Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Mauro Biglino e la Bibbia


  • Per cortesia connettiti per rispondere
92 risposte a questa discussione

#61 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 06 febbraio 2019 - 01:55

Perché te invece hai il diritto di dire agli altri che buttano argomentazioni alla cazzo, fanno supercazzole, sembrano fumati, appellandoti a una sorta di tuo pubblico immaginario in difesa? (Quel ditemi è fenomenale, ma dove caz*o siamo, in tribunale?)
O di ergerti a ultra sapiente conoscitore di tutto e più di tutti, tanto che nessuno può aver fatto esperienze che tu non possa aver già contemplato o approvato (vedi discussioni sulle invocazioni angeliche)?
Ma chi ti credi di essere?
Non devi lamentarti tu se poi ti prendi del demente, perché ti sta proprio bene.
Per me uno che si comporta così non è normale. Hai rotto le palle a tutti. Tutti. Magari ti piace pure, ma vedi di abbassarle tu le penne se non vuoi ritrovarti a discutere da solo.

 

 

Questa è la tua parte cattiva che perde la pazienza facilmente, controllala, bloccala, trasmutala :asdsi: So che ci riuscirai :ciao:


-Flip Flap-




#62 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5457 messaggi

Inviato 06 febbraio 2019 - 01:57

Questa è la tua parte cattiva che perde la pazienza facilmente, controllala, bloccala, trasmutala :asdsi: So che ci riuscirai :ciao:


Ma fatti i cazzi tuoi, se ti riesce.
Alle mie parti ci penso io.

#63 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11601 messaggi

Inviato 06 febbraio 2019 - 01:58

Mettiamola così, se scopo di Biglino è fornire qualche dubbio sul reale siginificato della Bibbia senza pretendere di darne lui unonon vedo nulla di grave, nel momento in cui da interpretazioni materialiste e riduttive per me cade nel ridicolo e finisce per dare un messaggio opposto a quello che i testi sacri vorrebbero dare, cosa che sento e voglio far notare.

 

Capisco il tuo punto di vista.

Solo che mi sembra che il tuo ragionamento parte dal pressuposto che si conosca il "messaggio che i testi sacri vorrebbero dare".

Ma l'interpretazione serve appunto per capire cosa vogliano dire questi testi. :nonchalance:

Ed è fuor di dubbio che se tutti conoscessero questo messaggio, non ci sarebbe bisogno di interpretarli.

 

Se voglio dimostrare un teoerema, non è un buon metodo partire dalla tesi ed adattare le ipotesi come mi fanno "comodo".

Nel nostro caso le "ipotesi" sono le interpretazioni dei testi, delle singole parole, frasi.

Che volente o nolente è quello che fanno tutti: dai Cristiani, a Biglino, agli gnostici, ai possessori della conoscenza ®.

 

Poi è chiaro che ci sia comunque bisogno di una chiave di lettura.

Già il capire se i racconti biblici siano fatti realmente accaduti o invece si tratti di una enorme "parabola" (passatemi il termine) fa molta differenza.


  • malia piace questo

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#64 Guest_rafael_*

Guest_rafael_*
  • Ospiti

Inviato 07 febbraio 2019 - 04:00

Qualcuno sa come stà biglino?



#65 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19894 messaggi

Inviato 07 febbraio 2019 - 04:10

In che senso? Di salute? O di testa?

#66 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 07 febbraio 2019 - 04:23

Tutto a posto, c'ho preso il caffè l'altro giorno e m'ha detto che pure moglie e figli tutto bene :asdsi:
Mi ha chiesto di riferirgli di te, che gli dico?


-Flip Flap-


#67 Guest_rafael_*

Guest_rafael_*
  • Ospiti

Inviato 07 febbraio 2019 - 06:11

Ho saputo che ha avuto problemi di salute.

#68 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 11:16

Capisco il tuo punto di vista.

Solo che mi sembra che il tuo ragionamento parte dal pressuposto che si conosca il "messaggio che i testi sacri vorrebbero dare".

Ma l'interpretazione serve appunto per capire cosa vogliano dire questi testi. :nonchalance:

Ed è fuor di dubbio che se tutti conoscessero questo messaggio, non ci sarebbe bisogno di interpretarli.

 

Se voglio dimostrare un teoerema, non è un buon metodo partire dalla tesi ed adattare le ipotesi come mi fanno "comodo".

Nel nostro caso le "ipotesi" sono le interpretazioni dei testi, delle singole parole, frasi.

Che volente o nolente è quello che fanno tutti: dai Cristiani, a Biglino, agli gnostici, ai possessori della conoscenza ®.

 

Poi è chiaro che ci sia comunque bisogno di una chiave di lettura.

Già il capire se i racconti biblici siano fatti realmente accaduti o invece si tratti di una enorme "parabola" (passatemi il termine) fa molta differenza.

Io capisco ma il punto è che per me esiste un chiaro "messaggio che i testi sacri vorrebbero dare" e le interpretazioni soggettive  (e tra queste includo anche quelle "religiose" nel senso più convenzionale o dogmatico come anche le interpretazioni di Biglino) per me sono inutili.

Questo perchè per me esiste di fatto una chiara essenza che semplicemente l'iniziato conosce, capisco che altri possano non essere d'accordo, che sentano come importanti i loro mutevoli giudizi e quelli altrui ma per me tutto questo è semplicemente il solito serpente che si morde la coda, la verità per chi la cerca davvero c'è; ma non la troverà nelle interpretazioni dell'ennesimo traduttore alternativo o grazie all'intuizione del grande e moderno "astrofisico quantistico mistico" , non lo troverà neanche nelle vecchie interpretazioni bigotte, lo troverà solo seguendo il vero sentiero iniziatico, uno dei tanti esistenti, vecchi quanto l'umanità, tutto il resto per me è fuffa chiacchiere e persino noiosissimo lamento.

Non so come dirlo, capisco quanto molti troveranno assurdo arrogante e chissà cos'altro il discorso e che non si sia d'accordo, ma non mi interessa prendere in giro altri e me stesso e fingere dubbi dove non ne ho, mi limito a dire come la vedo io.

Detta in due parole, relegando le religioni solo al contenuto dogmatico e bigotto abbiamo convenuto che questo si traduce in una abnorme banalità per non dire cazzata, non sarà banalizzando ancora più quei contenuti e rinchiudendosi in interpretazioni materialiste che la situazione migliorerà, sostituisci solo una cazzata con un'altra, la via esiste da millenni ma pochi la vedono e chi la vede difficilmente la intraprende perchè non si limita a poche chiacchiere e qualche lettura, per me è davvero tutto qui! Non lo dico come predica, con astio, come severo giudizio o chissà cosa, se ne parla e molto semplicemente per me è così! :)


  • Frèyja piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#69 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5457 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 11:43

Io capisco ma il punto è che per me esiste un chiaro "messaggio che i testi sacri vorrebbero dare" e le interpretazioni soggettive  (e tra queste includo anche quelle "religiose" nel senso più convenzionale o dogmatico come anche le interpretazioni di Biglino) per me sono inutili.
Questo perchè per me esiste di fatto una chiara essenza che semplicemente l'iniziato conosce, capisco che altri possano non essere d'accordo, che sentano come importanti i loro mutevoli giudizi e quelli altrui ma per me tutto questo è semplicemente il solito serpente che si morde la coda, la verità per chi la cerca davvero c'è; ma non la troverà nelle interpretazioni dell'ennesimo traduttore alternativo o grazie all'intuizione del grande e moderno "astrofisico quantistico mistico" , non lo troverà neanche nelle vecchie interpretazioni bigotte, lo troverà solo seguendo il vero sentiero iniziatico, uno dei tanti esistenti, vecchi quanto l'umanità, tutto il resto per me è fuffa chiacchiere e persino noiosissimo lamento.
Non so come dirlo, capisco quanto molti troveranno assurdo arrogante e chissà cos'altro il discorso e che non si sia d'accordo, ma non mi interessa prendere in giro altri e me stesso e fingere dubbi dove non ne ho, mi limito a dire come la vedo io.
Detta in due parole, relegando le religioni solo al contenuto dogmatico e bigotto abbiamo convenuto che questo si traduce in una abnorme banalità per non dire cazzata, non sarà banalizzando ancora più quei contenuti e rinchiudendosi in interpretazioni materialiste che la situazione migliorerà, sostituisci solo una cazzata con un'altra, la via esiste da millenni ma pochi la vedono e chi la vede difficilmente la intraprende perchè non si limita a poche chiacchiere e qualche lettura, per me è davvero tutto qui! Non lo dico come predica, con astio, come severo giudizio o chissà cosa, se ne parla e molto semplicemente per me è così! :)


Purtroppo ciò che si apprende attraverso il cammino iniziatico di cui parli conduce spesso a un'esposizione dei contenuti percepita inappropriata, inaccettabile e arrogante da parte dell'io.
Ci si trova nella scomoda posizione di dover caricare di dubbi e arbitrarietà una testimonianza genuina che viene dal cuore, per dargli una veste adeguata alle circostanze. A seconda dell'argomento non è sufficiente neanche un "per me", ma è necessario impregnare tutto il discorso di una vaga incertezza, pena il dileggio o il disprezzo.
Per questo motivo, penso, la fine di ogni insegnamento valido è quello di essere relegato nell'oscurità quando si oltrepassa un certo limite, e così anche le esperienze varie. Insomma alla fine non solo è meglio ma è necessario tacere.
  • Cthulhu piace questo

#70 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 11601 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 11:47

Ma ovvio, non c'era astio neanche da parte mia. E ti ringrazio per la lunga precisazione.
Alla fine io non ho "tesi" da difendere ma voglia di capire, quindi ogni consiglio o spunto di riflessione è ben accetto.
Per quanto so di non essere in grado di capire tutto ciò che mi dici.
Se mi dici che il percorso iniziatico porta alla Verità, lo prendo per "buono" ma è chiaro che chiunque pensa di sapere la strada per la verità lo direbbe. Ma il mio giudizio si ferma lì, ovvio non conoscendo ciò di cui parli.

L'unica cosa su cui mi trovi poco d'accordo è il fatto che definisci la visione di Biglino o di chiunque abbia una visione più materialista della Bibbia, una banalizzazione.
Se (e sottolineo se) in quel libro non c'è la presenza di Dio, perché volercela vedere per forza?
Capisco che la cosa ti interessi relativamente, ma niente, giusto per chiarire.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#71 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19894 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 12:23

Tutto bello ma..
Alla fine Mauro prende e traduce. Ci gioca, ridacchia e racconta storielle, questo può piacere o meno, ma alla fine non credo che gli interessi minimamente dare nessun indirizzo spirituale.

Testi sacri o meno, perché penso che ad esempio anche in una favola per bambini possa nascondersi chissà quale insegnamento spirituale, e così è, fra l'altro, penso che tutta la carica ce la mettiamo noi, e solo noi. Quelle son pagine, parole, idee, come l'idea stessa di una verità, o di un cammino, solo idee.

#72 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5457 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 12:31

Tutto bello ma..
Alla fine Mauro prende e traduce. Ci gioca, ridacchia e racconta storielle, questo può piacere o meno, ma alla fine non credo che gli interessi minimamente dare nessun indirizzo spirituale

Mi sembra logico. L'indirizzo spirituale lo toglie. Quel che da semmai è un indirizzo materialista.

#73 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2922 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 12:35

Purtroppo ciò che si apprende attraverso il cammino iniziatico di cui parli conduce spesso a un'esposizione dei contenuti percepita inappropriata, inaccettabile e arrogante da parte dell'io.
Ci si trova nella scomoda posizione di dover caricare di dubbi e arbitrarietà una testimonianza genuina che viene dal cuore, per dargli una veste adeguata alle circostanze. A seconda dell'argomento non è sufficiente neanche un "per me", ma è necessario impregnare tutto il discorso di una vaga incertezza, pena il dileggio o il disprezzo.
Per questo motivo, penso, la fine di ogni insegnamento valido è quello di essere relegato nell'oscurità quando si oltrepassa un certo limite, e così anche le esperienze varie. Insomma alla fine non solo è meglio ma è necessario tacere.

 

Ma ovvio, non c'era astio neanche da parte mia. E ti ringrazio per la lunga precisazione.
Alla fine io non ho "tesi" da difendere ma voglia di capire, quindi ogni consiglio o spunto di riflessione è ben accetto.
Per quanto so di non essere in grado di capire tutto ciò che mi dici.
Se mi dici che il percorso iniziatico porta alla Verità, lo prendo per "buono" ma è chiaro che chiunque pensa di sapere la strada per la verità lo direbbe. Ma il mio giudizio si ferma lì, ovvio non conoscendo ciò di cui parli.

L'unica cosa su cui mi trovi poco d'accordo è il fatto che definisci la visione di Biglino o di chiunque abbia una visione più materialista della Bibbia, una banalizzazione.
Se (e sottolineo se) in quel libro non c'è la presenza di Dio, perché volercela vedere per forza?
Capisco che la cosa ti interessi relativamente, ma niente, giusto per chiarire.

@Freya, capisco molto bene cosa intendi, persino il parlare o il tacere diventa una lotta o una questione di punti di vista. Credo però che quando non si senta più di dover temere lo scherno o il dubbio che ne deriva sia giusto cercare di dire la verità senza "infiocchettarla", era proprio quello il senso di quel "per me", se vuoi il disperato tentativo di dare una parvenza di "umiltà" a un discorso che può sembrare contrario a tutto quel che vuole trasmettere. Ma torniamo al solito serpente che si morde la coda infondo, nulla di nuovo.

 @Anarko Grazie a te. Il discorso sarebbe lunghissimo, fermarsi alla Bibbia sarebbe inutile, sarebbe come voler risolvere un'equazione essendo incapaci anche di eseguire una comune addizione, questo vale per la quasi totalità dei testi sacri se non si ha una chiave di intepretazione. Per capire davvero la Bibbia bisogna capire la cabala, specie per il dilemma riguardante gli elohim, ma anche il corpus eermeticum, le upanisad... davvero sarebbe noioso anche solo elencare le varie scritture, ma conoscerle non deve servire a decidere quale sia la suprema e quali quelle inferiori, ma a conoscere le varie sfaccettature di quel dio di cui parlano o meglio delle vie per raggiungerlo, trovare l'essenza che le unisce tutte. Spiegare perchè per me c'è Dio nella Bibbia e cosa sono gli Elohim sarebbe lungo, dico solo che con questi si può intendere l'uno o le tante manifestazioni con cui quell'uno si manifesta.

Ti spiego però dove vedo il danno di Biglino, Sitchin ecc., per le tradizioni di cui ho parlato l'uomo ha una componente divina, spirituale, c'è stata una separazione da Dio nella forma e le tradizioni iniziatiche insegnano e riconoscere la parte divina in noi e a tornare alla fonte o alla nostra natura originaria, a riunire ciò che è stato frammentato. Le nostre varie componenti ci sono state date da varie schiere di entità  che chiameremmo angeli, compresa una componente transitoria o non permanente che serve a manifestarci qui in questo piano per dirla brevemente e che il bigottismo ha trasformato in diavolo.

 Biglino Sitchin ecc. semplicemente hanno tolto il diavolo, Dio, la spiritualità, il contenuto iniziatico ecc. e finisce che noi siamo solo creature create per essere schiave (operai in pratica) di altre entità corporee come noi ma solo più tecnologiche, cioè persino più materialsite di noi, nessuna componente divina, siamo solo polvere messa insieme per essere gli schiavi di questi "elohim" alternativi, l'uomo è solo un animale schiavo che può al più divenire consapevole di esserlo, ammesso e non concesso che la cosa abbia una qualche utilità, gli Elohim solo grosse proiezioni caricaturiali di noi stessi. È per questo che per me il loro messaggio è il triste segno dei tempi non certo perchè parlano di intelligenze su altri pianeti, la loro è una visione  nichilista perfetta per questa epoca di materialismo e nichilismo, ho pietà per tutto questo e l'unico modo che mi viene in mente per "combattere" questa infinita tristezza è limitarmi a dire cosa penso proprio così come lo penso!


  • Anarko e Frèyja piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#74 Frèyja

Frèyja

    Super Utente

  • Utenti
  • 5457 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 12:42

@Freya, capisco molto bene cosa intendi, persino il parlare o il tacere diventa una lotta o una questione di punti di vista. Credo però che quando non si senta più di dover temere lo scherno o il dubbio che ne deriva sia giusto cercare di dire la verità senza "infiocchettarla", era proprio quello il senso di quel "per me", se vuoi il disperato tentativo di dare una parvenza di "umiltà" a un discorso che può sembrare contrario a tutto quel che vuole trasmettere. Ma torniamo al solito serpente che si morde la coda infondo, nulla di nuovo.
 @Anarko Grazie a te. Il discorso sarebbe lunghissimo, fermarsi alla Bibbia sarebbe inutile, sarebbe come voler risolvere un'equazione essendo incapaci anche di eseguire una comune addizione, questo vale per la quasi totalità dei testi sacri se non si ha una chiave di intepretazione. Per capire davvero la Bibbia bisogna capire la cabala, specie per il dilemma riguardante gli elohim, ma anche il corpus eermeticum, le upanisad... davvero sarebbe noioso anche solo elencare le varie scritture, ma conoscerle non deve servire a decidere quale sia la suprema e quali quelle inferiori, ma a conoscere le varie sfaccettature di quel dio di cui parlano o meglio delle vie per raggiungerlo, trovare l'essenza che le unisce tutte. Spiegare perchè per me c'è Dio nella Bibbia e cosa sono gli Elohim sarebbe lungo, dico solo che con questi si può intendere l'uno o le tante manifestazioni con cui quell'uno si manifesta.
Ti spiego però dove vedo il danno di Biglino, Sitchin ecc., per le tradizioni di cui ho parlato l'uomo ha una componente divina, spirituale, c'è stata una separazione da Dio nella forma e le tradizioni iniziatiche insegnano e riconoscere la parte divina in noi e a tornare alla fonte o alla nostra natura originaria, a riunire ciò che è stato frammentato. Le nostre varie componenti ci sono state date da varie schiere di entità  che chiameremmo angeli, compresa una componente transitoria o non permanente che serve a manifestarci qui in questo piano per dirla brevemente e che il bigottismo ha trasformato in diavolo.
 Biglino Sitchin ecc. semplicemente hanno tolto il diavolo, Dio, la spiritualità, il contenuto iniziatico ecc. e finisce che noi siamo solo creature create per essere schiave (operai in pratica) di altre entità corporee come noi ma solo più tecnologiche, cioè persino più materialsite di noi, nessuna componente divina, siamo solo polvere messa insieme per essere gli schiavi di questi "elohim" alternativi, l'uomo è solo un animale schiavo che può al più divenire consapevole di esserlo, ammesso e non concesso che la cosa abbia una qualche utilità. È per questo che per me il loro messaggio è il triste segno dei tempi non certo perchè parlano di intelligenze su altri pianeti, la loro è una visione  nichilista perfetta per questa epoca di materialismo e nichilismo, ho pietà per tutto questo e l'unico modo che mi viene in mente per "combattere" questa infinita tristezza è limitarmi a dire cosa penso proprio così come lo penso!


Dopo lo scherno, il dubbio e il disprezzo, per me si arriva alla consapevolezza della totale e inevitabile inutilità di certi discorsi, se affrontati in un certo modo.

Per il resto hai parlato di nichilismo, e hai colto perfettamente il punto. Provo la tua stessa tristezza.
  • Cthulhu piace questo

#75 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 01:25

L'unica cosa su cui mi trovi poco d'accordo è il fatto che definisci la visione di Biglino o di chiunque abbia una visione più materialista della Bibbia, una banalizzazione.
Se (e sottolineo se) in quel libro non c'è la presenza di Dio, perché volercela vedere per forza?
Capisco che la cosa ti interessi relativamente, ma niente, giusto per chiarire.

 

 

Ma che vuol dire che "non c'è la presenza di Dio"? :rotfl: E' un testo sacro, di cosa può mai parlare, fichi d'india e materassini ad acqua?


-Flip Flap-


#76 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8768 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 05:52

se vai sul forum di consulenza ebraica hanno confutato molto spesso le interpretazioni traduttive di Biglino dandogli indirettamente ma neanche tanto del cialtrone. Nel senso di traduttore sui generis.
Capisco sia una delusione ma tutto quello scalpore sollevato è solo un'abile operazione commerciale.

Su Consulenza Ebraica danno dei cialtroni, con eleganza, anche ai cristiani.
 
Comunque, da Confutatio (per chi non lo conoscesse è dove confutano punto per punto le cose che scrive Biglino):
http://ame-confutati...ta-statura.html
 
Chi segue Consulenza Ebraica riconoscerà l'autore del post.
 
 

Nei cieli dell'India si combatteva su navicelle... 
Bella interpretazione, decisamente fantasiosa: ho visto anch'io quel documentario... dov'era, DMAX? Facevano vedere dipinti di mandorle e ovali luminosi e le chiamavano "navicelle."
Dai Fur.

 
Non credo. Ovali e mandorle sono molto lontani dalla rappresentazione dei Vimana.

#77 Pandora

Pandora

    how U doin'?

  • Moderatore
  • 10526 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 06:06

Su Consulenza Ebraica danno dei cialtroni, con eleganza, anche ai cristiani.

E quindi?
stiamo parlando di Biglino: quando parleremo del cristianesimo sfoggerai questo argomento e verificheremo in cosa consiste l'eleganza.

Comunque, da Confutatio (per chi non lo conoscesse è dove confutano punto per punto le cose che scrive Biglino):
http://ame-confutati...ta-statura.html

Chi segue Consulenza Ebraica riconoscerà l'autore del post.



Non credo. Ovali e mandorle sono molto lontani dalla rappresentazione dei Vimana.


anf puff pant


#78 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24028 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 06:13

Non credo. Ovali e mandorle sono molto lontani dalla rappresentazione dei Vimana.

 

https://www.wired.it...oplani-indiani/

 

"La bufala degli antichi aeroplani indiani comincia a diffondersi nel 1959, quando viene pubblicato il libro Brihad Vimana Shastra, contenente dei versi in sanscrito attribuiti all’antico saggio Bharadwaja che sembrerebbero descrivere macchine volanti."

 

"Il problema è che l’unica prova che questi testi risalgano al periodo vedico è la parola dell’autore del libro, e per quanto hanno potuto ricostruire gli studiosi, quei versi sono stati invece scritti dal Pandit Subbaraya Shastry tra il 1900 e il 1922. Questo si accorda anche all’analisi linguistica dei versi, che indicano un sanscrito molto moderno e ben diverso da quello vedico."

 

:roll:

 

Sempre la stessa storia.

Fonti incerte, manipolate all'occorrenza, interpretazioni alla cavolo e "studiosi" che alla richiesta di prove si defilano elegantemente (cit.)

 

Direi che la questione è conclusa, no? 


-Flip Flap-


#79 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19894 messaggi

Inviato 09 febbraio 2019 - 07:29

Mi sembra logico. L'indirizzo spirituale lo toglie. Quel che da semmai è un indirizzo materialista.


Ma non mi sembra nemmeno eh.

Io lo vedo uno che dice "guardate, sti qua hanno scritto un racconto così e cosá, magari è vero, magari è un romanzo, comunque non parliamo di dio".

Onestamente non vedo lo scopo di quell'uomo.
  • Pandora piace questo

#80 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 9278 messaggi

Inviato 10 febbraio 2019 - 12:49

Ma non mi sembra nemmeno eh.

Io lo vedo uno che dice "guardate, sti qua hanno scritto un racconto così e cosá, magari è vero, magari è un romanzo, comunque non parliamo di dio".

Onestamente non vedo lo scopo di quell'uomo.

 

come non lo vedi? fare soldi, dalla vendita del suo libro e dalle sue conferenze, oppure pensi che lo faccia gratis solamente per la gloria?


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi