Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

Leibniz


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 Giulsina

Giulsina

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 1 messaggi

Inviato 14 maggio 2020 - 02:55

Salve,
Ho un dubbio circa il concetto di verità eterne in Leibniz: non riesco a capire se per verità eterne si intendano le verità necessarie (es. le verità matematiche) che non sottostanno al principio del meglio, ma che si attualizzano direttamente dall'Intelletto di Dio oppure se per verità eterne si intendano i possibili, dato che al paragrafo 44 della Monadologia c'è scritto :"se c'è realtà nelle essenze-ossia nei Possibili, ossia nelle verità eterne" facendo intuire che le verità eterne siano i Possibili. Se qualcuno potesse aiutarmi, ne sarei molto grata!

#2 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 8763 messaggi

Inviato 14 maggio 2020 - 04:31

Salve,
Ho un dubbio circa il concetto di verità eterne in Leibniz: non riesco a capire se per verità eterne si intendano le verità necessarie (es. le verità matematiche) che non sottostanno al principio del meglio, ma che si attualizzano direttamente dall'Intelletto di Dio oppure se per verità eterne si intendano i possibili, dato che al paragrafo 44 della Monadologia c'è scritto :"se c'è realtà nelle essenze-ossia nei Possibili, ossia nelle verità eterne" facendo intuire che le verità eterne siano i Possibili. Se qualcuno potesse aiutarmi, ne sarei molto grata!
 

Stai preparando un esame universitario?


"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#3 Sween

Sween

    chi sei...

  • Utenti
  • 1484 messaggi

Inviato 14 maggio 2020 - 06:13

Salve,
Ho un dubbio circa il concetto di verità eterne in Leibniz: non riesco a capire se per verità eterne si intendano le verità necessarie (es. le verità matematiche) che non sottostanno al principio del meglio, ma che si attualizzano direttamente dall'Intelletto di Dio oppure se per verità eterne si intendano i possibili, dato che al paragrafo 44 della Monadologia c'è scritto :"se c'è realtà nelle essenze-ossia nei Possibili, ossia nelle verità eterne" facendo intuire che le verità eterne siano i Possibili. Se qualcuno potesse aiutarmi, ne sarei molto grata!

Secondo Leibniz per l'uomo le conoscene vere e necessarie sono quelle di ragione invece quelle di fatto sono probablistiche  e possibilistiche , sono conoscenze che posso dire che sono vere nel momento in cui ne faccio esperienza . In dio invece sia le verità di ragione che le verità di fatto rientrano nelle conoscenze vere e certe perchè Dio abbraccia la complessità e la totalità del conoscibile e dello scibile.


Siccome io non mi sopporto dovete sopportarmi voi :D





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi