Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Il TAV della discordia nazionale !


  • Per cortesia connettiti per rispondere
209 risposte a questa discussione

#201 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7873 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 06:14

Ai piemontesi non bisogna rompere le scatole con i materiali radioattivi. Abbiamo avuto cave di amianto ovunque, industrie di Eternit-edile ovunque, la più alta percentuale di morti per mesoteliomi d'Italia. Anche oggi i tumori sono troppi qui. Aggiungici 3 centrali nucleari ancora con delle scorie nucleari stoccate dentro e da smantellare del tutto (quella di Saluggia, che ospita il 96% delle scorie nucleari presenti in Italia, ha avuto una perdita d'acqua nel 2017). 

Non c'è da stupirsi che gente tranquilla come i piemontesi, per la TAV si sia mobilitata in massa e non quattro gatti. Le nostre montagne sono piene di amianto e uranio, e qui lo sanno tutti, quindi di chi ci vuole fare un bel traforo per intascare soldi non può fregare di meno quando si tratta della propria vita.

 

non sono affatto d'accordo che sulle montagne dove dovrebbero fare la Tav ci dovrebbero essere giacimenti importanti di amianto e uranio, visto che essendo molto volatile in caso di dispersione grazie alle correnti d'aria con il pulviscolo e la polvere finirebbero per contaminare e intossicare vaste aree distanti centinaia di km e non solo le aree vicine, le fonti le ho pure messe, comunque sia ormai è inutile continuare a discuterne visto che

tanto la Tav è stata rinviata per cui i lavori non partiranno di sicuro almeno per il momento, se ne ridiscuterà forse tra sei mesi e può essere che per allora il governo avrà altre priorità e problemi a cui stare a pensare.

di certo però prima o poi questo governo oppure i successivi che verranno dovranno prendere prima o poi una decisione finale definitiva sia che sia affermativa oppure negativa.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#202 metallica

metallica

    Metallica

  • Utenti
  • 8111 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 06:27

L'intelligenza umana non ha confini. Esiste già la Torino Lione e ne vogliono costruire un'altra in 20 anni. Che manica di....

For whom the bell tolls


#203 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2495 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 06:30

non sono affatto d'accordo che sulle montagne dove dovrebbero fare la Tav ci dovrebbero essere giacimenti importanti di amianto e uranio, visto che essendo molto volatile in caso di dispersione grazie alle correnti d'aria con il pulviscolo e la polvere finirebbero per contaminare e intossicare vaste aree distanti centinaia di km e non solo le aree vicine, le fonti le ho pure messe, comunque sia ormai è inutile continuare a discuterne visto che

tanto la Tav è stata rinviata per cui i lavori non partiranno di sicuro almeno per il momento, se ne ridiscuterà forse tra sei mesi e può essere che per allora il governo avrà altre priorità e problemi a cui stare a pensare.

di certo però prima o poi questo governo oppure i successivi che verranno dovranno prendere prima o poi una decisione finale definitiva sia che sia affermativa oppure negativa.

 

Non ho capito cosa vuoi dire.

Che ci sia l'amianto è sicuro, visto che c'erano le cave di amianto, alcune non lontano da dove abito. E la Fiat scavò anche per sondare la convenienza di estrarre l'uranio nelle valli sopra Torino, poi il progetto fu abbandonato forse perché conveniva importarlo dal terzo mondo, ma l'uranio c'è eccome.

Se intendi che si inquinerebbe anche tutta la pianura padana, certo che sì, ANCHE, ma noi che siamo a due passi ci schiattiamo di sicuro. Ogni volta che piove o nevica il pulviscolo si deposita al suolo e contamina i terreni. Solo ora sta diminuendo il Cesio 137 che dalla nube di Chernobyl ci siamo cuccati in pieno nel terreno grazie alle precipitazioni (questo all'estremo Nord del Piemonte). È rimasto nei terreni, nell'erba, nei funghi, e di conseguenza negli animali etc. Questo in tutto il Nord Italia e Appennini, ma in particolare dove si ha avuto la iella di avere precipitazioni in quei giorni.



#204 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2495 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 08:00

@sky

 

 

Guarda su Google cos'era l'amiantifera di Balangero.

 

E qua (rainews24, non siti notav), l'ultima figura in fondo alla pagina:

 

http://www.rainews.i...85865ed86d.html

 

 

Qua è nel cuneese:

 

https://www.lastampa...qJL/pagina.html



#205 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7873 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 08:54

Non ho capito cosa vuoi dire.

Che ci sia l'amianto è sicuro, visto che c'erano le cave di amianto, alcune non lontano da dove abito. E la Fiat scavò anche per sondare la convenienza di estrarre l'uranio nelle valli sopra Torino, poi il progetto fu abbandonato forse perché conveniva importarlo dal terzo mondo, ma l'uranio c'è eccome.

Se intendi che si inquinerebbe anche tutta la pianura padana, certo che sì, ANCHE, ma noi che siamo a due passi ci schiattiamo di sicuro. Ogni volta che piove o nevica il pulviscolo si deposita al suolo e contamina i terreni. Solo ora sta diminuendo il Cesio 137 che dalla nube di Chernobyl ci siamo cuccati in pieno nel terreno grazie alle precipitazioni (questo all'estremo Nord del Piemonte). È rimasto nei terreni, nell'erba, nei funghi, e di conseguenza negli animali etc. Questo in tutto il Nord Italia e Appennini, ma in particolare dove si ha avuto la iella di avere precipitazioni in quei giorni.

 

le cave di amianto NON esistono in natura, perchè l'amianto è un composto industriale lavorato con basse temperature tra differenti elementi, l'uranio in natura se ne trovano in minime tracce ma non in quantità tali da essere pericolose per la salute dell'uomo, infatti è solo dalla fissione nel nocciolo dei reattori nucleari che possono provocare grandi fughe radioattive che diventa pericoloso.

non hai capito il punto se l'uranio contenuto in quella montagna fosse davvero cosi tanto, oltre ad averlo già estratto tutto, avreste fatto già i miliardi per quello che vale e costa al giorno d'oggi, tra l'altro la radioattività avendo un decadimento radioattivo in tempi geologici, inquinerebbe non solo la pianura padana, ma tutta l'Italia, tutta l'europa e ovunque avesse possibilità di essere trasportato dalle correnti aria d'alta quota, come infatti è successo con l'incidente di Chernobyl, nonostante fosse lontano migliaia e migliaia di km.

Chernobyl ha inquinato tutta l'europa e tutta l'Italia, perchè anche in zone dove non è piovuto il pulviscolo si è depositato dappertutto.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#206 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2495 messaggi

Inviato 11 marzo 2019 - 09:01

le cave di amianto NON esistono in natura, perchè l'amianto è un composto industriale lavorato con basse temperature tra differenti elementi, l'uranio in natura se ne trovano in minime tracce ma non in quantità tali da essere pericolose per la salute dell'uomo, infatti è solo dalla fissione nel nocciolo dei reattori nucleari che possono provocare grandi fughe radioattive che diventa pericoloso.

non hai capito il punto se l'uranio contenuto in quella montagna fosse davvero cosi tanto, oltre ad averlo già estratto tutto, avreste fatto già i miliardi per quello che vale e costa al giorno d'oggi, tra l'altro la radioattività avendo un decadimento radioattivo in tempi geologici, inquinerebbe non solo la pianura padana, ma tutta l'Italia, tutta l'europa e ovunque avesse possibilità di essere trasportato dalle correnti aria d'altra quota, come infatti è successo con l'incidente di Chernobyl, nonostante fosse lontano migliaia e migliaia di km.

Chernobyl ha inquinato tutta l'europa e tutta l'Italia, perchè anche in zone dove non è piovuto il pulviscolo si è depositato dappertutto.

 

Guarda i link che ti ho messo se vuoi, e anche solo l'inizio di questo. Quindici milioni di euro per bonificare (e la fanno pure rose e fiori in questo filmato con la musica pimpante, visto che è dell'azienda stessa), perché se basta spruzzare un po' d'acqua con una gomma?

 



#207 celestino

celestino

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1785 messaggi

Inviato 14 marzo 2019 - 08:46

   Signori, come da me anticipato PIU' volte adesso comincia a prendere forma quello che avevo sempre temuto e sospettato, l'economista Giuseppe Capuano direttore generale del pmi ed enti cooperative (che sinceramente non ho mai sentito), ha lanciato una proposta alquanto oscena per le mie orecchie, ha proposto di vendere le riserve auree per pagare il debito pubblico.

 

   Signori, siamo giunti al limite massimo del burrone, siamo il 3° paese al mondo per detenzione di valore aureo, smembrare le riserve auree Italiane significa non contare più nulla in Europa, questo è uno sporco disegno perpetrato da anni da tutti i politici pregressi ?

 

   Forse si o forse no, se c'è stata premeditazione nell'operare e mettere in atto tale disegno non riesco a capire il motivo, diversamente riuscirei a comprendere tale sopraggiunta condizione se fosse stata dettata da incapacità politica, TUTTI gli oppositori di tale governo e, persino o meglio, Tajani in primis, remano contro le buone proposte di evitare gli sprechi a favore di reali politiche di sviluppo, perché accontentare a tutti i "COSTI" la Francia con questa inutile opera del Tav ?

 

   Se il Tav serve a noi, cosa se ne frega la Francia se noi non lo vogliamo ?   Allora il Tav non serve a noi ma serve alla Francia !!!

 

   Perché Berlusconi fece accordi scellerati attribuendo all'Italia il 58% dei costi di fronte al 21% di proprietà delle gallerie come ho già spiegato in un post precedente ?

 

   Signori, toccare le nostre riserve auree è la cosa da evitare a tutti i costi, piuttosto vendiamo il Colosseo che come sta messo fa cagare, ma non tocchiamo l'ORO !!!



#208 metallica

metallica

    Metallica

  • Utenti
  • 8111 messaggi

Inviato 14 marzo 2019 - 10:05


Ecco quando dico che sarebbe meglio pensare prima al trasporto in Italia e poi eventualmente a fare il tav inutile. Leggiamo sotto ...

TRASPORTI
Trapani-Siracusa in 11 ore (e tre cambi): la folle situazione delle ferrovie al Sud

Alcuni esempi? Ragusa e Palermo dove ormai solo tre collegamenti al giorno effettuano il percorso tutti con un cambio impiegando quasi 4 ore e mezza per arrivare a destinazione, in peggioramento rispetto alle 4 ore di due anni fa ed una situazione che rimane emblematica della condizione del trasporto ferroviario in questa regione.

Un caso estremo è quello per cui chi si sposta tra i due estremi dell’Isola ha solo tre possibilità per spostarsi da Siracusa a Trapani.

Il collegamento più “veloce” ci mette 11 ore e 10 minuti e con tre cambi.

https://www.balarm.i...LlN-T5.facebook

For whom the bell tolls


#209 SauroClaudio

SauroClaudio

    Super Utente

  • Utenti
  • 10808 messaggi

Inviato 15 marzo 2019 - 11:37

Pare che Landini, abbia cambiato idea sulla TAV dal 2011, quando era assolutamente contrario.

 



#210 celestino

celestino

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1785 messaggi

Inviato 15 marzo 2019 - 04:53

   Questi personaggi non sono nè a favore e neppure contrari al Tav, questi loschi individui non se ne fottono un tubo del Tav, costoro cavalcano l'onda più favorevole per esibirsi ed accogliere consensi, consensi che poi varranno premiati come ha fatto la Camusso, 1,3 milioni di tfr e 30.000 € di pensione mensile, 1000 € al giorno !!!

 

   Tutto questo con il consenso di una parte della massa di caproni italiani !!!






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi