Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Non ci saranno altre rivelazioni mai più?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
118 risposte a questa discussione

#1 diamanda

diamanda

    Utente Junior

  • Utenti
  • 319 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 11:08

Ieri mi è stato detto da alcune persone che dopo la rivelazione di Giovanni dell'Apocalisse nrssun altro avrebbe mai avuto più rivelazioni o vidioni o profezie di nessun tipo perchè c"è scritto precisamente che nessun altro ne avrà. A voi risulta questo? E in che versetto?
E se nessuno avrà rivelazioni allora tutti quelli che in giro predicono cose, compresi certi veggenti in varie parti del mondo, sono solo impostori?
E se fosse un ateo a ricevere una rivelazione?
l'unico limite dell'uomo è se stesso.

#2 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2822 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 12:33

Io non ricordo che nell'Apocalisse ci sia scritto questo. E in ogni caso uomini e donne di Dio che avranno visioni ce ne saranno sempre, fino alla fine dei tempi.
Insieme agli impostori, purtroppo ☺

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#3 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21817 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 03:36

Cita i versi, perché detto così non mi ricorda nulla e l'Apocalisse parla di tutt'altro :D


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#4 diamanda

diamanda

    Utente Junior

  • Utenti
  • 319 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 03:55

Ho trovato un video addirittura di una monaca che predice alcune cose del futuro. Quindi le sue parole sono dettate da chi? Dal cosiddetto Male?

https://youtu.be/T-q07RRSTFA
l'unico limite dell'uomo è se stesso.

#5 diamanda

diamanda

    Utente Junior

  • Utenti
  • 319 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 03:57

Un attimo...i versi erano di San Paolo credo, non si trovano in Giovanni. E questi versi dicono che dopo Giovanni non ci saranno più rivelazioni o visioni o profezie di alcun tipo. Si credo fosse San Paolo, ecco perchè non compare nell'Apocalisse.
l'unico limite dell'uomo è se stesso.

#6 diamanda

diamanda

    Utente Junior

  • Utenti
  • 319 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 03:58

"Cita i versi, perché detto così non mi ricorda nulla e l'Apocalisse parla di tutt'altro".

Scusa ma io non sono credente. Non tengo la Bibbia sul comodino. Posseggo dei testi sacri nella mia biblioteca personale solo per curiosità. Non ho nessun tipo di fede.
l'unico limite dell'uomo è se stesso.

#7 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2822 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 04:13

"Cita i versi, perché detto così non mi ricorda nulla e l'Apocalisse parla di tutt'altro".

Scusa ma io non sono credente. Non tengo la Bibbia sul comodino. Posseggo dei testi sacri nella mia biblioteca personale solo per curiosità. Non ho nessun tipo di fede.

Però per essere davvero credibile è giusto che tu dia prova di ciò che affermi.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#8 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21817 messaggi

Inviato 04 dicembre 2018 - 04:14

Cerca su internet :dunno: E l'essere credente non ha nulla a che fare con l'avere o meno una Bibbia in casa, io infatti ne ho alcune buttate da qualche parte, anche molto vecchie, eppure sono ateo.

 

San Paolo, dunque. Beh ora ha più senso.

Gal 1,6-8

 

6 Mi meraviglio che, così in fretta, da colui che vi ha chiamati con la grazia di Cristo voi passiate a un altro vangelo. 7 Però non ce n'è un altro, se non che vi sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo. 8 Ma se anche noi stessi, oppure un angelo dal cielo vi annunciasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anàtema!

 

Anche Matteo. Matteo 7,15-20

 

15 Guardatevi dai falsi profeti, i quali vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci. 16 Voi li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie uva dalle spine o fichi dai rovi? 17 Così, ogni albero buono produce frutti buoni; ma l'albero cattivo produce frutti cattivi. 18 Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni. 19 Ogni albero che non dà buon frutto è tagliato, e gettato nel fuoco. 20 Voi dunque li riconoscerete dai loro frutti.

 

Riconoscere dai frutti, dunque, e dubitare di falsi profeti che distorcono la dottrina, ciò non significa che uomini di fede sana non possano predicare o che il "rubinetto delle rivelazioni" sia definitivamente chiuso.

Una posizione ambigua in base alla quale è rimesso alla Chiesa di giudicare quali rivelazioni di sedicenti profeti, quali apparizioni e miracoli, sono "buoni frutti" e quali no.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#9 Owl

Owl

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3337 messaggi

Inviato 05 dicembre 2018 - 02:34

la storia abbonda di sedicenti profeti, tutt'ora ne spuntano di qua e di là 

 

x fortuna la maggior parte di costoro non riesce a ritagliarsi sufficiente credibilità 

 

non si possono inquadrare tutti in un unico profilo psicologico e direi che la natura delle loro presunte rivelazioni o profezie possa dire molto su quelle che sono le loro reali intezioni: i più umili (cioè i meno presuntuosi) sono quelli che non arrivano a sostenere che le loro siano le uniche profezie credibili e che siano definitive, a meno che non sostengano di attenedere loro stessi quelle prossime 

 

ad ogni modo a chiunque sostenga di ricevere messaggi divini o comunque sovrannaturali c'è un'obiezione semplicissima e infallibile da contrapporre:

perché in millenni di storia il loro dio o dei non si sono pronunciati con la loro voce dinanzi a più testimoni?!  


  • Nehelamite piace questo

#10 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21817 messaggi

Inviato 05 dicembre 2018 - 02:45

Volendo, E. ogni tanto rilascia profezie e messaggi per l'umanità nell'apposito topic di Pensieri & Parole :dunno:
Direi che le sue profezie sono altrettanto credibili che le rivelazioni di Fatima  :hurt:

Cosa cambia, dunque? La copertura mediatica, la folla di sostenitori deliranti, l'autorevolezza o supposta tale dell'entità che consegna il messaggio... un giorno, anche Fatima avrà tutte queste cose :arg:


  • Owl piace questo

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#11 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 532 messaggi

Inviato 05 dicembre 2018 - 07:45

Ieri mi è stato detto da alcune persone che dopo la rivelazione di Giovanni dell'Apocalisse nessun altro avrebbe mai avuto più rivelazioni o visioni o profezie di nessun tipo


Che persone frequenti? Digli che nessuno può chiudere la bocca del Dio Vivente, quando decide di parlare. Queste creature cadute nella trappola del demonio però hanno ragione, in parte. Ovvero il Creatore non intende dare ulteriori spiegazioni ai criminali che si fingono "cristiani" e che pur proclamandosi tali non sono guariti dal peccato che li domina. Per essi, non c'è e non ci saranno altre rivelazioni ma questi devono accontentarsi della Bibbia, antico e nuovo testamento. Per i risvegliati invece, che tentano di raggiungere la perfezione celeste in attesa del Giuidizio Universale ovvio che il contatto non è terminato con l'opera di Giovanni dell'Apocalisse, per loro ci sono e ci saranno comunicazioni sia private che pubbliche quotidiane perché il Padre non lascia i suoi veri Figli, allo sbando, e senza pastore. Chiaro che se tu non hai bisogno di un pastore perché non ti senti una pecora nel senso spirituale del termine, allora non hai bisogno di aderire al Cristianesimo, che sarebbe una cura - (i sani non hanno bisogno del medico). Un Essere umano autonomo e indipendente non ha bisogno di "pastori", di nessun genere, dunque non può essere cristiano. Insomma non bisogna confondere credenti autentici con quelli falsi i quali dicono di credere ma non credono - e la dimostrazione è che non mettono in pratica TUTTE le parole del guru/ maestro/ insegnante Yahshua facendo di lui un bugiardo. La rivelazione principale destinata all'umanità intera la riceve il Profeta (uno per ogni epoca) solo lui o lei e nessun altro, ma le rivelazioni telepatiche locali e individuali le riceve chiunque apre la porta al creatore o creatori dopo aver chiuso la porta in faccia al diavolo o chi per lui in quanto il contatto richiede una certa preparazione psicologica e spirituale. Certo che anche un Ateo può ricevere rivelazioni dall'alto, perché non è detto che "Dio" delle "sacre" scritture sia realmente una divinità, potrebbe benissimo essere il capo degli alieni ovvero a me risulta che YHWH Elohim sia piuttosto il supremo governatore e legislatore della civiltà extraterrestre degli Elohim menzionata nella Genesi biblica originale, e in tal caso il "Signore" non sarebbe l'unico creatore ma il rappresentante di un gruppo di scienziati astronauti creatori della vita sulla Terra. Come noi abbiamo i rappresentanti di enti, stati, organizzazioni così anche loro hanno un Consiglio degli eterni, un presidente e un rappresentante perché quando desideri comunicare con i nostri Padri celesti mica puoi incontrare miliardi di esseri, uno è sufficiente. Quanto ai "veggenti" non bisogna dimenticare che il gran oppositore cosmico può inviare messaggi apparentemente spirituali, i militari terrestri dotati di una certa tecnologia possono inviare comandi mentali quindi un uomo saggio dev'essere prudente e verificare sempre tutto quello che riceve da lontano tramite onde radio di frequenza sconosciuta. A volte trovi informazioni utili altre volte l'inganno del cornuto di turno, sta a te discernere e imparare a orientarsi. Quando il livello di coscienza si eleva, il tutto diviene facile, ma non automatico.



#12 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 05 dicembre 2018 - 09:19

La Rivelazione è Una ed Eterna, ma non è che sia l'Apocalisse  :icon_eek: semplicemente la rappresenta o la racconta :asdsi:

La Rivelazione non è un libro, ma è la Verità racchiusa e sigillata dentro di noi, in "attesa" di essere svelata e aperta :asdsi:


                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#13 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2822 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 09:58

la storia abbonda di sedicenti profeti, tutt'ora ne spuntano di qua e di là

x fortuna la maggior parte di costoro non riesce a ritagliarsi sufficiente credibilità

non si possono inquadrare tutti in un unico profilo psicologico e direi che la natura delle loro presunte rivelazioni o profezie possa dire molto su quelle che sono le loro reali intezioni: i più umili (cioè i meno presuntuosi) sono quelli che non arrivano a sostenere che le loro siano le uniche profezie credibili e che siano definitive, a meno che non sostengano di attenedere loro stessi quelle prossime

ad ogni modo a chiunque sostenga di ricevere messaggi divini o comunque sovrannaturali c'è un'obiezione semplicissima e infallibile da contrapporre:
perché in millenni di storia il loro dio o dei non si sono pronunciati con la loro voce dinanzi a più testimoni?!


Perché non incorriamo in un Giudizio poiché non saremmo in grado, colmi di peccato quali siamo, nello stare davanti alla Santità divina., pena l'annientamento istantaneo di tutto il nostro essere. Ti soddisfa come risposta? 😉

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#14 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21817 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 02:21

Perché non incorriamo in un Giudizio poiché non saremmo in grado, colmi di peccato quali siamo, nello stare davanti alla Santità divina., pena l'annientamento istantaneo di tutto il nostro essere. Ti soddisfa come risposta?

 

 

Una divinità onnipotente può benissimo far in modo di "farsi vedere" senza distruggere nessun essere.


  • Owl piace questo

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#15 tornado

tornado

    Josephine Williams 😂🙂🤣

  • Utenti
  • 16965 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 05:10

Una divinità onnipotente può benissimo far in modo di "farsi vedere" senza distruggere nessun essere.


Dio si rivela a tutti gli uomini incondizionatamente 😐 sono gli uomini, come i tornadini e gli Nehelamitini, a nasconderlo dalla loro vista 😑
  • Wish You Were Here piace questo

                                       28saiba.jpg

 

 

                        a.e.%2B7.jpg

 

 

                                          


#16 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21817 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 05:12

Dio si rivela a tutti gli uomini incondizionatamente sono gli uomini, come i tornadini e gli Nehelamitini, a nasconderlo dalla loro vista

 

 

Io non ho mai nascosto nessuno, è lui che non si fa vedere :dunno:


  • kiradavid97 piace questo

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#17 Owl

Owl

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3337 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 06:38

Perché non incorriamo in un Giudizio poiché non saremmo in grado, colmi di peccato quali siamo, nello stare davanti alla Santità divina., pena l'annientamento istantaneo di tutto il nostro essere. Ti soddisfa come risposta?

ovvio che no 

 

rispecchia la mentalità di tutti coloro che necessitano di personaggi immaginari ai quali inginocchiarsi e a cui fornire tutti gli alibi più patetici per dirimere le immancabili contraddizioni, che solo le persone libere non temono di ribadire 



#18 Owl

Owl

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3337 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 06:40

Dio si rivela a tutti gli uomini incondizionatamente sono gli uomini, come i tornadini e gli Nehelamitini, a nasconderlo dalla loro vista

le stesse puttanate potrebbe rinfacciartele chiunque creda che c'è un unicorno verde col corno infilato nel culo di ciascuno di noi: se rifiuti di credere che ci sia anche il tuo unicorno verde è solo colpa tua  :smiley_37:



#19 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 532 messaggi

Inviato 07 dicembre 2018 - 09:00

Una divinità onnipotente può benissimo far in modo di "farsi vedere" senza distruggere nessun essere.


Se Dio si mostrasse a tutti, le conseguenze potrebbero essere catastrofiche - perché allora tutti sarebbero obbligati ad aderire alla sua religione ovvero alla verità che porta. Coloro che non intendono sottomettersi a lui e alla sua realtà sarebbero forzati a farlo dalla propria "coscienza" ma contro la loro volontà quindi sarebbe la loro fine in tutti i sensi in seguito ad un inevitabile crollo psicologico morale e spirituale dovuto alla totale mancanza di autostima. Il Corano recita "non c'è costrizione nella religione" appunto perché la costrizione genera falsi credenti (buonisti) che sono peggio dei criminali. Un uomo giusto è sempre felice a causa della sua giustizia. Un buonista invece finge di essere un altro - per cui risulta due volte infelice, primo perché ingiusto e secondo perché deve recitare un ruolo (del falsario) sulle questioni fondamentali ed essenziali quali la nostra vera natura di Esseri umani. Non è Dio a distruggerti, ma è l'uomo a distruggersi dopo aver visto Dio, se impreparato. Per questo hanno inventato i profeti. Dio si rivela ad una sola persona, precedentemente preparata, e questa persona ri-trasmette il Suo messaggio all'umanità intera, così gli umani non sono costretti ad ascoltarLo. Chiunque si rifiuta di credere nella sua esistenza o si rifiuta di sottomettersi alla sua autorità oppure semplicemente non è pronto per elaborare e interiorizzare le grandi verità che la divinità manifesta, può tranquillamente farlo avendo la giustificazione "io non l'ho visto", e non è obbligatorio fidarsi del verbo del (sedicente) profeta di turno. In questo modo, Dio parla agli uomini, senza obbligarli a cambiare, a convertirsi dal crimine alla giustizia, a "perfezionarsi" nella comprensione dei Mondi, a risvegliarsi. Così, quelli che sono pronti per ascoltare una sua lezione recente prendono appunti, gli altri Lo ignorano, hanno il diritto a rifiutarsi di calcolarlo, finché anche loro non saranno pronti al cambiamento. Se uno pensa di non aver bisogno di cambiare vuol dire che si crede già perfetto cosa teoricamente possibile certo ma praticamente improbabile. Se Dio dovesse "regalare" tutta la sua conoscenza agli umani come certuni vorrebbero, questi con il potere rubato/ estorto (poiché sapere è potere) avrebbero abusato della posizione dominante, nel creato il che avrebbe provocato autodistruzione della Razza Umana e la scomparsa di tutta la vita sulla Terra. Lasciando questa civiltà progredire in modo indipendente, cioè senza farsi vedere, Dio permette agli umani di sviluppare in modo autonomo la saggezza tanto necessaria per poter gestire con equilibrio la propria presenza nell'infinito. Occorre saper vivere, non basta esistere, e questo si impara con esperienza, non con l'imposizione dall'alto, da parte di qualcuno più bravo di te.
PS: Io Sono Ateo, era solo un discorso teorico.



#20 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7412 messaggi

Inviato 07 dicembre 2018 - 09:18

 Per questo hanno inventato i profeti. Dio si rivela ad una sola persona, precedentemente preparata, e questa persona ri-trasmette il Suo messaggio all'umanità intera, così gli umani non sono costretti ad ascoltarLo.

Per te profeta si nasce o si diventa? :boardmod_main:






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi