Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

Foto

Ho visto in sogno ciò che avveniva realmente a km di distanza!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
47 risposte a questa discussione

#21 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 21 novembre 2019 - 12:42

Potresti avere già visto quel locale in alcune sue foto o storie nei social, e quindi lo avresti richiamato alla memoria nel sogno. Ma esiste la possibilità che possa essersi trattato di un falso ricordo, ossia potresti avere creduto di avere visto nella storia lo stesso locale che tu hai sognato. Ovviamente è molto probabile che lui consumi un drink il sabato sera, se solitamente lo fa sempre :asdsi:


Sono dei dubbi plausibili, ma che a me non sono proprio venuti in mente perché quando noi ci frequentavamo, lui non metteva mai storie in cui si vedeva che era nei locali e non sapevo in che locali andasse il sabato, anche perché essendo lontani, non potevo conoscerli. In seguito quando non ci siamo più sentiti, non ha mai postato una storia in quel locale e mai che beveva. Magari ho visto una storia in cui mangiava una pizza o un panino, ma mai una storia simile a quella. Posso aver ricordato male il locale e averlo associato a quello della storia e così tutti gli altri segnali anche se ovviamente io fatico a crederci, però come dire le mie sensazioni non mentono, perché io non ho mai avuto una sensazione simile, sono abituata ai miei sogni premonitori, quindi in un qualche modo la sensazione è stata totalmente diversa, ed è stata una sensazione che io ho avuto appena sveglia e non dopo aver visto la storia, anzi ho visto la storia proprio per quella sensazione se no mi sarei riaddormentata normalnente. In ogni caso combinazione vuole che lui riposta proprio quella storia dell'amico fra tante altre in cui lui era comunque presente ma faceva altro e non danno informazioni così dettagliate. Quella è proprio una risposta al mio sogno, è la continuazione. Potrebbe essere frutto della mia immaginazione, ma io l'ho escluso a priori perché mi sembra troppo strano e anche la voce sembrava mi inglobasse, era talmente intensa che ho avuto l'impressione di essere diventata io stessa fatta solo di voce. Ho anche considerato il fatto che non è la prima volta che i miei sogni interagiscono con la realtà, ma mai mi sono sentita come quella notte 🙈
  • tornado e Lunanerina piace questo

#22 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 21 novembre 2019 - 12:55

Eh, sì, e avrebbe indovinato casualmente cosa stava facendo esattamente il suo ex e l'orario preciso?


Per esempio, ogni volta che io lo sogno, il giorno dopo o si creano delle condizioni per cui lui magari mi deve dire qualcosa o fa delle cose correlate al mio sogno. Per esempio circa venti giorni fa sognai lui al mare, camminavamo mano nella mano, a un certo punto le onde si fanno sempre più alte, ma quando arrivano vicino a noi diventano minuscole. Ci ritroviamo in un centro storico.. un uomo, uno sciamano gli porge una carta dei tarocchi, non ricordo la carta, ma io sono visibilmente preoccupata, ho paura che lui vada via da me, lui si avvicina mi bacia il collo e mi sussurra: "tranquilla ci sono". Il giorno dopo guarda un mio stato dopo mesi, cambia il suo stato in: "ci sono, ma non ci sono". Altre volte mi è capitato a livello telepatico di chiedergli un segnale che mi stesse pensando e appena apro gli occhi pubblica una canzone "pensami anche quando piove". Possono essere coincidenze e magari lo sono però sono veramente strane. Mi è capitato di prevedere la morte di alcune persone, quindi sono un po' abituata.
  • Lunanerina piace questo

#23 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 17983 messaggi

Inviato 21 novembre 2019 - 01:01

Eh, sì, e avrebbe indovinato casualmente cosa stava facendo esattamente il suo ex e l'orario preciso?


Rileggendo, il suo ex circa alle 4:00 ha riportato una storia di un suo amico di circa l'1:30 , testuali parole. Non e che si capisce tanto, ma l'avvenimento reale sembra essere avvenuto prima dell' 01:30 ,mentre il sogno sarebbe avvenuto negli istanti precedenti al risveglio avvenuto pochi attimi prima delle 04:28 . Quindi ci sarebbe comunque un'asincronia tra l'evento fisico e la probabile visione remota di quanto accaduto.
Io mi sento ovviamente di escludere la presenza reale e astrale di Marianna, poiché bisognerebbe avere la coscienza astrale desta e sviluppata per potere fare questo. Non esiste una coscienza astrale vissuta da dormienti. Chi sarebbe in grado durante il sonno normale di muoversi anche a notevole distanza con il corpo astrale, lo puo fare solo volontariamente e coscientemente, e soprattutto non sogna mai come noi comuni mortali, poiché è sveglio nel piano astrale e quindi non sogna mai durante il sonno REM. O meglio sarebbe corretto dire che il cervello può sognare durante il sonno REM per una questione biologica e psichica, mentre il soggetto sarebbe invece pienamente cosciente oltre il sogno senza interferenze 😊 Del resto fino a quando abbiamo un corpo fisico, bisogna fisicamente e psicologicamente dormire 🙂

330x242_placeholder2.jpg


#24 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 21 novembre 2019 - 01:09

Rileggendo, il suo ex circa alle 4:00 ha riportato una storia di un suo amico di circa l'1:30 , testuali parole. Non e che si capisce tanto, ma l'avvenimento reale sembra essere avvenuto prima dell' 01:30 ,mentre il sogno sarebbe avvenuto negli istanti precedenti al risveglio avvenuto pochi attimi prima delle 04:28 . Quindi ci sarebbe comunque un'asincronia tra l'evento fisico e la probabile visione remota di quanto accaduto.
Io mi sento ovviamente di escludere la presenza reale e astrale di Marianna, poiché bisognerebbe avere la coscienza astrale desta e sviluppata per potere fare questo. Non esiste una coscienza astrale vissuta da dormienti. Chi sarebbe in grado durante il sonno normale di muoversi anche a notevole distanza con il corpo astrale, lo puo fare solo volontariamente e coscientemente, e soprattutto non sogna mai come noi comuni mortali, poiché è sveglio nel piano astrale e quindi non sogna mai durante il sonno REM. O meglio sarebbe corretto dire che il cervello può sognare durante il sonno REM per una questione biologica e psichica, mentre il soggetto sarebbe invece pienamente cosciente oltre il sogno senza interferenze 😊 Del resto fino a quando abbiamo un corpo fisico, bisogna fisicamente e psicologicamente dormire 🙂


Ti ringrazio per il tuo interesse, ci possono essere altre spiegazioni alternative oltre a quella suggerita da te prima?

#25 byrus

byrus

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 714 messaggi

Inviato 21 novembre 2019 - 07:39

Secondo me potrebbe essere un caso di visione a distanza, si sà che gli stessi servizi segreti Usa usavano questa tecnica sperimentale per vedere basi militari mai viste con incredibili risultati positivi e pochi errori. Non ho mai letto che questa tecnica fosse possibile anche in sogno, ma non è da escludere e forse questo è un esempio.

 

Secondo me però non è necessario che tu lo racconti al tuo ex. Già tu hai detto che non apprezzerebbe tale rivelazione e che potrebbe allontanarsi di più. Quindi sai già... Lascialo andare, non farti troppi viaggi su quella persona, slegati e vai avanti (lo dico senza offesa e scusa se mi permetto, non conosco la situazione ma lo dico solo da quel che percepisco leggendo i messaggi).

 

Invece sull'esperienza di visione a distanza, se è questo che si tratta, sarebbe interessante se riuscissi ad approfondire dato che sembra ti venga naturale.

 

https://it.wikipedia.../Visione_remota

https://www.wikihow....ione-a-Distanza

 

.:.



#26 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 21 novembre 2019 - 08:00

Secondo me potrebbe essere un caso di visione a distanza, si sà che gli stessi servizi segreti Usa usavano questa tecnica sperimentale per vedere basi militari mai viste con incredibili risultati positivi e pochi errori. Non ho mai letto che questa tecnica fosse possibile anche in sogno, ma non è da escludere e forse questo è un esempio.

Secondo me però non è necessario che tu lo racconti al tuo ex. Già tu hai detto che non apprezzerebbe tale rivelazione e che potrebbe allontanarsi di più. Quindi sai già... Lascialo andare, non farti troppi viaggi su quella persona, slegati e vai avanti (lo dico senza offesa e scusa se mi permetto, non conosco la situazione ma lo dico solo da quel che percepisco leggendo i messaggi).

Invece sull'esperienza di visione a distanza, se è questo che si tratta, sarebbe interessante se riuscissi ad approfondire dato che sembra ti venga naturale.

https://it.wikipedia.../Visione_remota
https://www.wikihow....ione-a-Distanza

.:.


Ciao, intanto ti ringrazio per il tuo contributo; non l'ho detto al mio ex, non so se gli farebbe piacere o no, ma sicuramente è una cosa strana che mette un po' paura.. Io ultimamente sto cercando di staccarmi completamente, ma mi viene molto complicato, mai successo nelle mie storie precedenti, proprio perché capitano sempre cose che mi fanno riflettere e in qualche modo io non riesco proprio a dimenticarlo. Comunque mi documenterò a riguardo.

#27 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 22 novembre 2019 - 05:02

Rileggendo, il suo ex circa alle 4:00 ha riportato una storia di un suo amico di circa l'1:30 , testuali parole. Non e che si capisce tanto, ma l'avvenimento reale sembra essere avvenuto prima dell' 01:30 ,mentre il sogno sarebbe avvenuto negli istanti precedenti al risveglio avvenuto pochi attimi prima delle 04:28 . Quindi ci sarebbe comunque un'asincronia tra l'evento fisico e la probabile visione remota di quanto accaduto.
Io mi sento ovviamente di escludere la presenza reale e astrale di Marianna, poiché bisognerebbe avere la coscienza astrale desta e sviluppata per potere fare questo. Non esiste una coscienza astrale vissuta da dormienti. Chi sarebbe in grado durante il sonno normale di muoversi anche a notevole distanza con il corpo astrale, lo puo fare solo volontariamente e coscientemente, e soprattutto non sogna mai come noi comuni mortali, poiché è sveglio nel piano astrale e quindi non sogna mai durante il sonno REM. O meglio sarebbe corretto dire che il cervello può sognare durante il sonno REM per una questione biologica e psichica, mentre il soggetto sarebbe invece pienamente cosciente oltre il sogno senza interferenze 😊 Del resto fino a quando abbiamo un corpo fisico, bisogna fisicamente e psicologicamente dormire 🙂

Non capisco dove vuoi arrivare. Lei si sveglia alle 4.28 e legge su instagram una storia pubblicata alle 4.00 di un avvenimento avvenuto all'1,30 circa.
Anche se lei se ne ricorda alle 4.28 quando si sveglia, ciò non vuol dire che all' 1,30 non possa essere stata lì. Forse secondo i tuoi calcoli non è possibile che a quell'ora "sognasse" ?
È questo che intendi?

Il ricordo è sempre per forza al risveglio, mica può essere prima!

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#28 bulma2002

bulma2002

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 25 messaggi

Inviato 24 novembre 2019 - 01:46

Ciao Marianna, ognuno di noi, tutte le notti, esce in maniera naturale fuori dal corpo vivendo esperienze nelle dimensioni più sottili che vanno da quelle più vicine a quella fisica a quelle più lontane e via via sempre più spirituali.
Ma diverse volte (dipende, poi cambia da persona a persona) non ci si ricorda nulla e altre si vive tutto come un classico sogno, che altro non è che un'esperienza extracorporea priva o quasi di consapevolezza, lucidità e senso di realtà.
Tu, invece, pure perché da ciò che racconti di te stessa ne sei portata, hai vissuto un'esperienza lucida in un luogo reale, attratta dalla presenza lì del tuo ex. E si eri veramente li solo che nessuno poteva vederti né sentirti perché non eri corporea, ovviamente. Lo dimostra anche il tuo esserti sentita presente in quel posto con consapevolezza piena del tuo essere.
Quanto alla voce, ti invitava a ritornare al tuo corpo fisico. Insomma, di primo acchitto, può sembrare come se ti dicesse di fregartene.
Però, se il senso è un altro, potrebbe essere stato, quasi sicuramente, un tuo Angelo o spirito tutelare, che ti consigliava di andare via dato che lui, il tuo ex, vuole continuare a bere e rovinarsi, rovinando così i rapporti personali con chi gli vuole bene e ritrovandosi un giorno a morire da solo. La voce forse voleva anche dire che dovrà in questo prendersi le sue responsabilità.


Ma come si fa a distinguere un sogno frutto solo del proprio inconscio, da un vero e proprio viaggio transdimensionale? Alcuni sogni sembrano appartenere a questa categoria , vero, ma altri sono proprio lo specchio di come ci sentiamo dentro. E se all' interno di questi ultimi incontriamo persone care decedute cosa dobbiamo pensare, che sono soltanto una produzione della nostra mente?

#29 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 24 novembre 2019 - 05:01

Ma come si fa a distinguere un sogno frutto solo del proprio inconscio, da un vero e proprio viaggio transdimensionale? Alcuni sogni sembrano appartenere a questa categoria , vero, ma altri sono proprio lo specchio di come ci sentiamo dentro. E se all' interno di questi ultimi incontriamo persone care decedute cosa dobbiamo pensare, che sono soltanto una produzione della nostra mente?


Quando vivi un'esperienza lucida lo senti, senti la realtà della situazione che stai vivendo, sei cosciente di te stesso/a e dell'ambiente che ti circonda. Ma soprattutto sei consapevole di essere fuori dal tuo corpo.
Poi ovviamente non tutte le situazioni le vivi con lo stesso grado di lucidità, a volte neppure ti rendi conto di essere fuori dal corpo, quando te ne rendi conto sei già a un buon livello.
Riguardo i defunti...in genere li distingui da elaborazioni tue dei defunti stessi dal fatto che questi ultimi ti danno senso di piatto e non reale, mentre i primi lasciano il segno, sono più ben definiti e in quello che dicono e fanno c'è qualcosa di particolare, nel loro comportamento, insomma sono veri.
Non è detto che sempre subito li riconosci, però.
Comunque non è facile da spiegare la sensazione provata, è qualcosa che vivi tu direttamente e lo senti cosa è reale e cosa no.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#30 bulma2002

bulma2002

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 25 messaggi

Inviato 24 novembre 2019 - 07:52

Quando vivi un'esperienza lucida lo senti, senti la realtà della situazione che stai vivendo, sei cosciente di te stesso/a e dell'ambiente che ti circonda. Ma soprattutto sei consapevole di essere fuori dal tuo corpo.
Poi ovviamente non tutte le situazioni le vivi con lo stesso grado di lucidità, a volte neppure ti rendi conto di essere fuori dal corpo, quando te ne rendi conto sei già a un buon livello.
Riguardo i defunti...in genere li distingui da elaborazioni tue dei defunti stessi dal fatto che questi ultimi ti danno senso di piatto e non reale, mentre i primi lasciano il segno, sono più ben definiti e in quello che dicono e fanno c'è qualcosa di particolare, nel loro comportamento, insomma sono veri.
Non è detto che sempre subito li riconosci, però.
Comunque non è facile da spiegare la sensazione provata, è qualcosa che vivi tu direttamente e lo senti cosa è reale e cosa no.

Ci sono però incubi con cari defunti che sembrano estremamente reali, dai quali ci si risveglia scossi e con ancora la sensazione provata nel sogno. Poi ci sono al contrario sogni rigeneranti che  danno felicità e  ricaricano per tutto il giorno e più. Che pensare allora? Quale dei due era reale? Mi sembra un po' troppo arbitrario usare bello e brutto come criteri: era un sogno positivo allora il mio caro defunto è venuto a farmi visita, era un incubo, allora era solo un'elaborazione della mia mente, però sembrava talmente vero che ci sono stata male per giorni.

Personalmente ho avuto sogni premonitori, che lo erano senza ombra di dubbio ma che sul momento non sembravano diversi da sogni qualunque, se non per il contenuto. Sono arrivata a credere che le sensazioni più o meno intense non stabiliscano se un'esperienza onirica sia stata anche un contatto con un'altra dimensione.

In realtà non penso si possa davvero capire cosa esca dalla nostra mente e cosa derivi da una fonte di informazioni diversa da noi stessi. Sarebbe bello scoprirlo.



#31 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 24 novembre 2019 - 09:55

Ci sono però incubi con cari defunti che sembrano estremamente reali, dai quali ci si risveglia scossi e con ancora la sensazione provata nel sogno. Poi ci sono al contrario sogni rigeneranti che danno felicità e ricaricano per tutto il giorno e più. Che pensare allora? Quale dei due era reale? Mi sembra un po' troppo arbitrario usare bello e brutto come criteri: era un sogno positivo allora il mio caro defunto è venuto a farmi visita, era un incubo, allora era solo un'elaborazione della mia mente, però sembrava talmente vero che ci sono stata male per giorni.
Personalmente ho avuto sogni premonitori, che lo erano senza ombra di dubbio ma che sul momento non sembravano diversi da sogni qualunque, se non per il contenuto. Sono arrivata a credere che le sensazioni più o meno intense non stabiliscano se un'esperienza onirica sia stata anche un contatto con un'altra dimensione.
In realtà non penso si possa davvero capire cosa esca dalla nostra mente e cosa derivi da una fonte di informazioni diversa da noi stessi. Sarebbe bello scoprirlo.


Si, ma molte volte facciamo dei sogni che solo dopo molto tempo si rivelano premonitori... Ma qui però, scusami è un po' diverso, perché io ho sognato quello che una persona stava realmente facendo o aveva realmente fatto, non ho solo sognato di essere lì con questa persona, oltre al sogno c'è un riscontro reale che coincide con le mie sensazioni e con tutto il resto.. perché se no sarebbe stato un sogno normalissimo con una sensazione strana mai provata prima, ma non avrei avuto la conferma. A me i defunti non vengono mai in sogno, ma ad esempio a mia madre recentemente è capitato che mio zio defunto gli ha detto in sogno di andare a sistemare la lapide che si era rotta, di fatti sono andati li e hanno trovato una parte della lapide tutta rotta.. a volte non sai se è solo un sogno frutto della mente o se è davvero una comunicazione, credo che ti rendi conto molte volte della differenza, non tanto basandoti sulla sensazione, ma avendo poi soprattutto un riscontro reale. Io non avessi avuto il riscontro nella realtà non mi sarei posta il problema, la sensazione stessa mi ha spinto a scoprire che in realtà era reale e comunque è completamente differente da altre sensazioni provate finora, ma se avessi visto nella storia, lui sul divano a guardare un film, avrei escluso a priori tutto, avrei avuto la certezza fosse solo una sensazione, né più né meno. Però la sensazione stessa è talmente strana e particolare che fai davvero fatica a non dargli peso.

#32 bulma2002

bulma2002

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 25 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 05:42

So di che parli, è successo anche a me.

#33 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 17983 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 11:03

ma ad esempio a mia madre recentemente è capitato che mio zio defunto gli ha detto in sogno di andare a sistemare la lapide che si era rotta, di fatti sono andati li e hanno trovato una parte della lapide tutta rotta

 

Scusa, con tutto il rispetto, ma sai quanto gliene frega ai non più terreni della loro lapide  :icon_eek: queste sono preoccupazioni dei parenti terreni. Così come c'è il classico sogno di sognare un defunto che chiede i fiori sulla loro tomba, oppure preghiere per la loro salvezza  :frown: A meno che non si tratta di un'anima "dannata" , le anime del purgatorio stanno meglio di noi e non si preoccupano delle cose terrene. Sono loro che dovrebbero pregare per noi e piangere su di noi, non il contrario :nono:

 

Magari la lapide era già lesionata o crepata, e quindi prevedere che possa rompersi da un momento all'altro, classiche sensazioni premonitorie :asdsi: ma in questo caso zio non c'entra nulla :bb:


330x242_placeholder2.jpg


#34 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 17983 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 11:12

Non capisco dove vuoi arrivare. Lei si sveglia alle 4.28 e legge su instagram una storia pubblicata alle 4.00 di un avvenimento avvenuto all'1,30 circa.
Anche se lei se ne ricorda alle 4.28 quando si sveglia, ciò non vuol dire che all' 1,30 non possa essere stata lì. Forse secondo i tuoi calcoli non è possibile che a quell'ora "sognasse" ?
È questo che intendi?

Il ricordo è sempre per forza al risveglio, mica può essere prima!

 

Marianna ha fatto il sogno intorno alle 04:25 , cosa c'entra l' 01:30 ?  :icon_eek:  Poi potrebbe essersi trattata di una chiaroveggenza nel tempo (passato, il futuro mai) questo è il termine corretto (visione remota è una cagata new age) se hai letto il "corpo astrale"  se ne parla in un capitolo.  La chiaroveggenza nel passato però esclude la possibilità di poterlo fare con il corpo astrale, perché questo non viaggia nel passato, ma è possibile accedendo agli annali akashici, ma è roba troppo grande, escludo che Marianna sia stata in grado di vedere il passato, perché non si fa sotto forma si sogno e casualmente :nono:  


330x242_placeholder2.jpg


#35 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 11:31

Scusa, con tutto il rispetto, ma sai quanto gliene frega ai non più terreni della loro lapide :icon_eek: queste sono preoccupazioni dei parenti terreni. Così come c'è il classico sogno di sognare un defunto che chiede i fiori sulla loro tomba, oppure preghiere per la loro salvezza :frown: A meno che non si tratta di un'anima "dannata" , le anime del purgatorio stanno meglio di noi e non si preoccupano delle cose terrene. Sono loro che dovrebbero pregare per noi e piangere su di noi, non il contrario :nono:

Magari la lapide era già lesionata o crepata, e quindi prevedere che possa rompersi da un momento all'altro, classiche sensazioni premonitorie :asdsi: ma in questo caso zio non c'entra nulla :bb:


Allora tornado io non so che gliene frega a mio zio della sua lapide rotta, so che il giorno dei morti la lapide era intatta e che invece poi non lo era più. A mia madre sinceramente della lapide di mio zio importa poco, fatto sta che la lapide era intatta, poi mia madre ha raccontato il sogno ai figli di mio zio, sono andati li ed era rotta, per te è solo un caso? Per me no. poteva sognare mio zio che gli chiedeva fiori, ma così non è stato, mio zio gli ha detto esattamente di aggiustare la lapide che ripeto era intatta. Può essere che per i figli di mio zio questo è stato un monito, un segnale, che ne so, però è proprio strano sia un pensiero che si è creato così, su una lapide di marmo intatta non ti poni il problema possa rompersi. Non posso pretendere di sapere ne di avere delle certezze a riguardo, ma sinceramente non puoi pretendere di sapere nemmeno tu cosa può volere o non volere un defunto e soprattutto cosa si cela dietro questo messaggio, questo è il mio parere personale, con rispetto anche da parte mia.
  • Pandora piace questo

#36 tornado

tornado

    Utente Intergalattico

  • Utenti
  • 17983 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 12:54

Allora tornado io non so che gliene frega a mio zio della sua lapide rotta, so che il giorno dei morti la lapide era intatta e che invece poi non lo era più. A mia madre sinceramente della lapide di mio zio importa poco, fatto sta che la lapide era intatta, poi mia madre ha raccontato il sogno ai figli di mio zio, sono andati li ed era rotta, per te è solo un caso? Per me no. poteva sognare mio zio che gli chiedeva fiori, ma così non è stato, mio zio gli ha detto esattamente di aggiustare la lapide che ripeto era intatta. Può essere che per i figli di mio zio questo è stato un monito, un segnale, che ne so, però è proprio strano sia un pensiero che si è creato così, su una lapide di marmo intatta non ti poni il problema possa rompersi. Non posso pretendere di sapere ne di avere delle certezze a riguardo, ma sinceramente non puoi pretendere di sapere nemmeno tu cosa può volere o non volere un defunto e soprattutto cosa si cela dietro questo messaggio, questo è il mio parere personale, con rispetto anche da parte mia.


Non è liberamente consentito ai non terreni rivelare dei fatti ai terreni, ma immagini la conseguenza che deriverebbe da questo, se tutti i non terreni rivelassero dei fatti ai terreni? 🙂 Così come non è liberamente consentito loro mettersi in contatto 😱

330x242_placeholder2.jpg


#37 Marianna95

Marianna95

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 20 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 01:30

Non è liberamente consentito ai non terreni rivelare dei fatti ai terreni, ma immagini la conseguenza che deriverebbe da questo, se tutti i non terreni rivelassero dei fatti ai terreni? 🙂 Così come non è liberamente consentito loro mettersi in contatto 😱


A parte che io non ho detto che abbia rivelato cose che appartengono ai non terreni, e in secondo luogo non tutti i terreni fanno sogni di questo tipo, ma in ogni caso chi ti dice che non è liberamente consentito loro di mettersi in contatto? Come puoi tu esserne così certo? Questo non capisco, io lascio sempre il beneficio del dubbio, comunque vabbè tralasciando era solo un esempio.
  • bulma2002 piace questo

#38 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10255 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 02:44

Scusa, con tutto il rispetto, ma sai quanto gliene frega ai non più terreni della loro lapide :icon_eek: queste sono preoccupazioni dei parenti terreni. Così come c'è il classico sogno di sognare un defunto che chiede i fiori sulla loro tomba, oppure preghiere per la loro salvezza :frown: A meno che non si tratta di un'anima "dannata" , le anime del purgatorio stanno meglio di noi e non si preoccupano delle cose terrene. Sono loro che dovrebbero pregare per noi e piangere su di noi, non il contrario :nono:

Magari la lapide era già lesionata o crepata, e quindi prevedere che possa rompersi da un momento all'altro, classiche sensazioni premonitorie :asdsi: ma in questo caso zio non c'entra nulla :bb:

Io invece non sono sicura di sapere esattamente cosa importi ai nonterreni, in realtà sappiamo così poco di come si viva la vita dopo la morte, o se preferisci un più politicamente corretto SE davvero ci sia una vita dopo la morte, che non si può che prendere atto.
Non capisco esattamente perché ad uno zio dovrebbe importare l’avere la lapide rotta o no, ma se questa è la preoccupazione che è stata comunicata e corrisponde ad una reale rottura della lapide, contrariamente alle nostre idea del dopovita, il fatto che allo zio possa importargliene è una delle possibilità, non meno plausibile della premonizione del futuro. cioè scientificamente il futuro non esiste neanche, pensare di vederlo in anticipo non ha senso sulla carta.
  • bulma2002 piace questo

anf puff pant


#39 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 05:07

Ci sono però incubi con cari defunti che sembrano estremamente reali, dai quali ci si risveglia scossi e con ancora la sensazione provata nel sogno. Poi ci sono al contrario sogni rigeneranti che danno felicità e ricaricano per tutto il giorno e più. Che pensare allora? Quale dei due era reale? Mi sembra un po' troppo arbitrario usare bello e brutto come criteri: era un sogno positivo allora il mio caro defunto è venuto a farmi visita, era un incubo, allora era solo un'elaborazione della mia mente, però sembrava talmente vero che ci sono stata male per giorni.
Personalmente ho avuto sogni premonitori, che lo erano senza ombra di dubbio ma che sul momento non sembravano diversi da sogni qualunque, se non per il contenuto. Sono arrivata a credere che le sensazioni più o meno intense non stabiliscano se un'esperienza onirica sia stata anche un contatto con un'altra dimensione.
In realtà non penso si possa davvero capire cosa esca dalla nostra mente e cosa derivi da una fonte di informazioni diversa da noi stessi. Sarebbe bello scoprirlo.


Perché non tutte le anime sono in uno stato di beatitudine, anzi, ci sono molte anime che vivono uno stato di sofferenza se non addirittura dannato.
Siamo abituati a sentire storie di incontri con parenti felici e in uno stato paradisiaco, ma ti assicuro che molti non lo sono.

Quanto al resto che dici, sono comunque d'accordo che, per quanto ci è possibile, dobbiamo cercare conferme a quello che ci è successo senza, con troppa sicumera, dire: io lo sentivo vero e quindi era vero (poi ci sono delle volte in cui però l'ombra di dubbio che ci sia qualcosa neanche ti viene, succede). Mettersi in discussione è sempre buono.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#40 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 25 novembre 2019 - 05:16

Marianna ha fatto il sogno intorno alle 04:25 , cosa c'entra l' 01:30 ? :icon_eek: Poi potrebbe essersi trattata di una chiaroveggenza nel tempo (passato, il futuro mai) questo è il termine corretto (visione remota è una cagata new age) se hai letto il "corpo astrale" se ne parla in un capitolo. La chiaroveggenza nel passato però esclude la possibilità di poterlo fare con il corpo astrale, perché questo non viaggia nel passato, ma è possibile accedendo agli annali akashici, ma è roba troppo grande, escludo che Marianna sia stata in grado di vedere il passato, perché non si fa sotto forma si sogno e casualmente :nono:


Alle 4:28 si è svegliata ricordando l'evento. Alle 1:30 ha vissuto l'esperienza fuori dal corpo.

Comunque...io non so tutta questa sicurezza sul fatto che ai defunti non importi delle cose terrene da dove ti derivi. Dall'esperienza? Ti chiedo: hai mai fatto esperienza con loro?
Oppure, ed è quello che penso, ti deriva solo dai libri? Da ciò che hai letto senza mai aver avuto nessun contatto con loro?
Perché ci sono defunti che rimangono legati alla dimensione terrena, continuando a preoccuparsi per cose terrene, prima di tutto il loro corpo fisico, continuando a ragionare e vivere come facevano in vita. Mai sentito?

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi