Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Rompere il ghiaccio


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
521 risposte a questa discussione

#41 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:30

Brrrr.

#42 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:30

Brrrr.

 

 

Branca menta? 


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#43 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:33

Branca menta?


Quello lo bevono i galeotti, si. A ettolitri.

No, Brrr che mi son vista un lupastro quarantenne adocchiare le ventenni. No me gusta.

E poi, tocca che sia un quarantenne davvero ben conservato, eh. Ma davvero tanto. O che la piccola abbia un Elettra latente. Povera.

#44 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:35

Quello lo bevono i galeotti, si. A ettolitri.

No, Brrr che mi son vista un lupastro quarantenne adocchiare le ventenni. No me gusta.

E poi, tocca che sia un quarantenne davvero ben conservato, eh. Ma davvero tanto. O che la piccola abbia un Elettra latente. Povera.

 

 

La piccola. A vent'anni me la chiami la piccola? :rotfl:
Vah che son ben conservato eh, mica no, però in genere sono anche pigro quindi più che adocchiarle, faccio in modo che "vengano a me" per forza centrifuga sociale - i contesti in cui agisco da "lupastro" sono assai pochi, su :rotfl:


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#45 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2497 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:37

Dipende. Poi io sto al sud&isole.
Da me si offre da bere continuamente. È rituale. Se tu sei dentro e entra qualcuno, offri. Si chiama Ospitalità.

Rimorchiare al bar? È che è, una puntata di Friends?
Nei miei bar ci sono, in parti variabili, vecchi che giocano a carte, galeotti, spacciatori, galeotti spacciatori e l'unica femmina di solito è dietro il banco. O se è in giro per il locale è o la tipa di qualcuno, o qualcuna che non ha bisogno di farsi offrire da bere visto che frequenta un bar di galeotti.

CristoSignore. Sta cosa del rimorchiare da tanto ventenni. E parlarne fra presunti trentenni e over per me è, boh, dico strano per non dire altro. Pensiero mio eh. Io sono una che gira in mezzo ai galeotti. :D

Cosa c'è di così sbagliato nel provare porcamiseria a fare un semplice sorriso al prossimo, così, aggratis? Poi vi torna la faccia normale, non è un preludio alla paresi. :arg:

 

Approvo tutto quello che hai detto - con invidia, visto che un bel post normale come questo non ho mai il bene di leggerlo come risposta a uno mio, che oltre tutto dico le stesse cose che dici tu - ma va be', come si sa nessuna buona intenzione rimane mai impunita.

 

Solo che ... non capisco: che cazzo di bar ci stanno dalle tue parti? A parte i vecchi, quelli d'accordo, ma tutti 'sti galeotti? Cioè, so' evasi? Latitanti - tutti che latitano al bar?

Non ci capita mai uno studente, una commessa, una sarta, uno scopino?


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#46 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:42

Salvo il feticismo per le milf, possiamo almeno concordare, placidamente e senza ipocrisia, qui tutti i maschietti, che 'na ventenne è più attraente che non una signora sui quaranta e oltre? :asdsi:

In media, non dico in assoluto sempre e comunque, ci sono anche le ventenni racchie e quarantenni da premio nobel.

Ma va bene anche sui trenta eh.

 

Poi su, lo si fa anche per evitare di rovinare famiglie, che magari quelle son sposate e han già figli grandi, se invece a 40 anni sono ancora zitelle oh beh di solito c'è un buon motivo.

Per il resto, vi dedico questa:

 

 

No perché in genere se è il contrario, ossia 'na quarantenne con un ventenne, allora tutto normale :asdsi:


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#47 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2497 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:52

Sono cosmopolita, caro Yanez. Non vedo perché limitare il mio vocabolario alla zona campana :asdsi:

 

 

Cosmopolita.

Aspetta, non ti buttare, ragioniamo, hai una famiglia, una vita davanti.

Per essere universali, bisogna essere particolari.

 

Tu davvero, quando vedi una ragazza, pensi "Toh, una squinzia"?

E le fai un'autopsia anagrafica?


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#48 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 05:57

Cosmopolita.

Aspetta, non ti buttare, ragioniamo, hai una famiglia, una vita davanti.

Per essere universali, bisogna essere particolari.

 

Tu davvero, quando vedi una ragazza, pensi "Toh, una squinzia"?

E le fai un'autopsia anagrafica?

 

 

Beh, se mi piace mi piace, indipendentemente dall'età, ovviamente - in genere però le preferisco ventenni, finché è legale, che mi frega (18+), o massimo massimo sui trenta :asdsi: Poi dai dipende dal periodo e dall'umore.

Perché, tu no?


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#49 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 10682 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 06:40

1467226133-mucche.jpg

cit.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#50 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 07:08

Approvo tutto quello che hai detto - con invidia, visto che un bel post normale come questo non ho mai il bene di leggerlo come risposta a uno mio, che oltre tutto dico le stesse cose che dici tu - ma va be', come si sa nessuna buona intenzione rimane mai impunita.

Solo che ... non capisco: che cazzo di bar ci stanno dalle tue parti? A parte i vecchi, quelli d'accordo, ma tutti 'sti galeotti? Cioè, so' evasi? Latitanti - tutti che latitano al bar?
Non ci capita mai uno studente, una commessa, una sarta, uno scopino?


Quando farai un post normale, avrai anche tu un post normale, semplice e lineare.

Come la domanda sopra, che bar ci stanno dalle mie parti?
Togliamo quelli del "corso", perché non è zona mia, al corso ci sono i bar degli sbirri, dei figlietti di notaio che arrancano il primo anno di giurisprudenza giusto perché babbo mi ha comprato il Mercedese, le loro ragazzine giocoso, (che a Nehe lo friggerebbero in tre secondi, a meno che non abbia su Mercedese anche lui), e così via. Quarantenni divorziate alla riscoperta della giovinezza perduta, autisti di pullman troppo stanchi per guidare ancora in periferia, gentaglia, insomma. A parte gli autisti, Mischini.
Là il ghiaccio non si rompe, no, mai, ma ché. Se poco poco si sciolgono si scioglie tutto, troppo, gli etti di trucco e le camicie troppo attillate sotto le giacche.

Ci sono gli sbirri, quindi la periferia accoglie, Grande Madre dei Lampioni Accecati.

I vecchi. Già, ma anche i vecchi son galeotti, bada bene. Non farsi mai ingannare dalla dentiera assente o dal vinello perpetuamente gridato alla barista.
"Ma lo sai chi è quello? È TaldeiTali, quello del sequestro X!" e siccome i sequestri son storia vecchia, ovviamente i sequestratori ce li abbiamo al tavolo delle carte.

Poi si, ci sono i bar dei ragazzi, anche quelli tropo cresciuti, direi che a cinquant'anni si inizia a notare eh, ma musica troppo alta, troppo fumo, tutto sembra appiccicoso, molesto.

Al bar comune, di sera ovviamente, trovi i pastorelli (che non rimorchiano Nehe, te lo spiego, non sarebbe diciamo Maschio. Men che meno col bere, che una donna che beve non sarebbe una buona moglie, una donna conosciuta al bar non sarebbe una buona moglie, probabilmente solo la mamma sarebbe una buona moglie, e infatti poi arrivano ai cinquanta e girano al bar dei ragazzini, Yep), gli operai (che hanno moglie, ovvio. Stanno al bar per sfuggirgli, figurati se pensano alle squinzie) e i galeotti, ma i galeotti sono ovunque. Insomma le persone perbene, o felici, non stanno al bar di sera cavolo, non ci vuole tanto ad arrivarci.
E più o meno tutti qua hanno fatto visita al PM. Anche il proprietario del mio bar preferito, ovviamente :D
E molti son stati dentro per risse/omicidi da bar, quindi è la norma che il colpevole torni nel luogo del misfatto. Perché se non ti fai più vedere sei un codardo, una femminuccia. La dura legge della Barbagia.

Ma questo sottobosco fiorito assicura che la barista romena con troppe tette giri volteggiando fra i tavoli intoccata come una vergine nei territori di Gengis Khan.
Prova a trattare male la signorina e dal tavolo delle carte si alza un sopracciglio.
"Ma lo sai chi è quello? È quello che avevano fatto (cose brutte troppo brutte) a TizioCaio!" e tutti fermi, tutti tranquilli, a rompere le balle fuori dai, ah mi che è entrata Furoredda, vieni vie cosa prendi, invita a Furoredda Nostra, no eh prendi qualcosa, dai caramelle, ah mi offendo eh, prendi qualcosa dai.

Rompere il ghiaccio. Da noi non serve. Siamo già abbastanza caldi. Anche troppo :arg:

#51 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 05 novembre 2018 - 07:21

Sì ma non ho capito. Quindi dalle tue parti le squinzie come ce le si procura? No perché dalle mie, basta un cavalcavia, e via - i locali sono un surplus :dunno:

O massimo massimo ci sono quelle che sono delle scommesse sicure, che non ti lasciano mai a bocca asciutta, che ti basta allungare un rum e cola come se si avesse ancora vent'anni, va là.

Ahimè poi anche quelle invecchiano, quindi se c'arrivo, a 80 anni mi toccherà cercarne altre. Magari le future figlie.

E le straniere. Dell'est Europa, in specie, Romania, Ucraina ecc, perché Parigi val bene una messa.

 

Ovvio che non parlavo dei bar dove vanno i vecchi a giocare a carte, né di quei locali tristi di periferia, ma delle zone in cui la pesca è buona e i pesci hanno più voglia di abboccare, ça va sans dire.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#52 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2497 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 12:24

Quando farai un post normale, avrai anche tu un post normale, semplice e lineare.

Come la domanda sopra, che bar ci stanno dalle mie parti?
Togliamo quelli del "corso", perché non è zona mia, al corso ci sono i bar degli sbirri, dei figlietti di notaio che arrancano il primo anno di giurisprudenza giusto perché babbo mi ha comprato il Mercedese, le loro ragazzine giocoso, (che a Nehe lo friggerebbero in tre secondi, a meno che non abbia su Mercedese anche lui), e così via. Quarantenni divorziate alla riscoperta della giovinezza perduta, autisti di pullman troppo stanchi per guidare ancora in periferia, gentaglia, insomma. A parte gli autisti, Mischini.
Là il ghiaccio non si rompe, no, mai, ma ché. Se poco poco si sciolgono si scioglie tutto, troppo, gli etti di trucco e le camicie troppo attillate sotto le giacche.

Ci sono gli sbirri, quindi la periferia accoglie, Grande Madre dei Lampioni Accecati.

I vecchi. Già, ma anche i vecchi son galeotti, bada bene. Non farsi mai ingannare dalla dentiera assente o dal vinello perpetuamente gridato alla barista.
"Ma lo sai chi è quello? È TaldeiTali, quello del sequestro X!" e siccome i sequestri son storia vecchia, ovviamente i sequestratori ce li abbiamo al tavolo delle carte.

Poi si, ci sono i bar dei ragazzi, anche quelli tropo cresciuti, direi che a cinquant'anni si inizia a notare eh, ma musica troppo alta, troppo fumo, tutto sembra appiccicoso, molesto.

Al bar comune, di sera ovviamente, trovi i pastorelli (che non rimorchiano Nehe, te lo spiego, non sarebbe diciamo Maschio. Men che meno col bere, che una donna che beve non sarebbe una buona moglie, una donna conosciuta al bar non sarebbe una buona moglie, probabilmente solo la mamma sarebbe una buona moglie, e infatti poi arrivano ai cinquanta e girano al bar dei ragazzini, Yep), gli operai (che hanno moglie, ovvio. Stanno al bar per sfuggirgli, figurati se pensano alle squinzie) e i galeotti, ma i galeotti sono ovunque. Insomma le persone perbene, o felici, non stanno al bar di sera cavolo, non ci vuole tanto ad arrivarci.
E più o meno tutti qua hanno fatto visita al PM. Anche il proprietario del mio bar preferito, ovviamente :D
E molti son stati dentro per risse/omicidi da bar, quindi è la norma che il colpevole torni nel luogo del misfatto. Perché se non ti fai più vedere sei un codardo, una femminuccia. La dura legge della Barbagia.

Ma questo sottobosco fiorito assicura che la barista romena con troppe tette giri volteggiando fra i tavoli intoccata come una vergine nei territori di Gengis Khan.
Prova a trattare male la signorina e dal tavolo delle carte si alza un sopracciglio.
"Ma lo sai chi è quello? È quello che avevano fatto (cose brutte troppo brutte) a TizioCaio!" e tutti fermi, tutti tranquilli, a rompere le balle fuori dai, ah mi che è entrata Furoredda, vieni vie cosa prendi, invita a Furoredda Nostra, no eh prendi qualcosa, dai caramelle, ah mi offendo eh, prendi qualcosa dai.

Rompere il ghiaccio. Da noi non serve. Siamo già abbastanza caldi. Anche troppo :arg:

 

Bello.

L'ho citato lasciandolo tutto intero, perché non è giusto manomettere le cose fatte bene.

 

Ho messo in evidenza col neretto solo quella frase, di cui non ho capito il senso: volevi dire che la mia domanda sui bar che stanno dalle tue parti è semplice e lineare, o volevi dire che, al contraio, è la negazione di un post semplice e lineare?

Comunque, per la cronaca, era solo una domanda scherzosa.

 

A proposito di bar, appena dopo essere sbarcato a Cagliari, mi fermai a prendere un caffè andando verso Quartu, avendo colto di sfuggita dalla macchina l'ingresso di un locale che mi sembrava appunto un bar.

Avvicinadomi, però ho visto l'insegna: Barosteria, mi sono fermato, incerto, cercando di capire che roba potesse essere, poi ho guardato meglio e ho visto che era solo un insegna fatta male, con le due parole troppo vicine, quasi attaccate.

Ma quella barosteria mi era piaciuta, mi aveva lasciato un bell'eco in mente.

 

Anche se scherzosa, la mia domanda nasconde un'identità diversa che associamo al concetto di bar, nelle consuetudini romane, rispetto a ciò che tu descrivi.

Qui, il bar è un posto soprattutto di passaggio, e soprattutto diurno, dove si prende un caffè, si fa colazione con un cornetto, o nell'ora di pranzo si mangia un tramezzino, un gelato.

 

Qualcosa di simile a quello che tu racconti, invece, c'è in alcuni locali che sono eletti a ritrovo particolare, essendo vicini a qualche liceo, o in punti nevralgici dei grandi agglomerati suburbani: un ritrovo, ovviamnte, di persone unite da qualche caratteristica comune, che può effettivamnte essere quella della delinquenza, o di movida, o di di tifo sportivo.

In qualche caso questi locali sono bar, in altri dei pub, o trattorie, o una via di mezzo - una barosteria? :friendly_wink: - o sale da biliardo con angolo bar, insomma quando a Roma diciamo bar non pensiamo a questi posti.

Tra l'altro, in questa città incattivita, nemmeno i balordi sono più quelli d'una volta, con uno straccio di codice d'onore. Altro che "rimorchio", qui in certi posti si rischia uno stupro, o una coltellata, non per aver offeso, ma per aver difeso una ragazza da un insulto.

Ecco il perché della mia domanda - ma te l'avrei fatta comunque, data la presenza massiccia di galeotti nel tuo post, che mi dava l'assist su un vassoio d'argento.


  • Furor piace questo

Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#53 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 09:25

Sì ma non ho capito. Quindi dalle tue parti le squinzie come ce le si procura? No perché dalle mie, basta un cavalcavia, e via - i locali sono un surplus :dunno:


Ma che cosa tristissima è.

E poi, le chiami squinzie per disumanizzarle, le ragazze, le donne? :roll:
Da me non ci si procura le persone. Forse si, non lo so. Solo che non mi piace sto concetto di procurarsi qualcuno/a.

Boh. Mi sembrate tutti così distrattamente vivi, ecco cosa. Io sono tragica, lo riconosco, che ricavo da una fila al supermercato un romanzo intero, il cassiere col ciuffo che forse ci prova e forse no, la nigeriana all'ingresso che mi ha promosso ad Amiga mia perché le ho comprato un ombrello, il magazziniere muto che chissà cosa nasconde, io che mi muovo in mezzo a tutta questa moltitudine di storie, rompere i ghiacci, fare granatine, non vi capisco, sembrate tutti quanti cosi spaventati dalle persone, da tutto.

Non è un discorso ad personam Nehe, è che mi incasino il multiquote dal telefono.

Vi abbandono. Non posso "aiutare" più di così.
  • Frèyja piace questo

#54 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4419 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 11:05

Mi è venuta la depressione
  • Furor e Anarko piace questo

#55 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2497 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 11:51

Boh. Mi sembrate tutti così distrattamente vivi, ecco cosa. Io sono tragica, lo riconosco, che ricavo da una fila al supermercato un romanzo intero, il cassiere col ciuffo che forse ci prova e forse no, la nigeriana all'ingresso che mi ha promosso ad Amiga mia perché le ho comprato un ombrello, il magazziniere muto che chissà cosa nasconde, io che mi muovo in mezzo a tutta questa moltitudine di storie, rompere i ghiacci, fare granatine, non vi capisco, sembrate tutti quanti cosi spaventati dalle persone, da tutto.

 

 

Hai ragione. Ma perché ci metti di mezzo anche me, le mie "granatine", e tutto il resto, con cui ho cercato di suggerire proprio esattamnte questo, cioè che non bisogna essere "distrattamnte" vivi?

E che non ci sono poi tutti questi ghiacci da rompere, m situazioni, persone da guardare, capire, immaginare.

 

La tua tonalità tragica è appunto solo una tonalità, ma la predisposizione a vedere, a fare un ritratto, un quadro delle situazioni che si vivono è la premessa per una conversazione, o anche per un monologo da leggere come si legge un racconto, un articolo, una poesia.

Non dico che questo sia possibile sempre e comunque, e ovunque, ma ci sono angoli e argomenti nei quali la tonalità tragica - o l'equivalente in chiave di commedia, il racconto - trovano il loro momento ideale per esprimersi.

O meglio, troverebbero, se non ci fosse la sensazione che qualcuno si mette a sbuffare. Forse hai paura di questo?


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#56 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 12:19

Io non ho paura.
Ma libero di costruire questa storia attorno a me.

#57 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 03:09

Ma che cosa tristissima è.

E poi, le chiami squinzie per disumanizzarle, le ragazze, le donne? :roll:
Da me non ci si procura le persone. Forse si, non lo so. Solo che non mi piace sto concetto di procurarsi qualcuno/a.

Boh. Mi sembrate tutti così distrattamente vivi, ecco cosa. Io sono tragica, lo riconosco, che ricavo da una fila al supermercato un romanzo intero, il cassiere col ciuffo che forse ci prova e forse no, la nigeriana all'ingresso che mi ha promosso ad Amiga mia perché le ho comprato un ombrello, il magazziniere muto che chissà cosa nasconde, io che mi muovo in mezzo a tutta questa moltitudine di storie, rompere i ghiacci, fare granatine, non vi capisco, sembrate tutti quanti cosi spaventati dalle persone, da tutto.

Non è un discorso ad personam Nehe, è che mi incasino il multiquote dal telefono.

Vi abbandono. Non posso "aiutare" più di così.

 

 

Le chiamo "squinzie" perché è una parola così assurda che la metà delle volte che la pronuncio si mettono a ridere e mi chiedono da dove venga e cosa significhi, è uno spunto come un altro per avviare una conversazione :dunno:

Perché disumanizzarle? Tu ti sentiresti disumanizzata se qualcuno ti si avvicinasse dicendo "hai due bellissimi occhi squinzi"?

Oppure "cosa fai 'stasera bella squinzia?" Da provare, magari con una ventenne acqua e sapone iscritta ad una qualche facoltà umanistica o che comunque esce da un liceo, sarebbe "non omnes arbusta iuvant humilesquinzie Myricae okay però fammi vedere la carta d'identità che non si sa mai" - che ci vuole poco a rimanere fregati, quando non si è sicuri dell'età. Ho avuto certe sorprese...! Altro che Ruby. Fortunatamente salvato in corner da qualche amico.

 

Un uso improprio, certamente, ma tutt'altro che svilente o reificante, andiamo! 

E per "procurarsi le squinzie" s'intende, molto candidamente, andare in cerca di donne per la serata, la qual cosa spesso si risolve con un ripiegamento nemmeno troppo doloroso verso le solite note, un po' per pigrizia, un po' perché le squinzie di oggi non sono più quelle di una volta :dunno:

Ma allo stesso esatto modo in cui loro vanno "a caccia di uomini" per la serata, poi, da notare che a molte ventenni i ventenni non piacciano, perché magari inesperti, sempre più geneticamente incapaci di rapportarsi a quattr'occhi, o d'altro canto fin troppo esagitati e che preferiscono starsene a far baldoria con gli amici e "cercarsene una" quando proprio non hanno altri cazzi per la testa.

Ci sono ragazze, al contrario di quanto crede Flyz, che di giovani incapaci, drogati o ubriachi ne han piene le balle e cercano l'uomo "maturo", poi per loro immensa sfortuna magari trovano me :rotfl: che di maturo non ho il resto di niente, ma ehi, è un'esperienza istruttiva per entrambe le parti, direi.

 

Eh oddio, in certi contesti la differenza d'età è persino un incentivo, altro che complesso di Elettra non risolto.

Alle volte basta confessar loro di non avere un cellulare né instagram o twitter o menate simili ma solo un "vecchio e noioso PC" (detto proprio PC, non "computer") e stranamente le vedi andare in visibilio; matematico, anzi anche no, molto contestuale.

Al massimo racconti loro un mucchio di balle e il momento che scoprono il trucco, il giorno dopo o quello dopo ancora, ormai hai già ottenuto quello che vuoi; matematico, anzi anche no, molto contestuale - il livello di balle che una ragazza è disposta ad accettare è direttamente proporzionale alla pressione sociale del contesto, all'appoggio degli amici e alla capacità di proporre tali balle in modo convincente ed a quanto sono realistiche.

Oh, e ovviamente dipende anche da quanto è stupida, ma questo vale anche per le truffe porta a porta quindi non è un fattore specificamente rilevante.

 

Lo ammetto, i miei racconti di vita vissuta si incentrano quasi sempre su di me che inganno qualcuno, ma è soltanto perché sono una persona pragmatica che non ama aspettare di trovare "quella giusta" se alla fine dei conti, si finirà comunque ognuno per la propria strada; perché sprecare sincerità e personalità per una persona che non mi prospetto di rivedere e con la quale non voglio condividere nulla di più che un letto da qualche parte, un prato al buio sotto a dove passa il treno, un lastrone di cemento armato coperto con una maglia zuppa di birra, per un relativamente breve lasso di tempo (dipende anche da quanto ho bevuto)?

A che pro? Che mi frega? A chi devo dar conto di cosa? 

 

Hai ragione. Ma perché ci metti di mezzo anche me, le mie "granatine", e tutto il resto, con cui ho cercato di suggerire proprio esattamnte questo, cioè che non bisogna essere "distrattamnte" vivi?

 

 

Perché no? Lo consiglia il dottore?


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#58 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 03:26

Chiederò a Frèyja cosa sta prendendo per la depressione. Che sta venendo pure a me.

Va bene anche la tua storia, non c'è n'è una sbagliata, al massimo striminzita.

Mi basta, questa poca vita, purché sia mia.

(questa te le puoi rivendere alle squinzie, uhuh, ma distrattamente vivi non si tocca)

Per frasi ad effetto con assicurato silenzio a seguire, contattare privatamente, ore fuori pasti, costi su preventivo.
  • Nehelamite piace questo

#59 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23413 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 03:42

Chiederò a Frèyja cosa sta prendendo per la depressione. Che sta venendo pure a me.

Va bene anche la tua storia, non c'è n'è una sbagliata, al massimo striminzita.

Mi basta, questa poca vita, purché sia mia.

(questa te le puoi rivendere alle squinzie, uhuh, ma distrattamente vivi non si tocca)

Per frasi ad effetto con assicurato silenzio a seguire, contattare privatamente, ore fuori pasti, costi su preventivo.

 

 

Le frasi ad effetto utili sono quelle che causano una reazione di sorta, il silenzio va bene per le tragedie!

Mai dire ad una squinzia che "ti basta" qualcosa, devi sempre farle credere di essere attivo, propositivo, non rassegnato, una personalità alla perpetua ricerca di qualcosa, anche se magari sei morto dentro - basta poco per trasformare un sorriso malinconico in un sorriso colmo di falsa speranza, perché la gente ama la gente che ama costruire mentre automaticamente si allontana da chi dispera troppo.

 

Ad una squinzia non vai a dire "lavoro al cimitero pigramente, di solito nemmeno ci vado, per il resto arrotondo come posso e mi basta così", no... le dici: sono un ingegnere, un filosofo, uno scienziato, un agente immobiliare, lavoro per la polizia, possiedo diverse case ecc ecc., e devi sempre dare l'impressione di avere qualche affare in ballo.

 

Comunque bella roba. La depressione... tsk :bb: E perché mai.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#60 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 18370 messaggi

Inviato 06 novembre 2018 - 03:54

:roll:

Quando una donna con la mia personalità, incontra un uomo con la tua personalità, l'uomo con la tua personalità è un uomo morto. (Mmhh questa è difficile da rivendere, e funziona solo se piacciono i Western :asdsi:)

Boh. O hai incontrato per tutta la vita delle cretine, o per contro un sacco di sagge donne che ti hanno lasciato alla tua cretinaggine.

Per uno che dice di non volere impegni, da una notte e via, hai un complesso e grottesco sistema di valutazione e gestione dei rapporti, anche troppo. :asdsi:

Vivere macchinosamente, quando cerchi di vivere distrattamente ma stai troppo a progettare quanto. :D




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi