Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Leggiamo a sufficienza?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
78 risposte a questa discussione

#41 Guest_Spinoza_*

Guest_Spinoza_*
  • Ospiti

Inviato 30 marzo 2014 - 02:44

leggere è un'inutile imposizione (dell'apparato di stato), oltre che un inutile passatempo. Se potessi tornare indietro nel tempo nemmeno un libro avrei sfogliato; anzi, li avrei bruciati tutti con un flebile sorriso sulle labbra.

 

Ah!

Questa perla me l'ero persa.

 

Mica sarai uno di quelli che prendeva sul serio Carmelo Bene quando parlava sproloquiava?


  • maldoror piace questo



#42 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 30 marzo 2014 - 11:32

Bah, non penso ci sia un limite minimo di libri da leggere ogni tot di tempo comunque.

Quando ho voglia, quando un testo mi interessa, lo leggo.

Se faccio un giro in libreria e trovo qualcosa di interessante, lo rubo... ehm, lo compro.


-Flip Flap-


#43 SirJ`adore

SirJ`adore

    Più che scettico, perplesso

  • Utenti
  • 4524 messaggi

Inviato 30 marzo 2014 - 11:51

Quanti libri leggete all'anno? Non e' la quantita' che conta, pero' leggere a sufficienza dovrebbe essere una buona abitudine. C'e' chi legge solo per "dire di aver letto questo o quel libro", per darsi una certa aria da intellettuale, facendosi venire lo strabismo per finire il libro in 2 giorni e carpire a malappena la trama; o chi medita su un libro per mesi, fossilizandosi su una pagina dopo l'altra.
"I libri costano assai", non e' solo una scusa? Le citta'sono piene di biblioteche o no?

Dite la vostra e siate cattivi.
:icon_biggrin:

 

Quanti libri leggete all'anno? -> Sui 50 in media. Poca narrativa.

 

I libri costano assai non è solo una scusa? -> Sì, è una scusa. Alcuni libri costano innegabilmente troppo, ma molti invece no. Inoltre, esistono le biblioteche che con un'iscrizione di pochi euro annuale ti mettono in condizione di leggere quanto vuoi.

 

Ovviamente nessuno è obbligato a leggere, non è un dovere. Certo è consigliabile aprire almeno un libro ogni tanto, ma poi ognuno fa le sue scelte in base ai propri gusti e obiettivi di vita :)


dude-with-it-o.gif

 

Fenomeni strani, inspiegabili in casa tua? Luci in cielo che seguono traiettorie impossibili?

Spettri sumeri nel frigorifero? E chi chiamerai?... :

http://toscanaparanormale.com/

(area Toscana e limitrofe)


#44 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7527 messaggi

Inviato 30 marzo 2014 - 04:33

I libri sono stati, fin da quando ero bambina, i miei amici più cari, una preziosa fonte di idee, di informazioni, consigli, alcuni libri, non finirò mai di leggerli, perchè mi offrono sempre nuovi spunti di riflessione ma da quando ho il pc, non compro più libri, da poco ho sentito in tv una poesia di Giuseppe Giusti e ho cercato in rete le sue poesie: argute, ironiche, sferzanti, fantastiche! A proposito dei soldi, a volte é necessario fare delle scelte!



#45 Guest_me-me_*

Guest_me-me_*
  • Ospiti

Inviato 30 marzo 2014 - 06:51

io leggo velocissimamente, è anche vero che se un libro mi piace non stacco.

ma devo dire che ho letto fin troppo nella mia vita. da qualche mese sono in fase di remissione.



#46 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3276 messaggi

Inviato 31 marzo 2014 - 02:44

In Italia poi, si legge pochissimo rispetto ai nostri cuginetti :boardmod_main: stranieri, eppure siamo famosi per i nostri grandi letterati...

molti affermano di non avere il tempo, io penso invece che, ultimamente, ci sia un'involuzione che sicuramente non riguarda soltanto la cultura del leggere, c'è in giro una "pigrizia mentale" paurosa.

 

Nonostante ciò, la lettura è, e.. rimane, un piacere irrinunciabile.


La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#47 Ancan

Ancan

    Roditore di Narnia

  • Utenti
  • 1816 messaggi

Inviato 31 marzo 2014 - 03:23

Quanti libri leggete all'anno? Non e' la quantita' che conta, pero' leggere a sufficienza dovrebbe essere una buona abitudine. C'e' chi legge solo per "dire di aver letto questo o quel libro", per darsi una certa aria da intellettuale, facendosi venire lo strabismo per finire il libro in 2 giorni e carpire a malappena la trama; o chi medita su un libro per mesi, fossilizandosi su una pagina dopo l'altra.
"I libri costano assai", non e' solo una scusa? Le citta'sono piene di biblioteche o no?

Dite la vostra e siate cattivi.
:icon_biggrin:

 

io compro più libri di quelli che finisco di leggere ( per ora , prima o poi li leggero fino alla fine ) , li lascio sempre a metà .

 

 

leggere è un'inutile imposizione (dell'apparato di stato), oltre che un inutile passatempo. Se potessi tornare indietro nel tempo nemmeno un libro avrei sfogliato; anzi, li avrei bruciati tutti con un flebile sorriso sulle labbra.

 

dipende dai libri che compri , ma per i fantasy , i gialli e i romanzi di ogni genere sono daccordo .

 

di fatto preferisco i libri che mi possano insegnare qualcosa , ad esempio me ne servirebbe uno buono di grammatica vista la mia scarsa sapienza in materia .


( MI SCUSO PER EVENTUALI ERRORI GRAMMATICALI )



#48 Adhara

Adhara

    Utente Full

  • Utenti
  • 1092 messaggi

Inviato 01 aprile 2014 - 02:46

Non sono mai stata una di quelle perfettine tutta libri e lettura, ho una media scarsa di libri l'anno letti per intero.
Mi piace leggere i capitoli che mi interessano, poi lascio e passo a un altro libro.
Senza contare che ho la tendenza a perderli, ricordo alle elementari avevo una compagna di classe secchiona che leggeva un libro ogni due giorni e faceva avanti e indietro dalla biblioteca, che io evitavo accuratamente per non dover restituire libri che non avevo mai letto, o peggio, che avevo perso. xD.

In compenso leggo molto su internet, dall'android. Passo delle ore a leggere articoli di blog.



 


#49 maldoror

maldoror

    Utente Junior

  • Utenti
  • 72 messaggi

Inviato 03 aprile 2014 - 11:10

Ah!

Questa perla me l'ero persa.

 

Mica sarai uno di quelli che prendeva sul serio Carmelo Bene quando parlava sproloquiava?

 

beh, sì.



#50 maldoror

maldoror

    Utente Junior

  • Utenti
  • 72 messaggi

Inviato 03 aprile 2014 - 11:17

Ciò che tu chiami "imposizione linguistica pre-determinata", altro non è che la tua lingua madre, l'italiano.
Ovviamente è il tuo parere, questo, e non mi permetto di criticarlo: se tu non vuoi leggere, non farlo. Ma temo proprio di non poterlo condividere: io ho letto centinaia di storie, centinaia di emozioni, ne ho scritte a decine, ed in ognuna ero io. Non era una illusione, o una fantasia, in ogni libro c'è una parte di me. Senza considerare l'utilità di trasmissione del sapere, anche attraverso un romanzo.
:)

 

Le emozioni che tu credi di "vivere", in realtà ti assoggettano, non ti rendono indipendente, per quanto belle possano essere.

La trasmissione del sapere e fine a se stesso, alla vita stessa; non ti permette di andare oltre la vita dei sensi..



#51 Bloom

Bloom

    utente blondie style

  • Utenti
  • 7930 messaggi

Inviato 04 aprile 2014 - 04:54

io leggo più che altro romanzi.. E' difficile fare una media.. perchè dipende dai pediodi... ci sone le volte che faccio fuori un libro alla settimana altre che invece ci impiego un mese...

diciamo che se avessi a disposizione più tempo leggerei molto di più!!!



#52 Kitaoji

Kitaoji

    ♥ ♡ ♥ ♡ ♥ ♡ ♥

  • Utenti
  • 816 messaggi

Inviato 05 aprile 2014 - 08:03

i fumetti contano ? :drunk: no perchè ne leggo davvero molti e mi pare sempre una forma di lettura dove ti coinvolgi ( anche visivamente aiutandoti) in racconti fantastici

 

Certo che contano :D  Ho troppi manga da leggere, non mi lasciano il tempo per leggere pure i libri! XD



#53 Tor

Tor

    User

  • Utenti
  • 7308 messaggi

Inviato 06 aprile 2014 - 11:34

Leggere non libera la fantasia, non ti libera affatto: è il linguaggio che gira e rigira su se stesso, in un vizio di "forma"; l'apparato simbolico che agisce come una droga; è l'inconscio che strutturato come un linguaggio dà l'effetto placebo al lettore, dandogli l'illusione di vivere una storia che non gli appartiene e mai gli apparterrà, così come avviene quotidianamente nelle situazioni che "viviamo"(che ci vivono) nella "vita reale"... :icon_biggrin:

mi sembra di aver capito cosa intendi, almeno spero. rispetto molto questo pensiero che trovo molto profondo. però permettimi di chiederti allora: cosa libera la fantasia secondo te ?

 

sin da ragazzo ho sempre trovato la lettura un buon strumento per fare ginnastica con l'immaginazione. la TV non c'era ...

 

per me il tuo concetto potrebbe trovare soddisfazione/conferma mental/culturale solo comparando la lettura all'ascolto della musica. certo non con la pittura/scultura o qualsiasi altra forma d'arte visiva.

 

spero di essermi spiegato. disponibile a chiarimenti ...

 

:ciao:


 
 

 


#54 Nihil

Nihil

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 505 messaggi

Inviato 07 aprile 2014 - 02:42

@Tor
Quello che intendevo e che non bisogna tanto liberare la fantasia, quanto liberarsi DALLA fantasia. È un po' estrema come cosa, ma secondo me fattibile, se non in questa vita, in un'altra..
  • Tor piace questo

#55 Tor

Tor

    User

  • Utenti
  • 7308 messaggi

Inviato 07 aprile 2014 - 05:49

@Tor
Quello che intendevo e che non bisogna tanto liberare la fantasia, quanto liberarsi DALLA fantasia. È un po' estrema come cosa, ma secondo me fattibile, se non in questa vita, in un'altra..

questo che tu dici è molto difficile da realizzare mio caro amico. auguri per l'impresa (ammesso ti ci stia provando). non fa per me ... ;)


  • Nihil piace questo
 
 

 


#56 Guest_Tunom_*

Guest_Tunom_*
  • Ospiti

Inviato 23 febbraio 2016 - 10:06

Secondo me un po' tutti noi dei paesi industrializzati leggiamo più che a sufficienza, ma magari non per forza su un cartaceo in formato di libro. Il libro in quanto tale da una sorta di certificazione basica a qualcosa che qualcuno ha scritto o pensato prima di noi e col passare degli anni comincia ad acquisire sempre di più il significato di "così posso dire di aver letto ***titolo importante e famoso***** agli amici" quando magari si potrebbero leggere contenuti molto più importanti e chiari in un articolo scritto da qualche parte da uno sconosciuto su un qualsiasi altro formato che non sia un libro.

 

Anch'io come altri sono sempre stato contro l'idealizzazione estrema del libro in sé.

Le persone non sono stupide. La gente tende ad essere molto autocritica, ma alla fine con tutti gli input che riceviamo 24 ore su 24...tra immagini, video, suoni e testi.. direi che forse c'è il problema opposto.

 

Se invece si parla solo di leggere a sufficienza cose scritte nei libri, allora direi "ni". Almeno per quello che fin'ora ho visto nella mia piccola esperienza. Poi dipende sempre da quello che si vuol fare, ovvero "sufficiente rispetto a cosa e a quale binario si vuole prendere"



#57 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 23 febbraio 2016 - 11:55

La gente non è stupida, dici?
Il 47% degli Italiani è afetto da analfabetismo funzionale, un parolone per dire che il 47% degli italiani dai 16 ai 65 anni sono fondamentalmente stupidi.
Queste persone sono incapaci di comprendere testi complessi, o di formarsi un'opinione su un fatto complesso che esuli dal luogo comune o dal pregiudizio culturale, sono incapaci di ragionare e argomentare secondo logica, eh però queste persone votano, lavorano, fanno persino le leggi...

Che bisogni leggere di più, e fin da bambini? Ma non leggere tanto per dire, le porcate di Moccia o Volo, quelli sono libri scritti da e per gli ignoranti quindi... notare il gioco di parole... non fanno testo.

Non dico nemmeno di divorare libri sulla meccanica quantistica in un paio di giorni, ma almeno le basi, qualche classico della letteratura italiana e perché no, qualche buon romanzo che non sia scritto coi piedi, una volta all'anno si potrebbe anche fare lo "sforzo" di leggerlo.


  • Menkalinan piace questo

-Flip Flap-


#58 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19898 messaggi

Inviato 24 febbraio 2016 - 08:31

La gente non è stupida, dici?
Il 47% degli Italiani è afetto da analfabetismo funzionale, un parolone per dire che il 47% degli italiani dai 16 ai 65 anni sono fondamentalmente stupidi.
Queste persone sono incapaci di comprendere testi complessi, o di formarsi un'opinione su un fatto complesso che esuli dal luogo comune o dal pregiudizio culturale, sono incapaci di ragionare e argomentare secondo logica, eh però queste persone votano, lavorano, fanno persino le leggi...

Che bisogni leggere di più, e fin da bambini? Ma non leggere tanto per dire, le porcate di Moccia o Volo, quelli sono libri scritti da e per gli ignoranti quindi... notare il gioco di parole... non fanno testo.

Non dico nemmeno di divorare libri sulla meccanica quantistica in un paio di giorni, ma almeno le basi, qualche classico della letteratura italiana e perché no, qualche buon romanzo che non sia scritto coi piedi, una volta all'anno si potrebbe anche fare lo "sforzo" di leggerlo.

 

D' accordissimo, ma purtroppo ho avuto modo di constatare che neppure questo salva dalla Sgrammatica o dalla nebbia culturale.

Della serie che mi son trovata a correggere, riscrivere a tratti, rivedere, delle tesi di laurea, l'ultima in filosofia :arg: , pure redatte alla meno peggio da persone "acculturate". Ho fare il jolly alle occasioni "ma questo si scrive con due bbi?" :bb:

 

Per cui, leggere con coscienza, con cervello, altrimenti è come mia mamma che si legge i Collezione Harmony perché le conciliano il sonno, la sera a letto.

 

Io leggo tantissimo, troppissimo, di tutto, tutto quello che mi capita sotto mano. Il mio sport preferito è scavare nelle cantine, nelle soffitte, nelle discariche, ebbene si, alla ricerca di libri abbandonati. Non amo comprare i libri. Li "trovo".

Colleziono vecchi libri, soprattutto classici. Rileggo spesso i miei autori favoriti. Devo leggere sempre, la sera. Se non ho un nuovo volume o se non ho voglia di ripescare dalla libreria, leggo la Bibbia, così. O fumetti.


  • Menkalinan piace questo

#59 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3276 messaggi

Inviato 24 febbraio 2016 - 03:00

Stando alle statistiche gli Italiani non leggono a sufficienza, sarà colpa anche dei genitori e poi in parte anche degli insegnanti che non invogliano ad appassionarsi alla lettura.

 

Leggere invece è un vero piacere, è scoperta, viaggio, esplorazione, conoscenza, emozione ed altro. :tears_of_joy:

 

Ho cominciato da piccolissima a leggere, con fumetti e libri di favola illustrati con quei bellissimi disegni, che poi ricopiavo, quando posso cerco di ritagliarmi un piccolissimo spazio per farlo e amo tenerli i libri, li custodisco , anche se poi costa fatica spolverali. :D

 

"I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale."

Amos Oz

 

 

"Le letture non si consigliano , se non ai principianti del leggere. Ognuno deve trovare le proprie letture con l’istinto, che-nel lettore abituato-diventa quasi sempre infallibile."

Massimo Bontempelli

 


  • Furor piace questo

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#60 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19898 messaggi

Inviato 24 febbraio 2016 - 03:07


Ho cominciato da piccolissima a leggere, con fumetti e libri di favola illustrati con quei bellissimi disegni, che poi ricopiavo, quando posso cerco di ritagliarmi un piccolissimo spazio per farlo e amo tenerli i libri, li custodisco , anche se poi costa fatica spolverali. :D


Eh bello!! Quando ho ritrovato il vecchio libro delle favole é stato bellissimo! Riconoscere le illustrazioni, quasi fossero state pezzi di vita vissuta, perché da bambino ti ci buttavi nei disegni, ci entravi! Che bello. É stato come ritrovare vecchi amici d'infanzia cavolo!
  • Menkalinan piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi