Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Un occhio che compare


  • Per cortesia connettiti per rispondere
18 risposte a questa discussione

#1 Leprechaun

Leprechaun

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 28 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 10:45

La settimana scorsa m'è capitato questo.

Ero a letto, cercando di addormentarmi. Avevo gli occhi chiusi, non stavo pensando a nulla, e all'improvviso "appare" un occhio marrone fra le palpebre e i miei occhi. Lo vedo per un secondo o poco più, dopodiché svanisce.

Cosa può essere?



#2 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 17574 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 11:02

Qualche corrente lo propone come "il terzo occhio".

Non ricordo esattamente quale, ma non credo sia vitale,ricordarmelo. Nel caso cerco.

In ogni caso, occhio interiore. Qualche sensazione abbinata?

#3 Leprechaun

Leprechaun

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 28 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 11:05

Qualche corrente lo propone come "il terzo occhio".

Non ricordo esattamente quale, ma non credo sia vitale,ricordarmelo. Nel caso cerco.

In ogni caso, occhio interiore. Qualche sensazione abbinata?

No, direi nessuna sensazione lì per lì. Dopo ho pensato -Era qualche remote viewer che mi stava guardando?-



#4 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2258 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 11:56

La settimana scorsa m'è capitato questo.
Ero a letto, cercando di addormentarmi. Avevo gli occhi chiusi, non stavo pensando a nulla, e all'improvviso "appare" un occhio marrone fra le palpebre e i miei occhi. Lo vedo per un secondo o poco più, dopodiché svanisce.
Cosa può essere?


Cosa vuol dire tra le palpebre e gli occhi? Puoi spiegare meglio?
  • Lunanerina piace questo

#5 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 17574 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 12:21

È proprio così, Purple :rotfl: vedi le cose come fossero proiettate nelle palpebre, diverso da quando le immagini sono "nella mente".

#6 Leprechaun

Leprechaun

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 28 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 01:35

È proprio così, Purple :rotfl: vedi le cose come fossero proiettate nelle palpebre, diverso da quando le immagini sono "nella mente".

Ma, in definitiva, ciò che mi è successo è positivo? Riveste qualche significato particolare?



#7 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22148 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 01:48

Un occhio marrone fra le palpebre e gli occhi. Beh, chiudi gli occhi, comincia a sfregarteli per qualche secondo e vedi che ricompare...  :hypnotysed:

Si tratta semplicemente della proiezione della pupilla e della forma dell'occhio stesso, o se vogliamo, il fondo oculare, che puoi vedere quando hai le palpebre chiuse e magari l'occhio è sotto stress o "secco" o magari è stato esposto a luce forte prima di dormire: alcuni lo vedono rosso, altri marrone, alti bianco iridescente, ma non è affatto un fenomeno paranormale, come se ci fosse bisogno di specificarlo, bensì un fenomeno... ottico.

 

Cioè, lascia perdere remote viewer spioni e cose varie, comincia ad usare il collirio più spesso e vedrai che non ti ricapita :rotfl:

 

 

È proprio così, Purple  :rotfl: vedi le cose come fossero proiettate nelle palpebre, diverso da quando le immagini sono "nella mente".

 

 

Le cose proiettate nelle palpebre sono miodesopsie, o fosfeni, che poi la mente in stato ipnagogico può interpretare costruendo immagini che sembrano proiettate "nelle palpebre", magari, anche se in genere non c'è bisogno di partire da una base per le allucinazioni ipnagogiche.
Sia questi che la "visione" dell'occhio di Leprechaun rientrano nella casistica dei fenomeni entoptici: https://it.wikipedia...omeno_entoptico

O "endottici", ossia, percezioni visive generate direttamente nel bulbo oculare.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#8 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2258 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 01:57

È proprio così, Purple :rotfl: vedi le cose come fossero proiettate nelle palpebre, diverso da quando le immagini sono "nella mente".


Mi ha fregato il singolare/plurale, per quello non capivo e ancora non capisco. Cioè ha scritto che vede un occhio, ma in realtà ne vede due, cioè uno in ogni palpebra? Perché il terzo occhio è singolo credo.

#9 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22148 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 01:58

Per saperne di più: http://www.treccani....edia-Italiana)/

 

"Sensazioni visive di luci, di forme, di colori che in determinate condizioni possono avere origine dall'interno dell'occhio indipendentemente dalla funzione normale visiva che trae le immagini di forma, di luce, di colore dal mondo esterno.

 
Queste particolari interessantissime sensazioni di origine endottica, variamente denominate (fosfeni, fotopsie), già note fino a Empedocle e ad Aristotele, sono mirabilmente descritte nel Notturno di G. D'Annunzio. E. Lampis (Fenomeni endottici, Napoli 1923), in un'ampia trattazione di questi fenomeni, li raccoglie in tre gruppi. Il primo comprende le sensazioni che sorgono nel campo endottico indipendentemente da stimoli esterni (meccanici, elettrici, luminosi, ecc.) obiettivabili. Il secondo raccoglie tutti i fenomeni di luce subiettiva (i cosiddetti fosfeni) provocati da un'azione meccanica, elettrica, chimica, tossica o comunque lesiva sull'occhio. Il terzo comprende le figure endottiche, percepibili in determinate condizioni, dovute alla proiezione sulla retina di elementi appartenenti allo stesso bulbo oculare."

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#10 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 17574 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 04:05

Boh Purple, dice che ne vede uno, quindi sarà uno.

È un vedere normale, solo che hai la sensazione di averlo nelle palpebre :arg: giuro che non saprei come dirlo meglio.

Guardi normale, non una cosa in ogni palpebra :rotfl: anche se sarebbe carino. A me capita in meditazione profonda, non mi interesso se sono immagini prodotte da me, nel senso che è ovvio siano prodotte da me, sono le mie palpebre in fondo, mi interesso dell'immagine in se, e per me ha sempre avuto un profondo significato.


Non so se sia positivo o negativo, Leprechaun, questo puoi saperlo solo tu. Stai seguendo un percorso di risveglio o potenziamento di percezione? Poi, se non ti ha causato disagio o malessere, prendila con calma, se preferisci pensarla un fenomeno ottico blabla, o se preferisci pensare al tuo terzo occhio che si schiude blabla. È tutto sull'istinto. Lui lo sa :spy:

#11 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22148 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 04:14

Preferisci pensare che la Terra sia tonda o piatta? E' tutto sull'istinto.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#12 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 17574 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 05:00

:roll:
  • Nehelamite piace questo

#13 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2258 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 05:59

Boh Purple, dice che ne vede uno, quindi sarà uno.
È un vedere normale, solo che hai la sensazione di averlo nelle palpebre :arg: giuro che non saprei come dirlo meglio.
Guardi normale, non una cosa in ogni palpebra :rotfl: anche se sarebbe carino. A me capita in meditazione profonda, non mi interesso se sono immagini prodotte da me, nel senso che è ovvio siano prodotte da me, sono le mie palpebre in fondo, mi interesso dell'immagine in se, e per me ha sempre avuto un profondo significato.
Non so se sia positivo o negativo, Leprechaun, questo puoi saperlo solo tu. Stai seguendo un percorso di risveglio o potenziamento di percezione? Poi, se non ti ha causato disagio o malessere, prendila con calma, se preferisci pensarla un fenomeno ottico blabla, o se preferisci pensare al tuo terzo occhio che si schiude blabla. È tutto sull'istinto. Lui lo sa :spy:



Aaaaahhhh, ho capito, è proprio un vedere vedere, un'immagine. Io dietro la palpebra riuscivo a immaginare solo una vista monoculare diciamo. Ma comunquoe provando a immaginare come dici tu, mi sembra che l'immagine dovrebbe essere centrata, tipo a metà strada tra le sopracciglia, ma qui entriamo nelle follie cerebrali soggettive mi sa.

#14 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 17574 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 06:04

È che non è possibile immaginarlo, almeno credo, finché non lo provi. È proprio come guardare normalmente qualcosa, l'immagine, la visione, si svolge, e puoi osservarla in ogni sua parte diciamo.

Ma anche il cosiddetto sguardo in mezzo alle sopracciglia, la sensazione di centro te lo danno i tensori dell'occhio che stai usando per convergere, ma la percezione spaziale dell'immagine anche se è centrata (adesso mi hai fatto storcere gli occhi a guardare come vedere e si, vedo le cose in centro) è comunque prospettica, con la profondità data da tutte e due gli occhi.

Poi boh, non è che son un genio in ottica eh, finché posso descrivere le sensazioni e dare un riferimento esoterico al riguardo, me la cavicchio. :D
  • purple piace questo

#15 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22148 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 06:11

Non trovo ci sia granché di esoterico nel fenomeno endottico/allucinazione ipnagogica di una persona in una fase prossima al sonno, non è che stesse meditando sui grandi misteri della vita o aprendo le porte verso altre dimensioni, si stava semplicemente addormentando e la sua mente ha prodotto l'immagine di un occhio, razionalmente parlando, a partire dalla proiezione del fondo oculare sulla retina :dunno:

 

Le cose alle volte sono estremamente semplici e non serve complicarle senza ragione, rasoio di Occam, sempre lui...  


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#16 Iride

Iride

    Perché di amore si vive

  • Utenti
  • 1420 messaggi

Inviato 26 novembre 2018 - 08:39

Anche a me succede in meditazione profonda.
Proprio al centro tra le sopracciglia.
Normalmente quanda appare provo ad entrarci dentro e le poche volte che riesco prima parte una scossa lungo la spina dorsale e poi inizio a vedere immagini.
Credo che sia uno stato di profonda interiorizzazione del se
Non so se sia buono o no ma credo che dipende da come decidi di approcciarti alla cosa.
  • Lunanerina piace questo
Io sono una selva e una notte di alberi scuri,ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.

Nietzsche

#17 Furor

Furor

    Guest Mode

  • Utenti
  • 17574 messaggi

Inviato 27 novembre 2018 - 09:01

La visione con la sensazione centrale, verso la punta del naso, è diversa da quella delle palpebre, ma è ok. Altroché.

Maestro zen invitava a visualizzarne una porta. Ed entrarci. Se uno se lo sente.
  • Iride piace questo

#18 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2845 messaggi

Inviato 27 novembre 2018 - 10:23

Uh anche io a volte vedo un occhio e pure grande di solito :icon_surprised:


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#19 goodlie

goodlie

    Utente Senior

  • Utenti
  • 469 messaggi

Inviato 27 novembre 2018 - 12:57

Anche io vedo spesso un occhio - in alta definizione - durante la meditazione. La cosa mi ha colpito più che altro perché non mi è mai capitato che comparissero altre immagini di questo specifico tipo.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi