Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Distacco dal corpo in stato di veglia


  • Per cortesia connettiti per rispondere
76 risposte a questa discussione

#61 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5560 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 11:59

C'è un'altra cosa che secondo me è possibile collegare.
http://www.cosenasco...ogni/?p=1736723

Qui Lamia parla di percezioni di un "qualcosa". Questo qualcosa interagisce coi gatti, come, probabilmente, nella sua esperienza descritta qui.
Non solo. Lamia collega questi eventi in qualche maniera a me, non descrive però come. Forse è una specie di intuizione.
La notte stessa io la sogno. Era la prima e unica volta fino ad ora.

In un altro thread inoltre ho parlato ancora di questi esseri, e ho raccontato la mia esperienza particolare proprio con un gatto, che si è palesato di fronte a me mentre io cercavo loro.

Ovviamente potrebbero essere tutte coincidenze, ma io ci vedo una possibile connessione.

Dici bene riguardo l'impossibilità di descriverli in un'unica maniera, ma provengono dagli stessi luoghi. Hanno per forza caratteristiche in comune, seppure siano di forme e peculiarità diverse.

Se, come credo, sono gli stessi che si manifestarono nella mia infanzia, probabilmente sono attratti dalla possibilità di interagire offerta dal mio essere ricettiva e curiosa, ma anche, lo dico in tutta onestà, dal mio ben poco elevato desiderio di avere potere e controllo.

( così fottevano gli stregoni :D)
  • Cthulhu piace questo



#62 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 02:31

che purtroppo potresti avere ragione che potrebbe esserci un collegamento, dovresti disfarti di quel libro non gettandolo via naturalmente, ma riportandolo il prima possibile dal proprietario e cercare di purificare e allontanare spiriti o altri esseri che possono essere venuti a contatto con te o essere rimasti nel luogo dove abiti.

a me successe qualcosa di simile tantissimi anni fa, avevo preso per curiosità in una libreria un libro sul soprannaturale visto che ne è ero interessato, poi però lo prestai ad un mio ex amico che ebbe la bellissima idea di usarlo insieme ad alcuni suoi amici per farci delle sedute spiritiche e evocazioni, io ero ignaro e non ne sapevo nulla ma per un certo periodo passai dei brutti momenti non riuscendo a dormire bene,
perchè mi sentivo addosso e nella mia stanza delle strane presenze che mi tormentavano mentre dormivo e mi facevano svegliare nel cuore della notte.

l'unica cosa che mi ricordavo di questi incubi che queste presenze mi facevano fare spesso erano delle risate malefiche, poi tutto un tratto finirono e non ne sapevo il perchè, venni poi a sapere
la verità quando chiesi al mio ex amico di ridarmi il libro che gli avevo prestato, che l'avevano bruciato perchè facendo sedute spiritiche per quasi un mese, era successo che uno dei partecipanti
si fosse sentito male, mentre gli altri si erano spaventati credendo di essere perseguitati da qualche spirito o demone da loro evocati anche se penso che sia stata forse autosuggestione.

da quella volta li oltre a litigare con le cattive e troncare definitivamente con il mio ex amico, e a chiudere per sempre con i libri di occultismo e di spiritismo decisi che se avessi
di nuovo prestato qualcosa sarebbe stato al massimo un videogioco o libro fantasy.

tra l'altro non avrei mai pensato che le persecuzioni da parte di spiriti o entità evocate dagli altri potessero perseguitarti tramite un qualche tuo oggetto personale, che in questo caso era il libro che avevo prestato,
ed io che avevo pensato che era tutta colpa di un brutto periodo che stavo passando.
comunque sia se un oggetto personale tuo può essere usato da persone senza scrupoli per farti del male, bisognerebbe stare attenti a chi prestare le nostre cose, mai avrei pensato che quell'idiota del mio ex amico l'avrebbe davvero usato per fare delle sedute spiritiche, mi aveva promesso che l'avrebbe letto solamente per curiosità, vatti a fidare degli amici.

Io non credo che sia stato il bruciare il libro la causa dei tuoi problemi.
Anzi, distruggere o bruciare un oggetto allo scopo di sbarazzarsi di un legame con l' oggetto stesso è la soluzione migliore secondo me, perché così facendo liberi gli spiriti che sono legati a quell'oggetto e permettendo loro (perché anche loro ne hanno tutto il diritto) di staccarsi dalla materia ed evolversi verso un possibile miglioramento.
Invece, ridandolo a chi te lo ha venduto o regalato, non impedisci che gli spiriti rimangano legati alla materia e poi fai un danno alla persona.
Secondo me hai avuto problemi, come lo hanno avuto gli "amici" che ne hanno fatto un uso distorto, proprio perché quel libro ti apparteneva e in primo luogo gli spiriti avevano un collegamento con te.
Ti ricordi che titolo aveva?
  • skynight piace questo

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#63 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 02:45

Ho raccontato il sogno dove "litigavo" con la mia gatta e alla fine il tutto simbolizzava qualcosa di molto diverso, sempre i gatti di mezzo ci sono però in effetti...
Se è una cosa tra voi due, cosa possibilissima, dovreste chiedervi se può trattarsi di qualcosa di "simile" tra voi, una sorta di scambio energetico... I gatti comunque sono noti per percepire le energie sottili, ed una forma pensiero o un coagulo energetico è proprio una vita astrale, artificiale se vogliamo ma pur sempre una vita, percepita come una entità, nella loro valenza negativa sono chiamate larve, puoi benissimo ricevere una mia forma pensiero e percepirla come "me", con la mia forma, questo rende abbastanza complesso il discorso, come rende vago e non sempre chiaro lo stesso contatto astrale...
È vero che come dici hanno caratteristiche comuni e credo che proprio questa sia la principale, trovare in chi vanno a visitare qualcosa di compatibile con la loro natura, magari persino godere di qualche piacere terreno tramite noi, non potendo farlo nel loro piano senza un involucro fisico, questo può valere per una larva, per un guscio devitalizzato o anche per un vero defunto... Il simile attira il simile questo credo sia il punto essenziale!
Da bambini poi la nostra purezza di solito rende molto più facile interagire con energie ed entità ma proprio l'essere troppo ricettivi può portarci ad attirarne con motivazioni non proprio elevate!
Nel caso di Lamia e dell'esperienza descritta cmq credo che sia importante quel "chiamare la gatta", sono certo che ricordando situazione e motivazione si può capire molto anche su questo famoso cocomero! :)
P. S. Come dicevo sarebbe interessante anche sapere da quale chackra intendeva entrare, o se preferite quale intendeva occupare, può dirci qualcosa della sua natura.

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#64 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5560 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 03:21

Ho raccontato il sogno dove "litigavo" con la mia gatta e alla fine il tutto simbolizzava qualcosa di molto diverso, sempre i gatti di mezzo ci sono però in effetti...
Se è una cosa tra voi due, cosa possibilissima, dovreste chiedervi se può trattarsi di qualcosa di "simile" tra voi, una sorta di scambio energetico... I gatti comunque sono noti per percepire le energie sottili, ed una forma pensiero o un coagulo energetico è proprio una vita astrale, artificiale se vogliamo ma pur sempre una vita, percepita come una entità, nella loro valenza negativa sono chiamate larve, puoi benissimo ricevere una mia forma pensiero e percepirla come "me", con la mia forma, questo rende abbastanza complesso il discorso, come rende vago e non sempre chiaro lo stesso contatto astrale...
È vero che come dici hanno caratteristiche comuni e credo che proprio questa sia la principale, trovare in chi vanno a visitare qualcosa di compatibile con la loro natura, magari persino godere di qualche piacere terreno tramite noi, non potendo farlo nel loro piano senza un involucro fisico, questo può valere per una larva, per un guscio devitalizzato o anche per un vero defunto... Il simile attira il simile questo credo sia il punto essenziale!
Da bambini poi la nostra purezza di solito rende molto più facile interagire con energie ed entità ma proprio l'essere troppo ricettivi può portarci ad attirarne con motivazioni non proprio elevate!
Nel caso di Lamia e dell'esperienza descritta cmq credo che sia importante quel "chiamare la gatta", sono certo che ricordando situazione e motivazione si può capire molto anche su questo famoso cocomero! :)
P. S. Come dicevo sarebbe interessante anche sapere da quale chackra intendeva entrare, o se preferite quale intendeva occupare, può dirci qualcosa della sua natura.

Non credo proprio che le larve e gli inorganici siano la stessa cosa.
Gli inorganici teoricamente sono spiriti astrali della natura. Hanno una loro esistenza autonoma e proprio come la natura non sono né buoni né cattivi.
Le "larve" sono gusci vuoti abbandonati a sé stessi che si, possono attaccarsi, ma non hanno conoscenza e vita vera e propria, per cui sarebbero completamente inutili nelle pratiche. Non credo minimamente che gli antichi sciamani evocassero delle larve.

Nel mio caso l'energia non voleva affatto entrare comunque, voleva portare fuori me.

#65 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 9368 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 05:13

Io non credo che sia stato il bruciare il libro la causa dei tuoi problemi.
Anzi, distruggere o bruciare un oggetto allo scopo di sbarazzarsi di un legame con l' oggetto stesso è la soluzione migliore secondo me, perché così facendo liberi gli spiriti che sono legati a quell'oggetto e permettendo loro (perché anche loro ne hanno tutto il diritto) di staccarsi dalla materia ed evolversi verso un possibile miglioramento.
Invece, ridandolo a chi te lo ha venduto o regalato, non impedisci che gli spiriti rimangano legati alla materia e poi fai un danno alla persona.
Secondo me hai avuto problemi, come lo hanno avuto gli "amici" che ne hanno fatto un uso distorto, proprio perché quel libro ti apparteneva e in primo luogo gli spiriti avevano un collegamento con te.
Ti ricordi che titolo aveva?

 

:asdsi: si, era questo.

 

Libro-Atlante-Mondiale-Del-Soprannatural


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#66 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3264 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 06:43

C'è un'altra cosa che secondo me è possibile collegare.
http://www.cosenasco...ogni/?p=1736723

Qui Lamia parla di percezioni di un "qualcosa". Questo qualcosa interagisce coi gatti, come, probabilmente, nella sua esperienza descritta qui.
Non solo. Lamia collega questi eventi in qualche maniera a me, non descrive però come. Forse è una specie di intuizione.
La notte stessa io la sogno. Era la prima e unica volta fino ad ora.

In un altro thread inoltre ho parlato ancora di questi esseri, e ho raccontato la mia esperienza particolare proprio con un gatto, che si è palesato di fronte a me mentre io cercavo loro.

Ovviamente potrebbero essere tutte coincidenze, ma io ci vedo una possibile connessione.

Dici bene riguardo l'impossibilità di descriverli in un'unica maniera, ma provengono dagli stessi luoghi. Hanno per forza caratteristiche in comune, seppure siano di forme e peculiarità diverse.

Se, come credo, sono gli stessi che si manifestarono nella mia infanzia, probabilmente sono attratti dalla possibilità di interagire offerta dal mio essere ricettiva e curiosa, ma anche, lo dico in tutta onestà, dal mio ben poco elevato desiderio di avere potere e controllo.

( così fottevano gli stregoni :D)

 

anche secondo me i gatti c'entrano qualcosa. 

non so ancora cosa, ma probabilmente c'è un collegamento tra me e te, questi esseri e i gatti.

vediamo come si evolve la situazione. nel sogno che facevo prima dell'incontro io chiamavo la mia gatta, e la vedevo arrivare correndo, con decisione quasi aggressività. Subito dopo mi ritrovo in paralisi con l'essere che si dimena nel mio corpo energetico! 

 

comunque per me questa tipologia di 'incontri' forse non è così rara, è che è difficile rendersene conto se non si è abbastanza consapevoli del proprio corpo energetico.


  • Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#67 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5560 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 07:02

anche secondo me i gatti c'entrano qualcosa.
non so ancora cosa, ma probabilmente c'è un collegamento tra me e te, questi esseri e i gatti.
vediamo come si evolve la situazione. nel sogno che facevo prima dell'incontro io chiamavo la mia gatta, e la vedevo arrivare correndo, con decisione quasi aggressività. Subito dopo mi ritrovo in paralisi con l'essere che si dimena nel mio corpo energetico!

comunque per me questa tipologia di 'incontri' forse non è così rara, è che è difficile rendersene conto se non si è abbastanza consapevoli del proprio corpo energetico.

Infatti, anche nei libri di castaneda, che parlano molto di questi esseri, si dice che cercano spesso di comunicare e lo fanno attraverso i sogni. Elementi fuori dalla norma, oggetti strani, luminosi, sarebbero un varco che una volta preso in considerazione dal sognatore lucido, lo mettono in contatto con loro.
La tipologia più comune di interazione è questa.
Quel che abbiamo vissuto è invece più raro. Vederli fisicamente forse ancora di più, oltre ad avere un impatto molto più forte, soprattutto considerata la mia giovanissima età.

Ti incollo il link della mia esperienza col gatto

http://www.cosenasco...nche/?p=1747312
  • Lamia piace questo

#68 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3264 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 07:42

Infatti, anche nei libri di castaneda, che parlano molto di questi esseri, si dice che cercano spesso di comunicare e lo fanno attraverso i sogni. Elementi fuori dalla norma, oggetti strani, luminosi, sarebbero un varco che una volta preso in considerazione dal sognatore lucido, lo mettono in contatto con loro.
La tipologia più comune di interazione è questa.
Quel che abbiamo vissuto è invece più raro. Vederli fisicamente forse ancora di più, oltre ad avere un impatto molto più forte, soprattutto considerata la mia giovanissima età.

Ti incollo il link della mia esperienza col gatto

http://www.cosenasco...nche/?p=1747312

 

brava, lo stavo cercando in giro nel forum    :mrgreen: la tua ipotesi è interessante la condivido.

non so se hai mai letto dei romanzi di murakami, in penso tutti i suoi libri sono presenti dei gatti che in qualche modo fanno da intermediari con il mondo dei sogni e degli spiriti. di sicuro il gatto è da sempre rappresentato nella simbologia come animale psicopompo e rappresentante del mondo onirico.

questa estate inoltre mi è capitato per circa un mese (in concomitanza con le attività in camera mia) di vedere delle ombre con la coda dell'occhio, e un paio di volte ho visto proprio un gatto evanescente correre.

 

probabilmente tu sin da bambina hai avuto una certa apertura che ti ha permesso di vederli.

è chiaro che una sfida di questa tua vita sia il vedere e l'entrare in contatto con il mondo sottile


  • Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#69 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 22 settembre 2019 - 09:12

Non credo proprio che le larve e gli inorganici siano la stessa cosa.
Gli inorganici teoricamente sono spiriti astrali della natura. Hanno una loro esistenza autonoma e proprio come la natura non sono né buoni né cattivi.
Le "larve" sono gusci vuoti abbandonati a sé stessi che si, possono attaccarsi, ma non hanno conoscenza e vita vera e propria, per cui sarebbero completamente inutili nelle pratiche. Non credo minimamente che gli antichi sciamani evocassero delle larve.
Nel mio caso l'energia non voleva affatto entrare comunque, voleva portare fuori me.

Le larve sono parte di quelli che chiama volanderos, gli inorganici sono cosa diversa, cmq sia inorganici che volanderos non si riferiscono a una sola topologia di entità, intendevo questo.
Riguardo i gatti sono indubbiamente animali "viaggiatori" per definizione, basta vedere l'equilibrio che riescono a mantenere tra sonno e veglia, inoltre per gli egizi e molti altri popoli sono sacri, hanno un legame profondo col piano astrale... Si dice anche che protegga o il loro padrone nei sogni ma non saprei che dire al riguardo. In astrale puoi trovare sia animali morti che sognatori proprio come con gli umani, non mi stupisce che un animale affezionato al padrone vada da lui anche nei piani sotti, io stesso poi osservando il mio gatto spesso credo che percepisca cose di quelle dimensioni, ma la descrizione dell'intrusione nel corpo energetico sembra far pensare ad altro, anche se potrei sbagliare!
Eliminando quel lato negativo o meglio intrusivo tutto farebbe pensare a spiriti di natura o elementali, ai jinn degli islamici ed entità di questo genere, molti occultisti definivano anche molti di questi elementali "gli animali del piano astrale" anche se vicini per certi versi agli umani, ma sono anche ad esempio le entità "guardiane" di boschi e foreste, va considerato poi che quando parliamo di elementari spesso parliamo di esseri più legati a l piano eterico che non all'astrale vero e proprio.
  • Frèyja piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#70 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5560 messaggi

Inviato 23 settembre 2019 - 06:22

Le larve sono parte di quelli che chiama volanderos, gli inorganici sono cosa diversa, cmq sia inorganici che volanderos non si riferiscono a una sola topologia di entità, intendevo questo.
Riguardo i gatti sono indubbiamente animali "viaggiatori" per definizione, basta vedere l'equilibrio che riescono a mantenere tra sonno e veglia, inoltre per gli egizi e molti altri popoli sono sacri, hanno un legame profondo col piano astrale... Si dice anche che protegga o il loro padrone nei sogni ma non saprei che dire al riguardo. In astrale puoi trovare sia animali morti che sognatori proprio come con gli umani, non mi stupisce che un animale affezionato al padrone vada da lui anche nei piani sotti, io stesso poi osservando il mio gatto spesso credo che percepisca cose di quelle dimensioni, ma la descrizione dell'intrusione nel corpo energetico sembra far pensare ad altro, anche se potrei sbagliare!
Eliminando quel lato negativo o meglio intrusivo tutto farebbe pensare a spiriti di natura o elementali, ai jinn degli islamici ed entità di questo genere, molti occultisti definivano anche molti di questi elementali "gli animali del piano astrale" anche se vicini per certi versi agli umani, ma sono anche ad esempio le entità "guardiane" di boschi e foreste, va considerato poi che quando parliamo di elementari spesso parliamo di esseri più legati a l piano eterico che non all'astrale vero e proprio.

In realtà, almeno nel mio caso, questa intrusività potrebbe essere il risultato di interazioni progressive.
Nel corso del tempo ho fatto molti esperimenti, alcuni ben poco ortodossi, altri a scopo puramente conoscitivo.
Circa 6 anni fa mi addormentai con l'intento ben preciso di incontrarli. Non sono il tipo di persona che pensa una cosa e la sogna, non mi succede mai. Quella notte però mi ritrovai a galleggiare davanti al palazzo in cui soggiornavo. Vidi una "stella" in cielo che si avvicinava sempre di più. E mano a mano che si avvicinava pensavo " non può essere una stella, si muove". Morivo dalla paura ma restai immobile. In breve mi arriva accanto una sfera, non grande come il cocomero di Lamia, ma di più. Una palla di 1 metro di diametro circa, arancione e luminosa.
Totalmente indifferente alle possibili conseguenze toccai la superficie, e mi diede una tremenda scossa. Quell'essere era elettrico.
Una volta sognai di mangiarli perfino, ma è un ricordo vago.

Quindi, anche io sono intrusiva con loro. Non mi sorprende che ci siano interazioni reciproche, ma ho questo problema che non collego mai le cose, quindi quando mi è accaduto questo distacco non ho proprio pensato a loro, invece è una possibilità.

Non ricordo cosa stavo sognando quando è accaduto, ma è possibile che abbia toccato qualche oggetto o fatto qualcosa che mi ha portato a contatto.

Se si tratta di questi esseri, mi resta da capire perché avevano bisogno di portarmi esattamente in quel luogo fra gli alberi.
  • Cthulhu piace questo

#71 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 23 settembre 2019 - 09:26

Ti dico la verità, diventa difficile dire di più perchè come ovvio temo di arrivare a conclusioni errate. La forma sferica in sé può essere un semplice modo di percepirli o di mostrarsi, l'avvertirla come elettrica però sembra confermare la mia idea, che si tratti cioè di un coagulo energetico!
È anche vero che in astrale è tipico percepire una entità o una energia come una sfera e che la loro energia al "tatto" può dare questa impressione, non saprei che dire.
La mia ipotesi su forme pensiero invasive o larve veniva proprio dalla descrizione dell'evento vissuto da Lamia, l'avvertirla come minacciosa, il sentire la necessità di difendersi e l'averla allontanata col pentacolo.
L'ipotesi se ho ben capito è un nesso coi gatti, questi hanno un indiscutibile legame col piano astrale quindi è possibilissimo, come giustamente diceva si tratta di un animale psicopompo per tradizione. La domanda per Lamia a questo punto sorge spontanea ma anche per te Freya, ci sono anche contatti che sembrano amichevoli? Tentativi di comunicare o cose del genere? Potrebbero anche rientrare in quella categoria di esseri che chiamiamo animali guida, io li ho sempre percepiti nella loro forma animale ma forse non è lo stesso per tutti!
Mi viene anche in mente la storia della mantide che sognavo io, come dicevo ne ero spaventato all'inizio ma sembrava volere insistentemente qualcosa da me, alla fine altre entità mi spiegarono che si affezionano a noi e che qui dovevano sperimentare l'amore, che erano vicini a noi per conoscerci in attesa della loro prima incarnazione come umani. Mi dissero che non sono ostili ma che lavorarci può essere pericoloso a causa della loro natura gelosa e passionale, che vogliono vivere certe esperienze con noi ma per farlo specie se le allontaniamo possono diventare appunto intrusivi, possono tentare di controllare la nostra volontà.
Riguardo il luogo tra gli alberi, forse è una sorta di portale, so che il termine suona troppo fantascientifico ma pensa ai sidh dei celti, sono luoghi di passaggio tra quello che viene chiamato mondo sotterraneo o dei sogni e il nostro, è un concetto presente un pò in tutte le culture tradizionali, forse proprio questa è la spiegazione,i famosi cerchi delle fate. Se si trattasse di spiriti di natura loro hanno un profondo legame proprio con gli eventi naturali, non solo animali ma col mondo vegetale e minerale, il legame coi gatti quindi sarebbe spiegabilissimo! Hanno inoltre una natura giocosa, che a volte questo loto lato possa farli avvertire come minacciosi o "insidiosi"? :)

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#72 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5560 messaggi

Inviato 23 settembre 2019 - 09:51

Ti dico la verità, diventa difficile dire di più perchè come ovvio temo di arrivare a conclusioni errate. La forma sferica in sé può essere un semplice modo di percepirli o di mostrarsi, l'avvertirla come elettrica però sembra confermare la mia idea, che si tratti cioè di un coagulo energetico!
È anche vero che in astrale è tipico percepire una entità o una energia come una sfera e che la loro energia al "tatto" può dare questa impressione, non saprei che dire.
La mia ipotesi su forme pensiero invasive o larve veniva proprio dalla descrizione dell'evento vissuto da Lamia, l'avvertirla come minacciosa, il sentire la necessità di difendersi e l'averla allontanata col pentacolo.
L'ipotesi se ho ben capito è un nesso coi gatti, questi hanno un indiscutibile legame col piano astrale quindi è possibilissimo, come giustamente diceva si tratta di un animale psicopompo per tradizione. La domanda per Lamia a questo punto sorge spontanea ma anche per te Freya, ci sono anche contatti che sembrano amichevoli? Tentativi di comunicare o cose del genere? Potrebbero anche rientrare in quella categoria di esseri che chiamiamo animali guida, io li ho sempre percepiti nella loro forma animale ma forse non è lo stesso per tutti!
Mi viene anche in mente la storia della mantide che sognavo io, come dicevo ne ero spaventato all'inizio ma sembrava volere insistentemente qualcosa da me, alla fine altre entità mi spiegarono che si affezionano a noi e che qui dovevano sperimentare l'amore, che erano vicini a noi per conoscerci in attesa della loro prima incarnazione come umani. Mi dissero che non sono ostili ma che lavorarci può essere pericoloso a causa della loro natura gelosa e passionale, che vogliono vivere certe esperienze con noi ma per farlo specie se le allontaniamo possono diventare appunto intrusivi, possono tentare di controllare la nostra volontà.
Riguardo il luogo tra gli alberi, forse è una sorta di portale, so che il termine suona troppo fantascientifico ma pensa ai sidh dei celti, sono luoghi di passaggio tra quello che viene chiamato mondo sotterraneo o dei sogni e il nostro, è un concetto presente un pò in tutte le culture tradizionali, forse proprio questa è la spiegazione,i famosi cerchi delle fate. Se si trattasse di spiriti di natura loro hanno un profondo legame proprio con gli eventi naturali, non solo animali ma col mondo vegetale e minerale, il legame coi gatti quindi sarebbe spiegabilissimo! Hanno inoltre una natura giocosa, che a volte questo loto lato possa farli avvertire come minacciosi o "insidiosi"? :)

Per quanto riguarda me, si, ci sono state comunicazioni ed interazioni positive. Anche quella che ho raccontato era positiva. La mia paura, credo normalissima, era imputabile al fatto che questa palla si stesse avvicinando e io non conoscevo le sue intenzioni.
Quella che ebbi da bambina fu un interazione positiva. E la mia impressione sul momento è proprio che volessero giocare. Al mio cenno col dito l'essere si moltiplicò in 5/6 altri esseri tutti uguali e perfettamente allineati. Ma quella fu una cosa molto fisica. La mia amica mi chiedeva insistentemente "cosa sono?". Quando scomparvero improvvisamente e rimase solo il primo apparso, la trascinai con me in una sorta di inseguimento a terra, mentre lui si spostava sempre più in alto fino a scomparire fra le nuvole. Tutto questo per dire che non ebbi paura, sul momento, perché nulla di loro sembrava minaccioso.
La paura mi venne dopo, quando iniziai a farmi tutte le paranoie possibili, fra cui quella di vedermeli apparire all'improvviso in camera.

Stessa cosa vale per l'intrusività recente (sempre se di loro si tratta).
Anche se l'intento fosse stato "giocoso" è abbastanza difficile accogliere con piacere una forza che ti trascina via dal corpo contro la tua volontà. Ma questo non significa che sia cattiva!
Il paragone con l'animale, con cui credo abbiano diversi punti in comune, soprattutto a livello emotivo, è calzante. Se un animale vuol giocare e ti salta sul letto di notte, tu non ritieni lo faccia con cattiveria, ma perché cerca un'interazione di cui in quel momento ha desiderio.
  • Cthulhu piace questo

#73 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 23 settembre 2019 - 11:07

Per quanto riguarda me, si, ci sono state comunicazioni ed interazioni positive. Anche quella che ho raccontato era positiva. La mia paura, credo normalissima, era imputabile al fatto che questa palla si stesse avvicinando e io non conoscevo le sue intenzioni.
Quella che ebbi da bambina fu un interazione positiva. E la mia impressione sul momento è proprio che volessero giocare. Al mio cenno col dito l'essere si moltiplicò in 5/6 altri esseri tutti uguali e perfettamente allineati. Ma quella fu una cosa molto fisica. La mia amica mi chiedeva insistentemente "cosa sono?". Quando scomparvero improvvisamente e rimase solo il primo apparso, la trascinai con me in una sorta di inseguimento a terra, mentre lui si spostava sempre più in alto fino a scomparire fra le nuvole. Tutto questo per dire che non ebbi paura, sul momento, perché nulla di loro sembrava minaccioso.
La paura mi venne dopo, quando iniziai a farmi tutte le paranoie possibili, fra cui quella di vedermeli apparire all'improvviso in camera.
Stessa cosa vale per l'intrusività recente (sempre se di loro si tratta).
Anche se l'intento fosse stato "giocoso" è abbastanza difficile accogliere con piacere una forza che ti trascina via dal corpo contro la tua volontà. Ma questo non significa che sia cattiva!
Il paragone con l'animale, con cui credo abbiano diversi punti in comune, soprattutto a livello emotivo, è calzante. Se un animale vuol giocare e ti salta sul letto di notte, tu non ritieni lo faccia con cattiveria, ma perché cerca un'interazione di cui in quel momento ha desiderio.

Per quanto riguarda me, si, ci sono state comunicazioni ed interazioni positive. Anche quella che ho raccontato era positiva. La mia paura, credo normalissima, era imputabile al fatto che questa palla si stesse avvicinando e io non conoscevo le sue intenzioni.
Quella che ebbi da bambina fu un interazione positiva. E la mia impressione sul momento è proprio che volessero giocare. Al mio cenno col dito l'essere si moltiplicò in 5/6 altri esseri tutti uguali e perfettamente allineati. Ma quella fu una cosa molto fisica. La mia amica mi chiedeva insistentemente "cosa sono?". Quando scomparvero improvvisamente e rimase solo il primo apparso, la trascinai con me in una sorta di inseguimento a terra, mentre lui si spostava sempre più in alto fino a scomparire fra le nuvole. Tutto questo per dire che non ebbi paura, sul momento, perché nulla di loro sembrava minaccioso.
La paura mi venne dopo, quando iniziai a farmi tutte le paranoie possibili, fra cui quella di vedermeli apparire all'improvviso in camera.
Stessa cosa vale per l'intrusività recente (sempre se di loro si tratta).
Anche se l'intento fosse stato "giocoso" è abbastanza difficile accogliere con piacere una forza che ti trascina via dal corpo contro la tua volontà. Ma questo non significa che sia cattiva!
Il paragone con l'animale, con cui credo abbiano diversi punti in comune, soprattutto a livello emotivo, è calzante. Se un animale vuol giocare e ti salta sul letto di notte, tu non ritieni lo faccia con cattiveria, ma perché cerca un'interazione di cui in quel momento ha desiderio.

Dalla descrizione tutto fa pensare a degli spiriti di natura, a un legame tra te e loro che probabilmente dura anche da anni, però non per fare il polemico a oltranza ma ci sono un paio di punti interrogativi. Non capisco bene la questione dell'essere tirati fuori dal corpo, te senti proprio questo? L'idea è che la tua attenzione viene attirata sui "sensi sottili" per avvertire qualcosa che si trova su quel piano, questo capita anche a me ma la sensazione non è che qualcosa mi tiri fuori, ma che la mia attenzione passi dall'osservazione della realtà fisica coi sensi ordinari all'osservazione del piano astrale tramite i sensi del corpo astrale se mi segui, ma il tutto sento che dipende da me, è come dire che la mia attenzione viene attirata da un odore o un rumore mentre prima era concentrato ad esempio sul tatto... Ma è possibile che si tratti di esperienze diverse e che quella che descrivi mi sia sconosciuta!
C'è poi quanto detto da Lamia che sembra un pò diverso, se non ho frainteso lei dice che sembrava voler occupare il corpo energetico per controllarlo, questo fa pensare a qualcosa di diverso! Forse il punto è proprio che non si tratta sempre della stessa categoria di esseri o di esperienze!

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#74 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5560 messaggi

Inviato 23 settembre 2019 - 11:39

Dalla descrizione tutto fa pensare a degli spiriti di natura, a un legame tra te e loro che probabilmente dura anche da anni, però non per fare il polemico a oltranza ma ci sono un paio di punti interrogativi. Non capisco bene la questione dell'essere tirati fuori dal corpo, te senti proprio questo? L'idea è che la tua attenzione viene attirata sui "sensi sottili" per avvertire qualcosa che si trova su quel piano, questo capita anche a me ma la sensazione non è che qualcosa mi tiri fuori, ma che la mia attenzione passi dall'osservazione della realtà fisica coi sensi ordinari all'osservazione del piano astrale tramite i sensi del corpo astrale se mi segui, ma il tutto sento che dipende da me, è come dire che la mia attenzione viene attirata da un odore o un rumore mentre prima era concentrato ad esempio sul tatto... Ma è possibile che si tratti di esperienze diverse e che quella che descrivi mi sia sconosciuta!
C'è poi quanto detto da Lamia che sembra un pò diverso, se non ho frainteso lei dice che sembrava voler occupare il corpo energetico per controllarlo, questo fa pensare a qualcosa di diverso! Forse il punto è proprio che non si tratta sempre della stessa categoria di esseri o di esperienze!

Certo. Può essere qualcosa di leggermente diverso.
Comunque ti spiego.
Durante quella esperienza ho avuto la percezione di alcune cose. Una, era la presenza di qualcosa all'esterno, diffusa, o comunque grande. La seconda era l'incapacità mia di rimanere nel corpo. La mia attenzione era sul corpo, ero sveglia, vigile, seduta sul letto e mi muovevo perfino, ma non avevo più il controllo del mio corpo astrale, che veniva tirato fuori come se ci fosse una grossa calamita davanti, tanto che mi percepivo contemporaneamente sia fuori che nel corpo. Tutto ciò non dipendeva affatto da me, che anzi mi sono opposta per diverso tempo finché stremata non ho ceduto e sono andata in obe in quel luogo.
  • Cthulhu piace questo

#75 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 24 settembre 2019 - 03:47

No, eh che siccome si parlava dei gatti...😳
Una notte in un sogno ero sul mio letto e c'era il mio compagno, ma io ero ipertesa avendo paura che quello non fosse il mio compagno ma un demone con le sue sembianze. C'era pure Nerina sul letto, stava sulle quattro zampe e all'improvviso da lei partì, dalla zone anteriore, un fascio di luce di un verde particolare che poi ho capito essere il prana. Intanto, poverina, tanto che ero agitata, l'ho cacciata via come un demone! 😄

Invece un'altra volta ho avuto una visione di un gatto dal pelo corto, di color grigio certosino, tutto accucciato su sé stesso in posizione difensiva, che mi guardava diffidente, il fatto è che aveva gli occhi blu elettrico, come si trattasse di un'entità!
  • Cthulhu e Lamia piace questo

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#76 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 25 settembre 2019 - 10:32

http://ilmondoesoter...ista.org/gatto/

Tanto per restare in tema! :) Sono certo che ci sia del vero, mi accorgo spesso di come il mio percepisca anche il mio umore, anche se non lo manifesto affatto, inoltre spesso sembra "puntare" l'invisibile, cioè luoghi della sala apparentemente vuoti... Sono certo che percepiscono energie ed entità eteriche più che astrali, come dicevo poi la loro capacità di restare tra veglia e sonno è forse la prova migliore di questa loro caratteristica! Credo che siano anche animali molto ricettivi ed è probabile quello che ipotizzava Freya, che alcune entità possano "occuparli" momentaneamente per vari motivi, anche per comunicare con noi umani.
  • Frèyja piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#77 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3664 messaggi

Inviato 25 settembre 2019 - 02:37

http://ilmondoesoter...ista.org/gatto/

Tanto per restare in tema! :) Sono certo che ci sia del vero, mi accorgo spesso di come il mio percepisca anche il mio umore, anche se non lo manifesto affatto, inoltre spesso sembra "puntare" l'invisibile, cioè luoghi della sala apparentemente vuoti... Sono certo che percepiscono energie ed entità eteriche più che astrali, come dicevo poi la loro capacità di restare tra veglia e sonno è forse la prova migliore di questa loro caratteristica! Credo che siano anche animali molto ricettivi ed è probabile quello che ipotizzava Freya, che alcune entità possano "occuparli" momentaneamente per vari motivi, anche per comunicare con noi umani.


Anche la mia gatta a volte fissa punti nel vuoto come se vedesse qualcosa che noi non vediamo; è capitato anche che fuggisse!
  • Cthulhu piace questo

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi