Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

Uno strano episodio


  • Per cortesia connettiti per rispondere
22 risposte a questa discussione

#1 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 15 maggio 2020 - 03:55

Buongiorno di nuovo a tutti, vorrei capire una serie di episodi che mi sono accaduti nell'arco di pochi giorni.
Inserisco qui l'esperienza perché, sebbene molto reale, l'ho vissuta come se fossi stata dentro una specie di sogno.

Dunque, tutto comincia quando mi contatta un tizio privatamente, in una specie di chat.
Abbiamo un dialogo assurdo e frammentato che mi lascia al contempo stupita e sgomenta per il tipo di complicità e profondità provata ma, nello stesso tempo, per qualcosa di ambiguo che aleggia sul personaggio in questione.

Il primo episodio è questo.
Una sera, sono distesa a letto, inquieta, tanto che mi alzo ad accendere le luci sulle scale. Torno a stendermi quando sento un rombo fortissimo, sembra che un elicottero si stia avvicinando a casa mia.
Sono sveglia e lucida, mi sembra tutto assurdo perché vivo lontano da centri abitati, cosa avrebbe dovuto farci un elicottero sopra casa mia, di notte?
Vorrei alzarmi ma una forza che non percepisco ostile, mi immobilizza "dolcemente" al letto entrando nella mia mente dal terzo occhio.
Lì vedo un elicottero militare ed un uomo alto e biondo che mi osserva dentro e poi se ne va.

In quegli stessi giorni vengo avvicinata da personaggi che sembrano conoscermi.
Uno in un bar, alto biondo occhi azzurri mi fissa insistentemente, mi sorride, leggo il suo pensiero, dice: io so chi sei.
Un altro tizio, stesse caratteristiche fisiche, mentre passeggio per la città, mi osserva anche lui insistentemente ma con odio e mi dice: tu di qui non passi. Era un vicolo stretto che portava ad un negozio verso cui mi stavo recando.

Ancora. Sono dentro un centro commerciale, un uomo alto e magro, tutto vestito di nero mi fissa con odio, un odio puro che non dimenticherò mai. Non di questo mondo. Vedo i suoi pensieri, sento che vorrebbe uccidermi in malo malo modo ma che non ha ancora la libertà di poterlo fare.

Ho collegato questi uomini e non solo loro, al tizio conosciuto in chat.
Sembrava fossero collegati, a distanza di mesi ancora mi porto dentro questa sensazione, la sensazione di aver avvicinato un potere sconosciuto dal volto ambiguo.
Un potere "alieno" se così posso definirlo, che riesce a controllare e soggiogare ma anche a liberare.

In effetti l'uomo del bar emanava pace, luce, purezza ma solo lui, mi sa...

Non so, cosa ne pensate?
  • Ilena piace questo

#2 byrus

byrus

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 714 messaggi

Inviato 15 maggio 2020 - 05:20

Dando per scontato la veridicità del racconto (di fake ce ne sono parecchi), così a pelle assomiglia a un certo tipo di contatto/abduction. Ci starebbe tutto, dal tizio che appare di notte in camera, ai tizi sconosciuti che ti conoscono fuori. Col tipo della chat non so che dire, non ci sono informazioni sulla conversazione a parte l'accenno della chiacchierata assurda-profonda-ambigua.



#3 bronson95

bronson95

    Runner

  • Utenti
  • 1437 messaggi

Inviato 15 maggio 2020 - 11:06

Non mi soffermerei troppo ad analizzare gli eventi nello specifico ma più da una prospettiva dall alto. Da come la vedo io, te hai chattato con quel tipo che quasi sicuramente ha un grande carisma e ti ha suscitato delle forti emozioni, ti ha trascinato insomma, non ho dubbi. Ti ha smosso qualcosa anche se in modo confuso, e per la fortuna delle condizioni che erano favorevoli si è creata un qualche tipo di connessione. Bene,in poche parole, devi sapere che esistono energie,forze che ci circondano, ci pervadono e ci attraversano sempre e di cui noi stessi siamo fatti, e sono in grado di influenzarci e influenzare anche ciò che accade nella realtà personale di ognuno di noi. Sono come onde, meglio chiamarle vibrazioni che si propagano in tutte le direzioni ma vengono percepite solo dalla persona che si trova più ricettiva e più in accordo con quella determinata vibrazione. Questo si chiama entrare in risonanza con qualcuno. Quindi nel momento in cui te hai iniziato a vibrare in quel modo hai attirato a te quella serie di eventi ed hai incontrato quel tipo di persone che magari potrebbe essere il pensiero di quel tipo che si è materializzato(non il tipo biondo si è materializzato ma il pensiero caricato emotivamente del tipo della chat:) ) poi tutto ciò che hai visto saranno state solo delle impressioni che hai avuto e magari forse quei poveracci stavano passando solo un brutto momento e te le hai vissute in un certo modo perché il tuo cervello le ha interpretate a modo suo.
Forse non è stato un caso che hai incontrato quei tizi, perché da quel che riesco a carpire te credi che c e una sorta di correlazione tra ciò che ti ha suscitato quel discorso e gli altri incontri. Mi scuso se non sono stato abbastanza chiaro, questo genere di avvenimenti sono complicati da capire se uno è alle prime armi ovviamente non ti conosco e non so se conosci già.
Questa è la mia visione ma resta comunque un discorso aleatorio visto che non si sa se nei fatti descritti c'è una reale connessione tra gli eventi e le persone in questione. L unica cosa che prenderei in considerazione è quella parte buona del "potere" che ti ha trasmesso e che hai assorbito. Se per te è buono, fallo tuo!

La chiave di tutto è nascosta nel linguaggio. L'Universo stesso è un essere che parla e che pensa se stesso. Il mondo intero è linguaggio. Se si conoscono le parole di cui è fatto e si comprende come comunicare con esso si può fare quello che si vuole.

 

 

 

 
 


 


#4 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 12:20

Dando per scontato la veridicità del racconto (di fake ce ne sono parecchi), così a pelle assomiglia a un certo tipo di contatto/abduction. Ci starebbe tutto, dal tizio che appare di notte in camera, ai tizi sconosciuti che ti conoscono fuori. Col tipo della chat non so che dire, non ci sono informazioni sulla conversazione a parte l'accenno della chiacchierata assurda-profonda-ambigua.



Il tizio della chat non è apparso in camera, l'ho visto nella mente.
Io l'ho collegato a lui, magari invece non c'entra nulla, anche se dubito fortemente.
Anche io ho pensato ad una forma di contatto più che abduction, perché non mi sono sentita "rapita", anche se una certa forma di "violenza" c'è stata.
Infatti non ho potuto ribellarmi a quanto stava accadendo perché una forza più potente di me mi sovrastava.
Ho scritto che è stata una violenza "gentile" perché ho avuto la netta sensazione che avrebbe potuto essere ben peggiore.
Restano molte domande.
Se l'essere che ho percepito era collegato al tizio della chat, perché usare questo sistema per indagare eventuali miei pensieri?
Non poteva semplicemente trovare il modo di continuare il dialogo via chat che, invece, ha interrotto?





Non mi soffermerei troppo ad analizzare gli eventi nello specifico ma più da una prospettiva dall alto. Da come la vedo io, te hai chattato con quel tipo che quasi sicuramente ha un grande carisma e ti ha suscitato delle forti emozioni, ti ha trascinato insomma, non ho dubbi. Ti ha smosso qualcosa anche se in modo confuso, e per la fortuna delle condizioni che erano favorevoli si è creata un qualche tipo di connessione. Bene,in poche parole, devi sapere che esistono energie,forze che ci circondano, ci pervadono e ci attraversano sempre e di cui noi stessi siamo fatti, e sono in grado di influenzarci e influenzare anche ciò che accade nella realtà personale di ognuno di noi. Sono come onde, meglio chiamarle vibrazioni che si propagano in tutte le direzioni ma vengono percepite solo dalla persona che si trova più ricettiva e più in accordo con quella determinata vibrazione. Questo si chiama entrare in risonanza con qualcuno. Quindi nel momento in cui te hai iniziato a vibrare in quel modo hai attirato a te quella serie di eventi ed hai incontrato quel tipo di persone che magari potrebbe essere il pensiero di quel tipo che si è materializzato(non il tipo biondo si è materializzato ma il pensiero caricato emotivamente del tipo della chat:) ) poi tutto ciò che hai visto saranno state solo delle impressioni che hai avuto e magari forse quei poveracci stavano passando solo un brutto momento e te le hai vissute in un certo modo perché il tuo cervello le ha interpretate a modo suo.
Forse non è stato un caso che hai incontrato quei tizi, perché da quel che riesco a carpire te credi che c e una sorta di correlazione tra ciò che ti ha suscitato quel discorso e gli altri incontri. Mi scuso se non sono stato abbastanza chiaro, questo genere di avvenimenti sono complicati da capire se uno è alle prime armi ovviamente non ti conosco e non so se conosci già.
Questa è la mia visione ma resta comunque un discorso aleatorio visto che non si sa se nei fatti descritti c'è una reale connessione tra gli eventi e le persone in questione. L unica cosa che prenderei in considerazione è quella parte buona del "potere" che ti ha trasmesso e che hai assorbito. Se per te è buono, fallo tuo!

In un certo senso è quello che penso anche io, il contatto con questo "essere" mi ha reso sensibile ad emanazioni simili.
Il punto è che queste emanazioni erano completamente opposte: luce ed amore e calma e pace o puro odio.
Un odio così estremo che mai ho visto niente di simile prima nella mia vita.
E questo mi confonde perché se io ho assorbito l'essenza di questo uomo,essa è profondamente ambigua ed in contrasto.
Come è possibile ciò?

#5 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10241 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 12:28

Ciao Vanita’ trovo molto interessante il tuo racconto. Anche a me è capitato sporadicamente di sentire i pensieri altrui.
Io volevo domandarti se hai una tua idea del perché rispetto all’odio che ritieni di aver suscitato, anche se suppongo possa essere difficile fare ipotesi su se stessi, per pudore.

anf puff pant


#6 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 12:33

Ciao Vanita’ trovo molto interessante il tuo racconto. Anche a me è capitato sporadicamente di sentire i pensieri altrui.
Io volevo domandarti se hai una tua idea del perché rispetto all’odio che ritieni di aver suscitato, anche se suppongo possa essere difficile fare ipotesi su se stessi, per pudore.

Ciao, sono sicurissima del perché io abbia suscitato odio dato che riuscivo a leggere nella mente di quell'uomo nel centro commerciale: perché sono una bella donna. Leggevo in lui desiderio misto a disgusto, profonda voglia di farmi violenza fisica.
Ti assicuro che è stato terribile, mi sono sentita invasa dai suoi pensieri malefici.

#7 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10241 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 01:43

Ciao, sono sicurissima del perché io abbia suscitato odio dato che riuscivo a leggere nella mente di quell'uomo nel centro commerciale: perché sono una bella donna. Leggevo in lui desiderio misto a disgusto, profonda voglia di farmi violenza fisica.
Ti assicuro che è stato terribile, mi sono sentita invasa dai suoi pensieri malefici.

Ah.
Pensavo una causa di genere molto diverso.
Beh dai, allora hai sviluppo una sensibilità molto positiva dal punto di vista pratico, un sesto senso che ti permette di individuare al volo e sfuggire dai misogini violenti.

Non riesco però a collocare i pensieri “io so chi sei”, pensavo ad un riconoscimento di altro genere, come se il biondo avesse riconosciuta la tua vera natura, non semplicemente la bellezza.
Anche il “da qui non passi” non riesco a collocarlo nell’ordine dell’attrazione amore-odio.

anf puff pant


#8 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 09:07

In effetti è come dici tu.
Cerco di essere più chiara.

Il tizio al centro commerciale emanava odio puro, nero, precisamente per me perché la mia amica, decisamente più bella di me non la vedeva nemmeno.
Io ero più appariscente a causa della mia fisicità e probabilmente anche di un abito molto colorato che indossavo.

Il tizio del vicolo, di qui non passi, sembrava non volere che io andassi in quel negozio, dove il giorno prima ho conosciuto un uomo.
In effetti ci stavo ritornando.
Il tizio aveva i linearmente del viso contorti dall'odio.
Mi sono guardata velocemente intorno perché c'erano altre persone che camminavano e mi pareva impossibile che quello sconosciuto ce l'avesse con me ma sembrava proprio così.

Il tizio al bar, invece, sembrava riconoscesse proprio qualcosa di interiore, mi ha trasmesso molta positività. Ancora una volta mi è parso strano ce l'avesse con me, ma tutti questi uomini sono stati molto molto insistenti nel puntare i loro occhi nei miei.
Questo uomo, in particolare, era con un'altra donna la quale pareva non accorgersi di nulla.
Per questo mi è sembrato tutto uno strano sogno, come se tra questi personaggi e me si fosse creata una comunicazione avulsa da tutto il resto, quasi sospesa in una bolla al di fuori della comune realtà.

È stato alienante.

Anche il fatto che ho collegato questi episodi al tizio conosciuto in chat.
Non mi spiego razionalmente quanto è successo e questo mi disturba.

Nei giorni successivi ho raccontato all'uomo conosciuto nel negozio tutta la faccenda, lui non si è minimamente stupito,anzi mi ha detto che sa che ci sono forze attorno a lui che lo osservano e lo proteggono.
Ma da cosa avrebbero dovuto proteggerlo? non sono pericolosa...
Biondo occhi azzurri anche lui.
Tutto troppo strano, non ci capisco niente.

Spiego anche come ho conosciuto l'uomo nel negozio.
Ci sono entrata sempre con la mia amica, avevo indosso quel vestito a fiori, ridevano, scherzavamo quando lei mi dice: c'è uno che ti fissa.
Io non recepisco, continuamo lo shopping ma quando arriviamo alla cassa c'è questo ragazzo visibilmente alterato che prende il posto delle commesse per poter servire noi.
Commento la musica in sottofondo e lui bofonchia qualcosa, sempre molto impacciato.
La mia amica ride e mi dice sottovoce: a questo gli piaci di brutto.
Lui non riesce nemmeno a piegare i vestiti nel sacchetto...

#9 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 09:14

Scusate, ho sbagliato

#10 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10241 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 01:44

Non riesco a trovare un filo conduttore tra le esperienze che racconti. Un conto è suscitare impaccio o sguardi prolungati per la propria fisicità e a quel che affermi di te stessa mi stupisce tu non ci fossi già abituata, sono cose abbastanza normali, però ben altro conto è suscitare pensieri che riesci ad avvertire telepaticamente, sia che si tratti di una lettura spirituale che di un desiderio misogeno misto a rabbia.
Io sono più interessara al fattore telepatico: non ti era mai successo prima di sentire distintamente quello che le persone pensano e le loro intenzioni?
Se fosse così lo considero un grandissimo dono.
Non hai provato a parlarne con il misterioso amico di chat, magari ricontattandolo tu?

anf puff pant


#11 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 02:06

Infatti non si è trattato di normali sguardi ma di telepatia.
Magari, senza telepatia, sarebbero sembrati comuni sguardi, invece non era così, c'era dell'altro.

Sì il desiderio misogino misto a odio ma anche, all'opposto, un sentimento bellissimo e puro e sempre telepatico dell'uomo al bar.
Due opposti netti.

Non mi era mai successo prima, mai. Intuizioni per carità sono normali ma con questi personaggi c'è stata trasmissione diretta del pensiero attraverso degli sguardi insistenti.

Il tizio è evaporato sebbene la sua presenza aleggi ancora forse anche perché non riesco a spiegarmi l'accaduto e non mi do pace.

#12 occhibianchi

occhibianchi

    Utente Senior Plus

  • Moderatore
  • 696 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 03:20

esperienza molto interessante. sei sicura di poter ricondurre l'esperienza alla telepatia? hai già pensato all'auto suggestione? non escludo che la tua esperienza sia vera, assolutamente, mi interessa sapere se hai già pensato che la cosa possa venire da te e basta, mi permetto di farti qualche domanda: pensi spesso che cose strane che accadono siano riconducibili al paranormale? soffri o hai mai sofferto di disturbi psicotici? fai o hai mai fatto uso di sostanze psicotrope?



#13 johnt

johnt

    Moderatore

  • Moderatore
  • 4986 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 03:56

da moderatamente "believer" sono portato a credere ad un sacco di cose, ma alla telepatia proprio no... gli unici casi ai quali credo sono solo Emma Frost e Jean Grey.

There are no accidents


#14 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 16 maggio 2020 - 04:31

Sono sicura di ricondurre queste esperienze alla telepatia, senza ombra di dubbio, anche se dopo il primo caso ho dubitato, ma dopo il terzo non più.

Come poteva venire da me l'odio così nero e pesante dall'uomo al centro commerciale?
Io ero tranquilla e serena, ridevo e scherzavo ma i pensieri orribili di quell'uomo mi hanno messo vero terrore!

Sono abbastanza scettica in generale però resto aperta alla possibilità, non sono una fanatica.
Nessun disturbo psicotico.
A volte faccio uso di DMT sì.

#15 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 621 messaggi

Inviato 17 maggio 2020 - 10:43

In questo genere di racconti ci sono quasi sempre 2 tipologie di alieni:

Alti o biondi o occhi azzurri o con abiti chiari, sono sempre quelli buoni.

Piccoli o con occhi scuri o vestiti di scuro, questi sono quelli cattivi.

 

Riflettete  :D



#16 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 17 maggio 2020 - 05:22

In questo genere di racconti ci sono quasi sempre 2 tipologie di alieni:
Alti o biondi o occhi azzurri o con abiti chiari, sono sempre quelli buoni.
Piccoli o con occhi scuri o vestiti di scuro, questi sono quelli cattivi.
 
Riflettete  :D


Mi stai prendendo in giro?
I 3 uomini erano tutti altissimi e magri, oltre il metro e 90.
Solo uno era moro e vestito con un abito nero.
Gli altri due biondi occhi azzurri, vestiti casual. Uno "buono" l'altro non pareva.
Quindi direi che la tua descrizione non si adatta. Tra parentesi non ho mai pensato fossero alieni ma che presentassero qualcosa di sconosciuto, che non so identificare, che non pareva comune.
In questo senso alieno.

#17 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 621 messaggi

Inviato 19 maggio 2020 - 03:24

Mi stai prendendo in giro?
I 3 uomini erano tutti altissimi e magri, oltre il metro e 90.
Solo uno era moro e vestito con un abito nero.
Gli altri due biondi occhi azzurri, vestiti casual. Uno "buono" l'altro non pareva.
Quindi direi che la tua descrizione non si adatta. Tra parentesi non ho mai pensato fossero alieni ma che presentassero qualcosa di sconosciuto, che non so identificare, che non pareva comune.
In questo senso alieno.

 

No non ti sto prendendo in giro.



#18 vanità

vanità

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 19 messaggi

Inviato 19 maggio 2020 - 04:10

Perché io sono sicura di non sbagliarmi e di non essermi suggestionata.
C'era qualcosa di non umano, specialmente nell'uomo vestito di nero, qualcosa di sconosciuto e potente.
Sentivo che non agiva solo perché non poteva, al momento, ma che avrebbe agito.
Aspettava un ordine.
Sembrava invaso da qualcosa di alieno, nel senso di comunemente sconosciuto.
Mi puntava questi occhi neri addosso con un odio che ancora mi mette i brividi.
Perché me?
Chi lo ha mai visto quello?
Cosa vedeva lui in me da fargli provare tanto odio?
La mia libertà, la mia sicurezza, la mia sfacciataggine anche.
A differenza dell'uomo al bar che mi ha comunicato: io so chi sei, come se il sapere fosse riconoscere le anime, fosse consapevolezza.

#19 byrus

byrus

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 714 messaggi

Inviato 20 maggio 2020 - 05:28

Insinuai all'inizio un po' pazzamente che fosse qualcosa di riconducibile a esperienze aliene, anche se preferirei tenere questa ipotesi come l'ultima.

 

Si oltre alle tipologie scritte da inmezzoalcielo avevo letto di gente sconosciuta che inspiegabilmente (forse non lo sanno neanche loro), compiono gesti negativi verso chi ha queste esperienze. E nel contempo altri l'aiuterebbero ad evitare quegli incontri. In alcuni casi di abduction è successo, non so il perché.

 

Comunque rispondendo anche a johnt la telepatia e la visione a distanza sono un dato di fatto. Tra i file desecretati della CIA (anche nel loro sito ufficiale) è possibile trovare file inerenti allo spionaggio di basi russe, recupero di aerei e all'esplorazione di Marte tramite dei chiaroveggenti. E pensare che fino a qualche anno fa ritenevo ste cose tutte stronzate… poi saltano fuori le prove. Potenzialmente potremmo farlo tutti, ma così come c'è chi ha l'attitudine a disegnare, scrivere, scolpire o capacità matematiche, c'è chi è molto più portato della media a queste cose e riesce con successo.

 

Quindi magari, se vogliamo tenere l'ipotesi aliena per ultima, non escluderei questa potenzialità. Come tutte le abilità però andrebbe allenata e verificata per capire se questo è il caso.



#20 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10241 messaggi

Inviato 20 maggio 2020 - 06:22

Insinuai all'inizio un po' pazzamente che fosse qualcosa di riconducibile a esperienze aliene, anche se preferirei tenere questa ipotesi come l'ultima.

Si oltre alle tipologie scritte da inmezzoalcielo avevo letto di gente sconosciuta che inspiegabilmente (forse non lo sanno neanche loro), compiono gesti negativi verso chi ha queste esperienze. E nel contempo altri l'aiuterebbero ad evitare quegli incontri. In alcuni casi di abduction è successo, non so il perché.

Comunque rispondendo anche a johnt la telepatia e la visione a distanza sono un dato di fatto. Tra i file desecretati della CIA (anche nel loro sito ufficiale) è possibile trovare file inerenti allo spionaggio di basi russe, recupero di aerei e all'esplorazione di Marte tramite dei chiaroveggenti. E pensare che fino a qualche anno fa ritenevo ste cose tutte stronzate… poi saltano fuori le prove. Potenzialmente potremmo farlo tutti, ma così come c'è chi ha l'attitudine a disegnare, scrivere, scolpire o capacità matematiche, c'è chi è molto più portato della media a queste cose e riesce con successo.

Quindi magari, se vogliamo tenere l'ipotesi aliena per ultima, non escluderei questa potenzialità. Come tutte le abilità però andrebbe allenata e verificata per capire se questo è il caso.

si ma perché gli alieni dovrebbero odiare proprio lei, mica è la comandante in capo della Difesa.
A meno che siano alieni del genere Malanga che alla fine vede gli alieni come una specie endemica terrestre in chiave spiritista

anf puff pant





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi