Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Le contraddizioni del principio di azione e reazione.

azione e reazione

  • Per cortesia connettiti per rispondere
6 risposte a questa discussione

#1 stranger1

stranger1

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 302 messaggi

Inviato 30 luglio 2022 - 09:39

Il terzo principio della dinamica stabilisce che ad ogni reazione corrisponde una reazione uguale e contraria, per esempio se sto in una barca e mediante remi spingo l'acqua indietro, la barca va in avanti e viceversa.

Stesso discorso di un razzo che vola verso l'alto e il propellente bruciato va verso il basso.

gen1_af.png

 

Adesso osserviamo il meccanismo disegnato qui sopra...

Se un generatore di segnali invia un segnale al solenoide A affinché generi un campo magnetico che si contrappone al solenoide B, verrebbe da pensare che il veicolo rimane fermo come una statua perché mentre A spinge verso sinistra, B spinge verso destra e non si muove niente di niente.

Un momento !

Sto commettendo un errore perché la forza magnetica repulsiva non viaggia a velocità infinita, al massimo viaggia alla velocità delle onde elettromagnetiche e le onde elettromagnetiche viaggiano alla velocità della luce, circa 3*108 metri al secondo.

Questo significa che immediatamente la colonna che sorregge il solenoide A è spinto immediatamente verso sinistra.

Dopo un certo tempo, (un tempo molto breve perché la velocità della luce è molto alta), la forza repulsiva arriva in B.

Se l'attrito tra cuscinetti e lastra di vetro è molto piccolo, il veicolo si sposta leggermente verso sinistra.

Poi quando la forza repulsiva arriverà in B ci sarà un contraccolpo verso destra, ma nel frattempo se noi esseri umani siamo intelligenti, invertiamo il segnale in B e quindi il veicolo continua ad essere spinto verso sinistra.

Continuazione di ripetizione di inversione dei segnali e il veicolo si muove sempre verso sinistra e non c'è reazione verso destra.

 

Ma Newton non aveva detto che per ogni azione c'è una reazione uguale e contraria ?

 

Forse che mister Newton si era dimenticato che la luce ha una velocità limitata ?

 


small_ma_che_cavolo_fai.png




#2 Karver

Karver

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2170 messaggi

Inviato 31 luglio 2022 - 10:20

e per i due primi principi sono in errore o nel giusto?



#3 Tryptamine

Tryptamine

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato 31 luglio 2022 - 06:55

Perché a sinistra e non a destra. Non ho capito.

P.s. Comunque secondo me il veicolo si muove sia verso destra che verso sinistra e nemmeno sta fermo per via delle forze uguali e contrarie siccome i poli non si invertono contemporaneamente e quindi c'è tempo di muoversi, a sinistra e a destra.
Forse è vero che nel quadro generale il veicolo è fermo in quanto si può dire che non ha compiuto movimenti veri e propri nel campo spaziale.
La chiave di tutto è nascosta nel linguaggio. Tutto ciò che ci circonda è un linguaggio. Se si conoscono le parole di cui è fatto il mondo si può fare quello che si vuole.

Non si può fare la rivoluzione senza amore.

#4 stranger1

stranger1

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 302 messaggi

Inviato 31 luglio 2022 - 09:18

Perché a sinistra e non a destra. Non ho capito.

Inizialmente c'è sud-nord  e  sud-nord    quindi c'è attrazione reciproca è il veicolo è fermo.

Poi il generatore di segnali inverte il senso della corrente nel solenoide A, soltanto nel solenoide A.

Quindi la colonna A spinge verso sinistra e trascina con se tutto il veicolo, nello stesso istante la colonna B non spinge verso destra perché ancora non ha ricevuto il segnale di inversione di polarità, cioè la colonna ha "crede" che c'è ancora attrazione.

Quando dopo un certo tempo la colonna B sente la repulsione, il veicolo sarebbe spinto verso destra, quindi il veicolo vibra senza andare da nessuna parte, MA se un attimo prima il generatore di segnali inverte il senso della corrente in B, il veicolo è spinto ancora verso sinistra e va sempre verso sinistra ormai.

 

Forse questo video spiega meglio.

https://www.youtube....h?v=xCoLDhfFfn8

 

Secondo me, l'autore di quel video ha fatto l'errore di descrivere la cosa mettendo dei magneti permanenti anziché solenoidi.


small_ma_che_cavolo_fai.png


#5 Piter

Piter

    Super Utente

  • Utenti
  • 6001 messaggi

Inviato 24 agosto 2022 - 02:31

Tranquilli, il principio di azione e reazione, quello che di fatto ci permette di usare la matematica per progettare le cose,  non esite piu' nel mondo moderno visto che sostengono che si puo' tranquillamente volare nel vuoto , ossia ceh ci si puo' muovere senza piu' biosgno della terrena spinta .

 

Anche nel fatato mondo di albert non c'è piu' bisogno di nessuno dei tre principi di newton, e non c'è nemmeno bisogno dei concetti di lavoro ed energia ( e di  entropia) : spazio e tempo si deformano gratis, il passaggio tra materia ed energia avviene senza produzione di  scarti, le particelle poi nascono e poi sparisocno dal nulla e così via - il fotone, il quanto di luce,  emesso dalls materià dov'è era ? e dove finisce una volta riassorbito ? - .


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#6 Karver

Karver

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2170 messaggi

Inviato 24 agosto 2022 - 03:10

ad ogni azione corrisponde una reazione

vuol dire che le azioni vanno controllate?



#7 Tryptamine

Tryptamine

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2048 messaggi

Inviato 24 agosto 2022 - 09:50

Tranquilli, il principio di azione e reazione, quello che di fatto ci permette di usare la matematica per progettare le cose, non esite piu' nel mondo moderno visto che sostengono che si puo' tranquillamente volare nel vuoto , ossia ceh ci si puo' muovere senza piu' biosgno della terrena spinta .

Anche nel fatato mondo di albert non c'è piu' bisogno di nessuno dei tre principi di newton, e non c'è nemmeno bisogno dei concetti di lavoro ed energia ( e di entropia) : spazio e tempo si deformano gratis, il passaggio tra materia ed energia avviene senza produzione di scarti, le particelle poi nascono e poi sparisocno dal nulla e così via - il fotone, il quanto di luce, emesso dalls materià dov'è era ? e dove finisce una volta riassorbito ? - .


E questo implica l'esistenza di più dimensioni, oltre le 3 che si conoscono già.
La chiave di tutto è nascosta nel linguaggio. Tutto ciò che ci circonda è un linguaggio. Se si conoscono le parole di cui è fatto il mondo si può fare quello che si vuole.

Non si può fare la rivoluzione senza amore.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi