Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Volterra, Benevento e i volturi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 y2k

y2k

    Utente Full

  • Utenti
  • 2300 messaggi

Inviato 13 luglio 2022 - 01:02

Volterra, Benevento e i volturi
Volterra è una città Toscana nella quale c'era una setta di vampiri, i volturi, che in seguito si sono spostati a Benevento..tra il taburno, Montesarchio e santa agata dei goti....
Ne sapete di più?



#2 Aleya

Aleya

    Utente Junior

  • Utenti
  • 87 messaggi

Inviato 14 luglio 2022 - 04:55

Io so che questa è un'invenzione abbastanza recente, della Meyer. Ma se hai dati diversi puoi contraddirmi.


  • malia piace questo

#3 Mysteria DeMornay

Mysteria DeMornay

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 5 messaggi

Inviato 03 agosto 2022 - 11:43

Volterra, Benevento e i volturi
Volterra è una città Toscana nella quale c'era una setta di vampiri, i volturi, che in seguito si sono spostati a Benevento..tra il taburno, Montesarchio e santa agata dei goti....
Ne sapete di più?


Chi si immaginava che, per degli strani e lontanissimi incroci di letteratura, marketing, fantasia e destino, ai turisti e ai lettori della saga potesse interessare un budello umido e buio, largo meno di tre metri, pieno di piccioni e del retro delle case che è il vicolo Mazzoni, lato B o forse anche lato C e D... della piazza con il Palazzo dei Priori.
Cercavano i luoghi dove fu ambientata la scena clou di "New Moon", il tombino o la fontana quadrata in piazza dei Priori che non c'è perchè l'ha plasmata soltanto la creatività letteraria di Stephenie Meyer, che a Volterra, peraltro, non era mai stata fino a due anni prima di presentare il libro.
Un collegamento un po' pretestuoso potrebbe essere rappresentato dal fatto che Volterra era un'antica città dell'Etruria.
Gli etruschi furono i primi a introdurre i combattimenti fra gladiatori come forma di spettacolo e a diffonderli in tutta l'Italia centrale e meridionale.
In seguito tale intrattenimento subì un enorme sviluppo in epoca romana ma, direte voi, in che modo concerne i vampiri?
La risposa è ovvia: era fiorente il commercio di sangue di gladiatore, bevuto come se fosse una sorta di elixir.
Si credeva, infatti, che esso procurasse forza ed energia, possedendo in aggiunta proprietà curative.
Avallando miti e leggende, una persona che per anni condusse ricerche, studiando il vampirismo fin da quando era un undicenne, e che ebbe esperienze dirette (quantomeno questo è ciò che dichiara da sempre), è Jennifer Crepuscolo.
Dodici fa anni almeno entrai brevemente in contatto con lei: affermò che esisterebbero (uso il condizionale, in quanto non ho avuto modo di appurare) comunità di vampiri insidiate una a Viterbo; l'altra a Torino.
Per quel poco che capii, non si riferiva affatto alle nascenti "Lega italiana real vampire" campeggiata dai fanfaroni Horus Sat e Conner Kent né a "Il tempio oscuro" guidata dal gaglioffo Edge Rocker-Steinar.
Altro, purtroppo, non so dirti.
Fu lapidaria.
Sembrava non più di tanto propensa ad aprirsi sull'argomento ed io non insistetti, ringraziandola per il poco ma prezioso tempo condiviso.



EDIT
Pare che le domande sui vampiri, tutto sommato, vadano ancora di moda...
Qui una sua risposta risalente al 2017:

https://ask.fm/Jenni...rs/143260241874

Potresti provare a domandarle a proposito di Volterra.
𝐸𝑛𝑐𝑜𝑢𝑛𝑡𝑒𝑟𝑠 𝑎𝑟𝑒 𝑟𝑎𝑟𝑒 𝑏𝑢𝑡 𝑡ℎ𝑒𝑦 𝑎𝑟𝑒 𝑠𝑝𝑒𝑐𝑖𝑎𝑙 𝑎𝑛𝑑, 𝑖𝑛 𝑡ℎ𝑒 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑠 𝑤ℎ𝑒𝑛 𝑡ℎ𝑒 𝑙𝑖𝑔ℎ𝑡 𝑚𝑒𝑒𝑡𝑠 𝑡ℎ𝑒 𝑑𝑎𝑟𝑘𝑛𝑒𝑠𝑠, 𝑏𝑜𝑡ℎ 𝑠𝑖𝑑𝑒𝑠 𝑤𝑖𝑙𝑙 𝑑𝑜 𝑤𝑒𝑙𝑙 𝑡𝑜 𝑟𝑒𝑓𝑟𝑎𝑖𝑛 𝑓𝑟𝑜𝑚 𝑟𝑒𝑝𝑒𝑙𝑙𝑖𝑛𝑔 𝑒𝑎𝑐ℎ 𝑜𝑡ℎ𝑒𝑟 𝑏𝑎𝑐𝑘 𝑖𝑛𝑡𝑜 𝑡ℎ𝑒 𝑢𝑛𝑎𝑣𝑜𝑖𝑑𝑎𝑏𝑙𝑒 𝑣𝑜𝑖𝑑 𝑤ℎ𝑖𝑐ℎ 𝑠𝑒𝑝𝑎𝑟𝑎𝑡𝑒𝑠 𝑡ℎ𝑒𝑚.

#4 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 9676 messaggi

Inviato 03 agosto 2022 - 04:24

Chi si immaginava che, per degli strani e lontanissimi incroci di letteratura, marketing, fantasia e destino, ai turisti e ai lettori della saga potesse interessare un budello umido e buio, largo meno di tre metri, pieno di piccioni e del retro delle case che è il vicolo Mazzoni, lato B o forse anche lato C e D... della piazza con il Palazzo dei Priori.
Cercavano i luoghi dove fu ambientata la scena clou di "New Moon", il tombino o la fontana quadrata in piazza dei Priori che non c'è perchè l'ha plasmata soltanto la creatività letteraria di Stephenie Meyer, che a Volterra, peraltro, non era mai stata fino a due anni prima di presentare il libro.
Un collegamento un po' pretestuoso potrebbe essere rappresentato dal fatto che Volterra era un'antica città dell'Etruria.
Gli etruschi furono i primi a introdurre i combattimenti fra gladiatori come forma di spettacolo e a diffonderli in tutta l'Italia centrale e meridionale.
In seguito tale intrattenimento subì un enorme sviluppo in epoca romana ma, direte voi, in che modo concerne i vampiri?
La risposa è ovvia: era fiorente il commercio di sangue di gladiatore, bevuto come se fosse una sorta di elixir.
Si credeva, infatti, che esso procurasse forza ed energia, possedendo in aggiunta proprietà curative.
Avallando miti e leggende, una persona che per anni condusse ricerche, studiando il vampirismo fin da quando era un undicenne, e che ebbe esperienze dirette (quantomeno questo è ciò che dichiara da sempre), è Jennifer Crepuscolo.
Dodici fa anni almeno entrai brevemente in contatto con lei: affermò che esisterebbero (uso il condizionale, in quanto non ho avuto modo di appurare) comunità di vampiri insidiate una a Viterbo; l'altra a Torino.
Per quel poco che capii, non si riferiva affatto alle nascenti "Lega italiana real vampire" campeggiata dai fanfaroni Horus Sat e Conner Kent né a "Il tempio oscuro" guidata dal gaglioffo Edge Rocker-Steinar.
Altro, purtroppo, non so dirti.
Fu lapidaria.
Sembrava non più di tanto propensa ad aprirsi sull'argomento ed io non insistetti, ringraziandola per il poco ma prezioso tempo condiviso.



EDIT
Pare che le domande sui vampiri, tutto sommato, vadano ancora di moda...
Qui una sua risposta risalente al 2017:

https://ask.fm/Jenni...rs/143260241874

Potresti provare a domandarle a proposito di Volterra.

Pizzagate e adenocromo insegnano a non giocare col sangue sopratutto quello altrui....fattene una ragione


"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi