Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

lo sfogo di Grillo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
123 risposte a questa discussione

#41 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 01:12

Le indagini sono una cosa.

I contatti privati tra padre e figlio nella loro cucina, un'altra.

 

 

Tra l'altro, anche un video - quel genere di video - è tutt'altro che una "prova evidente".

Evidenza di cosa?

Che la ragazza era lì?

Che non è scappata via, che non ha lottato?

Se nel video la ragazza  - questa, o qualunque altra, in video analoghi - bacia e abbraccia uno dei ragazzi, questo implica che sia consenziente cinque minuti dopo a rapporti con tutti gli altri, o anche con lo stesso ragazzo?

 

Sappiamo bene che nei rapporti umani - non solo sessuali - la differenza la fa anche un semplice "no" - anche un no che sopravviene nel momento in cui quel rapporto prende una piega imprevista, non gradita.

 

Non c'è nemmeno bisogno di essere una donna, per immaginare una situazione - da maschio - in cui mi apparto con una ragazza per fare l'amore con lei, e magari mi ritrovo in mezzo a quattro o cinque femmine sghignazzanti - quattro coglionazze che saltellano con le tette in mano - magari nel video mi faccio pure una risata, giusto per non essere sgarbato - poi il seguito non riesco a immaginarlo, in termini di "violenza sessuale", mi limito a considerare il video come "documento" eventualmente messo in giro per testimoniare le mie abitudini, i miei comportamenti.





#42 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2142 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 01:15

Certo che avrebbe potuto. Bastava stare zitto. Quando non si riesce a tacere è un bel problema.

 

Un po' come dire invitare Sgarbi in un programma televisivo indignandosi se gli parte la solita sfuriata. E' Beppe Grillo eh..

 

Comunque io mi riferivo all'accusa mossa, cioè "se mio figlio dovesse fare una cosa simile" a ciò di cui sono stati accusati.
Non ho emesso nessuna sentenza. Il mio discorso personale è valido a prescindere, anche se dovessero risultare innocenti.
Spero di essere stata chiara.

 

Appunto, se leggi sul giornale che tuo figlio è accusato di stupro cosa fai, ti basi su quello che dicono i giornali o parli con tuo figlio? E come ti comportarai che ne so con i classici vicini di casa, per non dire parenti e amici, che leggeranno le stesse cose, dirai loro che hai un figlio delinquente o prenderai le sue difese?

Guarda che è molto complicata la cosa e non si risolve certo dando per scontato le cose, soprattutto quando di concreto non c'è ancora nulla, fino a questo momento almeno.


  • Sri Mahakalidev piace questo

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#43 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2142 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 01:29

Tra l'altro, anche un video - quel genere di video - è tutt'altro che una "prova evidente".

Evidenza di cosa?

Che la ragazza era lì?

Che non è scappata via, che non ha lottato?

Se nel video la ragazza  - questa, o qualunque altra, in video analoghi - bacia e abbraccia uno dei ragazzi, questo implica che sia consenziente cinque minuti dopo a rapporti con tutti gli altri, o anche con lo stesso ragazzo?

 

Io ho un punto di vista un po' contraddittorio, credo nella giustizia ma al tempo stesso spero di non doverne mai avere a che fare in particolare su questioni che vanno nel penale.

Ci sono infiniti casi di presunti colpevoli, dichiarati colpevoli per indizi che poi si sono riosolti scagionando il presunto colpevole. In questo caso il video, il fatto che erano lì entrambi, il fatto che abbiano fatto sesso, sono indizi o presunte prove che usano i media per vendere qualche copia in più o per organizzare nuovi programmi tv di "caccia al mostro", ma solo delle accurate indagini potranno sbrogliare la matassa.

Nel caso in cui venisse dichiarato colpevole dovrà difendersi a un processo, il fatto che potrà contare sui migliori avvocati è relativo perché essendo un caso legato a un personaggio molto noto anche la parte lesa potrà contare, e con costi decisamente più bassi, su un gran numero di avvocati. 


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#44 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 02:03

Un po' come dire invitare Sgarbi in un programma televisivo indignandosi se gli parte la solita sfuriata. E' Beppe Grillo eh..



Appunto, se leggi sul giornale che tuo figlio è accusato di stupro cosa fai, ti basi su quello che dicono i giornali o parli con tuo figlio? E come ti comportarai che ne so con i classici vicini di casa, per non dire parenti e amici, che leggeranno le stesse cose, dirai loro che hai un figlio delinquente o prenderai le sue difese?
Guarda che è molto complicata la cosa e non si risolve certo dando per scontato le cose, soprattutto quando di concreto non c'è ancora nulla, fino a questo momento almeno.

Se dovessi prendere le difese di mio figlio, non lo farei con quelle argomentazioni. Ritardo della denuncia, consenso presunto della vittima, comportamenti di questa nelle ore successive. Sempre che le mie facoltà mentali non siano in netto declino, ovviamente. E soprattutto non lo farei in un video che può essere visto da milioni di persone, presunta vittima compresa.
Ti ripeto che non ho emesso nessuna sentenza, io sto criticando le argomentazioni di Grillo.
Spero di essere stata chiara ora per te, ma il mio sesto senso mi dice di no.

Edit: e comunque se mio figlio saltellasse col pisello in mano in un video, non lo difenderei a prescindere. Mi farei delle domande.

#45 zarina

zarina

    Utente Fricchettona

  • Moderatore
  • 11384 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 02:13

un padre, per come la sto vivendo io, è prima di tutto un educatore (poi ognuno si sceglie il paradigma ma poco cambia)
non esci mai dal ruolo davanti ai tuoi figli.
puoi scherzarci fino alla morte ma quando esagerano scatta dentro qualcosa per cui dici basta. per cui reputi quel comportamento non corretto e sbagliato non d fronte a te ma se succede con un altro bambino o con altri.
hai sempre nel cervello che le cose che stai facendo non le fai per il momento ma anche per il futuro.

quello che ha detto grillo non è educativo, IMHO, per il figlio.

posso capire che magari le cose si stanno mettendo male e quindi la sua ha il gusto di una difesa estrema. non lo so.
ma come dicevo prma non riesco mai ad essere sempre dalla parte dei miei figli perchè un giorno saranno senza di me e io al massimo gli posso dare un campionario di informazioni, regole, comportamenti, valori, adatti a non fare cazzate troppo cazzate (per quello che è stato il mio vissuto).

quello che i miei genitori e soprattutto mio padre mi hanno insegnato mi ha tenuto molto fuori dai guai nei decenni passati (e mi padre non mi ha mai detto di non toccare questo o di non provare quest'altro)
un giorno spero che sia così anche per i miei figli. anche se per come vedo che sta andando non ci sto riuscendo come vorrei.

Penso che un genitore, abbia il diritto e la possibilità di essere quello che crede e soprattutto quello che può, con i figli.

A me non piace proteggerli da tutto o comunque difenderli perché sono 'miei', cioè perché li ho fatti io e hanno i miei geni.
Non è come se qualcuno mi spacca la macchina. Che invece è proprio mia, in quanto oggetto pagato con i miei soldi.

Cerco di stimolare il loro spirito critico e poi però cerco anche di averne rispetto.
Che non è automatico e non è sempre facile, per me.

Se litigano con qualcuno, non prendo a priori le loro parti, soprattutto se non ho assistito. Lascio che ragionino sulla possibilità di aver commesso errori di comunicazione o di comportamento, prima di incolpare l'altro.

(difficoltà media, spesso l'istinto mi spingerebbe, a prescindere, a incolpare proprio "l'altro" invece, che ha osato toccare la prole, soprattutto quando erano piccoli).

Se non hanno voglia di fare i compiti, andranno a scuola senza averli fatti e se ne prenderanno la responsabilità (cazziatone, nota, voto basso, figuraccia)

(difficoltà altissima, mi scoccia lasciare andare e permettere che prendano una nota, che vengano sgridati per queste cazzate, devo fare a botte con il MIO senso del dovere, che però non è il loro, che è in costruzione proprio attraverso queste esperienze).

Poi a volte scazzo e vabé esiste anche l'errore plateale, la parola sbagliata e l'incoerenza. È così.

Io cerco di dar loro gli strumenti per imparare a ragionare da soli, a pensare e a vivere in base a quello che reputo giusto io, ma anche nel rispetto di quello che sono e scelgono loro, andando per tentativi e sbagliando continuamente, penso come tutti. Facendo pace anche con il fatto che faranno cose che io non approveró, si faranno idee loro, prenderanno decisioni che per me saranno sbagliate. Consapevole insomma che la mia volontà e i miei sforzi non mi garantiscono di non aver messo nel mondo persone inette o delinquenti o anche banalmente diverse da quello che avrei pensato idealmente.

Se mio figlio fosse accusato di stupro, comunque, anche se fossi convinta, sicura, della sua innocenza, cercherei di insegnargli ad affrontare le conseguenze di una situazione, non gli mostrerei attraverso il mio esempio diretto, che per sfogare una frustrazione che viviamo in prima persona, ci si butta su un'altra commentando in modo meschino la sua condotta.
  • malia piace questo

#46 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 02:55

Si, ma il discorso di Grillo entra nel merito di ciò che è accaduto. Non lo possiamo stabilire noi, e non lo può stabilire nemmeno lui, pur avendo visto i video. A meno che in quei video la ragazza non faccia esplicita richiesta di avere rapporti sessuali con tutti. Ne dubito fortemente, visto che è materiale dell'accusa.
La polemica di Grillo si regge su determinate argomentazioni. Alcune sono comprensibili: la strumentalizzazione e la lunghezza delle indagini. Altre sono oggettivamente assurde: quel che la ragazza ha fatto il giorno dopo, il ritardo nella denuncia, la certezza che fosse consenziente. Ed oltre ad essere assurde rigirano la colpevolezza sulla presunta vittima, magari già turbata psicologicamente.
Capisco che a te sembrano strane, ed è proprio su questa sensazione che fa leva Grillo. Ma oggettivamente non lo sono, come confermano molte donne vittime di violenza sessuale.

 

Io non faccio ipotesi sul video, nè su cosa contenga.

L'unica cosa certa è che lui l'ha visto e così anche gli inquirenti.

 

Ovvio che Grillo non è il giudice quindi non può stabilire niente di OGGETTIVO (come nessuno del resto) ma affermare qualcosa di SOGGETTIVO, in una sorta di sfogo.

E questo ha fatto, forte della SUA CERTEZZA dell'innocenza del figlio, mettendoci anche la faccia e se vuoi anche la carriera politica.

 

Uedra ha chiesto opinioni sullo sfogo di Grillo ed io ho dato la mia opinione a riguardo.

 

Se posso azzardare ipotesi, troverei molto illogico che Grillo abbia fatto una sceneggiata basata sul nulla, per influenzare in qualche modo i mass-media e di conseguenza l'esito del processo. Avrebbe potuto tranquillamente evitarselo.

 

Perchè con questo video molto sopra le righe sta ottenendo l'effetto contrario, oltre ad aver incrinato e di molto il suo personaggio pubblico/politico.

Quindi, le cose sono due, o è un coglione di dimensioni apocalittiche o lui si sente forte della verità dei fatti.
 

Ed oltre ad essere assurde rigirano la colpevolezza sulla presunta vittima, magari già turbata psicologicamente.

 

Chiaramente se la vittima viene anche accusata di essere il colpevole, diventa molto pesante psicologicamente.

Ora rimane solo da capire chi sia la vittima e chi sia il colpevole.


Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#47 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 02:56

Penso che un genitore, abbia il diritto e la possibilità di essere quello che crede e soprattutto quello che può, con i figli.

A me non piace proteggerli da tutto o comunque difenderli perché sono 'miei', cioè perché li ho fatti io e hanno i miei geni.
Non è come se qualcuno mi spacca la macchina. Che invece è proprio mia, in quanto oggetto pagato con i miei soldi.

Cerco di stimolare il loro spirito critico e poi però cerco anche di averne rispetto.
Che non è automatico e non è sempre facile, per me.

Se litigano con qualcuno, non prendo a priori le loro parti, soprattutto se non ho assistito. Lascio che ragionino sulla possibilità di aver commesso errori di comunicazione o di comportamento, prima di incolpare l'altro.

(difficoltà media, spesso l'istinto mi spingerebbe, a prescindere, a incolpare proprio "l'altro" invece, che ha osato toccare la prole, soprattutto quando erano piccoli).

Se non hanno voglia di fare i compiti, andranno a scuola senza averli fatti e se ne prenderanno la responsabilità (cazziatone, nota, voto basso, figuraccia)

(difficoltà altissima, mi scoccia lasciare andare e permettere che prendano una nota, che vengano sgridati per queste cazzate, devo fare a botte con il MIO senso del dovere, che però non è il loro, che è in costruzione proprio attraverso queste esperienze).

Poi a volte scazzo e vabé esiste anche l'errore plateale, la parola sbagliata e l'incoerenza. È così.

Io cerco di dar loro gli strumenti per imparare a ragionare da soli, a pensare e a vivere in base a quello che reputo giusto io, ma anche nel rispetto di quello che sono e scelgono loro, andando per tentativi e sbagliando continuamente, penso come tutti. Facendo pace anche con il fatto che faranno cose che io non approveró, si faranno idee loro, prenderanno decisioni che per me saranno sbagliate. Consapevole insomma che la mia volontà e i miei sforzi non mi garantiscono di non aver messo nel mondo persone inette o delinquenti o anche banalmente diverse da quello che avrei pensato idealmente.

Se mio figlio fosse accusato di stupro, comunque, anche se fossi convinta, sicura, della sua innocenza, cercherei di insegnargli ad affrontare le conseguenze di una situazione, non gli mostrerei attraverso il mio esempio diretto, che per sfogare una frustrazione che viviamo in prima persona, ci si butta su un'altra commentando in modo meschino la sua condotta.

 

su 10 cose su cui posso fare errori in media ne sbaglio una quindicina. se non di più ma - e ti garantisco che non è voluto e non so da dove arrivi (quando si parla di istinto ora capisco cos'è. ma ho dovuto far un figlio prima) - vivo sempre 5 minuti nel futuro con loro.

sbaglio sempre ma tento di educarli e proteggerli.

 

solo che la mia protezione non passa per la difesa.

 

non so nemmeno come spiegartelo.


Samsara 1 - Nirvana 0

#48 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2142 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 02:56

Se dovessi prendere le difese di mio figlio, non lo farei con quelle argomentazioni. 

 

Magari dico una cosa scontata ma mk pare di capire che tu non sei Beppe Grillo, per prima cosa, seconda cosa cosa ti aspetti da un comico sempre incazzato, soprattutto quando venne cacciato dalla Rai? Oltre a questo ultimo video non ne hai mai visti altri? 

 

Ad esempio, prima del virus

 

 

io sto criticando le argomentazioni di Grillo.

 

Tu puoi criticare quello che ti pare, su Beppe Grillo ti sto solo facendo notare che si tratta di un personaggio molto particolare, nei suoi spettacoli o manifestazioni politiche, ti ricordo che fu lui a inventare il Vaffanculo day, ha sempre vomitato rabbia e bile offendendo a più non posso tutta la politica, spesso in modo molto pesante. 

 

Spero di essere stata chiara ora per te, ma il mio sesto senso mi dice di no.

 

Sai secondo me perché il tuo sesto senso non funziona? Perché sei concentrata troppo su te stessa, a volte mi dai l'idea di una persona che vive solo in funzione delle proprie esperienze, secondo me ovviamente, e non è una critica ma una possibile spiegazione del perché il tuo, presunto, sesto senso fa cilecca.


  • Sri Mahakalidev piace questo

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#49 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 03:04

troverei molto illogico che Grillo abbia fatto una sceneggiata basata sul nulla

 

io ho immaginato la scena.

mi verrebbe da dire che guardando suo figlio negli occhi lui abbia avuto come la certezza che suo figlio non l'avesse stuprata.

 

non bisogna essere genitori per sapere certe cose perchè capitano anche tra due persone molto vicine.

 

allo stesso modo non si può liquidare la scena come una bravata.

tu saresti contento se tuo figlio o tua figlia si trovassero in quella situazione?

spereresti che o non ci si mettano o che abbiano la capa per tirarsene fuori in tempo.

 

e tutti qui abbiamo fatto cazzate. tutti più o meno fatti o ubriachi.

ma qui c'è una ragazza che denuncia uno stupro.

 

ma allo stesso tempo questo suo "sfogo" non ha motivo di esistere.

qualcosa mi stride nella capoccia.

 

o magari sono io il limitato e amen.


  • skynight piace questo
Samsara 1 - Nirvana 0

#50 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 03:21

Quindi, le cose sono due, o è un coglione di dimensioni apocalittiche o lui si sente forte della verità dei fatti


Esattamente.
Quindi l'unica cosa che può escludere che sia un coglione totale è che i video siano estremamente chiari sulla natura dei rapporti. Mi riesce difficile crederlo, altrimenti la questione sarebbe già stata risolta. Cosi come mi riesce difficile credere che la ragazza coi genitali in faccia mentre dorme ubriaca abbia precedentemente dato il suo consenso a farsi fotografare collassata con un pene accanto (che non è stupro ma molestia grave). Ma tutto può essere :D
In ogni caso l'innocenza del figlio non giustifica quelle prese di posizione ignobili sulle tempistiche e i comportamenti della ragazza.

@inmezzoalcielo: non mi aspettavo una caduta di stile simile. Essere incazzati va bene, urlare, offendere. Ma questo è un comportamento un po' maligno, nei confronti di chi ha subito violenza e magari ha denunciato dopo un po' di tempo o ha fatto cose "normali" dopo essere stata violentata. Per accusare questa ragazza ha colpito indirettamente centinaia di migliaia di persone che hanno avuto l'atteggiamento da lui descritto.

Quella sul sesto senso era una battuta, imac. Ora che mi hai detto la tua, e io ti ho detto la mia, si prosegue? Se mi dici di si magari vado sul personale anche io,
mi voglio divertire.
  • zarina piace questo

#51 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 03:24


Perchè con questo video molto sopra le righe sta ottenendo l'effetto contrario, oltre ad aver incrinato e di molto il suo personaggio pubblico/politico.

Quindi, le cose sono due, o è un coglione di dimensioni apocalittiche o lui si sente forte della verità dei fatti.
 

 

Sì, sono d'accordo che la verità dei fatti la potrà stabilire soltanto una procedura processuale - nel limiti in cui simili procedure riescono a stabilire la "verità".

Credo che noi, qui, abbiamo soltanto colto l'occasione per parlare di vari aspetti di una storia, che in se stessa è simile a tante altre, a prescindere dall'effettiva innocenza o colpevolezza dell'accusato - una storia in cui la difesa extra-giudiziaria dell'indagato è presa dal padre, e in particolare un padre famoso e impegnato politicamente.

 

Rispetto al dilemma posto da te - coglionaggine o sicurezza? - io credo che sia un mix di entrambe.

Grillo si sente sicuro, come padre e come persona, ma come leader politico e anche come difensore è stato coglione, nel senso che ha esagerato nei toni e ha usato argomenti assai discutibili, se non addirittura controproducenti.

 

 


  • Anarko piace questo

#52 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 03:45

vabbè ma questa uscita politicamente non lo ha danneggiato, di più.

verrà tirata fuori per sempre e gli verrà rinfacciata ogni secondo.

per 2 minuti di follia si è inchiappettato da solo. 

ha messo in difficoltà chiunque nel movimento e non solo, ma in questa discussione non ce ne frega un bel cazzo di tutto questo.

 

qui abbiamo una persona che personalmente ha agito in un modo che a me pare strano.

questo è il topic


Samsara 1 - Nirvana 0

#53 Sri Mahakalidev

Sri Mahakalidev

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 542 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 05:28

Ormai si è sbilanciato tutto dalla parte delle donne. Sapete che conosco uno che si è fatto 3(dovevano essere 9) anni di carcere? perchè la sua ragazza si è tagliata con la lametta faccia gambe braccia ovunque praticamente per fare arrestare il ragazzo? dopo indagini e confessioni di amiche della ragazza offesa lo hanno liberato e risarcito perchè aveva ragione nel dire che si è procurata tutto lei. 

E in questi tempi i reati contro le donne sono pesantissimi simili ai tentati omicidi e omicidi stessi, per lo stupro e violenza fisica tipo schiaffi e dei lividi. Per carità bisogna pagare ogni reato, ma tutti i carcerati e in genere chi entra ed esce ne conosco molti è pieno tra i criminali di alto livello i reati contro donne. 

Come si nota qui nel forum senza sapere nulla delle indagini e dei risvolti del processo sull'accusa di stupro del figlio di Grillo, già qui nel forum senza sapere una beata mi.. si da la colpevolezza del figlio di Grillo cosi' come fossero giudici alcuni utenti. Weee ripigliatevi che picchiate la testa contro il monitor a ogni post?

 

Colpevole eee certo normale che è colpevole, metti in dubbio? No, no è colpevole sottinteso, nemmeno c'è da dubitare.


Benvenuti nel labirinto dello smeraldo, vi ringrazio di aver dimostrato la solita incoscienza. 

 

 


#54 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 06:09

Esattamente.
Quindi l'unica cosa che può escludere che sia un coglione totale è che i video siano estremamente chiari sulla natura dei rapporti. Mi riesce difficile crederlo, altrimenti la questione sarebbe già stata risolta.

Credo che tu sia troppo fiduciosa nella giustizia italiana, sopratutto per quanto riguarda reati così gravi.

 

L'ex compagna di un mio amico di infanzia (che conosco da più di vent'anni), una sera ha preso i figli ed è andata a denunciarlo per molestie, violenza e qualunque altra cosa si è potuta inventare.
Dico inventare, sia perchè lo so, sia perchè il processo seguente lo ha certificato.
Fatto sta che per un buon numero di mesi (non ricordo perchè il fatto è accaduto 3 o 4 anni fa) lui non ha potuto VEDERE i figli.
Così, per una denuncia inventata di sana pianta.
L'unica fortuna di questa vicenda è che l'avvocato di questa ####### era un incapace.
Altrimenti la cosa sarebbe durata anche a più a lungo.

(e potrei raccontare almeno un altro paio di storie simili, di conoscenti stretti, quindi non per sentito dire.)

Ora c'è la Buongiorno.
C'è un personaggio famoso.
Non credo che la cosa si sarebbe potuta risolvere prima, in nessun caso.
 

Cosi come mi riesce difficile credere che la ragazza coi genitali in faccia mentre dorme ubriaca abbia precedentemente dato il suo consenso a farsi fotografare collassata con un pene accanto (che non è stupro ma molestia grave). Ma tutto può essere :D

Suppongo di no.
Ma appunto, questo episodio è molestia grave.
Non stupro.

In ogni caso l'innocenza del figlio non giustifica quelle prese di posizione ignobili sulle tempistiche e i comportamenti della ragazza.

 
In realtà, partendo dall'ipotesi estrema (assolutamente non verificata) che il figlio sia innocente, e che quindi sia vittima di calunnia, non vedo perchè non sottolineare dei comportamenti strani.
Ed è questa la parola che ha usato: "strani".
Sarebbe ignobile se avesse usato solo queste due motivazioni come unica difesa del figlio.

Io almeno la vedo così.

 

Ma capisco anche che la mia è una visione soggettiva.

Onestamente anche se continuo a vederla così, ho comunque il dubbio che di non stare valutando la vicenda in maniera ottimale.

Come se non riuscissi a cogliere in pieno il peso (e l'eventuale gravità) di quelle sue affermazioni in discussione.


 


Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#55 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 06:44

Come se non riuscissi a cogliere in pieno il peso (e l'eventuale gravità) di quelle sue affermazioni in discussione.

Prova a immaginare che la ragazza sia stata violentata, che abbia aspettato 8 giorni perché non riusciva a mettere bene insieme i pezzi della vicenda, perché provava vergogna e si è sentita stupida, ingannata. Che abbia tentato di dimenticare e non ci sia riuscita. È un'eventualità. Come ti appaiono quelle affermazioni?

Io credo che nessuno, a parte chi era presente, sappia cosa è successo veramente. Nemmeno Grillo. Il presupposto giusto da cui partire è il dubbio, anche se si tratta di tuo figlio. Per cui permettersi delle uscite simili è fuoriluogo, a meno che non abbia le prove certe che la ragazza menta, e non vedo come possa averle.
E perfino in quel caso sarebbe stato indelicato in generale.

Nessuno mette in dubbio che esistano molte storie inventate, come ce ne sono tante che non vengono mai denunciate.
  • occhibianchi piace questo

#56 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 08:38

Prova a immaginare che la ragazza sia stata violentata, che abbia aspettato 8 giorni perché non riusciva a mettere bene insieme i pezzi della vicenda, perché provava vergogna e si è sentita stupida, ingannata. Che abbia tentato di dimenticare e non ci sia riuscita. È un'eventualità. Come ti appaiono quelle affermazioni?

Mi sembrano affermazioni più che plausibili.
Mi sembra un po' meno plausibile (o strano) il fatto che il giorno dopo (o stesso) sia andata a fare kitesurf.
Certo, possiamo trovare una spiegazione anche a questo fatto... che ha provato a fare finta di niente, che non si era resa ancora conto. O non so.
Se io dovessi basarmi solo su questi due elementi, non potrei tirare nessuna conclusione, ma di sicuro, se fossi un inquirente, o l'avvocato difensore dei ragazzi, cercherei di approfondire il perché ed il percome.

Io credo che nessuno, a parte chi era presente, sappia cosa è successo veramente. Nemmeno Grillo. Il presupposto giusto da cui partire è il dubbio, anche se si tratta di tuo figlio. Per cui permettersi delle uscite simili è fuoriluogo, a meno che non abbia le prove certe che la ragazza menta, e non vedo come possa averle.

Da come ha parlato sembrava avere la certezza dell'innocenza del figlio.
Neanche io vedo come possa averle, ma non vuol dire che sia impossibile che ce le abbia.

E perfino in quel caso sarebbe stato indelicato in generale.

Qui dissento.
Ma non voglio esprimermi oltre, visto che ancora non si sa cosa sia successo.

Nessuno mette in dubbio che esistano molte storie inventate, come ce ne sono tante che non vengono mai denunciate.

Certamente.
Ma il mio esempio era solo per "mostrare" che la giustizia italiana, soprattutto su certi aspetti, non funziona proprio benissimo ed ha i suoi tempi.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#57 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 23 aprile 2021 - 05:03

Ma il mio esempio era solo per "mostrare" che la giustizia italiana, soprattutto su certi aspetti, non funziona proprio benissimo ed ha i suoi tempi.

 

Pare che un illustre professore di Diritto - di cui non ricordo il nome - usasse dire ai suoi allievi, futuri magistrati o avvocati - "Quando avete un dubbio sull'intepretazione di una legge o sulla contradditorietà di leggi diverse, quello che non dovete mai fare è cercare di risolvere il dubbio ragionando secondo il buon senso, perché così facendo sbagliereste sicuramnte".

 

Ma questo brillante scetticismo se lo possono permettere soltanto i giuristi illustri - così come solo i santi, i papi e i cardinali si possono pemettere dubbi sull'esistenza di dio.



#58 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 23 aprile 2021 - 06:28

Mi sembrano affermazioni più che plausibili.
Mi sembra un po' meno plausibile (o strano) il fatto che il giorno dopo (o stesso) sia andata a fare kitesurf.
Certo, possiamo trovare una spiegazione anche a questo fatto... che ha provato a fare finta di niente, che non si era resa ancora conto. O non so.
Se io dovessi basarmi solo su questi due elementi, non potrei tirare nessuna conclusione, ma di sicuro, se fossi un inquirente, o l'avvocato difensore dei ragazzi, cercherei di approfondire il perché ed il percome.Da come ha parlato sembrava avere la certezza dell'innocenza del figlio.
Neanche io vedo come possa averle, ma non vuol dire che sia impossibile che ce le abbia.Qui dissento.
Ma non voglio esprimermi oltre, visto che ancora non si sa cosa sia successo.Certamente.
Ma il mio esempio era solo per "mostrare" che la giustizia italiana, soprattutto su certi aspetti, non funziona proprio benissimo ed ha i suoi tempi.


Esiste anche la possibilità che i ragazzi si sentano davvero innocenti, perché non sono stati in grado di comprendere le intenzioni della ragazza.
Molti stupri avvengono perché gli uomini fraintendono i comportamenti delle donne e ritengono che alcune azioni equivalgano al consenso. È un problema culturale notevole. Se si cresce con l'idea che lo stupratore sia sempre e solo un pervertito armato che per ottenere quello che desidera picchia le donne, è chiaro che poi in situazioni come queste ci si sente innocenti.
Se devo trovare una giustificazione al discorso di Grillo, posso pensare che anche lui faccia parte di questo gruppo, che gli manchino gli strumenti, come mancano a suo figlio (logicamente) per distinguere un consenso reale da tutta una serie di atteggiamenti, anche seduttivi, che però non avevano lo scopo di culminare nel sesso di gruppo.
Purtroppo è mentalità abbastanza comune che se una donna beve, si veste in un certo modo, sorride in un certo modo, è perché vuole fare sesso.
E posso immaginare che parte della vergogna si inneschi proprio dal senso di colpa, in realtà immotivato, per non essere state in grado di farsi capire.
Del resto se si è dovuta fare una legge specifica, per rendere reato il sesso con una persona ubriaca, significa che il buon senso comune sulla questione manca.
  • zarina piace questo

#59 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2142 messaggi

Inviato 23 aprile 2021 - 07:00

@inmezzoalcielo: non mi aspettavo una caduta di stile simile. Essere incazzati va bene, urlare, offendere. Ma questo è un comportamento un po' maligno, nei confronti di chi ha subito violenza e magari ha denunciato dopo un po' di tempo o ha fatto cose "normali" dopo essere stata violentata. Per accusare questa ragazza ha colpito indirettamente centinaia di migliaia di persone che hanno avuto l'atteggiamento da lui descritto.

 

Le cose non vanno come ti aspetti o vuoi tu. Beppe Grillo è un comico, quello è il suo stile, se la cosa ti sorprende significa che non sai chi è Beppe Grillo, informati. 

Parli di comportamento maligno e dimostri per l'ennesima volta che hai già deciso chi è colpevole, su che basi? 

 

 

Ora che mi hai detto la tua, e io ti ho detto la mia, si prosegue? Se mi dici di si magari vado sul personale anche io,
mi voglio divertire.

 

Ma cosa sei la Rambo dei forum?  :D 

In che modo poi ti vorresti divertire? Qualsiasi cosa fai o dici la ignoro perché sarebbero tue invenzioni o provocazioni visto che non conosci nemmeno il mio nome, e tutto il resto  :)

Ah no scusa... dimenticavo il tuo sesto senso...  :D


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#60 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 23 aprile 2021 - 07:09

Purtroppo è mentalità abbastanza comune che se una donna beve, si veste in un certo modo, sorride in un certo modo, è perché vuole fare sesso.
E posso immaginare che parte della vergogna si inneschi proprio dal senso di colpa, in realtà immotivato, per non essere state in grado di farsi capire.
Del resto se si è dovuta fare una legge specifica, per rendere reato il sesso con una persona ubriaca, significa che il buon senso comune sulla questione manca.

Immagino che fossero tutti ubriachi.

 

Di sicuro, c'è una cultura fortemente retrograda (e criminale) che va superata; nelle pieghe di questa cultura troviamo atteggiamenti sbgliati e mancanza di buon senso, in ambo i sessi.

La legge che citi, come altre "di genere",  è tutt'altro che chiara e si presta a molte interpretazioni. Però qualcosa dovevano fare, e questa hanno fatto.

Non voglio entrare ulteriormente nel merito della questione, perchè andremmo troppo fuori tema e soprattutto perchè si entrerebbe in un ginepraio spaventoso.


Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi