Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Virus mortale misterioso in Cina si sta diffondendo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1542 risposte a questa discussione

#1541 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 18607 messaggi

Inviato Oggi, 24 ott 2021 alle 11:52

ok

https://www.swissinf...ariale/47000922


La fonte di Pandora è no vax, oltre che no-green pass, quindi non è assolutamente attendibile, anzi è sicuramente falso, come questa qui https://www.ilsussid...le/2231192/amp/

Ricordo che l'unica fonte che mette i dati sui vaccini, e sui contagi tra vaccinati e non vaccinati, è l'ISS
Il Sole 24 ore riporta questi dati, a cui io prendo visione https://lab24.ilsole...i-italia-mondo/

330x242_placeholder2.jpg




#1542 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7316 messaggi

Inviato Oggi, 24 ott 2021 alle 12:23

La fonte di Pandora è no vax, oltre che no-green pass, quindi non è assolutamente attendibile, anzi è sicuramente falso, come questa qui https://www.ilsussid...le/2231192/amp/
Ricordo che l'unica fonte che mette i dati sui vaccini, e sui contagi tra vaccinati e non vaccinati, è l'ISS
Il Sole 24 ore riporta questi dati, a cui io prendo visione https://lab24.ilsole...i-italia-mondo/

Onestamente non capisco perché vi contraddite.
Se il vaccino non diminuisse l'efficacia, ammesso abbia quella calcolata, in pochi mesi, come si spiegano i contagi in Inghilterra dove:

"Vale la pena ricordare che la Gran Bretagna ha raggiunto finora una quota dell’82% circa degli abitanti sopra i 16 anni vaccinati con due dosi e quasi il 90% con almeno una."

https://www.ilfattoq...5-anni/6326669/

Fra l'altro vorrei anche ricordare che al 19 luglio, quando volevano togliere tutte le restrizioni che minacciano di rimettere ora, c'erano picchi di 40.000 contagi al giorno. Proprio come adesso.
Quindi evidentemente qualcosa non quadra.

#1543 mario61

mario61

    Super Utente

  • Utenti
  • 4284 messaggi

Inviato Oggi, 24 ott 2021 alle 12:24

le stime di efficacia dei vaccini sembrano non tenere conto dell'effetto "mascheramento" che vista la reale efficacia può portare a errori di valutazione dei primi ... e contemporaneamente mostrano l'importanza degli NPI (inclusi il distanziamento fisico, evitare condizioni di affollamento o spazi interni, isolamento e simili).
 
 
Il pregiudizio nell'indossare la maschera nelle stime dell'efficacia del vaccino
 
Negli Stati Uniti l'uso della mascherina è correlato positivamente con l'accettazione del vaccino.
Questa correlazione introduce un importante pregiudizio nelle stime reali dell'efficacia del vaccino.
 
Il controllo di tali pregiudizi è importante per le decisioni di salute pubblica attualmente dibattute in merito alle dosi di richiamo del vaccino COVID19.
La necessità di booster è messa in dubbio da altri autori e regolatori che affermano che l'efficacia dei vaccini, soprattutto contro le malattie gravi, sembra essere ancora elevata in gli Stati Uniti.
Quale vista è corretta ha importanti conseguenze per il decisioni di salute pubblica attualmente prese in tutto il mondo.
 
Perché la le misure di controllo delle infezioni sono molto utili nella prevenzione del COVID19, uno studio osservazionale che non riesce a controllare l'uso della maschera produrrà una stima eccessivamente ottimistica di efficacia del vaccino.
Poiché il mascheramento è altamente efficace, qualsiasi stima da tali studi sovrastimerebbe l'efficacia del solo vaccino.
E perché le maschere rimangono efficaci contro varianti più infettive (ad esempio, la variante Delta) le stime osservazionali potrebbero creare un falso senso di sicurezza.
 
Ad esempio, in un paese che dispone di un sistema di passaporto vaccinale, i vaccinati sarebbero in grado di partecipare a grandi raduni più dei non vaccinati. Tutto di ciò sbilancia al ribasso le stime reali dell'efficacia del vaccino in tali paesi.
Può darsi che Israele rientri in quella categoria.
 
Il rischio relativo di un vaccinato rispetto al non vaccinato deve essere moltiplicato da un fattore che dipende solo dall'efficacia del mascheramento. Il fattore di aggiustamento non dipende dall'efficacia del vaccino stesso.
Perché le mascherine (insieme a altre tecniche di prevenzione delle infezioni) sono molto efficaci, il fattore di aggiustamento è tutt'altro che trascurabile e influenzerà in modo significativo le nostre stime dei rischi per le persone vaccinate.
Il bias di mascheramento potrebbe portare a una sottostima significativa del rischio di malattia.
 
Pertanto, è imperativo che i futuri studi sui vaccini cerchino di quantificare o almeno controllare i tassi differenziali di utilizzo della mascherina tra vaccinati e non vaccinati.
Lo scetticismo sulla necessità della terza dose si basa in gran parte sull'esistenza di studi che dimostrano protezione continua contro malattie gravi da sole due dosi; l'analisi mostra che questo punto di vista può sottovalutare il rischio; suggerisce inoltre di utilizzare i dati di un altro paese che non è così polarizzato può fornire una guida migliore sulla vera efficacia del vaccino.





6 utente(i) stanno leggendo questa discussione

2 utenti, 1 visitatori, 2 utenti anonimi


    tornado, Lamia, Bing (1)