Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

teoria della scimmia acquatica

evoluzione scimmia acquatica ominidi mare

  • Per cortesia connettiti per rispondere
25 risposte a questa discussione

#21 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 982 messaggi

Inviato 03 ottobre 2019 - 05:15

per via del serpente piumato acquatico?


Esatto un'ipotesi vale l'altra una teoria vale l'altra una ricerca vale l'altra quindi perché non aggiungere questa a tutte le altre qui trattate visto che appunto sostiene che l'uomo si sarebbe evoluto partendo da un piccolo dinosauro acquatico? Può darsi che a qualcuno piace e che la elaborerà ulteriormente per il progresso della conoscenza universale.



#22 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 8465 messaggi

Inviato 03 ottobre 2019 - 06:46

Esatto un'ipotesi vale l'altra una teoria vale l'altra una ricerca vale l'altra quindi perché non aggiungere questa a tutte le altre qui trattate visto che appunto sostiene che l'uomo si sarebbe evoluto partendo da un piccolo dinosauro acquatico? Può darsi che a qualcuno piace e che la elaborerà ulteriormente per il progresso della conoscenza universale.

Mah, perché la linea evolutiva umana finora prevede l'origine da un piccolo primate in comune tra scimpanzé e scimmie, dopodiché scimpanzé ed ominidi si sarebbero via via differenziati tra loro speciandosi, e solo a quel punto gli ominidi avrebbero via via perso i peli ed avrebbero cominciato ad assumere una postura eretta con le varie teorie delle motivazioni.
Quindi non saprei a che punto di questo percorso inserire un serpente acquatico piumato. A meno che, dato che pare che i dinosauri avessero le piume, si parli di questo, ma si parlerebbe proprio della differenziazione tra rettili e mammiferi che sicuramente è avvenuta in un passato remotissimo, ma che fosse opera di alieni magari no. E in ogni caso non prevede scimmie acquatiche.

anf puff pant


#23 Spinoza

Spinoza

    Utente in stand-by

  • Utenti
  • 5276 messaggi

Inviato 04 ottobre 2019 - 03:12

Il punto è : quanto è veloce l' evoluzione ?  Dipende dalle specie , ora non mi addentro ai meccanismi biologici dell' evoluzione, ma è un dato di fatto che di insetti e batteri hanno sviluppato resistenza ad insetticidi ed antibiotici in tempi relativamente brevi al punto che questo è già un pericolo per noi**.

 

 

Ti sei risposto da solo. Dipende dalla specie e dalla velocità alla quale si riproduce, mi sembra evidente che gli organismi unicellulari, con un ciclo vitale infinitamente più breve del nostro, riescano a sviluppare mutazioni in breve tempo.

 

 

Si ok, ma l'articolo cosa a che fare con quello che avevi affermato tu e la mia risposta?

Gli odierni elefanti e i loro antenati probabilmente non hanno mai avuto il pelo, ad un certo punto dell'evoluzione un ramo si è staccato (4-5 milioni di anni fa) ed è "nato" il Mammuth.



#24 Piter

Piter

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2835 messaggi

Inviato 04 ottobre 2019 - 06:46

Ti sei risposto da solo. Dipende dalla specie e dalla velocità alla quale si riproduce, mi sembra evidente che gli organismi unicellulari, con un ciclo vitale infinitamente più breve del nostro, riescano a sviluppare mutazioni in breve tempo.

 

Il nocciolo è proprio questo: gli organismi  piu' piccoli possono mutare piu' velocemente ed adattarsi meglio alle circostanze che cambiano.

 

Ne cosegue che le spece viventi  carcono scampo in nicchie ecologiche e sono quelle piccole a avere piu' chances nel lungo periodo ( e in effetti esse mostrano un nummero di occorrenze sempre maggiore man mano che leloro  dimensioni diminuscono) ,  quelle piu' grandi e complesse sono piu' soggette ai capricci del caso e nella maggior parte dei casi si ficcano in vicoli ciechi evolutivi ( e così il numero delle occorrenze dimunisce con l'aumentare delle dimensioni e della complessità) .

 

Sarà succcessa la stessa cosa con gli ominidi della preistoria: vivevano in nicchie ecologiche diverse, quella  occupata dalla scimmia acquatica ha offerto piu' chances e quindi la scimmia acquatica non ha imboccato, almeno finora, vicoli ciechi  evolutivi -anche se con le epidemie del passato ci siamo andati vicino- .

 

O meglio, come diceva ecofantascienza,  è vissuta nella nicchia ecologica  vicono al mare fin quando le risorse diponibili erano sufficenti, dopo di che si è spostata andando a cercare altre nicchie altrove.

 

Ora questa teoria della simmia acquatica puo' andare in contrastro con altre teorie, ma al momento è quella che offre una prospettiva razionale che regge nell' ottica dell'adattamento evolutivo .

 

La storia citata dalla Mogan , dell' uomo che andava nella savana a competere con le fiere per le prede diventando così bipede e dotato di parola,  non tiene conto che in uno scenario del genere, come faceva osservare Jacopo Fo,  era l' uomo ad essere visto e considerato come un gourmet ambulante dai mille occhi in agguato nella savana e nelle foreste.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#25 Peter Pan

Peter Pan

    Utente Intergalattico

  • Moderatore
  • 8720 messaggi

Inviato 14 ottobre 2019 - 07:31

Molto intrigante, devo dire che mi piacerebbe crederci perché effettivamente mi son sempre sentito a casa in ambienti acquatici. Ecco, non mi quadrano alcune cose, non mi pare che l'uomo sia particolarmente adatto al nuoto, questa cosa della forma slanciata sembra messa lì per far quadrare il tutto, quando fra i mammiferi vedo tanti ottimi nuotatori tarchiati e tozzi. Idem la pelliccia, non credo andrebbe a costituire chissà quale impedimento, lontre e castori ci convivono senza troppi problemi, come d'altronde esistono animali privi di pelo che però non possiamo considerare acquatici. Oltretutto c'è una questione genetica e regionale, se ci facciamo un giro in nord Europa o nel lontano Oriente spendono molto meno in luce pulsata, evidentemente sono altri i fattori che hanno portato alla (quasi) scomparsa della pelliccia. C'è anche qualcos'altro che non mi torna ma dovrei informarmi meglio, però su una cosa posso metterci la mano sul fuoco: ci son scimmie che nuotano, eccome :asdsi:


  • Pandora piace questo

#26 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 8465 messaggi

Inviato 14 ottobre 2019 - 08:12

Molto intrigante, devo dire che mi piacerebbe crederci perché effettivamente mi son sempre sentito a casa in ambienti acquatici. Ecco, non mi quadrano alcune cose, non mi pare che l'uomo sia particolarmente adatto al nuoto, questa cosa della forma slanciata sembra messa lì per far quadrare il tutto, quando fra i mammiferi vedo tanti ottimi nuotatori tarchiati e tozzi.

Si beh ma non ci confrontiamo tanto con gli altri mammiferi, quanto con le altre scimmie.
Il corpo umano è molto più aerodinamico rispetto a quello di una scimmia, senza prendere in considerazione altri mammiferi che non ci sono imparentati.

Idem la pelliccia, non credo andrebbe a costituire chissà quale impedimento, lontre e castori ci convivono senza troppi problemi, come d'altronde esistono animali privi di pelo che però non possiamo considerare acquatici.

si certo.
Quello che c'è da osservare è che il numero di peli è identico tra uomo e scimpanze', è la lunghezza e lo spessore dei peli che cambia: in realtà siamo ricoperti da pelettini minuscoli che non vediamo.
E questo significa che la loro crescita è stata inibita da qualche fattore. O il sudore come affermano i sostenitore dell'origine terricola dell'homo sapiens, oppure la necessità di acquisire aerodinamicità in acqua.
Se tu ci fai caso, oltretutto, e questo è un argomento caldo del cospirazionismo acquatico :D , i peli umani che sono rimasti sono i capelli in testa, che proteggerebbero la testa dalle insolazioni, ma tutti gli altri sono orientati in direzione del flusso aerodinamico: sotto le ascelle, in zona pubica.

Oltretutto c'è una questione genetica e regionale, se ci facciamo un giro in nord Europa o nel lontano Oriente spendono molto meno in luce pulsata, evidentemente sono altri i fattori che hanno portato alla (quasi) scomparsa della pelliccia.

Si è vero, ma questa non è la teoria dell'ominide acquatico, ma della scimmia acquatica: ovvero di un lontano antenato precedente la distribuzione geografica dell'homo sapiens.

C'è anche qualcos'altro che non mi torna ma dovrei informarmi meglio, però su una cosa posso metterci la mano sul fuoco: ci son scimmie che nuotano, eccome :asdsi:

si infatti gli è possibile. Però non si sono stabilite a vivere nei pressi dell'acqua traendone il principale sostentamento, poi non so se esistano scimmie pescatrici.
Ma se i dietologi si sgolano per dire che il consumo di pesce è la fonte di proteine ideale per tenere in forma l'essere umano, evidentemente il nostro organismo è strutturato per trarre giovamento dal consumo di questo, anziché da altre forme di approvvigionamento.
Insomma di indizi ce n'è tanti.


  • Peter Pan piace questo

anf puff pant





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi