Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Paralisi nel sonno


  • Per cortesia connettiti per rispondere
6 risposte a questa discussione

#1 Isaia

Isaia

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2 messaggi

Inviato 28 gennaio 2020 - 05:26

Buonasera a tutti, mi presento sono Isaia e da qualche tempo a questa parte, ultimamente con una frequenza di 2/3 volte al mese, credo soffrire di quello che leggendo in rete e su questo forum siano paralisi nel sonno.

Cerco una parola di conforto, una pacca nella spalla o una riflessione da chi è più esperto di me...

Cosa mi succede? Sempre la stessa terribile cosa; durante il sonno sento una presenza ostile in camera (un ladro/malintenzionato) e tento di aprire il cassetto per prendere il manganello o la torcia senza però riuscirci. 

Sento vera e propria paura non tanto per la presenza ma per la consapevolezza che potrebbe succedere qualcosa di male alla mia compagna o a mio figlio (che dorme con noi).

Alchè provo a muovermi, ad urlare ma mi escono solo dei mugugni che il più delle volte fanno svegliare la mia compagna la quale mi scuote e mi sveglia facendo finire quest'agonia.

L'ultima volta durante la paralisi sentivo la testolina di mio figlio che mi spingeva la schiena per intimarmi a svegliarmi, come per dirmi "Papone svegliati che abbiamo bisogno di te" ma lo stesso non sono riuscito a svegliarmi..

Ho provato a psicanalizzarmi e sono giunto alla conclusione che possa trattarsi di una paura di non essere adeguato per la mia famiglia, di non riuscire a difendere "il branco" anche se non ho nulla di cui lamentarmi o rimproverarmi.

5 anni fa ho perso mia madre e 2 mesi fa mio suocero ma non so se ciò può centrare visto che credo di aver metabolizzato i lutti.

Sono terrorizzato / affascinato da cosa il cervello riesca a fare ma vorrei saperne di più...

Che dite?

 



#2 clairvoyant

clairvoyant

    Utente Precognitivo

  • Utenti
  • 1717 messaggi

Inviato 01 febbraio 2020 - 09:31

Ti consiglio di fare una ricerca nel forum su discussioni passate perchè il tema che proponi è abbastanza ricorrente.


                    Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla

 

遙視 Life and death is a matter of fate; riches and poverty depend on Heaven (Confucius)
 

-If I die tomorrow
I'd be all right
Because I believe
That after we're gone
The spirit carries on-


#3 Karver

Karver

    Utente Junior

  • Utenti
  • 84 messaggi

Inviato 04 febbraio 2020 - 03:31

le paralisi del sonno sono secondo le ricerche che ho fatto sono blocchi del punto di coscienza

bisognerebbe praticare molto risveglio durante il giorno per andarci attraverso durante la notte cioè non avvertirle 

perchè se il punto di unione è fluido durante il giorno sarà fluido anche durante la notte 



#4 Isaia

Isaia

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2 messaggi

Inviato 06 febbraio 2020 - 07:40

le paralisi del sonno sono secondo le ricerche che ho fatto sono blocchi del punto di coscienza

bisognerebbe praticare molto risveglio durante il giorno per andarci attraverso durante la notte cioè non avvertirle 

perchè se il punto di unione è fluido durante il giorno sarà fluido anche durante la notte 

grazie del feedback! non ho capito molto bene però... tu intendi dire che inconsciamente so che c'è qualcosa di sbagliato in me e queste paralisi dovrebbero avviarmi ad una qualche presa di coscienza di qualcosa? cosa intendi per praticare molto risveglio durante il giorno? grz :)



#5 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3648 messaggi

Inviato 06 febbraio 2020 - 12:21

le paralisi del sonno sono secondo le ricerche che ho fatto sono blocchi del punto di coscienza

bisognerebbe praticare molto risveglio durante il giorno per andarci attraverso durante la notte cioè non avvertirle 

perchè se il punto di unione è fluido durante il giorno sarà fluido anche durante la notte 

Ah si anche io ho letto di questo punto di unione poichè una mattina in un contatto con il mio Angelo sono stata toccata proprio lì, tra le scapole, avendo anche una visione di una mano che si muoveva, si spostava e poi ho fatto una ricerca e ho trovato che lì c'è questo punto energetico (è una nade?) che di solito è fisso, stabile ma si muove all'occorrenza all'interno della nostra aura facilitando la percezione delle dimensioni sottili...come fosse una sorta di "lampada" che illumina intorno a noi ciò che appartiene a queste dimensioni, per fare un paragone banale.

Mi pare, correggimi se sbaglio, che essere toccati lì in senso energetico purifichi l'aura, come mi avrebbe detto un'entità di una persona che conoscevo quando era in vita.


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#6 Karver

Karver

    Utente Junior

  • Utenti
  • 84 messaggi

Inviato 12 febbraio 2020 - 02:11

grazie del feedback! non ho capito molto bene però... tu intendi dire che inconsciamente so che c'è qualcosa di sbagliato in me e queste paralisi dovrebbero avviarmi ad una qualche presa di coscienza di qualcosa? cosa intendi per praticare molto risveglio durante il giorno? grz :)

 

allora

quello che andrebbe fatto si basa su alcuni pilastri portanti che vanno intesi

innanzitutto inizia a volere il fatto di riprendere la tua forza che hai perso negli altri

quindi usa il controllo, la disciplina, la pazienza, l'intento, il tempismo, occhi leggermene incrociato e il respiro spazzante

non è roba woodo oppure mistica, sono facoltà che abbiamo dentro

per imparare a sognare bisogna essere puliti

Ah si anche io ho letto di questo punto di unione poichè una mattina in un contatto con il mio Angelo sono stata toccata proprio lì, tra le scapole, avendo anche una visione di una mano che si muoveva, si spostava e poi ho fatto una ricerca e ho trovato che lì c'è questo punto energetico (è una nade?) che di solito è fisso, stabile ma si muove all'occorrenza all'interno della nostra aura facilitando la percezione delle dimensioni sottili...come fosse una sorta di "lampada" che illumina intorno a noi ciò che appartiene a queste dimensioni, per fare un paragone banale.

Mi pare, correggimi se sbaglio, che essere toccati lì in senso energetico purifichi l'aura, come mi avrebbe detto un'entità di una persona che conoscevo quando era in vita.

 

 

il fatto dell'aura non lo, so solo che se proprio non riesci a purificarti fatti un corso di reiki (lo fanno in tutti gli ospedali e mi sembra che sia stato provato dalla scienza) oppure pranoterapia che è più una cosa da spirituali che da scienziati 



#7 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3648 messaggi

Inviato 14 febbraio 2020 - 02:15


il fatto dell'aura non lo, so solo che se proprio non riesci a purificarti fatti un corso di reiki (lo fanno in tutti gli ospedali e mi sembra che sia stato provato dalla scienza) oppure pranoterapia che è più una cosa da spirituali che da scienziati 

Allora praticamente questa manovra mi sarebbe stata fatta perchè avevo problemi circolatori in quel momento (avendo anche io problemi cardiaci) e l'entità ha ristabilito l'equilibrio toccandomi tra le scapole.

Trovi riscontro tra il punto di unione e la circolazione del sangue?


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi