Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

Occhio - l'inizio di un viaggio astrale?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
13 risposte a questa discussione

#1 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 19 febbraio 2020 - 07:41

Ciao a tutti, 

vi scrivo per avere delle opinioni riguardanti una delle ultime esperienze a me capitate, risale a circa due giorni fa.

Nell'ultimo periodo, e questo non so se può essere un dato rilevante (lo scrivo comunque), usavo le frequenze per addormentarmi.

Nessuna di queste frequenze era scelta a casaccio, o almeno, la maggior parte delle volte.

Alcune sere ho provato un tipo di frequenza "telepatica", con la quale cercavo di mandare dei messaggi a delle persone a me care.

C'è stato un risultato ma, come nella maggior parte dei casi, quando qualcosa che chiediamo succede in modo troppo evidente, non sembra mai del tutto reale.

E questo era per fare un esempio.

 

Non ho mai provato a fare un viaggio astrale, nemmeno nel caso che sto per raccontarvi, o mai avuto la sensazione di stare per farlo, inconsapevolmente.

L'altra sera però mi è sorto un dubbio.

Apparentemente dormivo, non ne sono sicura. 

L'immagine che mi si presenta davanti "agli occhi" è un occhio molto grande. Enorme!

Mi fissa, vicinissimo, come se fosse stata scattata una foto con una lente macro e riuscissi a vedere i piccoli dettagli.

Un occhio che però non mi era sconosciuto.

"La mia testa" si fa una domanda "Chi è?", pur avendo la sensazione che quell'occhio era troppo vicino per poter appartenere a 

qualcuno che non fossi io.

In effetti, a distanza di secondi, diciamo la visuale, si allontana e io vedo il mio corpo dormire.

Mi muovo animatamente e prendo coscienza.

 

Ora, nei sogni non mi è mai capitato di vedermi la faccia.

Solitamente sogno in prima persona e se posso vedermi il volto, non è mai così definito.

Credo che tanti si rispecchieranno in quest'ultima frase.

Ma l'altra notte è stata abbastanza scioccante per me.

Non ho avuto tantissime sensazioni, solo una ma che rimane, anche quella, poco definita.

Colla, la chiamerei così. (?)

La mia sensazione infatti non è stata quella di svegliarmi, come se stessi dormendo,  

ma più che altro quella di avere addosso una sostanza appiccicaticcia, quasi materiale.

Così forte come sensazione che avevo un senso di nausea.

 

Non lo so, spero di essermi spiegata al meglio.

E' la prima volta che ho queste sensazioni, spero qualcuno possa aiutarmi a capire :)


  • Lunanerina piace questo

giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#2 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 20 febbraio 2020 - 02:04

"Apparentemente dormivo"
Beh, intendi forse che ti trovai poco prima di addormentarti o poco dopo il risveglio? In tal caso delle semplici visioni in fase ipnagogica/ipnopompica basterebbero a 'spiegare' il fenomeno.

 

Per il resto, in termini generali possiamo dire che le sensazioni 'fisiche' che si provano in fase onirica abbiano un'importanza abbastanza relativa, o che comunque non vadano mai astratte dal contesto: un singolo elemento preso per sé è come una particella staccata dal suo atomo, ossia morta, inutile.

Non mi è chiara però la successione onirica - hai visto prima l'occhio e poi percepito la sostanza collosa? Si tratta di due esperienze separate in sogni diversi o continue nello stesso sogno? Successive o contemporanee?


-Flip Flap-


#3 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 11:16

Ciao Melaverde, ti rispondo in base a quelle che sono le mie esperienze e conoscenze.

L'occhio mi è capitato di vederlo anche a me, più volte. Solitamente è simbolo di chiaroveggenza e del cosiddetto "terzo occhio" (sesto chakra). Potrebbe, nel tuo caso, essere collegato all'esperienza extracorporea che hai fatto poco dopo.

Il mio viso mi è successo di vederlo più di una volta, forse un paio, una delle due volte in maniera più precisa, l'altra messo al contrario :huh: Invece ricordo una volta in cui vidi il mio corpo voltato dall'altra parte e che sentivo realissimo, provai con un dito a toccare la testa, premendo un pò, senza attraversarla e sentivo tutta la sua densità.

Ma quando sentivi questa sostanza addosso eri ancora in piedi vicino al corpo o comunque distante da esso? da come la descrivi mi viene in mente il corpo eterico che è semi-denso, semi-materiale.


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#4 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 12:14

"Apparentemente dormivo"
Beh, intendi forse che ti trovai poco prima di addormentarti o poco dopo il risveglio? In tal caso delle semplici visioni in fase ipnagogica/ipnopompica basterebbero a 'spiegare' il fenomeno.

 

Ohoh, molto bene, sono contenta che ci sia anche tu a rispondere!

E' successo la notte.

Purtroppo non riesco a ricordare se dormivo già o in che fase del sonno fossi.

Quindi vedo questo occhio, vedo me dormire dalla prospettiva di questo occhio, riprendo controllo del corpo.

Ma come ho già detto, non mi trovavo in una situazione di panico o spavento, per questo escluderei una visione ipnagogica, e d'altronde riuscivo a controllare il mio corpo, che appunto, per "lo shock", si è mosso. 

 

 

Non mi è chiara però la successione onirica - hai visto prima l'occhio e poi percepito la sostanza collosa? Si tratta di due esperienze separate in sogni diversi o continue nello stesso sogno? Successive o contemporanee?

 

Scritto in ordine:

- Visione occhio

- Visione di me mentre dormo (quindi vedo quello che l'occhio vede)

- Consapevolezza di ciò che stava succedendo (quindi stranezza, considerando che non mi era mai capitato)

- Muovo il corpo per "tornare in me" -> sensazione sostanza collosa 

 

Da come l'ho percepito, è successo tutto in breve tempo


giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#5 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 12:19

 

L'occhio mi è capitato di vederlo anche a me, più volte. Solitamente è simbolo di chiaroveggenza e del cosiddetto "terzo occhio" (sesto chakra). 

 

Ma quando sentivi questa sostanza addosso eri ancora in piedi vicino al corpo o comunque distante da esso? da come la descrivi mi viene in mente il corpo eterico che è semi-denso, semi-materiale.

 

Ciao Luna, grazie per la risposta :)

Faccio da tanti anni meditazione, e ogni volta per me è un'esperienza nuova e importante, posso dire di essermi avventurata tanto.

Non mi è mai capitato però di avere la visione di un occhio, poi così definito!; tu come colleghi le due cose? 

Perchè comunque io poi prendo il posto dell'occhio, se così si può dire, e vedo il mio corpo dormire, dalla sua prospettiva.

 

Ho iniziato a percepire la sostanza collosa quando stavo "tornando in me", e la percepivo ancora anche poco dopo essermi svegliata.

Anche a me è venuto in mento lo stesso tuo ragionamento. 


giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#6 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 12:50

Ciao Luna, grazie per la risposta :)

Faccio da tanti anni meditazione, e ogni volta per me è un'esperienza nuova e importante, posso dire di essermi avventurata tanto.

Non mi è mai capitato però di avere la visione di un occhio, poi così definito!; tu come colleghi le due cose? 

Perchè comunque io poi prendo il posto dell'occhio, se così si può dire, e vedo il mio corpo dormire, dalla sua prospettiva.

 

Ho iniziato a percepire la sostanza collosa quando stavo "tornando in me", e la percepivo ancora anche poco dopo essermi svegliata.

Anche a me è venuto in mento lo stesso tuo ragionamento. 

Si la meditazione è molto importante, a casa ad esempio facciamo meditazione con le frequenze..in questo periodo ci stiamo concentrando sui vari chakra, in collegamento all'uso delle pietre (diaspro rosso ed azzurrite per me e ametista ed azzurrite per il mio compagno). Frequenze vibratorie e cristalli sono un buon connubio per aiutare ad aprire i chakra e le facoltà animiche.

E da quello che racconti sembra che la meditazione stia facendo effetto :icon_smile:

Come dicevo, lo collego alla facoltà di chiaroveggenza ed anche la facoltà di uscire consapevolmente dal corpo.

Ma tu ti trovi in una prospettiva fuuri dal corpo e lo vedi nel letto che dorme?


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#7 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 02:11

Ohoh, molto bene, sono contenta che ci sia anche tu a rispondere!

 

 

Ogni tanto ritornano :asdsi:

 

 

E' successo la notte.

 
Purtroppo non riesco a ricordare se dormivo già o in che fase del sonno fossi.
 
Quindi vedo questo occhio, vedo me dormire dalla prospettiva di questo occhio, riprendo controllo del corpo.
 
Ma come ho già detto, non mi trovavo in una situazione di panico o spavento, per questo escluderei una visione ipnagogica, e d'altronde riuscivo a controllare il mio corpo, che appunto, per "lo shock", si è mosso. 

 

 

E perché escluderesti una visione ipnagogica? Non è scritto da nessuna parte che debbano essere visioni spiacevoli.

Il corpo poi non puoi più controllarlo come dovresti solo una volta addormentata o in una paralisi, il fatto che lo riuscissi a muovere è quindi piuttosto un elemento a favore.

 

 

 

Scritto in ordine:
 
- Visione occhio
 
- Visione di me mentre dormo (quindi vedo quello che l'occhio vede)
 
- Consapevolezza di ciò che stava succedendo (quindi stranezza, considerando che non mi era mai capitato)
 
- Muovo il corpo per "tornare in me" -> sensazione sostanza collosa 
 
 
 
Da come l'ho percepito, è successo tutto in breve tempo

 

 

Beh, di per sé non mi pare ci siano grandi elementi per parlare di viaggio astrale o simili, rimarrei sul "concreto" in questo caso.


-Flip Flap-


#8 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 08:33

E da quello che racconti sembra che la meditazione stia facendo effetto :icon_smile:

Come dicevo, lo collego alla facoltà di chiaroveggenza ed anche la facoltà di uscire consapevolmente dal corpo.

 

Sta facendo effetto di sicuro per molte cose ma questa proprio non la capisco  :huh:

 

 

Ma tu ti trovi in una prospettiva fuuri dal corpo e lo vedi nel letto che dorme?

 

Esatto, mi trovo fuori e mi vedo dormire


giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#9 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 08:34

Ogni tanto ritornano :asdsi:

 

 

 

E perché escluderesti una visione ipnagogica? Non è scritto da nessuna parte che debbano essere visioni spiacevoli.

Il corpo poi non puoi più controllarlo come dovresti solo una volta addormentata o in una paralisi, il fatto che lo riuscissi a muovere è quindi piuttosto un elemento a favore.

 

 

 

Beh, di per sé non mi pare ci siano grandi elementi per parlare di viaggio astrale o simili, rimarrei sul "concreto" in questo caso.

 

La escludo perchè secondo la visione ipnagogica, non si dovrebbe riuscire a controllare il corpo.

A favore di cosa esattamente?  :cower:


giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#10 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 09:16

La escludo perchè secondo la visione ipnagogica, non si dovrebbe riuscire a controllare il corpo.

A favore di cosa esattamente?  :cower:

 

 

A favore della spiegazione di una visione ipnagogica - che poi non è vero che non si possa riuscire a controllare il corpo durante una di esse, anzi come ho detto è anche più facile che in un sogno che avviene in fase REM, e quindi a corpo addormentato.
Magari semplicemente non ti era capitato fino ad ora ma a me per esempio succede spesso di avere la consapevolezza di muovermi/potermi muovere durante le prime/ultime fasi del sonno.


-Flip Flap-


#11 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 21 febbraio 2020 - 10:58

 

 

 

Mmmh, non so, potrei riprendere con le frequenze e vedere se accade nuovamente  :suspicion:

Grazie, anyway  :smug:


  • Nehelamite piace questo

giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#12 Kal

Kal

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 25 messaggi

Inviato 23 febbraio 2020 - 07:02

Io per mia esperienza in fase di meditazione profonda mi è apparsa una rosa, più la guardavo e più diventava dettagliata, dopo poco concentrandomi su atri dettagli che ho voluto creare io sono riuscito ad entrare diciamo nel mio piccolo "buio vuoto personale", non so come chiamarlo in altri termini; non so se ti potrà essere di aiuto questa mio viaggio però posso almeno per mia esperienza dirti che quando vedi o crei oggetti con dei dettagli spaventosamente vividi (" io porto pure gli occhiali :p ") sei sulla giusta strada, ovviamente dipende da cosa vuoi fare, basta non spaventarsi che senno finisce l'esperienza, buona fortuna!
  • Melaverde piace questo

Non riesco a capire se quella bellissima luce sei tu Angelo mio o sono io che mi sono fumato troppe canne.


#13 Melaverde

Melaverde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 96 messaggi

Inviato 26 febbraio 2020 - 06:30

sei sulla giusta strada, ovviamente dipende da cosa vuoi fare, basta non spaventarsi che senno finisce l'esperienza, buona fortuna!

 

Ciao Kal, grazie per la tua risposta! Ma in che senso sulla strada giusta?

In meditazione ci sono stata tanto ma non trovo collegamento con questo fatto..

E' stato come se fosse un altro tipo di sensazione.

Che ne so, sono entrata in meditazione senza volerlo e ho vissuto queste cose? Mi sembra strano a pensarla così.

Oppure stavo per sperimentare un viaggio astrale..(?)

Chissà


giphy.gif

 

"Musubi is the old way of calling the local guardian god. This word has profound meaning.

Typing thread is Musubi. Connecting people is Musubi. The flow of time is Musubi.

These are all the god's power. 

So the braided cords that we make are the god's art and represent the flow of time itself.

They converge and take shape.

They twist, tangle, sometimes unravel, break, and then connect again. 

Musubi - knotting. That's time"


#14 Kal

Kal

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 25 messaggi

Inviato 27 febbraio 2020 - 07:25

Bravissima è come se si provasse un altro tipo di sensazione; in poche parole immaginati di avere un Io che può fare 2 tipi di viaggi, il primo è quello interiore quindi vai a interagire con te stesso e i tuoi sentimenti, qui potrai scoprire molte cose su di te e entrare in piccole zone speciali della mente (ad esempio una ipnosi profonda che ti fa vivere un sogno lucido), ovviamente è molto più complicato e ci sono molte altre cose che puoi fare per vivere bene e al tuo stato migliore, anche fisico.

Il 2 viaggio puoi definirlo anche astrale, quindi fuori dal corpo; qui si va a discutere di tante questioni molto "complottistiche" :')
I viaggi astrali sono molto confusi con i sogni lucidi, ad esempio si può sognare tranquillamente un viaggio astrale (qui si tratta tutto un gioco di riconoscere i dettagli (pensa al film inception)).
Non so dirti molto su come farli dallo stato di veglia o sul come comportarsi appena usciti, però consiglio sempre di farlo come secondo questo viaggio, almeno per l'allenamento mentale verso il wtf :)
  • Kal piace questo

Non riesco a capire se quella bellissima luce sei tu Angelo mio o sono io che mi sono fumato troppe canne.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi