Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Perfetto equilibrio nel mondo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
42 risposte a questa discussione

#1 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 10:15

d'accordo, ma a me sembra che la cultura occidentale non incentivi granché lo sviluppo di una spiritualità personale, ma quanto più favorisca l'assopimento della coscienza individuale. diciamo che non crea certo il giusto contesto per coltivare in maniera spontanea e condivisa la propria spiritualità.
in un terreno arido pochi semi riescono a germogliare...
 
se tu pensi che lo sviluppo interno e spirituale sia completamente avulso dal contesto in cui l'anima è incarnata allora non sono d'accordo, perché per me il dentro e il fuori sono in costante dialettica. quindi una cultura che tende con la sua propaganda a voler spegnere le forze spirituali nell'uomo rallenta ed ostacola lo sviluppo spirituale delle persone che vivono in quel contesto culturale.
 
questo NON significa che non esistano persone in cui si accende una fiamma spirituale e che queste persone riescano a mantenerla e a farla crescere nonostante il clima avverso, ma penso che in un contesto culturale più spirituale si accenderebbero molte più fiamme...


L'occidente che tu descrivi non incentivante verso
una cultura spirituale  a te congeniale - la tua società ideale - immagino, è proprio quel terreno arido
dove pochi semi germogliano {parole tue, non so se qui ti riesci al micro o al macro} ma è esattamente corrispondente all' emisfero sinistro del tuo cerbero, la parte maschile, l'intelletto, l'intelletto, e l'aggressività fatta intelletto, anche scientifico e razionale.
Mentre l'emisfero destro corrisponde al femminile all' intuizione alla non aggressività al mistero all 'oscurità al miracolo della creazione, alla magia dell' attesa, alla meditazione, all'oriente,
al non-tempo.
  • malia piace questo

#2 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2998 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 10:36

L'occidente che tu descrivi non incentivante verso
una cultura spirituale  a te congeniale - la tua società ideale - immagino, è proprio quel terreno arido
dove pochi semi germogliano {parole tue, non so se qui ti riesci al micro o al macro} ma è esattamente corrispondente all' emisfero sinistro del tuo cerbero, la parte maschile, l'intelletto, l'intelletto, e l'aggressività fatta intelletto, anche scientifico e razionale.
Mentre l'emisfero destro corrisponde al femminile all' intuizione alla non aggressività al mistero all 'oscurità al miracolo della creazione, alla magia dell' attesa, alla meditazione, all'oriente,
al non-tempo.

 

certo, a me sembra che la società attuale abbia bloccato lo sviluppo del femminile e quello che auspico è un maggiore riequilibrio, e questo l'ho scritto anche in diversi  altri topic. 

la cultura dominante di questa società porta al sovrasviluppo dell'emisfero sinistro e all'atrofizzazione di quello destro. questa situazione inibisce molto il contatto profondo con sé stessi.

ciò che spero è che il femminile ritorni ad avere lo stesso valore del maschile, ovvero di avere una società in cui entrambi gli emisferi possono essere evoluti ed usati al loro meglio.


  • Pandora piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#3 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 10:53

Prova a chiederti perché ad oriente si è sviluppata la mente Opposta, anche questo momento fa parte di un equilibrio. È tutto sotto controllo nelle alte sfere e in quelle basse sempre un momento perfetto quello che porta il risveglio. E qui è ora che deve avere origine lo sbocco. Né nel passato né nel futuro.
  • malia e occhibianchi piace questo

#4 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2998 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 12:42

Prova a chiederti perché ad oriente si è sviluppata la mente Opposta, anche questo momento fa parte di un equilibrio. È tutto sotto controllo nelle alte sfere e in quelle basse sempre un momento perfetto quello che porta il risveglio. E qui è ora che deve avere origine lo sbocco. Né nel passato né nel futuro.

 

bhe, la tipologia di società egoista occidentale si è espansa in diverse zone dell'oriente.

certo che c'è sempre un equilibrio in tutte le cose e che tutto è potenzialmente perfetto così com'è. questo è ciò che vedi appena apri gli occhi.

ma anche se tutto è in equilibrio (dinamico) perfetto c'è sempre un enorme ammasso di sofferenza che può essere alleviata.

un equilibrio perfetto può essere comunque migliorabile. anche se una via possibile è il richiudersi in un eremo a meditare, via giusta e rispettabile, c'è anche un'altra via che porta ad usare la conoscenza e la consapevolezza che si ha ricevuto in dono per provare a co-creare un presente che sia portatore di minore sofferenza e che provi a creare condizioni più favorevoli per un possibile risveglio o una maggiore conoscenza di sè, come d'altronde hanno fatto tutti gli esseri che con i loro sforzi consapevoli hanno contribuito al mio risveglio. 


Messaggio modificato da Lamia, 11 agosto 2019 - 01:25

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#5 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 01:31

Ognuno usa la una via. chi sceglie la sofferenza è perché ha bisogno di soffrire.. Poi la via porta ad un'altra via finché non trovi la tua e via e via
  • Lamia piace questo

#6 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2998 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 01:42

Ognuna usa la una via che sceglie la sofferenza è perché ha bisogno di soffrire.. Poi lavia porta ad un'altra via finché non trovi la tua e via e via

ognuno usa le vie che conosce. se uno conosce solo la sofferenza è ovvio che segue solo quella.

molte persone che arrivano alla spiritualità è perché soffrono talmente tanto che cercano cercano e trovano nella spiritualità una via che può liberarli.

ma a chi soffre 'un po' di meno' non cerca così tanto e rimane imbrigliato nella via della sofferenza, perché la via della conoscenza di sé non è di certo in primo piano, lo sono molto di più le droghine varie per distrarsi. se ad esempio sin dalla scuola si insegnassero tecniche per la conoscenza di sé stessi e si mostrassero gli effetti della sofferenza sul corpo umano e sulla società e viceversa gli effetti dell'amore e dell'altruismo uno sarebbe più libero di scegliere in che strada proseguire.

come con i danni del fumo, un tempo i fumatori non sapevano quanto le sigarette potessero potenzialmente danneggiare il loro corpo. una volta però che sono stati resi consapevoli dei danni che potevano essere causati allora molti hanno smesso. molti no, ma la loro è una scelta maggiormente consapevole.


  • Lunanerina piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#7 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 01:49

Ognuno usa la sua via. chi sceglie la sofferenza è perché ha bisogno di soffrire.. Poi la via porta ad un'altra via finché non trovi la tua e via e via
Lamia piace questo

Messaggio originale é questo { ma con Lucifer nei paraggi cambierà ancora}
Saluti.

#8 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2998 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 01:51

Ognuno usa la sua via. chi sceglie la sofferenza è perché ha bisogno di soffrire.. Poi la via porta ad un'altra via finché non trovi la tua e via e via
Lamia piace questo

anche se mi piace non significa che lo condivido totalmente.. anche se ha una bella musicalità    :icon_cool: la sofferenza serve perché può portare conoscenza. ma se trovi una via diretta d'accesso alla conoscenza ne puoi anche fare a meno.


Messaggio modificato da Lamia, 11 agosto 2019 - 01:54

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#9 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 01:58

Non conosco la new age ma se ritrovi bene fai pure. Più che un un lavoro esoterico ti consiglio quello essoterico, prima.


Ora devo andare Lucifer mi reclama. Baci

#10 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2998 messaggi

Inviato 11 agosto 2019 - 04:06

Non conosco la new age ma se ritrovi bene fai pure. Più che un un lavoro esoterico ti consiglio quello essoterico, prima.


Ora devo andare Lucifer mi reclama. Baci

 

giphy.gif


  • Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#11 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 12 agosto 2019 - 11:40

Dove sei finita Lamia nei gironi?
Da laggiù non si -percepisce- o si?

#12 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 5889 messaggi

Inviato 12 agosto 2019 - 11:46

Dove sei finita Lamia nei gironi?
Da laggiù non si -percepisce- o si?

Anche tu però. Posso scriverti in privato? si.
scomparsa
ecco. gnente firma :bb:

#13 Tamayaf

Tamayaf

    Utente Senior

  • Utenti
  • 424 messaggi

Inviato 12 agosto 2019 - 02:10

un equilibrio perfetto può essere comunque migliorabile.


Cos'è un ossimoro e/o l'esaltazione del tuo alter-ego?
Spiegaci come un equilibrio perfetto possa comunque essere migliorato.

#14 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4818 messaggi

Inviato 12 agosto 2019 - 08:23

Cos'è un ossimoro e/o l'esaltazione del tuo alter-ego?
Spiegaci come un equilibrio perfetto possa comunque essere migliorato.

Tu spiegaci in cosa vedi concretizzato l'equilibrio perfetto, nella dimensione fisica.

Ripeto: equilibrio perfetto. Ossia, assoluta stasi. Non alternanza dinamica di due poli opposti, quindi, in cui uno prevale sull'altro a seconda dei "momenti".
Perché in effetti, la descrizione che aderisce di più al reale è il movimento in cerca di continua compensazione, non l'equilibrio. Secondo me.

L'universo e la natura umana sono la dimostrazione di questa alternanza continua, delle mille sfaccettature che cercano equilibrio.
Probabilmente questo equilibrio lo troveremo grazie a persone come Lamia. Pensa se tutti smettessero di provare a migliorare qualcosa o sè stessi, considerandosi perfetti. Sarebbe la fine dell'evoluzione del genere umano, in ogni ambito.

#15 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 5889 messaggi

Inviato 13 agosto 2019 - 09:08

È interessante ragazze, non posso negarlo :asdsi:
vi domando però in che maniera si leghi al percepire presenze
ecco. gnente firma :bb:

#16 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8167 messaggi

Inviato 13 agosto 2019 - 09:13

Credo ci sia solo un problema con i termini usati.
 
Un equilibrio non può essere "migliorato" perchè in teoria è solo uno stato e quindi sarebbe perfetto di suo (il problema è che spesso quella perfezione non coincide con il nostro ideale di perfezione). Può essere raggiunto? In ogni istante c'è già equilibrio, sia se nell'universo in un istante ci sono 100 persone dilaniate dal dolore e solo una felice, che viceversa;
 
quindi se si assume che in ogni istante ogni cosa è in equilibrio (perchè anche tra l'alternanza nel tempo di poli opposti, se vogliamo vederla così, c'è comunque un susseguirsi di momenti di equilibrio), il cambiamento, anche se fatto con le migliori intenzioni come il "migliorare qualcosa o se stessi" provoca altri cambiamenti che non necessariamente sono quelli che ci auguriamo.
 
 
Sicuramente di fronte ad uno stato di equilibrio in cui ci sono 99 persone dilaniate dalla fame e 1 con la pancia troppo piena, si può puntare ad avere un altro stato di equilibrio con 50 morti di fame e  50 obesi, ma sarebbe frutto di un punto di vista umano (che lo so non è poco) che porta a prendere in considerazione aspetti limitati relativi  ai nostri ideali  (dico questo perchè è stato nominato l'universo);

in più, il puntare su 50 e 50 della circonferenza vita cioè su  questo o quell'aspetto aspetto,  potrebbe portare ad altre disuguaglianze su altri aspetti, all'interno del nuovo stato di equilibrio.
 
Quindi diciamo che quello che si può migliorare, dal punto di vista umano, è ridurre la disparità tra due poli all'interno di un stato di equilibrio.

 

Spoiler


  • nohintavailable piace questo

#17 nohintavailable

nohintavailable

    Utente Senior

  • Utenti
  • 264 messaggi

Inviato 13 agosto 2019 - 09:55

La miglioria relativa che l'essere umano può apportare a se stesso è la riduzione della sofferenza.
Miglioria relativa perché la sofferenza è utile a molti, non solo, è addirittura ricercata con desiderio.
Quindi è necessaria.

Un esempio pratico: c'è chi si indebita fino al collo per acquistare oggetti inutili, che non solo non riducono la sua personale sofferenza ma la aumentano.

Possiamo noi guarire a random queste anime e così portare maggiore equilibrio nell'Universo?
Potremmo ma non è vero che ne porteremmo perché quelle anime, una volta guarire, ricercherebbero ciò da cui non volevano davvero essere allontanate.

Ciò che invece potremmo fare è portare maggiore equilibrio in noi stessi, una volta raggiunta la sofferenza massima, che ci ha fatto comprendere che per noi non è più necessaria.
Obatalá! Obatalá! Entrego nesse instante mais esta ovelha para o teu redio

#18 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4818 messaggi

Inviato 13 agosto 2019 - 11:46

È interessante ragazze, non posso negarlo :asdsi:
vi domando però in che maniera si leghi al percepire presenze



Temo nulla. Si può spostare?

Credo ci sia solo un problema con i termini usati.

Un equilibrio non può essere "migliorato" perchè in teoria è solo uno stato e quindi sarebbe perfetto di suo (il problema è che spesso quella perfezione non coincide con il nostro ideale di perfezione). Può essere raggiunto? In ogni istante c'è già equilibrio, sia se nell'universo in un istante ci sono 100 persone dilaniate dal dolore e solo una felice, che viceversa;

quindi se si assume che in ogni istante ogni cosa è in equilibrio (perchè anche tra l'alternanza nel tempo di poli opposti, se vogliamo vederla così, c'è comunque un susseguirsi di momenti di equilibrio), il cambiamento, anche se fatto con le migliori intenzioni come il "migliorare qualcosa o se stessi" provoca altri cambiamenti che non necessariamente sono quelli che ci auguriamo.


Sicuramente di fronte ad uno stato di equilibrio in cui ci sono 99 persone dilaniate dalla fame e 1 con la pancia troppo piena, si può puntare ad avere un altro stato di equilibrio con 50 morti di fame e 50 obesi, ma sarebbe frutto di un punto di vista umano (che lo so non è poco) che porta a prendere in considerazione aspetti limitati relativi ai nostri ideali (dico questo perchè è stato nominato l'universo);
in più, il puntare su 50 e 50 della circonferenza vita cioè su questo o quell'aspetto aspetto, potrebbe portare ad altre disuguaglianze su altri aspetti, all'interno del nuovo stato di equilibrio.

Quindi diciamo che quello che si può migliorare, dal punto di vista umano, è ridurre la disparità tra due poli all'interno di un stato di equilibrio.

Spoiler

E quindi tu, in base a questi tuoi dubbi interiori, come ti comporti? Tutti siamo costretti a prendere decisioni. In base a cosa decidi, ad esempio, chi votare?
Oppure sono domande retoriche rivolte a me?

Dici che in ogni istante c'è equilibrio. In base a cosa lo dici? C'è una legge fisica che lo enuncia? È una tua deduzione?

#19 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 5889 messaggi

Inviato 13 agosto 2019 - 12:11

Temo nulla. Si può spostare?

si.
scrivi a qualche altro mod via pm il titolo del nuovo 3D per favore, io mi sa tra cinque minuti non avrò più campo :arg:

E quindi tu, in base a questi tuoi dubbi interiori, come ti comporti?
Oppure sono domande retoriche rivolte a me?

Dici che in ogni istante c'è equilibrio. In base a cosa lo dici? C'è una legge fisica che lo enuncia? È una tua deduzione?


ecco. gnente firma :bb:

#20 Il Decimo

Il Decimo

    Signore del Tempo

  • Moderatore
  • 2173 messaggi

Inviato 13 agosto 2019 - 01:24

Buon proseguimento.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi