Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Il tredicesimo segno zodiacale


  • Per cortesia connettiti per rispondere
158 risposte a questa discussione

#21 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 14 ottobre 2018 - 11:40

Avresti fatto meglio a rispondere alle domande che ti avevo fatto  nel mio ultimo post.

 

Risponderò io per te. No, non sono le costellazioni attraversate dal Sole a determinare l'estate e l'inverno.

 

Nemmeno la piena del Nilo ha qualcosa a che fare con le stelle o le costellazioni. La cosa che dici è risaputa, in un certo periodo della loro storia gli egizi associavano la ricomparsa (levata eliaca) di una certa stella alla piena del Nilo.

 

Però devi tener presente che secondo Wikipedia la storia dell’Antico Egitto copre, complessivamente, circa 4000 anni, dal 3900 a.C. (con il Periodo Predinastico) al 342 a.C. (con il periodo tardo) .

 

Per cui questa storia della stella che annunciava la piena del Nilo è stata valida solo per un ristretto periodo di anni, a causa del fenomeno della precessione degli equinozi. 

 

La piena del Nilo era un fenomeno stagionale, legato al clima e alla caduta della pioggia, così come la fioritura di un fiore e di una pianta che tendono ad avvenire sempre intorno alla stessa data. Questo fenomeno non c'entra nulla con le stelle, anche se gli antichi egizi, per un ristretto periodo di tempo di 3 o 4 secoli possono aver fatto questa associazione. Nei restanti 3500 anni della loro storia, questa associazione non possono averla fatta, perché la piena del Nilo non coincideva più con la levata della stessa stella. 

 

La questione di cui discutiamo è molto semplice. Prendi un qualsiasi giornaletto dove si parli di astrologia, e leggi le date di inizio dei vari segni zodiacali ad esempio la data d'inizio del segno del Cancro. Leggerai che il segno del Cancro inizia il 20 o forse il 21 giugno, che è la data del solstizio d'estate. Poi vai a vedere in quale costellazione si trovava il Sole in quel giorno e scoprirai che si trovava nella costellazione dei Gemelli.  

 

Secondo l'astrologia occidentale una persona nata un po' dopo il solstizio d'estate è un Cancro, mentre la costellazione che si trova dietro il Sole e che potrebbe essere anche Ofiuco (tra qualche migliaio di anni) non ha nessuna importanza.

 

Se tu non sei d'accordo, interessati di astrologia siderale, perché in quel tipo di astrologia si fa riferimento alle costellazioni. 



#22 Anfiarao

Anfiarao

    Oracolo degli scettici.

  • Utenti
  • 782 messaggi

Inviato 14 ottobre 2018 - 12:56

Avresti fatto meglio a rispondere alle domande che ti avevo fatto  nel mio ultimo post.

 

Risponderò io per te. No, non sono le costellazioni attraversate dal Sole a determinare l'estate e l'inverno.

 

Nemmeno la piena del Nilo ha qualcosa a che fare con le stelle o le costellazioni. La cosa che dici è risaputa, in un certo periodo della loro storia gli egizi associavano la ricomparsa (levata eliaca) di una certa stella alla piena del Nilo.

 

Però devi tener presente che secondo Wikipedia la storia dell’Antico Egitto copre, complessivamente, circa 4000 anni, dal 3900 a.C. (con il Periodo Predinastico) al 342 a.C. (con il periodo tardo) .

 

Per cui questa storia della stella che annunciava la piena del Nilo è stata valida solo per un ristretto periodo di anni, a causa del fenomeno della precessione degli equinozi. 

 

La piena del Nilo era un fenomeno stagionale, legato al clima e alla caduta della pioggia, così come la fioritura di un fiore e di una pianta che tendono ad avvenire sempre intorno alla stessa data. Questo fenomeno non c'entra nulla con le stelle, anche se gli antichi egizi, per un ristretto periodo di tempo di 3 o 4 secoli possono aver fatto questa associazione. Nei restanti 3500 anni della loro storia, questa associazione non possono averla fatta, perché la piena del Nilo non coincideva più con la levata della stessa stella. 

 

La questione di cui discutiamo è molto semplice. Prendi un qualsiasi giornaletto dove si parli di astrologia, e leggi le date di inizio dei vari segni zodiacali ad esempio la data d'inizio del segno del Cancro. Leggerai che il segno del Cancro inizia il 20 o forse il 21 giugno, che è la data del solstizio d'estate. Poi vai a vedere in quale costellazione si trovava il Sole in quel giorno e scoprirai che si trovava nella costellazione dei Gemelli.  (punto 5)

 

Secondo l'astrologia occidentale una persona nata un po' dopo il solstizio d'estate è un Cancro, mentre la costellazione che si trova dietro il Sole e che potrebbe essere anche Ofiuco (tra qualche migliaio di anni) non ha nessuna importanza.

 

Se tu non sei d'accordo, interessati di astrologia siderale, perché in quel tipo di astrologia si fa riferimento alle costellazioni. 

 

 

In base a cosa ritieni più giusto o sensato il tuo esporre rispetto al mio scusami? Tanto da esigere il tuo una risposta e il mio no? Mah.

 

Riguardo al secondo punto sul non esserci correlazione tra la costellazione del Leone e la piena del Nilo, persone competenti che fanno archeologia con indirizzo orientalistico avrebbero parecchio da ridire su questa tua osservazione. In primis perchè la costellazione incideva, e non era l' unica, anche Sirio (Anubi) incideva, e guarda caso, in Grecia, quando Sirio ( Maira) si levava, iniziavano i Meltemi ( venti freschi che rendevano vivibile la torrida estate). E ancora tu vieni a dirmi che non c' è relazione tra costellazione e segno? Come anche la tua successiva affermazione basata su Wikipedia, è stato sempre risaputo che il popolo Egizio, è un popolo che ha costruito monumenti ( come le tre gradi piramidi) in corrispondenza delle costellazioni, ed è sempre stato un popolo ostico nell' accettare influenze esterne non solo nella religiosità ( la ritualità rigida dei culti), ma anche nella scrittura, nell' arte pittorica/grafica e hanno sempre tutelato questo aspetto geometrico-matematico-astrologico/astronomico tanto che Giulio Cesare trovò così perfetti i loro computi temporali da correggere il calendario quirita. In sintesi, questi aspetti che tu dici spariscono, in un popolo così " cristallizzato" sulle sue "usanze" non spariscono per niente...

 

PS dopo la costellazione o le costellazioni che non hanno influenzato il Nilo cosa ti inventerai? Che la Luna non ha influenza sui fluidi? Mah!

 

 

Beh, allora sarebbe da riformare la visione astrologica alquanto retrogada ed errata?Da come la metti tu con quell'esempio (parlo del punto 5), voglio precisare. Dovremmo scomporre  tutta la ruota dello zodiaco e ricomporla con i giusti gradi, ma sarebbe il danno minimo, si dovrebbe tracciare l' oroscopo su un' ellisse ( e non su un cerchio), mettere il Sole al centro del quadrante e la terra al suo posto, ma che funzionalità avremmo poi ( astrologicamente parlando)? Nessuna...poichè le costellazioni/segni vigenti proietterebbero le loro energie su una stella che già di per se sprigiona energia.E noi? Come subiamo l' influenza delle costellazioni/segni se la terra non è più al centro? Non viviamo di certo sul Sole. Un astrologo/astronomo intelligente troverebbe l' escamotage accettabile appellandosi all' astrologia lunare, " la luna "fa come da specchio" passando per le sue dimore (occupate da pianeti) che sono ricavate dalle costellazioni/segni dello zodiaco"...tuttavia,(stando a quello che dici tu) non avremmo gli influssi dei classici 12 segni/costellazioni conosciuti ma di altre costellazioni/segni che sono andati a soppiantare le vecchie. Dimentichi però che le costellazioni/segni "mobili" sono i 12, le Paranatellonta sono "immobili" (o di mobilità molto più lenta) e noi, intesi come pianeta Terra "non ci viaggiamo dentro" e nemmeno il Sole "ci viaggia" attualmente...In summa, avrei da darti due conclusioni, una da astronomo (che non sono) e una da astrologo (che non sono comunque):

 

Da astronomo, sarebbe da abolire la concezione dell' oroscopo a livello astrologico, è errata, quindi gli astrologi basandosi sul nulla se non su dei " fantasmi" sono dei ciarlatani, visto che si scindono segni da costellazioni....ma questa non è un' assoluta verità ( sul modello astrologico geocentrico-tolemaico).

 

Da astrologo, mi viene da dirti che, eluderei lo scetticismo dell' astronomo dando una giustificazione reale e anche scientifica ( gravità e rotazione) dell' oroscopo ricavato su modello di oroscopo geocentrico-tolemaico: "io uomo, abitando sulla Terra che, ruotando in modo impercettibile ed essendo io "vittima " della forza gravitazione vedo ruotarmi intorno stelle e pianeti tanto da supporre che codesta si trovi al centro dell' universo". In summa, ho salvato e ho dato validità alla ruota zodiacale geocentrica e all' oroscopo astrologico.   


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 

#23 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 14 ottobre 2018 - 06:02

Io trovo questa discussione infinita ed esasperante, da parte di entrambi. Ormai da tempo ho deciso di sottrarmi ai dibattiti astrologici che non fanno altro che portar via energia e non arricchiscono nessuna delle due parti in causa.

 

La mia opinione è differente dalla vostra, nel senso che seguendo un'astrologia umanistica la mia concezione dello zodiaco è quella di archetipi interiori proiettati sulla volta celeste, ovvero lo zodiaco, che è stato creato in corrispondenza di alcune costellazioni che però ora non sono più le stesse. Potrei argomentare in modo più esteso, ma a che pro? Per farmi fare l'interrogazione e mettere sulla graticola dovendo giustificare ogni singola parola? Ma che palle, scusate...

 

Anfiarao, tu parli di basarsi su dei "fantasmi"; la intendi come un'offesa, lo so, ma sono dell'opinione che questi fantasmi siano invece molto importanti. Bisognerebbe però andare all'origine e capire cosa sono le mantiche, da dove nascono, su quale principio si basano, perché l'uomo è in grado di proiettare sullo spazio circostante le sue immagini interiori, gli archetipi dell'inconscio collettivo (o fantasmi, come li chiami tu) e perché dall'altra parte arriva una risposta. 

 

Se l'uomo proietta sul pianeta Giove determinate caratteristiche (psicologiche, energetiche), perché questo gli "risponde" confermando l'associazione? Io credo perché c'è una forte interrelazione tra noi e tutto ciò che ci circonda. E' Giove a possedere determinate caratteristiche, e noi lo abbiamo solo scoperto, oppure siamo stati noi ad attribuire a Giove un archetipo e ciò che si verifica di conseguenza è solo un bias cognitivo? Non lo so e non credo che importi.

 

Per me quello che importa è che l'Ariete, il Toro, i Pesci, sono simboli di fasi di trasformazione dell'energia, tappe dello sviluppo umano e psicologico, dalla nascita (Ariete) al ritorno al tutto (Pesci). Quello che conta è che i pianeti sono simboli di movimento energetico (Giove espansione, Saturno restrizione, ecc) e al tempo stesso funzioni psicologiche (Mercurio funzione intellettiva, Venere funzione affettiva, ecc). Tutto questo esiste nella nostra esperienza quotidiana e in qualche modo messo in rapporto ai dodici segni (non costellazioni) e ai dodici pianeti (che fossero dodici è stato supposto già dai Sumeri), funziona. 

 

Per tutto il resto, bisognerebbe sapere CHI ha inventato l'astrologia e COME l'ha inventata, ma questo non si sa. Probabilmente perché nasce da un sapere esoterico che solo pochi iniziati conoscevano, e poi si è andata diffondendo. 

 

Alla fine ho scritto tanto ma, vi prego, se vi interessa qualcosa di quello che ho detto prendetelo pure e fatene tesoro, se siete in disaccordo va bene, ma non stiamo a fare dibattiti interminabili .


  • Lamia piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#24 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 14 ottobre 2018 - 07:54

Io non ho cercato di convincere nessuno di nulla. Ho semplicemente detto che i segni zodiacali sono basati sugli equinozi e i solstizi come chiunque può rendersene conto, semplicemente leggendo le date riportate per i vari segni dalla più stupida rubrica di oroscopi reperibile in edicola.

Non ho detto se questa cosa sia giusta o sbagliata, ho semplicemente detto che è così, perché l'astrologia praticata in occidente si basa su questi segni zodiacali. Le obiezioni di Anfiaro non le ho nemmeno capite, e ho deciso anch'io di interrompere una discussione impossibile. 



#25 Anfiarao

Anfiarao

    Oracolo degli scettici.

  • Utenti
  • 782 messaggi

Inviato 14 ottobre 2018 - 08:24

Io trovo questa discussione infinita ed esasperante, da parte di entrambi. Ormai da tempo ho deciso di sottrarmi ai dibattiti astrologici che non fanno altro che portar via energia e non arricchiscono nessuna delle due parti in causa.

 

La mia opinione è differente dalla vostra, nel senso che seguendo un'astrologia umanistica la mia concezione dello zodiaco è quella di archetipi interiori proiettati sulla volta celeste, ovvero lo zodiaco, che è stato creato in corrispondenza di alcune costellazioni che però ora non sono più le stesse. Potrei argomentare in modo più esteso, ma a che pro? Per farmi fare l'interrogazione e mettere sulla graticola dovendo giustificare ogni singola parola? Ma che palle, scusate...

 

Anfiarao, tu parli di basarsi su dei "fantasmi"; la intendi come un'offesa, lo so, ma sono dell'opinione che questi fantasmi siano invece molto importanti. Bisognerebbe però andare all'origine e capire cosa sono le mantiche, da dove nascono, su quale principio si basano, perché l'uomo è in grado di proiettare sullo spazio circostante le sue immagini interiori, gli archetipi dell'inconscio collettivo (o fantasmi, come li chiami tu) e perché dall'altra parte arriva una risposta. 

 

Se l'uomo proietta sul pianeta Giove determinate caratteristiche (psicologiche, energetiche), perché questo gli "risponde" confermando l'associazione? Io credo perché c'è una forte interrelazione tra noi e tutto ciò che ci circonda. E' Giove a possedere determinate caratteristiche, e noi lo abbiamo solo scoperto, oppure siamo stati noi ad attribuire a Giove un archetipo e ciò che si verifica di conseguenza è solo un bias cognitivo? Non lo so e non credo che importi.

 

Per me quello che importa è che l'Ariete, il Toro, i Pesci, sono simboli di fasi di trasformazione dell'energia, tappe dello sviluppo umano e psicologico, dalla nascita (Ariete) al ritorno al tutto (Pesci). Quello che conta è che i pianeti sono simboli di movimento energetico (Giove espansione, Saturno restrizione, ecc) e al tempo stesso funzioni psicologiche (Mercurio funzione intellettiva, Venere funzione affettiva, ecc). Tutto questo esiste nella nostra esperienza quotidiana e in qualche modo messo in rapporto ai dodici segni (non costellazioni) e ai dodici pianeti (che fossero dodici è stato supposto già dai Sumeri), funziona. 

 

Per tutto il resto, bisognerebbe sapere CHI ha inventato l'astrologia e COME l'ha inventata, ma questo non si sa. Probabilmente perché nasce da un sapere esoterico che solo pochi iniziati conoscevano, e poi si è andata diffondendo. 

 

Alla fine ho scritto tanto ma, vi prego, se vi interessa qualcosa di quello che ho detto prendetelo pure e fatene tesoro, se siete in disaccordo va bene, ma non stiamo a fare dibattiti interminabili .

 

Anthony, penso che nell' esasperazione ci cada più chi fino ad ora non ha risposto decentemente dando una risposta a quanto ho esposto, e per non cadere nel baratro rimane su quel poco di terra (immaginaria) sotto i suoi piedi...concimandola con "bigiotteria". Non vuoi partecipare attivamente alla discussione perchè la ritieni esasperante ma...adotti quanto afferma Astro. Sul proiettare immagini al di fuori di sè, nello spazio circostante, ed applicare questo principio ai pianeti e alle costellazioni, perdonami ma sopravvaluti troppo l' essere umano, specialmente nel generare "realtà così complesse" e di conseguenza, risulta una teoria, perdonami, fuori come i balconi; Fidia quando scolpì lo Zeus di Olimpia, realizzò " la totalità di tutto" e per conferma di aver realizzato un capolavoro, chiese un segno d' approvazione, la folgore, che piombò sul nero pavimento del Naos. Fu Fidia a concretizzare la folgore? No, e di conseguenza, non fu Fidia a proiettare nell' universo "la totalità" di un Dio, a malapena, potette renderla meravigliosamente tramite l' ebano, l' oro e l' avorio! Sui 12 pianeti ti avevo chiesto di spiegarmi questa cosa, ne ero incuriosito, la mia domanda è caduta nel vuoto, anche quella...      


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 

#26 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:27

Non c'ho capito un cazzo sul discorso di Fidia, ma va bene così :) mi sa che non sono abbastanza avanti XD

Comunque ve lo dico, le parti di discorso evidenziate in rosso non le vedevo dai tempi dei temi delle elementari. Tra te e astro che fa le interrogazioni (e poi si risponde da solo, perché gli alunni fanno scena muta), c'ho paura che verrò rimandato a settembre :/

 

Buona continuazione rega'!


  • Bobbg piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#27 Anfiarao

Anfiarao

    Oracolo degli scettici.

  • Utenti
  • 782 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 07:36

Io non ho cercato di convincere nessuno di nulla. Ho semplicemente detto che i segni zodiacali sono basati sugli equinozi e i solstizi come chiunque può rendersene conto, semplicemente leggendo le date riportate per i vari segni dalla più stupida rubrica di oroscopi reperibile in edicola.

Non ho detto se questa cosa sia giusta o sbagliata, ho semplicemente detto che è così, perché l'astrologia praticata in occidente si basa su questi segni zodiacali. Le obiezioni di Anfiaro non le ho nemmeno capite, e ho deciso anch'io di interrompere una discussione impossibile. 

 

Astro, è saggio non accennare a cose che non si conoscono con profondità, perchè per dire che non  capisci cosa sto obiettando, vuol dire che te tiri fuori nomi e concetti di astrologi/astronomi antichi nei post solo per stupire come fa un prestigiatore tirando fuori dal cilindro dei conigli  Abbi pazienza, se interrompi la discussione è perchè non la puoi reggere, tutto qua. 

 

 

Non c'ho capito un cazzo sul discorso di Fidia, ma va bene così :) mi sa che non sono abbastanza avanti XD

Comunque ve lo dico, le parti di discorso evidenziate in rosso non le vedevo dai tempi dei temi delle elementari. Tra te e astro che fa le interrogazioni (e poi si risponde da solo, perché gli alunni fanno scena muta), c'ho paura che verrò rimandato a settembre :/

 

Buona continuazione rega'!

 

Se non hai capito il discorso che ti ho fatto sullo Zeus crisoelefantino di Fidia, ahimè, come speri di parlare di cose ancora più grandi come la proiezione (a tuo dire)  di immagini nello spazio inteso come universo? Boh...Evidenzio in rosso per praticità, non per altro, e  solo per rispondere a dei punti che reputo di chiarire, quindi in un certo senso, sintetizzo anche la risposta, se irrita la tua vista poi è un altro paio di maniche, vuoi che te le evidenzio in verde? :dunno:. Astro "se la suona e se la canta da solo" perchè non sa...è semplice...gli ho dato delle risposte ben mirate e complesse, ma forse, sono troppo complesse per la sua "eccelsa mente".


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 

#28 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 03:57

Facciamo un passo indietro, perché c'è un problema alla base. Anfiarao, tu sei un astrologo? Che tipo di astrologia pratichi?


"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#29 Anfiarao

Anfiarao

    Oracolo degli scettici.

  • Utenti
  • 782 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 05:17

Facciamo un passo indietro, perché c'è un problema alla base. Anfiarao, tu sei un astrologo? Che tipo di astrologia pratichi?

 

Non hai letto i post precedenti dove rispondevo ad Astro? Non sono nè astrologo nè astronomo...tuttavia, mi sono imbattuto in elementi di astrologia e astronomia nel mio percorso di studi...bisogna tracciare a forza oroscopi per capire l' astrologia? Non mi risulta. E pare che non tracciando oroscopi, ne sappia, modestamente, più di quelli che ne tracciano (il tread ne è la prova).  


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 

#30 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 05:41

Credo che tu fossi convinto di saperne più degli altri prima ancora di iniziare la discussione. Ovviamente non bisogna tracciare oroscopi per capire l'astrologia, così come non serve segare mobili per capirne di falegnameria. 

 

Comunque ho guardato il tuo profilo e, se il segno riportato è giusto, io che l'astrologia l'ho studiata mi attengo a un semplice principio: mai discutere con un Ariete, è tempo perso XD


"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#31 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 05:55

Secondo me ha Nettuno per traverso.  :eek:  :eek:

 

E deve avere anche altri valori fuoco, perché l'Ariete da solo non basterebbe.  :icon_eek:


  • Anthony Van De Boer piace questo

#32 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:05

Be' sì astro, con te mi sono spesso accapigliato, però ho sempre capito di cosa si parlava e su cosa fossimo in disaccordo. Qui invece mi pare di assistere a una crociata solitaria contro i mulini a vento, non ho neanche capito esattamente cosa voglia dimostrare. 


"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#33 purple

purple

    Utente Per Aspera

  • Utenti
  • 3406 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:09

Non è Ariete @Anfiarao, l'Ariete resta di default quando uno mette i dati a caso. Anche io risulto Ariete nel profilo.
  • Bobbg, Anfiarao e Anthony Van De Boer piace questo

#34 Anfiarao

Anfiarao

    Oracolo degli scettici.

  • Utenti
  • 782 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:15

Credo che tu fossi convinto di saperne più degli altri prima ancora di iniziare la discussione. Ovviamente non bisogna tracciare oroscopi per capire l'astrologia, così come non serve segare mobili per capirne di falegnameria. 

 

Comunque ho guardato il tuo profilo e, se il segno riportato è giusto, io che l'astrologia l'ho studiata mi attengo a un semplice principio: mai discutere con un Ariete, è tempo perso XD

 

 

Secondo me ha Nettuno per traverso.  :eek:  :eek:

 

E deve avere anche altri valori fuoco, perché l'Ariete da solo non basterebbe.  :icon_eek:

 

 

Be' sì astro, con te mi sono spesso accapigliato, però ho sempre capito di cosa si parlava e su cosa fossimo in disaccordo. Qui invece mi pare di assistere a una crociata solitaria contro i mulini a vento, non ho neanche capito esattamente cosa voglia dimostrare. 

 

Se foste dei bravi astrologi, capireste da tutto quello che ho scritto che non sono per nulla dell' Ariete, nemmeno di ascendente aggiungo. Comunque, alla faccia dell' intuizione...se scambiate cavoli per broccoli state messi proprio bene tutti e due...detto questo,  mi sa che la crociata contro i mulini a vento l' ho fatta interagendo con voi che non capite aspetti così fondamenti dell' astrologia e dell' astronomia; a saperlo prima, mi risparmiavo.Il tread poteva diventare un vademecum interessante per chi realmente voleva conoscere l' astrologia e l' astronomia, ma con gente che scambia un Sole con un lampione, non c' è speranza di costruire una cosa del genere. 


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 

#35 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:19

Ma a caso in che senso?

 

Se foste dei bravi astrologi, capireste da tutto quello che ho scritto che non sono per nulla dell' Ariete, nemmeno di ascendente aggiungo. Comunque, alla faccia dell' intuizione...se scambiate cavoli per broccoli state messi proprio bene tutti e due...detto questo,  mi sa che la crociata contro i mulini a vento l' ho fatta interagendo con voi che non capite aspetti così fondamenti dell' astrologia e dell' astronomia; a saperlo prima, mi risparmiavo.Il tread poteva diventare un vademecum interessante per chi realmente voleva conoscere l' astrologia e l' astronomia, ma con gente che scambia un Sole con un lampione, non c' è speranza di costruire una cosa del genere. 

 

Ma si può sapere quando sei nato?



#36 Bobbg

Bobbg

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 692 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:25

A capire che segno è .....non intervengo, ma, Anfiarao è un archeologo e studioso di belle arti. Non reputo neanche Ot il suo intervento in questa sezione. Io ho imparato a capire il suo modo di scrivere e infatti da questo thread ha spiegato come nascono i simboli dei segni zodiacali e delle valenze dei pianeti in modo storico..  filosofico, antico e storico. Se glie lo chiedi, ti potrebbe spiegare anche tutti gli altri segni zodiacali sparsi per il cielo e infatti, mi aspettavo spiegasse cosa comporterebbe Ofiuco se divenisse il 13esimo segno che mi interessa. Già, dicendo che la bilancia non c'era ma al suo posto c'era lo scorpione mi ha già fatto intendere perchè Michele l'arcangelo lo si festeggia in un segno di venere mentre lui è simboleggiato da marte scorpionico...



#37 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:33

Quarda che l'astrologia non è chiaroveggenza. Non si "indovina" un segno zodiacale da uno scritto su internet. Già che tu abbia quest'idea è assurdo. 

 

Io vorrei capire esattamente qual è il tuo punto e su cosa hai da ridire, piuttosto che continuare a dare dell'ignorante a oltranza. 

 

Il titolo del thread è "il tredicesimo segno zodiacale". Qual è il tuo punto in merito a questo? Pensi che non esista un tredicesimo segno, oppure che debba essere integrato nello zodiaco attuale? Oppure sei dell'opinione che questo semplicemente invalidi l'astrologia?

 

Non sei d'accordo sul fatto che segni e costellazioni non siano la stessa cosa, ok. Quindi pensi che dovremmo tener conto delle precessioni e usare lo zodiaco siderale (esiste quel tipo di astrologia)? Per quanto riguarda i gradi delle costellazioni, che differiscono da quelli standard di 30° dei segni, ritieni sia opportuno attenersi all'effettiva estensione delle costellazioni?

 

Non sei d'accordo sul fatto che lo zodiaco è una proiezione interiore, d'accordo. Quindi ritieni che pianeti e costellazioni abbiano un'energia propria e che esercitino un influsso su di noi? Se sì, come pensi avvenga questo influsso?

 

Poi ha riportato degli aneddoti storici, come il fatto che Bilancia e Scorpione fossero un segno unico (io sapevo che la Bilancia era inclusa nella Vergine, essendo la dea Astrea a tenere in mano una bilancia, ma potrei ricordare male); alla luce di queste conoscenze, qual è la tua conclusione? Che lo Zodiaco è un'invenzione dell'uomo e che di per sé non esiste così come lo conosciamo oggi, con 12 segni?

 

Queste sono tutte domande a cui non ho avuto risposta, per cui non ho capito esattamente quale idea tu stia portando avanti, a parte quella che io e astro siamo stupidi.

 

Poi ci sarebbero altre domande da fare. Hai familiarità col concetto di divinazione e sui principi sui quali si basa, e da cui poi sono nati rune, tarocchi, lettura della mano, astrologia e altro? Hai familiarità con Jung, Neumann, col concetto di inconscio collettivo? Conosci qualcosa di esoterismo? Te lo chiedo perché non capisco da quale formazione culturale tu parta e non riesco a farmi un'idea dell'angolazione da cui osservi l'argomento astrologia.


"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#38 astro

astro

    Utente Full

  • Utenti
  • 2069 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:44

A me sembra piuttosto allucinato perché non riesce a seguire un ragionamento e tende a fraintendere quello che gli viene detto.

Ad esempio Anthony gli ha parlato di proiezione intendendo proiezione in senso psicologico, e lui gli ha risposto che era fuori (di testa) come un balcone. E perché mai Anthony dovrebbe essere fuori di testa?

 

Secondo me Anfiarao ha capito che gli uomini con la forza del pensiero avrebbero modellato i pianeti o qualcosa del genere, ma non era affatto questo ciò che intendeva Anthony.

 

Mi associo a ciò che dice Anthony, Anfiarao spiegacelo tu che cosa dovremmo fare con Ofiuco perché finora non siamo riusciti a capire come la pensi, ma solo che noi non capiamo nulla di astrologia e di tutto il resto.



#39 Anthony Van De Boer

Anthony Van De Boer

    Utente Senior

  • Utenti
  • 808 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 06:48

Rispondendo anche a Bobbg, per me possiamo integrare le conoscenze storico-archeologiche con quelle psicologico-umanistiche, l'importante è non trattarsi come pezze. L'astrologia che pratico io è del secondo tipo, per cui non ho una grande conoscenza né di astronomia, né di storia. Per quello che so, che ho imparato alle lezioni a cui ho assistito, le notizie più antiche che abbiamo in merito risalgono ai Sumeri, che avevano uno zodiaco già basato su dodici segni, anche se poi non consideravano il Sole, ma le eclissi lunari (un po' come fanno i vedici, che considerano la Luna più importante).

 

L'unico link che ho trovato online e che sintetizzi un po' le informazioni che avevo, è questo: http://altragenesi.b...diaco-dei.html 

mi sembra attendibile, ma non essendo uno storico, non posso dirlo con certezza.

 

Quello che noto io, nella pratica astrologica, è che le mitologie delle costellazioni spesso non corrispondono alle caratteristiche dei segni. Per esempio, parlando del Capricorno, segno invernale di prudenza, rigore, autonomia e auto-realizzazione, trovo poche attinenze col dissoluto dio Pan che si trasforma in pesce-capra per sfuggire all'ira di Tifone. Insomma il mito della costellazione non mi dice nulla del segno, e questo capita anche con gli altri, a parte poche eccezione (per esempio i Gemelli-Castore e Polluce). Quindi ne deduco che l'archetipo del Capricorno come oggi lo si intende in astrologia venga da altro.

 

Se qualcuno conosce lo Zodiaco sumero e sa spiegarmi le mitologie associate ai vari segni, gliene sarei grato.


  • Bobbg piace questo

"How did it go so fast", we'll say as we are looking back.


#40 Bobbg

Bobbg

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 692 messaggi

Inviato 15 ottobre 2018 - 07:06

Anthony, io ne sò meno di te e sicuramente tu sei un paladino di questa sezione d'astrologia e ti ammiro pure io per i tuoi interventi. Penso solo che qui si esce un'attimo dai soliti schemi e conoscendo Anfiarao da altri tread, sò che è spesso più affidabile di google. In questo tread ho letto con piacere notizie nuove ma poi l'astrologia classica, come la conosciamo noi, rimane intatta. Mi affido pure io a ciò che ho imparato ma sentire le..  vecchie leggende o verità, a volte fà riflettere e mi spiace solo che si pensa che si stia mettendo in discussione il sapere di ognuno. Spero veramente di sentire cosa comporterebbe Ofiuco ma poi torno al mio vecchio modo di pensare l'astrologia. Tengo valido anche ciò che mi hai spiegato tu adesso ma.. essendo più partico, dopo torno sempre a ciò che mi ha dato più risultati: dodici segni astrologici e 10 pianeti classici che li reputo il meglio che ne è venuto fuori da tutta la storia o filosofia di millenni che ci possa essere stata sull'astrologia.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi