Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Esiste un'aldilà anche per gli animali domestici..?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
23 risposte a questa discussione

#1 Sharkde

Sharkde

    Utente Junior

  • Utenti
  • 52 messaggi

Inviato 07 settembre 2018 - 09:15

Qualche settimana fa è morta la mia gattina, Stella, di 9 anni.. non so come, ancora non me lo spiego, io ero partita e andata a trovare mia madre per qualche giorno, lei è morta proprio mentre io non c'ero. La mia vicina di casa che andava a darle da mangiare non l'ha vista arrivare quando è entrata quindi è andata a cercarla e l'ha trovata dietro un armadio, sapevo che stella si era ammalata perchè era strana da qualche giorno prima che partissi, il veterinario era in ferie e volevo portarla proprio il giorno che sarei tornata... invece.. da quel giorno non faccio altro che chiedermi dove vanno a finire, se c'è un altra possibilità anche per loro.. era una gatta intelligentissima, capiva tutto, quando le dicevo tipo "a casa" mentre era fuori, tornava dentro, sembrava veramente una persona che non poteva parlare... bellissima, l'ho trovata davanti casa che non camminava neanche bene tanto che era piccola, c'era neve fuori quel giorno e lei non si vedeva neanche, aveva il pelo bianco,si sentiva solo che miagolava come se chiedesse aiuto.. la adoravo, non ha potuto avere neanche dei gattini, avevo solo lei.. non ho sentito la sua presenza quando sono tornata a casa, non ho sentito niente... lei aveva dei campanellini nel collare, la sentivo sempre corrermi incontro quando tornavo... ora è strano.
  • Notte piace questo

#2 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2930 messaggi

Inviato 08 settembre 2018 - 03:49

Risposto di là ☺

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#3 Moroni

Moroni

    Utente Full

  • Utenti
  • 1131 messaggi

Inviato 08 settembre 2018 - 04:40

esiste per i gerigli figuriamoci se non per gli animali



#4 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2930 messaggi

Inviato 08 settembre 2018 - 04:45

esiste per i gerigli figuriamoci se non per gli animali


Gigli?😞

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#5 clairvoyant

clairvoyant

    Utente Precognitivo

  • Utenti
  • 1672 messaggi

Inviato 28 settembre 2018 - 12:37

Si, mantengono una forma in spirito.


  • Notte piace questo

                    Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla

 

遙視 Life and death is a matter of fate; riches and poverty depend on Heaven (Confucius)
 

-If I die tomorrow
I'd be all right
Because I believe
That after we're gone
The spirit carries on-


#6 Lunanerina

Lunanerina

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 2930 messaggi

Inviato 04 ottobre 2018 - 03:08

Si, mantengono una forma in spirito.

Ciao rispondevi a me?

Che intendi?


"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21 )


#7 clairvoyant

clairvoyant

    Utente Precognitivo

  • Utenti
  • 1672 messaggi

Inviato 06 ottobre 2018 - 08:18

Ciao rispondevi a me?

Che intendi?

Rispondevo all'interrogativo posto dalla discussione.


  • Lunanerina piace questo

                    Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla

 

遙視 Life and death is a matter of fate; riches and poverty depend on Heaven (Confucius)
 

-If I die tomorrow
I'd be all right
Because I believe
That after we're gone
The spirit carries on-


#8 Cremisi

Cremisi

    Utente Esperto

  • Utenti
  • 3726 messaggi

Inviato 07 ottobre 2018 - 07:03

Perché solo per gli animali domestici? hanno qualcosa di speciale rispetto agli altri? e perché?
  • byrus piace questo

#9 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23591 messaggi

Inviato 07 ottobre 2018 - 08:04

Cani e gatti sì, hanno un'anima. Lo diamo per assodato :asdsi: E i conigli? Anche loro dai.
C'è gente con topi e criceti, quelli vivono due anni a voler essere ottimisti, ce l'hanno anche loro un'anima? Mica son sicuro :dunno:
E i rettili? Serpenti, tartarughe, lucertole e iguane domestiche... non provano nemmeno emozioni, però oh.

E che mi dite della gente che c'ha ragni e scorpioni nella teca? Quelli sono insetti ma c'è chi ci si affeziona: un'anima ce l'hanno? Ci vanno in paradiso?

La butto lì. Una volta ho tenuto un lumacone per due mesi nutrendolo a farina, poi boh è scomparso e non l'ho trovato più... vallo a capire che fine ha fatto.

Lumache e lumaconi quando "muoiono", in paradiso ci vanno? :D

 

Ma questi sono tutti "animali domestici."

Che mi dite di quelli selvatici, a 'sto punto? O, che ne so, delle bestie che mangiamo per nutrirci? 

Che mi dite poi della fauna ittica? Salmoni, triglie, aringhe, squali... e i bigattini che si usano per pescare?


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#10 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 07 ottobre 2018 - 08:36

Cani e gatti sì, hanno un'anima. Lo diamo per assodato :asdsi: E i conigli? Anche loro dai.
C'è gente con topi e criceti, quelli vivono due anni a voler essere ottimisti, ce l'hanno anche loro un'anima? Mica son sicuro :dunno:
E i rettili? Serpenti, tartarughe, lucertole e iguane domestiche... non provano nemmeno emozioni, però oh.
E che mi dite della gente che c'ha ragni e scorpioni nella teca? Quelli sono insetti ma c'è chi ci si affeziona: un'anima ce l'hanno? Ci vanno in paradiso?
La butto lì. Una volta ho tenuto un lumacone per due mesi nutrendolo a farina, poi boh è scomparso e non l'ho trovato più... vallo a capire che fine ha fatto.
Lumache e lumaconi quando "muoiono", in paradiso ci vanno? :D

Ma questi sono tutti "animali domestici."
Che mi dite di quelli selvatici, a 'sto punto? O, che ne so, delle bestie che mangiamo per nutrirci?
Che mi dite poi della fauna ittica? Salmoni, triglie, aringhe, squali... e i bigattini che si usano per pescare?

Gli animali non hanno infranto il comandamento divino di non mangiare i frutti dell'albero della conoscenza del bene e del male, quindi sono e restano inconsapevoli di cosa sia bene e cosa sia male, si limitano ad agire per istinto, senza fare una categorizzazione dei loro comportamenti.
  • Lunanerina piace questo

#11 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23591 messaggi

Inviato 07 ottobre 2018 - 08:38

Gli animali non hanno infranto il comandamento divino di non mangiare i frutti dell'albero della conoscenza del bene e del male, quindi sono e restano inconsapevoli di cosa sia bene e cosa sia male, si limitano ad agire per istinto, senza fare una categorizzazione dei loro comportamenti.

 

 

Storicamente, il cristianesimo ha sempre negato che animali avessero un'anima, comunque.

Anche se i riferimenti scritturali sono insufficienti per poterlo concludere in maniera definitiva, beh del resto anche il concetto di "anima" per gli umani è una concezione postuma ricavata dalla cultura greco-romana: non c'è una concezione teologica diretta del corpo spirituale nelle Scritture, e sottolineo diretta.

 

Puoi ricavare indizi dalle parabole e dal modo in cui Gesù parla del regno dei cieli, ma ogni tentativo di definizione a partire dalla Bibbia è puramente speculativo.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#12 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 07 ottobre 2018 - 09:18

Storicamente, il cristianesimo ha sempre negato che animali avessero un'anima, comunque.
Anche se i riferimenti scritturali sono insufficienti per poterlo concludere in maniera definitiva, beh del resto anche il concetto di "anima" per gli umani è una concezione postuma ricavata dalla cultura greco-romana: non c'è una concezione teologica diretta del corpo spirituale nelle Scritture, e sottolineo diretta.

Puoi ricavare indizi dalle parabole e dal modo in cui Gesù parla del regno dei cieli, ma ogni tentativo di definizione a partire dalla Bibbia è puramente speculativo.

no beh il ricco Epulone non agisce certo fisicamente

#13 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23591 messaggi

Inviato 07 ottobre 2018 - 09:24

no beh il ricco Epulone non agisce certo fisicamente

 

 

Sai come la penso su quella parabola :asdsi:
Ma a prescindere da come la penso io, quello che sottolineavo è che non c'è una spiegazione compiuta sulla natura dei corpi spirituali né nel Vangelo, né nel VT - possiamo dire che l'intento non fosse quello di fornire una teologia esplicita (questo è quello che dovrebbe credere un cristiano, almeno), anche se indizi sulla teologia implicita dei vari Evangelisti ci sono eccome, o comunque della loro prospettiva specifica nel trattare certi temi.

Dicevo, una teologia esplicita non la trovi, come non trovi disquisizioni puramente metafisiche in cui si parla della natura dell'anima in questo senso.

 

La parabola del ricco Epulone dà, come dire, già per scontato che tu "sappia" cos'è l'anima e perché e dove i personaggi si trovano, è un testo che leggi dando per scontato *la tua* definizione di anima, perché il testo non te ne dà una.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#14 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 07 ottobre 2018 - 09:53

Sai come la penso su quella parabola :asdsi:
Ma a prescindere da come la penso io, quello che sottolineavo è che non c'è una spiegazione compiuta sulla natura dei corpi spirituali né nel Vangelo, né nel VT - possiamo dire che l'intento non fosse quello di fornire una teologia esplicita (questo è quello che dovrebbe credere un cristiano, almeno), anche se indizi sulla teologia implicita dei vari Evangelisti ci sono eccome, o comunque della loro prospettiva specifica nel trattare certi temi.
Dicevo, una teologia esplicita non la trovi, come non trovi disquisizioni puramente metafisiche in cui si parla della natura dell'anima in questo senso.

La parabola del ricco Epulone dà, come dire, già per scontato che tu "sappia" cos'è l'anima e perché e dove i personaggi si trovano, è un testo che leggi dando per scontato *la tua* definizione di anima, perché il testo non te ne dà una.

non da' una definizione di anima ma sicuramente da' diversi indizi sul fatto esista un luogo dove soggiornano i morti, il luogo in cui Gesù è andato dopo la morte.
Molto probabilmente questo luogo dato che non è specificato e viene dato per scontato rispecchia l'idea di soggiorno dei morti degli evrei. Comunque con Cristo tutto cambia quindi.

#15 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23591 messaggi

Inviato 07 ottobre 2018 - 10:11

non da' una definizione di anima ma sicuramente da' diversi indizi sul fatto esista un luogo dove soggiornano i morti, il luogo in cui Gesù è andato dopo la morte.
Molto probabilmente questo luogo dato che non è specificato e viene dato per scontato rispecchia l'idea di soggiorno dei morti degli evrei. Comunque con Cristo tutto cambia quindi.

 

 

Non è tanto questione di "luogo", anche quella è una definizione ch'è difficile da ricavare e andrebbe discussa ma non c'entra, il problema è proprio della natura dell'anima.

Se ci fossero spiegazioni più dettagliate, ecco, si potrebbe indirettamente anche dire se e quando gli animali ne hanno una, di anima - ovviamente secondo il cristianesimo.

 

Al momento, comunque, salvo le generiche espressioni di Francy, non mi pare la Chiesa abbia una posizione ufficiale... o sì?


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#16 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 07 ottobre 2018 - 10:28

Non è tanto questione di "luogo", anche quella è una definizione ch'è difficile da ricavare e andrebbe discussa ma non c'entra, il problema è proprio della natura dell'anima.
Se ci fossero spiegazioni più dettagliate, ecco, si potrebbe indirettamente anche dire se e quando gli animali ne hanno una, di anima - ovviamente secondo il cristianesimo.

Al momento, comunque, salvo le generiche espressioni di Francy, non mi pare la Chiesa abbia una posizione ufficiale... o sì?

non sono tanto ferrata su sta cosa. mi sa di no.
non esiste un concetto di salvezza e vita eterna esteso agli animali.

#17 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23591 messaggi

Inviato 08 ottobre 2018 - 02:15

non sono tanto ferrata su sta cosa. mi sa di no.
non esiste un concetto di salvezza e vita eterna esteso agli animali.

 

 

Questo ovviamente lascia aperto il campo a speculazioni sul destino degli animali, forse è uno dei temi meno chiari e più aperto a interpretazioni del cristianesimo.

Del resto, fino a due o tre secoli fa, non importava molto alla gente di che fine faceva l'animaletto domestico: ovvio che la Chiesa non abbia avuto modo/voglia di estrapolare un dogma per l'occasione.


 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~

#18 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 08 ottobre 2018 - 10:27

Questo ovviamente lascia aperto il campo a speculazioni sul destino degli animali, forse è uno dei temi meno chiari e più aperto a interpretazioni del cristianesimo.

Del resto, fino a due o tre secoli fa, non importava molto alla gente di che fine faceva l'animaletto domestico: ovvio che la Chiesa non abbia avuto modo/voglia di estrapolare un dogma per l'occasione.

fino a pochi secoli fa non c'era proprio il concetto di animaletto domestico, a parte la dama con l'ermellino.

cioè gli animali domestici esistevano, a certi ci si affezionava, i gatti sono sempre piaciuti alle donne, ma dubito fortemente ci fossero problemi tipo portare il cane a fare i suoi bisognini alla mattina e alla sera: quella è una nostra aberrazione ABOMINIO :D per il fatto che viviamo in loculi non abbiamo spazi esterni e se li abbiamo non ci piacciono scagazzati.

preferiamo scendere il cane e pisciarlo di fronte al portone del vicino.



#19 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 08 ottobre 2018 - 10:32

Questo ovviamente lascia aperto il campo a speculazioni sul destino degli animali, forse è uno dei temi meno chiari e più aperto a interpretazioni del cristianesimo.

Del resto, fino a due o tre secoli fa, non importava molto alla gente di che fine faceva l'animaletto domestico: ovvio che la Chiesa non abbia avuto modo/voglia di estrapolare un dogma per l'occasione.

boh. potrebbe anche essere che non avendo infranto alcun patto con Dio, abbiano seguito la nostra sorte nel mondo terreno, ma come esseri non responsabili di colpa, e che quindi la loro sopravvivenza eterna non sia da riguadagnare perchè non è mai stata persa.

In questo momento sono un po' confusa comunque la morte è entrata nel mondo per colpa dell'uomo, quindi non riguarda solo l'uomo. e difatti gli animali muoiono come noi.

L'uomo ha la possibilità di superare la morte eterna, gli animali no.

Va anche detto che non essendo colpevoli della morte nel mondo, forse non sono nemmeno soggetti alla stessa condanna.

Però è una roba un pò confusa e non vorrei dire stupidaggini.

Forse san Francesco ne ha detto qualcosa, lui che amava fratello sole sorella luna e tutte le creature?



#20 Nehelamite

Nehelamite

    Parcere subiectis et debellare superbos

  • Utenti
  • 23591 messaggi

Inviato 08 ottobre 2018 - 01:25

fino a pochi secoli fa non c'era proprio il concetto di animaletto domestico, a parte la dama con l'ermellino.

cioè gli animali domestici esistevano, a certi ci si affezionava, i gatti sono sempre piaciuti alle donne, ma dubito fortemente ci fossero problemi tipo portare il cane a fare i suoi bisognini alla mattina e alla sera: quella è una nostra aberrazione ABOMINIO :D per il fatto che viviamo in loculi non abbiamo spazi esterni e se li abbiamo non ci piacciono scagazzati.

preferiamo scendere il cane e pisciarlo di fronte al portone del vicino.

 

 

Più che altro, la differenza fra uomo e animale è sempre stata chiara: chi si affezionava al cane da guardia/di compagnia (la vergine Cuccia :D ) in senso moderno, era preso per i fondelli :asdsi:

 

boh. potrebbe anche essere che non avendo infranto alcun patto con Dio, abbiano seguito la nostra sorte nel mondo terreno, ma come esseri non responsabili di colpa, e che quindi la loro sopravvivenza eterna non sia da riguadagnare perchè non è mai stata persa.

In questo momento sono un po' confusa comunque la morte è entrata nel mondo per colpa dell'uomo, quindi non riguarda solo l'uomo. e difatti gli animali muoiono come noi.

L'uomo ha la possibilità di superare la morte eterna, gli animali no.

Va anche detto che non essendo colpevoli della morte nel mondo, forse non sono nemmeno soggetti alla stessa condanna.

Però è una roba un pò confusa e non vorrei dire stupidaggini.

Forse san Francesco ne ha detto qualcosa, lui che amava fratello sole sorella luna e tutte le creature?

 

 

La natura, compresa quella animale e vegetale, è caduta con noi, quindi condivide il nostro stesso destino, destino a cui noi, in parte, possiamo scampare grazie alla promessa di vita eterna e di salvezza.

Un simile patto però non è mai stato stilato con gli animali, che nonostante di peccati non ne avessero commessi (e come potevano, senza il libero arbitrio?), sono strascinati con noi nella caduta ma, loro malgrado, senza possibilità di redenzione.

 

In pratica, il quadro è abbastanza sconsolante: abbiamo sfasciato con una sola disubbidienza tutto il Creato e l'abbiamo ridotto ad un guado di morte e sofferenza, poi, ingiustizia delle ingiustizie, gli "innocenti" (gli animali) non ricevono alcuna salvezza mentre a noi, i veri peccatori e fautori della catastrofe, è concessa una chance per bontà divina.

Se mi fregasse qualcosa degli animali e se fossi cristiano e credessi in una sola parola di quello che ho detto fino ad ora, mi sentirei male per questa cosa :bb:

 

Su San Francesco: http://www.sanfrance...37#.W7tWaXszZhE

"La vita di Francesco fu un canto di lode: uomo riconciliato, egli fu capace di dialogo con tutti, con i suoi simili, con gli animali e con l'intera creazione. Per questo le creature intessevano con lui rapporti straordinari; gli animali, soprattutto, per quel fiuto innato di cui la natura li ha dotati, compresero che da lui non avevano nulla da temere e gli mostrarono la loro amicizia."

 

"Riteneva infatti che, qualora l'uomo non facesse alcun male (agli animali e, possiamo supporre, alle piante ed ogni altra creatura) (...) l'universo tornerebbe a quella suprema armonia che regnava nel paradiso prima che i progenitori disobbedissero a Dio."

 

Beh no, alla "suprema armonia" si può tornare al massimo con la fine dei tempi, non prima, ma comprendo lo sforzo poetico.

 

https://www.peacelin...li/a/12962.html

 

"Francesco non è un vero e proprio ecologista ante litteram, come qualcuno vorrebbe esagerando e forzando la storia del santo. 

In lui l’amore per la natura, che è comunque una costante dopo la sua conversione, è sempre mediato dalla presenza del Ministero. 'Questa bella d’erbe famiglia e d’animali' non è un assoluto superiore all’uomo o un orizzonte fine a se stesso, ma il riflesso di quell’armonia e quel rispetto che furono gli archetipi della sua vita (...)"
 
"La Chiesa ha scelto la strada opposta e lo dimostra la sua storia, dalle Sacre Scritture agli insegnamenti di Tommaso d’Aquino, nella sua visione antropocentrica, sprezzante nei confronti dell’amore dimostrato da Francesco per gli animali. L’acre odore dei barili di gatti vivi, arsi in piazza nel giorno dei Santi, è un orrore mai mondato. Ancora oggi si celebrano feste paesane devote a Madonne o Santi, dove animali vengono martirizzati con le crudeltà più spietate."
 
Ne conosco alcune anche dalle mie parti, di queste feste.
 
Cosa ne dicono i papi?
 
“Gli animali sono la parte più piccola della Creazione divina, ma noi un giorno li rivedremo nel mistero di Cristo” (Papa Paolo VI).
“Uomo, vegetali, animali siamo tutti nella stessa barca; non si tocca l’uno senza che a lungo andare non si danneggi l’altro” (Papa Luciani).
“E’ urgente seguire l’esempio del povero di Assisi e abbandonare sconsiderate forme di dominio, cattura e custodia verso tutte le creature” (Papa Giovanni II). 
 
Per il resto, sono finalmente riuscito a trovare una descrizione "biblica" della natura dell'anima umana e animale.
 
 
"Gli ebrei (o alcuni di essi almeno) comunque avevano una suddivisione triplice, e qui forse S. Paolo si rifà in certi versetti alla distinzione ebraica dell'essere umano:
 
Il corpo, il Nephesh ed il Ruach
 
Il corpo è il corpo fisico con ossa, muscoli, cpaelli, etc etc...
 
Il Nephesh è "la vita" (significato letterle è "vita completa di un essere", in greco questo era psyche e in latino, appunto, anima) ovvero la parte spirituale degli esseri viventi che da loro la vita. Questa è presente anche negli animali e muore con il corpo. Questo termine ha molteplici significati nell'Antico testamento, da quello detto sopra, al significato di desideri e appetiti umani, al pensiero, etc...
 
Il Ruach (propriamente vento, respiro, in greco pneuma e latino spiritus) ed è lo spirito immortale dell'uomo che sopravvive anche quando il corpo muore."
 
E sotto un altro utente porta anche altri riferimenti, questa volta propriamente biblici.
 
Ecclesiaste 3,19
"Infatti la sorte degli uomini e quella delle bestie è la stessa; come muoiono queste muoiono quelli; c'è un solo soffio vitale per tutti. Non esiste superiorità dell'uomo rispetto alle bestie, perché tutto è vanità."
Ecclesiaste 3, 21
"Chi sa se il soffio vitale dell'uomo salga in alto e se quello della bestia scenda in basso nella terra?"
 
"La Bibbia in realtà dà una risposta a questa domanda che Salomone si è fatta.
Giobbe infatti si chiede: 'chi ci rende più istruiti delle bestie selvatiche, chi ci fa più saggi degli uccelli del cielo?' e lo stesso Gesù più volte ripete: 'Quanto, più degli uccelli, voi valete!'
Il libro della Genesi descrivendo l'uomo e la donna come immagine di Dio ma soprattutto Gesù, assumendo la natura umana nella sua Persona divina, mostra all'uomo la sua dignità e il suo particolare destino di compagno, per l'eternità, di Dio stesso. Se Adamo nel giardino dell'Eden non ha trovato alcun essere che gli fosse simile se non ciò che era stato tratto da lui, potremmo dire che anche Dio, tra le creature della Terra, abbia pensato solo all'umanità come sua sposa dall'eternità."
 
Più avanti citano di nuovo Tommaso d'Aquino e blablabla.

 Z40h.gif
 
~ Of all the things I've lost, I miss my Heart the most ~




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi