Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto
* * * * * 2 voti

13 notti sante: sogni e lavoro esoterico meditativo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
109 risposte a questa discussione

#41 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8009 messaggi

Inviato 30 dicembre 2018 - 04:57

Mi ricordo il sogno di malia con i due bambini buddha illuminati, ieri me li sono ricordati leggendo il commentario del giorno sui due Gesù dentro di noi.

 
Ah, io non ci avevo fatto caso quando ho letto dei due Gesù.

 

Il sogno della mercedes - palestra - soldi - buddha bambino
è molto interessante, tu come lo interpreteresti? la palestra potrebbe rappresentare qualcosa che facevi in passato ?



Non so interpretarlo. Ma il tema palestra è continuato anche la scorsa notte, con un sogno con l'ultimo maestro istruttore che ho avuto.

(28/29)
Eravamo in palestra, io appoggiavo la mia roba sulla classica panca da spogliatoio, accanto a lui, che era seduto lì. Poi la riprendevo e notavo di aver preso per sbaglio anche qualcosa che non era mio, ed erano diversi calendari in bambù, con disegni cinesi, che mi piacevano molto, ma tutti i calendari erano dell'anno 1968. Allora guardavo lui con la faccia a punto interrogativo, per capire come mai fossero così datati, ma lui non me lo spiegava.

Altro sogno della notte 28/29.
Passavo vicino ad un centro per bambini piccoli, una specie di asilo ludoteca, volevo entrare perchè sentivo di poter essere d'aiuto ai piccoli. Entravo ma sapevo che potevano farmi dei problemi in quanto tecnicamente ero un'estranea non addetta ai lavori; e invece, mentre gironzolavo timida, le maestre mi vedevano e non dicevano niente; mi inoltravo in una stanza dove c'era un bambino da solo; sempre timidamente cominciavo ad occuparmi di lui; gli cadeva il ciuccio, io lo raccoglievo, lo sciacquavo ma il lavandino era rotto e si allagava la stanza che tra l'altro era pure molto sporca; il piccolo aveva i piedi nell'acqua sporca quando entrava il maestro che si occupava del bambino; mi aspettavo un cazziatone e invece pure quel maestro non mi diceva niente. Era come se fosse normale per loro avermi lì e quello che facevo non dava loro fastidio.

 

 

Ho sognato il maestro istruttore di taichi anche questa notte
(30/31)
mentre mi spiegava la dualità, caldo freddo, luce ombra, e poi vedevo un palo della pubblica illuminazione tutto scarnificato con i fili esposti.

Semmai il tema ricorrente sono i maestri e non la palestra.
 

ti ricordi le scene di twin peaks in questione?


Erano le scene in cui Bob possedeva volta per volta i vari personaggi; e a volte assumeva le sembianze di un gufo. Nella serie interpretava il male, ma non è questa la cosa che me lo ha fatto venire in mente, quanto proprio lo scambio di immagine, l'immagine di uno che si sovrappone all'altro.


Questa notte (30/31), voi angeli, io demoni. :arg:

 

Ero con madre e fratello, diretti non so dove, quando mi rendevo conto da piccoli particolari che qualcuno si era intromesso nella nostra realtà facendo "giochi di prestigio": cose che si muovevano in modo strano, cambiavano forma ecc. e la sensazione era quella di avere a che fare con un'entità non benevola. Non avevo paura ma ero incacchiata per il disturbo. Lo dicevo a mio fratello, così, per dovere di cronaca: il demonio ci accompanava in auto. Era dietro di me. Io gli urlavo contro, chiedendogli che cosa volesse, e mi rendevo conto di essere spazientita, insofferente, non controllavo la mia rabbia e il mio modo di parlare, come faccio di solito, e non me ne fregava niente di dire parolacce davanti a mia madre o alle persone. Sentivo che era un effetto del demonio. Poi la sua immagine si rifletteva sul finestrino e lo intravedevo con le sembianze di una donna riccia con le unghie lungheee e colorate.

Il nostro viaggo continuava, io scleravo a destra e a manca, notavo tante cose superflue di mia madre di cui mi dovevo occupare ma poi decidevo di fregarmene. Cercavo di chiamare Anarko, ma il demonio aveva riempito lo schermo del mio cell di fiori (un demonio bucolico :boardmod_main:) e non vedevo i numeri.

 

Zero interpretazioni per ora.

 

 





 


  • Lamia e Frèyja piace questo

#42 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 30 dicembre 2018 - 05:08

Io sia ieri che oggi ho fatto dei sogni lucidi in cui sono finita scientemente, dallo stato di veglia e mi sono trovata in un sogno che sapevo essere un sogno in una posizione paralizzata.
Nel primo ero bloccata con la testa rivolta verso uno schermo in cui passavano immagini di un locale romano in una villa dove si facevano festini, ero una ragazza diversa adolescente e mi ero chiusa in camera mia per fare autoerotismo (cosa che poi infatti facevo con tanto di happy ending). Nota che prima di dormire avevo invocato madre kundalini.

Nel sogno di oggi quando mi "destavo nel sogno" ero bloccata con una donna anziana a tenermi la coscia sinistra in un atteggiamento troppo intimo. Facevo finta di non vederla e chiudevo gli occhi per volare via (mentre il mio corpo di sogno restava lì). Quindi da questa matrioska di sogni uscivo volando e arrivavo fino al cielo buio e poi scendevo e visitavo questo palazzo enorme ottocentesco, un condominio, ed entravo in una cucina dove trovavo dei miei parenti, sapendo che era un sogno andavo da un mio zio e mi facevo praticare del sesso orale, anche qui con l'esito dell'altro sogno (scusate!) e nel mentre c'era mia madre che mi diceva di smettere ma io continuavo davanti a lei. Facevo i miei comodi e poi andavo via volando per questo palazzo non sapendo più cosa cercare. Il sogno finisce con me davanti al crocifisso. Mi sveglio (in un sogno) e c'è qualcosa di tragico che riguarda due confezioni di non so cosa, poi mi sveglio.

Non mi sembrano minimamente sogni che presagiscono buone cose.

 

perché? a me non sembrano sogni negativi, anzi.

il primo potrebbe simboleggiare che sarai costretta a vedere una parte di te, pulsionale e animalesca, che magari era più potente dentro di te quando eri adolescente.
il secondo sembra presagire l'integrazione (non facile, inizialmente la rifuggi) di questa parte mostrata tramite l'atto sessuale: un atto sessuale sacro che sancisce una fusione, è rappresentato anche alla fine dal crocifisso.
Gli orgasmi nei sogni sono sempre ottime notizie, sono il simbolo di un Unione avvenuta.


Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#43 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4642 messaggi

Inviato 30 dicembre 2018 - 05:34

Ah, io non ci avevo fatto caso quando ho letto dei due Gesù.
 

Non so interpretarlo. Ma il tema palestra è continuato anche la scorsa notte, con un sogno con l'ultimo maestro istruttore che ho avuto.
(28/29)
Eravamo in palestra, io appoggiavo la mia roba sulla classica panca da spogliatoio, accanto a lui, che era seduto lì. Poi la riprendevo e notavo di aver preso per sbaglio anche qualcosa che non era mio, ed erano diversi calendari in bambù, con disegni cinesi, che mi piacevano molto, ma tutti i calendari erano dell'anno 1968. Allora guardavo lui con la faccia a punto interrogativo, per capire come mai fossero così datati, ma lui non me lo spiegava.
Altro sogno della notte 28/29.
Passavo vicino ad un centro per bambini piccoli, una specie di asilo ludoteca, volevo entrare perchè sentivo di poter essere d'aiuto ai piccoli. Entravo ma sapevo che potevano farmi dei problemi in quanto tecnicamente ero un'estranea non addetta ai lavori; e invece, mentre gironzolavo timida, le maestre mi vedevano e non dicevano niente; mi inoltravo in una stanza dove c'era un bambino da solo; sempre timidamente cominciavo ad occuparmi di lui; gli cadeva il ciuccio, io lo raccoglievo, lo sciacquavo ma il lavandino era rotto e si allagava la stanza che tra l'altro era pure molto sporca; il piccolo aveva i piedi nell'acqua sporca quando entrava il maestro che si occupava del bambino; mi aspettavo un cazziatone e invece pure quel maestro non mi diceva niente. Era come se fosse normale per loro avermi lì e quello che facevo non dava loro fastidio.
 
 
Ho sognato il maestro istruttore di taichi anche questa notte
(30/31)
mentre mi spiegava la dualità, caldo freddo, luce ombra, e poi vedevo un palo della pubblica illuminazione tutto scarnificato con i fili esposti.
Semmai il tema ricorrente sono i maestri e non la palestra.
 

Erano le scene in cui Bob possedeva volta per volta i vari personaggi; e a volte assumeva le sembianze di un gufo. Nella serie interpretava il male, ma non è questa la cosa che me lo ha fatto venire in mente, quanto proprio lo scambio di immagine, l'immagine di uno che si sovrappone all'altro.
Questa notte (30/31), voi angeli, io demoni. :arg:
 
Ero con madre e fratello, diretti non so dove, quando mi rendevo conto da piccoli particolari che qualcuno si era intromesso nella nostra realtà facendo "giochi di prestigio": cose che si muovevano in modo strano, cambiavano forma ecc. e la sensazione era quella di avere a che fare con un'entità non benevola. Non avevo paura ma ero incacchiata per il disturbo. Lo dicevo a mio fratello, così, per dovere di cronaca: il demonio ci accompanava in auto. Era dietro di me. Io gli urlavo contro, chiedendogli che cosa volesse, e mi rendevo conto di essere spazientita, insofferente, non controllavo la mia rabbia e il mio modo di parlare, come faccio di solito, e non me ne fregava niente di dire parolacce davanti a mia madre o alle persone. Sentivo che era un effetto del demonio. Poi la sua immagine si rifletteva sul finestrino e lo intravedevo con le sembianze di una donna riccia con le unghie lungheee e colorate.
Il nostro viaggo continuava, io scleravo a destra e a manca, notavo tante cose superflue di mia madre di cui mi dovevo occupare ma poi decidevo di fregarmene. Cercavo di chiamare Anarko, ma il demonio aveva riempito lo schermo del mio cell di fiori (un demonio bucolico :boardmod_main:) e non vedevo i numeri.
 
Zero interpretazioni per ora.


In tutto questo mi chiedo come anarko potesse sottrarti al demonio floreale.
:D

Comunque in un breve sonnellino ho sognato furor. Volevo portarla con me da qualche parte ma lei non poteva o non voleva venire, non ricordo.
Come spesso accade se dormo di pomeriggio faccio sogni molto strani e sento di distaccarmi dal corpo. Questa volta, pur non avendo gran lucidità, andavo a gironzolare in un piano che non era questo fisico, ma più elevato. Non ricordo però né cosa facessi né perché. Ho solo memoria di un breve flash di una stanza arredata tutta di rosso e dorato, e immensi corridoi. Siccome non volevo andarmene senza un ricordino, ho cominciato, anche se non saprei dire come, ad assorbire energia da un'entità non ben precisa ma che apparteneva a quel mondo. Era una sorta di atto sessuale senza però alcun partner, o comunque, a distanza.

Non so trovare un legame specifico con le notte del 30. ( L'ho fatto dopo il tramonto). Sembra comunque che ci sia una componente sessuale, magari un influsso esterno, che ha influenzato alcune di noi. Non avevo letto il sogno di goodlie prima di fare il mio.

@lamia: la tua interpretazione è giusta. Fra l'altro quel sogno è stato, a posteriori, estremamente chiarificatore su alcuni aspetti di me che erano ancora caotici. Come una piccola illuminazione.
Mi fa piacere sia stato apprezzato.
  • Lamia piace questo

#44 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 30 dicembre 2018 - 05:39

 
Ah, io non ci avevo fatto caso quando ho letto dei due Gesù.

 



Non so interpretarlo. Ma il tema palestra è continuato anche la scorsa notte, con un sogno con l'ultimo maestro istruttore che ho avuto.

(28/29)
Eravamo in palestra, io appoggiavo la mia roba sulla classica panca da spogliatoio, accanto a lui, che era seduto lì. Poi la riprendevo e notavo di aver preso per sbaglio anche qualcosa che non era mio, ed erano diversi calendari in bambù, con disegni cinesi, che mi piacevano molto, ma tutti i calendari erano dell'anno 1968. Allora guardavo lui con la faccia a punto interrogativo, per capire come mai fossero così datati, ma lui non me lo spiegava.

Altro sogno della notte 28/29.
Passavo vicino ad un centro per bambini piccoli, una specie di asilo ludoteca, volevo entrare perchè sentivo di poter essere d'aiuto ai piccoli. Entravo ma sapevo che potevano farmi dei problemi in quanto tecnicamente ero un'estranea non addetta ai lavori; e invece, mentre gironzolavo timida, le maestre mi vedevano e non dicevano niente; mi inoltravo in una stanza dove c'era un bambino da solo; sempre timidamente cominciavo ad occuparmi di lui; gli cadeva il ciuccio, io lo raccoglievo, lo sciacquavo ma il lavandino era rotto e si allagava la stanza che tra l'altro era pure molto sporca; il piccolo aveva i piedi nell'acqua sporca quando entrava il maestro che si occupava del bambino; mi aspettavo un cazziatone e invece pure quel maestro non mi diceva niente. Era come se fosse normale per loro avermi lì e quello che facevo non dava loro fastidio.

 

 

Ho sognato il maestro istruttore di taichi anche questa notte
(30/31)
mentre mi spiegava la dualità, caldo freddo, luce ombra, e poi vedevo un palo della pubblica illuminazione tutto scarnificato con i fili esposti.

Semmai il tema ricorrente sono i maestri e non la palestra.
 


Erano le scene in cui Bob possedeva volta per volta i vari personaggi; e a volte assumeva le sembianze di un gufo. Nella serie interpretava il male, ma non è questa la cosa che me lo ha fatto venire in mente, quanto proprio lo scambio di immagine, l'immagine di uno che si sovrappone all'altro.


Questa notte (30/31), voi angeli, io demoni. :arg:

 

Ero con madre e fratello, diretti non so dove, quando mi rendevo conto da piccoli particolari che qualcuno si era intromesso nella nostra realtà facendo "giochi di prestigio": cose che si muovevano in modo strano, cambiavano forma ecc. e la sensazione era quella di avere a che fare con un'entità non benevola. Non avevo paura ma ero incacchiata per il disturbo. Lo dicevo a mio fratello, così, per dovere di cronaca: il demonio ci accompanava in auto. Era dietro di me. Io gli urlavo contro, chiedendogli che cosa volesse, e mi rendevo conto di essere spazientita, insofferente, non controllavo la mia rabbia e il mio modo di parlare, come faccio di solito, e non me ne fregava niente di dire parolacce davanti a mia madre o alle persone. Sentivo che era un effetto del demonio. Poi la sua immagine si rifletteva sul finestrino e lo intravedevo con le sembianze di una donna riccia con le unghie lungheee e colorate.

Il nostro viaggo continuava, io scleravo a destra e a manca, notavo tante cose superflue di mia madre di cui mi dovevo occupare ma poi decidevo di fregarmene. Cercavo di chiamare Anarko, ma il demonio aveva riempito lo schermo del mio cell di fiori (un demonio bucolico :boardmod_main:) e non vedevo i numeri.

 

Zero interpretazioni per ora.

 

 




 

 

Ho capito cosa intendi con Bob, grazie per avermelo detto.

 

A me fa pensare che a Marzo (primo sogno sulla palestra avvenuto il 26/27) ti riavvicinerai ad una fonte di conoscenza, come lo era per te quella palestra.

A Maggio questo inizia a dare i suoi frutti tanto che acquisisci un nuovo sapere,  che coinvolge il tuo cuore, la tua sfera del sentire, e che è un sapere antico.
A Giugno continui ad approfondire le conoscenze che diventano più chiare.

Il sogno dei bambini mi fa pensare ad un tuo atto di volontà interno per il bene: intuisci che c'è bisogno del tuo aiuto, entri con coraggio e fai quello che devi fare. Dato che agisci con un proposito di bene nessuno intralcia il tuo operato.
Potrebbe indicare sempre che a Maggio prendi un'iniziativa altruistica che anche se non si sviluppa in maniera perfetta per via di cause esterne (vedi lavandino rotto) non viene osteggiata da nessuno perché ispirata dal bene.

 

L'ultimo sogno potrebbe presagire a Giugno la tua presa di coscienza di un aspetto della tua Ombra. Prima lo 'senti' nei suoi giochi di prestigio ma non riesci ad identificarlo, poi ti accompagna dappertutto, ti sta dietro, si impossessa di te..finché tu non lo vedi chiaramente, ne vedi il volto.
Forse è un lato di te che per essere visto deve essere 'agito' in pieno.

 

Dimmi se ti vengono altre interpretazioni.
 


  • malia piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#45 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 30 dicembre 2018 - 05:55

In tutto questo mi chiedo come anarko potesse sottrarti al demonio floreale.
:D

Comunque in un breve sonnellino ho sognato furor. Volevo portarla con me da qualche parte ma lei non poteva o non voleva venire, non ricordo.
Come spesso accade se dormo di pomeriggio faccio sogni molto strani e sento di distaccarmi dal corpo. Questa volta, pur non avendo gran lucidità, andavo a gironzolare in un piano che non era questo fisico, ma più elevato. Non ricordo però né cosa facessi né perché. Ho solo memoria di un breve flash di una stanza arredata tutta di rosso e dorato, e immensi corridoi. Siccome non volevo andarmene senza un ricordino, ho cominciato, anche se non saprei dire come, ad assorbire energia da un'entità non ben precisa ma che apparteneva a quel mondo. Era una sorta di atto sessuale senza però alcun partner, o comunque, a distanza.

Non so trovare un legame specifico con le notte del 30. ( L'ho fatto dopo il tramonto). Sembra comunque che ci sia una componente sessuale, magari un influsso esterno, che ha influenzato alcune di noi. Non avevo letto il sogno di goodlie prima di fare il mio.

@lamia: la tua interpretazione è giusta. Fra l'altro quel sogno è stato, a posteriori, estremamente chiarificatore su alcuni aspetti di me che erano ancora caotici. Come una piccola illuminazione.
Mi fa piacere sia stato apprezzato.

 

 

invece io sto pensando che non è strano l'afflusso di riferimenti sessuali nei nostri sogni, perché se nelle 3 Notti del Giglio si parlava di vedere i propri corpi bassi (la nostra materia grezza, l'astrale, la colombaia) e quindi la personalità, il Figlio dell'Uomo, nelle sue imperfezioni e nei suoi difetti, nelle 3 Notti della Spada, iniziate ieri, si parla spesso di cooperazione, di unione della Personalità e dell'Individualità.
Qual è il simbolo di Unione più potente nel nostro corpo se non l'orgasmo, la sessualità, che annichilisce momentaneamente il nostro corpo e a nostra mente e ci rende fusi? 
Per me è proprio simbolico che tra ieri e oggi ci sono stati molti riferimenti sessuali.

Cosa ne pensi?

 

Riguardo al tuo sogno mi fa pensare che a Luglio avverrà l'integrazione di qualche energia necessaria per la trasformazione della tua personalità di modo che possa essere sempre più l'incarnazione nella materia della tua spiritualità.
Me lo fanno pensare il rosso e l'oro che vedi intorno a te che mi richiamano la rubedo e l'oro alchemico.

Magari i sogni di stanotte sono collegati.


  • Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#46 goodlie

goodlie

    Utente Senior

  • Utenti
  • 488 messaggi

Inviato 30 dicembre 2018 - 07:12

Grazie Lamia per la tua interpretazione, io avevo letto il tutto in chiave di prevalenza di istinti bassi. Ma in effetti il sogno di oggi per lo meno aveva una caratteristica positiva e cioè che non subivo passivamente l'istinto ma lo dominavo con lucida volontà.
Comunque è proprio vero che tra i sogni che facciamo sembra esserci un filo conduttore, mi sta piacendo moltissimo partecipare a questo lavoro.
Inoltre ammiro la quantità di dettagli dei vostri sogni, i miei sono quasi sempre iper simbolici e molto brevi.
  • Lamia piace questo

#47 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4642 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 11:36

invece io sto pensando che non è strano l'afflusso di riferimenti sessuali nei nostri sogni, perché se nelle 3 Notti del Giglio si parlava di vedere i propri corpi bassi (la nostra materia grezza, l'astrale, la colombaia) e quindi la personalità, il Figlio dell'Uomo, nelle sue imperfezioni e nei suoi difetti, nelle 3 Notti della Spada, iniziate ieri, si parla spesso di cooperazione, di unione della Personalità e dell'Individualità.
Qual è il simbolo di Unione più potente nel nostro corpo se non l'orgasmo, la sessualità, che annichilisce momentaneamente il nostro corpo e a nostra mente e ci rende fusi? 
Per me è proprio simbolico che tra ieri e oggi ci sono stati molti riferimenti sessuali.
Cosa ne pensi?
 
Riguardo al tuo sogno mi fa pensare che a Luglio avverrà l'integrazione di qualche energia necessaria per la trasformazione della tua personalità di modo che possa essere sempre più l'incarnazione nella materia della tua spiritualità.
Me lo fanno pensare il rosso e l'oro che vedi intorno a te che mi richiamano la rubedo e l'oro alchemico.
Magari i sogni di stanotte sono collegati.


Per quanto riguarda la sessualità, indubbiamente è il simbolo di unione più forte. Però, a seconda del sogno, può essere vista sia in chiave positiva che negativa. Per me l'orgasmo circoscritto ai genitali è sempre indice di una dispersione di energia vitale che non può essere usata in altri modi e quindi va scaricata. Se pensiamo che è la stessa energia che, attraverso la trasformazione, ci connette al potenziale divino, è chiaro che una volta usata per connettersi a un io interiore o un altro essere, non è più disponibile per quello scopo.
Va comunque specificato che in certi casi, pur con tutta la buona volontà, non può proprio essere usata per il fine più elevato e il sogno diventa automaticamente un modo per scaricarsi degli eccessi inutilizzabili.

Sul resto sono d'accordo. I colori sono quelli alchemici e credo possa essere collegato al breve sogno di stanotte.
Di uno ricordo soltanto tanti piccoli mostri, ma non ricordo dove ero e cosa facevo.
In un altro sogno sono con mia madre in un luogo, forse una casa, non so a fare cosa. Comunque rovistiamo per diverso tempo finché non troviamo degli oggetti d'oro, fra i quali alcuni bicchierini. Me li mostra e io le dico che dovremmo fonderli e farci qualcos'altro, tipo degli anelli.

Non riesco a collegare questo sogno a questa specifica notte. Mi sembra generico e collegabile un po' a tutte le notti, essendo l'oro il risultato della trasmutazione alchemica.
  • Lamia piace questo

#48 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 01:42

Grazie Lamia per la tua interpretazione, io avevo letto il tutto in chiave di prevalenza di istinti bassi. Ma in effetti il sogno di oggi per lo meno aveva una caratteristica positiva e cioè che non subivo passivamente l'istinto ma lo dominavo con lucida volontà.
Comunque è proprio vero che tra i sogni che facciamo sembra esserci un filo conduttore, mi sta piacendo moltissimo partecipare a questo lavoro.
Inoltre ammiro la quantità di dettagli dei vostri sogni, i miei sono quasi sempre iper simbolici e molto brevi.

 

guarda i sogni iper simbolici e brevi sono facili da interpretare, quelli pieni di particolari possono dare dettagli in più ma anche fuorviare l'interpretazione molto facilmente. anche io sono molto felice di fare questo lavoro anche perché ci aiutiamo a vicenda.
 

Per quanto riguarda la sessualità, indubbiamente è il simbolo di unione più forte. Però, a seconda del sogno, può essere vista sia in chiave positiva che negativa. Per me l'orgasmo circoscritto ai genitali è sempre indice di una dispersione di energia vitale che non può essere usata in altri modi e quindi va scaricata. Se pensiamo che è la stessa energia che, attraverso la trasformazione, ci connette al potenziale divino, è chiaro che una volta usata per connettersi a un io interiore o un altro essere, non è più disponibile per quello scopo.
Va comunque specificato che in certi casi, pur con tutta la buona volontà, non può proprio essere usata per il fine più elevato e il sogno diventa automaticamente un modo per scaricarsi degli eccessi inutilizzabili.

Sul resto sono d'accordo. I colori sono quelli alchemici e credo possa essere collegato al breve sogno di stanotte.
Di uno ricordo soltanto tanti piccoli mostri, ma non ricordo dove ero e cosa facevo.
In un altro sogno sono con mia madre in un luogo, forse una casa, non so a fare cosa. Comunque rovistiamo per diverso tempo finché non troviamo degli oggetti d'oro, fra i quali alcuni bicchierini. Me li mostra e io le dico che dovremmo fonderli e farci qualcos'altro, tipo degli anelli.

Non riesco a collegare questo sogno a questa specifica notte. Mi sembra generico e collegabile un po' a tutte le notti, essendo l'oro il risultato della trasmutazione alchemica.

 

 che durante la vita di veglia l'orgasmo da masturbazione sia uno scarico sono d'accordo ma penso che si possa utilizzare in quanto tale, con un'adeguata fase preparatoria di respirazione e/o meditazione ho spesso utilizzato l'orgasmo per eliminare energie vecchie collegate a traumi del passato.
invece penso che nei sogni l'orgasmo riguardi spesso un'integrazione avvenuta o un'acquisizione, su questo sono d'accordo con lo sciamanesimo (piccolo approfondimento a riguardo), questo lo penso perché è un po' che tengo monitorati i miei sogni e successivamente ad orgasmi vissuti nei sogni sono venute alla luce nuove mie qualità o atteggiamenti nella vita di veglia (cose su cui comunque stavo lavorando da un po').
invece quando l'orgasmo coinvolge tutto il corpo e diventa estasi per me è sempre un contatto con il divino sia nell'atto masturbatorio sia nel sogno.
 

non tocco il discorso rapporto sessuale a due perché già è un altro argomento.

 

Il bicchiere mi ricorda il ricevere, l'accogliere, mentre l'anello è la materializzazione della forma divina del cerchio, io lo collego di nuovo all'incarnazione della spiritualità, il cerchio che diventa un cerchio di materia, l'oro, che è il colore che più richiama il divino. 
Richiama anche la fede nuzionale, l'anello che si indossa quando uno si sposa,si indossa un anello nei matrimoni ma anche la suora indossa un anello quando prende in sposa Cristo. L'anello richiama il matrimonio come asservimento, fedeltà, ma anche come acquisizione di potere (indossavano anelli magici i faraoni, i re, i sacerdoti). Potrebbe indicare che hai abbastanza materia trasmutata per effettuare un'Unione che ti porti ad acquisire maggiore potere.

 

Io ho fatto diversi sogni:

in uno sono in una stazione delle corriere, esco e vado in un bar abbastanza brutto pieno di persone del mio passato, alcuni hanno addirittura visi differenti.. me ne vado e torno nella stazione, percorro dei corridoi bui insieme ad una signora ed una bambina, faccio loro strada accendendo e spegnendo luci, finché non ritorno nel bar. Nel frattempo l'atmosfera del bar è cambiata: è tutto molto più gioviale e allegro, c'è un bancone circolare centrale pieno di paste e dolciumi, al centro un uomo che dispensa i dolci e tantissime signore che ordinano paste e caffé per la colazione. Io sono al bancone insieme ad una mia amica che compra delle paste bizzarre per i suoi genitori. Arrivato il mio turno il banco si è quasi svuotato, ma rimane una pasta per me. La ordino e la pago. L'uomo al bancone se ne va e io vedo una torta che prendo e metto nel mio zaino. La mia amica mi ammonisce e mi dice che devo pagarla! Allora dico che stavo per lasciare dei soldi sul bancone anche se non era inizialmente la mia intenzione.

Poi sono in un un grande negozio di vestiti usati con due miei amici e leggo loro le linee delle loro mani, senza però rivelare troppo.

Infine sono su un treno, e questo mi richiama il sogno fatto ieri, aiuto una signora gentile con delle valigie, ma non trovo posto a sedere quindi vado nell'intermezzo treno a guardare fuori dalla porta. Mi si avvicina un tipo che mi molesta mettendomi una mano fra le gambe, al ché io mi metto ad urlare.

 

Potrebbe essere che a Luglio ritornano situazioni del mio passato che non voglio affrontare ma è per me obbligata una tappa nelle tenebre dell'inconscio (corridoi bui) per riuscire a chiarire la situazione, potrei anche voler approfittare di una situazione o prendere qualcosa che penso mi spetti ma senza valutare le conseguenze o dare qualcosa in cambio (torta rubata!).
 

edit: dato che i dolci rappresentano spesso rapporti affettivi potrebbe simboleggiare il mio desiderio che ho da un paio di mesi di un nuovo rapporto affettivo molto soddisfacente e anche la mia scarsa spinta nella soddisfazione di questo desiderio. ultimamente sto pensando che vorrei un nuovo rapporto d'amore, ma non lo sto cercando, se non in maniera molto blanda, sto aspettando che mi cada dal cielo...non ci sto mettendo energia (soldi) /edit

 

 

La lettura della mano potrebbe simboleggiare che metterò in atto delle mie conoscenze.
Il treno mi fa pensare ad una situazione dove qualcuno tenterà di approfittarsi di me o che indica una sorta di invasione ma a cui riesco a reagire.

Forse posso collegare il primo sogno all'ultimo, sono diverse situazioni del mio passato dove mi sono lasciata invadere dagli altri e non sono riuscita a reagire o difendermi a dovere e su questo sto lavorando da tanto. Forse mi capiterà una prova che mi richiamerà i fantasmi del passato ma che potrebbe essere decisiva per mostrarmi se ho imparato a reagire e a difendermi.

 

edit: a fronte di chiarimenti penso che questo sogno rappresenti il mio desiderio di un nuovo rapporto affettivo (le persone che vedo nel bar con facce diverse sono dei miei ex, non l'avevo specificato) ma anche il mio scarso impegno nella realizzazione di questo desiderio . sembra che io non voglia pagare il prezzo di avere una relazione, fare dei cambiamenti (i due amici a cui leggo la mano nel sogno successivo hanno cambiato stato per amore),
probabilmente ho anche paura di finire in una situazione d'abuso e non sapermi difendere, come è già accaduto in passato. /edit
 

forse sarà un tema che ritornerà a Luglio. vedremo
 

 

Se avete suggerimenti sono ben accetti, questi sogni toccano un mio nucleo di difficoltà che da lungo tempo provo a risolvere.



 


  • malia piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#49 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4642 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 02:16

guarda i sogni iper simbolici e brevi sono facili da interpretare, quelli pieni di particolari possono dare dettagli in più ma anche fuorviare l'interpretazione molto facilmente. anche io sono molto felice di fare questo lavoro anche perché ci aiutiamo a vicenda.
 

 
 che durante la vita di veglia l'orgasmo da masturbazione sia uno scarico sono d'accordo ma penso che si possa utilizzare in quanto tale, con un'adeguata fase preparatoria di respirazione e/o meditazione ho spesso utilizzato l'orgasmo per eliminare energie vecchie collegate a traumi del passato.
invece penso che nei sogni l'orgasmo riguardi spesso un'integrazione avvenuta o un'acquisizione, su questo sono d'accordo con lo sciamanesimo (piccolo approfondimento a riguardo), questo lo penso perché è un po' che tengo monitorati i miei sogni e successivamente ad orgasmi vissuti nei sogni sono venute alla luce nuove mie qualità o atteggiamenti nella vita di veglia (cose su cui comunque stavo lavorando da un po').
invece quando l'orgasmo coinvolge tutto il corpo e diventa estasi per me è sempre un contatto con il divino sia nell'atto masturbatorio sia nel sogno.
 
non tocco il discorso rapporto sessuale a due perché già è un altro argomento.
 
Il bicchiere mi ricorda il ricevere, l'accogliere, mentre l'anello è la materializzazione della forma divina del cerchio, io lo collego di nuovo all'incarnazione della spiritualità, il cerchio che diventa un cerchio di materia, l'oro, che è il colore che più richiama il divino. 
Richiama anche la fede nuzionale, l'anello che si indossa quando uno si sposa,si indossa un anello nei matrimoni ma anche la suora indossa un anello quando prende in sposa Cristo. L'anello richiama il matrimonio come asservimento, fedeltà, ma anche come acquisizione di potere (indossavano anelli magici i faraoni, i re, i sacerdoti). Potrebbe indicare che hai abbastanza materia trasmutata per effettuare un'Unione che ti porti ad acquisire maggiore potere.
 
Io ho fatto diversi sogni:
in uno sono in una stazione delle corriere, esco e vado in un bar abbastanza brutto pieno di persone del mio passato, alcuni hanno addirittura visi differenti.. me ne vado e torno nella stazione, percorro dei corridoi bui insieme ad una signora ed una bambina, faccio loro strada accendendo e spegnendo luci, finché non ritorno nel bar. Nel frattempo l'atmosfera del bar è cambiata: è tutto molto più gioviale e allegro, c'è un bancone circolare centrale pieno di paste e dolciumi, al centro un uomo che dispensa i dolci e tantissime signore che ordinano paste e caffé per la colazione. Io sono al bancone insieme ad una mia amica che compra delle paste bizzarre per i suoi genitori. Arrivato il mio turno il banco si è quasi svuotato, ma rimane una pasta per me. La ordino e la pago. L'uomo al bancone se ne va e io vedo una torta che prendo e metto nel mio zaino. La mia amica mi ammonisce e mi dice che devo pagarla! Allora dico che stavo per lasciare dei soldi sul bancone anche se non era inizialmente la mia intenzione.
Poi sono in un un grande negozio di vestiti usati con due miei amici e leggo loro le linee delle loro mani, senza però rivelare troppo.
Infine sono su un treno, e questo mi richiama il sogno fatto ieri, aiuto una signora gentile con delle valigie, ma non trovo posto a sedere quindi vado nell'intermezzo treno a guardare fuori dalla porta. Mi si avvicina un tipo che mi molesta mettendomi una mano fra le gambe, al ché io mi metto ad urlare.
 
Potrebbe essere che a Luglio ritornano situazioni del mio passato che non voglio affrontare ma è per me obbligata una tappa nelle tenebre dell'inconscio (corridoi bui) per riuscire a chiarire la situazione, potrei anche voler approfittare di una situazione o prendere qualcosa che penso mi spetti ma senza valutare le conseguenze o dare qualcosa in cambio (torta rubata!).
La lettura della mano potrebbe simboleggiare che metterò in atto delle mie conoscenze.
Il treno mi fa pensare ad una situazione dove qualcuno tenterà di approfittarsi di me o che indica una sorta di invasione ma a cui riesco a reagire.
Forse posso collegare il primo sogno all'ultimo, sono diverse situazioni del mio passato dove mi sono lasciata invadere dagli altri e non sono riuscita a reagire o difendermi a dovere e su questo sto lavorando da tanto. Forse mi capiterà una prova che mi richiamerà i fantasmi del passato ma che potrebbe essere decisiva per mostrarmi se ho imparato a reagire e a difendermi.
 
Se avete suggerimenti sono ben accetti, questi sogni toccano un mio nucleo di difficoltà che da lungo tempo provo a risolvere.


Grazie per il link, che ho letto con interesse. Ci rifletterò.
E anche per l'interpretazione. Infatti sono in attesa di un matrimonio interno molto importante.
L'interpretazione del tuo sogno mi sembra buona. Aggiungo che forse la causa che scatenerà una riflessione su avvenimenti fastidiosi (molestie) sarà l'incapacità di trovare un posto per te, quindi forse una situazione in cui ti sentirai fuoriluogo o messa da parte per qualsiasi motivo.
  • Lamia piace questo

#50 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 8009 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 02:17

In tutto questo mi chiedo come anarko potesse sottrarti al demonio floreale.
:D

Ahhhhh; no, in realtà non lo chiamavo per farmi aiutare: avevo intenzione di dirgli tipo: ciao, dove sei? io ho un po' di impicci ora, sono ferma nel traffico con madre, fratello e un demonio nel portabagagli, tu che fai?
 
 
 

Il sogno dei bambini mi fa pensare ad un tuo atto di volontà interno per il bene: intuisci che c'è bisogno del tuo aiuto, entri con coraggio e fai quello che devi fare. Dato che agisci con un proposito di bene nessuno intralcia il tuo operato.
Potrebbe indicare sempre che a Maggio prendi un'iniziativa altruistica che anche se non si sviluppa in maniera perfetta per via di cause esterne (vedi lavandino rotto) non viene osteggiata da nessuno perché ispirata dal bene.

Forse i bambini sono il simbolo di aspetti di personalità che non si sono sviluppate in me e negli altri, aspetti che noto con sempre più facilità; ho notato, e ieri ho avuto l'ennesima dimostrazione, di quanto paghi in termini di benessere ed energia il prendersi cura di queste parti bambine, anche quando quello che si fa può sembrare fuori luogo. Cioè  da una piccola attenzione in più, nasce wow una montagna di meraviglia.
 

L'ultimo sogno potrebbe presagire a Giugno la tua presa di coscienza di un aspetto della tua Ombra. Prima lo 'senti' nei suoi giochi di prestigio ma non riesci ad identificarlo, poi ti accompagna dappertutto, ti sta dietro, si impossessa di te..finché tu non lo vedi chiaramente, ne vedi il volto.
Forse è un lato di te che per essere visto deve essere 'agito' in pieno.

 
Sicuramente è un lato di me che è talmente lontano da quello che posso concepire e accettare razionalmente, da essere sotterrato sotto strati e strati di inconscio. Ed è un aspetto che non mi fa comunicare con Anarko, cioè la parte di me che anarko rappresenta in tutti questi sogni che sono ricorrenti e identici nei dettagli.
 
 

Comunque è proprio vero che tra i sogni che facciamo sembra esserci un filo conduttore, mi sta piacendo moltissimo partecipare a questo lavoro.

Eh, beate: voi angeli io demonio, voi fate sesso e io...rimango incinta (in sogno). Cioè mi sto prendendo il peggio :arg: del lavoro esoterico.

 

30/31

Sogno di essere incinta con un pancione enorme; vedevo un sacco di scene di vita legate all'ultimo periodo della gravidanza: io che passeggiavo d'estate indossando un vestitino mai avuto, io che parlavo con le amiche della forma della mia pancia, io distesa sul divano a fare niente e padre che mi diceva: perchè non fai qualcosa? e io che rispondevo quasi in tono di sfida e compiaciuta: e non posso, ho il pancione, non posso fare sforzi.

Poi era come se mi svegliassi di colpo nel sogno senza pancione e...senza bambino, e mi chiedevo: "ma io non ero incinta? :nonchalance: Dov'è il bambino?? Non posso aver sognato tutto". E quindi  era tutto un loop di disagio, in cui non mi tornavano i conti e non sapevo quale fosse la realtà.

 

Poi un altro sogno affollato di estranei;  c'era mia madre e una donna sconosciuta, che mi dicevano come comportarmi perchè mi ero messa in fila con dei bikers dall'aspetto poco raccomandabile (per loro); mi avvicinavo prima ad una e poi all'altra dicendo a bassa voce che loro non erano nei miei pensieri e non potevano sapere quale che era la cosa migliore per me. Mia madre si incazzava :arg:.


  • Lamia piace questo

#51 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 8459 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 02:48

Considerare la sessualità nel dualismo ragione/funzionalità organica o riproduttiva o sentimento/spiritualità è tipica della nostra società.Attribuirgli delle etichette per scinderlo e gestirlo o esaltarlo legandolo a esperienze mistiche è sempre un atto che ne impedisce l'espressione in quanto tale.


  • Lamia piace questo

"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#52 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4642 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 04:58

Considerare la sessualità nel dualismo ragione/funzionalità organica o riproduttiva o sentimento/spiritualità è tipica della nostra società.Attribuirgli delle etichette per scinderlo e gestirlo o esaltarlo legandolo a esperienze mistiche è sempre un atto che ne impedisce l'espressione in quanto tale.


Non c'è nulla da legare.
Le esperienze mistiche hanno sempre una base sessuale e anzi rappresentano l'espressione più piena della sessualità umana, che trascende sé stessa e non è più sesso né l'amore comune.
Ovviamente non è possibile comprendere questo se si è ancora legati ad una sfera animalesca.

#53 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 31 dicembre 2018 - 05:38

Ahhhhh; no, in realtà non lo chiamavo per farmi aiutare: avevo intenzione di dirgli tipo: ciao, dove sei? io ho un po' di impicci ora, sono ferma nel traffico con madre, fratello e un demonio nel portabagagli, tu che fai?
 
 
 

Forse i bambini sono il simbolo di aspetti di personalità che non si sono sviluppate in me e negli altri, aspetti che noto con sempre più facilità; ho notato, e ieri ho avuto l'ennesima dimostrazione, di quanto paghi in termini di benessere ed energia il prendersi cura di queste parti bambine, anche quando quello che si fa può sembrare fuori luogo. Cioè  da una piccola attenzione in più, nasce wow una montagna di meraviglia.
 

 
Sicuramente è un lato di me che è talmente lontano da quello che posso concepire e accettare razionalmente, da essere sotterrato sotto strati e strati di inconscio. Ed è un aspetto che non mi fa comunicare con Anarko, cioè la parte di me che anarko rappresenta in tutti questi sogni che sono ricorrenti e identici nei dettagli.
 
 

Eh, beate: voi angeli io demonio, voi fate sesso e io...rimango incinta (in sogno). Cioè mi sto prendendo il peggio :arg: del lavoro esoterico.

 

30/31

Sogno di essere incinta con un pancione enorme; vedevo un sacco di scene di vita legate all'ultimo periodo della gravidanza: io che passeggiavo d'estate indossando un vestitino mai avuto, io che parlavo con le amiche della forma della mia pancia, io distesa sul divano a fare niente e padre che mi diceva: perchè non fai qualcosa? e io che rispondevo quasi in tono di sfida e compiaciuta: e non posso, ho il pancione, non posso fare sforzi.

Poi era come se mi svegliassi di colpo nel sogno senza pancione e...senza bambino, e mi chiedevo: "ma io non ero incinta? :nonchalance: Dov'è il bambino?? Non posso aver sognato tutto". E quindi  era tutto un loop di disagio, in cui non mi tornavano i conti e non sapevo quale fosse la realtà.

 

Poi un altro sogno affollato di estranei;  c'era mia madre e una donna sconosciuta, che mi dicevano come comportarmi perchè mi ero messa in fila con dei bikers dall'aspetto poco raccomandabile (per loro); mi avvicinavo prima ad una e poi all'altra dicendo a bassa voce che loro non erano nei miei pensieri e non potevano sapere quale che era la cosa migliore per me. Mia madre si incazzava :arg:.

 

all'inizio avevo ipotizzato potessero essere parti di te piccole o nascenti, molto spesso i bambini rappresentano questo.
di sicuro è un sogno che ti invita a proseguire in quella direzione...

 

potresti riflettere anche su quale aspetto di te è simboleggiato da Anarko. Anarko quali caratteristiche per te possiede, come lo descriveresti...

 

il pancione sembra uno scudo, una difesa che utilizzi per non lavorare su qualche aspetto o su qualche situazione. poi di colpo in bianco questo scudo scompare e ti trovi disorientata perché vedi la realtà in maniera differente.

 

nell'ultimo sogno i bikers potrebbero rappresentare qualche esperienza che viene giudicata pericolosa da altre tue parti interne.

 

 

Considerare la sessualità nel dualismo ragione/funzionalità organica o riproduttiva o sentimento/spiritualità è tipica della nostra società.Attribuirgli delle etichette per scinderlo e gestirlo o esaltarlo legandolo a esperienze mistiche è sempre un atto che ne impedisce l'espressione in quanto tale.

 

ciao madmax, mi puoi indicare dove pensi che abbiamo diviso la sessualità tra riproduzione e spiritualità?

nel mio post ho parlato dell'orgasmo in sogno e del possibile utilizzo durante la veglia dell'orgasmo dato da masturbazione come fonte di scarico energetico oltre che di piacere. ti gusti il piacere e intanto butti via energia stagnante.
ovviamente se uno vuole può masturbarsi per ottenere semplicemente piacere.

il rapporto sessuale di coppia qui non l'ho trattato perché per me è un'esperienza diversa dall'attività masturbatoria, per quanto ho sperimentato avviene sempre una fusione, un grosso scambio energetico e viene creato qualcosa di nuovo.
ogni cosa ha un connotato divino e uno materiale, se si riesce a viverli entrambi contemporaneamente rimanendo più o meno al centro si fa bingo


  • malia e Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#54 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 8459 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 12:23

io trascenderei anche il divino perchè è provvisorio...D'io è una metafora dell'ego da trascendere


  • Lamia piace questo

"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"


#55 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4642 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 09:24

io trascenderei anche il divino perchè è provvisorio...D'io è una metafora dell'ego da trascendere


Prima sarebbe opportuno conoscerlo questo Dio.

Aggiorno: vado con una mia amica in un negozio e compriamo diverse cose. Fra quelle presenti mi colpisce un libro e quindi lo prendo. È un libro che si intitola " segni" o qualcosa del genere. Lo apro e nella prima pagina trovo una foto di un demone: alto, con la pelle grigia, e la faccia da ebete. Ciò che però mi colpisce di più sono degli appunti, fatti da chi ha usato quel libro prima, in una lingua che non conosco, ma era simile al greco, che però in sogno ero assolutamente convinta di poter decifrare.

Essendo la notte che porta via il terrore, potrei collegarci la visione di quel demone un po' ebete e per nulla spaventoso.
Ho letto che è anche la notte della parola intesa come verità, che posso forse connettere alle scritte del libro.
  • Lamia piace questo

#56 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 10:30

io trascenderei anche il divino perchè è provvisorio...D'io è una metafora dell'ego da trascendere

ok, ci rifletterò.

 

Prima sarebbe opportuno conoscerlo questo Dio.

Aggiorno: vado con una mia amica in un negozio e compriamo diverse cose. Fra quelle presenti mi colpisce un libro e quindi lo prendo. È un libro che si intitola " segni" o qualcosa del genere. Lo apro e nella prima pagina trovo una foto di un demone: alto, con la pelle grigia, e la faccia da ebete. Ciò che però mi colpisce di più sono degli appunti, fatti da chi ha usato quel libro prima, in una lingua che non conosco, ma era simile al greco, che però in sogno ero assolutamente convinta di poter decifrare.

Essendo la notte che porta via il terrore, potrei collegarci la visione di quel demone un po' ebete e per nulla spaventoso.
Ho letto che è anche la notte della parola intesa come verità, che posso forse connettere alle scritte del libro.

a me ricorda anche il tuo primo sogno, quello dove percepisci una presenza oscura.
forse Gennaio e Agosto saranno collegati. Forse ad Agosto acquisirai la conoscenza necessaria per vedere e ridimensionare la parte oscura percepita a Gennaio, forse grazie a concetti che ora non riusciresti ad elaborare  (queste conoscenze sono ora al di fuori della tua portata, in un linguaggio che ora non conosci, come il greco, ma che presto imparerai).

 

 

Io ho sognato di ricevere dai miei genitori, come regalo di compleanno, un sontuoso vestito fatto di stelle che avevo intessuto anche io, sembra quasi un vestito da sposa.
E' un vestito meraviglioso, di colori cangianti, leggero e luminoso. Vorrei metterlo per uscire ma esito, non so se è il caso di uscire con quel vestito incredibile, mi metto i soliti vestiti ma a confronto mi sembrano infantili, mi sembrano appartenere ad un passato lontano. Nel frattempo arriva mio padre e facciamo un brindisi per il mio compleanno.

 

Subito dopo vedo una scena con due ragazzi in campagna che parlano tra loro. Uno dice all'altro che quando arriva una tentazione lui ci si butta sopra senza capire più niente.

 

Il primo sogno potrebbe simboleggiare una voglia di cambiare anche esteriore,un allineamento con la mia realtà interna a quella esterna, ma anche una certa ritrosia e paura verso questo cambiamento, da una parte mi sembra di non meritarmi il cambiamento, dall'altra parte non mi riconosco più nel ruolo passato. potrebbe trattarsi di un'emancipazione,un grosso passaggio (l'abito da sposa lo si indossa per andare in una nuova casa).
Il brindisi però lo prendo però come un buon auspicio.

 

La scena dei due ragazzi penso simboleggi la mia paura di cadere preda di una passione senza capirci più niente, con il sentimento che travolge la mente razionale..cosa che mi è capitata due volte e preferirei non accadesse più!

 

 

Ad Agosto potrei quindi avere la possibilità di un cambiamento esteriore (qualcosa che riguarda il come mi mostro agli altri), che non so se accetterò. Mi potrei non sentire degna di questo cambiamento, immeritevole, e provare a rifugiarmi nel ruolo passato che però non mi piace più. 
Potrei anche andare in contro a situazioni in cui avrò delle tentazioni.


  • Frèyja piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#57 goodlie

goodlie

    Utente Senior

  • Utenti
  • 488 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 11:40

ok, ci rifletterò.

 

a me ricorda anche il tuo primo sogno, quello dove percepisci una presenza oscura.
forse Gennaio e Agosto saranno collegati. Forse ad Agosto acquisirai la conoscenza necessaria per vedere e ridimensionare la parte oscura percepita a Gennaio, forse grazie a concetti che ora non riusciresti ad elaborare  (queste conoscenze sono ora al di fuori della tua portata, in un linguaggio che ora non conosci, come il greco, ma che presto imparerai).

 

 

Io ho sognato di ricevere dai miei genitori, come regalo di compleanno, un sontuoso vestito fatto di stelle che avevo intessuto anche io, sembra quasi un vestito da sposa.
E' un vestito meraviglioso, di colori cangianti, leggero e luminoso. Vorrei metterlo per uscire ma esito, non so se è il caso di uscire con quel vestito incredibile, mi metto i soliti vestiti ma a confronto mi sembrano infantili, mi sembrano appartenere ad un passato lontano. Nel frattempo arriva mio padre e facciamo un brindisi per il mio compleanno.

 

Subito dopo vedo una scena con due ragazzi in campagna che parlano tra loro. Uno dice all'altro che quando arriva una tentazione lui ci si butta sopra senza capire più niente.

 

Il primo sogno potrebbe simboleggiare una voglia di cambiare anche esteriore,un allineamento con la mia realtà interna a quella esterna, ma anche una certa ritrosia e paura verso questo cambiamento, da una parte mi sembra di non meritarmi il cambiamento, dall'altra parte non mi riconosco più nel ruolo passato. potrebbe trattarsi di un'emancipazione,un grosso passaggio (l'abito da sposa lo si indossa per andare in una nuova casa).
Il brindisi però lo prendo però come un buon auspicio.

 

La scena dei due ragazzi penso simboleggi la mia paura di cadere preda di una passione senza capirci più niente, con il sentimento che travolge la mente razionale..cosa che mi è capitata due volte e preferirei non accadesse più!

 

 

Ad Agosto potrei quindi avere la possibilità di un cambiamento esteriore (qualcosa che riguarda il come mi mostro agli altri), che non so se accetterò. Mi potrei non sentire degna di questo cambiamento, immeritevole, e provare a rifugiarmi nel ruolo passato che però non mi piace più. 
Potrei anche andare in contro a situazioni in cui avrò delle tentazioni.

 

Io non so se c'entri ma il vestito intessuto di stelle mi fa pensare a Maria Assunta che si festeggia il 15 Agosto. I vestiti precedenti sembrano quelli umili di Maria Madre di Gesù. La prima Maria è colei che concepisce il divino, la seconda Maria è quella che è divinità in sé stessa, poiché per l'intercessione del suo stesso figlio viene elevata. Questo è un mistero e dogma della Chiesa Cattolica e negli anni ho capito che nulla è a caso di quanto è oggetto di liturgia. Mediterei sul tuo atteggiamento verso questo processo interiore di elevazione, perché nel sogno preferisci voltarti indietro e prendere i panni vecchi, tornare a ragionare di desideri e pulsioni violente. 


  • Lamia piace questo

#58 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4642 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 11:47

ok, ci rifletterò.
 

a me ricorda anche il tuo primo sogno, quello dove percepisci una presenza oscura.
forse Gennaio e Agosto saranno collegati. Forse ad Agosto acquisirai la conoscenza necessaria per vedere e ridimensionare la parte oscura percepita a Gennaio, forse grazie a concetti che ora non riusciresti ad elaborare  (queste conoscenze sono ora al di fuori della tua portata, in un linguaggio che ora non conosci, come il greco, ma che presto imparerai).
 
 
Io ho sognato di ricevere dai miei genitori, come regalo di compleanno, un sontuoso vestito fatto di stelle che avevo intessuto anche io, sembra quasi un vestito da sposa.
E' un vestito meraviglioso, di colori cangianti, leggero e luminoso. Vorrei metterlo per uscire ma esito, non so se è il caso di uscire con quel vestito incredibile, mi metto i soliti vestiti ma a confronto mi sembrano infantili, mi sembrano appartenere ad un passato lontano. Nel frattempo arriva mio padre e facciamo un brindisi per il mio compleanno.
 
Subito dopo vedo una scena con due ragazzi in campagna che parlano tra loro. Uno dice all'altro che quando arriva una tentazione lui ci si butta sopra senza capire più niente.
 
Il primo sogno potrebbe simboleggiare una voglia di cambiare anche esteriore,un allineamento con la mia realtà interna a quella esterna, ma anche una certa ritrosia e paura verso questo cambiamento, da una parte mi sembra di non meritarmi il cambiamento, dall'altra parte non mi riconosco più nel ruolo passato. potrebbe trattarsi di un'emancipazione,un grosso passaggio (l'abito da sposa lo si indossa per andare in una nuova casa).
Il brindisi però lo prendo però come un buon auspicio.
 
La scena dei due ragazzi penso simboleggi la mia paura di cadere preda di una passione senza capirci più niente, con il sentimento che travolge la mente razionale..cosa che mi è capitata due volte e preferirei non accadesse più!
 
 
Ad Agosto potrei quindi avere la possibilità di un cambiamento esteriore (qualcosa che riguarda il come mi mostro agli altri), che non so se accetterò. Mi potrei non sentire degna di questo cambiamento, immeritevole, e provare a rifugiarmi nel ruolo passato che però non mi piace più. 
Potrei anche andare in contro a situazioni in cui avrò delle tentazioni.

Concordo con goodlie e aggiungo: forse ti sembrerà di essere troppo vistosa e diversa dagli altri.
  • Lamia piace questo

#59 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2880 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 02:42

Io non so se c'entri ma il vestito intessuto di stelle mi fa pensare a Maria Assunta che si festeggia il 15 Agosto. I vestiti precedenti sembrano quelli umili di Maria Madre di Gesù. La prima Maria è colei che concepisce il divino, la seconda Maria è quella che è divinità in sé stessa, poiché per l'intercessione del suo stesso figlio viene elevata. Questo è un mistero e dogma della Chiesa Cattolica e negli anni ho capito che nulla è a caso di quanto è oggetto di liturgia. Mediterei sul tuo atteggiamento verso questo processo interiore di elevazione, perché nel sogno preferisci voltarti indietro e prendere i panni vecchi, tornare a ragionare di desideri e pulsioni violente. 

 

 

Concordo con goodlie e aggiungo: forse ti sembrerà di essere troppo vistosa e diversa dagli altri.

 

grazie per i commenti. quindi secondo voi questo sogno rappresenta che in realtà vorrei tornare ad abbandonarmi a pulsioni violente e ai desideri invece che proseguire il percorso di risveglio? (lo preferisco come termine)

bhe insomma dipende chi lo vuole. tutto l'ego vecchio (o vecchia personalità) che non ho ancora trasmutato lo preferirebbe eccome perché l'alternativa è essere distrutto.. 
l'ego nuovo (o personalità al servizio dell'individualità) ha tutt'altri interessi e da quando si è innestato è stato un campione di moderazione.

ho però diversi nuclei oscuri che devo ancora sciogliere del tutto, in alcuni casi devo ancora scovarli, e so che questi remano contro e sono i primi a schiamazzare per farmi distrarre verso l'esterno. per ora sono riuscita a tenerli a bada, ma le tentazioni che ho superato erano tutto sommato piccole.
so che prima o poi arriveranno delle tentazioni maggiori e sarà più difficile tenere le redini.

secondo me il secondo sogno mostra questo... e sogni come questo sono preziosi perché sono fotografie molto chiare su ciò su cui devo lavorare.

nel primo era vivo un sentimento di inadeguatezza. vedevo il vestito, ero felicissima per questo regalo, ma mi sembrava troppo per me. 
forse ad Agosto lavorerò su questi nuclei interni di inferiorità che mi vorrebbero addormentata nei piaceri!!


Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#60 madmax

madmax

    Utente Full Optional

  • Utenti
  • 8459 messaggi

Inviato 01 gennaio 2019 - 03:23

Prima sarebbe opportuno conoscerlo questo Dio.

Aggiorno: vado con una mia amica in un negozio e compriamo diverse cose. Fra quelle presenti mi colpisce un libro e quindi lo prendo. È un libro che si intitola " segni" o qualcosa del genere. Lo apro e nella prima pagina trovo una foto di un demone: alto, con la pelle grigia, e la faccia da ebete. Ciò che però mi colpisce di più sono degli appunti, fatti da chi ha usato quel libro prima, in una lingua che non conosco, ma era simile al greco, che però in sogno ero assolutamente convinta di poter decifrare.

Essendo la notte che porta via il terrore, potrei collegarci la visione di quel demone un po' ebete e per nulla spaventoso.
Ho letto che è anche la notte della parola intesa come verità, che posso forse connettere alle scritte del libro.

D'io ci convivo 24 ore su 24.....ancor più durante l'esperienza onirica.Trascenderlo invece è non perdersi nel Samsara delle sue manifestazioni illusorie


"Significa una totale libertà. In questa libertà c'è un'enorme energia, perchè non c'è nessun conflitto, nessuna lotta. Nulla!"





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi