembra proprio che sappiano come attirare l'attenzione su di se.



#14 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 14 dicembre 2018 - 07:53

Non saprei, però diciamo che questi signori si pongono in un modo un po' perentorio, tipo "io sono un ex militare quindi tutto quello che dico è vero e basta". Non so bene chi siano, quindi non posso sapere se siano fonti affidabili o meno, però ad esempio un'affermazione come quella che si sono catalogate 46 razze aliene andrebbe un po' spiegata... Poi magari nel filmato sono pezzi estrapolati e l'hanno spiegato, però per me sentire che dal negare completamente qualsiasi contatto come hanno sempre fatto i governi, al rivelare che ci sono una cinquantina di razze conosciute c'è un po' un abisso. Vuol dire 50 pianeti abitati? O 2 o 3 pianeti con una ventina di razze abitanti a testa? Boh, sarebbe il caso di approfondire cosa dicono perché detto così mi sembra una sparata.

 

Edit: sono andata a rivedere e dice 57 razze conosciute.



#15 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 14 dicembre 2018 - 09:39

Non saprei, però diciamo che questi signori si pongono in un modo un po' perentorio, tipo "io sono un ex militare quindi tutto quello che dico è vero e basta". Non so bene chi siano, quindi non posso sapere se siano fonti affidabili o meno, però ad esempio un'affermazione come quella che si sono catalogate 46 razze aliene andrebbe un po' spiegata... Poi magari nel filmato sono pezzi estrapolati e l'hanno spiegato, però per me sentire che dal negare completamente qualsiasi contatto come hanno sempre fatto i governi, al rivelare che ci sono una cinquantina di razze conosciute c'è un po' un abisso. Vuol dire 50 pianeti abitati? O 2 o 3 pianeti con una ventina di razze abitanti a testa? Boh, sarebbe il caso di approfondire cosa dicono perché detto così mi sembra una sparata.

 

Edit: sono andata a rivedere e dice 57 razze conosciute.

Infatti... forti del fatto che hanno il logo governativo alle spalle fanno dichiarazioni bomba. Sanno come farsi notare.



#16 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 14 dicembre 2018 - 03:26

Infatti... forti del fatto che hanno il logo governativo alle spalle fanno dichiarazioni bomba. Sanno come farsi notare.

 

Da un lato è interessante pensare, come esercizio mentale e di umiltà, che potrebbe anche essere così, cioè che là fuori c'è un party intergalattico con migliaia di civiltà che viaggiano per il cosmo, a cui noi terrestri non siamo invitati perché ancora non riusciamo nemmeno ad arrivare sui pianeti del nostro sistema solare.  Ci potrebbe essere qualche tecnologia non così difficile da mettere a punto, che rende possibili i viaggi interstellari o intergalattici, che per qualche ragione nel nostro cammino di sviluppo non abbiamo trovato. Non è impossibile. Anche se i nostri scienziati tendono a sostenere che la velocità della luce sia il grosso limite invalicabile. 

Però fa strano pensare che così tante razze siano arrivate da noi senza che nessuna abbia deciso di rendersi palese a gruppi numerosi: sempre avvistamenti di singoli o piccole comunità,  abduction di singoli, scoperte di oggetti schiantati secretate dalle autorità. Tutto può essere ma sembra strano. Tra l'altro quel sergente Clifford Stone (ho letto alcune sue interviste) parla di molte razze, ma si sofferma quasi solo sui grigi, quando mi pare che se ci fossero dei lucertoloni verdi di 3 metri come quelli di cui parla Zanfretta gli dovrebbero essere saltati agli occhi dalle foto o dalle voci di corridoio. 



#17 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4553 messaggi

Inviato 18 dicembre 2018 - 07:53

Da un lato è interessante pensare, come esercizio mentale e di umiltà, che potrebbe anche essere così, cioè che là fuori c'è un party intergalattico con migliaia di civiltà che viaggiano per il cosmo, a cui noi terrestri non siamo invitati perché ancora non riusciamo nemmeno ad arrivare sui pianeti del nostro sistema solare.  Ci potrebbe essere qualche tecnologia non così difficile da mettere a punto, che rende possibili i viaggi interstellari o intergalattici, che per qualche ragione nel nostro cammino di sviluppo non abbiamo trovato. Non è impossibile. Anche se i nostri scienziati tendono a sostenere che la velocità della luce sia il grosso limite invalicabile. 

Però fa strano pensare che così tante razze siano arrivate da noi senza che nessuna abbia deciso di rendersi palese a gruppi numerosi: sempre avvistamenti di singoli o piccole comunità,  abduction di singoli, scoperte di oggetti schiantati secretate dalle autorità. Tutto può essere ma sembra strano. Tra l'altro quel sergente Clifford Stone (ho letto alcune sue interviste) parla di molte razze, ma si sofferma quasi solo sui grigi, quando mi pare che se ci fossero dei lucertoloni verdi di 3 metri come quelli di cui parla Zanfretta gli dovrebbero essere saltati agli occhi dalle foto o dalle voci di corridoio. 

Qualcosa c'è li in giro... però mi puzzano questi personaggi che sanno tutto ma non hanno uno straccio di prova.



#18 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 19 dicembre 2018 - 12:15

Il "Caso Zanfretta" è molto articolato, molto più di quello che si legge sugli articoletti in giro per Internet.

Io ho preso il libro che descrive la cronaca degli eventi scritto da Rino di Stefano, giornalista che, in prima persona, prese nota degli eventi. La cosa interessante del libro è che non vengono dati giudizi ma viene solo descritta la cronaca dei molti aspetti di questo caso.

 

Rino-di-Stefano-il-caso-Zanfretta-de-fer

 

 

Le parti più inquietanti sono le ipnosi a cui Zanfretta venne sottoposto (e mi pare che l'autore del libro era presente) e vennero fuori cosa "pazzesche" tipo "accessi vietati alla memoria", "una entità che parlava per bocca di Zanfretta e si diceva uno degli alieni" ecc ecc il tutto adosso ad una persona, Zanfretta, che tutt'altro era dall' uomo scaltro e furbo che poteva architettare e sostenere senza contraddirsi il tutto. Oltretutto quegli eventi gli distrussero la vita lavorativa e familiare.

 

moretti_massa.jpg

 

Zanfretta era un metronotte, una persona semplice, e, una notte, gli capitò l'incredibile e gli eventi successivi furono pazzeschi e ci furono testimoni di ogni tipo, colleghi, carabinieri, compaesani, il parroco.

 

Uno degli episodi più strani fu quando i suoi colleghi uscirono di notte, gelida, a cercarlo, e si ritrovarono due enormi fari che dall'alto li puntavano, qualcosa che senza dubbio volava e senza far alcun rumore. Gli spararono anche contro alcuni colpi perchè erano tutti terrorizzati, poi le luci sparirono. Senza contare le prove che fecero a sua insaputa: i meccanici gli montarono un termometro e delle barre mettalliche nella macchina di servizio e venne fuori, dopo uno dei rapimenti che Zanfretta diceva di aver subito, che la macchina era stata esposta ad alte temperature e sollevata. 

 

Furono trovate dai carabinieri enormi impronte e segni a terra come di oggetti circolari "atterrati":

 

orma.jpg

 

segni.jpg

 

 

Il libro si legge benissimo e lascia veramente dei grossi dubbi.

 

Zanfretta a detta di tutti e anche degli psicologici che lo visitarono e lo indussero in ipnosi non era in grado di architettare e fingere il tutto a tal punto da vincere le stesse sostanze che gli avevano dato, una sorta di "siero della verità". Era rispettato dai colleghi, non era il tipo da scherzi o truffe, a detta di tutti coloro che ci ebbero a che fare e che lo conoscevano bene era un mistero totale.

 

 

zanfretta_dopo_ipnosi.jpg

 

 

https://www.rinodist...i/zanfretta.php

 

 

Intorno all'auto di Zanfretta, sparse qua e là, il metronotte Mascia nota alcune tracce ancora fresche. Sotto la luce delle torce appaiono diverse orme di grandezza spropositata. Misurate l'indomani dai carabinieri, queste orme risultano lunghe 50 centimetri e larghe circa 20. La profondità è di 3 centimetri. Le sorprese non finiscono qui: il tetto della 127 è tanto caldo che non si può toccare. "All'interno", dice il metronotte Francesco Meligrana, che l'ha riportata indietro a Genova "sembrava di essere in un forno".
Di questo nuovo episodio sono stati informati sia i carabinieri sia la questura di Genova, che stanno tuttora indagando sulla vicenda. Un particolare strano è che dalla rivoltella di Zanfretta risultano essere stati sparati cinque colpi su sei. Contro chi? Per il momento il campo è aperto soltanto alle supposizioni. Zanfretta, che ora non ricorda più nulla, è stato sottoposto a una completa visita medica da uno specialista genovese che gli ha riscontrato "ipertensione nervosa da forte choc emotivo". Per adesso i dirigenti della "Val Bisagno" gli hanno dato qualche giorno di riposo, perché si rimetta.

....

....

 

L'esperimento di ipnosi si è svolto il 23 dicembre in via San Sebastiano, a Genova, nello studio del dottor Moretti, al quale Zanfretta si è presentato accompagnato dal suo tenente, Giovanni Cassiba, Erano presenti anche, in veste di testimoni, Angelo Massa, psicoterapista e assistente del dottor Moretti, Giorgio Cesari, studioso di ipnologia, e Luciano Boccone, del "Gruppo di ricerche clipeologiche ed ufologiche" di Arenzano.
Nel corso della seduta è emerso che, dopo avere visto l'extraterrestre, Zanfretta non sarebbe fuggito, come lui crede di aver fatto, bensì sarebbe stato rapito e trasportato in un locale caldissimo dove lo avrebbero interrogato. Ciò spiegherebbe come mai i suoi abiti erano tanto caldi quando fu trovato, e come mai intercorse mezz'ora di tempo da quando egli lasciò la macchina la prima volta a quando vi ritornò per chiamare la centrale.

 

 

 

Dottor Moretti: "Ora voglio che lei mi descriva bene questi esseri che ha visto. Dice che non sono uomini come noi. Li descriva".
Zanfretta: "Sono verdi, occhi gialli a triangolo, con degli spinoni, hanno la carne verde e la pelle piena di rughe come se fossero vecchi, hanno una bocca con qualcosa che sembra ferro, hanno delle vene rosse sulla testa, le orecchie a punta, braccia con delle unghie... con delle cose rotonde...Vengono dalla terza galassia".
Dottor Moretti: "Prima ha detto che hanno lasciato un messaggio, se lo ricorda?".
Zanfretta: "Vogliono parlare e dicono che torneranno presto e numerosi".
Dottor Moretti: "In che modo comunicate? Parlano la nostra lingua?".
Zanfretta: " No. Traducono... con l'apparecchio luminoso".

 

 

https://www.rinodist...fretta-1979.mp4

 

 

 

Qui una recente intervista a Rino di Stefano:

http://www.nonsiamos...ino-di-stefano/

 

 Com’è cambiata la SUA vita dal momento dell’incontro con Zanfretta?

“Sono sempre stato convinto che la realtà superi ogni fantasia. La mia inchiesta biennale sul caso Zanfretta, e cioè le indagini che svolgevo man mano che i fatti accadevano, hanno rafforzato in me l’opinione che occorre avere una mente aperta, e i piedi per terra, quando ci si occupa di fatti insoliti, come appunto in questo caso. Se penso che in quel periodo, cioè quando è venuta fuori la storia di Zanfretta, mi occupavo di cronaca nera e seguivo le Brigate Rosse, posso dire che è stato il caso più strano in cui mi sono imbattuto nella mia vita professionale. Considerando che non sono mai stato un ufologo, né lo sono diventato dopo il caso Zanfretta, ne concludo che oggi mi pongo molti più interrogativi di quanto non facessi una volta. In questo senso, la mia vita è cambiata”. 

 

 

C'è poi stato un "secondo" Zanfretta, dopo anni da quegli eventi, in cui non si capisce se fosse impazzito o se ci marciasse o chissa cosa gli stesse capitando.

 

Il primo Zanfretta, quello descritto nel libro, resta comunque uno dei casi più eclatanti in materia rapimenti alieni a livello mondiale.


Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]


#19 franciscus

franciscus

    Utente Senior

  • Utenti
  • 607 messaggi

Inviato 19 dicembre 2018 - 06:28

Personalmente sono per il "vivi e lascia vivere".
" Quindi Zanfretta si sarebbe mosso solo per difendere la sua reputazione e portare la sua testimonianza agli italiani. C’è da stupirsene? Intanto il suo dramma umano, se raccontato ad orecchie desiderose di ascoltare prima ancora di spiegare, è un atto catartico per chi ha vissuto un’esperienza “ai confini della realtà” e coinvolgente non solo sul piano della psiche. E poi c’è la storia degli insulti e degli sberleffi di cui lui è stato vittima in tutti questi anni. Soprattutto da parte dei più giovani che non lo conoscono e che talvolta lo deridono in Internet o quando lo incontrano per strada, considerandolo un mitomane od un imbroglione. Giovani maleducati, va detto, che certamente non conoscono la sua vicenda personale e che forse non hanno mai letto o studiato un libro di ufologia e ai quali dunque non interessa capire, ma soltanto sparare sentenze gratuite."

Come ricorda il giornalista Di Stefano (che ufologo non è) sulle pagine del quotidiano “Il Giornale, “sottoposto a ripetute ipnosi a Genova dallo psicoterapeuta dottor Mauro Moretti e a Milano dal professor Rolando Marchesan, Zanfretta non è mai caduto in contraddizione. Neppure quando ha voluto farsi iniettare il Pentotal, il siero della verità, o quando è stato esaminato dal professor Cesare Musatti, il padre della psicoanalisi italiana( ormai deceduto da tempo...). Sottoposto inoltre per dieci anni a continui esami clinici, perizia psichiatrica compresa, è sempre risultato perfettamente in grado di intendere e volere…” Che cosa dovrebbe ancora dimostrare, Pier Fortunato Zanfretta? Dovremmo essergli tutti grati per il coraggio con il quale egli ha accettato di provare all’opinione pubblica la sua straordinaria esperienza, qualunque cosa essa sia stata, sottoponendosi a svariati e stressanti esami medici. Ma il pregiudizio, la disonestà intellettuale e la cecità epistemologica di tanti italiani l’hanno giorno dopo giorno torturato nel corpo, nella mente e nello spirito. L’hanno piegato ma mai spezzato.

Penso comunque che avrebbe fatto meglio a non divulgare la sua esperienza.
E' una saggia regola da osservare che vale per tutte le nostre esperienze...



#20 rsorrt

rsorrt

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 6953 messaggi

Inviato 19 dicembre 2018 - 06:53

Personalmente sono per il "vivi e lascia vivere".
" Quindi Zanfretta si sarebbe mosso solo per difendere la sua reputazione e portare la sua testimonianza agli italiani. C’è da stupirsene? Intanto il suo dramma umano, se raccontato ad orecchie desiderose di ascoltare prima ancora di spiegare, è un atto catartico per chi ha vissuto un’esperienza “ai confini della realtà” e coinvolgente non solo sul piano della psiche. E poi c’è la storia degli insulti e degli sberleffi di cui lui è stato vittima in tutti questi anni. Soprattutto da parte dei più giovani che non lo conoscono e che talvolta lo deridono in Internet o quando lo incontrano per strada, considerandolo un mitomane od un imbroglione. Giovani maleducati, va detto, che certamente non conoscono la sua vicenda personale e che forse non hanno mai letto o studiato un libro di ufologia e ai quali dunque non interessa capire, ma soltanto sparare sentenze gratuite."

Come ricorda il giornalista Di Stefano (che ufologo non è) sulle pagine del quotidiano “Il Giornale, “sottoposto a ripetute ipnosi a Genova dallo psicoterapeuta dottor Mauro Moretti e a Milano dal professor Rolando Marchesan, Zanfretta non è mai caduto in contraddizione. Neppure quando ha voluto farsi iniettare il Pentotal, il siero della verità, o quando è stato esaminato dal professor Cesare Musatti, il padre della psicoanalisi italiana( ormai deceduto da tempo...). Sottoposto inoltre per dieci anni a continui esami clinici, perizia psichiatrica compresa, è sempre risultato perfettamente in grado di intendere e volere…” Che cosa dovrebbe ancora dimostrare, Pier Fortunato Zanfretta? Dovremmo essergli tutti grati per il coraggio con il quale egli ha accettato di provare all’opinione pubblica la sua straordinaria esperienza, qualunque cosa essa sia stata, sottoponendosi a svariati e stressanti esami medici. Ma il pregiudizio, la disonestà intellettuale e la cecità epistemologica di tanti italiani l’hanno giorno dopo giorno torturato nel corpo, nella mente e nello spirito. L’hanno piegato ma mai spezzato.

Penso comunque che avrebbe fatto meglio a non divulgare la sua esperienza.
E' una saggia regola da osservare che vale per tutte le nostre esperienze...

beh visti gli eventi non avrebbe mai potuto tenere nascosto quello che accadde, troppi testimoni e una situazione incontenibile, praticamene veniva "rapito" periodicamente da creature che lo terrorizzavano solo a vederle (perlomeno questo raccontava sia in fase cosciente che sotto ipnosi). Non era in grado di nascondere gli eventi anche perchè era talmente confuso che immagino non sapesse, ad un certo punto, nemmeno più a che santo votarsi.

 

Sotto ipnosi, condotte da medici esperti, non si è mai contraddetto, e quello che se ne conclude è che lui diceva la verità poi se era reale quello che viveva oppure no non lo sappiamo però che lui non mentisse direi è quasi una certezza.

 

Lo hanno messo in croce è vero, e questo è perchè la gente deride quello che non comprende o anche quello di cui ha paura e la vicenda di Zanfretta di paura ne fa tanta.

 

C'è anche da dire che alcuni risvolti lasciano di stucco:

I Dargos, Titania, la terza galassia... sembra un fumetto di Flash Gordon

però poi ci sono poi tutte le prove i testimoni, le ipnosi..

Il siero della verità è stata un prova direi definitiva assieme ai ripetuti esami a cui lo hanno sottoposto persone anche molto note del mondo scientifico.

 

E' un caso veramente complesso e che lascia sconvolti, direi che c'è ben poco da deridere

 

Eppure ci sono idioti che lo prendono per il culo, questa gente saprà della vicenda l'1%, e tanto gli basta per farsi quattro grasse e stolte risate.

Poveri idioti.. vorrei vederli anche solo al buio da soli con dei rumori intorno questi balordi, si cagherebbero addosso. Figurarsi le esperienze di Zanfretta, li avrebbero spezzati in due.

 

 

In questo video del 1978 parla il tenente Cassiba, superiore di Zanfretta, e al minuto 1.18 descrive l'episodio di quando hanno visto le luci che dall'alto li illuminavano mentre cercavano, a notte fonda su per i monti, Zanfretta.

Il tenente Cassiba ha vuotato contro le luci 2 caricatori sparando con 2 pistole, prima la sua poi quella di un collega. Solo dopo la nuvola con le luci si è allontanata e solo allora le auto che si erano spente sono ripartite.

 

Al minuto 5:38 parla Zanfretta.

 

Poi al minuto 6:48 si parla di un oggetto luminoso che ruotava per almeno 20 minuti, colorato nel cielo (questo oggetto lo hanno visto decine di testimoni, compresi sindaco e il parroco).

 

 

Qui Zanfretta e Rino di Stefano, molti anni dopo, raccontano i fatti degli anni 70:

Al minuto 12:00 Rino di Stefano racconta di come il sindaco stesso vide un enorme disco volante e nel rapporto che un brigadiere fece (Nucchi) questi dice che con la moglie e altre 2 persone videro anche loro l'enorme disco volante luminoso, e lo videro a poche decine di metri dalla loro auto. Il brigadiere Nucchi fu messo poi a tacere, i suoi superiori gli dissero di tacere e solo dopo molto tempo lui potè ritirare fuori la faccenda e confermarla.

 

Al minuto 26:10 un resoconto importante: 

Zanfretta disse, in ipnosi, che il disco volante nascosto nella nuvola proveniva dalla Spagna.... e il giorno dopo fu riportata una notizia dalla spagna che avevano avvistato un disco volante e un tizio che li aveva avvistati era pure finito fuori strada.

 

 

Negli anni 70 fu anche fatta una ricostruzione per la televisione a puntate sugli eventi del caso Zanfretta:

 

 

La faccenda ha troppi testimoni attendibili, troppi eventi confermati, troppi riscontri medico-scientifici per essere trattata come il racconto di un visionario o uno scherzo o una truffa.


  • franciscus e Lunanerina piace questo

Non avere una meta è comunque una meta, e cercare è di per sé un obiettivo, al di là del contenuto. La vita non ha uno scopo, è solo un viaggio.
[Gao XingJian]





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi