Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Non sono un fisico e non capisco...


  • Per cortesia connettiti per rispondere
212 risposte a questa discussione

#41 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 29 luglio 2020 - 05:27

colgo la tua frase:

"bel discorso. è lecito supporre che l'entanglement superi "la barriera" della nostra dimensione esistenziale basata sulla costante della velocità della luce"

Bisogna essere prudenti in questo genere di cose,perchè ci mancano ancora parecchie conoscenze in merito.
L'entanglement ci segnala che esiste un tipo di informazione libera dai vincoli usuali della materia/energia.
Nel contempo,non sappiamo se l'entanglement stesso abbia dei limiti nel suo stesso ambito di funzionamento.
Intendo dire che non possiamo verificare con assoluta esattezza la contemporaneità del cambio di spin,quindi esiste un dubbio temporale infinitesimale.
Siamo più sicuri per quanto riguarda l'aspazialità del fenomeno,ma non l'abbiamo ancora verificata fuori dalla terra su lunghe distanze!
Nessun quantista,proprio perchè quantista,può affermare l'assoluta aspazialità dell'entanglement su distanze extraterrestri.
Quindi dobbiamo essere prudenti.
Però possiamo affermare che,per quanto ne sappiamo,l'entanglement segue una logica informativa che sembra libera dai vincoli della materia così come la conosciamo.
Una meta-logica,cioè una logica che sembra padroneggiare l'informazione e usarla in un modo non usuale.
Non confondete meta-logica con meta-fisica,sono due cose diverse:la meta-logica usa l'informazione al servizio del sistema-universo globale ma è connessa ad esso.
Non vi porta fuori dal sistema,ma supporta,porta e facilita l'evoluzione del sistema in una direzione che non sappiamo!
L'entanglement è al servizio dell'evoluzione
sistemica universale essendo uno dei fenomeni chiave dell'informazione:di più non possiamo dire per ora!



#42 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9779 messaggi

Inviato 29 luglio 2020 - 07:06

indubbiamente, tuttavia io stavo ipotizzando che queste caratteristiche possano funzionare "al di la" delle leggi fisiche della nostra dimensione esistenziale dove il limite è stabilito della velocità della luce (un po' fumosa la definizione, spero si sia colto il senso). sicuramente ci sarà da studiare parecchio sulla cosa e sui suoi eventuali utilizzi, sempre rimanendo cauti, dal canto mio però trovo sempre affascinante come ad esempio il mondo immaginato da roddenberry nel suo star trek, o anche in altre opere, si riescano a cogliere certe sfaccettature di fenomeni ancora in studio. 


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#43 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 29 luglio 2020 - 08:11

certo,sono d'accordo.
Penso sia interessante anche rovesciare il discorso e prospettare cambiamenti significativi nel nostro modo di vivere usando proprio la luce ma in modo inusuale.
Ad esempio:

https://www.google.c...-IlNTdI&ampcf=1

Costruire un cristallo con i fotoni non è un'impresa da poco.
In teoria,molto in teoria,si potrebbe arrivare a una geometria fotonica solida,a reticoli geometrici solidi,fissi e mobili,
a una architettura computeristica avanzatissima.
Le spade laser si star wars erano pura fantasia ma,seguendo il discorso proposto ora,si potrebbero immaginare fattibili usando la tecnica della solidificazione dei fotoni.
Vi posso dire una cosa che pochi sanno a proposito della velocità della luce©
La luce può essere rallentata,fermata,
solidificata,quindi la sua velocità è relativa al mezzo che attraversa.
Ad esempio,nell'acqua,C rallenta fino ad essere superata in velocità dagli elettroni.
Diventa la costante massima nel vuoto ma...c'è un ma che bisogna discutere.
Lo spazio esiste,vuoto o meno vuoto,quindi è una variabile che entra in gioco quando un oggetto accelera verso C.
Non solo la massa aumenta,non solo c'è bisogno di energia,ma succede qualcosa.
In un congresso nasa sulla propulsione,tenuto ad Albuquerque parecchi anni fa,un fisico propose una ipotesi che suscitò molto interesse.
Basandosi sull'equazione di campo di Einstein,questo fisico proponeva l' ipotesi che,una volta raggiunto il 54% di C,l'oggetto avrebbe cominciato a creare una gravitazione che avrebbe agito sulla massa "alleggerendola" fino a permettergli di usare energia e accelerazione dentro limiti ragionevoli.
Con questo avrebbe potuto arrivare vicino a C senza superarla:
un risultato notevole!
Recentemente,un fisico quantistico di cui purtroppo non ricordo il nome,parlando del bosone di Higgs che "regala" la massa alle particelle,proponeva l'idea di un' "antibosonica" che avrebbe potuto "togliere massa" ad un' astronave in modo tale da portarla senza difficoltà vicino a C!
Certo si tratta di ipotesi lungi dal poter essere verificate e realizzate,però sono importanti perchè cercano di risolvere il problema C nei viaggi spaziali.
Infine permettetemi una battuta non scientifica ma divertente:ammettiamo di poter superare,un giorno,C:che cosa vedremmo fuori dalla nave?
La sua immagine dietro di noi? E noi saremmo ancora visibili nella nave o ci vedremmo nella sua immagine?
Grazie per il vostro forum,buona notte!

Ogni tanto mi permetto questo genere di voli della mente,soprattutto quando sono in presenza di scoperte che sconvolgono l'usuale e aprono prospettive nuove.

#44 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9779 messaggi

Inviato 29 luglio 2020 - 10:46

...
Recentemente,un fisico quantistico di cui purtroppo non ricordo il nome,parlando del bosone di Higgs che "regala" la massa alle particelle,proponeva l'idea di un' "antibosonica" che avrebbe potuto "togliere massa" ad un' astronave in modo tale da portarla senza difficoltà vicino a C!
Certo si tratta di ipotesi lungi dal poter essere verificate e realizzate,però sono importanti perchè cercano di risolvere il problema C nei viaggi spaziali.
Infine permettetemi una battuta non scientifica ma divertente:ammettiamo di poter superare,un giorno,C:che cosa vedremmo fuori dalla nave?
La sua immagine dietro di noi? E noi saremmo ancora visibili nella nave o ci vedremmo nella sua immagine?
...

NON vedremo quasi niente..

 

NON sapevo nulla di questa ipotesi antibosonica, però anche qui la fantascienza senza esserci arrivata a immaginare una cosa del genere. infatti in yamato 2199 il motore a onde moventi (a tachioni) funziona proprio in questo modo. nella descrizione (nel doppiaggio italiano NON si capisce molto, in quello jap c'è una certa precisione nel descriverlo, senza considerare le varie chiacchiere con nerd dagli occhi a mandorla), il motore in questione è composto da 2 parti, la prima serve a catturare e convogliare tachioni in una camera interna dove vengono rallentati e compressi, creando una specie di campo elettrico (nella serie viene definito campo geshtamp+) che ha molteplici usi, come creare uno scudo virtualmente impenetrabile attorno alla nave. la seconda parte del motore è a due vie, ha un sistema che ri-accelera le particelle tachion contenute nella camera di compressione, espulse poi nella prima via alla stregua di un motore a getto, i tachioni accelerati acquistano la proprietà di creare un altro tipo di campo (geshtamp-) in grado di "ridurre" la massa dell'astronave che può così arrivare facilmente a velocità subluminale con un consumo "coerente" di energia (la sola spinta inerziale del getto). quando poi si raggiunge una certa velocità, definita nero 0, è possibile modulare il campo geshtamp- con delle ancore gravitazionali (!?!) per aprire un wormhole attraversabile nel giro di un minuto (salto geshtamp) sempre a velocità subluminale (infatti nella serie niente e nessuno può superare c). interessante notare che nel wormhole, la temperatura è allo zero assoluto e il motore NON è più in grado di immagazzinare tachion, perchè nel wormhole NON ce ne sono e anzi, la luce rallenta (...), quindi la nave procede per massimo 20 anni luce nel giro di un minuto, il tempo necessario per svuotare la camera di compressione, successivamente serve almeno un'ora per riempire la camera e procedere con un altro salto.

NON per spammare, ma la serie si può vedere legalmente su vvvid in italiano, per chi è appassionato della disciplina è un must. 


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#45 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 29 luglio 2020 - 11:46

caspita,una bella complicazione!
Fantascienza a parte,il problema centrale è l' aumento di massa:se si riuscisse ad evitarlo o mantenerlo dentro limiti ragionevoli,si potrebbe sfiorare C.
Quindi bisogna trovare il modo di controllare la massa...ma come?
Questo sarà il vero problema da risolvere,una volta risolto potremo sfiorare C senza problemi.
Da qui a Proxima Centauri
in 5 o 6 anni ma forse i risultati più interessanti potremmo averli nel sistema solare.
Lì la velocità può essere minore,la massa più controllabile,arriveremmo dappertutto in poco tempo,senza problemi.
Io non la vedo così difficile,mi sembra che ci siano prospettive,ma bisogna concentrarci sulla massa,quello è il problema!

#46 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3760 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 01:40

Piu' che altro bisognerebbe spiegare cosa si intende per aumento di massa. 

 

O meglio , visto che la velocità è una misura che dipende dal sistema di riferimento scelto*, andrebbe spiegato in cosa mai consiste la variazione di massa al variare della velocità.

 

Ossia, esistono tante masse diverse per quanti sono i possibili sistemi di riferimento dell' universo ? 

 

Idem per il tempo.

 

 

*

da wikipedia

"A partire dalla definizione di un sistema di riferimento nell'osservazione di un certo fenomeno è possibile definire o costruire un sistema di coordinate per la misura oggettiva dei parametri fisici o grandezze fisiche di riferimento come ad esempio spazio, tempo, posizione, velocità, accelerazione ecc..."


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#47 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 04:13

la massa non aumenta in funzione alla semplice velocità,come nelle equazioni classiche,ma per il "fattore y" che interviene man mano che la nave si avvicina a C:

https://www.google.c...d=1596081881504

da cui la formula relativistica:
E=MYC2
Io suppongo che quell'y sia bosonico,cioè abbia a che fare coi bosoni di Higgs che danno massa alle particelle.
Ve lo spiego: man mano che la nave si avvicina a C,crea una ridondanza nel campo quantistico che diventa un campo di Higgs e "attira" o "crea" bosoni,oppure esercita un'azione bosonica sempre più intensa AUMENTANDO LA MASSA TOTALE DELLA NAVE!
Per questo quel quantista che ho nominato nei post precedenti,aveva proposto una azione ANTIBOSONICA sulla nave "combattendo"
il campo di Higgs e i bosoni relativi.
Questa è una mia ipotesi naturalmente,ciao

#48 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3760 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 04:36

Ho capito , ma la massa che va a incrementare o a diminuire la massa in movimento dov'era prima dell'aumentare della velocità e dove va a finire al suo diminuire .


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#49 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 06:14

l'effetto è sul sistema,non sulla singola particella o sul numero di particelle.
D'altronde la massa a riposo aumenta gradualmente,insieme a quella di moto,quindi un'influenza bosonica su questo aumento è possibile!

nota tecnica

i fotoni hanno massa di moto e forse una infinitesima massa a riposo.
Altre particelle hanno massa a riposo molto maggiore e massa di moto
Inoltre bisogna considerare il sistema e non la singola particella!
Il sistema sviluppa "y","y" influenza il sistema,la massa globale del sistema aumenta,occorre più energia.
Ma,a questo punto entra in campo l'ipotesi del fisico statunitense di cui vi ho parlato:il sistema creerebbe un fronte gravitazionale anomalo che alleggerirebbe la massa e aprirebbe una sorta di
via libera fino a sfiorare C!
Questa,forse,è l'ipotesi più interessante e probabile,in attesa di verificarla teniamola ben presente:le vie dello spazio non sono chiuse!

#50 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1129 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 06:21

Fantascienza a parte,il problema centrale è l' aumento di massa:se si riuscisse ad evitarlo o mantenerlo dentro limiti ragionevoli,si potrebbe sfiorare C.

 

Non puoi evitare l'aumento di massa e questo è un argomento di pura fantascienza usata per dare un senso e una logica a una storia. Un po' come il periodo in cui si parlava di sistemi antigravitazionali ma l'anti gravità non esiste perché la gravità è una forza attrattiva. 

 

In futuro potremo far viaggiare un oggetto a velocità altissime ma oltre un certo limite non si potrà mai andare e non perché non siamo o non saremo abbastanza evoluti.

 

Pensare poi di superare la velocità della luce va oltre la fantascienza. Gli stessi fotono viaggano normalmente a una velocità più bassa della luce, in pratica la luce viaggia un po' più lenta di se stessa, questo perché per raggiungere la velocità di 299.792.458 m/s non deve esserci nessun "attrito" e questa velocità la ottieni solo in laboratorio cioè in una condizione ideale, ma normalmente la luce è "lenta", Superman è più veloce.

 

Nel film Interstellar viene mostrata un'idea, molto fantasiosa, di cosa succederebbe ed è una scena straordinariamente bella e suggestiva, in pratica toccare se stessi.

Se nella fase di contrazione di una stella, diventa un buco nero, si verifica il fenomeno che supera la velocità della luce questo fenomeno è relativo al punto di osservazione, la luce ha una velocità costante.

 

Parere personale, se uno preferisce credere a una fantasia allora potrebbe chiedersi se dietro tutto questo, intendo l'universo, ci sia una specie di "creatore" che dal nulla ha creato tutto ma ha anche imposto dei limiti oltre i quali non è possibile andare.

Un po' come un videogioco in cui il giocatore sorvola con un aereo un paesaggio, a un certo punto il giocatore proverà a dirigersi verso l'orizzonte per vedere cosa c'è oltre quel paesaggio e andrà incontro a 2 possibilità: oltre non c'è nulla perché il programmatore non ha previsto questa possibilità quindi il gioco si femerà, oppure il programmatore lo ha previsto e a programmato un loop di percorso, quindi il giocatore avrà la senazione di volare all'infinito ma in realtà farà lo stesso percorso in un loop.


  • Wiko piace questo

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#51 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1129 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 08:18

è lecito supporre che l'entanglement superi "la barriera" della nostra dimensione esistenziale basata sulla costante della velocità della luce.

 

Secondo me no perché per farlo devi entrare un po' di più nel contesto della fisica quantistica. Hai presente il paradosso del gatto inventato da uno dei più grandi fisici mai esistito? Erwin Schrödinger lo usava per spiegare che un certo fenomeno smette di esistere nel momento in cui lo osservi. Il paradosso è che se chiudi un gatto in una scatola insieme a qualcosa che lo ucciderà, un veleno, un esplosivo, qualsiasi cosa, ma con la probabilità del 50% che questo non avvenga, fino a che la scatola resterà chiusa tu non saprai se il gatto è sopravvissuto o no quindi in quel momento il gatto potrà essere sia vivo che morto assumendo simultaneamente 2 stati, ma in netta contraddizione tra di loro.

 

Pensare di sfruttare questo fenomeno al fine di potenziare i nostri sistemi di calcolo è possibile ma con estrema difficoltà, pensare addirittura di sfruttare l'entanglement per spostarci fisicamente da un punto all'altro richiede necessariamente l'apertura della scatola e quindi dei 2 stati ritrovarsene solo uno. Gioco finito.

Anche se poi in seguito si è scoperto che può esistere anche un terzo stato: 1. gatto morto, 2. gatto vivo, 3. gatto scomparso

 

Ed è stato ipotizzato pure un quarto stato, attualmente ancora in studio: 4. sapere in anticipo se il gatto morirà o sopravviverà: prevedere qindi un salto quantico.

 

La fisica quantistica crea un enorme divario tra ciò che vogliamo sapere, scoprire, conoscere, imparare e ciò che poi siamo in grado di comprendere.

E forse questo spiega almeno in parte il motivo per cui su Youtube ci sono così tanti video sui gatti  :boardmod_main:


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#52 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 12:39

In verità l'esempio migliore per illustrare la mq con un esempio concreto è questo:
"un quantista si benda gli occhi ed entra in una stanza con una scatola in mano.
Nella stanza c'è un gatto selvatico libero di muoversi dove e come vuole.
Dal momento in cui entra,quante e quali probabilità avrà di catturare il gatto e metterlo nella scatola?
Questa è la meccanica quantistica!

#53 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9779 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 12:56

l'effetto è sul sistema,non sulla singola particella o sul numero di particelle.
D'altronde la massa a riposo aumenta gradualmente,insieme a quella di moto,quindi un'influenza bosonica su questo aumento è possibile!

nota tecnica

i fotoni hanno massa di moto e forse una infinitesima massa a riposo.
Altre particelle hanno massa a riposo molto maggiore e massa di moto
Inoltre bisogna considerare il sistema e non la singola particella!
Il sistema sviluppa "y","y" influenza il sistema,la massa globale del sistema aumenta,occorre più energia.
Ma,a questo punto entra in campo l'ipotesi del fisico statunitense di cui vi ho parlato:il sistema creerebbe un fronte gravitazionale anomalo che alleggerirebbe la massa e aprirebbe una sorta di
via libera fino a sfiorare C!
Questa,forse,è l'ipotesi più interessante e probabile,in attesa di verificarla teniamola ben presente:le vie dello spazio non sono chiuse!

in parole povere, mettere davanti alla massa una "prua gravitazionale" che annichilisce i bosoni, quello che fanno i cristalli di dilitio in star trek, diabolico roddenberry.

 

 

Secondo me no perché per farlo devi entrare un po' di più nel contesto della fisica quantistica. Hai presente il paradosso del gatto inventato da uno dei più grandi fisici mai esistito? Erwin Schrödinger lo usava per spiegare che un certo fenomeno smette di esistere nel momento in cui lo osservi. Il paradosso è che se chiudi un gatto in una scatola insieme a qualcosa che lo ucciderà, un veleno, un esplosivo, qualsiasi cosa, ma con la probabilità del 50% che questo non avvenga, fino a che la scatola resterà chiusa tu non saprai se il gatto è sopravvissuto o no quindi in quel momento il gatto potrà essere sia vivo che morto assumendo simultaneamente 2 stati, ma in netta contraddizione tra di loro.

 

Pensare di sfruttare questo fenomeno al fine di potenziare i nostri sistemi di calcolo è possibile ma con estrema difficoltà, pensare addirittura di sfruttare l'entanglement per spostarci fisicamente da un punto all'altro richiede necessariamente l'apertura della scatola e quindi dei 2 stati ritrovarsene solo uno. Gioco finito.

Anche se poi in seguito si è scoperto che può esistere anche un terzo stato: 1. gatto morto, 2. gatto vivo, 3. gatto scomparso

 

Ed è stato ipotizzato pure un quarto stato, attualmente ancora in studio: 4. sapere in anticipo se il gatto morirà o sopravviverà: prevedere qindi un salto quantico.

 

La fisica quantistica crea un enorme divario tra ciò che vogliamo sapere, scoprire, conoscere, imparare e ciò che poi siamo in grado di comprendere.

E forse questo spiega almeno in parte il motivo per cui su Youtube ci sono così tanti video sui gatti  :boardmod_main:

infatti i miei esempi riguardavano la comunicazione superluminale, NON lo spostamento della massa, in questo caso rimango dell'idea che bisogna piegare lo spazio-tempo e creare un wormhole tra A e B, anche se l'ipotesi che stiamo trattando, ha una sua logica.

 

 

In verità l'esempio migliore per illustrare la mq con un esempio concreto è questo:
"un quantista si benda gli occhi ed entra in una stanza con una scatola in mano.
Nella stanza c'è un gatto selvatico libero di muoversi dove e come vuole.
Dal momento in cui entra,quante e quali probabilità avrà di catturare il gatto e metterlo nella scatola?
Questa è la meccanica quantistica!

aggiungerei che la stanza dovrebbe essere priva di gravità e la scatola deve avere due lati aperti.


tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#54 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1129 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 12:56

"un quantista si benda gli occhi ed entra in una stanza con una scatola in mano.
Nella stanza c'è un gatto selvatico libero di muoversi dove e come vuole.
Dal momento in cui entra,quante e quali probabilità avrà di catturare il gatto e metterlo nella scatola?
Questa è la meccanica quantistica!

 

Scusami ma non ho capito. Il tuo esempio offre la possibilità di un calcolo di probabilità, non spiega e non fa capire quanto sia bizzarro il "mondo quantistico".

Ma probabilmente non ho capito la storia


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#55 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1129 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 01:09

infatti i miei esempi riguardavano la comunicazione superluminale, NON lo spostamento della massa, in questo caso rimango dell'idea che bisogna piegare lo spazio-tempo e creare un wormhole tra A e B, anche se l'ipotesi che stiamo trattando, ha una sua logica.

 

Penso anch'io che è e probabilmente in futuro sarà l'unica strada percorribile, non la velocità ma la curvatura dello spazio-tempo. La relatività generale non lo nega affatto, anzi.

E paradossalmente per farlo abbiamo bisogno di massa, tanta massa.


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#56 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1129 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 02:08

Adrian Fartade spiega (6 anni fa) il motore a curvatura di Alcubierre

 

 

In sostanza o troviamo qualcosa come il Dilitio o chi va piano...


Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#57 einzweidrei

einzweidrei

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 24 messaggi

Inviato 30 luglio 2020 - 11:52


Non volevo caricare troppo questo thread,leggete attentamente e senza pregiudizi nè facili entusiasmi questo thread aperto ora:la questione è molto molto seria!

http://www.cosenasco...n-trasporto-et/

#58 Ignorante

Ignorante

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 9779 messaggi

Inviato 31 luglio 2020 - 09:42

lo hai, anzi, lo abbiamo caricato abbastanza, mi ci metto pure io.

ero uscito dalla discussione e ammetto che all'inizio ero incuriosito dal tuo primo intervento, però NON potevo NON notare quel modo di usare la punteggiatura che hai solo tu, quindi ho iniziato a usare la fantascienza come fil rouge, mettendo volutamente un errore grossolano in ogni post, errori che solo un profondo conoscitore della materia poteva notare e correggermi, poi arriva inmezzoalcielo che come ogni buon trekker, ha una buona conoscenza della fisica, probabilmente è stato pure fin troppo buono, che quasi mi fa saltare il divertimento con la sua perplessità e così ho preferito mantenere un basso profilo e vedere quali altri cazzate tiravi fuori (avevi iniziato bene con il bosone di higgs), peccato lo hai fatto in altri thread, ma va bene così.

prima di mettere in scena un inganno, dovresti avere l'accortezza di tenere conto che NON ci sia qualcuno che ne sa più di te e possa ingannarti a sua volta. nel gergo, si chiama contropacco.


  • inmezzoalcielo piace questo

tumblr_o2z1nr3FQ51qmob6ro1_400.gif


#59 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 9689 messaggi

Inviato 31 luglio 2020 - 10:18

Vi ricordo che le vostre questioni personali vanno risolte al di fuori del forum, magari in privato.

 

Le critiche ad un intervento sono ammesse mentre quelle fatte verso un utente, sono espressamente vietate dal regolamento.


 L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)


#60 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1129 messaggi

Inviato 31 luglio 2020 - 03:34

Una presentazione su TED di Amedeo Balbi dovrebbe far percepire un po' meglio quanto è grande l'universo, quali immense distanze ci sono tra una galassia el'altra, quanti trilairdi di triliardi di galassie ci sono.

 

 

Anche se trovassimo il modo per viaggiare alla velocità della luce solo per percorrere in linea retta la nostra galassia per uscirne ci vorrebbero circa 50.000 anni.

Per raggiungere la galassia più lontana scoperta grazie a Hubble dovremmo viaggiare qualcosa come 13 miliardi di anni, alla velocità della luce e senza mai femarsi. Ma ci sono galassie ancora più infinitamente distanti. E magari in una di questa c'è un pianeta "gemello" della Terra, abitabile se non addirittura abitato.

 

Ma... qualche mese fa ho visto su Netflix il documentario One strange rock, commentato da Will Smith. E' il documentario in assoluto più bello e al tempo stesso più inquietante che ho mai visto in vita mia. Senza mezzi termini spiega e fa capire quanto sia incredibile che su questa Terra non solo ci siamo noi esseri umani insieme a molte altre specie, ma com'è che esistiamo ancora e che non sarebbe impossibile che il pianeta Terra fosse l'unico pianeta come il nostro in tutto l'universo.

 


  • G.a.b.r.i.e.l piace questo

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi