Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Esiste un angelo vhiamato Israel?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
67 risposte a questa discussione

#61 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7412 messaggi

Inviato 05 dicembre 2018 - 01:28

Sono più "nazionalisti", forse. Se vogliamo, il loro credo è caratterizzato anche dalla  storia di una nazione alla fine. Non ci avevo fatto caso, prima, alla differenza tra le festività sacre dei tre monoteismi.



#62 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 05 dicembre 2018 - 01:56

Sono più "nazionalisti", forse. Se vogliamo, il loro credo è caratterizzato anche dalla la storia di una nazione alla fine. Non ci avevo fatto caso, prima, alla differenza tra le festività sacre dei tre monoteismi.

 

 

Ogni popolo si sceglie una religione "su misura", la plasma secondo le proprie necessità culturali in barba a ciò che "ne pensa" l'eventuale Dio :asdsi:
Una lezione fondamentale che l'occidente civilizzato impara dai Romani, maestri indiscussi della religione a fini pratici fin dai tempi della monarchia; Costantino certo non era un santo e nemmeno Teodosio, erano geni della real politik, o almeno così si auguravano.

D'altro canto, gli ebrei una politica reale non hanno mai fatto in tempo ad esercitarla, perché dacché erano tribù di pastori ospitati di gente in gente (e sottolineo: ospitati, non schiavizzati), sono passati direttamente sotto la dominazione romana e da lì poi la diaspora, quindi la loro religione ha dovuto sobbarcarsi il peso di creare un'identità etnica che rischiava di risultare sfumata altrimenti, il "noi contro tutti" o "il nostro Dio contro il mondo" (e il mondo contro di noi) è stata un'implicita "scelta" identitaria di un popolo senza identità.

A mio modesto parere.

 

Li trovo leggermente patetici, ma oh a ognuno il suo, immagino.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#63 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2822 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 09:54

Malia ma ogni spirito ed ogni uomo è sottoposto al Signore, così come la Creazione intera stessa.
Nei suoi Giudizi si usa anche degli spiriti che gli sono avversi ma perché è l'uomo stesso che si pone sotto il loro dominio. Il Giudizio parte dal Signore anche quando l'esecutore è uno spirito ribelle. Ma la colpa è dell'uomo che si sottopone automaticamente a questo Giudizio.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#64 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7412 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:08

Non si stava discutendo di colpe ma dell'esistenza di angeli sterminatori (perchè diamanda pensava che gli angeli fossero solo cuore, amore e glitter). Esistono gli angeli sterminatori? Si.

 

Il fatto di distinguerli in angeli ribelli, avversi, caduti, precipitati, usati da dio ma è colpa degli uomini, mi sembra un  tentativo fatto per salvare ai nostri occhi un dio che un po' (ci) fa schifo. Perchè se credessi veramente in Dio non avrei bisogno di far ricadere "colpe" sugli uomini e non lo penserei "obbligato a formulare e operare" giudizi.

 

Ci pare brutto lo sterminio dei primogeniti, e allora ci inventiamo la colpa degli egizi per giustificare la giustizia di dio, che -vergognosamente- non si sporca manco le mani (secondo il tuo punto di vista) perchè manda gli scagnozzi infedeli.

 

Se io fossi credente in  Dio penserei che lo sterminio dei primogeniti era necessario e gli egizi non avevano colpe. E me lo farei bastare per fede.



#65 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2822 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 02:14

Farà schifo a te malia, a me no. E la penso in tutto diversamente da te, mi spiace.

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#66 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 02:24

Farà schifo a te malia, a me no. E la penso in tutto diversamente da te, mi spiace.

 

 

Quindi credi che lo sterminio dei primogeniti sia in qualche modo giustificabile nell'ottica divina? Che pensiero orrendo, che Dio sanguinario che venerate!

Invece di riconoscere che si tratta di panzane veterotestamentarie, e che il Dio del VT non è nemmeno lo stesso nel NT... 

Preferisco di gran lunga i satanisti.

 

Ma tanto tu non sei cristiana né in grado di rispondere.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 


#67 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7412 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 03:33

Ogni popolo si sceglie una religione "su misura", la plasma secondo le proprie necessità culturali in barba a ciò che "ne pensa" l'eventuale Dio :asdsi:
Una lezione fondamentale che l'occidente civilizzato impara dai Romani, maestri indiscussi della religione a fini pratici fin dai tempi della monarchia; Costantino certo non era un santo e nemmeno Teodosio, erano geni della real politik, o almeno così si auguravano.

D'altro canto, gli ebrei una politica reale non hanno mai fatto in tempo ad esercitarla, perché dacché erano tribù di pastori ospitati di gente in gente (e sottolineo: ospitati, non schiavizzati), sono passati direttamente sotto la dominazione romana e da lì poi la diaspora, quindi la loro religione ha dovuto sobbarcarsi il peso di creare un'identità etnica che rischiava di risultare sfumata altrimenti, il "noi contro tutti" o "il nostro Dio contro il mondo" (e il mondo contro di noi) è stata un'implicita "scelta" identitaria di un popolo senza identità.

 

 

E i Musulmani?



#68 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21816 messaggi

Inviato 06 dicembre 2018 - 04:13

E i Musulmani?

 

 

"Musulmani" erano tutti quei popoli convertiti all'Islam dopo la predicazione di Maometto, si trattava all'inizio di tribù e popolazioni arabe (penisola arabica, nel deserto e nel tavoliere fertile), molto povere di cultura, a eccezione delle città commerciali come Medina e la Mecca, quest'ultima in mano ai Qurashiti, sacerdoti-commercianti; popolazioni fondamentalmente pagane e politeiste, con qualche comunità cristiana (principalmente nestoriani, ariani ecc comunque) e specialmente ebraica; veneravano un generico "Allah" formalmente superiore agli altri dei, un dio ch'era un dio del deserto e ancora lontano dai tratti monoteisti ed esclusivi con cui lo dipinse Maometto :dunno:

In passato la zona era stata sede di alcune grandi civiltà, come i Nabatei, distrutte da Roma :arg: o dal tempo.

 

Il culto comune a molti era quello della Pietra Nera, un meteorite che si credeva fosse una pietra "donata" dall'arcangelo Gabriele; Maometto non fece altro che asserire di aver avuto una visione di Gabriele, poi procedette con la predicazione ad agglomerare consensi, finché non ebbe abbastanza potere per "lanciare" la nuova religione alla conquista militare.

 

Ma non fece miracoli, nemmeno per finzione letteraria, non disse nulla di nuovo rispetto alle altre religioni monoteiste... ebbe senz'altro il merito di coagulare un simile impiastro di popoli, comunque.

In seguito l'Impero Arabo, specie coi successori di Maometto, ebbe momenti di scissione ideologica e politica, conquiste e stabilimento di califfati più o meno indipendenti un po' qui e un po lì :D

Il "salto di qualità" lo fece con l'espansione a oriente e l'assimilazione di usi e costumi orientali, quindi il contatto con l'Impero Bizantino e l'inglobamento dell'Impero Persiano: divenne un impero fiorente, pur nelle sue numerose ramificazioni e realtà locali, fondamentalmente tollerante (con tutti tranne che i politeisti), ma anche aggressivo e con importanti mire espansionistiche.

 

Quello ch'è arrivato fino alla Prima Guerra Mondiale, l'Impero Ottomano "vero e proprio" (mi si consenta la licenza), nasce nel 1300 e "diventa tale" con la conquista di Costantinopoli nel 1453 :asdsi:

Sì certo, era un Impero in cui fiorivano scambi, cultura e blablabla, come tutti gli imperi alla fine, in diverse misure, ma l'unica costante lungo tutti gli anni è stata l'identificazione fra religione e potere politico, nonché l'aggressività e la tendenza ad espandersi - l'Islam moderno ha perso la forma di un impero e coesione politica, tuttavia a mio parere secoli di commistioni politico-religiose e di aggressività, specie nei confronti dell'Occidente, non puoi cancellarli via con un colpo di spugna, specie se di motivi per andare avanti e cambiare idea non ne fornisci troppi :D


  • malia piace questo

tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Infandum, regina, iubes renovare dolorem -
Mens immota manet, lachrimae volvuntur inanes.

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi