Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Fate i figli


  • Per cortesia connettiti per rispondere
24 risposte a questa discussione

#1 Moroni

Moroni

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 752 messaggi

Inviato 04 novembre 2018 - 11:56

spostatevi, procreate fate i figli mandateli a scuola poi dategli un'educazione rigida fateli subire bullismo a scuola, falsità in chiesa e lavaggio del cervello in televisione, poi fateli cadere in depressione, mandateli a lavorare, loro per deviare la depressione a loro volta procreeranno e faranno figli anche loro con gli stessi intenti e il ciclo si ripete

 

 

grazie che mi hai detto tutte queste cose sei molto gentile agg fa a cacc

peto peto peto


  • RuddnioKig piace questo

#2 byrus

byrus

    Utente Senior

  • Utenti
  • 443 messaggi

Inviato 04 novembre 2018 - 01:16

Completamente in disaccordo.

 

1. Sposatevi se davvero ne vale la pena, pensateci bene prima. Non per tutti è indispensabile.

2. Sull'educazione dei figli non mi pronuncio, ma dal fargli subire bullismo no. Insegnateli a difendersi e a non essere un bullo.

3. Insegnare ad avere una propria spiritualità, che non vuol dire credere ceciamente alla chiesa o ad essere atei, ma imparare ad ragionare ascoltando mente e cuore e prendersi del tempo per riflettere e magari meditare-pregare.

4. tutto il giorno davanti alla tv o videogiochi di certo non ci resterà, diventerebbe una larva...

5. insegnare ad avere obiettivi, imparando a vincere e saper perdere.

6. Lavoro...cosa molto importante da imparare fin dai tempi di scuola, sia per se stesso che per imparare ad essere indipendente e a socializzare con gli stronzi (il 70% della popolazione mondiale).

 

Capisco che il tuo è uno sfogo personale, ma finchè ragioni da perdente potrai meditare quanto vuoi ma starai sempre male.


  • Persian, celestino, Nehelamite e un altro piace questo

#3 Moroni

Moroni

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 752 messaggi

Inviato 04 novembre 2018 - 02:08

Completamente in disaccordo.

 

1. Sposatevi se davvero ne vale la pena, pensateci bene prima. Non per tutti è indispensabile.

2. Sull'educazione dei figli non mi pronuncio, ma dal fargli subire bullismo no. Insegnateli a difendersi e a non essere un bullo.

3. Insegnare ad avere una propria spiritualità, che non vuol dire credere ceciamente alla chiesa o ad essere atei, ma imparare ad ragionare ascoltando mente e cuore e prendersi del tempo per riflettere e magari meditare-pregare.

4. tutto il giorno davanti alla tv o videogiochi di certo non ci resterà, diventerebbe una larva...

5. insegnare ad avere obiettivi, imparando a vincere e saper perdere.

6. Lavoro...cosa molto importante da imparare fin dai tempi di scuola, sia per se stesso che per imparare ad essere indipendente e a socializzare con gli stronzi (il 70% della popolazione mondiale).

 

Capisco che il tuo è uno sfogo personale, ma finchè ragioni da perdente potrai meditare quanto vuoi ma starai sempre male.

 

 

non sono d'accordo con te

ognuno ha la propria opinione

siamo in un paese libero

almeno credo 



#4 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 03:58

grafico-movimento-naturale-italia.png

 

 

La popolazione invecchia e diminuisce progressivamente, mentre il tasso delle nascite non è più sufficiente a bilanciare quello delle morti.

Datevi un po' da fare, su.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#5 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 786 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 04:20

spostatevi, procreate fate i figli mandateli a scuola poi dategli un'educazione rigida fateli subire bullismo a scuola, falsità in chiesa e lavaggio del cervello in televisione, poi fateli cadere in depressione, mandateli a lavorare, loro per deviare la depressione a loro volta procreeranno e faranno figli anche loro con gli stessi intenti e il ciclo si ripete

 

 

grazie che mi hai detto tutte queste cose sei molto gentile agg fa a cacc

peto peto peto

Per fortuna non va così per tutti...



#6 celestino

celestino

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1686 messaggi

Inviato 27 novembre 2018 - 06:03

grafico-movimento-naturale-italia.png

 

 

La popolazione invecchia e diminuisce progressivamente, mentre il tasso delle nascite non è più sufficiente a bilanciare quello delle morti.

Datevi un po' da fare, su.

   Le nascite devono essere proporzionate alle offerte di vita che il luogo in cui vivi può offrirti, la popolazione mondiale deve stabilizzarsi su certi numeri di abitanti, non si può crescere all'infinito, pena, il collasso o peggio ancora una guerra atta alla decimazione.

 

   In Italia poi le condizioni sono diverse, questa politica dei giovani che non sostituiscono i vecchi, è una falsa e cattiva propaganda di governi atta a giustificare le scelte di cattiva gestione scellerata delle risorse dello Stato, cattiva gestione dei bilanci che adesso, istituti come INPS non sanno quasi più come affrontare e, per queste cattive gestioni hanno dato dapprima la colpa all'allungamento della vita che è una cavolata colossale, il paragone lo si può fare con i nati prima del 1900; poi danno la colpa alla mancanza di nascite, ridicolo !!!



#7 Owl

Owl

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3337 messaggi

Inviato 01 dicembre 2018 - 10:02

siamo già oltre 7 miliardi e vi preoccupate del calo di natalità in occidente 

 

sarebbe davvero bello un pianeta Terra in cui si rimanga in 4 gatti e poi non mi si può chiedere di contribuire a risolvere il problema giacché poi non mi caga nessuna



#8 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 01 dicembre 2018 - 10:19

Beh il problema non è il numero in sé, ma il fatto che specie nei paesi occidentali, ormai i vecchi sono quasi più dei giovani - il calo della natalità è un problema perché una società che invecchia non è solo una società con "meno persone", ma una società con persone meno produttive, che gravano sul sistema assistenziale con pensioni, spese sanitarie ecc, e di contro meno giovani che lavorano per assicurare queste necessità.

 

L'unico modo per risolvere il problema del sovrappopolamento in sé, sarebbe uno sterminio di una parte della popolazione mondiale  :D
Se davvero si arrivasse a questo punto, se si raggiungesse il limite di questione per quanto riguarda le risorse a disposizione contro il numero di individui che ne usufruiscono, e quindi si rischiasse l'estinzione, credo che "qualcuno" s'impegnerebbe davvero in questo ingrato compito: e ovviamente, si partirebbe a "contenere" dai meno produttivi, cioè le fasce d'età pensionabili e quelli meno integrati/integrabili, che consumano senza produrre né apportano alcun beneficio alla sopravvivenza della specie... non c'è bisogno di specificare chi: vecchi, malati incurabili di sindromi invalidanti, disabili fisici e mentali, tutto allo scopo di creare una società con un numero controllato di individui giovani, produttivi e sani, in grado di perpetrare la specie senza però sovraccaricare il sistema sociale né impoverire le risorse naturali.

 

Il risultato portato all'estremo della sconvenientissima congiuntura "bassi tassi di natalità + aumento della vita media."

Senza contare che uno dei motivi per cui l'Impero Romano è caduto, ai tempi, fu anche la crisi demografica che mise la popolazione italiana ed europea in svantaggio numerico nei confronti di etnie barbare più vivaci e floride, provenienti dall'est e dal nord.

Vedete delle somiglianze con la situazione attuale? :D Coincidenze :asdsi:

 

Bella roba, no? Il giorno in cui vai in pensione, TAC, ti tagliano la testa :arg:

Per evitare scenari di questo tipo, fate figli. Sul serio, anche a costo di scapparvene in Messico dopo.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#9 G.a.b.r.i.e.l

G.a.b.r.i.e.l

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 532 messaggi

Inviato 01 dicembre 2018 - 10:37

Rael: "La sovrappopolazione è la vera causa del disastro di Fukushima!"

LAS VEGAS, 9 maggio - In occasione di un recente discorso tenuto in Giappone, Rael, leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (MRI) - ha commentato quanto accaduto a Fukushima, affermando che il governo giapponese ha commesso un errore a costruire un impianto così vicino all'oceano ed esposto agli tsunami, ma spiegando anche che le autorità non avevano altra scelta, poiché ci sono 120 milioni di cittadini con un fabbisogno di energia da soddisfare.

"Il problema dell'umanità è che abbiamo bisogno di troppa elettricità, siamo in troppi: la Terra è sovrappopolata", ha spiegato Rael.

Il concetto di sovrappopolazione non è nuovo ai Raeliani. Questa minaccia è stata chiaramente descritta nel messaggio che fu dato a Rael nel 1973, quando egli incontrò gli scienziati che crearono la vita sulla Terra, secondo le scritture raeliane.

"Con la nostra attuale tecnologia, la Terra non dovrebbe ospitare più di 3 miliardi di persone. Ma oggi siamo più del doppio", ha sottolineato Rael nel suo recente discorso. "Oggi, quasi tutti i governi del mondo devono essere considerati come criminali, non perché costruiscono impianti nucleari, ma perché continuano ad incoraggiare la gente a fare figli, che andranno a creare un sempre maggior fabbisogno di energia elettrica e, di conseguenza, di strutture come quella giapponese. Il disastro di Fukushima è il risultato della sovrappopolazione!".

Secondo Rael, se ci fossero solo 60 milioni di persone in Giappone, non ci sarebbe stato alcun bisogno di costruire degli impianti così pericolosi, come quello recentemente danneggiato.

"Il governo giapponese sta incoraggiando le famiglie ad avere più figli", ha detto Rael. "Questo è il vero crimine! Non quello di aver costruito la centrale di Fukushima. La sola linea di condotta responsabile sarebbe quella di dire a tutti gli esseri umani, così come è scritto nei Messaggi che gli Elohim ci trasmisero nel 1973: fate meno figli! Invece, ne stiamo facendo di più! Se l'umanità riuscirà a sopravvivere, e non è detto che ci riesca, forse milioni di persone moriranno a causa di quest’errore. E se sopravvivremo, l'umanità del futuro ci giudicherà, punterà il dito contro coloro che hanno vissuto nella nostra epoca, e dirà: quanto erano stupidi!".

Rael ha poi aggiunto che le Nazioni Unite non dovrebbero sostenere l’attacco alla Libia o alla Siria, o andare a cercare i missili nucleari in Corea del Nord. Dovrebbero concentrarsi sul controllo della popolazione mondiale.

"Le nazioni Unite dovrebbero obbligare ogni nazione della Terra a imporre il limite di un bambino per famiglia o per persona, ovunque nel mondo", egli ha detto. "Ricordate, quando fate dei figli, commettete un crimine contro l'umanità. Siamo arrivati a un punto dove stiamo vivendo una situazione paradossale, in cui dare la vita equivale a dare la morte. Ogni volta che mettete al mondo un bambino, provocate la morte di un maggior numero di persone in futuro, perché i nuovi bambini avranno bisogno di energia.

La decisione più saggia è quella di limitare il numero della popolazione. Naturalmente, tutti vogliono amare un bambino, e questa è una bella cosa. Ma se proiettiamo questo amore sulle altre persone, invece di amare egoisticamente i miei bambini, il mio bambino, allora ameremo l'intera umanità.

Se iniziamo a considerare l'umanità come se fosse nostro figlio, non avremo bisogno di vivere questa narcisistica esperienza di voler avere un bambino con la nostra stessa faccia".

Rael ha inoltre ricordato che, se non risolveremo il problema della sovrappopolazione, saremo condannati a scomparire. "La Terrà non scomparirà, non c'è bisogno di salvare la Terra perché la Terra non ha bisogno di noi. Ma l'umanità ha bisogno della Terra per sopravvivere, ed è per questo che dobbiamo limitare il nostro numero".

Ha poi aggiunto che è arrivato il momento d'imparare un po' di umiltà, perché nessuno in questo momento può risolvere i problemi che oggi l'umanità è chiamata ad affrontare. "Bisognerebbe iniziare a dire: siamo stati stupidi, dobbiamo essere più umili, per prima cosa smettiamo di far nascere così tanti bambini e iniziamo a usare le risorse della Terra in modo responsabile. Smettiamo di arricchire solo poche persone, mentre tutti gli altri muoiono di fame. E smettiamo di fare guerre. Ci sono così tante cose da cambiare. Ma per cambiare queste cose, è necessario imparare l'umiltà".

Per concludere, Rael ha fatto riferimento ai Messaggi ricevuti nel 1973 che non solo avevano previsto i problemi che stiamo vivendo oggi, ma ci fornivano anche le soluzioni.

"Il più grande atto di umiltà che possiamo fare è quello di riconoscere gli Elohim come nostri Creatori e smettere di pensare che siamo i padroni dell'universo", egli ha detto. "Dobbiamo accettare il fatto che ci sono delle intelligenze superiori alle nostre e che dobbiamo accoglierle con umiltà, amore e gratitudine. Poi, ci aiuteranno. C'è solo una via d'uscita, ed è quella di accogliere gli Elohim e chiedere loro di porre rimedio ai nostri guai. In questo momento, abbiamo migliaia di scienziati che cercano di riportare alla normalità Fukushima, ma non sono in grado di farlo. Ci vorranno almeno altri 65 anni per ripulire Chernobyl. Non sanno come fare, non ne hanno la minima idea. Il solo modo per risolvere il problema è di costruire l'ambasciata e di accogliere gli Elohim. Se lo faremo, risolveranno il problema in pochi secondi!". (raelianews.org, 16 mag, 2011)



#10 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 01 dicembre 2018 - 10:41

Ah, e se lo dice Rael... 

"Porre rimedio ai nostri guai"... cioè, sterminandoci? Mi sembra che la soluzione sia quella, ma ci riusciamo benissimo da soli eh.

 

Non fare più figli, invece, è un'idea davvero stupida perché implica quello che ho già spiegato: invecchiamento della popolazione, con tutto ciò che questo comporta.


  • silvya piace questo

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#11 Owl

Owl

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3337 messaggi

Inviato 01 dicembre 2018 - 11:44

fateli voi i figli, visto che non sembrate spaventapassere  :glee:  



#12 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 02 dicembre 2018 - 12:00

Beh ma un conto è rimorchiare donne a caso in un locale, tutt'altro conto è trovarne una con cui formare una famiglia e fare un figlio o più, ci vogliono cose che io ad esempio non potrei offrire: stabilità economica, stabilità personale :D , senso di responsabilità, lunga aspettativa di vita, capacità di progettare il futuro in famiglia ecc ecc.

Ormai a 40 anni che figlio dovrei più fare? Già se voglio trovarmene una della mia età, a 40 e passa anni di figli non ne fa più, se non è già in menopausa o non ne ha di suoi :D

Nemmeno i 30 in teoria sarebbero un'età appropriatissima per fare figli... ma va beh.

Oppure che faccio, mi sposo una di 20-25 anni e ci faccio un figlio? Con che coraggio...? :rotfl: 

 

Ma anche se volessi passar sopra tutto questo, e se davvero lo volessi chiuderei tutte quelle incognite con un bel "sticazzi" (forse anche per questo non sono granché adatto a fre il padre) boh, non posso e basta, e non voglio. Tocca ai giovani sobbarcarsi il lavoraccio, mica a me, che ho sempre vissuto per cavoli miei e senza la responsabilità di nessun altro, per scelta personale, e non ho il tempo né la volontà di cambiare questo fatto adesso :D


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#13 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 3984 messaggi

Inviato 02 dicembre 2018 - 01:43

Rael: "La sovrappopolazione è la vera causa del disastro di Fukushima!"
LAS VEGAS, 9 maggio - In occasione di un recente discorso tenuto in Giappone, Rael, leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (MRI) - ha commentato quanto accaduto a Fukushima, affermando che il governo giapponese ha commesso un errore a costruire un impianto così vicino all'oceano ed esposto agli tsunami, ma spiegando anche che le autorità non avevano altra scelta, poiché ci sono 120 milioni di cittadini con un fabbisogno di energia da soddisfare.
"Il problema dell'umanità è che abbiamo bisogno di troppa elettricità, siamo in troppi: la Terra è sovrappopolata", ha spiegato Rael.
Il concetto di sovrappopolazione non è nuovo ai Raeliani. Questa minaccia è stata chiaramente descritta nel messaggio che fu dato a Rael nel 1973, quando egli incontrò gli scienziati che crearono la vita sulla Terra, secondo le scritture raeliane.
"Con la nostra attuale tecnologia, la Terra non dovrebbe ospitare più di 3 miliardi di persone. Ma oggi siamo più del doppio", ha sottolineato Rael nel suo recente discorso. "Oggi, quasi tutti i governi del mondo devono essere considerati come criminali, non perché costruiscono impianti nucleari, ma perché continuano ad incoraggiare la gente a fare figli, che andranno a creare un sempre maggior fabbisogno di energia elettrica e, di conseguenza, di strutture come quella giapponese. Il disastro di Fukushima è il risultato della sovrappopolazione!".
Secondo Rael, se ci fossero solo 60 milioni di persone in Giappone, non ci sarebbe stato alcun bisogno di costruire degli impianti così pericolosi, come quello recentemente danneggiato.
"Il governo giapponese sta incoraggiando le famiglie ad avere più figli", ha detto Rael. "Questo è il vero crimine! Non quello di aver costruito la centrale di Fukushima. La sola linea di condotta responsabile sarebbe quella di dire a tutti gli esseri umani, così come è scritto nei Messaggi che gli Elohim ci trasmisero nel 1973: fate meno figli! Invece, ne stiamo facendo di più! Se l'umanità riuscirà a sopravvivere, e non è detto che ci riesca, forse milioni di persone moriranno a causa di quest’errore. E se sopravvivremo, l'umanità del futuro ci giudicherà, punterà il dito contro coloro che hanno vissuto nella nostra epoca, e dirà: quanto erano stupidi!".
Rael ha poi aggiunto che le Nazioni Unite non dovrebbero sostenere l’attacco alla Libia o alla Siria, o andare a cercare i missili nucleari in Corea del Nord. Dovrebbero concentrarsi sul controllo della popolazione mondiale.
"Le nazioni Unite dovrebbero obbligare ogni nazione della Terra a imporre il limite di un bambino per famiglia o per persona, ovunque nel mondo", egli ha detto. "Ricordate, quando fate dei figli, commettete un crimine contro l'umanità. Siamo arrivati a un punto dove stiamo vivendo una situazione paradossale, in cui dare la vita equivale a dare la morte. Ogni volta che mettete al mondo un bambino, provocate la morte di un maggior numero di persone in futuro, perché i nuovi bambini avranno bisogno di energia.
La decisione più saggia è quella di limitare il numero della popolazione. Naturalmente, tutti vogliono amare un bambino, e questa è una bella cosa. Ma se proiettiamo questo amore sulle altre persone, invece di amare egoisticamente i miei bambini, il mio bambino, allora ameremo l'intera umanità.
Se iniziamo a considerare l'umanità come se fosse nostro figlio, non avremo bisogno di vivere questa narcisistica esperienza di voler avere un bambino con la nostra stessa faccia".
Rael ha inoltre ricordato che, se non risolveremo il problema della sovrappopolazione, saremo condannati a scomparire. "La Terrà non scomparirà, non c'è bisogno di salvare la Terra perché la Terra non ha bisogno di noi. Ma l'umanità ha bisogno della Terra per sopravvivere, ed è per questo che dobbiamo limitare il nostro numero".
Ha poi aggiunto che è arrivato il momento d'imparare un po' di umiltà, perché nessuno in questo momento può risolvere i problemi che oggi l'umanità è chiamata ad affrontare. "Bisognerebbe iniziare a dire: siamo stati stupidi, dobbiamo essere più umili, per prima cosa smettiamo di far nascere così tanti bambini e iniziamo a usare le risorse della Terra in modo responsabile. Smettiamo di arricchire solo poche persone, mentre tutti gli altri muoiono di fame. E smettiamo di fare guerre. Ci sono così tante cose da cambiare. Ma per cambiare queste cose, è necessario imparare l'umiltà".
Per concludere, Rael ha fatto riferimento ai Messaggi ricevuti nel 1973 che non solo avevano previsto i problemi che stiamo vivendo oggi, ma ci fornivano anche le soluzioni.
"Il più grande atto di umiltà che possiamo fare è quello di riconoscere gli Elohim come nostri Creatori e smettere di pensare che siamo i padroni dell'universo", egli ha detto. "Dobbiamo accettare il fatto che ci sono delle intelligenze superiori alle nostre e che dobbiamo accoglierle con umiltà, amore e gratitudine. Poi, ci aiuteranno. C'è solo una via d'uscita, ed è quella di accogliere gli Elohim e chiedere loro di porre rimedio ai nostri guai. In questo momento, abbiamo migliaia di scienziati che cercano di riportare alla normalità Fukushima, ma non sono in grado di farlo. Ci vorranno almeno altri 65 anni per ripulire Chernobyl. Non sanno come fare, non ne hanno la minima idea. Il solo modo per risolvere il problema è di costruire l'ambasciata e di accogliere gli Elohim. Se lo faremo, risolveranno il problema in pochi secondi!". (raelianews.org, 16 mag, 2011)


La cosa più saggia sarebbe una distribuzione equa delle risorse. L'occidente ad esempio fa già pochissimi figli, ma ogni generazione, seppur ridotta, consuma la maggior parte delle risorse terrestri.
Il vero problema è culturale. Si vuol vivere al di sopra delle proprie possibilità e non si investe nella ricerca di tecnologie alternative.

La sovrappopolazione paradossalmente è figlia della povertà, non del benessere.
Sono i paesi più poveri quelli con maggior numero di figli per coppia, lo sanno tutti.

E non credo lo facciano per un bisogno narcisistico. Lo fanno per avere manodopera alternativa e quindi possibilità di aiuto una volta scomparsa la capacità di lavorare autonomamente, e per impostazione culturale.

#14 Shory

Shory

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 182 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 12:11

tanti messaggi e nessuno ha capito che era un post ironico......bo



#15 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 01:56

S'era capito, semplicemente non frega a nessuno che sia ironico o meno, si risponde seriamente e bon.


  • Il Decimo piace questo

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#16 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 786 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 03:38

C'è chi ha risposto seriamente, chi ironicamente, chi ha capito e chi non ha capito. E' stato comunque uno spunto di riflessione e dialogo. Di questi tempi, in questo forum, tali spunti sono come l'ossigeno.



#17 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 8686 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 05:20

Rael: "La sovrappopolazione è la vera causa del disastro di Fukushima!"

LAS VEGAS, 9 maggio - In occasione di un recente discorso tenuto in Giappone, Rael, leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (MRI) - ha commentato quanto accaduto a Fukushima, affermando che il governo giapponese ha commesso un errore a costruire un impianto così vicino all'oceano ed esposto agli tsunami, ma spiegando anche che le autorità non avevano altra scelta, poiché ci sono 120 milioni di cittadini con un fabbisogno di energia da soddisfare.
​ecc..
 

già mi ricorda qualcosa''.. i raeliani'' adesso invece sembra che vogliano pagare i giapponesi per lasciare tokyo perché prenderli e sbatterli fuori senza neanche fargli la valigia  è poco convenzionale
​invece gli ebrei dovrebbero essere quelli di re david''? se non sbaglio
secondo me però è un tipo che fa discorsi lunghi..Rael
 


:king:


#18 LunaRossa91

LunaRossa91

    Utente Junior

  • Utenti
  • 71 messaggi

Inviato 11 dicembre 2018 - 06:17

Io invece credo che oggi molti genitori giovani facciano figli a scopo puramente narcisistica, si relazionano e creano una famiglia senza rifletterci troppo e mandano a scatafascio tutto poco dopo, sempre senza rendersi conto di distruggere una famiglia nuova e traumatizzato quei figli che per loro sono solo stati il pretesto in più, il motivo di autocompiacimento in più. Sarò pessimista ececc ma ho notato personalmente queste cose e ho di recente chiuso i ponti con persone che tra matrimoni e figli facevano proprio a gara.
... e poi, chi li mantiene oggi, sinceramente, sti bambini? Per giovani di 30 anni sono spese impossibili, visto come siamo messi lavorativamente. Io ho 27 anni e mi mantengo a malapena da sola, mai riuscirei a mantenere un figlio. Con che razza di criteri e mancanza di responsabilità, stabilità ecc, potrei metterlo al mondo? E permettergli una vita decente? Così certo che creeremo ulteriore povertà, il discorso è triste ma.non fa una piega. Almeno attualmente in Italia.

#19 silvya

silvya

    kkkhhh??

  • Utenti
  • 8686 messaggi

Inviato 11 dicembre 2018 - 06:47

fateli voi i figli, visto che non sembrate spaventapassere  :glee:  

hai visto qualcuno di diverso tu invece :p 
​io sono un utente più vecchio di te..e ne ho visti altri..tanti

e non dico in peggio :tajo:  :ass: 


:king:


#20 Owl

Owl

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3337 messaggi

Inviato 12 dicembre 2018 - 03:46

hai visto qualcuno di diverso tu invece :p 
​io sono un utente più vecchio di te..e ne ho visti altri..tanti

e non dico in peggio :tajo:  :ass:

tanto ormai ho deciso di andarmene 

 

in fondo è un bene che continui a ignorare le fattezze della maggior parte delle utenti, contribuisce a rendermi più dolce il commiato... 






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi