Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

La sparatoria contro presunti alieni nella base di Dulce

alieni extraterrestri base di dulce Phil Schneider

  • Per cortesia connettiti per rispondere
8 risposte a questa discussione

#1 BorderlineZ

BorderlineZ

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 204 messaggi

Inviato 10 gennaio 2020 - 03:16

Questa è una delle storie più stravaganti che riguardano l’ufologia. La vicenda di Phil Schneider e la relativa sparatoria contro presunti alieni nella base di Dulce. 

Sicuramente tutte le vicende descritte possono assumere forme molto fiabesche ma allo stesso tempo affascinanti sotto molti punti di vista.

base-Dulce.jpg

 

La vicenda di Phil Schneider,  fu raccontata anche in tv da Focus.

 

Phil Schneider, classe 1947, era un ingegnere e geologo. Già capitano della Marina Usa fu coinvolto nei vari test nucleari di Bikinie nella progettazione dei primi sottomarini atomici.

Fu assunto anche dalla Morrison-Knudsen, una società che collaborava con il governo nella costruzioni di basi militari sotterranee.

 

Nel 1979 si occupò della struttura ipogea di Dulce, sita nel New Mexico, dove diresse alcuni lavori che riguardavano l’apertura di nuove gallerie.

 

Schneider durante questo periodo nella base di Dulce aveva rivelato di essere stato coinvolto in una sparatoria con gli Alieni che condividevano proprio quella base, tra l’altro in accordo con le autorità.

Nelle varie conferenze che tenne non mancò mai di mostrare le ferite riportate da quello scontro, come alcune dita troncate e i segni di una grave ustione nella zona dell’addome.

 

Schneider confesso anche che gli alieni con cui ci fu quel conflitto a fuoco erano della razza dei Grigi (ostili).

 

Guarda caso più in la l’ingegnere nel 1996 fu trovato morto, strangolato con il catetere che era costretto a usare, secondo la famiglia dello stesso e secondo molti altri, quella fu una vera e propria esecuzione militare.

 

Attorno al 1954, sotto l’amministrazione Eisenhower, si vocifera che il governo federale decise degli Stati Uniti strinse un patto con alcune entità extraterrestri.

 

Questo patto fu chiamato il“Trattato di Greada”e nello specifico stipulava un accordo che permetteva a queste entità aliene di prelevare alcune vacche per testare tecniche di implantologia su un gruppo di esseri umani.

 

In teoria le entità aliene avrebbero dovuto fornire i dettagli riguardo le persone coinvolte, ma con il tempo questi alterarono il patto fino a decidere di non volerlo più rispettare del tutto.

Da li proprio nel 1979 scoppio il presunto conflitto a fuoco a Dulce.

Le dichiarazioni di Phil Schneider

“ ... Ero incaricato di costruire un’aggiunta alla base militare sotterranea ... la base è formata da sette livelli ed è profonda circa 2,5 miglia (circa 4 km) ... in quel particolare momento dovevamo trivellare quattro diversi buchi nel deserto e dovevamo collegarli insieme e far brillare grandi porzioni per volta ... 

... Il mio compito era di calarmi in quei buchi e di controllare campioni di roccia, raccomandando l’esplosivo da usare per quel tipo di roccia particolare ... mentre scendevo là sotto ci trovammo nel bel mezzo di una grande caverna che era piena di Alieni conosciuti anche come Grigi Giganti... 

... nacque una sparatoria, io ne uccisi due ma venni colpito dalle loro armi, costituite da una specie di scatola sul corpo, fui anche esposto a una bella dose di radiazioni al cobalto ed è per questo che mi sono ammalato di tumore ... 

 

... più tardi scoprimmo che questi esseri avevano vissuto sul nostro pianeta per un lunghissimo tempo, probabilmente anche per un milione di anni ...”.

 


111.jpg

 


#2 kiradavid97

kiradavid97

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 760 messaggi

Inviato 12 gennaio 2020 - 10:50

Ha poco senso l'ultima parte , se gli alieni grigi sono qui da 1 milione di anni e passa perchè chiedere permesso ai nostri governi di rapire umani? e non avrebbero imparato tutto ciò che c'è da sapere su di noi in 8000 anni circa (periodo indicativo da cui abbiamo iniziato la civilizzazione)?


  • skynight e BorderlineZ piace questo

#3 BorderlineZ

BorderlineZ

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 204 messaggi

Inviato 12 gennaio 2020 - 11:31

Ha poco senso l'ultima parte , se gli alieni grigi sono qui da 1 milione di anni e passa perchè chiedere permesso ai nostri governi di rapire umani? e non avrebbero imparato tutto ciò che c'è da sapere su di noi in 8000 anni circa (periodo indicativo da cui abbiamo iniziato la civilizzazione)?


Quoto, la storia del milione di anni è diffile da digerire, però penso che qualcosa in quella base sia successa veramente alieni o non alieni a parte. Per il resto se potenziali alieni sono presenti sulla Terra sicuramente sanno tutto di noi, se restano tutt'ora sarà per altri motivi e non certo x comprendere la biologia o le abitudini umane...

111.jpg

 


#4 kiradavid97

kiradavid97

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 760 messaggi

Inviato 12 gennaio 2020 - 11:37

a onor del vero l'esistenza della presunta base a Dulce non è provata ma è anche vero che non lo fu l'area 51 per decenni...



#5 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 9187 messaggi

Inviato 12 gennaio 2020 - 06:11

Quoto, la storia del milione di anni è diffile da digerire, però penso che qualcosa in quella base sia successa veramente alieni o non alieni a parte. Per il resto se potenziali alieni sono presenti sulla Terra sicuramente sanno tutto di noi, se restano tutt'ora sarà per altri motivi e non certo x comprendere la biologia o le abitudini umane...

 

possibili colonie in quei luoghi che grazie alla loro probabile avanzatissima tecnologia sarebbero in grado di occultarsi cosi efficacemente da non venire mai rilevati e scoperti, naturalmente la storiella della base di Dulce e della sparatoria è falsa come una moneta da tre euro. 

una civiltà avanzata rispetto alla nostra anche soltanto di poche migliaia di anni avrebbe i mezzi e la tecnologia sufficiente per schiavizzarci e renderci pure inconsapevoli di esserlo, altro che rapimenti umani.

potrebbero influenzarci al punto da farci credere quello che vorrebbero loro, ma anche questa congettura mi sembra al quanto improbabile perchè se fossero davvero qui gli alieni,

il mondo sarebbe molto differente e non caotico come lo è adesso.

nel caso improbabile che qualcuno di loro ci visitasse, venendo da molto lontano, sarebbe estremamente raro ricevere loro visite e se ne andrebbero poi via dopo breve tempo.

visto che dalle ultime novità in fatto di possibili probabilità della rarità delle terre abitabili e ancora più rarissima della possibilità di vita complessa e intelligente, se mai ci fossero civiltà aliene 

evolute, sarebbero lontani, moolto lontani, al punto da rendere una inutile perdita di tempo fare viaggi interstellari lontanissimi con tutti i rischi che comporterebbero e il dispendio di energia.

naturalmente in caso invece avessero stabilito delle colonie permanenti nel nostro pianeta sarebbe un altra storia, anche se nell'ipotesi che sia possibile, a quanto pare 

non si interessano sembra minimamente della nostra civiltà e di quello che combiniamo.


  • BorderlineZ piace questo

Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#6 BorderlineZ

BorderlineZ

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 204 messaggi

Inviato 12 gennaio 2020 - 06:40

possibili colonie in quei luoghi che grazie alla loro probabile avanzatissima tecnologia sarebbero in grado di occultarsi cosi efficacemente da non venire mai rilevati e scoperti, naturalmente la storiella della base di Dulce e della sparatoria è falsa come una moneta da tre euro. 
una civiltà avanzata rispetto alla nostra anche soltanto di poche migliaia di anni avrebbe i mezzi e la tecnologia sufficiente per schiavizzarci e renderci pure inconsapevoli di esserlo, altro che rapimenti umani.
potrebbero influenzarci al punto da farci credere quello che vorrebbero loro, ma anche questa congettura mi sembra al quanto improbabile perchè se fossero davvero qui gli alieni,
il mondo sarebbe molto differente e non caotico come lo è adesso.
nel caso improbabile che qualcuno di loro ci visitasse, venendo da molto lontano, sarebbe estremamente raro ricevere loro visite e se ne andrebbero poi via dopo breve tempo.
visto che dalle ultime novità in fatto di possibili probabilità della rarità delle terre abitabili e ancora più rarissima della possibilità di vita complessa e intelligente, se mai ci fossero civiltà aliene 
evolute, sarebbero lontani, moolto lontani, al punto da rendere una inutile perdita di tempo fare viaggi interstellari lontanissimi con tutti i rischi che comporterebbero e il dispendio di energia.
naturalmente in caso invece avessero stabilito delle colonie permanenti nel nostro pianeta sarebbe un altra storia, anche se nell'ipotesi che sia possibile, a quanto pare 
non si interessano sembra minimamente della nostra civiltà e di quello che combiniamo.

Il tuo discorso fila abbastanza bene, l'unica cosa che mi fa pensare sono le distanze, anche se impossibili per noi ci sono molte teorie sulla curvatura spazio temporale, ipotizzate da vari studiosi (non ufologi), se è vera questa teoria cambierebbero tante cose.

111.jpg

 


#7 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 9187 messaggi

Inviato 12 gennaio 2020 - 07:18

Il tuo discorso fila abbastanza bene, l'unica cosa che mi fa pensare sono le distanze, anche se impossibili per noi ci sono molte teorie sulla curvatura spazio temporale, ipotizzate da vari studiosi (non ufologi), se è vera questa teoria cambierebbero tante cose.

 

già anche se per curvare lo spazio tempo ci vorrebbero delle fonti di energia e tipi di materia ipotizzate praticamente impossibili da ottenere, cioè l'energia di punto zero, che non si può in nessuna maniera estrarre dall'universo e la materia ipotetica a massa negativa

 

va da se che una ipotetica civiltà aliena avanzatissima capace di creare artificialmente ponti Einstein-Rosen sarebbe capace non solo di colonizzare e visitare il nostro pianeta, ma l'intera galassia e relativi insieme di galassie che fanno parte del super ammasso della vergine, appartenente ad un gruppo ancora più grandissimo chiamato Lanikea, di cui a sua volta farebbe parte di un insieme di super ammassi di galassie più grandi esistenti dell'intero universo osservato, chiamato il super ammasso pesci-balena, che ha una estensione di milioni e milioni e milioni di anni luce di ampiezza.

 

l'intero universo invece lo vedrei impossibile visto che ha un diametro di 93 miliardi di anni luce, forse un po' troppi anche con il worm-hole creati artificialmente credo.

 

ma se cosi fosse questa ipotetica civiltà che dovrebbe esistere dovrebbe avere secondo me, non migliaia ma milioni di anni se non forse anche miliardi di anni alle spalle di evoluzione tecnologica e a quest'ora 

avrebbe colonizzato qualsiasi sistema solare e pianeta in cui sia possibile la vita e il cielo sarebbe talmente affollato che di certo non dubiteremmo della loro esistenza, per cui temo che purtroppo 

se anche fossero riusciti a superare l'ostacolo delle distanze astronomiche siderali, non sia al punto da creare dei worm-hole artificiali capaci di piegare lo spazio-tempo.

 

sarebbe già tanto se non fossimo gli unici abitanti con una civiltà evoluta nella via lattea e sarebbe grasso che cola se ce ne fosse secondo le ultime stime scarsissime un altra e nel caso invece essendo ottimisti 

e dando per scontato che ogni galassia sia abbastanza grande da avere almeno un sistema solare e un pianeta ideale a ospitare la vita complessa e intelligente, grazie a diversi fattori fortunati.

direi che una distanza di minimo 2.5 milioni di anni luce, sia sufficiente se non da scoraggiare eventuali viaggi, ma probabili visite e colonizzazioni.

 

2.5 milioni di anni luce, anche con astronavi-arche generazionali impiegherebbero milioni di anni per arrivare fino a noi, senza tenere conto dei costi di mantenimento proibitivi da renderli possibili.

 

se poi davvero qualche civiltà aliena avanzata arriverebbe fino a noi, speriamo sempre che siano pacifici, perchè altrimenti non ci sarebbe nessuna resistenza possibile che tenga, faremmo soltanto una bruttissima fine senza nemmeno rendercene conto.

anche se dubito fortemente che una specie che si sia evoluta abbastanza da viaggiare cosi lontano e sopravvivere a estinzioni globali di massa, sia guerrafondaia.

 

il massimo delle nostre preoccupazioni sarebbe soltanto che ci rimarremmo probabilmente molto male perchè ci ignorerebbero volutamente.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#8 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10233 messaggi

Inviato 13 gennaio 2020 - 02:43

Mi sembrerebbe strano che gli alieni siano stati nostri coinquilini fin da molto prima dell’homo sapiens, e non avere mai intrecciato alcun genere di relazione con loro.
Tra l’altro dopo tutto questo tempo, che solo adesso decidano improvvisamente di prendere alcuni campioni umani per studiarci, chiedendo oltretutto il permesso ai governi, non avrebbe davvero nessun senso o perlomeno io non lo vedo.
  • skynight, kiradavid97 e BorderlineZ piace questo

anf puff pant


#9 MEDUSOTTERO

MEDUSOTTERO

    Utente Svavvuliatu

  • Utenti
  • 729 messaggi

Inviato 14 gennaio 2020 - 06:37

Viene difficile credere che il governo statunitense gli abbia permesso, per anni,  di raccontare ai quattro venti simili verità prima di farlo tacere per sempre.


Sooou






Anche taggato con alieni, extraterrestri, base di dulce, Phil Schneider

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi