Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

lo sfogo di Grillo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
123 risposte a questa discussione

#1 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 01:58

io personalmente da padre di un maschio e una femmina non riesco a comprendere il suo sfogo.

 

so di non essere un buon genitore.

ma sinceramente se mio figlio fosse implicato in un caso di stupro avrei serie difficoltà a difenderlo come ha fatto lui.

difficoltà serissime.

 

non so cosa pensare ma sento che non ha fatto bene a parlare così.

 

poi parla uno che non sa essere genitore ma sento parlare costantemente dello sfogo di un padre etc etc e mi fa specie che io non riesca ad essere dalla parte del grillo/padre


  • zarina piace questo
Samsara 1 - Nirvana 0



#2 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4855 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 02:01

Ha sempre parlato di giustizia... ora dovrebbe aspettare il corso della giustizia, se suo figlio è innocente verrà assolto. 

 

Non capisco la pagliacciata dello sfogo.


  • byrus e Pandora piace questo

#3 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 02:33

Ha perso un'occasione per tacere.
E ha servito ai suoi oppositori l'opportunità di criticarlo legittimamente. Stupidissimo. Non me l'aspettavo.
  • zarina piace questo

#4 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 2142 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 02:57

Scusate eh ma hanno senso le vostre critiche? Non ho molta stima di Beppe Grillo ma in questo contesto è un padre prima di tutto e per un padre sapere che il figlio è accusato di stupro non è proprio una cosa semplice da accettare. 

Beppe Grillo fa quello che farebbe qualsiasi padre: prima di tutto prendere le difese del figlio fino a prova contraria, con la differenza che lui ha più visibilità di qualsiasi altro padre. Grillo le ha sempre fatte queste pagliacciate pubbliche, dalle cose stupide alle cose serie.

 

Poi non è che un padre accusa il proprio figlio in base a quello che dicono i giornali... come stanno realmente le cose lo sa solo il figlio e la ragazza che lo accusa. 

Ci sono delle indagini in corso, se verrà dimostrato che il figlio ha stuprato questa ragazza ne pagherà le conseguenze anche se è il figlio di Beppe Grillo, lo stupro è una cosa molto seria, non ci saranno sconti ma anche nella migliore delle ipotesi si tratta del figlio di un personaggio pubblico quindi la sua vita sarà rovinata per sempre.


  • Sri Mahakalidev piace questo

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#5 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 03:14

Scusate eh ma hanno senso le vostre critiche? Non ho molta stima di Beppe Grillo ma in questo contesto è un padre prima di tutto e per un padre sapere che il figlio è accusato di stupro non è proprio una cosa semplice da accettare.
Beppe Grillo fa quello che farebbe qualsiasi padre: prima di tutto prendere le difese del figlio fino a prova contraria, con la differenza che lui ha più visibilità di qualsiasi altro padre. Grillo le ha sempre fatte queste pagliacciate pubbliche, dalle cose stupide alle cose serie.

Poi non è che un padre accusa il proprio figlio in base a quello che dicono i giornali... come stanno realmente le cose lo sa solo il figlio e la ragazza che lo accusa.
Ci sono delle indagini in corso, se verrà dimostrato che il figlio ha stuprato questa ragazza ne pagherà le conseguenze anche se è il figlio di Beppe Grillo, lo stupro è una cosa molto seria, non ci saranno sconti ma anche nella migliore delle ipotesi si tratta del figlio di un personaggio pubblico quindi la sua vita sarà rovinata per sempre.

Io ho un figlio. Se da grande dovesse fare una cosa simile, con tanto di video in cui lui e altri ragazzi "si divertono col pisello in mano" (cit) e una ragazza ubriaca, non lo difenderei né intimamente né pubblicamente. Se fossi un personaggio legato alla politica, che ha fatto del giustizialismo il suo cavallo di battaglia, mi sotterrerei vicino al centro della terra probabilmente piuttosto che lanciarmi in una ridicola difesa a priori.
  • zarina piace questo

#6 Sri Mahakalidev

Sri Mahakalidev

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 542 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 03:21

 lo stupro è una cosa molto seria, 

 

soprattutto in carcere, se lo mettono dentro, umiliazione continua tra i "protetti"

 

Se incontra qualche comune, o altri livelli di reato rischia la pelle in carcere, è uno dei reati peggio visti, sai quanti ne trovano dissanguati di questi reati?

Anche l'ora d'aria sono emarginati in una zona a parte. Poi essendo un figlio di un politico, è una preda d'oro in carcere, lo vorrebbero fare fuori una marea di mafiosi e gente per reati di droga. Sarebbe mooolto in pericolo se viene messo nel carcere sbagliato per errore.


Benvenuti nel labirinto dello smeraldo, vi ringrazio di aver dimostrato la solita incoscienza. 

 

 


#7 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 4855 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 03:21

Io ho un figlio. Se da grande dovesse fare una cosa simile, con tanto di video in cui lui e altri ragazzi "si divertono col pisello in mano" (cit) e una ragazza ubriaca, non lo difenderei né intimamente né pubblicamente. Se fossi un personaggio legato alla politica, che ha fatto del giustizialismo il suo cavallo di battaglia, mi sotterrerei vicino al centro della terra probabilmente piuttosto che lanciarmi in una ridicola difesa a priori.

Giusto... il problema sta nel fatto che questa è diventata una difesa a priori. Facile quando hai qualche migliaio di follower...

#8 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 03:27

premesso che le condanne si lasciano ai processi, mi colpisce la difesa a spada tratta e pubblica.

 

da padre (e il discorso lo faccio solo da padre perchè se Ciro è colpevole non sono io che lo decido) non farei una cosa del genere.

essendo lo stupro una cosa non da ridere manterrei la cosa a livello privato.

metaforicamente farei l'impossibile per entrargli dentro la testa e capire cosa ha veramente fatto e come la vive.

 

per quello che mi stupisco ogni volta di come veda io l'essere genitore e come rimanga sempre stupito di fianco alla genitorialità altrui. che in alcuni casi si tramuta in questa scena madre.

 

rimango ogni volta di sasso per come io non sia sempre e comunque dalla parte dei miei figli a priori


Samsara 1 - Nirvana 0

#9 Sri Mahakalidev

Sri Mahakalidev

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 542 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 03:42

Il Morto ti dovresti trovare nella sua stessa situazione per capirlo se non vedi il Grillo padre che non c'è la fa più, ed è più un pretesto ormai per rovinare anche la sua figura, ma essendo un uomo come tutti il sentimento del padre, abbinato alla sua persona pubblica e quindi sotto i riflettori uno sclera è normale, poi lui non è che è noto per chiudere la bocca e non dire quello che pensa. Lo conosciamo tutti il carattere di Grillo urlatore, abbinaci la preoccupazione da padre e che cosa dovrebbe accadere? il minimo è questo.

 

Poi se uno non è d'accordo o no con il Grillo padre o meno Grillo se ne fotte, lui è Grillo non per niente è capo di un movimento. 


Benvenuti nel labirinto dello smeraldo, vi ringrazio di aver dimostrato la solita incoscienza. 

 

 


#10 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9709 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 04:20

Secondo me avrebbe potuto dire le stesse cose usando espressioni diverse, esprimere la sofferenza (di padre) per tutta la situazione, o la rabbia (del politico) per il fatto che la vicenda è stata strumentalizzata sin dall'inizio, esprimere la voglia (del padre) di sostenere sempre e comunque il figlio anche se colpevole, che non vuol dire difendere il suo operato;  poteva farlo senza fare insinuazioni sulla credibilità della ragazza. Quello secondo me è stato il punto più basso di tutto lo sfogo.


  • Spinoza e Pandora piace questo

#11 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 04:36

io personalmente da padre di un maschio e una femmina non riesco a comprendere il suo sfogo.

 

so di non essere un buon genitore.

ma sinceramente se mio figlio fosse implicato in un caso di stupro avrei serie difficoltà a difenderlo come ha fatto lui.

difficoltà serissime.

 

non so cosa pensare ma sento che non ha fatto bene a parlare così.

 

poi parla uno che non sa essere genitore ma sento parlare costantemente dello sfogo di un padre etc etc e mi fa specie che io non riesca ad essere dalla parte del grillo/padre

 

In un ambito del tutto privato, chiunque ha diritto di esprimere la propria opinione, e i propri sentimenti, specialmente se la storia lo tocca da vicino.

E chi ascolta o partecipa ha altrettanto diritto a commentare queste esternazioni - private, personali - per quello che valgono sotto l'aspetto psicologico, caratteriale e "culturale", in quanto difesa del proprio figlio in un caso di stupro di gruppo.

 

Ma già la cosa cambia aspetto nel momento in cui avviene in sede pubblica, e non più in una conversazone privata, perché il tema della violenza verso le donne è un fenomeno sociale che va al di là della dimensione privata e giudiziaria.

 

Nel caso di Grillo siamo su tutt'altro piano.

Il suo intervento non è l'uscita pubblica di un privato cittadino, che parla nell'interesse proprio o della propria famiglia, ma è l'uscita pubblica di un personaggio pubblico, e ancora peggio, un personaggio pubblico che ha un ruolo pesantemente politico, e ancora peggio, un ruolo politico legato a un movimento fortemente caratterizzato in senso legalista.

 

Oltre tutto, il suo intervento ha avuto una risonanza - e lui stesso si aspettava un effetto - proprio in quanto personaggio pubblico che ha un forte potere mediatico grazie al proprio ruolo politico.

Ennesima dimostrazione dell'incapacità dei nostri politici di capire cosa sia il conflitto d'interessi o l'interesse privato coltivato nell'esercizio del proprio ruolo.

 

Anche volendo considerare questa esternazione come "voce dal sen fuggita" per impeto sentimentale, come leader ha dimostrato di essere completamnte incapace di avvertire la serietà, la delicatezza di un argomento così drammatico.



#12 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 07:51

Ho sentito tutto il discorso di Grillo. (della durata di un paio di minuti, non ho trovato altro).

Sembrano le parole di una persona convinta al 100% dell'innocenza del figlio ed esasperata da due anni di calunnie e strumentalizzazioni.

Cita anche un video in cui, a suo dire, sembra tutto chiaro.

Al posto suo, (di padre), se fossi sicuro al 100% dell'innocenza di mio figlio, avrei detto le stesse cose.
Anzi forse avrei usato parole più dure nei confronti della falsa accusatrice.

Chiaramente è tutto un ragionamento figlio dell'ipotesi che non sia avvenuto nessuno stupro.
Io non ho idea di cosa sia successo in quella villa.

Il fatto che Grillo non sia un semplice cittadino ma un personaggio pubblico, cambia di molto la questione.
Ma onestamente mi frega relativamente di fargli le pulci.
A mio modo di vedere, se una persona è esasperata, sticazzi del politicamente corretto.

Ha detto quel che pensava e ne accetterà le conseguenze, sia pubbliche che private.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#13 infedele

infedele

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 103 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 07:53

L'accusa di stupro, classica minaccia che viene rivolta ai politici, arrivò nel SETTEMBRE 2019, mentre il governo fascista si insediava, e nel NOVEMBRE 2019 Grillo teneva dei misteriosi colloqui con l'ambasciatore cinese. In DICEMBRE si faceva vedere con la mascherina e l'ultimo dell'anno scavava una fossa in spiaggia gridando che il 2020 sarebbe stato un anno meraviglioso.

Pochi mesi fa "sponsorizzava" con aria infastidita il cosiddetto "vaccino anti-covid", dicendo che si sarebbe iniettato tutte le diverse marche "in un'unica siringata"... una raccomandazione spassionata e spontanea!

 

Mi sembra chiaro cos'è successo alla famiglia Grillo.



#14 Frèyja

Frèyja

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 7249 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 08:21

Ho sentito tutto il discorso di Grillo. (della durata di un paio di minuti, non ho trovato altro).
Sembrano le parole di una persona convinta al 100% dell'innocenza del figlio ed esasperata da due anni di calunnie e strumentalizzazioni.
Cita anche un video in cui, a suo dire, sembra tutto chiaro.
Al posto suo, (di padre), se fossi sicuro al 100% dell'innocenza di mio figlio, avrei detto le stesse cose.
Anzi forse avrei usato parole più dure nei confronti della falsa accusatrice.
Chiaramente è tutto un ragionamento figlio dell'ipotesi che non sia avvenuto nessuno stupro.
Io non ho idea di cosa sia successo in quella villa.
Il fatto che Grillo non sia un semplice cittadino ma un personaggio pubblico, cambia di molto la questione.
Ma onestamente mi frega relativamente di fargli le pulci.
A mio modo di vedere, se una persona è esasperata, sticazzi del politicamente corretto.
Ha detto quel che pensava e ne accetterà le conseguenze, sia pubbliche che private.

Scusa, anarko, tu avresti detto che una denuncia di stupro fatta 8 giorni dopo non ha valore? O lasciato intendere che ci sono determinati atteggiamenti, passatempi, che se messi in atto il giorno dopo sono indicativi di un benessere oggettivo (e quindi che l'accusa è falsa)?
Lui può anche essere certo al 100% dell'innocenza del figlio, ma le "prove" che porta a sostegno non mi sembrano pertinenti, sono proprio parole fuoriluogo e stupide. La denuncia di stupro non ha tempistiche determinate, perché bisogna tenere conto di molti fattori psicologici che possono influire sulla decisione di farla. E men che meno è possibile stabilire che una persona non sia stata stuprata sulla base di quello che fa il giorno dopo. Sono discorsi da bar fra vecchi rimbecilliti, che non dovrebbero avere una risonanza mediatica.
E a prescindere da questo, fare sesso di gruppo con una ragazza ubriaca è un reato, proprio perché ubriaca, e quindi ritenuta incapace di manifestare in maniera cosciente il suo consenso.

Se si fosse limitato a dire che la situazione è stata sfruttata mediaticamente, che è stata tirata per le lunghe, e che crede nell'innocenza del figlio, ne avrebbe avuto tutte le ragioni e il diritto. Ma non è così.
  • zarina piace questo

#15 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3642 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 08:53

E con questa il movimento 5 stelle è finito del tutto
Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui

#16 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 09:34

Scusa, anarko, tu avresti detto che una denuncia di stupro fatta 8 giorni dopo non ha valore?

Non l'avrei detto.
E non l'ha detto neanche lui.

O lasciato intendere che ci sono determinati atteggiamenti, passatempi, che se messi in atto il giorno dopo sono indicativi di un benessere oggettivo (e quindi che l'accusa è falsa)?

Si, forse lo avrei detto, ma con altre parole.
Niente di oggettivo.
Magari sbagliando.
Ma personalmente penso che se una ragazza subisce uno stupro (e sottolineo stupro), non se ne va il giorno dopo al mare.
O che comunque la cosa mi fa venire qualche dubbio.
Io personalmente non riuscirei ad andare a divertirmi il giorno dopo aver subito un qualcosa di "devastante".
Chiaramente la mia opinione vale per me.

Lui può anche essere certo al 100% dell'innocenza del figlio, ma le "prove" che porta a sostegno non mi sembrano pertinenti, sono proprio parole fuoriluogo e stupide.

Lui non sta portando prove, non è un processo, ma uno sfogo.
Parte dal fatto che sono due anni che il figlio e gli amici sono trattati come stupratori seriali.
E si domanda come mai degli stupratori seriali non siano in galera.
Dice che se fossero colpevoli, ce li avrebbe portati lui a calci nel culo.
Grillo dice che secondo la legge gli stupratori vengono arrestati e interrogati o messi ai domiciliari.
(prima stranezza della vicenda)
Si risponde da solo alla domanda precedente affermando che il motivo per cui quei ragazzi sono ancora a piede libero è perché gli inquirenti si sono resi conto che non era vero niente.
E poi aggiunge che il fatto che una ragazza venga stuprata la mattina e al pomeriggio va a fare kitesurf, e che fa la denuncia otto giorni dopo, è sembrato strano. (agli inquirenti sempre, suppongo).
E ribadisce che è strano.
(e per me lo è.)

Infine aggiunge che non è lui a difendere il figlio o un avvocato, ma che c'è un video dove si vede passaggio per passaggio che c'è la consensualita.

La denuncia di stupro non ha tempistiche determinate, perché bisogna tenere conto di molti fattori psicologici che possono influire sulla decisione di farla.

E siamo d'accordo.

E men che meno è possibile stabilire che una persona non sia stata stuprata sulla base di quello che fa il giorno dopo.

Non è possibile stabilirlo.
Ma a mio modo di vedere è indicativo.
Però non sono una donna, per fortuna non ho mai subito violenze del genere e quindi potrei sbagliare.
Ma mentirei se dicessi che lo trovo normale.


Sono discorsi da bar fra vecchi rimbecilliti, che non dovrebbero avere una risonanza mediatica.

Non dovrebbe averla neanche un'accusa di stupro, "spacciata" come se fosse sentenza.

E a prescindere da questo, fare sesso di gruppo con una ragazza ubriaca è un reato, proprio perché ubriaca, e quindi ritenuta incapace di manifestare in maniera cosciente il suo consenso.

Se è questo che è successo, i ragazzi verranno giudicati responsabili e vorrà dire che Grillo ha mentito riferendosi al video in cui lui vede chiaramente la consensualità.

Se si fosse limitato a dire che la situazione è stata sfruttata mediaticamente, che è stata tirata per le lunghe, e che crede nell'innocenza del figlio, ne avrebbe avuto tutte le ragioni e il diritto. Ma non è così.

Infatti non è così.
Lui non crede nell'innocenza del figlio sulla fiducia.
Lui sa (ha visto) che il figlio è innocente.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#17 Il Morto

Il Morto

    Pandemio

  • Utenti
  • 22013 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 09:43

non mi spiego perché abbia fatto il video
Samsara 1 - Nirvana 0

#18 Ombra gitana

Ombra gitana

    Super Utente

  • Utenti
  • 4788 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 10:01

Il fatto che Grillo non sia un semplice cittadino ma un personaggio pubblico, cambia di molto la questione.
Ma onestamente mi frega relativamente di fargli le pulci.
A mio modo di vedere, se una persona è esasperata, sticazzi del politicamente corretto.

 

 

Il politicamente corretto è sicuramnte una banale convenzione, ma serve a impedire che i cretini - non in grado di valutare una situazione complessa - facciano cazzate.

 

Per fregarsene del politicamnte corretto, bisognarebbe essere capaci di avere una regola personale migliore, non una peggiore e più sbridellata.

Specialmente se si è un leader, un capo popolo, un dirigente.



#19 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11903 messaggi

Inviato 21 aprile 2021 - 10:19

Ma io lo capisco come padre; come personaggio pubblico ha sbagliato.
È ovvio che in questi casi, l'opinione "corretta" è che la donna sia la vittima e l'uomo sia colpevole fino a terzo grado di giudizio che eventualmente lo assolva.
E non si può neanche supporre il contrario.

Al posto suo, di padre e anche uomo politico, avrei evitato di parlare a braccio ma mi sarei preparato un discorso oculato, mantenendo il senso ma cambiando il tono.
Ed ovviamente omettendo/edulcorando quelle due o tre espressioni per evitare che i benpensanti le distorcessero e le amplificassero strumentalmente contro di me.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#20 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3642 messaggi

Inviato 22 aprile 2021 - 03:10

non mi spiego perché abbia fatto il video

forse pensava che facendo quel video la gente avrebbe capito, invece ha ottenuto solo odio verso suo figlio e anche verso di lui. Nel video si vede chiaramente un padre distrutto e incazzato perché sa quello che è successo ma pur di non ammettere che il figlio ha fatto una gigantesca cazzata cerca di recuperare qualcosa,  ma sa benissimo che la fine è vicina.


Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi