Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Entrare in contatto con il Sè Superiore


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 Selene.e.

Selene.e.

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 4 messaggi

Inviato 26 novembre 2021 - 06:27

Salve, mi metto subito all'opera con il mio primo topic qua dentro!

 

Ciò di cui vorrei parlare è il Sè Inferiore e il Sè Superiore (e di come entrare in contatto con quest'ultimo). 

 

In seguito, lascio il link da cui ho sperimentato questa "connessione":

 

http://www.animacele...riore-di-mezzo/

 

 

A dirla tutta, non ho mai provato prima d'oggi, però se qualcuno volesse provare e scrivere cosa ha sentito/visto, sarebbe utile e anche curioso!

Poi, spero tanto di essere riuscita nell'intento e di non aver inconsciamente "immaginato", credendo invece di essere riuscita ad ottenere delle risposte dal Sè Superiore, che a quanto pare richiederebbe tempo per riuscire a primo colpo come credo di aver fatto! 

 

Lascio la mia esperienza qui, se qualcuno volesse leggerla.

 

Ho seguito tutti i passaggi riportati sopra il link rilasciato, e nel momento in cui ho avvertito la presenza del Sè Superiore, ho posto la domanda che avevo inizialmente scritto sul pezzo di foglio: "Sarò destinata a rivedere persona y?". Devo ammettere che ho delle "lacune" riguardo lo stare in una fase di meditazione, poichè essendo alle prime armi, tendo ad addormentarmi (però, appena mi rendo conto che mi si creano delle immagini sparse e confuse, ritorno in me e riprendo la concentrazione lungo la meditazione). Quando finalmente avverto quella che sembrerebbe essere la risposta, noto che, mentre sono cosciente, si formano nella mia testa diverse figure: inizialmente visualizzo la scrivania solita che uso per studiare, subito dopo appare una seconda immagine, dei fiori che sbocciano, sono tantissimi fiori tutti diversi tra loro... dopodichè, visualizzo quello che mi sembra essere il Dio dei Mari (Poseidone, me lo ha ricordato tantissimo!) ma credo fosse un uomo, con barba e capelli lunghi e grigi, che si trovava sopra un carro volante con dietro di sè una cortina di nubi grigie, come a segnare l'inizio di una tempesta, e infine, l'ultima immagine, in prima persona stavo disegnando un omino (tipo stickmen) su della neve bianchissima e candida, accanto il mio omino con delle trecce e una buffa veste, vi era un omino dalle sembianze più maschili accanto, credo non fatto da me.

 

Cosa vorranno significare queste visualizzazioni penso lo scoprirò da me, ora lascio la parola a chi vorrebbe provare questa esperienza!  :ghost:

 

 





#2 Tryptamine

Tryptamine

    Runner

  • Utenti
  • 1648 messaggi

Inviato 27 novembre 2021 - 03:02

Mi sembra più un gioco da cartomanti che meditazione questo. Entrare in contatto con il se superiore non è una cosa facile e che si fa dall oggi al domani, né con tecniche e consigli spiccioli venduti su internet. Da come lo hai descritto sembra tu lo veda come un qualcosa al di fuori di te e di cui fare riferimento per ottenere delle risposte che, scusami l espressione, hanno a che fare con atteggiamenti infantili. Non si può scomodare il se superiore per certe cose. Anzi, sbaglio a dirlo, non è proprio così. Il se superiore si risveglia con altro, con l esperienza, il desiderio autentico e profondo di comprendere.
Questo sembra più un sogno in uno stato di semi veglia tipo, boh.
  • Melaverde piace questo
La chiave di tutto è nascosta nel linguaggio. Tutto ciò che ci circonda è un linguaggio. Se si conoscono le parole di cui è fatto il mondo si può fare quello che si vuole.

Non si può fare la rivoluzione senza amore.

#3 y2k

y2k

    Utente Full

  • Utenti
  • 2289 messaggi

Inviato 13 gennaio 2022 - 11:03

Invece di leggere siti strani ..basta parlare con il vostro doppio..ovvero il corpo astrale

#4 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 155 messaggi

Inviato 13 gennaio 2022 - 10:44

Ciao Selene, per essere il tuo primo topic la situazione è abbastanza tortuosa hahah  :icon_biggrin:

Hai detto di essere alle prime armi e questo lo si intuisce, non solo dal fatto che lo abbia detto tu, dal modo di trattare questo argomento tanto delicato, se davvero può esserlo.

Ti chiedo di non prendere niente di ciò che dico come offesa, ma se vuoi, al massimo, qualche consiglio :) 

 

Ho dato un'occhiata al link che hai lasciato e devo dire che un pochino mi fa storcere il naso...
Mi trovi tanto d'accordo con il pensiero di Tryptamine e credo che quel sito, per quante parole belle usi, non abbia tanta sostanza.

Alla fine ognuno trova i propri metodi di connessione, però non c'è niente di meglio dell'esperienza in sè.

Quale esperienza? Questo è diverso da persona a persona. 

Io, personalmente, penso che le situazioni che viviamo siano sempre delle grosse opportunità di connessione, apprendimento, crescita ecc...

Solitamente, nel mio caso, è stato il conflitto interiore che mi ha portato, alla fine, ad avvicinarmi di più a me stessa.

Ripeto, ognuno sà di sè. 

Però occhio, non credo assolutamente che siamo distaccati dal nostro Sè, come viene detto sul sito.

Questa discussione, che in ciò che hai scritto sembra quasi un gioco, è in realtà vastissima.

 

Io ti invito a lasciar perdere questa specie di test, che va veramente a togliere valore a tutto.

Poi, magari è solo un metodo diverso e per molti funziona, su questo non posso dire niente.

Però, a parer mio, ci sono altri modi meno...infantili, si.

 

Mela

 

P.S. rileggendo, quello che ho scritto è davvero molto riduttivo ma spero di aver reso un'idea di ciò che intendevo. 


  • Lamia piace questo

lets-party-excited.gif

 

"Sappi, O uomo, che quella Luce è il tuo retaggio. Sappi che l’oscurità è solamente un velo.
Li vidi creare dal di fuori dell’etere delle gigantesche città rosa e oro. Formate dall’elemento primigenio,

base di tutta la materia, il lontano flusso dell’etere.

In un lontano passato, loro avevano conquistato l’etere, liberarono loro stessi dalla servitù della fatica;

formavano con la mente solamente un immagine e rapidamente creavano, essi crebbero.

Dopo, la mia anima avanzò velocemente, attraverso tutto il Cosmo, vedendo cose mai viste, cose nuove e vecchie;

imparando che l’uomo è veramente nato dallo spazio, un Sole del Sole, un figlio delle stelle.

Sappi, O uomo, che qualunque cosa abita in te, certamente è una con le stelle."





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi