Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

DDL Zan


  • Per cortesia connettiti per rispondere
109 risposte a questa discussione

#21 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9709 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:00

Ombra, io la legge l'ho letta. Il fatto che abbiano aggiunto l'orientamento sessuale dopo nazionalità razza, religione, ecc fa della legge di prima una legge che introduce un reato di opinione?

 

C'era pure prima questo reato?

 

 

a me infatti andrebbe anche bene, ma non se ne sentiva l'utilità sinceramente.

 

 

Anche io penso che sia utile, cioè 0, quanto le legge, erroneamente detta, sul  ''femminicidio''.

 

Ma poi penso: ma perchè tra i calciatori non ci sono gay? :look: :look: :look: :look: :look: :look:





#22 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:14

Ombra, io la legge l'ho letta. Il fatto che abbiano aggiunto l'orientamento sessuale dopo nazionalità razza, religione, ecc fa della legge di prima una legge che introduce un reato di opinione?

 

C'era pure prima questo reato?

Sono tutti reati di opinione, qualunque cosa si aggiunga o si tolga.

 

Perfino un'azione estremamente concreta e circostanziata, e perfettamnte definita dai "fatti", come l'induzione al suicidio, dev'essere esaminata col microscopio in tribunale. O il reato di plagio, che infatti è stato abolito proprio in base alla sua difficile e controversa definibilità

 

WIKI - Il plagio era un reato previsto dall'art. 603 del codice penale italiano fin dal 1930. L'articolo stabiliva che “chiunque sottopone una persona al proprio potere, in modo da ridurla in totale stato di soggezione, è punito con la reclusione da cinque a quindici anni”. Nel 1981 la Corte costituzionale ne sancì l'incostituzionalità (sentenza 8 giugno 1981, n. 96) per l'indeterminatezza della formulazione della fattispecie criminosa. La sentenza, fra le altre cose, affermava che i comportamenti descritti nel reato di plagio erano "irreali o fantastici o comunque non avverabili", che "devono considerarsi inesistenti o non razionalmente accertabili" e che "non si conoscono né sono accertabili i modi con i quali si può effettuare l’azione psichica del plagio né come è raggiungibile il totale stato di soggezione che qualifica questo reato".[11] In realtà l'art. 603 era stato ampiamente contestato già molto tempo prima della sua abrogazione, con gli esperti di settore che sottolineavano l'assoluta inconsistenza scientifica del concetto di plagio.[12] Nel corso degli anni ci sono stati alcuni sporadici tentativi di reintrodurre questo reato, ma hanno sempre incontrato l'opposizione della stragrande maggioranza degli psicologi italiani e delle associazioni di settore.



#23 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:26

un po' come il caso classico del gioielliere che viene rapinato.

lui chiaramente è armato, spara e uccide il ladro.

 

per lui si apre una serie di inquietanti giri nei meandri del codice civile e penale.

perchè se lo rinviano a giudizio poi sono cazzi anche se magari lui ha sparato con "ragione" non sai mai.

 

l'indagine è assolutamente necessaria perchè è morto qualcuno e serve a tutelare soprattutto il gioielliere che se non viene rinviato a giudizio è pulito al di là di ogni cosa.

mentre se è rinviato a giudizio o il giudice ha fatto una cazzata oppure il gioielliere l'ha fatta e ha ucciso qualcuno che poteva benissimo non uccidere.

 

ma qui è un caso: qualcuno ci è rimasto secco.

 

ora traslate il tutto ad una rissa un cui qualcuno si dichiara gay non perchè lo sia ma perchè gli conviene.

 

ora pensiamo anche ad uno come Adinolfi. siete sicuri che un sacco di associazioni gay non cominicno a strumentalizzare la "legge" zan per rompergli i coglioni?

 

io ritengo che quella persona dica cose che sono da medioevo, ma fino a prova contraria non ha mai fatto male e nessuno.

io invece credo che lo bersaglieranno.

 

che giustizia c'è in questo?

 

EDIT: io spero che non accada ma ci stiamo facendo delle limitazioni inutili.

 

EDIT2: i ragazzi a roma comprano le birre dai bangla. non offendono nessuno perchè sono grati ai bengalesi delle birre, ma li chiamano così. potrebbe esserci qualcuno che limitandosi alla parola li denunzia perchè ha capito male? magari qualche fariseo (non mi ringraziare Pandora) o qualche frustrato?


Samsara 1 - Nirvana 0

#24 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:35

ma perchè tra i calciatori non ci sono gay? :look: :look: :look: :look: :look: :look:

 

giusto.

però il non dichiararsi omosessuali non rappresenta nulla.

semplicemente che al calciatore non conviene/che non si sente/ che ha paura.

 

 

un po' come a tiziano ferro che ci ha messo un po' a far sapere al mondo che è gay.

quando i tempi sono stati maturi lui ha svelato questo segreto di pulcinella.

e non mi pare che nessuno gli abbia detto un cazzo.

de resto che c'è da dire? 

 

mi rispondo da solo: chissenefrega

 

non è la legge zan che farà venir fuori gli omosessuali non dichiarati perchè hanno i loro motivi per non dire questa cosa.

 

se un giorno arrivasse che ne so, un calciatore famosissimo e dicesse sono gay a nessuno fregherebbe un cazzo

 

EDIT: giusto alla chiesa interessa per non dover aver problemi di parroci un po' agee che tifano per i sodomiti all'inferno. ma è un altro mondo quello. sono vecchi e prima o poi andranno in paradiso e le loro idee retrogade li accompagneranno


Samsara 1 - Nirvana 0

#25 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5708 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:40

Perché sarebbero reati di opinione? 

Sia la legge Mancino che il DDL Zan sono piuttosto chiari in merito.

 

State mistificando, chi volutamente, chi perché evidentemente non capisce l'italiano, la legge.

 

L'Adinolfi di turno potrà continuare liberamente ad affermare che i froci sono contro natura o amenità simili, questa legge non ridurrà minimamente la sua libertà di opinione.

La paura che i "ghei" strumentalizzino la legge mi sembra tanto la classica tesi del piano inclinato.



#26 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:44

secondo me nessun reato d'opinione verrà introdotto. solo inutili complicazioni.

 

poi credo che scemeranno e che la legge zan non verrà più considerata se finirà il suo iter e saranno passati un paio d'anni.

ma la mia paura è della strumentalizzazione


Samsara 1 - Nirvana 0

#27 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9709 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:46


ora pensiamo anche ad uno come Adinolfi. siete sicuri che un sacco di associazioni gay non cominicno a strumentalizzare la "legge" zan per rompergli i coglioni?

 

io ritengo che quella persona dica cose che sono da medioevo, ma fino a prova contraria non ha mai fatto male e nessuno.

io invece credo che lo bersaglieranno.

 

Si, ma se la gente è ignorante non è col bocciare una legge che si risolve il problema; cioè non fare una legge per paura degli ignoranti è una sconfitta.

 

Adinolfi ha detto serenamente che i  napoletani sono un popolo di merda, e le legge non gli ha torto un capello, se non sbaglio.


  • Spinoza piace questo

#28 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 10:53

Si, ma se la gente è ignorante non è col bocciare una legge che si risolve il problema; cioè non fare una legge per paura degli ignoranti è una sconfitta.

 

Adinolfi ha detto serenamente che i  napoletani sono un popolo di merda, e le legge non gli ha torto un capello, se non sbaglio.

 

il motivo per cui Adinolfi parla molte volte a me sono del tutto ignoti.

non so se qualche napoletano lo abbia denunciato comunque.

perchè io posso dire la frase peggiore del mondo ma ci vuole qualcuno che mi denuncia. sennò è psicopolizia.

 

cmq per fugare ogni dubbio sulla mia opinione: la legge non serve ad una mazza perchè non è con la legge che insegni le cose agli ignoranti.

la sconfitta per ribaltare il tuo discorso è questa.

 

nel principio che esprime però sono d'accordo.

 

ma ripeto anche che le idee malate per fortuna moriranno con i vecchi parroci. i fatti sono che "oggi" naturalmente ci sono episodi di discriminazione ma che non sono la norma. e che l'omosessualità è apertamente accettata. e spero che continui ad essere sempre più un non problema quello di essere gay o quello che ti pare a te visto che ci sono miriadi di orientamenti sessuali e che nessuno abbia mai fatto male a nessuno gradendo il pene piuttosto che la vagina


Samsara 1 - Nirvana 0

#29 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 11:09

Perché sarebbero reati di opinione? 

Sia la legge Mancino che il DDL Zan sono piuttosto chiari in merito.

 

State mistificando, chi volutamente, chi perché evidentemente non capisce l'italiano, la legge.

 

L'Adinolfi di turno potrà continuare liberamente ad affermare che i froci sono contro natura o amenità simili, questa legge non ridurrà minimamente la sua libertà di opinione.

La paura che i "ghei" strumentalizzino la legge mi sembra tanto la classica tesi del piano inclinato.

 

Anche la legge Mancino - anzi soprattutto la legge Mancino - era una gran cazzata.

Come lo fu, sebbene comprensibile all'epoca, l'allegato costituzionale sul "divieto di ricostituzione del partito fascista"  - al quale infatti seguirono decenni in cui il MSI fu presente nel nostro parlamento - i reduci della RSI e della X Mas.

 

Questa legge, come tante altre espressioni attuali, fanno parte del "politicamente corretto", che finisce per essere come il deodorante usato nei gabinetti degli autogrill, da parte di una politica incapace di affrontare le ragioni per cui esistono o dilagano le "scorrettezze".

 

Si vuole davvero combattere il razzismo e l'omofobia? Si faccia a scuola, migliorando lo studio della storia e della geografia, e del sesso, della scienza, non con la  "giornata contro l'omofobia" o della "gìornata della memoria dell'Olocausto", quando c'è gente che dichiara serenamnte in Tv che "Hitler si è incontrato con Mussolini nel 1974" - tanto per limiarci a cose che dipend direttamnte e univocamnte dalla politica nazionale, tra le quali la possibilità di non allearsi o di non concedere l'onore del dialogo con partiti che fanno discorsi omofobi e razzisti - vale a dire che è grottesco fare una legge che chiaramnte mette in stato d'accusa (giustamente) la Lega e i suoi elettori, con una mano, mentre con l'altra mano si è costretti a manifestare rispetto per la "volontà popolare" che sostiene al 23% la Lega stessa.



#30 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 11:19

mentre con l'altra mano si è costretti a manifestare rispetto per la "volontà popolare" che sostiene al 23% la Lega stessa.

 

bella questa. mi è piaciuta.

e spiega anche la natura del ddl zan e anche come morirà.

questo governo per come è composto al massimo qualcosa di economico potrà fare. perchè sugli ideali non si può concludere un cazzo per ovvi motivi.

 

ma qualcuno poi potrà dire: io ho combattuto per quella legge!!

e ne usciamo puliti voilà.


Samsara 1 - Nirvana 0

#31 Pandora

Pandora

    il coperchio!!!

  • Moderatore
  • 13738 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 12:05

Non credo che il ddl zan metta in pericolo l'istituzione del matrimonio cristiano. Mica obbliga la chiesa a sposare gli omosessuali. E in questo caso specifico se gli omosessuali avessero questa pretesa, sarebbero in torto secondo me.

Attenzione con l'esempio di Sodoma e Gomorra. A mio parere è scorretto prenderlo come esempio di condanna dell'omosessualità in generale. Gli abitanti di Sodoma e Gomorra si inchiappettavano gli stranieri come regalo di benvenuto. Il che è parecchio irritante se ci pensi, oltre ad essere a tutti gli effetti violenza sessuale.

Nel momento in cui Gesù, che già a tredici anni era espertissimo di Sacre Scritture, fa riferimento alla condanna di Sodoma, si riferisce alla concezione ebraica che portava Sodoma come esempio massimo di una più ampia condanna degli atti omosessuali nell’Antico Testamento, una condanna sulla quale Gesù non ha corretto il tiro come invece ha corretto il tiro su molto altro.
Per cui non sarebbe corretto nemmeno decontestualizzare la sua frase dal contesto culturale rileggendolo alla luce contemporanea di ciò che è lecito e non lo è, arrivando a sostenere che condannasse solo la violenza in quanto tale e non anche gli atti omosessuali, cosa che se avesse voluto fare avrebbe fatto tranquillamente, tanto lo avrebbero crocifisso lo stesso.
Per cui non è possibile nemmeno affermare che con quel richiamo avvallasse gli atti omosessuali consenzienti a dispetto di quelli violenti.
Anche perché, lo ribadisco, Lui tracciò un cammino spirituale nel quale il massimo della devozione a Dio consiste nel rendersi eunuchi per il Regno dei Cieli, salvo sposarsi, specificando sposarsi con una donna: questo ovviamente valido per chi crede in Lui, per chi voglia seguirlo.
Per cui mi sembra difficile trovarci altro.
Ma sei ovviamente libera di non considerarlo attinente
Io invece penso che l’errore da parte degli stessi credenti sia lo stesso errore farisaico, cioè quello di costruire società nelle quali chi non si sentisse di seguire la legge di Cristo veniva condannato, quando invece Gesù intendeva lasciarci liberi di abbracciare in tutto le sue richieste oppure no, con merito per chi ci si impegna sul serio, “beati gli uomini di buona volontà”.

Tornando in tema, l'essenziale è che venga garantita la possibilità di non aderire a determinate iniziative, senza diventare per questo oggetto di discriminazione. Sarebbe ipocrita.

Da parte di tutti. Certo, su questo sono d’accordo con te :asdsi:

<p>si cambia e poi si cambia ancora


#32 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9709 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 12:08

Il Morto e Ombra

 

Le leggi non sono fatte per educare. Ovvio che non ci si deve affidare alle legge per educare o per far cambiare idea alle persone.

 

EDIT. @ Pandora. Secondo te in che modo il ddl Zan costituisce pericolo per il cristianesimo? In che modo viene zittito Gesù? In che modo modifica la dottrina?

 

 

La Chiesa sta mettendo le mani avanti per sicurezza?



#33 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 12:21

Nel momento in cui Gesù, che già a tredici anni era espertissimo di Sacre Scritture, fa riferimento alla condanna di Sodoma, si riferisce alla concezione ebraica che portava Sodoma come esempio massimo di una più ampia condanna degli atti omosessuali nell’Antico Testamento, una condanna sulla quale Gesù non ha corretto il tiro come invece ha corretto il tiro su molto altro.
Per cui non sarebbe corretto nemmeno decontestualizzare la sua frase dal contesto culturale rileggendolo alla luce contemporanea di ciò che è lecito e non lo è, arrivando a sostenere che condannasse solo la violenza in quanto tale e non anche gli atti omosessuali, cosa che se avesse voluto fare avrebbe fatto tranquillamente, tanto lo avrebbero crocifisso lo stesso.
Per cui non è possibile nemmeno affermare che con quel richiamo avvallasse gli atti omosessuali consenzienti a dispetto di quelli violenti.
Anche perché, lo ribadisco, Lui tracciò un cammino spirituale nel quale il massimo della devozione a Dio consiste nel rendersi eunuchi per il Regno dei Cieli, salvo sposarsi, specificando sposarsi con una donna: questo ovviamente valido per chi crede in Lui, per chi voglia seguirlo.
Per cui mi sembra difficile trovarci altro.
Ma sei ovviamente libera di non considerarlo attinente
Io invece penso che l’erro da parte degli stessi credenti sia stato quello di costruire società nelle quali chi non si sentisse di seguire Cristo veniva condannato, quando invece Gesù intendeva lasciarci liberi di abbracciare in tutto le sue richieste oppure no, con merito per chi ci si impegna sul serio Da parte di tutti. Certo, su questo sono d’accordo con te :asdsi:


Che io sappia, l'esempio di sodoma e gomorra, contestualizzato nel mondo ebraico dell'epoca, è più una lezione sull'inosservanza della legge sacra dell'ospitalità (che a quel tempo era assai importante) che sulla "corretta sessualità". Questo non per dire che gli ebrei non considerassero l'omosessualità un abominio, perché lo facevano ed è chiaramente scritto, ma solo per porre il racconto in un'ottica più giusta, che spesso nel nostro moderno occidente non viene compresa perché a noi dell'ospitalità frega il giusto.

#34 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 12:35

 

Le leggi non sono fatte per educare. Ovvio che non ci si deve affidare alle legge per educare o per far cambiare idea alle persone.

 

 

è quello che mi auspico infatti.

anche perchè una legge non potrà mai fartela pensare diversa da come la pensi.

 

non ne sentivo l'utilità, tutto lì.

 

poi pensare che al senato passi ben sapendo questo governo come è composto credo sia il classico "ragazzi almeno ci abbiamo provato".

è stata una mezza impresa farla arrivare fin lì perchè veniva continuamente derubricata ed affossata, se nn ricordo male.

 

sono curioso di vedere come finisce.

è il parlamento che approva le leggi e non il governo ma sono sospettoso.

 

poi lascio da parte la mia opinione secondo cui si stiamo avventurando in un mondo in cui l'individuo non viene tutelato in quanto individio ma in quanto facente parte di una o più categorie.

non la vedo come una manifestazione di civiltà ma come una foglia di fico.

 

ripeto: se mi legnano perchè vado in giro con la gonna e non sono gay come ci si comporta?

vorrei che la legge dicesse che mi hanno picchiato per un motivo del cazzo, ovvero perchè a me piace andare in giro con la gonna e che quindi non c'era nessun motivo per legnarmi per una stronzata del genere.

 

viviamo in tempi in cui la gente fa il cazzo che vuole e si mette addosso la qualunque. e va tutto benissimo.

il problema dove sta, oggi, ad essere gay?


Samsara 1 - Nirvana 0

#35 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9709 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 04:58


viviamo in tempi in cui la gente fa il cazzo che vuole e si mette addosso la qualunque. e va tutto benissimo.

il problema dove sta, oggi, ad essere gay?

Beh, 'nsomma.



#36 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 05:28

Beh, 'nsomma.


davvero?

non escludo che ci siano problemi ma escludo che ci sia l'emergenza gay in Italia
Samsara 1 - Nirvana 0

#37 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 9416 messaggi

Inviato 24 giugno 2021 - 11:32

E' la solita legge ad personam che vogliono gli apolidi turbocapitalisti per intaccare i valori bioetici e andare avanti con la loro agenda di riduzione della popolazione (perchè le risorse primarie nobili scarseggiano) e farsi il loro esercito personale con gli uteri in affitto di schiavi senza legami familiari e identità culturale da usare come animali d'allevamento o guardie del corpo.Poi si passerà al riconoscimento della "AI" o intelligenza artificiale come avente pari diritti per gestire poi gli ibridi umano/macchina o cyborg che dir si voglia per arrivare ai robot senzienti nella fase finale.

 

Il nostro Paese non aveva alcuna legge antiomofobia, né contemplava norme penali, di rango ordinario, che incriminassero o aggravassero il trattamento sanzionatorio per la discriminazione fondata sull'orientamento sessuale della vittima. Sul punto, si aggiunga che non vi sono neppure riferimenti espliciti a tale forma di discriminazione nella nostra Carta Costituzionale

 

 

“Se uno è talmente criminale per aggredire qualcuno ci sono già leggi che lo mandano in galera. I maschi sono maschi e le femmine sono femmine, non è che uno si auto percepisce. Il reato alla discriminazione vuole dire tutto e non vuole dire niente. Essere contro l’utero in affitto è discriminazione? Se penso che un bambino deve nascere con mamma e papà è discriminazione. Con la scusa della giornata contro la omotransfobia di fatto si entrerà in tutte e le scuole e non lo possiamo accettare.” Così il senatore della Lega, Simone Pillon, fuori dal Senato.

 

 

Dalla pratica del meticciamento storico per favorire l'aumento degli schiavi da lavoro asserviti agli stati nazione al trasformismo di genere per favorire la svalutazione dell'identità di genere e culturale ormai non consona alle mire degli apolidi turbocapitalisti del nuovo ordine mondiale

NWO:

Atletica, gli Usa fermano l'ostacolista transgender CeCe Telfer: ''Parametri non idonei''

Semaforo rosso per CeCe Telfer. L'atleta transgender statunitense di origini giamaicane non ha ottenuto dall'USATF (l'Associazione di atletica leggera americana) il via libera per partecipare ai Trials, in programma questo weekend ad Eugene, nello stato dell'Oregon.

"Parametri non idonei"

Dal 2019 il regolamento della Iaaf parla chiaro: gli atleti transgender non devono superare, 12 mesi prima delle competizioni, il livello di testosterone pari a cinque nanomoli per litro per poter prender parte alle gare ufficiali. Non è evidentemente il caso di Telfer, nel 2019 prima donna a vincere un titolo NCAA dopo aver partecipato inizialmente alle gare maschili. "Sebbene le ottime prestazioni, CeCe non ha soddisfatto le condizioni stabilite nel regolamento di idoneità per gli atleti transgender del World Athletics ed è quindi non idonea a competere", si legge in una nota dell'USA Track and Field. Salta dunque la gara dei 400 metri ostacoli femminili, a cui Telfer avrebbe voluto partecipare. "L'USATF sostiene fortemente l'inclusività e fornisce un percorso chiaro alla partecipazione allo sport per tutti, pur mantenendo l'equità competitiva", le parole del comunicato della federazione. L'auspicio finale: "È nostra politica non commentare casi individuali a causa della riservatezza medica, ma sosteniamo con tutto il cuore la partecipazione di CeCe a eventi internazionali come membro del Team USATF se soddisferà le condizioni per gareggiare".

https://www.msn.com/...onei/ar-AALpjpr


"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#38 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 25 giugno 2021 - 06:35

Il Morto e Ombra

 

Le leggi non sono fatte per educare. Ovvio che non ci si deve affidare alle legge per educare o per far cambiare idea alle persone.

 

Infatti io comincerei dalla didattica.

La Chiesa lo sa - lo sa da secoli.

 

Ma la politica trova più facile pensare (e agire) in termini di leggi.

E mi viene ormai un senso di nausea quando sento le "persone" parlare di se stesse come "cittadini" - non perché sia in sé sbagliato, ma perché è diventata una forma di pensiero riduttiva, schematica, che serve a ridurre ogni problema morale o intellettuale a problema giuridico.



#39 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5708 messaggi

Inviato 25 giugno 2021 - 07:06

Anche la legge Mancino - anzi soprattutto la legge Mancino - era una gran cazzata.

Come lo fu, sebbene comprensibile all'epoca, l'allegato costituzionale sul "divieto di ricostituzione del partito fascista"  - al quale infatti seguirono decenni in cui il MSI fu presente nel nostro parlamento - i reduci della RSI e della X Mas.

 

Questa legge, come tante altre espressioni attuali, fanno parte del "politicamente corretto", che finisce per essere come il deodorante usato nei gabinetti degli autogrill, da parte di una politica incapace di affrontare le ragioni per cui esistono o dilagano le "scorrettezze".

 

Si vuole davvero combattere il razzismo e l'omofobia? Si faccia a scuola, migliorando lo studio della storia e della geografia, e del sesso, della scienza, non con la  "giornata contro l'omofobia" o della "gìornata della memoria dell'Olocausto", quando c'è gente che dichiara serenamnte in Tv che "Hitler si è incontrato con Mussolini nel 1974" - tanto per limiarci a cose che dipend direttamnte e univocamnte dalla politica nazionale, tra le quali la possibilità di non allearsi o di non concedere l'onore del dialogo con partiti che fanno discorsi omofobi e razzisti - vale a dire che è grottesco fare una legge che chiaramnte mette in stato d'accusa (giustamente) la Lega e i suoi elettori, con una mano, mentre con l'altra mano si è costretti a manifestare rispetto per la "volontà popolare" che sostiene al 23% la Lega stessa.

 

Come ti ha già spiegato Malia, le leggi non devono educare, non questa almeno, si possono prendere altre iniziative, come hai fatto notare tu, e una cosa non esclude l'altra, per favore non cadiamo in fallacie logiche così puerili.

 

La legge Mancino e il conseguente ddl Zan hanno una funzione ben precisa, e la protezione delle cosiddette minoranze c'entra il giusto, ha la funzione di dissuadere atti violenti che per la natura stessa delle motivazioni che li muovono tendono ad essere recidivi.

 

La semplifico ancora di più, se io pesto a sangue tizio perché mi sta sul cazzo, la cosa finisce lì, se io pesto a sangue caio in quanto gay/trans/etc etc.....le motivazioni che mi portano a compiere questo gesto non si esauriscono dopo averlo compiuto.

 

Più chiaro di così non te lo so spiegare.



#40 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 25 giugno 2021 - 07:09

quante volte abbiamo sentito esponenti politici parlare di immigrazione e rivolgersi all'imigrato in termini che idealmente e anche praticamente hanno non istigato all'odio ma instillato l'odio vero nelle persone?

 

anche a me sta sul cazzo che l'immigrazione venga gestita completamente a muzzo e che sarebbe meglio regolamentare e spendere energie per gestire il tutto nella maniera migliore, ma parlare di immigrati come sento in giro mi fa dire: bhè, a questi nessuno li denuncia? tutti pronti a parlare bene delle leggi poi quando si tratta di farne uso nessuno lo fa.

 

lungi a me il voler denunciare le persone perchè esprimono idee del cazzo (per me ne hanno il diritto), ma poi quando finalmente mandano a processo un politico e lo assolvono ti girano le palle verso leggi che sono semplicemente di forma.

 

ovviamente il caso è diverso in quanto potrebbe aver agito per motivi "di stato", ma in realtà è stata una mossa politica per portare acqua al suo mulino e del suo partito che ha fatto vedere che se ne ha il potere sa essere intransigente.

 

io in questo ci vedo un futile motivo. eppure nessuno ha detto un cazzo.

va bene che le sentenze si rispettano ma non mi ha trovato d'accordo.

 

è tutta una strumentalizzazione che fanno degli ideali esponenti o membri di partiti morenti sempre più simili tra loro e al fascismo.


Samsara 1 - Nirvana 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi