Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Perchè abbiamo paura di perdere la forma umana?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
13 risposte a questa discussione

#1 Moroni

Moroni

    Utente Full

  • Utenti
  • 1261 messaggi

Inviato 17 febbraio 2019 - 07:23

Quando si parla di progresso psicologico dobbiamo far fronte ad una sola cosa

perdere tutte le scemenze che ci siamo portati dietro e in questo caso si perde la forma umana

perchè c'è tanta paura di farlo?



#2 metallica

metallica

    Metallica

  • Utenti
  • 8335 messaggi

Inviato 17 febbraio 2019 - 07:32

Io non ho paura sono 90kg ormai ho perso la forma da tempo hahahaha.
  • celestino piace questo

For whom the bell tolls


#3 Moroni

Moroni

    Utente Full

  • Utenti
  • 1261 messaggi

Inviato 17 febbraio 2019 - 07:36

Io non ho paura sono 90kg ormai ho perso la forma da tempo hahahaha.

magari

io sto iniziando non dico a mangiare di meno ma almeno a posticipare pranzo e cena, tipo mio padre ha detto alle 20:00 vuoi mangiare? Io ho detto no aspetto mamma non ho fatto come altre volte che abboccavo, un po' di forza di volontà e non si diventa automi condizionati 

cammino molto ma non dimagrisco :(

secondo me è un fatto psicologico 



#4 LunaRossa91

LunaRossa91

    Utente Senior

  • Utenti
  • 268 messaggi

Inviato 19 febbraio 2019 - 10:16

Meglio anticipare la cena a dire il vero, così hai più tempo per smaltirla! E poi dicesi:
. Colazione da re
. Pranzo da principe
. Cena da povero xD
  • Emanuele piace questo

#5 LunaRossa91

LunaRossa91

    Utente Senior

  • Utenti
  • 268 messaggi

Inviato 19 febbraio 2019 - 10:31

Io sono una persona molto fissata con la forma fisica e il cibo.. sono talmente a dieta perenne che do noie a mamma e compagno.. xD ma dopo una dieta che ho fatto non vorrei mai ritornare al punto di partenza. Purtroppo il nostro mondo é anche materiale e ci attacchiamo anche alle cose fisiche, sia per quanto riguarda l attaccamento a 'cagate' sia per il benessere in senso proprio medico del nostro fisico. Anche se capisco che i più si attaccano alle cagate fisiche xD. In questi anni ho poi sofferto di tanti disordini alimentari e intestinali, appena sgarro il mio fegato va in tilt e devo stare costantemente all' erta. Penso a come sarà bello un giorno non dover dare più peso alla nostra parte materiale.. io la perderò volentieri xD.

#6 Iride

Iride

    Perché di amore si vive

  • Utenti
  • 1563 messaggi

Inviato 19 febbraio 2019 - 01:25

io c'ho ancora un sacco di cose da fare che il mio spirito/anima/corpo astrale / corpo enegetico o mentale senza il corpo fisico non può fare.

la mia forma umana me la vorrei tenere il più a lungo possibile.

Forse non ho capito la domanda però eh!!


Io sono una selva e una notte di alberi scuri,ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.

Nietzsche

#7 Pandora

Pandora

    casuale senza causa

  • Moderatore
  • 3539 messaggi

Inviato 20 febbraio 2019 - 08:23

che poi dipende dalla forma :D
(scherzo scherzo scheeerzo)
  • Iride piace questo
ecco. gnente firma :bb:

#8 Iride

Iride

    Perché di amore si vive

  • Utenti
  • 1563 messaggi

Inviato 20 febbraio 2019 - 11:51

che poi dipende dalla forma :D
(scherzo scherzo scheeerzo)

anche...certo :glee:


  • Pandora piace questo
Io sono una selva e una notte di alberi scuri,ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.

Nietzsche

#9 celestino

celestino

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1843 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 05:58

io c'ho ancora un sacco di cose da fare che il mio spirito/anima/corpo astrale / corpo enegetico o mentale senza il corpo fisico non può fare.

la mia forma umana me la vorrei tenere il più a lungo possibile.

Forse non ho capito la domanda però eh!!

   l'ignoto fa sempre paura proprio perché ignoto, il cambiamento verso l'ignoto fa lo stesso, è tutto un (?)

 

   Se da forma materiale avessimo la possibilità di una vita e forma energetica, chi vi dice che questo cambiamento possa essere negativo ?

 

   In un futuro prossimo avremo intelligenze artificiali che viaggeranno nella rete poiché vincolati all'energia elettrica dei pc, cosa significherebbe per queste intelligenze l'allegria, la noia, la conoscenza, l'amore ? Nessuno lo sa !

 

   Per una forma di vita prettamente energetica che si poggia sul tessuto spazio tempo o non si poggia affatto su nulla, cosa significherebbero i sentimenti ?

 

   Qui potrebbe entrare un discorso filosofico, discorso basato su concetti astratti di individuale concezione, non è detto che un simile cambiamento sia peggiore di una vita biologica, potrebbe essere simile, migliore o peggiore, a voi l'immaginazione !!!


  • Iride piace questo

#10 Iride

Iride

    Perché di amore si vive

  • Utenti
  • 1563 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 07:06

l'ignoto fa sempre paura proprio perché ignoto, il cambiamento verso l'ignoto fa lo stesso, è tutto un (?)
 
   Se da forma materiale avessimo la possibilità di una vita e forma energetica, chi vi dice che questo cambiamento possa essere negativo ?
 
   In un futuro prossimo avremo intelligenze artificiali che viaggeranno nella rete poiché vincolati all'energia elettrica dei pc, cosa significherebbe per queste intelligenze l'allegria, la noia, la conoscenza, l'amore ? Nessuno lo sa !
 
   Per una forma di vita prettamente energetica che si poggia sul tessuto spazio tempo o non si poggia affatto su nulla, cosa significherebbero i sentimenti ?
 
   Qui potrebbe entrare un discorso filosofico, discorso basato su concetti astratti di individuale concezione, non è detto che un simile cambiamento sia peggiore di una vita biologica, potrebbe essere simile, migliore o peggiore, a voi l'immaginazione !!!


Ma certo, mai detto il contrario.
Solo che una volta trasformata in forma energetica non si ha la possibilità di tornare in una forma fisica e quindi se in forma fisica non hai ancora finito meglio sarebbe proseguire finché si può. Che poi visto e considerato che persa la forma fisica nessuno ci garantisce che ci sia altro, perché per quanto possiamo credere a molteplici idee la certezza non l'abbiamo, a maggior ragione conviene tenerci stratta questa vita pur lavorando anche sul piano spirituale.
  • celestino piace questo
Io sono una selva e una notte di alberi scuri,ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.

Nietzsche

#11 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente ragionevole

  • Utenti
  • 709 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 07:37

Quando si parla di progresso psicologico dobbiamo far fronte ad una sola cosa
perdere tutte le scemenze che ci siamo portati dietro e in questo caso si perde la forma umana


Il pensiero più o meno casuale non ci rappresenta minimamente, se lo perdiamo stiamo meglio, la forma umana viene preservata e anzi valorizzata.
 

perchè c'è tanta paura di farlo?


Una forma vale l'altra. Semmai qualcuno potrebbe temere l'apparente nulla. Poiché colui che non raggiunge immortalità qui ed ora, per lui è la fine del mondo.



#12 Moroni

Moroni

    Utente Full

  • Utenti
  • 1261 messaggi

Inviato 12 marzo 2019 - 05:13

Il pensiero più o meno casuale non ci rappresenta minimamente, se lo perdiamo stiamo meglio, la forma umana viene preservata e anzi valorizzata.
 


Una forma vale l'altra. Semmai qualcuno potrebbe temere l'apparente nulla. Poiché colui che non raggiunge immortalità qui ed ora, per lui è la fine del mondo.

diciamo che quando distruggi i pensieri emerge il silenzio interiore che non è il nulla

è la conoscenza

la ricapitolazione è la chiave per la conoscenza



#13 celestino

celestino

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1843 messaggi

Inviato 12 marzo 2019 - 06:42

Ma certo, mai detto il contrario.
Solo che una volta trasformata in forma energetica non si ha la possibilità di tornare in una forma fisica e quindi se in forma fisica non hai ancora finito meglio sarebbe proseguire finché si può. Che poi visto e considerato che persa la forma fisica nessuno ci garantisce che ci sia altro, perché per quanto possiamo credere a molteplici idee la certezza non l'abbiamo, a maggior ragione conviene tenerci stratta questa vita pur lavorando anche sul piano spirituale.

   Hai ragione e condivido sul tenerci stretta questa vita, non c'è certezza di nulla oltre questa vita, non c'è certezza di un cambiamento vitale da biologica ad energetica come non c'è certezza di cambiamento vitale da vita a morte come assurdamente predicato dalla chiesa.


  • Iride piace questo

#14 mystery1967

mystery1967

    Moderatore 2.0

  • Moderatore
  • 4710 messaggi

Inviato 28 marzo 2019 - 09:45

Quando si parla di progresso psicologico dobbiamo far fronte ad una sola cosa
perdere tutte le scemenze che ci siamo portati dietro e in questo caso si perde la forma umana
perchè c'è tanta paura di farlo?

Le paure sono dovute "al non conosciuto", ognuno di noi vive di certezze costruite nell'arco della propria vita, interagisce con un mondo da noi stessi alimentato in base alle nostre esigenze ed al nostro modo di essere. Ci chiudiamo in una bolla invisibile fatta di "circoli viziosi", di abitudini oltre le quali non andiamo. Queste modalità secondo me costituiscono la "forma umana" da te citata. Quindi per abbandonare tale forma ci dovrebbe essere la negazione di ciò che siamo stati. La cosa potrebbe accadere solo se nasce come nuova esigenza senza programmare o imporsi nulla in partenza, perché nel momento in cui si cerca di "ragionare" si ricade nel "circolo vizioso" e quindi si ritorna nella forma umana fatta di abitudini negative.


                                                            Chi non comprende il tuo silenzio probabilmente non capirà nemmeno le tue parole.

                                                                                                                        (Elbert Green Hubbard)

 

 

 

 

 

 

 

 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi