Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Sbattezzo - Fontanella - Spirito contaminato - Madrina e Padrino


  • Per cortesia connettiti per rispondere
7 risposte a questa discussione

#1 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 97 messaggi

Inviato 02 ottobre 2020 - 01:35

Ciao a tutti! 

E' la prima volta che scrivo su questa sezione, in effetti spero la mia discussione sia coerente al contesto qui intorno.

Spero vivamente che chi è cattolico,religioso, praticante, ecc non si senta offeso, ma piuttosto, se bene informato sull'argomento, possa rispettare questo punto di vista e aiutarmi a capire e approfondire. 

 

Vorrei prima indirizzare questa discussione. 

Ci tengo a precisare che non credo. O meglio, ci credo ma non credo, se può avere un senso per chi sta leggendo.

L'argomento principale è: il battesimo e le sue conseguenze.

Perché?

Perché sono convinta che tramite il primo sacramento, vengano trasmesse al bambino "informazioni" che non dovrebbe ricevere.

 

Come può, un bambino, ricevere queste informazioni? Tramite la fontanella.

Anche qui vorrei precisare che non è solo tramite il battesimo che il bambino riceve qualcosa, in effetti riceve sempre.

Perché quando la fontanella è aperta, assorbe semplicemente ciò che lo circonda, anche se si tratta di qualcosa di materiale (in questo caso acqua benedetta ecc. oppure persone che carezzano il capo al bambino).

Ciò vorrebbe dire, parlando in termini di chakra, che il settimo chakra, quello che ci permette di accedere all'elevazione spirituale, è stato...contaminato.

Non solo da una serie di informazioni religiose, se così vogliamo chiamarle, ma anche da due elementi estranei: padrino e madrina.

E' infatti, inevitabile, che il bambino, una volta battezzato, prenda alcune caratteristiche dei due.

Purtroppo queste caratteristiche non sempre sono positive e il bambino (in questo caso parliamo di un bambino ora adulto cosciente, risvegliato mi piace di più) ormai adulto, si trova davanti a sé una serie di comportamenti, stati d'animo, pensieri che non gli appartengono.

Questi elementi gli sono stati imposti, "questi" non è lui.

E questi elementi non sono altro che un blocco per il bambino/adolescente/adulto che, consapevole di non essere tutto ciò, comunque non riesce a liberarsene tanto facilmente.

Vorrebbe elevarsi spiritualmente ma sembra non riuscirci mai.

Depressione, rabbia, scontentezza, malumore. 

Il bambino ora adulto sente un legame che non ha mai voluto. 

Si sente vicino alla felicità, alla libertà, ma alla fine sembra sfuggirgli dalle mani una volta sfiorata.

 

Si usa dire, nel mio paese "Si vede proprio che gli ho messo la mano" -> l'ho battezzato io, in poche parole.

Ho sempre potuto notare quanto tutto ciò fosse vero e spaventoso.

Nessuno vorrebbe essere davvero qualcun altro, specialmente una volta realizzata la somiglianza nelle caratteristiche negative.

 

Quindi mi chiedo, tutto ciò, può essere risolto con un semplice sbattezzo?

Che poi non è altro che cancellare il proprio nome da una lista.

Oppure ci sono altri modi per staccarsi completamente da questo rituale?

Ci si può ripulire e finalmente cancellare quei tratti ereditati da padrino e madrina?

E' possibile prendersi la liberà di essere se stessi o è troppo tardi?

 

Argomento abbastanza particolare, lo ammetto.

 

Grazie in anticipo!

 

 

 

 

 

 


giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"




#2 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 9816 messaggi

Inviato 02 ottobre 2020 - 01:56

Melaverde il battesimo è solo un rituale proforma se anche per esempio i vostri figli non venissero più battezzati non cambierebbe nulla, il riscatto dal peccato originale è già avvenuto con la morte di Gesù Cristo.

 

per cui tutti i nuovi nati da allora non sono più sottoposti al peccato originale, per la cronaca puoi cancellarti da tutti gli elenchi che vuoi o sbattezzarti come va adesso di moda dire, ma è inutile visto che nessuno 

può infrangere il sacrificio del figlio della Divinità che fece per tutti gli esseri viventi del creato.

 

poi non capisco cosa ci centrerebbe il rituale del battesimo con i chakra, l'elevazione spirituale, influenza del padrino e della madrina? 

 

stati d'animo e altre caratteristiche negative.

 

la personalità di un individuo viene influenzata nel vivere e crescere nella società in cui vive e a contatto degli altri non per colpa di un rituale religioso presieduto da un paio di testimoni.

 

caratteristiche sia positive che negative fanno parte dell'animo umano e non possiamo privarcene dobbiamo conviverci, altrimenti non saremmo più esseri umani ma qualcos'altro di diverso.

 

mai conosciuto nessuno che si sia trovato bloccato o ostacolato nella propria crescita spirituale per colpa di un rituale di cui non avrà nemmeno più ricordo ricevuto dopo la nascita.

 

se soffri di un qualche genere di blocco temo che sia più per colpa tua che piuttosto di qualche rituale ricevuto in passato, nessun tipo di rituale, magia, stregoneria può influenzare 

o bloccare la nostra crescita spirituale se non vogliamo.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#3 Pandora

Pandora

    scialla oh oh

  • Moderatore
  • 11453 messaggi

Inviato 02 ottobre 2020 - 02:22

Non sapevo ci fosse la credenza che si ricevessero le caratteristiche del padrino e madrina. E poi quali. Dovrei andare a ripescare la mia madrina perché non la conosco proprio, non la vedo da quando avevo cinque anni.
Ma non ci credo per niente a questa cosa dei padrini che ti appiccicano addosso qualcosa, perché se non li frequenti negli anni non hai modo di esserne influenzato, ma lo stesso puoi dire di una zia o di un amico di famiglia.
Casomai forse siamo più noi che tendiamo a buttare al di fuori di noi le caratteristiche che non ci piacciono dando la colpa a qualcun’ altro per autoassolverci.

Però sapevo che c’è chi fa la pulizia dell’albero genealogico, c’è chi si “pulisce” dalle influenze ricevute dagli antenati. Questo secondo me ha più un senso genetico perché come ereditiamo un naso ereditiamo l’indole, ma non so se la si possa “pulire”.

Secondo me ognuno di noi subisce delle influenze ambientali importanti di diverso tipo e variabile pesantezza, a partire da un codice genetico che non è per forza quello dei nostri sogni, ma poi alla fine fa parte di ciò che sei. E se sai chi sei puoi essere tu a decidere di archiviare determinati aspetti, come avviene proprio col dna, per cui il fenotipo cioè come vivi e come ti tratti, può assumere più importanza del genotipo, cioè le caratteristiche di dotazione.
Puoi incentivarle o disattivarle, ma sta solo a te.

Il discorso della scienza infusa invece è un altro, ma non so davvero se si trasmetta col battesimo semplice.
<p>anf puff pant

#4 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5700 messaggi

Inviato 02 ottobre 2020 - 02:59

Io ho avuto una sola madrina (mia zia) e non le somiglio caratterialmente affatto. Di conseguenza credo che non sia proprio così.

#5 Giulioangelo

Giulioangelo

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 167 messaggi

Inviato 02 ottobre 2020 - 03:10

guarda, al massimo le uniche informazioni che il bambino riceve riguardano la voglia che gli adulti hanno di andare a sbronzarsi il più in fretta possibile alla festa post battesimo, qualora ci sia.



#6 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 9038 messaggi

Inviato 02 ottobre 2020 - 03:28


Non solo da una serie di informazioni religiose, se così vogliamo chiamarle, ma anche da due elementi estranei: padrino e madrina.

E' infatti, inevitabile, che il bambino, una volta battezzato, prenda alcune caratteristiche dei due.

Purtroppo queste caratteristiche non sempre sono positive e il bambino (in questo caso parliamo di un bambino ora adulto cosciente, risvegliato mi piace di più) ormai adulto, si trova davanti a sé una serie di comportamenti, stati d'animo, pensieri che non gli appartengono.

Questi elementi gli sono stati imposti, "questi" non è lui.

E questi elementi non sono altro che un blocco per il bambino/adolescente/adulto che, consapevole di non essere tutto ciò, comunque non riesce a liberarsene tanto facilmente.

Non stai dando lo stesso valore alle caratteristiche positive che riceverebbe, secondo me.


  • Spinoza piace questo

#7 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5544 messaggi

Inviato 03 ottobre 2020 - 10:15

Non stai dando lo stesso valore alle caratteristiche positive che riceverebbe, secondo me.

 

Esattamente.

 

Al massimo i problemi possono venire dopo e in ogni caso esiste lo sbattezzo, anche se è più un'azione politica che altro.



#8 Menkalinan

Menkalinan

    quark charm

  • Utenti
  • 3233 messaggi

Inviato 03 ottobre 2020 - 04:23




E' infatti, inevitabile, che il bambino, una volta battezzato, prenda alcune caratteristiche dei due.

 

Per me la tua è solo un' opinione suggestiva, come puoi dimostrare che per tutte le persone battezzate al mondo sia effettivamente così?

 

Poi, per quanto concerne la mia esperienza, penso che i genitori credenti in questo sacramento, scelgano per i propri figli padrini e madrine degne per questo compito, non credo sia una scelta fatta così a cuor leggero.


La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere. (Max Planck)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi