Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Vangeli esclusi dalla Bibbia

Bibbia cristianesimo vangeliapocrifi

  • Per cortesia connettiti per rispondere
15 risposte a questa discussione

#1 kiradavid97

kiradavid97

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 817 messaggi

Inviato 25 gennaio 2020 - 04:36

Vorrei sapere quale criterio è stato adottato dai teologi del cristianesimo per definire i vangeli canonici o apocrifi....





#2 Borderline

Borderline

    Bannato

  • Bannati
  • 204 messaggi

Inviato 25 gennaio 2020 - 06:19

Vedi il caso ad esempio del vangelo di San Tommaso, che secondo me è il più figo di tutti nonostante ho litigato con le religioni fin dalla tenera età di 8 anni, un semplice passo dice:

 

” Il regno di Dio è dentro di te è tutto intorno a te… non in templi di legno e pietra (già non servono le chiese). Solleva una pietra ed io ci sarò, spezza un legno e mi troverai (non c’è bisogno dei preti). “

 

Con queste semplici frasi voglio vedere io se il Vaticano non metteva la censura ...


  • Lunanerina e kiradavid97 piace questo

#3 dreamworld

dreamworld

    Utente di Larghe Vedute

  • Utenti
  • 1334 messaggi

Inviato 06 febbraio 2020 - 01:36

Secondo me il Vaticano si è sempre reso protagonista dei più grandi insabbiamenti della storia della Religione. Hanno sempre modellato la religione secondo il loro modo di pensare e di vedere qualcosa. 

 

Nel romanzo "Il Codice da Vinci", per quanto debba essere preso con le pinze perchè si tratta pur sempre di un romanzo, viene spiegato che la predominanza sulla chiesa doveva essere maschile. 

 

Quindi si tendeva ad eliminare tutti quei vangeli che, vedendo Gesù Cristo come uomo normale e non come figlio di Dio, avrebbero potuto mettere in crisi i princìpi stessi del cristianesimo. 


"Quando la semplice ragione non basta a spiegare le cose che accadono, bisogna volgere lo sguardo verso una diversa prospettiva" Dreamworld


#4 Bluefalcon

Bluefalcon

    Utente Senior

  • Utenti
  • 306 messaggi

Inviato 07 febbraio 2020 - 08:59

A me piacerebbe leggere un vangelo dove i protagonisti sono esseri umani umanamente tali,non si crocifigge nessuno,non si prende l'umanità come preda,bersaglio o gregge di pecore,senza Superiori o Inferiori,tutti quanti alla pari

#5 Driver

Driver

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 110 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 06:54

Allora, non è che il Vaticano ha modellato i Vangeli secondo il proprio modo di pensare, ma semmai con l'intento di sopravvivenza stessa della Chiesa. Che già esisteva da tempo prima dell'arrivo di Gesù.

Detto questo i Vangeli andrebbero totalmente riscritti, non mi sembra un eresia visto che parliamo di qualcosa tradotto e ritradotto e maneggiato chissà quante volte. Tra l'altro spesso incomprensibile a qualsiasi essere umano normalmente istruito.
Ma forse questo essere incomprensibile è quello che vuole la Chiesa?

#6 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 05 dicembre 2020 - 10:24

Detto questo i Vangeli andrebbero totalmente riscritti

 

:tajo:

 

Immagino tu abbia l'ispirazione necessaria, quindi puoi metterti lì tranquillamente, scrivi un libro e lo intitoli "Il Vangelo", nessuno te lo proibisce per copyright...



#7 Driver

Driver

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 110 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 01:02

Ti faccio ridere?
Per me in quel malloppo incomprensibile c'è qualcosa che non torna.
Andrebbe riscritto da zero, ha tanti messaggi importanti? Cosa gli vieta alla Chiesa di scriverlo in un linguaggio comprensibile? E tralasciare le parti non necessarie o ripetute?

#8 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 05 dicembre 2020 - 01:17

Ti faccio ridere?
Per me in quel malloppo incomprensibile c'è qualcosa che non torna.
Andrebbe riscritto da zero, ha tanti messaggi importanti? Cosa gli vieta alla Chiesa di scriverlo in un linguaggio comprensibile? E tralasciare le parti non necessarie o ripetute?

 

Un po' sì, mi fa ridere. Chi è che dovrebbe mettersi lì e dire: "ora riscrivo il Vangelo"? Il Papa? Lo scannano se modifica un pezzetto di liturgia... E il canone dei Vangeli arriva da secoli di scannamenti nei Concili etc... 



#9 Driver

Driver

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 110 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 01:22

Appunto, sai quante volte è stato riscritto? Sa quanto si è perso con le traduzioni?
Non abbiamo il reale "testamento" che si voleva tramandare 4mila, o forse più, anni addietro.
Abbiamo un insieme di versioni rimaneggiate e aggiunte o levate a piacimento. Così è una presa in giro.
Inoltre ogni corrente fa come vuole, alcuni come i protestanti hanno tolto delle parti, altri come evangelisti o testimoni di Geova ne danno un'interpretazione differente. E così via.

#10 Guest_purple_*

Guest_purple_*
  • Ospiti

Inviato 05 dicembre 2020 - 01:50

Eh, ho capito, lo so bene. Quindi si tratta di un lavoro filologico e di traduzione di un complessità assurda, che se uno non ha voglia di fare non può pretendere che qualcuno lo faccia a suo comando e piacimento... O ci si aggancia a una delle tante "correnti", che come fai notare sono parecchie e di idee molto varie, o ci si aggancia a qualche parvenu alla Biglino che vuole riscrivere la Bibbia a modo suo, oppure ci si mette lì, ci se la traduce, si fa ricerca storica e filologica, e si selezionano i testi che paiono più meritevoli di attenzione.

Un ragionamento tipo "facciamo un codice unico"  come dici, eliminando le ripetizioni, dando coerenza interna, ordine etc., si può concepire e richiedere a un potere temporale, come lo stato laico, riguardo ad un codice normativo di diritto ad esempio. Non certo ad un'istituzione investita di potere spirituale. In una istituzione di ordine spirituale come la Chiesa Cattolica, vigono regole diverse da quelle laiche o di diritto: la Bibbia è considerata Parola di Dio, quindi intoccabile, il Papa investito per volere divino e infallibile, il carisma presente e distribuito all'interno della chiesa ciò che stabilisce la sopravvivenza dell'istituzione etc etc... Nessuno, all'interno di questi principi spirituali ed equilibri ecclesiastici, può neanche sognarsi di andare a rimaneggiare la Bibbia con nonchalance.



#11 Driver

Driver

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 110 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 03:11

Penso che alla Chiesa vada benissimo così com'è, la Bibbia.
Funziona? Per loro sì. È incomprensibile, troppo lunga e ripetitiva? Vabbè, ma così è perfetta per il loro scopo.

Biglino ha avuto un'idea ottima, solo che temo dia una sua interpretazione.
Però è già un inizio.
Speriamo che quando deciderà di riscriverla, esponga il testo in maniera comprensibile e non si dilunghi troppo.

#12 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 1713 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 03:30

Vorrei sapere quale criterio è stato adottato dai teologi del cristianesimo per definire i vangeli canonici o apocrifi....


Negli scritti oggi considerati apocrifi nel senso di "non autentici" trovi alcune informazioni veritiere ma anche false ed è a causa di queste ultime che sono stati esclusi dal canone della Chiesa Cattolica ovvero per non creare ulteriore confusione, già i quattro vangeli quelli accettati non è facilissimo "interpretare" correttamente senza errori. Ma, chi ha il discernimento può tranquillamente leggere anche gli scritti "apocrifi" (nascosti) e quelli gnostici anche rivelazioni private.
 

Detto questo i Vangeli andrebbero totalmente riscritti,


Va benissimo, ma prima dovresti costruire un'astronave per raggiungere il luogo dove abita Dio e chiedergli di riscrivere lui stesso la sua Parola.
 

Tra l'altro spesso incomprensibile a qualsiasi essere umano normalmente istruito.


Scritture già esistenti io le comprendo, non ho bisogno di un'altra religione, che del resto non arriverà essendo il Maitreya l'ultimo dei profeti prima del Giudizio Universale.
 

Ma forse questo essere incomprensibile è quello che vuole la Chiesa?


Esattamente. Ma, attenzione che la chiesa cristiana non è una - esiste una infinità di denominazioni. Il "'Corpo di Cristo" è uno ma le sedicenti chiese cioè organizzazioni, dottrine e comunità, sono tantissime. A parte la mancanza di unità dei seguaci di Gesù, non tutti i "cristiani" sono veri credenti, molti nemmeno credono, altri dicono di credere ma non praticano. Ergo alcuni sono veri ricercatori della verità però la maggioranza preferisce illusione di sapere quello che ammette di non sapere.

Comunque nella religione cristiana non è la Bibbia a rivelarti la strada da seguire ma il cosiddetto Spirito santo. Se ti attieni alla sola Bibbia, potresti capire poco o nulla della vera realtà.



#13 Driver

Driver

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 110 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 04:33

Dovrei chiedere a Dio di riscrivere la sua parola? E in quale lingua?
Che poi siamo sicuri che sia stato Dio a scrivere la Bibbia? Al massimo avrà scritto l'inizio, ma poi l'abbiamo continuata noi uomini 😅
Comunque la descrizione che fai della Chiesa cristiana è molto desolante, e in parte la condivido.
In pratica dici che i veri credenti praticanti sono una minoranza risicata.
E se il motivo fosse proprio la Bibbia?

Pensa che altre religioni soffrono molto meno di noi questa carenza di Fede.
A noi basta che uno si faccia battezzare quando è neonato, allora è un credente. Poi se passa la vita a fare del male o a tirare giù tutti i santi ogni giorno, va bene lo stesso.

#14 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 1713 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 05:27

Un buddhista che non diventa buddha cioè risvegliato per me è un falso buddhista. Gesù disse: voi farete opere più grandi delle mie. Dove sono oggi i cristiani che compiono opere più grandi di quelle di Yahshua - figlio di YHWH e della vergine Maria? Essere fedeli al creatore significa contattarlo, cambiare tutte le proprie abitudini secondo le istruzioni personalmente ricevute "nello spirito", quindi dedicare l'intera esistenza al perfezionamento dell'Essere e al prossimo ma chi lo fa? Quello che dice Biglino è inconciliabile con quello che dice il prete. Per il primo, Dio è un dittatore malvagio; per il secondo, Dio è amore che fa tutto il possibile per salvare le sue creature ed averle nel regno detto il paradiso. L'unica cosa giusta che afferma Biglino è che "dio" sarebbe non un'entità mistica sovranaturale ma una civiltà extraterrestre per il resto ha capito ben poco della nostra e loro storia. Certo che (simbolicamente) la sorgente è in tutte le cose - ma questo insegnamento non basta per guarire un criminale ad esempio. Costui non vede il regno dentro di se semplicemente perché incosciente di Sé e della nostra vera natura. Il Padre celeste parla tutte le lingue di questo mondo, il problema semmai è che di fronte a lui un uomo ordinario (dormiente) si sente una nullità. Eppure le potenzialità genetiche degli uomini della Terra sono identiche a quelle dei nostri creatori Elohim - la sorgente di vita in questa regione dell'infinito. Addirittura le nostre potrebbero essere leggermente superiori. Solo che loro, le sfruttano al 100%, i terrestri invece sono schiavi di se stessi e gli uni degli altri a causa dei governanti spesso totalmente incompetenti che si sono scelti. La Bibbia è pietra d'inciampo e rivelazione celeste nello stesso tempo, fa da filtro, ostacola i "tiepidi" nella loro (finta ?) ricerca. Contiene verità ed errori, dati attuali e sorpassati, obsoleti.



#15 Driver

Driver

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 110 messaggi

Inviato 05 dicembre 2020 - 07:38

Capisco. Il problema è che la Bibbia fa bene alla Chiesa, ma a noi poveri credenti cosa fa bene?
La Chiesa tira l'acqua al suo mulino, riesce a tenere insieme il suo gregge, diviso tra Europa e America.
Arduo fare opere più grandi si Gesù se i suoi insegnamenti sono nascosti sotto metri di polvere. Tutta la saggezza è tenuta nascosta a noi comuni mortali, sembra che la Chiesa sia gelosa di rivelarla, forse teme venga trafugata?

#16 Asmoday

Asmoday

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 9 messaggi

Inviato 14 dicembre 2020 - 03:13

I vangeli apocrifi, così come quelli canonici, furono scritti tra il 200 e il 400 d.c., e non, come ci vuol fare credere la chiesa, nel periodo immediatamente successivo alla morte di Cristo
Il fatto che non vengano presi in considerazione è derivato da quello che riportano, ogni vangelo apocrifo presenta una visione della storia di Gesù leggermente diversa, nel vangelo di Maria viene riportato che era l'amante della cugina e quindi non casto come San Pietro vuole, il vangelo di Giuda illustra che Giuda era l'unico ad aver compreso ogni insegnamento a differenza degli altri apostoli e che era il solo che poteva accedere ai segreti del Cristo attraverso la consegna del re dei giudei ai romani, poi altri fome quello di Tommaso riportano una visione del cristianesimo più "orientale" basata sulla ricerca interiore del sé, mentre se non ricordo male quello dello pseudo Bartolomeo viene considerato un testo gnostico
Insomma la chiesa ha dovuto giustificare la sua utilità in qualche modo, ricordiamo che prima dell'editto di Costantino era una setta di poche persone che agiva nelle catacombe romane, vi era la figura del vescovo che era l'iniziato agli insegnamenti di Cristo e svolgeva l'incarico di maestro dell'ordine, sorvegliato dal vescovo fi Roma, che era il gran maestro, cioè era il discendente di San Pietro, quello che aveva assorbito gli insegnamenti di Pietro sull Gesù insomma, e quindi la chiesa trasformandosi da culto settario perseguito dell'impero si è trovata ad essere il culto ufficiale di tutto l'impero, con il relativo imbarbarimento delle sue schiere sacerdotali, gente ingolosita dai tesori accumulati dalla setta, e gente comune che non possedeva i requisiti per poter comprendere insegnamenti esoterici riservati a pochi eletti che impegnarono anni per capirli, ha dovuto per forza creare una storia comprensibile e accettabile da tutti (ricordiamoci che la gente comune era pagana, credeva nell'esistenza di più dei e in tutta una vasta gamma di rituali ad essi correlati), poi nel corso dei secoli quando il vescovo di Roma ha assunto il titolo di imperatore ha nuovamente dovuto riadattare il tutto, e oggi di sicuro la chiesa non può saltare fuori con "o si, ci siamo dimenticati che la storia di Cristo non ve l'abbiamo raccontata tutta" ma deve continuare con il suo teatrino





Anche taggato con Bibbia, cristianesimo, vangeliapocrifi

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi