Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Virus mortale misterioso in Cina si sta diffondendo

virus

  • Per cortesia connettiti per rispondere
6495 risposte a questa discussione

#6481 Wiko

Wiko

    Utente Full

  • Utenti
  • 1540 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 17:46

Adesso abbiamo nuovi parametri. Wow ci mancavano
 
Covid, nuovi parametri per calcolare come viaggia il virus
 
DI MAURIZIO PAGANELLI
 
E' possibile calcolare la concentrazione di aerosol a differenti distanze e in tempi diversi
 
A GUIDARCI e orientarci nella lotta alla pandemia da SARS-CoV-2 possono essere teorie ed esperimenti, seppur geniali, datati 1907 e 1930? Un articolo apparso ora su International Journal of Multiphase Flow che affronta il meccanismi di trasporto di gocce da un soggetto contagiato a un soggetto potenzialmente contagiabile (host-to-host airborne transmission) sembra sbatterci in faccia questo interrogativo. Le attuali linee guida sugli impianti di ventilazione/climatizzazione in strutture comunitarie non sanitarie e in ambienti domestici (ad esempio ristoranti, scuole o teatri ) in relazione alla diffusione del virus SARS-CoV-2 si basano su quei dati ed esperimenti.
 
L'articolo che propone un nuovo aggiornato modello e nuove misurazioni e calcoli della meccanica dei fluidi, è frutto del progetto internazionale di cui fa parte l'Università di Tecnologia di Vienna con il professor Alfredo Soldati, l'università della Florida, la Sorbona di Parigi, la Clarkson University e il MIT di Boston con la professoressa Lydia Bourouiba. "Un esperimento di uno scienziato inglese del 1930, far starnutire una persona su un vetro e calcolare il diametro di grandi e piccole gocce su quella macchia, in maggioranza gocce intorno ai 10 micron, è ancora alla base di documenti internazionali - si sofferma Soldati -  così il modello che riguarda il tragitto e l'evaporazione delle goccioline emesse esalando o starnutendo è del 1907".
 
"La comprensione corrente - continua il professore - ipotizza che, una volta a distanza tale per cu le gocce grandi siano cadute a terra (1 metro circa) le gocce piccole siano tutte evaporate e quindi non presentino più pericoli. Tuttavia, in tutte le gocce emesse da una persona infetta ci sono tracce di muco e con esso di virus - una proteina - pertanto di un fluido complesso. In effetti, una volta evaporata l’acqua, la goccia non scompare ma si trasforma in una particella di aerosol, una particella simile alle "inquinanti" polveri sottili. Insomma, la dinamica dell'aerosol è assai complicata".
 
Quel che si vede, anche dai fotogrammi degli esperimenti e dagli attuali tracciamenti, è un pulviscolo di goccioline. Alcune di queste non sono arrestate per esempio anche dalle comuni mascherine in cotone. Uno starnuto produce particelle più pesanti, che sono intercettate dalle mascherine o che, per effetto della gravità, arrivano subito a terra e una quantità di goccioline piccole che, dopo evaporazione continuano a fluttuare nell'aria distribuendosi nell’ambiente e muovendosi ad ogni corrente d'aria.
 
Pericolo nei luoghi chiusi
Quando si sta all'aperto gli aerosol non sembrano essere temibili, tranne il restare lungo tempo con una persona infetta non rispettando le norme precauzionali. In una tipica situazione reale una particella contenuta nella saliva impiega del tempo, alcuni calcolano in media 15 minuti, a cadere a terra. Così è probabile che si venga in contatto con il virus, per esempio in un ascensore precedentemente utilizzato per un breve periodo da soggetti infetti. Fortemente problematici sarebbero - avvertono gli studiosi - ambienti chiusi con alta umidità relativa come aule per incontri, anche nelle scuole, poco ventilate. E in inverno è peggio per l'umidità relativa.
 
Presidi fondamentali
"Mascherine e distanziamento restano un presidio fondamentale, trattengono le gocce più grandi e quindi con maggior presenza di virus, ma questa seconda ondata nonostante il diffuso uso di mascherine e di distanziamento può forse dipendere dal meccanismo di contagio via aerosol", continua il professore.È tempo di adattare i modelli alle ricerche più recenti per meglio comprendere la propagazione di CoVid 19, la concentrazione o carica virale alle diverse distanze e tempi. E permettere così scelte anche di politica sanitaria più corrette. 
 
Sperimentare e capire
"Per modelli sempre più precisi - insiste Soldati - occorrerebbe sapere anche quanto virus è contenuto nel nostro muco, con ovvie variabilità personali, e su questo vedo scarsi dati. In più c'è la questione del grado di umidità che cambia i tempi e la permanenza in aria del mix di gas, liquido e virus. Anche quando le gocce d'acqua sono evaporate rimangono aerosol che possono contenere il virusLe maschere, ripeto, sono utilissime per fermare le gocce più grandi, come è importante la distanza. Ma i nostri risultati mostrano che il virus ha ed ha sempre avuto meccanismi di trasferimento indiretti, più subdoli. Con i modelli ora presentati e le simulazioni che stiamo sviluppando è possibile calcolare la concentrazione di aerosol a differenti distanze e in tempi diversi. Serve proprio questo tipo di comprensione, oltre agli studi di virologi ed epidemiologi, per scelte e decisioni così delicate che incidono sulla nostra salute e sulla vita di tutti i giorni".
 




#6482 Wish You Were Here

Wish You Were Here

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3633 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 17:50

devo beccarle.

finora non me le ero mai cagate.

 

io porto gli occhiali quindi mi serve quel ferretto di merda sennò smetto di vedere per la condensa

https://www.aerofeel...aura-9330-plus/

 

Ffp3 senza valvola, 20 pezzi, 79 euro.

 

Dovrebbero essere riutilizzabili, quanto non so, dipenderà anche da quanto le tieni su e dall'ambiente.

Però si igienizzano con alcol etilico o mettendole al sole, non si lavano.

 

Ne avevo viste altre, 10 pezzi a 75 euro ma forse un po' più scadenti di queste.

 

Costano di più, ma offrono anche una protezione più alta.


  • Il Morto piace questo

Dopo Altamira, tutto è decadenza (Pablo Picasso)


#6483 Alexandɘr

Alexandɘr

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 641 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 17:52

Il problema delle mascherine è che solo quelle con protezione maggiore (ffp2 in su, ma forse nemmeno le ffp2), che però non possono essere sterilizzate col lavaggio, sono efficaci per la protezione individuale, diciamo “in ingresso”. Però, siccome non c'è disponibilità per tutti, viene incentivato l'uso delle chirurgiche o di quelle ancor più semplici partendo dal concetto che se tutti le indossano - e le indossano correttamente, ma è impossibile controllare o dare indicazioni oltre il semplice uso - si riduce di molto la trasmissione "in uscita" degli infetti sintomatici o asintomatici e, di conseguenza, il contagio in generale. In Italia e in tante altre nazioni erano inizialmente scarse persino le chirurgiche, perché quasi tutta la produzione si concentrava all'estero e ogni Paese tendeva a trattenere in patria le sue disponibilità per l'emergenza. Da allora si sono aumentate parecchio disponibilità e produzione interna all'Italia (al punto che siamo tra i pochi che mettono a disposizione gratuitamente dpi agli studenti tutti i giorni) e si è calmierato il costo per i privati. Ma è sempre un'approssimazione, una riduzione del rischio e delle probabilità di contagio, come tutte le altre misure (distanziamento, percentuale di capienza massima sui mezzi pubblici, plexiglass ecc.). Molta gente pensa che rispettando certe misure c'è garanzia di sicurezza e di risultato, ma non è proprio così. Se girassimo tutti in tenuta da guerra biologica, con lo scafandro h24, forse non ci sarebbe bisogno di limitare nulla, ma non si può. Per di più l'asticella di riduzione del rischio va rapportata all'andamento dell'epidemia: se in presenza di un dato livello di azione del virus alcune misure possono essere sufficienti, le stesse misure possono non bastare in altre fasi. Al netto di mancanze o ritardi su aspetti che politicamente andavano gestiti meglio (ora è inutile fare polemiche tra i vari livelli di gestione, ma volendo le si può anche fare) e di fattori comunque non gestibili con elevata precessione da nessuno, basta un singolo “superdiffusore” a innescare un focolaio, come già accaduto mesi fa pure in ambiti ristretti (piccole manifestazioni e persino funerali all'aperto); a riprova che contano sì età e i fattori di rischio del potenziale contagiato ma pure le condizioni del contagiante, la carica virale media degli infetti e il contesto del contagio. Per questo sarebbe importante trovare un modo per distinguere anche qualitativamente i positivi, ammesso ci siano margini temporali e disponibilità tecnologiche. A detta di alcuni esperti classificati come “allarmisti”, infatti, c'è una soglia di diffusione dell'epidemia - non valutata attraverso il solo indice medio di contagio - superata la quale salta il tracciamento e ogni possibilità di invertire la curva con misure di contenimento ordinarie, a prescindere dal rispetto delle regole da parte della generalità dei cittadini (e non mi si venga a raccontare che tutti son stati o sono rispettosi, visti i molti casi di dati o nominativi falsi su dichiarazioni e autocertificazioni, anche solo per andare dal parrucchiere o in pizzeria durante le vacanze). Il problema adesso è capire se questa soglia è già stata superata oppure no e, in caso di risposta positiva, valutare se si possa agire solo con chiusure locali oppure no, visto che stavolta il virus circola in tutta Italia e non solo/prevalentemente al nord.

 

Lo stato ti impone la chiusura e i negozi buttano via il cibo. Non si morirà di covid ma di fame

https://www.facebook...ivity&ref=notif

Queste scenette sono ridicole e vergognose. E' giusto e scontato il malcontento per le inevitabili ripercussioni economiche, ma c'è modo e modo di esprimerlo. Tutti gli imprenditori e i lavoratori appartenenti alle categorie che più subiscono o potrebbero subire le misure restrittive sanno benissimo che qualche forma di ristoro ci sarà, pure al netto di burocrazia e qualche ritardo (che auspicabilmente non si ripeterà). Lo sanno e lo sapevano anche prima che fossero annunciati gli ultimi stanziamenti. Perciò se ne ricava che certe sceneggiate (da parte di alcuni, ovviamente non generalizzo) vengono fatte solo per alzare l'asticella, nella speranza che siano aumentati gli stanziamenti, a furor di popolo; tanto è vero che questa estate son scesi in piazza persino i bidelli, che pure avevano continuato a ricevere lo stipendio durante il lockdown!

E' chiaro a tutti che alcune categorie commerciali, soprattutto quelle che operano in settori dove il contatto umano è strutturalmente legato all'attività, son più penalizzate di altre, e non è detto che l'intervento pubblico riesca a sopperire del tutto ai mancati introiti. Ma questa gente deve capire che se il virus prende piede potrebbe succedere che la gente inizierà ad evitare spontaneamente bar, palestre, cinema e ristoranti (come accaduto all'inizio ai locali cinesi), per timore personale e non tanto perché c'è una regola che impone ai clienti di stare a casa o ai ristoratori di chiudere dopo una certa ora. Cosa fanno poi? Con chi si lamentano? Fortunatamente non tutti sono uguali ed esistono anche esercenti che, appunto consapevoli del disagio generale che si somma al proprio, non passano tutto il tempo a lamentarsi o a trovare il modo per aggirare i divieti ma cercano di rendersi utili, magari non buttando il cibo a favor di telecamera pensando che serva a dimostrare qualcosa in più di quanto già non sia noto o comprensibile ai più, istituzioni comprese.


  • purple piace questo

#6484 Wish You Were Here

Wish You Were Here

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3633 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 17:54

capperi quanto sei informato per uno che ritiene le mascherine inutili per contrastare il contagio di un virus non più pericoloso di una banale influenza.

Lo faccio per voi :asdsi:


  • Il Morto piace questo

Dopo Altamira, tutto è decadenza (Pablo Picasso)


#6485 Wiko

Wiko

    Utente Full

  • Utenti
  • 1540 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 17:56

dato che il governo ha imposto la chiusura bar alle 18, dove abito io cosa si sono inventati i bar? Aperitivi a tutte le ore dalle 8 alle 18. Mia cognata, l'ho sentita prima al telefono è passata oggi in passeggiata alle 14 e  mi ha detto che c'erano i bar strapieni di persone assembramenti ovunque. Ecco l'utilità del far chiudere alle 18 i bar, la gente ci va prima a fare assembramenti.

 

 

 

Queste scenette sono ridicole e vergognose. E' giusto e scontato il malcontento per le inevitabili ripercussioni economiche, ma c'è modo e modo di esprimerlo. Tutti gli imprenditori e i lavoratori appartenenti alle categorie che più subiscono o potrebbero subire le misure restrittive sanno benissimo che qualche forma di ristoro ci sarà, pure al netto di burocrazia e qualche ritardo (che auspicabilmente non si ripeterà). Realisticamente lo sanno e lo sapevano anche prima che fossero annunciati gli ultimi stanziamenti. Perciò se ne ricava che certe sceneggiate (da parte di alcuni, ovviamente non generalizzo) vengono fatte solo per alzare l'asticella, nella speranza che siano aumentati gli stanziamenti, a furor di popolo; tanto è vero che questa estate son scesi in piazza persino i bidelli, che pure avevano continuato a ricevere lo stipendio durante il lockdown!

E' chiaro a tutti che alcune categorie commerciali, soprattutto quelle che operano in settori dove il contatto umano è strutturalmente legato all'attività, son più penalizzate di altre, e non è detto che l'intervento pubblico riesca a sopperire del tuto ai mancati introiti. Ma questa gente deve capire che se il virus prende piede potrebbe succedere che la gente inizierà ad evitare spontaneamente bar, palestre, cinema e ristoranti (come accaduto all'inizio per i locali cinesi), per timore personale e non tanto perché c'è una regola che impone ai clienti di stara a casa o ai ristoratori di chiudere dopo una certa ora. Cosa fanno poi? Con chi si lamentano? Fortunatamente non tutti sono uguali ed esistono anche esercenti che, appunto consapevoli del disagio generale che si somma al proprio, non passano tutto il tempo a lamentarsi o a trovare il modo per aggirare i divieti ma cercano di rendersi utili, magari non buttando il cibo a favor di telecamera pensando che serva dimostrare qualcosa in più di quanto già non sia noto o comprensibile ai più, istituzioni comprese.

[/spoiler]

leggi prima sopra mi sono quotato per farti capire che gli assembramenti li puoi fare a tutte le ore

 

la protesta è protesta 



#6486 purple

purple

  • Utenti
  • 4082 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 17:57

@violacea

 

difficilissimo andare a semplificare.

però no sforzo in futuro, date le difficoltà di adesso, a conti fatti se un essere iperuranico scendesse qui ad illuminare le menti degli uomini, forse di potrebbe fare.

sicuramente a parte tutte le cose da dire questa cosa potrebbe insegnarci molto sulla sburocratizzazione.

 

ne dubito ma sinceramente ci spero.

 

per molte cose dai un po' si è snellito con l'informatizzazione dell'inps. magari per far bene le cose devi ancora passare dal caf ma loro anche ci mettono meno.

 

un po' sono pessimista ma in fondo sono ottimista.

andrà tutto male ma almeno va male bene

 

 

In teoria era una delle 5 stelle la connettività, uno dei punti che più ci tenevano a portare avanti e che implica, sempre in teoria, quasi in automatico uno snellimento burocratico. Poi bisognava affrontare la semplificazione normativa, (basta guardare la montagna di codici normativi che esistono da noi), iniziata anche quella... E invece, guarda che è capitato tra capo e collo da gestire...

Vabbeh dai, ci penseranno i superstiti. (condivido l'ottimismo).

 

Ma non mi stavo riferendo a te. Anche se la maggioranza della gente usa il cervello bastano pochi imbecilli per scatenare un disastro, ed è quello che è successo. 

Ad esempio, ti sembra una cosa normale aver riaperto le scuole?

Se un alieno atterra e ci contatta il minimo che può dirci nella sua lingua è: ma siete deficienti?

Avessimo avuto più competenza, preparazione, esperienza su questo virus, molti più mezzi di traporto, aule con doppie entrate, ancora ancora si poteva fare ma con estrema cautela e soprattutto con l'obbligo di monitoraggio.

Certo che sarebbe stato un problema non da poco riguardo l'aspetto lavorativo e di organizzazione dei genitori ma in questo caso la politica doveva intervenire con dei piani di supporto e invece abbiamo speso un mare di soldi per i banchi a rotelle.

La gente a urlare in piazza che i bambini non si toccano, ma robe da pazzi.

 

 

Su questo non sono d'accordo. I bambini e ragazzi, che sono il futuro, vivono il tempo in modo diverso dagli adulti, per loro 1 anno è un'eternità, sia come intensità di esperienze che come cambiamenti che avvengono in loro. Non era pensabile tenerli chiusi in casa più a lungo, per loro è troppo traumatico e compromettente. Senza contare che ci sono situazioni familiari molto pesanti, e per alcuni la scuola è l'unica occasione di vedere un mondo diverso e potersi "salvare" nella vita. Avere esempi diversi. Per me ha ragione la Azzolina con la sua ostinazione. Sulle superiori si può procedere anche a distanza, però anche per questi ragazzi, quelli sono anni di relazioni interpersonali troppo importanti, almeno una ripresa di contatto coi coetanei a inizio anno era necessaria. Se proprio una concessione al contagio la si deve fare, quella delle scuole è una delle più giustificate secondo me. Più di tante cose che girano intorno a beni materiali non necessari.

 

I banchi a rotelle sono una leggenda, lo ridico. Penso ne siano stati acquistati molto pochi e solo per certi istituti superiori.

 

 

 

Sì ma la metà dei decessi si contano nell'area di Stoccolma e in quella di Malmoe, che hanno una densità simile a quella della Lombardia. Quindi sì, la Svezia pur tenendo tutto aperto e non usando mascherine nemmeno al chiuso ha fatto molto meglio dei paesi con un lockdown rigidissimo.

 

La Svezia sicuro al 100% che invece ha contato giusto i morti, vero? Magari sei andato a verificare e contarli personalmente? O più probabilmente siccome il loro stile ti garba allora sono automaticamente gli unici che contano giusto... Non è possibile che minimizzino per timore di aver accannato a lasciare più libertà, vero? :roll:

Su quali basi? Logiche lo escludo.

 

Poi tra l'atro "lasciare liberi" è relativo, visto che magari da loro un "consiglio" "raccomandazione" "invito" del governo è preso con serietà e introiettato dai cittadini.

Anche questa possibilità immagino non sia mai stata contemplata nella tua palette di idee :roll: .

 

Solo se non ci sono agenti delle ff.oo in circolazione.

 

Ma se mi avevi detto che ci sono agenti dietro ogni siepe, droni ovunque... E io che ci avevo creduto :mrgreen: .

 

Sono discorsi che si possono accettare, condividere, in tempi normali, non ora. 

 

Se il settore trasporti è stra-mafioso, mi rassegno alla mafia pur di non fare (in quanto stato) cose fuori legge? Mah. Lo stato le fa in continuazione, e prende pure in continazione sanzioni dall'Europa.

 

Ma davvero mi aspetto che in tempo di crisi e di emergenza dichiarata e continuamente prorogata lo stato segua gli iter vigenti in periodi normali?

 

Mmmhhh... Attenzione, parliamo di un settore normativo che ha cardini nella Costituzione.

 

Art.97:

Le pubbliche amministrazioni, in coerenza con l'ordinamento dell'Unione europea, assicurano l'equilibrio dei bilanci e la sostenibilità del debito pubblico.

I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge [95 c.3], in modo che siano assicurati il buon andamento e l'imparzialità dell'amministrazione.

Nell'ordinamento degli uffici sono determinate le sfere di competenza, le attribuzioni e le responsabilità proprie dei funzionari [28].

Agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge [51 c.1].

 

 

Su questo poi si sono innestate consuetudini con valore di legge e anche la normativa europea, che impone tra l'altro la concorrenza negli appalti dei competitori privati europei e internazionali.

Conte è stato denunciato da Pappalardo e simili per molto molto meno, cioè per le scelte di inizio pandemia che erano formalmente inattaccabili a livello di diritto, per quanto si sia parlato molto perlopiù a vanvera in proposito. Se andasse a violare principi costituzionali ciao. A parte il parlare a vuoto della gggente, i vari Salvini Meloni e altri fanno i fatti, denunce e ricorsi e appelli alle corti costituzionale e sovranazionali. Si fregherebbe con le sue mani il governo e Conte in primis.

 

Il discorso è che quando un monopolista o alcuni oligopolisti si mettono in testa di non voler fare una cosa, in situazioni come quella italiana hanno tutti i mezzi per impedire l'entrata in scena di veri concorrenti al rialzo di qualità e ribasso dei prezzi. È successo così in tutti i tentativi di privatizzazione da noi ad esempio. Compagnie telefoniche, tutte d'accordo a fregare il pizzo per la ricarica ai tempi, tariffe più alte in Europa etc... Ma è accaduto lo stesso in tutti i settori, evidentemente grazie ad un apparato di connivenze molto forte, a tutti i livelli.

Ora, ipotizziamo che Trenitalia non collabori a potenziare le linee di treni, perché non ne ha un ritorno o vantaggi... Ha tutti i mezzi per ostacolare ciò che non è di suo gradimento, l'inserimento di altre compagnie sulle stesse linee che usano loro, nuovi mezzi, o nuove corse.  Ha fatto così con Italo ad esempio, che so essere stato boicottato in tutti i modo ed ha avuto grandi difficoltà ad inserirsi sul mercato italiano.

Può essere che tutto ciò non c'entri nulla con le problematiche attuali, ma bisogna informarsi un attimo per capire dove sta l'ostacolo al potenziamento dei trasporti durante la pandemia, se è negligenza dell'esecutivo, legislativo, o altro.


  • Il Morto piace questo

#6487 inmezzoalcielo

inmezzoalcielo

    Uovo Utente

  • Utenti
  • 1044 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 18:07

Queste scenette sono ridicole e vergognose. 

 

Si chiama sceneggiata.

Se tu potessi tornare indietro diciamo di 1 anno vederesti lo stesso tizio raccogliere i cornetti non venduti e prepararli alla meglio per il giorno dopo, compreso quelli che cadono per terra quando nessuno vede.

 

E' una sceneggiata patetica e disonorante per tutta la categoria e uno schiaffo, anzi no un pugno, a chi fa quotidianamente la fame perché quel tizio avrebbe potuto regalare tutta la merce non venduta e farsi riprendere allo stesso identico modo, sarebbe stata una protesta molto più sensata. 


  • purple piace questo

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

Oscar Wilde


#6488 purple

purple

  • Utenti
  • 4082 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 18:42

Quando tornerebbe utile l'app cinese che ti spia e ti prende direttamente a legnate dal telefono :asdsi: .



#6489 Wiko

Wiko

    Utente Full

  • Utenti
  • 1540 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:07

Ora il problema sono gli Ansintomatici, difficile il loro tracciamento. Ma se sono ansintomatico non ho sintomi quindi come fai a trovarmi? Se sto bene non certo mi faccio il tampone, quindi di cosa stiamo parlando?


Mi sono voluto fare del male, sto guardando il tg1 tramite il PC. Bene hanno dichiarato ora che negli ospedali vengono ricoverati gli ansintomatici. Ma diamo i numeri. E poi dicono che gli ospedali sono pieni. Certo se ricoveri persone che stanno bene

#6490 purple

purple

  • Utenti
  • 4082 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:16

Ora il problema sono gli Ansintomatici, difficile il loro tracciamento. Ma se sono ansintomatico non ho sintomi quindi come fai a trovarmi? 

 

C'è il 3d apposta per gli indovinelli !



#6491 LuxiferMaximus

LuxiferMaximus

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 226 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:25

Francia in lock down ridicolo ma molto pericoloso per le libertà personali.

 

-Rimane tutto aperto tranne bar e ristoranti ma scuole aperte.

 

-non è possibile spostarsi tra le regioni

 

-bisognerà avere una autocertificazione per ogni spostamento che si farà

 

 

-le frontiere rimarranno aperte.

 

 

Voi ditemi adesso se non c'è una volontà precisa comune di affossare l'economia e ricattare le libertà dei cittadini con la salute.

 

Per me il piano è chiarissimo,il great reset è cominciato.



#6492 LuxiferMaximus

LuxiferMaximus

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 226 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:29

edit.



#6493 Il Morto

Il Morto

    .

  • Utenti
  • 20563 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:36

Wiko

immuni non mi pare ammazzi la batteria.
secondo me puoi andare tranquillo. forse era solo tuo cellulare con la batteria messa male..

domani ti faccio le percentuali a metà giornata e alla sera ok?
Samsara 1 - Nirvana 0

#6494 Wiko

Wiko

    Utente Full

  • Utenti
  • 1540 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:42

Wiko

immuni non mi pare ammazzi la batteria.
secondo me puoi andare tranquillo. forse era social tuo cellulare con la batteria messa male..

domani ti faccio le percentuali a metà giornata e alla sera ok?

fidati  la mia batteria dura, se non uso il telefonino, mezza giornata, se lo uso 4 ore stando largo quindi per me è inutile come applicazione anche perché se il telefono si scarica come la uso?



#6495 Il Morto

Il Morto

    .

  • Utenti
  • 20563 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:44

fidati la mia batteria dura, se non uso il telefonino, mezza giornata, se lo uso 4 ore stando largo quindi per me è inutile come applicazione anche perché se il telefono si scarica come la uso?


usala non ti succhia via niente così per il tempo che rimane accesa fa il suo lavoro.

poi ricarichi e lei ricomincia.

dovresti essere a posto.
ma ti farò sapere nei prossimi giorni
Samsara 1 - Nirvana 0

#6496 Wiko

Wiko

    Utente Full

  • Utenti
  • 1540 messaggi

Inviato Oggi, 28 ott 2020 alle 19:54

usala non ti succhia via niente così per il tempo che rimane accesa fa il suo lavoro.

poi ricarichi e lei ricomincia.

dovresti essere a posto.
ma ti farò sapere nei prossimi giorni

ma non m'interessa





Anche taggato con virus

4 utente(i) stanno leggendo questa discussione

2 utenti, 1 visitatori, 1 utenti anonimi


    mario61, Wiko