Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Distacco dal corpo in stato di veglia


  • Per cortesia connettiti per rispondere
76 risposte a questa discussione

#1 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4984 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 08:55

Stanotte mi sono svegliata diverse volte nonostante avessi molto sonno. Sono giornate abbastanza cariche di energia negativa e mi chiedo se questo possa aver influito su quello che mi è capitato.
Comunque, al terzo risveglio, pur essendo completamente sveglia e anche in grado di muovermi (quindi no paralisi), mi accorgo di non riuscire affatto a controllare la mia energia, che tenta in ogni modo di spingersi fuori trascinando con sé la mia consapevolezza. Per quanto tentassi di stare nel corpo, era come se venissi trascinata via da una corrente potentissima. Ovviamente le percezioni dell'astrale erano amplificate e mi sentivo circondata da qualcosa che non volevo affatto vedere perché mi terrorizzava. La lotta per non distaccarmi mi procurava fortissime vertigini e di conseguenza anche nausea. Quindi è stato tremendo. Però è la prima volta che mi capita in stato di veglia, e si è concluso con la vittoria di questa "forza" che alla fine mi ha completamente staccata portandomi in un ambiente buio con degli alberi, dove ho provato diverse volte a volare con estrema fatica. Era come se fossi troppo pesante. Dopodiché ho perso lucidità.

Domande: vi è mai successo? Pensate possa essere legato allo stress? Cosa può essere stato a spingermi fuori senza che potessi opporre resistenza?
  • Notte, occhibianchi e Boethiah piace questo

#2 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2919 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 11:08

No, mai successo che l'uscita sia forzata. Credo che l'unico modo per scoprire il motivo sarebbe stato capire dove sei finita, se c'era qualcosa di importante da vedere o "qualcuno" che voleva dirti qualcosa, altrimenti mi viene in mente una sorta di sbalzo di pressione, motivazioni fisiche, o se il luogo era chiaramente cupo e basso se qualcosa di te spinge in quella direzione, qualche desiderio-paura-pulsione legato a quel luogo e a quel piano, ma onestamente non so quanto quest' ultima giustifichi una uscita così "obbligata".


  • Lunanerina e Frèyja piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#3 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3063 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 11:15

Ciao Frèyja, quello che descrivi mi fa pensare a dei sintomi di sradicamento, dato che non riuscivi a tenerti ancorata.

Secondo me ci hai visto bene ed è lo stress, quando stai male tendi a sradicarti e a mandare tanta energia ai chakra superiori.. 

(Quasi tutti in situazioni di stress tendono a sradicarsi oppure ad 'attaccarsi eccessivamente alla radice' )

E questo può crearti problemi non solo nella veglia ma anche quando dormi.

Ogni volta che percepisci molta negatività e perdi la sensazione di essere rilassata, serena, a tuo agio e fiduciosa ti stai sradicando.

se posso ti consiglio qualche esercizio di consapevolezza corporea tipo body scan, dove porti il respiro in ogni parte del corpo osservando e rilassando, qualche esercizio di grounding, o qualche passeggiata nella natura, un massaggio, lavorare sulle affermazioni 'è sicuro per me essere qui', 'sono immerso nell'abbondanza' 'esisto e sono reale e sono a mio agio nel mio corpo' o qualsiasi cosa connesso al 1 chakra, al corpo e alla sicurezza che intuitivamente ti fa stare bene.


  • Notte, Frèyja e Boethiah piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#4 jericho

jericho

    93

  • Utenti
  • 781 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 11:19

Eri sdraiata quando è successo?
Mi è successo più volte di avere esperienze con una totale immersione sensoriale durante la veglia, durante la meditazione o mentre leggevo ad esempio.
Solitamente è come vivere due realtà separate, ma totalmente reali. È comune, almeno per me, quando avvengono contatti con Entità Spirituali.
Di ritrovarmi con la coscienza riversata esclusivamente in quello stato invece, è successo solo da sdraiato e dopo delle invocazioni; l'ultima la settimana scorsa dopo aver portato l'energia di un Grandissimo Arcangelo dentro di me. Un energia pesante che definirei dura/densa.
È stato molto doloroso. Durante l'invocazione, avvertii che, in "astrale", il suo Nome in Ebraico marchiò il mio plesso solare e la mia Aura divenne totalmente viola. Appena mi sono sdraiato per andare a dormire, cominciai a sentire il rumore di cani sofferenti, dopodiché mi ritrovai immerso totalmente nelle mie visioni.. dopo diverse ore sentii che dovevo fare pipì :D ma quando mi alzai, il corpo sembrava fuori controllo, non comandato da me e le visioni riportavano la coscienza in quello stato, tant'è che pensai che se non mi fossi sdraiato sarai caduto in preda al dolore.
Al contrario di ciò che si può immaginare, gli Angeli possono essere tremendi e devastati, la loro presenza numinosa può essere scambiato con puro terrore.
Dipende molto dal tipo di Spirito e dalla motivazione che lo spinge ovviamente, con Raphael ad esempio, non provai nulla del genere, ma solo calma e felicità.
Una grande differenza tra Angeli ed altri tipi di entità, e che sono solitamente "oscuri" e poco chiari, nonostante la loro potenza Spirituale, hanno un modo particolare di darci messaggi e farci sentire la loro vicinanza.
Aldilà del concetto, non ho mai provato terrore nemmeno davanti a Lucifer o Astaroth che, a meno che non vengano a farci il cu*o o ad insegnarci qualcosa in particolare, risultano più sensuali.
Confrontando la tua esperienza con le mie, penso che sia energia Angelica/Celestiale ad averti spinto in quello stato.
  • Frèyja piace questo
AGLA

#5 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8291 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 11:36

A me è successo una sola volta e non è stato terrificante. Ero in un centro benessere, ero appena uscita da una serie vasche, docce, ecc, avevo indossato l'accappatoio e mi ero distesa su un lettino per bere una tisana. Il lettino era a dondolo; appena distesa, alla prima oscillazione del lettino, sono schizzata fuori, una vera e propria esperienza fuori dal corpo perchè sentivo di stare contro il soffitto, spiaccicata sul soffito e non "riuscivo a scendere". Sentivo tutto, le voci della sala, la musica, i colleghi, e  io pensavo  al mio corpo che avevo lasciato incustosito, diciamo, come un sacco vuoto, e siccome avevo su solo il costume sotto l'accappatoio, non potendo controllare le gambe, le braccia, avevo paura di fare figuracce. Facevo uno sforzo enorme per tornare dentro ma non ci riuscivo. Però, ecco, l'unica mia paura era data dal pensiero di avere un atteggiamento da sciancata davanti a tutti. :arg:

 

 

Per quanto riguarda la notte, negli ultimi due anni sto vivendo altri tipi di situazioni terrifiche che non sono in grado di controllare, ma io penso che siano la conseguenza di alcune cose che non sto affrontando di giorno, e che stanno crescendo come delle bestioline.  Più che rapimenti io li vivo come attacchi. A volte sento di essere trascinata ma non è una vera e propria esperienza fuori da corpo, o almeno, come quelle che intendo io.


  • Notte, Lunanerina e Frèyja piace questo

#6 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4984 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 11:50

No, mai successo che l'uscita sia forzata. Credo che l'unico modo per scoprire il motivo sarebbe stato capire dove sei finita, se c'era qualcosa di importante da vedere o "qualcuno" che voleva dirti qualcosa, altrimenti mi viene in mente una sorta di sbalzo di pressione, motivazioni fisiche, o se il luogo era chiaramente cupo e basso se qualcosa di te spinge in quella direzione, qualche desiderio-paura-pulsione legato a quel luogo e a quel piano, ma onestamente non so quanto quest' ultima giustifichi una uscita così "obbligata".


Il luogo sembrava una normale strada costeggiata da alberi. Visto che era buio potrebbe essere stato anche un luogo fisico perché erano circa le 4 di notte. Era un buio normale infatti, come potrebbe essere una zona parzialmente illuminata dai lampioni.
Di sentire l'impulso irresistibile di staccarmi mi era già successo, ma subirlo da svegli è allucinante.

Ciao Frèyja, quello che descrivi mi fa pensare a dei sintomi di sradicamento, dato che non riuscivi a tenerti ancorata.
Secondo me ci hai visto bene ed è lo stress, quando stai male tendi a sradicarti e a mandare tanta energia ai chakra superiori..
(Quasi tutti in situazioni di stress tendono a sradicarsi oppure ad 'attaccarsi eccessivamente alla radice' )
E questo può crearti problemi non solo nella veglia ma anche quando dormi.
Ogni volta che percepisci molta negatività e perdi la sensazione di essere rilassata, serena, a tuo agio e fiduciosa ti stai sradicando.
se posso ti consiglio qualche esercizio di consapevolezza corporea tipo body scan, dove porti il respiro in ogni parte del corpo osservando e rilassando, qualche esercizio di grounding, o qualche passeggiata nella natura, un massaggio, lavorare sulle affermazioni 'è sicuro per me essere qui', 'sono immerso nell'abbondanza' 'esisto e sono reale e sono a mio agio nel mio corpo' o qualsiasi cosa connesso al 1 chakra, al corpo e alla sicurezza che intuitivamente ti fa stare bene.


Si, benché abbia lavorato molto sul diritto ad esistere, non riesco minimamente a concepire questo mondo in termini di abbondanza.
La cosa comunque particolare è che in genere, le esperienze di sradicamento, come scrissi nell'altro thread, mi conducono a fantasie rilassanti e piacevoli per mantenere attivo il circolo vizioso. Questa non era in assoluto piacevole.
Potrei dire che in questo caso i miei io lottavano contro altri io interni o la coscienza per non farmi abbandonare il corpo. Anziché sradicarmi volevo fare l'opposto, stare ben piantata e immobile.

Eri sdraiata quando è successo?
Mi è successo più volte di avere esperienze con una totale immersione sensoriale durante la veglia, durante la meditazione o mentre leggevo ad esempio.
Solitamente è come vivere due realtà separate, ma totalmente reali. È comune, almeno per me, quando avvengono contatti con Entità Spirituali.
Di ritrovarmi con la coscienza riversata esclusivamente in quello stato invece, è successo solo da sdraiato e dopo delle invocazioni; l'ultima la settimana scorsa dopo aver portato l'energia di un Grandissimo Arcangelo dentro di me. Un energia pesante che definirei dura/densa.
È stato molto doloroso. Durante l'invocazione, avvertii che, in "astrale", il suo Nome in Ebraico marchiò il mio plesso solare e la mia Aura divenne totalmente viola. Appena mi sono sdraiato per andare a dormire, cominciai a sentire il rumore di cani sofferenti, dopodiché mi ritrovai immerso totalmente nelle mie visioni.. dopo diverse ore sentii che dovevo fare pipì :D ma quando mi alzai, il corpo sembrava fuori controllo, non comandato da me e le visioni riportavano la coscienza in quello stato, tant'è che pensai che se non mi fossi sdraiato sarai caduto in preda al dolore.
Al contrario di ciò che si può immaginare, gli Angeli possono essere tremendi e devastati, la loro presenza numinosa può essere scambiato con puro terrore.
Dipende molto dal tipo di Spirito e dalla motivazione che lo spinge ovviamente, con Raphael ad esempio, non provai nulla del genere, ma solo calma e felicità.
Una grande differenza tra Angeli ed altri tipi di entità, e che sono solitamente "oscuri" e poco chiari, nonostante la loro potenza Spirituale, hanno un modo particolare di darci messaggi e farci sentire la loro vicinanza.
Aldilà del concetto, non ho mai provato terrore nemmeno davanti a Lucifer o Astaroth che, a meno che non vengano a farci il cu*o o ad insegnarci qualcosa in particolare, risultano più sensuali.
Confrontando la tua esperienza con le mie, penso che sia energia Angelica/Celestiale ad averti spinto in quello stato.

Si ero sdraiata, e pur provando a cambiare 700 posizioni non smetteva.
Nei momenti di lotta mi percepivo in due luoghi differenti quasi contemporaneamente. Sia nel corpo che fuori. È questo che mi dava fastidio.
Solitamente con entità angeliche non ho mai avuto problemi, semmai fastidi determinati dal calore. Ma in caso fosse una cosa del genere, mi chiedo che cosa volesse. In quella strada non ho trovato nulla di interessante, ho solo capito che ero troppo stanca per volare. I sogni successivi non li ricordo nemmeno. La sensazione che ci fosse qualcosa oltre a me in camera era comunque molto forte.
Ieri ho chiesto una cosa in effetti.
Ho chiesto di poter comprendere il mio karma negativo in modo da potermi liberare della negatività presente adesso. Capire e ricordare il mio passato. Ma non saprei come collegare le due cose, se non proprio vagamente.
  • Cthulhu, Lamia, occhibianchi e un altro piace questo

#7 jericho

jericho

    93

  • Utenti
  • 781 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 01:40

Può essere dura ma, è fondamentale non lottare dopo aver fatto richieste/patti con la realtà. Questo per facilitare entrambi.
Sono sicuro che avrai le risposte che cerchi tramite sincronicità o altri eventi nei prossimi giorni.
C'è un Angelo che ho trovato dolce e fantastico, aiuta a superare le paure e trovare la pace interiore. Non risolve i problemi, ma vederli in altre prospettive fornisce una marcia in più. Si chiama Tofiel, la sua energia è marziana (Geburah/Camael) ed il suo nome significa Contentezza di Dio.
Se hai già affinità con Loro o se hai già raggiunto la conversazione con l'HGA, è molto semplice da chiamare, anche perché non ha un vero e proprio Sigillo. La sua energia bianca crea felicità! Ed è molto sottile e leggero rispetto ai Geni di Mercurio (Shem) o gli Arcangeli.
Non è un Angelo molto conosciuto, proviene dalle 42 Lettere della Creazione.

Ad ogni modo, io interpreterei come se, per un qualsiasi motivo (pesantezza nel volo), non sei attualmente pronta ad imbarcarti e fare luce in qualcosa che è, fondamentalmente, oscuro.
"Vedo" il Karma come qualcosa più simile concettualmente al Wyrd, una grande rete di eventi che si lega alla nostra vera Volontà.
A livello Cabalistico, io credo che sia la connessione che passa da Keter a Tipheret, ovviamente passando per quello che è l'abisso. Qualcosa di assai complesso e molto duro da scoprire e affrontare.
Mentre scrivevo il post ho avuto un déjà vu, come se io avessi già scritto tutto ciò. Non lo scrivo per avvalorare la mia tesi, perché è superficiale e solo tu puoi sapere certe cose, è stato però interessante.
  • Frèyja piace questo
AGLA

#8 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3388 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 02:04

Io sperimento uscite consapevoli solo dopo l'addormentamento e di uscite "forzate" non ne ricordo al momento. A parte una sera quando sentii che qualcuno da dietro sembrava volermi spingere fuori dal corpo, pare fosse ad opera di una vittima dell'olocausto o comunque di qualcuno a cui era stato fatto molto del male.

Freyja ma perché non volevi lasciarti andare nell'uscire?

Volevo fare anche un'osservazione sugli Angeli: quando si manifestano non destano mai sensazioni negative, né disagio, né paura, né terrore o simili. Mai. E certo non portano in luoghi tetri e bui per far sperimentare chissà cosa.
L'unica è che bisogna essere brutta gente per tremare davanti ad un Angelo o comunque per averne paura. Perché vuol dire che siamo totalmente immersi nell'oscurità per avere paura della Luce. Ma non mi sembra il caso di Freyja, a occhio 😉
Non si tratta certo di Angeli quelli che ti fanno provare certe sensazioni negative ( a meno che, ripeto, siamo noi nel buio spirituale ) anzi si...saranno anche Angeli...ma caduti....
Che sanno sì ben cammuffarsi in Angeli di luce, è ovvio che se io mi do al diavolo un Angelo di Dio non verrà mai da me se non per ammonirmi o castigarmi.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#9 jericho

jericho

    93

  • Utenti
  • 781 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 02:16

Vai contro all'idea di migliaia di anni di Angelologia, che chiama Angeli anche per distruggere nemici, e portare ricchezza. Non contro di me e la mia idea.
Non commento la seconda parte, sarà Dio a giudicare ;)
Chiudo l'OT
AGLA

#10 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3388 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 02:28

Vai contro all'idea di migliaia di anni di Angelologia, che chiama Angeli anche per distruggere nemici, e portare ricchezza. Non contro di me e la mia idea.
Non commento la seconda parte, sarà Dio a giudicare ;)
Chiudo l'OT

Non ho alcun interesse ad andare contro di te...ma sono contraria alla tua idea.
Agli Angeli non interessa portare ricchezza materiale bensì spirituale.
E non stanno ai nostri comandi, ma ai comandi di Dio.
Si è vero che distruggono anche nemici, ma i nemici di Cristo, non i nostri nemici secondo le nostre brame.

Sono d'accordo, sarà Dio a giudicare. 😉Chiudo anche io l'OT ☺

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#11 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3063 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 03:56

Il luogo sembrava una normale strada costeggiata da alberi. Visto che era buio potrebbe essere stato anche un luogo fisico perché erano circa le 4 di notte. Era un buio normale infatti, come potrebbe essere una zona parzialmente illuminata dai lampioni.
Di sentire l'impulso irresistibile di staccarmi mi era già successo, ma subirlo da svegli è allucinante.

Si, benché abbia lavorato molto sul diritto ad esistere, non riesco minimamente a concepire questo mondo in termini di abbondanza.
La cosa comunque particolare è che in genere, le esperienze di sradicamento, come scrissi nell'altro thread, mi conducono a fantasie rilassanti e piacevoli per mantenere attivo il circolo vizioso. Questa non era in assoluto piacevole.
Potrei dire che in questo caso i miei io lottavano contro altri io interni o la coscienza per non farmi abbandonare il corpo. Anziché sradicarmi volevo fare l'opposto, stare ben piantata e immobile.

Si ero sdraiata, e pur provando a cambiare 700 posizioni non smetteva.
Nei momenti di lotta mi percepivo in due luoghi differenti quasi contemporaneamente. Sia nel corpo che fuori. È questo che mi dava fastidio.
Solitamente con entità angeliche non ho mai avuto problemi, semmai fastidi determinati dal calore. Ma in caso fosse una cosa del genere, mi chiedo che cosa volesse. In quella strada non ho trovato nulla di interessante, ho solo capito che ero troppo stanca per volare. I sogni successivi non li ricordo nemmeno. La sensazione che ci fosse qualcosa oltre a me in camera era comunque molto forte.
Ieri ho chiesto una cosa in effetti.
Ho chiesto di poter comprendere il mio karma negativo in modo da potermi liberare della negatività presente adesso. Capire e ricordare il mio passato. Ma non saprei come collegare le due cose, se non proprio vagamente.

 

Diciamo che ognuno di noi  ha almeno un 'tallone d'achille' energetico, almeno un chakra un po' più debole degli altri che quando si è stressati va fuori fase..

Come abbiamo un corpo fisico con le sue particolarità abbiamo anche un corpo energetico strutturato in una determinata maniera. Fortunatamente è molto più modificabile del corpo fisico e può guarire velocemente.

Poi sei stai lavorando sul tuo karma stai già lavorando sul 1 chakra, non riuscire ad accettare la situazione in cui si è (dopo averla accettata, entrandoci completamente dentro, la si riesce a modificare) è probabilmente indice di un blocco.

Ti lascio un link di una lezione di yoga per ribilanciare muladhara, di una delle mie insegnanti preferite online di kundalini yoga, Dawn Rabey, la lezione la puoi seguire gratuitamente online guardandola dal link senza registrarti.

https://www.doyogawi...oga-root-chakra

 

Non so cosa può essere successo durante la notte che hai descritto io ipotizzo che potresti essere stata strapazzata da un entità bassa che si è approfittata del tuo stato di stress e disconnessione.. Una persona che lavora su di sè, evoluta, è un faro di luce molto appetibile per tante creature..  Però potrebbe anche essere stato altro, come dice Jericho potrebbe essere stata una risposta alla tua domanda che però non eri in quel momento in grado di accogliere. 

 

Comunque ti consiglio di tornare a lavorare sul 1 chakra rinforzandolo con yoga, grounding, body scan, training autogeno,etc, e vedrai che stimolandolo e rinforzandolo arriveranno le risposte che stai cercando, che risiedono proprio nelle tue radici.


  • Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#12 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4984 messaggi

Inviato 13 maggio 2019 - 04:59

Può essere dura ma, è fondamentale non lottare dopo aver fatto richieste/patti con la realtà. Questo per facilitare entrambi.
Sono sicuro che avrai le risposte che cerchi tramite sincronicità o altri eventi nei prossimi giorni.
C'è un Angelo che ho trovato dolce e fantastico, aiuta a superare le paure e trovare la pace interiore. Non risolve i problemi, ma vederli in altre prospettive fornisce una marcia in più. Si chiama Tofiel, la sua energia è marziana (Geburah/Camael) ed il suo nome significa Contentezza di Dio.
Se hai già affinità con Loro o se hai già raggiunto la conversazione con l'HGA, è molto semplice da chiamare, anche perché non ha un vero e proprio Sigillo. La sua energia bianca crea felicità! Ed è molto sottile e leggero rispetto ai Geni di Mercurio (Shem) o gli Arcangeli.
Non è un Angelo molto conosciuto, proviene dalle 42 Lettere della Creazione.
Ad ogni modo, io interpreterei come se, per un qualsiasi motivo (pesantezza nel volo), non sei attualmente pronta ad imbarcarti e fare luce in qualcosa che è, fondamentalmente, oscuro.
"Vedo" il Karma come qualcosa più simile concettualmente al Wyrd, una grande rete di eventi che si lega alla nostra vera Volontà.
A livello Cabalistico, io credo che sia la connessione che passa da Keter a Tipheret, ovviamente passando per quello che è l'abisso. Qualcosa di assai complesso e molto duro da scoprire e affrontare.
Mentre scrivevo il post ho avuto un déjà vu, come se io avessi già scritto tutto ciò. Non lo scrivo per avvalorare la mia tesi, perché è superficiale e solo tu puoi sapere certe cose, è stato però interessante.

 
In genere ho dei grossi problemi a ricondurre certi avvenimenti alle mie richieste. Sono il tipo di persona che ha bisogno di un collegamento inequivocabile, altrimenti non faccio connessioni. Credo mi manchi un po' di fede nell'essere ascoltata o esaudita.
Pur rifuggendo le spiegazioni più schematiche/dualistiche, riconosco, come ho già scritto altrove (proprio ieri), che l'insegnamento debba passare anche dalla durezza o il terrore certe volte.
Non sono un tipo che viene facilmente sedotto, quindi l'unico modo per obbligarmi a uscire è essere o molto buoni o molto cattivi. E questo, a seconda della necessità, può esserlo sia un angelo che un diavolo.
Quindi sono aperta anche alla tua spiegazione.
Non avevo alcun sentore di cattiveria in quello che percepivo, cioè non ho sentito di essere in pericolo, era più qualcosa con cui non avevo la minima intenzione di confrontarmi ma emanava una potenza straordinaria, tanto da farmi perdere il controllo anche con le barriere tipiche della veglia. Se dovessi dirti che tipo di energia avvertivo ti direi né demoniaca né angelica. Non era né buona né cattiva, solo molto forte.
 

Io sperimento uscite consapevoli solo dopo l'addormentamento e di uscite "forzate" non ne ricordo al momento. A parte una sera quando sentii che qualcuno da dietro sembrava volermi spingere fuori dal corpo, pare fosse ad opera di una vittima dell'olocausto o comunque di qualcuno a cui era stato fatto molto del male.
Freyja ma perché non volevi lasciarti andare nell'uscire?
Volevo fare anche un'osservazione sugli Angeli: quando si manifestano non destano mai sensazioni negative, né disagio, né paura, né terrore o simili. Mai. E certo non portano in luoghi tetri e bui per far sperimentare chissà cosa.
L'unica è che bisogna essere brutta gente per tremare davanti ad un Angelo o comunque per averne paura. Perché vuol dire che siamo totalmente immersi nell'oscurità per avere paura della Luce. Ma non mi sembra il caso di Freyja, a occhio
Non si tratta certo di Angeli quelli che ti fanno provare certe sensazioni negative ( a meno che, ripeto, siamo noi nel buio spirituale ) anzi si...saranno anche Angeli...ma caduti....
Che sanno sì ben cammuffarsi in Angeli di luce, è ovvio che se io mi do al diavolo un Angelo di Dio non verrà mai da me se non per ammonirmi o castigarmi.

Non volevo staccarmi perché c'era qualcosa di cui avevo paura intorno a me.

  

Diciamo che ognuno di noi  ha almeno un 'tallone d'achille' energetico, almeno un chakra un po' più debole degli altri che quando si è stressati va fuori fase..
Come abbiamo un corpo fisico con le sue particolarità abbiamo anche un corpo energetico strutturato in una determinata maniera. Fortunatamente è molto più modificabile del corpo fisico e può guarire velocemente.
Poi sei stai lavorando sul tuo karma stai già lavorando sul 1 chakra, non riuscire ad accettare la situazione in cui si è (dopo averla accettata, entrandoci completamente dentro, la si riesce a modificare) è probabilmente indice di un blocco.
Ti lascio un link di una lezione di yoga per ribilanciare muladhara, di una delle mie insegnanti preferite online di kundalini yoga, Dawn Rabey, la lezione la puoi seguire gratuitamente online guardandola dal link senza registrarti.
https://www.doyogawi...oga-root-chakra
 
Non so cosa può essere successo durante la notte che hai descritto io ipotizzo che potresti essere stata strapazzata da un entità bassa che si è approfittata del tuo stato di stress e disconnessione.. Una persona che lavora su di sè, evoluta, è un faro di luce molto appetibile per tante creature..  Però potrebbe anche essere stato altro, come dice Jericho potrebbe essere stata una risposta alla tua domanda che però non eri in quel momento in grado di accogliere. 
 
Comunque ti consiglio di tornare a lavorare sul 1 chakra rinforzandolo con yoga, grounding, body scan, training autogeno,etc, e vedrai che stimolandolo e rinforzandolo arriveranno le risposte che stai cercando, che risiedono proprio nelle tue radici.


Grazie Lamia, appena posso mi ci dedico.
  • Lamia e jericho piace questo

#13 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2692 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 09:00

Noto che le esperienze particolari si verificano sempre da sdraiato (anche a me è successo così) non so dirvi perché ma nella posizione del loto non ho mai avuto questo tipo di esperienze.

Boh... 


  • Lunanerina piace questo

#14 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8291 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 09:23

Noto che le esperienze particolari si verificano sempre da sdraiato (anche a me è successo così) non so dirvi perché ma nella posizione del loto non ho mai avuto questo tipo di esperienze.

Boh... 

Secondo me c'è qualcosa di fisiologico legato a questo tipo di esperienze; io, su di me, ho notato che la sensazione che sento nella testa al momento dell'uscita fuori da corpo è identica a quella che provo quando, dopo aver bevuto alcolici, mi metto sdraiata e sento girare tutto; se sto in piedi, cammino, corro, guido, non sento niente, ma quando mi sdraio si capovolge il mondo.

 

E' una sensazione legata, credo,  al movimento dei famosi otoliti, che in condizioni normali non percepiamo, ma in stati particolari, percepiano e ne viviamo le conseguenze; sentiamo amplificati alcuni segnali provenienti dal corpo. Io so precisamente come muovere la testa per provocarmi una cosa del genere, ora. Da sdraiata. In altre posizioni non ci riesco.



#15 jericho

jericho

    93

  • Utenti
  • 781 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 11:22


In genere ho dei grossi problemi a ricondurre certi avvenimenti alle mie richieste. Sono il tipo di persona che ha bisogno di un collegamento inequivocabile, altrimenti non faccio connessioni. Credo mi manchi un po' di fede nell'essere ascoltata o esaudita.
Pur rifuggendo le spiegazioni più schematiche/dualistiche, riconosco, come ho già scritto altrove (proprio ieri), che l'insegnamento debba passare anche dalla durezza o il terrore certe volte.
Non sono un tipo che viene facilmente sedotto, quindi l'unico modo per obbligarmi a uscire è essere o molto buoni o molto cattivi. E questo, a seconda della necessità, può esserlo sia un angelo che un diavolo.
Quindi sono aperta anche alla tua spiegazione.
Non avevo alcun sentore di cattiveria in quello che percepivo, cioè non ho sentito di essere in pericolo, era più qualcosa con cui non avevo la minima intenzione di confrontarmi ma emanava una potenza straordinaria, tanto da farmi perdere il controllo anche con le barriere tipiche della veglia. Se dovessi dirti che tipo di energia avvertivo ti direi né demoniaca né angelica. Non era né buona né cattiva, solo molto forte.
Non volevo staccarmi perché c'era qualcosa di cui avevo paura intorno a me.


Grazie Lamia, appena posso mi ci dedico.


Bene e male sono abbastanza relativi dal mio punto di vista, un punto di vista Magick che non mi aspetto che sia condiviso. I termini Angelico e Demoniaco portano - volenti o nolenti - con sé attribuzione di carattere Religioso.
Un Angelo può fare del "male" ed un Demone può fare del "bene". È un argomento che non piace a chi confonde la piena fiducia in uno o più idoli con la Fede (Virtù), o per chi ha paura di riconoscere l'oscurità della sua Anima e preferisce delegare responsabilità.
"Brutta Gente" (cit. lunanerina) e chi non* trema di fronte ad Af, Mashhit, Hemah e altri Angeli e Arcangeli del Giudizio e della Punizione - a meno che non crede di essere più vicino a Dio di quanto lo fosse Mosè. Non chi trova Dio "all'inferno"! e per rispetto di ciò che assolutamente non conoscete e che assolutamente, non vi conosce, scegliete con attenzione le vostre parole.
Io riconosco la Loro energia con attribuzione come Celestiale o Ctonia, più che buono o cattivo o Angelico e Demoniaco, designando così la loro provenienza. Per quanto possibile.
A livello pratico è una sorta di odore per me, entrambi bellissimi in quanto i "Caduti" mi hanno sempre dato tanto Amore conducendomi a Dio, inoltre, gli Spiriti con una grandissima energia che non sono Celestiali, sembra che preferiscano essere conosciuti, risultando così più diretti, ma non per questo meno intensi e travolgenti.
Oltre ai consigli di Lamia per una salute Spirituale (che ringrazio, gli ho trovati interessanti!) è consigliato prima di ogni contatto, (per eliminare il dubbio di ritrovarsi altro tra i piedi) imparare a bandire noi stessi l'area di lavoro, con un semplice lbrp e specifiche meditazione ad esempio, anche passare attraverso l'Arcangelo Raziel penso che sia fondamentale quando parliamo di Angeli. Questo serve a noi ovviamente, non a Loro.
Non penso che un entità di infimo livello possa portare "fuori dal corpo" una persona evoluta come ritengo che tu sia, Freyja, per questo motivo non mi è minimamente passata per la testa questa ipotesi.
Inoltre le entità parassite del basso Astrale, hanno un modus operandi che ritengo di conoscere bene. Prima di riuscire a prendere il controllo dei corpi energetici, necessitano di diverso tempo! I vermi crescono bene nella cacca, mica nell'oro! Haha :D
Io penso che, se chiediamo di comprendere qualcosa di doloroso e oscuro, e l'oscurità ed il dolore sono una parte di noi, gli Angeli, ci aiuteranno anche in questo.
Possiamo non essere pronti per affrontare il buio dell'Anima, magari sviluppando prima qualità e virtù che già possediamo come esseri umani, la fede che ci allontana dalla paura e altri limiti egoici potrebbe essere un esempio, o magari, non si è proprio tenuti a farlo, ciò non renderà ne migliori ne peggiori. Solo onesti.
Ti capisco comunque.. pensavo dopo l'evento precedentemente raccontato, di quanto bisogna lottare per superare ogni limite e a come mi sento fortunato ad aver avuto queste grazie da parte di Dio.
Sono convinto che riuscirai a fare tutto! :)


@Emanuele
Di esperienze davvero importanti ne ho avute in tutte le posizioni, la differenza che ho voluto sottolineare chiedendole se fosse in quel momento sdraiata, non riguarda la totale immersione sensoriale e l'intensità dell'evento, ma la sensazione di vivere due realtà separate, tipica ma non esclusiva nei contatti (che siano parti dell'inconscio o non, non mi interessa). In effetti, solo da sdraiato ho dimenticato questa "dimensione" fisica.
Le motivazioni potrebbero essere tante.. non saprei rispondere a questa curiosità. Pensavo a qualcosa relativo alla pressione o ai riflessi involontari che ci mantengono ancorati.
La posizione della Morte di Austin Osman Spare, che utilizzava per, appunto, mettere a tacere il corpo fisico e entrare nel subconscio, è sdraiati in posizione supina.
"Linko" l'immagine:

https://66.media.tum...1ty40gb_500.jpg

Qua una spiegazione di tale postura, che, mal grado ciò che si trova in rete, ovvero che bisogna stare in piedi fino all'esaurimento :bb: avviene da sdraiati:

http://www.thekitesc...-death-posture/
  • Emanuele, silvya, malia e 2 altri piace questo
AGLA

#16 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2692 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 11:23

Secondo me c'è qualcosa di fisiologico legato a questo tipo di esperienze; io, su di me, ho notato che la sensazione che sento nella testa al momento dell'uscita fuori da corpo è identica a quella che provo quando, dopo aver bevuto alcolici, mi metto sdraiata e sento girare tutto; se sto in piedi, cammino, corro, guido, non sento niente, ma quando mi sdraio si capovolge il mondo.

 

E' una sensazione legata, credo,  al movimento dei famosi otoliti, che in condizioni normali non percepiamo, ma in stati particolari, percepiano e ne viviamo le conseguenze; sentiamo amplificati alcuni segnali provenienti dal corpo. Io so precisamente come muovere la testa per provocarmi una cosa del genere, ora. Da sdraiata. In altre posizioni non ci riesco.

 

Il giramento della testa a me viene solo quando ho un sonno pazzesco altrimenti no.

Le sensazioni che ho provato durante l'esperienza onirica è stato un fischio nelle orecchie che diventava sempre più acuto fino a sparire per poi sentire subito dopo un colpo tipo quando sbatti un martello in un cassetto di legno. 



#17 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8291 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 12:17

Probabilmenta la posizione supina è quella più vicina ad una situazione di deprivazione sensoriale.


  • jericho piace questo

#18 Emanuele

Emanuele

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2692 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 12:19

Bene e male sono abbastanza relativi dal mio punto di vista, un punto di vista Magick che non mi aspetto che sia condiviso. I termini Angelico e Demoniaco portano - volenti o nolenti - con sé attribuzione di carattere Religioso.
Un Angelo può fare del "male" ed un Demone può fare del "bene". È un argomento che non piace a chi confonde la piena fiducia in uno o più idoli con la Fede (Virtù), o per chi ha paura di riconoscere l'oscurità della sua Anima e preferisce delegare responsabilità.
"Brutta Gente" (cit. lunanerina) e chi non* trema di fronte ad Af, Mashhit, Hemah e altri Angeli e Arcangeli del Giudizio e della Punizione - a meno che non crede di essere più vicino a Dio di quanto lo fosse Mosè. Non chi trova Dio "all'inferno"! e per rispetto di ciò che assolutamente non conoscete e che assolutamente, non vi conosce, scegliete con attenzione le vostre parole.
Io riconosco la Loro energia con attribuzione come Celestiale o Ctonia, più che buono o cattivo o Angelico e Demoniaco, designando così la loro provenienza. Per quanto possibile.
A livello pratico è una sorta di odore per me, entrambi bellissimi in quanto i "Caduti" mi hanno sempre dato tanto Amore conducendomi a Dio, inoltre, gli Spiriti con una grandissima energia che non sono Celestiali, sembra che preferiscano essere conosciuti, risultando così più diretti, ma non per questo meno intensi e travolgenti.
Oltre ai consigli di Lamia per una salute Spirituale (che ringrazio, gli ho trovati interessanti!) è consigliato prima di ogni contatto, (per eliminare il dubbio di ritrovarsi altro tra i piedi) imparare a bandire noi stessi l'area di lavoro, con un semplice lbrp e specifiche meditazione ad esempio, anche passare attraverso l'Arcangelo Raziel penso che sia fondamentale quando parliamo di Angeli. Questo serve a noi ovviamente, non a Loro.
Non penso che un entità di infimo livello possa portare "fuori dal corpo" una persona evoluta come ritengo che tu sia, Freyja, per questo motivo non mi è minimamente passata per la testa questa ipotesi.
Inoltre le entità parassite del basso Astrale, hanno un modus operandi che ritengo di conoscere bene. Prima di riuscire a prendere il controllo dei corpi energetici, necessitano di diverso tempo! I vermi crescono bene nella cacca, mica nell'oro! Haha :D
Io penso che, se chiediamo di comprendere qualcosa di doloroso e oscuro, e l'oscurità ed il dolore sono una parte di noi, gli Angeli, ci aiuteranno anche in questo.
Possiamo non essere pronti per affrontare il buio dell'Anima, magari sviluppando prima qualità e virtù che già possediamo come esseri umani, la fede che ci allontana dalla paura e altri limiti egoici potrebbe essere un esempio, o magari, non si è proprio tenuti a farlo, ciò non renderà ne migliori ne peggiori. Solo onesti.
Ti capisco comunque.. pensavo dopo l'evento precedentemente raccontato, di quanto bisogna lottare per superare ogni limite e a come mi sento fortunato ad aver avuto queste grazie da parte di Dio.
Sono convinto che riuscirai a fare tutto! :)


@Emanuele
Di esperienze davvero importanti ne ho avute in tutte le posizioni, la differenza che ho voluto sottolineare chiedendole se fosse in quel momento sdraiata, non riguarda la totale immersione sensoriale e l'intensità dell'evento, ma la sensazione di vivere due realtà separate, tipica ma non esclusiva nei contatti (che siano parti dell'inconscio o non, non mi interessa). In effetti, solo da sdraiato ho dimenticato questa "dimensione" fisica.
Le motivazioni potrebbero essere tante.. non saprei rispondere a questa curiosità. Pensavo a qualcosa relativo alla pressione o ai riflessi involontari che ci mantengono ancorati.
La posizione della Morte di Austin Osman Spare, che utilizzava per, appunto, mettere a tacere il corpo fisico e entrare nel subconscio, è sdraiati in posizione supina.
"Linko" l'immagine:

https://66.media.tum...1ty40gb_500.jpg

Qua una spiegazione di tale postura, che, mal grado ciò che si trova in rete, ovvero che bisogna stare in piedi fino all'esaurimento :bb: avviene da sdraiati:

http://www.thekitesc...-death-posture/

 

Bello e fin troppo reale. Niente è nessuno può essere buono o cattivo a livello assoluto. L'esistenza al suo interno contempla la scelta. Ed una scelta per quanto ragionata al suo interno ha entrambi i lati del positivo e negativo.


  • jericho piace questo

#19 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 3063 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 12:30

Bene e male sono abbastanza relativi dal mio punto di vista, un punto di vista Magick che non mi aspetto che sia condiviso. I termini Angelico e Demoniaco portano - volenti o nolenti - con sé attribuzione di carattere Religioso.
Un Angelo può fare del "male" ed un Demone può fare del "bene". È un argomento che non piace a chi confonde la piena fiducia in uno o più idoli con la Fede (Virtù), o per chi ha paura di riconoscere l'oscurità della sua Anima e preferisce delegare responsabilità.
"Brutta Gente" (cit. lunanerina) e chi non* trema di fronte ad Af, Mashhit, Hemah e altri Angeli e Arcangeli del Giudizio e della Punizione - a meno che non crede di essere più vicino a Dio di quanto lo fosse Mosè. Non chi trova Dio "all'inferno"! e per rispetto di ciò che assolutamente non conoscete e che assolutamente, non vi conosce, scegliete con attenzione le vostre parole.
Io riconosco la Loro energia con attribuzione come Celestiale o Ctonia, più che buono o cattivo o Angelico e Demoniaco, designando così la loro provenienza. Per quanto possibile.
A livello pratico è una sorta di odore per me, entrambi bellissimi in quanto i "Caduti" mi hanno sempre dato tanto Amore conducendomi a Dio, inoltre, gli Spiriti con una grandissima energia che non sono Celestiali, sembra che preferiscano essere conosciuti, risultando così più diretti, ma non per questo meno intensi e travolgenti.
Oltre ai consigli di Lamia per una salute Spirituale (che ringrazio, gli ho trovati interessanti!) è consigliato prima di ogni contatto, (per eliminare il dubbio di ritrovarsi altro tra i piedi) imparare a bandire noi stessi l'area di lavoro, con un semplice lbrp e specifiche meditazione ad esempio, anche passare attraverso l'Arcangelo Raziel penso che sia fondamentale quando parliamo di Angeli. Questo serve a noi ovviamente, non a Loro.
Non penso che un entità di infimo livello possa portare "fuori dal corpo" una persona evoluta come ritengo che tu sia, Freyja, per questo motivo non mi è minimamente passata per la testa questa ipotesi.
Inoltre le entità parassite del basso Astrale, hanno un modus operandi che ritengo di conoscere bene. Prima di riuscire a prendere il controllo dei corpi energetici, necessitano di diverso tempo! I vermi crescono bene nella cacca, mica nell'oro! Haha :D
Io penso che, se chiediamo di comprendere qualcosa di doloroso e oscuro, e l'oscurità ed il dolore sono una parte di noi, gli Angeli, ci aiuteranno anche in questo.
Possiamo non essere pronti per affrontare il buio dell'Anima, magari sviluppando prima qualità e virtù che già possediamo come esseri umani, la fede che ci allontana dalla paura e altri limiti egoici potrebbe essere un esempio, o magari, non si è proprio tenuti a farlo, ciò non renderà ne migliori ne peggiori. Solo onesti.
Ti capisco comunque.. pensavo dopo l'evento precedentemente raccontato, di quanto bisogna lottare per superare ogni limite e a come mi sento fortunato ad aver avuto queste grazie da parte di Dio.
Sono convinto che riuscirai a fare tutto! :)


@Emanuele
Di esperienze davvero importanti ne ho avute in tutte le posizioni, la differenza che ho voluto sottolineare chiedendole se fosse in quel momento sdraiata, non riguarda la totale immersione sensoriale e l'intensità dell'evento, ma la sensazione di vivere due realtà separate, tipica ma non esclusiva nei contatti (che siano parti dell'inconscio o non, non mi interessa). In effetti, solo da sdraiato ho dimenticato questa "dimensione" fisica.
Le motivazioni potrebbero essere tante.. non saprei rispondere a questa curiosità. Pensavo a qualcosa relativo alla pressione o ai riflessi involontari che ci mantengono ancorati.
La posizione della Morte di Austin Osman Spare, che utilizzava per, appunto, mettere a tacere il corpo fisico e entrare nel subconscio, è sdraiati in posizione supina.
"Linko" l'immagine:

https://66.media.tum...1ty40gb_500.jpg

Qua una spiegazione di tale postura, che, mal grado ciò che si trova in rete, ovvero che bisogna stare in piedi fino all'esaurimento :bb: avviene da sdraiati:

http://www.thekitesc...-death-posture/

 

grazie a te Jericho, leggo anche io con grande interesse i tuoi interventi anche se alcuni termini non li conosco, come ad esempio Ibrp, cos'è? 

 

comunque secondo me disconnettere il chakra della base per quanto si possa essere evoluti mette a rischio di essere strapazzati, anche perché essendo più evoluti si è molto più visibili sui piani sottili.. la luce attira un sacco di mosconi, questo accade nella veglia e accade anche di notte. è vero che più si è evoluti più si attirano spiriti luminosi e affini, ma non si è automaticamente sempre salvi da attacchi.

a me è capitato di subire una sorta di attacco durante un'uscita dal corpo e non è stato piacevole, in quel caso non volevo uscire ma era come se fossi attirata e succhiata verso l'alto da qualcosa che mi 'arpionava' e 'feriva' a livello energetico come se avesse degli artigli o dei denti. sono riuscita a non uscire del tutto, a rientrare e riancorarmi al corpo ma è stato davvero spiacevole!

 

 

comunque Frèjya mentre scrivevo questo post ho trovato questa citazione di Aivhanov, che forse può esserti d'aiuto durante questo periodo di contrazione. 

"Voi avete la tendenza a considerare gli ostacoli, le prove e i dispiaceri come dei nemici che non avrebbero il diritto di attaccarvi. Ebbene, ricredetevi: ne hanno il diritto. Bisogna dunque accettare i loro attacchi, sapendo che, anche se per un certo periodo vi sentirete deboli e scoraggiati, in seguito molte cose andranno meglio. Ed è vero: dopo un momento di debolezza in cui perdete ogni coraggio, ritrovate nuovamente delle energie straordinarie. Da dove sono venute quelle energie? È lo scoraggiamento che ve le ha portate, proprio così. Naturalmente, occorre essere prudenti e vigilare affinché quello scoraggiamento non sia più forte di voi, non vi trascini con sé come un torrente, e non finisca per sommergervi. Accettatelo come qualcosa di inevitabile, continuando però a sorvegliarvi"

 

E mi è anche venuto in mente il ching L'Oscuramento della Luce, ti riporto il link con la spiegazione di questo ching

http://www.azionetra...ra-resta-saldo/

 

 

Dopo un po' che si accumula l'energia nella 'pentola a pressione' si ha un rilascio e una conseguente espansione..

Probabilmente tra poco arriverai ad un apice e finirà questa fase di contrattura, avrai un rilascio e ti sentirai meglio..


  • Cthulhu e jericho piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#20 Frèyja

Frèyja

    Omnia ab uno

  • Utenti
  • 4984 messaggi

Inviato 14 maggio 2019 - 12:44

Bene e male sono abbastanza relativi dal mio punto di vista, un punto di vista Magick che non mi aspetto che sia condiviso. I termini Angelico e Demoniaco portano - volenti o nolenti - con sé attribuzione di carattere Religioso.
Un Angelo può fare del "male" ed un Demone può fare del "bene". È un argomento che non piace a chi confonde la piena fiducia in uno o più idoli con la Fede (Virtù), o per chi ha paura di riconoscere l'oscurità della sua Anima e preferisce delegare responsabilità.
"Brutta Gente" (cit. lunanerina) e chi non* trema di fronte ad Af, Mashhit, Hemah e altri Angeli e Arcangeli del Giudizio e della Punizione - a meno che non crede di essere più vicino a Dio di quanto lo fosse Mosè. Non chi trova Dio "all'inferno"! e per rispetto di ciò che assolutamente non conoscete e che assolutamente, non vi conosce, scegliete con attenzione le vostre parole.
Io riconosco la Loro energia con attribuzione come Celestiale o Ctonia, più che buono o cattivo o Angelico e Demoniaco, designando così la loro provenienza. Per quanto possibile.
A livello pratico è una sorta di odore per me, entrambi bellissimi in quanto i "Caduti" mi hanno sempre dato tanto Amore conducendomi a Dio, inoltre, gli Spiriti con una grandissima energia che non sono Celestiali, sembra che preferiscano essere conosciuti, risultando così più diretti, ma non per questo meno intensi e travolgenti.
Oltre ai consigli di Lamia per una salute Spirituale (che ringrazio, gli ho trovati interessanti!) è consigliato prima di ogni contatto, (per eliminare il dubbio di ritrovarsi altro tra i piedi) imparare a bandire noi stessi l'area di lavoro, con un semplice lbrp e specifiche meditazione ad esempio, anche passare attraverso l'Arcangelo Raziel penso che sia fondamentale quando parliamo di Angeli. Questo serve a noi ovviamente, non a Loro.
Non penso che un entità di infimo livello possa portare "fuori dal corpo" una persona evoluta come ritengo che tu sia, Freyja, per questo motivo non mi è minimamente passata per la testa questa ipotesi.
Inoltre le entità parassite del basso Astrale, hanno un modus operandi che ritengo di conoscere bene. Prima di riuscire a prendere il controllo dei corpi energetici, necessitano di diverso tempo! I vermi crescono bene nella cacca, mica nell'oro! Haha :D
Io penso che, se chiediamo di comprendere qualcosa di doloroso e oscuro, e l'oscurità ed il dolore sono una parte di noi, gli Angeli, ci aiuteranno anche in questo.
Possiamo non essere pronti per affrontare il buio dell'Anima, magari sviluppando prima qualità e virtù che già possediamo come esseri umani, la fede che ci allontana dalla paura e altri limiti egoici potrebbe essere un esempio, o magari, non si è proprio tenuti a farlo, ciò non renderà ne migliori ne peggiori. Solo onesti.
Ti capisco comunque.. pensavo dopo l'evento precedentemente raccontato, di quanto bisogna lottare per superare ogni limite e a come mi sento fortunato ad aver avuto queste grazie da parte di Dio.
Sono convinto che riuscirai a fare tutto! :)
@Emanuele
Di esperienze davvero importanti ne ho avute in tutte le posizioni, la differenza che ho voluto sottolineare chiedendole se fosse in quel momento sdraiata, non riguarda la totale immersione sensoriale e l'intensità dell'evento, ma la sensazione di vivere due realtà separate, tipica ma non esclusiva nei contatti (che siano parti dell'inconscio o non, non mi interessa). In effetti, solo da sdraiato ho dimenticato questa "dimensione" fisica.
Le motivazioni potrebbero essere tante.. non saprei rispondere a questa curiosità. Pensavo a qualcosa relativo alla pressione o ai riflessi involontari che ci mantengono ancorati.
La posizione della Morte di Austin Osman Spare, che utilizzava per, appunto, mettere a tacere il corpo fisico e entrare nel subconscio, è sdraiati in posizione supina.
"Linko" l'immagine:https://66.media.tum...1ty40gb_500.jpg
Qua una spiegazione di tale postura, che, mal grado ciò che si trova in rete, ovvero che bisogna stare in piedi fino all'esaurimento :bb: avviene da sdraiati:http://www.thekitesc...-death-posture/


Credo che molte considerazioni e dubbi in tal senso possano scaturire soltanto da un umile riflessione sulla propria interiorità.
Non me la sento di escludere a priori che un angelo possa in qualche modo punirmi o biasimarmi per qualcosa, dal momento che sono lungi dall'essere perfetta e quel carico di energia negativa di cui parlavo è essenzialmente mia responsabilità.
Viste le mie pratiche e la potenza che sprigionava non mi sento di escluderlo.
Una ulteriore riflessione la posso fare ricordando un episodio di qualche anno fa in cui, nel dormiveglia, venni volontariamente a contatto con un "demone " che girava intorno a una ragazza che stavo valutando a livello sottile. Ebbe il mio permesso di entrare nel mio corpo, ma fu un'esperienza molto diversa. La potenza era di gran lunga inferiore, anche se più rimaneva dentro di me più ne acquisiva (si parla di secondi). Mi stava rubando energia. E credo che sia questa una discriminante fondamentale. La sua forza attingeva da me, stava diventando incandescente e insopportabile (mi derideva). In breve bastò comunque soltanto ricercare uno stato mentale di profondo rilassamento e di acuta osservazione, senza farsi trascinare dal suo gioco, per ricacciarlo fuori.
Non credo di essere venuta in contatto con chissà cosa, ma se devo fare un confronto fra le due energie, il comportamento è decisamente diverso. Quella di cui parlo in questo thread non mi rubava nulla.

Credo comunque di aver ricomposto parzialmente i pezzi ed alla fine potrebbe davvero essere un potenziale strumento con cui faccio fatica a relazionarmi perché è in un certo senso spietato e distruttivo.
E in questo suo essere spietato pone un distacco assoluto fra me e tutto ciò che intorno a me mi genera frustrazione e stati d'animo negativi.
Io sono abituata a farmi coinvolgere, a farmi toccare e "sporcare" da chi mi sta intorno, e mi rendo che non è corretto, mi toglie energia. Allo stesso tempo sento che un potenziale strumento di distacco lo percepirei come qualcosa di terrificante che mi rinchiude in una grande solitudine.

Per cui hai ragione, bisogna lottare molto contro i propri limiti.
E grazie per la fiducia e la preparazione :)
  • jericho piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi