Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Batteria auto Tesla


  • Per cortesia connettiti per rispondere
12 risposte a questa discussione

#1 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2042 messaggi

Inviato 27 ottobre 2020 - 11:19

Tutti sappiamo che le batterie alla lunga dopo svariate ricariche incominciano a non tenere più la carica. I telefonini sia con batteria estraibili che con batteria integrata dopo tot ricariche incominciano ad dare problemi. Quindi mi chiedo. Una Tesla usandola parecchio, a quanto potrà arrivare la durata delle sue batterie?

Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui




#2 byrus

byrus

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 796 messaggi

Inviato 22 novembre 2020 - 02:00

Credo che nessuno qui possa risponderti, forse dovresti informarti direttamente al costruttore. Oppure tra qualche anno quando ci saranno già più auto tesla in giro si conosceranno meglio i pregi e difetti.

 

Per questo io evito sempre le novità, non ci sono chiari metri di paragone.



#3 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1447 messaggi

Inviato 22 novembre 2020 - 05:21

Tutti sappiamo che le batterie alla lunga dopo svariate ricariche incominciano a non tenere più la carica. I telefonini sia con batteria estraibili che con batteria integrata dopo tot ricariche incominciano ad dare problemi. Quindi mi chiedo. Una Tesla usandola parecchio, a quanto potrà arrivare la durata delle sue batterie?

 

Esatto, tutti noi sappiamo, tranne te.

Nelle Tesla non c'è uno sportellino con dentro 2 pile Duracell che poi si buttano nel cestino della raccolta batterie a fine giornata.
 
Le Tesla montano circa 170 kg di batterie al litio che sono disposte su quasi tutto il basamento dell'auto.
Durano circa 9 anni o 160.000 - 200.000 km, ma in ogni caso che siano esauste o difettose questo blocco deve seguire un protocollo per il riciclo, le batterie vengono tracciate insieme alla Tesla, molto difficile che qualcuno decida di farle sparire.
In Europa siamo molto severi da questo punto di vista, infatti la Germania ha da poco inflitto una supermulta di 12 milioni di euro a Tesla per non aver rispettato, non aver chiarito, l'iter per lo smaltimento. Tesla ha fatto ricorso dichiarando che seguono alla lettera le normative, tuttavia qualcosa non ha funzionato molto bene e Tesla se perde il ricorso potrebbe dover pagare la supermulta.
 
 
Nel frattemo Tesla ha da poco brevettato una nuova tecnologia che potrebbe grantire una durata di più di 3 milioni di km e che dovrebbero essere usate su alcuni nuovi modelli nel 2021: https://energycue.it...lioni-km/20329/
 
Elon Musk non è un cazzaro come i negazionisti del virus, voleva un' auto elettrica innovativa e ha creato la Tesla, voleva raggiungere lo spazio e lo ha fatto, addirittura mettendo in forte imbarazzo la NASA con cui però oggi collaborano a stretto contatto.
Se ha brevettato una nuova tecnologia di batterie quelle che verranno prodotte saranno una grande innovazione sia da un punto di vista tecnico, durata, costi e per l'ambiente.

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#4 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2042 messaggi

Inviato 22 novembre 2020 - 06:01

Esatto, tutti noi sappiamo, tranne te.

Elon Musk non è un cazzaro come i negazionisti del virus,

. Cosa c'entra il negazionista e il virus in questa discussione? Nulla se non rompere le balle alle persone e l'inizio del tuo scritto è la prova. Ti rimetterò in lista ignora

Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui


#5 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 4709 messaggi

Inviato 22 novembre 2020 - 10:00

Wiko@
C'entra, eccome se c'entra il collegamento coi negazionisti del virus!
Lo si deduce dalla stessa incapacità di accettare il nuovo e dalla stessa prontezza al denigramento di quel che si ignora.
  • inmezzoalcielo, Spinoza e byrus piace questo

#6 Wiko

Wiko

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2042 messaggi

Inviato 22 novembre 2020 - 10:20

Credo che nessuno qui possa risponderti, forse dovresti informarti direttamente al costruttore. Oppure tra qualche anno quando ci saranno già più auto tesla in giro si conosceranno meglio i pregi e difetti.

Per questo io evito sempre le novità, non ci sono chiari metri di paragone.

per ora, almeno qui in Italia le auto elettriche hanno poca resa

Non vado in giro per la mia città a fare foto pensando poi di postarle qui


#7 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9889 messaggi

Inviato 24 novembre 2020 - 05:32

...

In Europa siamo molto severi da questo punto di vista, infatti la Germania ha da poco inflitto una supermulta di 12 milioni di euro a Tesla per non aver rispettato, non aver chiarito, l'iter per lo smaltimento. Tesla ha fatto ricorso dichiarando che seguono alla lettera le normative, tuttavia qualcosa non ha funzionato molto bene e Tesla se perde il ricorso potrebbe dover pagare la supermulta.
...

quanto sarebbe bello avere anche in italia un iter giuridico del genere, il giudice ti condanna, tu NON accetti la pena e vai in appello, però se anche in appello ti condannano, paghi il doppio. avremo risolto in un colpo solo il 50% dei problemi della magistratura italiana.

 

 

...

 
Nel frattemo Tesla ha da poco brevettato una nuova tecnologia che potrebbe grantire una durata di più di 3 milioni di km e che dovrebbero essere usate su alcuni nuovi modelli nel 2021: https://energycue.it...lioni-km/20329/
 
Elon Musk non è un cazzaro come i negazionisti del virus, voleva un' auto elettrica innovativa e ha creato la Tesla, voleva raggiungere lo spazio e lo ha fatto, addirittura mettendo in forte imbarazzo la NASA con cui però oggi collaborano a stretto contatto.
Se ha brevettato una nuova tecnologia di batterie quelle che verranno prodotte saranno una grande innovazione sia da un punto di vista tecnico, durata, costi e per l'ambiente.

 

di certo la figura di elon musk, per quanto controversa sotto certi aspetti, è ancora troppo sottovalutata per l'innovazione che sta portando.riguardo le tecnologie sulle sue tesla, seguo assai interessato gli sviluppi, infatti checchè se ne dica le sue tesla oggi danno prestazioni impensabili 20 anni fa, con un costo relativamente basso, dovreste provarne a guidarne una per intuire il livello (occhio al sovrasterzo però, i motori elettrici hanno un rilascio cinetico diverso dai motori endotermici).

il limite secondo me per ora è dato dal costo, 50k euri per fare 200k chilometri rimangono comunque troppi seppur con le berline a benzina di quella classe, nelle nazioni dove il costo del carburante è inferiore, ci si discosta di poco. tuttavia se riuscisse a fare batterie così efficienti come promesso, la cosa inizierebbe a farsi davvero interessante anche per i ceti sociali meno abbienti. tuttavia come anche citato nell'articolo proposto, NON sottovalutiamo i cinesi che nella tecnologia delle batterie e dei veicoli elettrici, sono molto più avanti di quel che pensiamo, con prezzi relativamente più bassi rispetto le tesla e altri produttori, presto potrebbero invadere i mercati occidentali con i loro modelli che già oggi stanno mostrando un'ottima efficienza.


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#8 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1447 messaggi

Inviato 25 novembre 2020 - 02:27

NON sottovalutiamo i cinesi che nella tecnologia delle batterie e dei veicoli elettrici, sono molto più avanti di quel che pensiamo, con prezzi relativamente più bassi rispetto le tesla e altri produttori, presto potrebbero invadere i mercati occidentali con i loro modelli che già oggi stanno mostrando un'ottima efficienza.

 

Ti ricordi quando uscì il primo iPhone nel 2008 (o 2009)? Costava circa 600 €. Considerando che altri cellulari come il Siemens, non ricordo il modello, superava i 1.200 € e così molti altri di pari fascia. Fu parecchio imbarazzante vedere un telefono di metallo e vetro in confronto con gli altri di plastica e plastica e in molti casi pure finta plastica. E non era solo innovativo ma anni luce avanti a tutti.

Quando uscì Tesla fu la stessa identica cosa, l'immaginario comune considerava l'auto elettrica pensando alla Panda della Fiat, una batteria per il motore e il baule pieno delle stesse batterie collegate tra loro. E anche con Tesla ci fu grande imbarazzo, prestazioni che ancora oggi la gente non immagina, sistemi di controllo, compreso la guida assistita, cose da fantascienza se si faceva un confronto con altre auto elettriche.

 

Il punto è che io personalmente dei cinesi non ho molta fiducia riguardo la tecnologia, per quanto poi pochi gironi fa la Cina ha inviato Chang’e-5 sulla Luna per raccogliere nuovi campioni di roccia. I cinesi sono molto bravi a prendere spunto e rifare abbattendo i costi, non è un caso che siano considerati i migliori ristoratori del mondo, sono in grado di riciclare anche le spine dei carciofi pur di non buttare via nulla.

Le innovazioni nascono dalla creatività, dall'ingegno, dalla lungimiranza, spesso anche dall'esigenza. Elon Musk è vero che ha un grande vantaggio rispetto alla maggior parte della gente: tanti soldi. 

 

Quando Steve Jobs pensò a un nuovo cellulare non prese il migliore in commercio cercando di realizzarne uno migliorato ma pensò a un cellulare completamente nuovo, che avesse funzionalità, facilità d'uso che lui riteneva utili e quella bellezza estetica tipica della filosofia Apple. Elon Musk pensando a un'auto elettrica ha ragionato allo stesso identico modo. I cinesi non ragionano così, non è nella loro mentalità.


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#9 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9889 messaggi

Inviato 25 novembre 2020 - 02:42

be rimanendo in ambito cinese, huawei, xiaomi e altri brand hanno dimostrato NON solo di essere al passo con prodotti di qualità superiore a parità di fascia di mercato, ma anche di saper innovare, quindi NON li sottovaluterei così tanto. inoltre leggi qua https://www.ilfattoq...ficati/4927572/

con un volume di produzione del genere, è ovvio ipotizzare che la cina stia investendo nell'elettrico più di ogni altra nazione, a beneficio della ricerca e tutto il know-how, è dunque lecito aspettarsi sorprese da loro ottimi prodotti a prezzi popolari.

con tutto il rispetto per il genio di musk che comunque in questo settore ha fatto da apripista, ma c'è vero progresso solo quando la nuova tecnologia è a disposizione di tutti (cit.).


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#10 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1447 messaggi

Inviato 25 novembre 2020 - 03:55

Apple è stata la prima al mondo a eliminare lo sblocco schermo tramite il riconoscimento dell'impronta digitale creando il riconoscimento facciale in assoluto più complesso e sofisticato, e sicuro. Ti volti guardi l'iPhone e lui si sblocca in pochi ms.
 
Si basa su una rete neurale, parliamo di intelligenza artificiale e con un hardware dedicato solo a questo, che memorizza una prima volta il volto e da qui in avanti autoapprende riconoscimento dopo riconoscimento, per migliorare la lettura e valutare possibili tentativi di uso illecito e riconoscere  il proprietario anche in mezzo a una folla di persone.
 
Xiaomi utilizza la fotocamera frontale e fa dei confronti su una serie di prime "immagini" memorizzate.
 
Apparentemente funzionano entrambi quasi allo stesso modo ma Xiaomi non potrà mai funzionare come un iPhone, Xiaomi è una copia a basso costo. Vale quello che costa. 
 
Non fraintendermi non dico questo per screditare Xiaomi ma perché Xiaomi fa solo delle copie a basso costo cercando di curare come può soprattutto l'estetica, e per ultimo come sistema operatvo usa Android. Non ha mai fatto nulla di innovativo o qualcosa su cui poter dire da questa fascia in su sta dimostrando innovazione tecnologica, fa solo copie e la fonte primaria di ispirazione è l'iPhone, questo ammesso anche dallo stesso Hugo Barra: https://www.iphoneit...-anche-i-nostri
 
I cinesi potranno solo cercare di migliorare le batterie fatte dalla Tesla, probabilmente ci riusciranno in qualche modo sopratutto per sfruttare la scia di Tesla e riuscire a vendere il più possibile e sotto questo aspetto nessuno al modo può dire quale sarà il livello qualitativo e cosa succederà nel complesso iter di riciclo e l'impatto sull'ambiente, da non sottovalutare.

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#11 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9889 messaggi

Inviato 03 dicembre 2020 - 12:17

 

Apple è stata la prima al mondo a eliminare lo sblocco schermo tramite il riconoscimento dell'impronta digitale creando il riconoscimento facciale in assoluto più complesso e sofisticato, e sicuro. Ti volti guardi l'iPhone e lui si sblocca in pochi ms.
 
Si basa su una rete neurale, parliamo di intelligenza artificiale e con un hardware dedicato solo a questo, che memorizza una prima volta il volto e da qui in avanti autoapprende riconoscimento dopo riconoscimento, per migliorare la lettura e valutare possibili tentativi di uso illecito e riconoscere  il proprietario anche in mezzo a una folla di persone.
 
Xiaomi utilizza la fotocamera frontale e fa dei confronti su una serie di prime "immagini" memorizzate.
 
Apparentemente funzionano entrambi quasi allo stesso modo ma Xiaomi non potrà mai funzionare come un iPhone, Xiaomi è una copia a basso costo. Vale quello che costa. 
 
Non fraintendermi non dico questo per screditare Xiaomi ma perché Xiaomi fa solo delle copie a basso costo cercando di curare come può soprattutto l'estetica, e per ultimo come sistema operatvo usa Android. Non ha mai fatto nulla di innovativo o qualcosa su cui poter dire da questa fascia in su sta dimostrando innovazione tecnologica, fa solo copie e la fonte primaria di ispirazione è l'iPhone, questo ammesso anche dallo stesso Hugo Barra: https://www.iphoneit...-anche-i-nostri
 
I cinesi potranno solo cercare di migliorare le batterie fatte dalla Tesla, probabilmente ci riusciranno in qualche modo sopratutto per sfruttare la scia di Tesla e riuscire a vendere il più possibile e sotto questo aspetto nessuno al modo può dire quale sarà il livello qualitativo e cosa succederà nel complesso iter di riciclo e l'impatto sull'ambiente, da non sottovalutare.

 

mi ero dimenticato del thread.

quello che dici è giusto, ma xiaomi se si permette di sviluppare una propria tecnologia di riconoscimento facciale, chiude il giorno perchè il governo cinese ne ha già uno, efficientissimo e che sta usando da diverso tempo per taggare tutta la popolazione e NON permette a nessun privato di dotarsi di un sistema migliore di quello in uso al governo.

a parte ciò, la filosofia dei grandi produttori cinesi è più improntata su un rapporto qualità prezzo "equo", sia per una filosofia di mercato interno, sia perchè da quelle parti ci vuol poco ad essere tacciati come speculatori e farsi sbattere in galera per 10 anni. come dicevo nell'altra discussione, in cina la ricerca è quasi esclusivamente in mano allo stato, quindi i privati che NON hanno molto margine dove muoversi, cercano di ottenere dai reparti r&d un risultato accettabile, sia dai consumatori che dal governo, ma al più a basso costo possibile. quindi NON è un discorso di copiare, quanto di muoversi su percorsi stabiliti sia dal mercato interno che dalle autorità cinesi.

questo però a livello di tecnologia, perchè l'articolo che hai proposto, parla dell'estetica degli smartphone che bene o male si rifanno tutti agli iphone quindi NON credo sia a sostegno della tua tesi. per altro xiaomi negli ultimi anni ha avuto una grossa diffusione in diversi settori dell'elettronica con prodotti che pur costando la metà se NON meno, offrivano sicuramente una qualità inferiore rispetto ai modelli di riferimento, ma sotto molti aspetti di livello minimo se NON marginale. poi se uno vuole fare il purista va bene, tuttavia per come la vedo io, riuscire a ottenere l'80% delle prestazioni del modello di riferimento spendendo il 50% in meno di ricerca, NON sarà innovazione ma è comunque sinonimo di grande efficienza. 


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#12 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1447 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 02:13

xiaomi se si permette di sviluppare una propria tecnologia di riconoscimento facciale, chiude il giorno perchè il governo cinese ne ha già uno, efficientissimo e che sta usando da diverso tempo per taggare tutta la popolazione e NON permette a nessun privato di dotarsi di un sistema migliore di quello in uso al governo.

 

Molto probabile, non avevo considerato che in Cina c'è poco spazio per la creatività e l'innovazione se questa si scontra con le esigenze di governo


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#13 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9889 messaggi

Inviato 06 dicembre 2020 - 11:56

questo è il lato oscuro della ricerca gestita dallo stato. anche nelle altre nazioni certi brevetti sono autorizzati solo se NON ledono gli interessi nazionali, tuttavia in cina, russia e altri, è lo stato che gestendo la ricerca, da la "direzione".


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi