Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Bambini e fantasmi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
74 risposte a questa discussione

#61 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4611 messaggi

Inviato 17 maggio 2019 - 06:18

Io ero tra questi bambini schizzati. L'unica sfiga è che certe allucinazioni mi sono capitate anche dopo l'età dove si inizia a ricordare (verso i 5/6 anni). In particolare sviluppai un'ossessione per questo quadro (almeno fino agli 11 anni circa):

Spoiler

Il bambino ritratto non sono io ma mio fratello. Il quadro fu dipinto da mio padre, io forse dovevo ancora nascere. Premetto che ho sempre avuto un rapporto splendido con mio fratello, mai competizione, sempre cooperazione.
Tuttavia quel quadro l'ho visto muoversi (sorrisini, occhi girati, collo piegato e altre cose simpatiche). Ma la cosa peggiore è che lo sognavo in continuazione, nei sogni parlava e mi diceva robe del tipo "non ti libererai mai di me". Comunque, in generale sempre frasi di "sfida", diciamo così.
La mia infanzia ovviamente fu costellata di incubi (dove una sera su due morivo) e altre "visioni non convenzionali" (quasi tutti in pieno giorno), ma questo quadro rappresentava un po' il simbolo di tutti questi "avvenimenti" perché era quello con cui mi si ripetevano con maggior frequenza questi fatti bizzarri.
Inutile dire che in effetti il quadro ha vinto 100 a 0. Non è che gli adulti - giustamente - fanno caso alle ciance di un moccioso e per fortuna non eravamo nell'era dei psicofarmaci somministrati agli infanti (si parla fine anni 80, inizio 90). Tuttavia devo dire che quelle cose mi hanno molto probabilmente formato in negativo. Fu un'ossessione che sviluppai e tenni per me per un periodo troppo lungo.
La risposta scientifica è abbastanza semplice e spiega a sufficienza queste cose: da bambini non abbiamo ancora un sistema nervoso sviluppato quindi è normale avere visioni, aggiungiamoci poi la capacità di astrarre e il senso di impotenza che hanno i bambini, l'immaginazione galoppa.
Però devo essere sincero: quando vado a casa di mio padre e vedo quel quadro in bella mostra... Bè, un irrazionale brividino mi assale. Che poi che cazzo, perché farlo con quel broncio? Quel quadro fa cagare.
Nota: credo che cancellerò questo post per ovvi motivi.


Quel quadro è assai inquietante. Sfido chiunque a dire il contrario.
  • Lunanerina, Pandora e GufoOscuro piace questo

#62 GufoOscuro

GufoOscuro

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 17 maggio 2019 - 08:13

Avendo le proporzioni sbagliate quel quadro ha anche un'altra simpatica particolarità: riflettendolo sembra cambiare totalmente espressione/sguardo. L'occhio viene ingannato perché l'immagine sembra frontale, ma quando viene specchiato all'improvviso ci si accorge che non è simmetrico.
Inutile dire che nell'altra parete dove c'era il quadro c'era un enorme specchio e notai questo particolare. Il che aggiungeva non poca inquietudine già alle mie folli paranoie.

Spoiler


Questo quando è da imprestare a Dario Argento per uno dei suoi film...
  • Notte, Lunanerina, Frèyja e un altro piace questo

#63 Pandora

Pandora

    casuale senza causa

  • Moderatore
  • 3691 messaggi

Inviato 17 maggio 2019 - 09:13

Vero. Non è frontale. È impercettibilmente di tre quarti.
Non so spiegare perché ma il ritratto di tre quarti è psicologico, lo ha inventato Leonardo da Vinci proprio con questo obiettivo.
Difatti l'espressione del bambino, che oggettivamente sarebbe solo il classico bel biondino paffutello, ha una caratteristica introspettiva che mette i brividi.
Certo che anche i tuoi, a mettergli lo specchio davanti, ce l'hanno proprio messa tutta, eh.
  • Lunanerina e GufoOscuro piace questo
ecco. gnente firma :bb:

#64 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3019 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 02:41

Gufo anche a casa dei miei zii c'era il ritratto della loro figlia quando era bambina....proprio quei ritratti che dove ti giri ti giri noti che ti seguono con lo sguardo. Tu pensa, di sera, da sola in sala, al buio, a guardare la tv, mentre la stessa bimba del ritratto dorme nella sua camera e i genitori non ci sono ( facevo la babysitter a lei quella sera )....mentre il ritratto di lei ti guarda dal muro. In una casa dove c'erano già stati dei fenomeni paranormali abbastanza inquietanti. Comunque un quadro con la stessa tecnica lo vidi anche in un'altra casa.

Non so il perché di questa tecnica ma ammetto che è tanto strana.
  • GufoOscuro piace questo

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#65 Notte

Notte

    ?

  • Utenti
  • 13471 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 03:59

Io ero tra questi bambini schizzati. L'unica sfiga è che certe allucinazioni mi sono capitate anche dopo l'età dove si inizia a ricordare (verso i 5/6 anni). In particolare sviluppai un'ossessione per questo quadro (almeno fino agli 11 anni circa):

Spoiler


Il bambino ritratto non sono io ma mio fratello. Il quadro fu dipinto da mio padre, io forse dovevo ancora nascere. Premetto che ho sempre avuto un rapporto splendido con mio fratello, mai competizione, sempre cooperazione.

Tuttavia quel quadro l'ho visto muoversi (sorrisini, occhi girati, collo piegato e altre cose simpatiche). Ma la cosa peggiore è che lo sognavo in continuazione, nei sogni parlava e mi diceva robe del tipo "non ti libererai mai di me". Comunque, in generale sempre frasi di "sfida", diciamo così.

La mia infanzia ovviamente fu costellata di incubi (dove una sera su due morivo) e altre "visioni non convenzionali" (quasi tutti in pieno giorno), ma questo quadro rappresentava un po' il simbolo di tutti questi "avvenimenti" perché era quello con cui mi si ripetevano con maggior frequenza questi fatti bizzarri.

Inutile dire che in effetti il quadro ha vinto 100 a 0. Non è che gli adulti - giustamente - fanno caso alle ciance di un moccioso e per fortuna non eravamo nell'era dei psicofarmaci somministrati agli infanti (si parla fine anni 80, inizio 90). Tuttavia devo dire che quelle cose mi hanno molto probabilmente formato in negativo. Fu un'ossessione che sviluppai e tenni per me per un periodo troppo lungo.

La risposta scientifica è abbastanza semplice e spiega a sufficienza queste cose: da bambini non abbiamo ancora un sistema nervoso sviluppato quindi è normale avere visioni, aggiungiamoci poi la capacità di astrarre e il senso di impotenza che hanno i bambini, l'immaginazione galoppa.
Però devo essere sincero: quando vado a casa di mio padre e vedo quel quadro in bella mostra... Bè, un irrazionale brividino mi assale. Che poi che cazzo, perché farlo con quel broncio? Quel quadro fa cagare.

Nota: credo che cancellerò questo post per ovvi motivi.

ha degli occhi spiritati e una strana espressione interrogativa. poi i colori sono molto acidi. le occhiaie sono il colpo di grazia, sembra che ti risucchino dentro.
comunque ricordo che a 7-8 anni, nel periodo a cavallo della morte di mio nonno, in camera dei miei genitori c'era uno specchio antico con una cornice dorata stuccata. io lo odiavo, mi metteva angoscia ed ero convinta che portasse disgrazie.
ovviamente ho badato bene di mantenere il segreto e soffrire in silenzio. era stato appoggiato lì transitoriamente, poi lo hanno tolto, non so che fine abbia fatto.
credo di averlo associato anch'io alla perdita, come Cimy. però non mi dava una bella sensazione!
  • Pandora e GufoOscuro piace questo

#66 GufoOscuro

GufoOscuro

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 04:36

Sono contento di sapere che non ero l'unico bambino abbastanza matto da terrorizzarsi per un quadro... Anche se io ho sragionato con tutte quelle allucinazioni, mi ero fatto praticamente un bestiario di cose. :D
Una piccola fobia che comunque ho "ereditato" da quell'esperienze è una irrazionale paura di vedere le immagini fisse muoversi (tipo appunto i quadri) o avere altre allucinazioni. Mi ricordo che da bambino mi arrabbiavo con quel quadro perché si muoveva solo quando ero da solo, quando c'erano i miei era sempre immobile... Infame. :D
  • Notte, Lunanerina e Pandora piace questo

#67 Pandora

Pandora

    casuale senza causa

  • Moderatore
  • 3691 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 04:58

Ecco perché siamo tutti qui. Finalmente è chiaro il filo che ci unisce: siamo tutti bambini con un trauma infantile spiritico :asdsi:
  • Notte, Lunanerina e GufoOscuro piace questo
ecco. gnente firma :bb:

#68 Notte

Notte

    ?

  • Utenti
  • 13471 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 05:06

io invece ero convinta che se non lo guardavo/non ci passavo davanti il danno sarebbe stato minore. solo che era gigantesco! quindi evitavo camera dei miei come la peste :rotfl:
il disagio.
  • Pandora e GufoOscuro piace questo

#69 GufoOscuro

GufoOscuro

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 05:29

Ecco perché siamo tutti qui. Finalmente è chiaro il filo che ci unisce: siamo tutti bambini con un trauma infantile spiritico :asdsi:


A livello di inquietudine però la visione peggiore è stata una notte (ma lì la colpa forse era delle famose paralasi notturne), dove vidi seduto in una di quelle sedie vecchissime un uomo che accarezzava un gatto bianco. Ottocentesco. Era un uomo, ma tutto di colore verde, tipo electoplasma, guardava verso di me ma lo sguardo sembrava perso. Mi alzai addirittura per vederlo meglio. Poi mi nascosi sotto le coperte e ci ho rimesso anni a riaddormentarmi.

La cosa più buffa? Qualche anno dopo, nella stessa stanza, sempre di notte, vidi quel gatto bianco (lo stesso magro e giovane) scappare sotto il letto... Lo cercai per qualche minuto sotto il letto e non lo trovai.
  • Notte, Lunanerina e Pandora piace questo

#70 Pandora

Pandora

    casuale senza causa

  • Moderatore
  • 3691 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 05:55

A livello di inquietudine però la visione peggiore è stata una notte (ma lì la colpa forse era delle famose paralasi notturne), dove vidi seduto in una di quelle sedie vecchissime un uomo che accarezzava un gatto bianco. Ottocentesco. Era un uomo, ma tutto di colore verde, tipo electoplasma, guardava verso di me ma lo sguardo sembrava perso. Mi alzai addirittura per vederlo meglio. Poi mi nascosi sotto le coperte e ci ho rimesso anni a riaddormentarmi.

La cosa più buffa? Qualche anno dopo, nella stessa stanza, sempre di notte, vidi quel gatto bianco (lo stesso magro e giovane) scappare sotto il letto... Lo cercai per qualche minuto sotto il letto e non lo trovai.

Oddio, paura. Io a volte sentivo delle voci, dei sussurri.
  • Notte e GufoOscuro piace questo
ecco. gnente firma :bb:

#71 Notte

Notte

    ?

  • Utenti
  • 13471 messaggi

Inviato 18 maggio 2019 - 06:01

io ne ho avute solo due ma mi sono bastate. in una c'era una figura nera incappucciata -_- ho rischiato l'infarto
  • Pandora e GufoOscuro piace questo

#72 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 23649 messaggi

Inviato 19 maggio 2019 - 07:47

Beh, il quadro può piacere o meno, ma ė un dato di fatto che io non saprei farlo neppure per sbaglio....quindi forse Gufo ha ereditato il talento artistico, il saper disegnare dal padre...interessante.:asdsi:
Comunque, mi fate sentire tutti un po' strana...da piccola io non ho mai avuto visioni terrorizzanti o quadri stregati in casa. :D

#73 GufoOscuro

GufoOscuro

    Utente Junior

  • Utenti
  • 74 messaggi

Inviato 19 maggio 2019 - 09:12

Bè, ma i quadri non devono piacere, devono colpire... E quello di mio padre può essere considerato un'opera d'arte a tutto gli effetti. Che poi sia oggettivamente terribile è un altro discorso, riesce comunque a non passare inosservato. Tra l'altro trasmettere inquietudine è difficilissimo con un ritratto così semplice. :D
  • silvya e Rainbow piace questo

#74 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 23649 messaggi

Inviato 19 maggio 2019 - 09:19

Bè, ma i quadri non devono piacere, devono colpire... E quello di mio padre può essere considerato un'opera d'arte a tutto gli effetti. Che poi sia oggettivamente terribile è un altro discorso, riesce comunque a non passare inosservato. Tra l'altro trasmettere inquietudine è difficilissimo con un ritratto così semplice. :D

A me piace, è un bel quadro..non mi inquieta perchè vedo solo un bimbo paffuto, ma una persona più sensible e suggestionabile potrebbe trovarlo molto perturbante, in effetti...
  • GufoOscuro piace questo

#75 TheButterflyEffect

TheButterflyEffect

    INGUARIBILE OTTIMISTA

  • Utenti
  • 1537 messaggi

Inviato 19 maggio 2019 - 05:04

beh se parlate di quadri....una zia di mia madre aveva in salotto un primo piano di  donna contadina  (con il classico sguardo che ti segue ovunque vai) il problema è che si trovava vicino una finestra e la notte, se ti ospitava facendoti dormire nel divano letto, malgrado fosse buio in penombra si vedeva il viso e gli occhi che ti fissavano come se provassero piacere a metterti soggezione ....fù l'unica volta che dormii da lei....mi sentii a disagio ma forse  perchè ero ragazzina ....in generale i quadri oggi li guardo più sotto il profilo artistico e non mi "disturbano" :asdsi:


- Ognuno di noi è un'opera d'arte ...non sarà mai amata da tutti ...

ma per chi nè coglierà il senso avrà un valore inestimabile -





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi