Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Ho perso la libido


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
165 risposte a questa discussione

#1 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 09:09

Ho perso la libido
Non provo più desiderio
Né verso donne né verso uomini nulla
Non ho più erezioni
Sono nella fase catartica della vita, il senso della quale devo ricercare in qualcosa di diverso dal sesso
I miei occhi vedono ma la mia mente prova schifo, ripulso
Cosa vivi a fare se non ti interessa più il sesso?
Non lo so, ma vivo comunque



#2 Tryptamine

Tryptamine

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 09:24

Hmm è una questione di rapporti,potresti provare a cambiare aria.
..nel senso ambiente, compagnia, rapporti.
Anch'io sto aspettando qualcosa che mi prenda o che mi catturi, così il cibo è insipido quasi insapore.
La chiave di tutto è nascosta nel linguaggio. Tutto ciò che ci circonda è un linguaggio. Se si conoscono le parole di cui è fatto il mondo si può fare quello che si vuole.

Non si può fare la rivoluzione senza amore.

#3 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 09:31

Hmm è una questione di rapporti,potresti provare a cambiare aria.
..nel senso ambiente, compagnia, rapporti.
Anch'io sto aspettando qualcosa che mi prenda o che mi catturi, così il cibo è insipido quasi insapore.


No no, sono proprio diventato asessuato e non ne vedo il problema

#4 Tryptamine

Tryptamine

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 09:36

No no, sono proprio diventato asessuato e non ne vedo il problema


Forse, ma ci sono altre risposte. La libido si recupera sono momenti di stasi. Se prendi i farmaci comunque può dipendere anche da quello.
La chiave di tutto è nascosta nel linguaggio. Tutto ciò che ci circonda è un linguaggio. Se si conoscono le parole di cui è fatto il mondo si può fare quello che si vuole.

Non si può fare la rivoluzione senza amore.

#5 Karver

Karver

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2170 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 09:46

sono i farmaci

a me i rivotril mi fanno perdere i riflessi, anche se mi portano in percezioni più amplificate 

ma è anche l'autocomisserazione

quando uno si lamenta sempre perde percezioni



#6 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 09:58

sono i farmaci
a me i rivotril mi fanno perdere i riflessi, anche se mi portano in percezioni più amplificate
ma è anche l'autocomisserazione
quando uno si lamenta sempre perde percezioni


Ma é anche una mia scelta , non voglio mai più avere rapporti sessuali
  • silvya piace questo

#7 Karver

Karver

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2170 messaggi

Inviato 21 novembre 2022 - 10:53

Ma é anche una mia scelta , non voglio mai più avere rapporti sessuali

si perchè si perde la fiducia nella gente

bisogna capire il perchè e scavare fino in fondo



#8 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 12636 messaggi

Inviato 22 novembre 2022 - 06:53

Ma é anche una mia scelta , non voglio mai più avere rapporti sessuali


io no
  • tornado piace questo
Tette

#9 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 22 novembre 2022 - 06:55

io no

Tu sei ilica

#10 tornado

tornado

    Si, sono morta ! 😑 (Rae Dawn Chong in Commando)

  • Utenti
  • 19405 messaggi

Inviato 22 novembre 2022 - 07:38

io no


🤗 Neppure io 🤗
rae-dawn-chong-wow.gif

#11 Topper

Topper

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 90 messaggi

Inviato 23 novembre 2022 - 09:43

dunque se è una tua scelta non vedo dove sia il problema...



#12 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 23 novembre 2022 - 09:50

dunque se è una tua scelta non vedo dove sia il problema...


Prendete tutti i topic come fatti personali e non come argomento di discussione, io boh non vi capisco

#13 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 23 novembre 2022 - 09:57

E se smettessimo di fare sesso?

L'astinenza sessuale “per scelta” non ha età, può capitare per lunghi o brevi periodi. Ed è ancora oggi un tabù. Una saggista francese ha indagato. A partire dalla sua esperienza

Lo chiamano “no sex” ma non è un movimento e neppure un fenomeno, come l’etichetta farebbe pensare. L’astinenza sessuale può essere un momento della vita, un’esperienza che capita per periodi brevi o lunghi anche a persone giovani per una varietà infinita di motivi: la fine di una storia d’amore o un periodo di iperattività lavorativa, il calo di desiderio in una lunga relazione o il bisogno di concentrarsi su altro, passioni, amicizie, vita sociale. E a tutto si è aggiunta anche la pandemia che riduce le occasioni di incontro. In una società che fa del piacere uno status symbol, guardando come “normale” e invidiabile chi se la gode con uno o più partner, la mancanza di rapporti è ancora vissuta con vergogna da chi la prova e bollata come una sfiga da chi gli sta attorno.

«Non avrei mai pensato che ne avrei fatto a meno»
«Sono una donna di 36 anni che ama il sesso: non avrei mai pensato che ne avrei fatto a meno per 5 anni, arrivando alla scomparsa di ogni minimo desiderio, autoerotismo compreso» racconta la scrittrice francese Emmanuelle Richard, vincitrice nel 2016 del premio Marie Claire per il romanzo femminile, che per capirne di più ha deciso di «fare due chiacchiere con chi, come me, non ha fatto l’amore per molto tempo». Ne è nato un libro ricco di testimonianze e riflessioni, appena uscito per le edizioni Tlon, I corpi astinenti. Il sesso tra imposizione sociale e libertà, dove l’autrice confronta la sua esperienza intima con quella di 22 donne e 15 uomini di tutte le età che hanno accettato di aprirsi con lei. Lo fa con l’idea di smontare ogni stereotipo e stigma, e con la delicatezza di chi sa che «una sessualità rara o assente porta a essere percepiti come perdenti, ai margini del capitalismo della seduzione» continua l’autrice. «L’astinenza viene associata alla solitudine e alla sofferenza, ma non è affatto detto che lo sia: in 5 anni il mio rapporto con questa assenza non ha mai smesso di modificarsi. A volte è stato frustrante, altre rigenerante, altre ancora un’esigenza convertita in forza. Smettere di fare sesso può essere positivo o liberatorio, se è una scelta. Per dedicarsi a se stessi ripensando il modo di stare con un partner. Per evitare palliativi antisolitudine in attesa di una relazione appagante. E non significa, come tanti pensano, che la libido non esista più».

Per Emmanuelle è stata proprio la fine di una In 20 anni è raddoppiato il numero di chi non fa sessorelazione a segnare l’inizio del periodo “no sex”. «Mi è successo tra i 27 e i 28 anni: l’uomo con il quale stavo andando a vivere mi ha lasciata al telefono senza darmi spiegazioni. Un trauma per me: mi ero innamorata e sono entrata in depressione. Così è iniziato il tempo dell’astinenza, fino a quel momento impensabile: gli anni in cui scindevo piacere e sentimenti mi sembravano lontanissimi e la cosa più dura da sopportare è stata la mancanza di tenerezza, carezze e abbracci» continua Emmanuelle Richard. «Per i primi 6 mesi la mia libido si nutriva solo di assenza. Quando mi masturbavo provavo un piacere misto a collera, e ho smesso di farlo. Uscivo poco perché mi era insopportabile vedere in giro coppie che scambiavano effusioni. Mi ci è voluto un periodo di ricostruzione per riprendermi, chiudere un’esperienza che aveva lasciato tanti lividi. Dopo 2 anni ho di nuovo provato curiosità per qualcuno ma il puro scambio carnale non mi interessava più. Quasi per caso, andando da un osteopata e sentendo addosso le mani di un uomo, il bisogno di contatto è riemerso come uno tsunami, ma della scopata fine a se stessa fai a meno, se vuoi una relazione appagante non solo sessualmente. Solo al terzo anno ho scoperto di poter stare da sola, senza nessuno a cui pensare, e sentirmi bene. Da quando non mi accontento più di storie senza bellezza è cambiato tutto: la solitudine è diventata una scelta, l’autonomia è una gioia, la mancanza scompare. La porta è socchiusa alle possibilità e a molteplici futuri. La solitudine è la pace interiore, conquistata a fatica, la forza, la serenità. La cosa più preziosa, la più grande libertà che io abbia guadagnato»

Il bisogno di una sessualità legata all’amore
L’astinenza serve a ritrovare se stessi ma anche il desiderio, a recuperare l’autostima che rende visibili e desiderabili. Alle radici c’è, paradossalmente, proprio il bisogno di una sessualità legata all’amore. E vale anche per molti uomini, come rivelano le testimonianze raccolte nel libro.

Non fare sesso è una scelta. Per romanticismo come Patrick, dirigente 50enne che rifugge da ogni contatto per paura di soffrire come in passato. Per ragioni diverse come Antoine, 29enne, che una volta l’ha subìta dopo la fine di una storia e un’altra l’ha voluta e vissuta come una maturazione: «Quando si decide di rinunciare, si molla la presa e ci si ritrova in un luogo meraviglioso in cui ricaricare davvero le batterie ed esplorare se stessi». O ancora per aspettare la persona giusta come Cyril, 29enne pittore: «Rimpiango solo di aver messo il corpo in una specie di ripostiglio mentre potrei fargli fare tutto ciò che voglio».

I tabù condizionano al punto da non farci capire quanto la scelta possa dare forza. A raccontarlo nel libro è la 29enne Sèphora. «Prima tendevo a gettarmi tra le braccia del primo che mostrava interesse per me: soffrivo il fatto di stare sola e, più passava il tempo, più avevo paura di non sentirmi più a mio agio facendo l’amore. Col senno di poi ho capito che stavo rimettendo in discussione il mio modo di consumare il sesso, non volevo più farlo come prima. La pausa mi ha permesso di lavorare su di me, di analizzare il mio comportamento con gli uomini: non ero in grado di fare sesso con chi mi piaceva davvero perché il suo sguardo sul mio corpo mi faceva paura, temevo di sentirmi nuda in tutti i sensi. Ma l’ultima volta che l’ho fatto prima dell’astinenza mi sono detta che la successiva sarebbe stata con il mio compagno: non avevo più voglia di scindere sesso e sentimenti».

Si intitola I corpi astinenti. Il sesso tra imposizione sociale e libertà (edizioni Tlon) il saggio in cui la scrittrice francese Emmanuelle Richard analizza il fenomeno del no-sex. Secondo il rapporto Censis-Bayer del 2019 sui comportamenti sessuali degli italiani, sono 1,6 milioni i 18-40enni che non hanno mai fatto sesso, mentre l’astinenza è capitata almeno una volta a 13 milioni di persone con una durata media di 6 mesi. Tra i 18-40enni, circa 220.000 sono “coppie bianche”, cioè hanno relazioni affettive ma senza rapporti sessuali. Se però è cresciuta la percentuale di chi non fa sesso (dal 5,4% al 10,2% dei 18-40enni, con un boom di maschi passati dal 3% all’11,6%) chi lo pratica oggi lo fa più dei coetanei di 20 anni fa (44,1% tre volte alla settimana contro il 36,9% registrato a inizio 2000).

#14 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 23 novembre 2022 - 10:05

"L'astinenza non è per tutti. Ma rinunciare al sesso può essere liberatorio"
di Ilaria Betti
Emmanuele Jannini, professore di Sessuologia medica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, spiega la scelta di alcune persone di non fare sesso: "L'effetto? Come stare a dieta"



LIFE
"L'astinenza non è per tutti. Ma rinunciare al sesso può essere liberatorio"
di Ilaria Betti
Emmanuele Jannini, professore di Sessuologia medica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, spiega la scelta di alcune persone di non fare sesso: "L'effetto? Come stare a dieta"

29 GENNAIO 2020


Screenshot from Rai1
Le app di dating hanno rafforzato l’ossessione del sesso da parte della società, eppure c’è ancora qualcuno che pratica l’astinenza sessuale e che ne trae enormi benefici. Un articolo del Guardian esplora il “potere” di questa scelta, sottolineando come possa essere liberatoria per alcune persone. Una decisione, quella di astenersi dal sesso, che però non è per tutti: “Il sesso per la nostra specie è piacere e rilassamento e funziona un po’ come il cibo - spiega ad HuffPost Emmanuele Jannini, professore di Sessuologia medica all’Università dell’Aquila, Endocrinologia e Sessuologia medica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e presidente della Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (SIAMS) -. C’è chi, quando è a dieta, si sente più concentrato, motivato, meno distratto. E c’è chi si sente nervoso, proprio perché vorrebbe mangiare di più e non può. Allo stesso modo, l’astinenza sessuale - quando scelta consapevolmente - può avere dei vantaggi per quelli che la ‘sopportano’”.

La scelta di astenersi è controcorrente: decine sono i rimandi al sesso nella società di oggi. “In un mondo in cui puoi avere un partner sessuale più velocemente di una pizza, non è mai stato così facile avere rapporti occasionali. Ma, a dispetto dello swipe a destra, un sorprendente numero di persone non fa sesso, non per ragioni sessuali, o perché non riesca a trovare qualcuno, ma perché trova che l’astinenza lo renda più felice”, si legge nell’articolo del Guardian.

Ma chi sono queste persone che rinunciano alla vita sessuale? Cosa li porta a prendere una decisione simile? “Alcuni non sono mai stati molto interessati al sesso, altri invece si prendono una pausa per risolvere problemi personali, per ‘guarire’ da storie finite male o per cambiare radicalmente il proprio modo di approcciare alle relazioni”, recita ancora l’articolo. Per il professore Jannini, accanto a questi individui, c’è anche chi ha una motivazione forte alle spalle: “Si può scegliere di astenersi sessualmente per sfidare se stessi, per provare a vedere se si resiste senza sesso e per quanto tempo, per una sorta di ‘ascetismo’, una volontà di scoprirsi superiori agli altri. Oppure c’è chi ha un obiettivo a breve termine, ad esempio un esame. Qualcuno riesce meglio a concentrarsi e a studiare senza fare sesso, qualcun altro prende voti migliori dopo l’attività sessuale”.

A volte l’astinenza sessuale non è una scelta: “È il caso di chi ha una malattia o ha subito un’operazione - spiega il professore - o di chi vive in un rapporto nel quale l’altro partner non è disposto ad avere rapporti. Talvolta è la conseguenza del calo del libidogramma, che può appiattirsi in coppie che stanno insieme da tanto tempo: al contrario due persone che stanno insieme da poco tempo tenderanno ad avere un contatto fisico molto stretto”.

Il “pericolo” per chi - single o in coppia - scelga di astenersi sessualmente è quello di sentirsi un outsider. “C’è un’enorme pressione da parte della nostra società verso l’essere sessualmente attivi, fare sesso e divertirsi, ma non tutti hanno un’esperienza positiva o ne ricavano molto - spiega Ammanda Major al Guardian -. Quando si tratta di sesso le persone fanno presto a giudicare”. Anche nel caso in cui la scelta venga presa dalla coppia, il rischio è quello di essere “guardati male” dagli altri. Il Guardian riporta il caso di Amy e del suo partner, Harry, i quali non hanno fatto sesso per almeno sei anni (su sette di relazione): “Non aveva mai avuto un grosso ruolo nella nostra storia e dopo pochi mesi che stavamo insieme, lui è diventato molto stressato a lavoro e non ne aveva voglia - racconta lei al giornale -. Io mi sono sentita sollevata perché il sesso non mi ha mai divertito”. Scelta condivisa, come quella presa dalle coppie giapponesi: “Nella cultura giapponese esistono i cosiddetti “erbivori” - afferma Jannini -, si tratta di membri della coppia che fanno sesso fin quando non si riproducono. Una volta generato il figlio, si astengono e si dedicano al lavoro e ad altri obiettivi”.

Che il sesso abbia dei benefici è provato scientificamente. Per quanto riguarda gli effetti positivi dell’astinenza, è necessario provare: “Per apprezzarla o meno bisogna trovarcisi dentro - conclude Jannini -. Non sai mai come reagirai ad una dieta, allo stesso modo non sai come reagirai all’astinenza. Dopo un periodo prolungato senza fare sesso, potresti sentirti benissimo oppure avere la tentazione di ‘spaccare tutto’”.

#15 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 8680 messaggi

Inviato 24 novembre 2022 - 06:49

Non vedo il problema. L'ho praticata per anni senza risentirne, dal momento che era una mia scelta. Se si dovesse presentare l'occasione lo farei di nuovo. La libido può essere gestita e incanalata su altri aspetti della vita.(in realtà è possibile farlo anche con rapporti regolari).
Ma non ho mai provato repulsione. Provare repulsione potrebbe essere un problema, perché non è altro che l'altra faccia del desiderio, invertita.

#16 Karver

Karver

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2170 messaggi

Inviato 24 novembre 2022 - 11:37

Non vedo il problema. L'ho praticata per anni senza risentirne, dal momento che era una mia scelta. Se si dovesse presentare l'occasione lo farei di nuovo. La libido può essere gestita e incanalata su altri aspetti della vita.(in realtà è possibile farlo anche con rapporti regolari).
Ma non ho mai provato repulsione. Provare repulsione potrebbe essere un problema, perché non è altro che l'altra faccia del desiderio, invertita.

l'energia sessuale può essere utiizzata anche per la creatività



#17 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 24 novembre 2022 - 11:38

l'energia sessuale può essere utiizzata anche per la creatività


Mi sta dando del gay senza dirlo, lasciamo perdere

#18 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 8680 messaggi

Inviato 24 novembre 2022 - 11:40

Mi sta dando del gay senza dirlo, lasciamo perdere


Il mio post non c'entra niente con le tue preferenze sessuali. Mi pare più che evidente.

#19 Lupusinfabula

Lupusinfabula

    Utente Full

  • Utenti
  • 1782 messaggi

Inviato 24 novembre 2022 - 11:45

Il mio post non c'entra niente con le tue preferenze sessuali. Mi pare più che evidente.


Se mi fate schifo voi femmine non è che automaticamente sono attratto dai maschi

#20 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 8680 messaggi

Inviato 24 novembre 2022 - 11:48

Se mi fate schifo voi femmine non è che automaticamente sono attratto dai maschi


Hai parlato di generica repulsione infatti. Ed io mi riferivo a quella.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi