Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto
- - - - -

Google: video svela complotto contro i partiti 'populisti'.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
107 risposte a questa discussione

#1 Wolfthrone

Wolfthrone

    SVRSVM CORDA!

  • Utenti
  • 4380 messaggi

Inviato 12 settembre 2018 - 11:54

che il web, le grandi multinazionali, i media in genere, i colossi del big tech, sono da anni impegnati in una costante e chirurgica opera di censura e di manipolazione del flusso delle informazioni, soprattutto dopo la vittoria di Trump, penso sia una cosa che molti di voi avevano già intuito.

 

ora esiste anche una prova schiacciante: un video.

 

il filmato, inviato confidenzialmente allo spazio Breitbat da un dipendente ribelle, mostra una riunione privata in cui la dirigenza Google tiene una seduta proprio dopo la vittoria di Trump. Se capite l'inglese parlato vi esorto a guardare il video a questo link: (il secondo).

 

https://www.breitbar...breitbart-news/

 

https://www.breitbar...trump-election/

 

per chi non avesse familiarità con la lingua inglese...in sostanza, i vertici di Google, stanno pianificando delle strategie per manipolare la diffusione delle notizie in modo da rendere meno probabile la vittoria di altri partiti 'populisti' in Europa, perchè 'non avvenga più quello che è successo in USA con Trump e il suo elettorato, definiti 'fascisti'.

 

capirete cosa comporta questo...Google, motore di ricerca che detiene il monopolio della diffusione delle notizie nel web, assume il ruolo di attore politico, schierato con la sinistra globalista nemica degli operai e dei popoli europei. Popoli che vanno rieducati attraverso la diffusione di un'informazione faziosa e controllata.

 

abbiamo a che fare con veri e propri criminali e autocrati digitali che usano mezzi illeciti e disonesti per limitare la libertà dei popoli allo scopo di creare un mondo a loro immagine e somiglianza. È per questo che detesto anche i social network e non ne ho mai installato uno in vita mia, hanno la stessa funzione di Google, vi tengono costantemente sotto osservazione per capire chi siete e se è possibile 'modellare' il vostro modo di pensare..non preoccupatevi, questi sanno come fare..

 

Urgerebbe un duro intervento per regolare i colossi del web...intervento invocato da Trump più volte, non per niente. trasparenza, imparzialità e nessun filtro alle notizie.

 

i rossi popolano le multinazionali, e sono un cancro sociale che opera costantemente, sottotraccia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


No moon is there, no voice, no sound of beating heart; a sigh profound. Once in each age as each age dies. Alone is heard. Far, far it lies the Land of Waiting where the Dead sit, In their thought's shadow, by no moon lit. Upon the plain, there rushed forth and high shadows at the end of night and mirrored in the sky. Far far away beyond might of day there lay the land of the dead of mortal cold decay.

 

 
 

#2 metallica

metallica

    rompicoglioni

  • Utenti
  • 7128 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 04:37

Questa sinistra deve estinguersi troppi danni a questo pianeta fa!

For whom the bell tolls


#3 Uedra

Uedra

    Stella del Mattino

  • Utenti
  • 17343 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 07:26

non credo siano quelli di sinistra: ormai non contiamo più un cazzo.

 

potrei azzardare invece ad un complotto capitalista contro il "populismo" che armato di dazi, america first, misure contro immigrati etc etc gli sta rompendo non poco le palle.

 

perchè, a mio modesto parere (quindi prendetela con le molle) i vari populismi rompono non poco le palle a chi ha una concezione del mondo improntata sullo sfruttamento, sulla massimizzazione estrema del profitto ricorrendo alle "risorse" come le chiama la boldrini e all'uso di queste come pressione sociale nei confronti della massa autoctona che quindi abbassa la testa in nome del "tengo famiglia".

 

stanno però fallendo, in quanto noto che il popolo ormai si è frantumato i coglioni di questo status quo che va necessariamente cambiato.

 

non mi addentro in altri pareri personali dovuti alla mia estrazione culturale da leoncavallino stronzo, ma quello che vuole fare google è agghiacciante (sempre che non siano fake news): una corporazione decide cosa è morale ed in che direzione debbano andare le coscienze.

nemmeno il cyberpunk aveva immaginato tanto, cazzo :asdsi:


Samsara 1 - Nirvana 0

 


#4 Wolfthrone

Wolfthrone

    SVRSVM CORDA!

  • Utenti
  • 4380 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 08:19

Uedra non capisco a cosa ti riferisci...non sono fake news, ho messo un link col video della riunione, il filmato dura più di un'ora, l'hai visto?


No moon is there, no voice, no sound of beating heart; a sigh profound. Once in each age as each age dies. Alone is heard. Far, far it lies the Land of Waiting where the Dead sit, In their thought's shadow, by no moon lit. Upon the plain, there rushed forth and high shadows at the end of night and mirrored in the sky. Far far away beyond might of day there lay the land of the dead of mortal cold decay.

 

 
 

#5 Uedra

Uedra

    Stella del Mattino

  • Utenti
  • 17343 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 08:46

Uedra non capisco a cosa ti riferisci...non sono fake news, ho messo un link col video della riunione, il filmato dura più di un'ora, l'hai visto?

 

intendo che dato che non ho avuto tempo di visionare mi attengo a quello che dici e ripeto: una corporazione decide cosa è morale ed in che direzione debbano andare le coscienze.

nemmeno il cyberpunk aveva immaginato tanto, cazzo


Samsara 1 - Nirvana 0

 


#6 Abaco

Abaco

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 38 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 10:06

Davvero incredibile. Alle volte mi pare di spingermi troppo in la pensando che vi siano complotti di questo genere, ma invece puntualmente vengono confermati i sospetti.
Che dire... Aspettiamo i cartelli fuori dai negozi come successe durante il nazismo. Però loro possono farlo eh, loro sono brave persone democratiche.
Tutto molto ridicolo!

#7 celestino

celestino

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 1660 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 11:23

La più grande mafia oggi è la sinistra, ha tentacoli ovunque, forse anche in google ?

In Italia con l'appoggio della magistratura ha dapprima distrutto in governo Berlusconi, adesso ci tenta con l'attuale governo minimizzando le malefatte del governo Renzi inoltre, quell'ipocrita di Mattarella solo adesso dichiara ed invita i magistrati per televisione ad essere IMparziali con tutti i cittadini poiché nessuno (hahaha che ridere) è al di fuori della legge, chiaramente il tutto è riferito a Salvini, che vergogna italiana abbiamo in magistratura ed alla presidenza !!!



#8 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21720 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 12:08

Azz, ma questa è una notiziona. :asdsi:
Gli è stato dato tutto lo spazio che merita?
Se il video si dimostrerà autentico, credo che ne verrà fuori un mezzo scandalo.
O sbaglio?

#9 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21266 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 01:52

Beh, come mai non hanno fatto nulla per "evitare" l'elezione di Trump allora?
Quell'uomo, poi, difficilmente potrebbe rappresentare alcunché: la politica degli USA non è come quella Europea e associare Trump alla destra come la conosciamo noi è fuorviante.

Che sia un gran testa di m., non ci piove. 

 

 

La più grande mafia oggi è la sinistra

 

 

Non sapevo oggi fossero gli anni '60. Ma va bene :D


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
I was in the darkness, so darkness I became

#10 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2273 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 03:14

non credo siano quelli di sinistra: ormai non contiamo più un cazzo.

 

potrei azzardare invece ad un complotto capitalista contro il "populismo" che armato di dazi, america first, misure contro immigrati etc etc gli sta rompendo non poco le palle.

 

 

Senza andare a ravanare dietro ipotetiche "quinte", basterebbe vedere cosa hanno fatto e detto, e continuano a fare e dire importanti settori dello stesso partito repubblicano contro Trump.

Semplicemente perché si vergognano.

 

Il populismo c'entra poco o niente, e anzi associare il populismo a un certo tipo di personaggi è una sorta di diffamazione contro il populismo stesso: essere populisti non significa essere automaticamnte del pagliacci psicopatici, anche se spesso molti pagliaccci psicopatici hanno atetggiamnti e fanno discorsi populistici.


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#11 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 21266 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 03:16

Populismo.

Il popolo come mito o come strumento, in ogni caso, il "popolo" astratto dalla sua reale funzione sociale e politica ed inteso soltanto nella sua dimensione di pancia, pancia che - in buona fede o meno - il populista vuole/tenta di nutrire.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
I was in the darkness, so darkness I became

#12 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2273 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 03:51

Populismo.

Il popolo come mito o come strumento, in ogni caso, il "popolo" astratto dalla sua reale funzione sociale e politica ed inteso soltanto nella sua dimensione di pancia, pancia che - in buona fede o meno - il populista vuole/tenta di nutrire.

 

La politica moderna e la democrazia sono cominciate quando al termine "popolo" si è sostituito il termine "cittadini".

Le due entità erano equivalenti - con preferenza per il popolo - solo nelle monarchie, o nelle repubbliche oligarchiche, come quella romana, in cui era politicamente più significativo il concetto di cives, che infatti ebbe un decadimento con l'avvento dell'Impero.

Nei secoli successivi sempre più il binomio popolo-plebe si mostrò nettamente distinto dalla figura del cittadino, per altro assai meno presente, fino a quando la dicotomia si ripropose prepotentemente con la Rivoluzione dell'89.

 

Il "popolo" ha un'evidente connotazione unitaria e allo stesso tempo generica, che appiattisce le distinzioni di classe e di categoria, le quali invece sono alla base della fisiologica conflittualità liberale, per non parlare della visione socialista e marxista.


Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#13 Wolfthrone

Wolfthrone

    SVRSVM CORDA!

  • Utenti
  • 4380 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 04:26

Azz, ma questa è una notiziona. :asdsi:
Gli è stato dato tutto lo spazio che merita?
Se il video si dimostrerà autentico, credo che ne verrà fuori un mezzo scandalo.
O sbaglio?

 

 

sbagli..


No moon is there, no voice, no sound of beating heart; a sigh profound. Once in each age as each age dies. Alone is heard. Far, far it lies the Land of Waiting where the Dead sit, In their thought's shadow, by no moon lit. Upon the plain, there rushed forth and high shadows at the end of night and mirrored in the sky. Far far away beyond might of day there lay the land of the dead of mortal cold decay.

 

 
 

#14 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21720 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 05:05

sbagli..

Forse ci sarà a scoppio ritardato? Voglio dire, per l'affare Facebook- Cambridge Analytica un mezzo scandalo c'è stato, con tanto di inchiesta ufficiale (Non so quanto seria, ma c'è stata)...lì si parlava di diffusione di dati personali ed è forse più grave, ma non è che il fatto che Google possa avere come politica portante quella di orientare sistematicamente le idee politiche delle masse debba passare inosservato e non creargli almeno un piccolo problemino di immagine....mi sembra strano. :asdsi:

#15 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1717 messaggi

Inviato 13 settembre 2018 - 05:44

Dietro questo ennesimo complotto ci sarà ancora una volta la perfida Albione ?


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#16 Yanez

Yanez

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2273 messaggi

Inviato 14 settembre 2018 - 03:25

Forse ci sarà a scoppio ritardato? Voglio dire, per l'affare Facebook- Cambridge Analytica un mezzo scandalo c'è stato, con tanto di inchiesta ufficiale (Non so quanto seria, ma c'è stata)...lì si parlava di diffusione di dati personali ed è forse più grave, ma non è che il fatto che Google possa avere come politica portante quella di orientare sistematicamente le idee politiche delle masse debba passare inosservato e non creargli almeno un piccolo problemino di immagine....mi sembra strano. :asdsi:

 

Ci sono decine di soggetti che "orientano le masse", assolutamnte e legittimamnte indisturbati: pubblicità, televisioni, supermercati, giornali, editori, cinema, teatro, designer, stilisti, architetti, case automobilistiche, assessori, amministratori e politici in genere, sociologi, filosofi, critici letterari, scrittori, poeti, insegnanti e professori, etc.

Nessuno è obbligato alla neutralità.

In modo particolare, non sono obbligati gli editori e coloro che fanno comunicazione.

Il problema è la libertà di mercato e la concorrenza.

E poi e idee e le scelte di contenuto non sono come il prezzo del pane o della benzina, che possono essere imposti per legge, nel caso venga a mancare la (ipotetica) funzione equilibratrice del mercato.

 

Con l'avvento del Web irrompe nella storia del pianeta, della comunicazione globale, un problema che fino a questo momento si è fatto di tutto per ignorare, o almeno per dirottare in un binario laterale in attesa di soluzione.

Come considerare i soggetti che agiscono nel Web?

Industrie di hardware? Imprese di sofware? Imprese editoriali? Imprese culturali? Imprese private fornitrici di servizi a privati? Imprese private che esercitano un servizio pubblico, e nel caso in base a quale mandato, sottoscritto da chi, e riferito a quele ordinamnto giuridico?

 

La discrezionalità di questi soggetti - vedi Google, Yahoo, ma anche Windows e Apple, ma anche Amazon e Facebook - è stata finora quasi assoluta, sia in forma esplicita (format proprio e regole di accesso e fruizione imposte agli utenti), sia in forma implicita (algoritmi, cookies e altr sistemi di controllo e classificazione dei contatti).

Non solo, ma anche gli effetti pratici della loro esistenza e diffusione sono stati in questi anni completamnte fuori da ogni controllo, in base a un concetto di "libertà di impresa" che, sia pure discutibile, poteva andare bene per le imprese tradizionali, ma appare assolutamnte inadeguato di fronte al potere di queste nuove tecnologie "totalitarie".

 

Tradotto in termini terra terra: come si può non dico vietare, ma fare obiezione al fatto che Google scelga la propria "linea editoriale", quando la libertà editoriale e giornalistica è una conquista sancita da tutte le carte costituzionali democratiche?

 

Sul perché di questa scelta - se effettivamnte c'è - di Google, possiamo discutere.

Ci sono certamnte aspetti di tipo commerciale, che vanno in varie direzioni.

Ma sotto altri aspetti suggerirei a populisti, xenofobi e fascisti più o meno criptati di non dimostrare una paradossale irriconoscenza verso il Web, e i suoi meccanismi.


  • malia e zarina piace questo

Storie diverse per gente normale, storie comuni per gente speciale


#17 Piter

Piter

    Utente Full

  • Utenti
  • 1717 messaggi

Inviato 14 settembre 2018 - 04:29


Ma sotto altri aspetti suggerirei a populisti, xenofobi e fascisti più o meno criptati di non dimostrare una paradossale irriconescenza verso il Web, e i suoi meccanismi.

 

A cui il web ha spalancato di fatto le porte di casa.


E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero
Le labbra si macchiano e le macchie sono un segno di riconoscimento
E' con la sola volontà che metto in moto il mio pensiero


#18 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21720 messaggi

Inviato 14 settembre 2018 - 05:49

Ci sono decine di soggetti che "orientano le masse", assolutamnte e legittimamnte indisturbati: pubblicità, televisioni, supermercati, giornali, editori, cinema, teatro, designer, stilisti, architetti, case automobilistiche, assessori, amministratori e politici in genere, sociologi, filosofi, critici letterari, scrittori, poeti, insegnanti e professori, etc.
Nessuno è obbligato alla neutralità.
In modo particolare, non sono obbligati gli editori e coloro che fanno comunicazione.
Il problema è la libertà di mercato e la concorrenza.
E poi e idee e le scelte di contenuto non sono come il prezzo del pane o della benzina, che possono essere imposti per legge, nel caso venga a mancare la (ipotetica) funzione equilibratrice del mercato.

Con l'avvento del Web irrompe nella storia del pianeta, della comunicazione globale, un problema che fino a questo momento si è fatto di tutto per ignorare, o almeno per dirottare in un binario laterale in attesa di soluzione.
Come considerare i soggetti che agiscono nel Web?
Industrie di hardware? Imprese di sofware? Imprese editoriali? Imprese culturali? Imprese private fornitrici di servizi a privati? Imprese private che esercitano un servizio pubblico, e nel caso in base a quale mandato, sottoscritto da chi, e riferito a quele ordinamnto giuridico?

La discrezionalità di questi soggetti - vedi Google, Yahoo, ma anche Windows e Apple, ma anche Amazon e Facebook - è stata finora quasi assoluta, sia in forma esplicita (format proprio e regole di accesso e fruizione imposte agli utenti), sia in forma implicita (algoritmi, cookies e altr sistemi di controllo e classificazione dei contatti).
Non solo, ma anche gli effetti pratici della loro esistenza e diffusione sono stati in questi anni completamnte fuori da ogni controllo, in base a un concetto di "libertà di impresa" che, sia pure discutibile, poteva andare bene per le imprese tradizionali, ma appare assolutamnte inadeguato di fronte al potere di queste nuove tecnologie "totalitarie".

Tradotto in termini terra terra: come si può non dico vietare, ma fare obiezione al fatto che Google scelga la propria "linea editoriale", quando la libertà editoriale e giornalistica è una conquista sancita da tutte le carte costituzionali democratiche?

Sul perché di questa scelta - se effettivamnte c'è - di Google, possiamo discutere.
Ci sono certamnte aspetti di tipo commerciale, che vanno in varie direzioni.
Ma sotto altri aspetti suggerirei a populisti, xenofobi e fascisti più o meno criptati di non dimostrare una paradossale irriconoscenza verso il Web, e i suoi meccanismi.

Si, ho letto anche io molti articoli che esprimono il tuo stesso punto di vista, articoli in cui si ci chiedeva come considerare i giganti del web e quali leggi dovrebbero seguire.

#19 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7343 messaggi

Inviato 14 settembre 2018 - 07:06

Oddio, mi sta venendo voglia di dare un like all'ultimo post di yanez. Cosa mi sta succedendo? :rotfl:


  • Uedra piace questo

#20 Uedra

Uedra

    Stella del Mattino

  • Utenti
  • 17343 messaggi

Inviato 14 settembre 2018 - 07:37

Presto chiamate un dottore :arg:
  • malia piace questo

Samsara 1 - Nirvana 0

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi