Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Sogni di luce


  • Per cortesia connettiti per rispondere
14 risposte a questa discussione

#1 goodlie

goodlie

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 615 messaggi

Inviato 20 settembre 2021 - 05:05

Avere mai fatto, anche molto tempo fa magari, dei sogni completamente luminosi, che vi hanno lasciato un senso di pace profondo, un senso che tutto sia ordinato e a posto, in pace? Vi andrebbe di condividerli con tutti noi?
Grazie mille per chi vorrà farlo.
  • Menkalinan piace questo



#2 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9769 messaggi

Inviato 21 settembre 2021 - 03:56

Io, ma non si tratta di veri e propri sogni, per quanto riguarda la ''luminosità''.

 

Nei sogni veri e propri, per me, è l'acqua in cui sono immersa a darmi quella sensazione.


  • Melaverde piace questo

#3 goodlie

goodlie

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 615 messaggi

Inviato 21 settembre 2021 - 04:03

Sì capisco... Parliamo di sogni profetici di luce allora, forse è meglio, quelli in cui ci sono le immagini e la storia. Io ne ho qualcuno e lo scriverò appena avrò il tempo per grattarmi la testa, questa luna mi ha sovraccaricata di doni e sto ancora spacchettando tutto 😅
  • Melaverde piace questo

#4 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3694 messaggi

Inviato 21 settembre 2021 - 04:12

uno che mi ricordo bene, diversi anni fa, vivevo un periodo di grande sconforto pieno di tante scelte sbagliate, e la notte prima di dormire chiedo un segno, un qualcosa, mi andava bene tutto.

mi ritrovai in sogno in uno spazio impalpabile fatto di luce iridescente, come se quella luce fosse fatta della stessa sostanza di cui è fatta la pace interiore. Lì dentro galleggiavo, fluttuavo, mi nutrivo di questa pace meravigliosa, fluttuavo in questa luce bellissima e sentivo che sarei rimasta lì per sempre se avessi potuto.

è durato un tempo indefinito...

 

per darvi una sorta di idea era un po' come quando sailor moon si trasformava, solo molto più luminoso e cangiante anche lo sfondo, e non c'era una reale differenza tra il mio corpo e lo sfondo..

ecco queste immagini un po' descrivono lo stato, è un po' ridicolo come paragone ma non trovo nulla di meglio :rotfl:

b1b2af644d9a23739ab95511b0bec41a--sailorf6e1a7aa6ff2eda566818401b566fb9b.jpg

 

 

al mattino mi sono svegliata colma di speranza e fiducia... ho capito che qualcuno si era preso cura di me, che mi aveva ascoltata.


  • Menkalinan piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#5 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3301 messaggi

Inviato 26 settembre 2021 - 03:51

Un sogno di luce, sì, mi è capitato, lo ricordo molto bene perchè mi ha dato serenità e benessere al risveglio.

 

Mi trovavo nella piazza di una città a pochi chilometri dalla mia, tutto era immerso in una luce dolce e dorata, la piazza era inondata dal mare che si confondeva col cielo, ma tutto, appunto, era luminosissimo, ma non accecante, era come se non esistessero più i consueti confini, davvero una visione onirica da favola, anche l' acqua era colore dell' oro, per un attimo al risveglio ho pensato che forse esiste davvero, in un' altra dimensione parallela, quel paesaggio...con quella luce così accogliente e pacifica tale da farmi sentire in unione con tutto.

 

 


  • Lamia e Melaverde piace questo

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#6 goodlie

goodlie

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 615 messaggi

Inviato 26 settembre 2021 - 09:09

Grazie per i vostri contributi, visto che ho un attimo di tempo vi racconto il mio più recente:

Inizialmente c'è questa donna in una specie di casa-famiglia o centro di recupero, si trova molto lontana da casa sua dove ha un figlio piccolo che al momento si trova con i suoi genitori. Questa donna decide di scappare e con lei un uomo, il loro intento comune è quello di liberarsi dall'oppressione della società, decidono quindi di fuggire zaino in spalla e si dirigono verso Bolzano. Il loro cammino si svolge tra le montagne e mentre attraversano le vallate io (la persona che fa il sogno) divento l'uomo e mi accorgo che le montagne sono di una bellezza sovrannaturale, brillano di luce propria e io mi fermo rapito ad osservarle, in estasi. Intanto io le donna continuiamo a camminare in silenzio e a un certo punto attraversiamo un ruscello nel quale nuota una serpe bianca. Penso che potrebbe mordere la ragazza allora la tiro via dall'acqua, ma senza paura.
Mentre ci avviciniamo alla città vedo qualcosa che prima non avevo notato, ovvero che io e la ragazza siamo molto simili d'aspetto, nel modo in cui siamo vestiti, mentre finora mi era sembrata una sconosciuta.
Arriviamo alla stazione e qui ritroviamo il caos della città, ad aspettarci c'è una suora della casa famiglia/centro di recupero e i miei (del sognatore) genitori. sono lì perché vogliono convincerci a tornare a casa ma lo fanno con la consapevolezza che solo facendoci comprendere l'importanza della cosa potrebbe accadere. visto che siamo adulti e non possono obbligarci. A quel punto capisco che io sono il padre del bambino della donna e anche che lei è incinta di nuovo. Mi rendo conto che devo prendermi le mie responsabilità ma che sarà bello. I miei genitori sono veramente felici che abbia cambiato idea.

 

 

la parte principale del sogno sono io che guardo le montagne, circa il 70%, ed è qualcosa di trascendente bellezza, il resto un po' l'ho interpretato e un po' no ma comunque mi sono svegliata con una serenità bellissima.


  • Menkalinan, Lamia e Melaverde piace questo

#7 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7665 messaggi

Inviato 02 ottobre 2021 - 02:21

Due sogni di oggi che ritengo connessi al tema del thread.
Nel primo guardo dei dipinti, in cui ci sono scene religiose. C'è Gesù seduto ad un tavolo, visto di profilo, e accanto a lui un paio di persone. Il dipinto si "anima" e queste persone se ne vanno via.
Gesù rimane seduto e una voce fuori campo dice: rimani, rimani e sarai il figlio dell'uomo.
Subito dopo sogno un gruppo di persone in un bosco, alle quali mi affianco camminando. Il bosco ha alberi altissimi e una strada sterrata molto ampia. Improvvisamente la luce cambia e diventa dorata, riesco a vedere guardando in alto dei disegni di luce dorata nell'aria, e dei punti splendenti che si uniscono in archi brillanti. Questa visione mi da una forte scossa elettrica in testa, tanto che mi sveglio parzialmente.
Mi riaddormento e sogno di guardare lo smartphone, da cui emerge di nuovo questa luce dorata che mi attrae a sé perché mi da l'impressione di una pace inimmaginabile. Una voce dice: il luogo in cui tutto è la splendente luce del momento.
Sento di nuovo la pressione in testa, diritta al sesto chakra, e mi sveglio.
  • Melaverde piace questo

#8 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 114 messaggi

Inviato 24 ottobre 2021 - 01:26

Ciao Goodlie, che bellissimo argomento questo..

Si, ultimamente, anche nel bel mezzo delle incertezze del mondo e questo tornado di emozioni generali, ho iniziato a fare dei sogni meravigliosi.

Paesaggi lontani e luminosi, si, è la parola esatta.

Grazie per aver aperto questa discussione, dandoci la possibilità di condividere ancora più lontano.

 

L'ultimo che ho fatto è stato la settimana scorsa.

 

Ricordo di essermi trovata su una scogliera, un paesaggio molto simile a quello delle terre nordiche.

Per la prima volta, vedevo il mare limpido e cristallino

(cosa rara/strana per me, che "soffro" di talassofobia e quando sogno il mare è sempre nero e denso come petrolio),

e le onde che morbidamente si scagliavano sulle altissime rocce.

Era tutto luminoso, l'erba era di un verde chiaro, tutto emanava luce, di un dorato chiarissimo e avvolgente.

C'era anche un lieve venticello che mi faceva sentire coccolata, comoda, presente nel momento.

Io chiudevo gli occhi e ascoltavo e sentivo sulla mia pelle tutte le sensazioni, il calore della luce,

il vento tra i capelli che mi avvolgeva il corpo, il suono del mare.

Non molto lontana dalla scogliera, vi era una collina, sul versante una piccola villa antica.

Ci andai, qualcuno mi ci stava accompagnando e la sua voce diceva:

"Questa ti è stata lasciata da qualcuno che ti ha voluto bene, è per te, è un regalo".

 

Io entravo dentro questa magnifica casa, a destra dell'entrata, vi era la cucina, molto accogliente,

trovai lì il mio compagno e due coppie di amici (quelli a me più cari).

Sedevamo al tavolo che stava al centro della stanza, era tutto molto curato nei dettagli.

C'era ordine, e c'era il calore del fuoco della stufa economica (quella che fa da stufa, fornello, piano cottura).

Il corridoio della casa era stranamente immenso, troppo grande per appartenere a quella piccola villa, infatti non mi addentrai.

Sembrava l'unica cosa poco rassicurante del sogno, anche se al risveglio l'ho percepita di più come la strada verso un luogo ancora più remoto.

E di fronte al portone d'ingresso, vi era la porta per uscire al giardino esterno, o meglio, al chiostro.

Vi detti un'occhiata e poi decisi di esplorare ancora i dintorni.

Salii proprio sulla cima della collina, dalla quale potevo vedere il tetto della casa e ammirare il panorama.

Vedevo la scogliera, il mare immenso, il verde dappertutto e le montagne lontane, la ferrovia e i treni che passavano lenti.

Lì in alto, fui sorpresa di imbattermi in un piccolo cimitero, poco curato, all'aperto (come quelli inglesi, per capirci meglio).

C'erano una ventina di lapidi, molto vecchie e vicine tra loro, e io provai un senso di beatitudine e di rispetto.

Sapevo che chi era lì sepolto, erano coloro che avevano prima abitato la casa e stavano ora riposando.

Provai tanta gratitudine per queste persone che avevano deciso di lasciarmi quel magnifico posto.

Mi svegliai, dopo aver un'ultima volta ammirato il tutto ed essermi goduta quel regalo..

 

Mi limiterò solo a questo, a raccontare il sogno.

Tuttavia è colmo di significato per me...

E tu, Goodlie, che magnifico luogo luminoso condividerai con noi?

 

Un abbraccio.

Grazie.


  • Menkalinan e goodlie piace questo

lets-party-excited.gif

 

"Profonde nel cuore della Terra giacciono le Sale di Amenti, lontano sotto le isole della sommersa Atlantide,

le Sale della Morte e le Sale della Vita, bagnate nel fuoco dell’infinito Tutto.
Là nella Sala della Vita, riempita con la loro saggezza, sconosciuta dalle razze degli uomini,

che vive per sempre al di sotto del fuoco freddo della vita, siedono i Figli della Luce.

Vasta si estendeva nello spazio di fronte a me la grande Sala,

circondata da mura di oscurità ma riempita di Luce.

Di fronte a me sorse un grande trono di oscurità, su di esso era seduta una velata figura di notte.

La grande figura seduta era più scura dell’oscurità, scura di un’oscurità che non era della notte"


#9 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 114 messaggi

Inviato 27 ottobre 2021 - 06:15

Io, ma non si tratta di veri e propri sogni, per quanto riguarda la ''luminosità''.
 
Nei sogni veri e propri, per me, è l'acqua in cui sono immersa a darmi quella sensazione.


Ciao malia, cosa intendi con "non si tratta di veri sogni"?

lets-party-excited.gif

 

"Profonde nel cuore della Terra giacciono le Sale di Amenti, lontano sotto le isole della sommersa Atlantide,

le Sale della Morte e le Sale della Vita, bagnate nel fuoco dell’infinito Tutto.
Là nella Sala della Vita, riempita con la loro saggezza, sconosciuta dalle razze degli uomini,

che vive per sempre al di sotto del fuoco freddo della vita, siedono i Figli della Luce.

Vasta si estendeva nello spazio di fronte a me la grande Sala,

circondata da mura di oscurità ma riempita di Luce.

Di fronte a me sorse un grande trono di oscurità, su di esso era seduta una velata figura di notte.

La grande figura seduta era più scura dell’oscurità, scura di un’oscurità che non era della notte"


#10 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9769 messaggi

Inviato 27 ottobre 2021 - 06:16

Ciao malia, cosa intendi con "non si tratta di veri sogni"?

Intendevo le ''esperienze fuori dal corpo'', che per me sono esperienze diverse dai sogni.


  • Melaverde piace questo

#11 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3301 messaggi

Inviato 31 ottobre 2021 - 11:29

@Melaverde, il tuo sogno sembra uno scorcio di  una vita precedente...

 

molto suggestivo


  • Melaverde piace questo

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)


#12 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 114 messaggi

Inviato 19 novembre 2021 - 08:20

Intendevo le ''esperienze fuori dal corpo'', che per me sono esperienze diverse dai sogni.

 

Ahhh okay, ho capito! Ci fai qualche esempio? 

Sono molto curiosa sinceramente! <3


lets-party-excited.gif

 

"Profonde nel cuore della Terra giacciono le Sale di Amenti, lontano sotto le isole della sommersa Atlantide,

le Sale della Morte e le Sale della Vita, bagnate nel fuoco dell’infinito Tutto.
Là nella Sala della Vita, riempita con la loro saggezza, sconosciuta dalle razze degli uomini,

che vive per sempre al di sotto del fuoco freddo della vita, siedono i Figli della Luce.

Vasta si estendeva nello spazio di fronte a me la grande Sala,

circondata da mura di oscurità ma riempita di Luce.

Di fronte a me sorse un grande trono di oscurità, su di esso era seduta una velata figura di notte.

La grande figura seduta era più scura dell’oscurità, scura di un’oscurità che non era della notte"


#13 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 114 messaggi

Inviato 19 novembre 2021 - 08:21

@Melaverde, il tuo sogno sembra uno scorcio di  una vita precedente...

 

molto suggestivo

 

Chissà, ad oggi non ho ancora capito cosa fosse realmente, forse nemmeno dovrei chiedermelo...

Però è stata dura svegliarsi, era un luogo così pacifico eheh


  • Menkalinan piace questo

lets-party-excited.gif

 

"Profonde nel cuore della Terra giacciono le Sale di Amenti, lontano sotto le isole della sommersa Atlantide,

le Sale della Morte e le Sale della Vita, bagnate nel fuoco dell’infinito Tutto.
Là nella Sala della Vita, riempita con la loro saggezza, sconosciuta dalle razze degli uomini,

che vive per sempre al di sotto del fuoco freddo della vita, siedono i Figli della Luce.

Vasta si estendeva nello spazio di fronte a me la grande Sala,

circondata da mura di oscurità ma riempita di Luce.

Di fronte a me sorse un grande trono di oscurità, su di esso era seduta una velata figura di notte.

La grande figura seduta era più scura dell’oscurità, scura di un’oscurità che non era della notte"


#14 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 11185 messaggi

Inviato 20 novembre 2021 - 04:32

 
per darvi una sorta di idea era un po' come quando sailor moon si trasformava, solo molto più luminoso e cangiante anche lo sfondo, e non c'era una reale differenza tra il mio corpo e lo sfondo..
ecco queste immagini un po' descrivono lo stato, è un po' ridicolo come paragone ma non trovo nulla di meglio :rotfl:
b1b2af644d9a23739ab95511b0bec41a--sailorf6e1a7aa6ff2eda566818401b566fb9b.jpg
 
 
al mattino mi sono svegliata colma di speranza e fiducia... ho capito che qualcuno si era preso cura di me, che mi aveva ascoltata.

Io ' approvo l esperienza. Ma se dovessi sognare saylor moon lo assocerei ai sogni con i cavalli in pratica, mi ispira questo non l avrei mai contemplata in un sogno, bello (te lo ricordi dopo anni). Sono cose che conosco
  • Lamia piace questo
Tette

#15 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9769 messaggi

Inviato 23 novembre 2021 - 12:22

Ahhh okay, ho capito! Ci fai qualche esempio? 

Sono molto curiosa sinceramente! <3

Io ho cominciato a vedere la luce con la prima esperienza fuori dal corpo e la sensazione che mi dava quella luce era quella classica descritta nelle esperienze di premorte, che riporto per pigrizia  :boardmod_main: da wiki: visione di una grande ed intensissima luce, non accecante, percepita nel contempo come una Entità viva che emana un Amore illimitato, infinita compassione, accoglienza e pace;

 

Solo con la prima esperienza la luce era totale, io ero completamente immersa nella luce, poi nelle esperienze successive è diminuita come 'estensione' ma non come sensazione percepita.

 

Ora credo che siano passati più di vent'anni dalla prima esperienza, la vedo anche quando l'esperienza fuori dal corpo ha lo scenario notturno, la vedo in una parte della scena, come se fosse la luce di un lampione nel buio, ma più grande, ed è sempre buona, consolante, nutriente, quasi. E' quasi come se fosse una persona che ti abbraccia e ti fa sentire perfetta, infinita, serena; non la percepisco come un oggetto, ma come un essere.


  • silvya e Melaverde piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi