Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Racconti davanti al fuoco: Incontri straordinari

sincronia

  • Per cortesia connettiti per rispondere
93 risposte a questa discussione

#41 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:10

Neh, mi sembra un po' difficile che sia io sia Furor non abbiamo capito nulla...forse ti sei espresso male tu?
Non può essere? Il tuo discorso in effetti è un po' fumoso.
Ho compreso la faccenda della rosa, che resta tale anche se le cambi nome, ma resta il fatto che sei tu (per fare un esempio) a trovare speciale la rosa, magari un altro preferisce le orchidee e perché allora dovremmo collocare le tue preferenze su un piano più alto? Perché dovremmo dichiarare che la rosa è "oggettivamente " superiore scritto gli altri fiori?
Nasce sempre tutto dall'occhio di chi guarda e io non sono d'accordo col fatto che certi sguardi valgano di meno così, solo perché non sono il nostro.

 

 

Non ho parlato della differenza fra fiore e fiore, ma fra fiore e rovi.

L'errore 'sta nel credere che ogni persona sia un fiore, quando alcune son fiori e son la minoranza, altre e son la maggioranza, son rovi.

 

Ecco cos'è che non era chiaro del mio discorso, probabilmente :dunno:


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#42 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 10415 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:10

Sloggiate. cit.

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#43 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:12

Sloggiate. cit.

 

 

Non siamo OT.

Sempre di incontri straordinari stiamo parlando, se poi certa gente è fin troppo egocentrica e crede che il mondo tragga senso solo quando essa stessa lo considera, è un altro discorso.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#44 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21879 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:12

Non ho parlato della differenza fra fiore e fiore, ma fra fiore e rovi.
L'errore 'sta nel credere che ogni persona sia un fiore, quando alcune son fiori e son la minoranza, altre e son la maggioranza, son rovi.
 
Ecco cos'è che non era chiaro del mio discorso, probabilmente :dunno:

Capisco, ma chi stabilisce quali persone sono i rovi e quali invece i fiori?
Sempre tu, singolo individuo.

#45 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:13

Capisco, ma chi stabilisce quali persone sono i rovi e quali invece i fiori?
Sempre tu, singolo individuo.

 

 

Nah, a stabilire la differenza fra persone ordinarie e straordinarie è l'ordinarietà stessa: è facile individuare chi da tale ordinarietà si discosta, proprio per il suo effetto livellante.

Il singolo individuo ha soltanto l'opzione di riconoscerlo o meno, c'è anche chi per comodità si adagia su una definizione opportunisticamente democratica dell'essere "speciali" :dunno:


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#46 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 10415 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:16

Non siamo OT.
Sempre di incontri straordinari stiamo parlando, se poi certa gente è fin troppo egocentrica e crede che il mondo tragga senso solo quando essa stessa lo considera, è un altro discorso.


In questo topic vi chiedo, se volete, di condividere qualche esperienza simile


e non di fare i filosofi de sta minchia.
Saluti.
  • Lamia piace questo

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#47 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:19

e non di fare i filosofi de sta minchia.
Saluti.

 

 

:roll: E' venuto a fare il figo, è venuto... 

Prima dell'invito, se volete, c'è anche una premessa di "teoria", nel caso non te ne fossi accorto, e sicché questo post non è un giochino in Off Topic in cui ognuno viene e racconta una breve storia triste, espandere questa base lo trovo più che opportuno.

Saluti.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#48 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2606 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:24

Io no :asdsi:

 

Le persone speciali mi ricordo ancora come sono fatte, peggio per voi che non ne avete mai conosciute :bb:

A me le ideologie per cui "tutti sono speciali e nessuno lo è" o per cui "la bellezza è nell'occhio di chi guarda" mi stanno proprio sulle bolas: ma già, vanno bene come scuse, o come battute, e si adattano perfettamente a questo secolo di apoteosi della normalità come contentino alle individualità frustrate.

 

Neh, mi sembra un po' difficile che sia io sia Furor non abbiamo capito nulla...forse ti sei espresso male tu?
Non può essere? Il tuo discorso in effetti è un po' fumoso.
Ho compreso la faccenda della rosa, che resta tale anche se le cambi nome, ma resta il fatto che sei tu (per fare un esempio) a trovare speciale la rosa, magari un altro preferisce le orchidee e perché allora dovremmo collocare le tue preferenze su un piano più alto? Perché dovremmo dichiarare che la rosa è "oggettivamente " superiore a tutti gli altri fiori?
Nasce sempre tutto dall'occhio di chi guarda e io non sono d'accordo col fatto che certi sguardi valgano di meno semplicemente perché non sono il nostro. :asdsi:

 

 

Non tutte le persone vivono la realtà sullo stesso piano o livello di coscienza.

Alcune riescono a percepire il mondo esterno ed interno in maniera molto più netta e chiara rispetto ad altri che sono totalmente persi nel loro mondo e nei loro problemi. Questo è oggettivo: alcuni sono rabbiosi, depressi o semplicemente un po' nevrotici, altri sono in pace totale con loro stessi e con il mondo.

Per me qui sta la differenza, più sei ripulito dalla tua sporcizia mentale ed emotiva più la tua energia e il tuo essere cambia risultando più accogliente e piacevole. Più ti ripulisci più hai una visione chiara e cristallina sulle verità del mondo che ti circonda.
 

Furor ha ragione dicendo che siamo tutti speciali, ma lo siamo 'in potenza': se ci ripuliamo incarniamo questa straordinarietà sulla terra... sennò siamo esseri straordinari, sì, però ricoperti di sporcizia puzzolente e di corazze chiodate.

Quindi per me è vero ed è oggettivo che esistano persone su un piano di coscienza diverso da quello di altre e che incarnano la loro scintilla divina in maniera inequivocabile.

E' anche vero che per riconoscere queste persone a volte è necessario avere fatto almeno un pochino di pulizia su sé stessi, essersi tolti le famose fette di prosciutto dagli occhi e un po' di corazza chiodata. Ricordiamo che è stato salvato Barabba al posto di Gesù...

 

Quindi ESISTONO persone che brillano come cristalli.

E' vero che è possibile NON riconoscerle: se si ha gli occhi coperti di fumo nero serve proprio una stella brillantissima per scorgere un po' di luce.
Ma è anche VERO che chiunque di noi, destino permettendo, può diventare una di queste persone.

 

 

In questo topic comunque io parlo di INCONTRI STRAORDINARI: qui è l'incontro e ciò che ha scaturito a fare la differenza, non la persona che si è incontrata.
Quindi può essere l'incontro con un Maestro, o con una persona risvegliata che incarna sulla terra la sua divinità, oppure con una persona che era nel posto giusto al momento giusto e ha detto delle parole 'magiche' che hanno risvegliato in noi qualcosa di profondo.


  • madmax e Nehelamite piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#49 Anarko

Anarko

    L'immancabile Luce dello Spirito

  • Utenti
  • 10415 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:34

:roll: E' venuto a fare il figo, è venuto... 
Prima dell'invito, se volete, c'è anche una premessa di "teoria", nel caso non te ne fossi accorto, e sicché questo post non è un giochino in Off Topic in cui ognuno viene e racconta una breve storia triste, espandere questa base lo trovo più che opportuno.
Saluti.


La premessa di teoria era per far capire di cosa si stava parlando.
La frase che ti ho incollato mi sembra oltremodo chiara.

Ciò che tu ritieni oppurtuno non è di interesse nazionale.
Che poi per carità, un conto uno scambio di due tre post, un conto tre pagine di nulla.

Poi se vuoi continuare fa pure eh.
E se pensi che mi fa sentire figo saper leggere un post iniziale e capire l'argomento, sei messo decisamente peggio di quello che già sembra.
  • Nehelamite piace questo

Non vorrei mai guardarti negli occhi e non vedere più luce.


#50 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2606 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:39


. Tipo credo di aver già incontrato sette o otto anime gemelle. :arg: una decina di anime di vite passate, qualche Angelo, qualche demone, forse qualche dio. :asdsi:
Direi che mi faccio dei film straordinari anche da una mattonella.

 

E allora raccontaci qualcosa!

2011-06-27-day_15-mulanje-day_5-canon-05


Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#51 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:45

Ciò che per te è "nulla" o che ritieni inopportuno non è di interesse nazionale, Anarko.

Vieni qui a fare il cavaliere quando la stessa autrice del post è disponibile a discutere le premesse... 

Lasciamo perdere vah :roll:

 

Non tutte le persone vivono la realtà sullo stesso piano o livello di coscienza.

Alcune riescono a percepire il mondo esterno ed interno in maniera molto più netta e chiara rispetto ad altri che sono totalmente persi nel loro mondo e nei loro problemi. Questo è oggettivo: alcuni sono rabbiosi, depressi o semplicemente un po' nevrotici, altri sono in pace totale con loro stessi e con il mondo.

Per me qui sta la differenza, più sei ripulito dalla tua sporcizia mentale ed emotiva più la tua energia e il tuo essere cambia risultando più accogliente e piacevole. Più ti ripulisci più hai una visione chiara e cristallina sulle verità del mondo che ti circonda.
 

Furor ha ragione dicendo che siamo tutti speciali, ma lo siamo 'in potenza': se ci ripuliamo incarniamo questa straordinarietà sulla terra... sennò siamo esseri straordinari, sì, però ricoperti di sporcizia puzzolente e di corazze chiodate.

Quindi per me è vero ed è oggettivo che esistano persone su un piano di coscienza diverso da quello di altre e che incarnano la loro scintilla divina in maniera inequivocabile.

E' anche vero che per riconoscere queste persone a volte è necessario avere fatto almeno un pochino di pulizia su sé stessi, essersi tolti le famose fette di prosciutto dagli occhi e un po' di corazza chiodata. Ricordiamo che è stato salvato Barabba al posto di Gesù...

 

Quindi ESISTONO persone che brillano come cristalli.

E' vero che è possibile NON riconoscerle: se si ha gli occhi coperti di fumo nero serve proprio una stella brillantissima per scorgere un po' di luce.
Ma è anche VERO che chiunque di noi, destino permettendo, può diventare una di queste persone.
 

In questo topic comunque io parlo di INCONTRI STRAORDINARI: qui è l'incontro e ciò che ha scaturito a fare la differenza, non la persona che si è incontrata.
Quindi può essere l'incontro con un Maestro, o con una persona risvegliata che incarna sulla terra la sua divinità, oppure con una persona che era nel posto giusto al momento giusto e ha detto delle parole 'magiche' che hanno risvegliato in noi qualcosa di profondo.

 

 

Ma anche senza tirare in ballo concetti spirituali o livelli di coscienza, una persona autenticamente "amante della vita", gioviale, che sa dare agli altri qualcosa in più che un sorrisetto di facciata, beh una persona del genere quando la vedi la riconosci - una persona che dà anche al più "cafone" buoni spunti di riflessione o che semplicemente riesce ad alzare di una tacca la qualità del tempo speso, quando la vedi, la riconosci.

 

E se non la riconosci, il fesso sei tu :asdsi:


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#52 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21879 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 01:59

Nah, a stabilire la differenza fra persone ordinarie e straordinarie è l'ordinarietà stessa: è facile individuare chi da tale ordinarietà si discosta, proprio per il suo effetto livellante.
Il singolo individuo ha soltanto l'opzione di riconoscerlo o meno, c'è anche chi per comodità si adagia su una definizione opportunisticamente democratica dell'essere "speciali" :dunno:

Adesso penso di aver compreso il tuo discorso, ma io continuo a non essere d'accordo.:asdsi:

#53 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:08

Penso di aver compreso il tuo discorso, ma io continuo a non essere d'accordo. :asdsi:

 

 

 

Se vuoi spiegare perché, magari...


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#54 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21879 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:19

Se vuoi spiegare perché, magari...

Ma quante volte lo devo dire? Non credo che si possa stabilire in modo oggettivo e categorico che una determinata persona sia speciale, anche perché la parola speciale in sé è fin troppo vaga...cosa starebbe ad indicare di preciso?
Ho già detto che a mio parere dipende tutto dalla percezione del singolo individuo e benché tu la pensi diversamente resto del mio parere, se permetti.
Ps.Senza contare che sono d'accordo con Anarko, in realtà il topic verterebbe su tutt' altro. :asdsi:
  • Lunanerina piace questo

#55 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:23

Ma quante volte lo devo dire? Non credo che si possa stabilire in modo oggettivo e categorico che una determinata persona sia speciale, anche perché la parola speciale in sé è fin troppo vaga...cosa starebbe ad indicare di preciso?
Ho già detto che a mio parere dipende tutto dalla percezione del singolo individuo e benché tu la pensi diversamente resto del mio parere, se permetti.

 

 

Anch'io mi pare di averlo ripetuto più volte cos'è che "indica di preciso."

 

 

Ps.Senza contare che sono d'accordo con Anarko, in realtà il topic verterebbe su tutt' altro.  :asdsi:

 

 

In realtà no.

Ma va buò, sia quel che sia e viva il populismo: tutti belli, tutti speciali.

Anzi, mi si perdoni l'ovvia correzione: tutti belli e tutti speciali a seconda di come ci sembra a noi.

Così è se vi pare. Preghiamo.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#56 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21879 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:27

Ma va buò, sia quel che sia e viva il populismo.

Ma quale populismo?Mah.

#57 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21879 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:42

In realtà no.
Ma va buò, sia quel che sia e viva il populismo: tutti belli, tutti speciali.
Anzi, mi si perdoni l'ovvia correzione: tutti belli e tutti speciali a seconda di come ci sembra a noi.
Così è se vi pare. Preghiamo.

Vedo che hai editato.
Ok, farò un ultimo sforzo, ma devo fare un esempio altrimenti mi sa che proprio non ci vuoi arrivare.
Mettiamo che io trovi speciale te, speciale come lo intendi tu ovvero che dai qualcosa, che sei diverso dagli altri ecc ecc...passa Furor e dice :-Mah, sinceramente io non lo vedo così speciale Neh, per me una persona che fa veramente la differenza è Anarko-
Chi sta dicendo il vero?
Io? Fur?
Come si fa a stabilirlo?
Lo capisci o non lo capisci che il fatto ipotetico che io ti trovi significativo e speciale dipende anche e soprattutto dal mio vissuto, dalle mie esperienze, dai miei gusti personali e da tutto ciò che insomma sono io?
A sua volta Anarko tocca qualche corda di Furor che arriva a ritenerlo un tipo brillante e indimenticabile proprio per questo motivo.
Magari dopo arriva Freya e vi trova insignificanti e ordinari tutti e due e al contrario Uedra pensa che siate due ragazzi straordinari entrambi.
Mi spieghi in questa confusione di opinioni e percezioni chi ha ragione e chi no e secondo quale criterio andrebbe misurato\valutato l'animo umano? Perché stiamo parlando di questo, di chi fa la differenza a livello umano...può essere oggettivo che tu sia bravo in matematica e io no, può essere oggettivo che Anarko sappia suonare la chitarra e tu no ecc ecc, ma quando si parla di giudicare chi è speciale e chi no come individuo per me si va nel campo della mera soggettività, c'è poco da fare.
Cosa c'entra questo col populismo, con la cazzata del sentirsi tutti democraticamente speciali, me lo spieghi?
Te lo dico io: non c' entra un accidente.
  • Lunanerina piace questo

#58 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:49

C'è indubbiamente un significato di "speciale" ch'è soggettivo, ossia si riferisce a ciò ch'è speciale *per te.*
C'è poi un altro e autentico senso di essere *speciali* che si applica alla persona in quanto tale, e non alla proiezione di quella persona che *tu* hai: né io né Anarko né Uedra, mi permetto di parlare a nome loro perché tanto so che concorderanno, siamo speciali in quel senso. Possiamo essere speciali per qualcuno, questo sì, ma non è la stessa cosa.

 

Intendi quell'essere "speciali" come un essere "fatti di una pasta diversa", essere persone "non come le altre", intendilo come vuoi, basta che lo intendi :asdsi:

Se persone del genere le incontri, te ne accorgi, salvo avere il prosciutto sugli occhi - possono anche non piacerti, ma se le riconosci, esattamente come nell'esempio dell'anomalia nell'immagine che una volta notata non puoi più far a meno di vederla, "è lì" e non è come gli altri e tu lo sai.

Sai ch'è diversa dai tuoi amici, dalla gente che conosci, dalle altre persone che pure per te sono speciali e sai che non lo è solo per te ma lo è a prescindere, lo è per se stessa ed in se stessa e tutto ciò, ripeto, senza tirare in ballo astrattismi spirituali o filosofici.

 

Gente così non ne conoscete o non ne avete mai conosciuta? Eh amen. 

Conosciamo le persone non per come sono ma per come noi interpretiamo che siano, se ci troviamo invece nella bizzarra situazione di conoscere qualcuno "per com'è" e per com'è presente a se stesso/a e ne riconosciamo inequivocabilmente l'unicità, è da lì che proviene la sicurezza nel dire "quella non è una persona come le altre."


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 


#59 Rainbow

Rainbow

    Immaginazione al potere.

  • Utenti
  • 21879 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:56

C'è indubbiamente un significato di "speciale" ch'è soggettivo, ossia si riferisce a ciò ch'è speciale *per te.*
C'è poi un altro e autentico senso di essere *speciali* che si applica alla persona in quanto tale, e non alla proiezione di quella persona che *tu* hai: né io né Anarko né Uedra, mi permetto di parlare a nome loro perché tanto so che concorderanno, siamo speciali in quel senso. Possiamo essere speciali per qualcuno, questo sì, ma non è la stessa cosa.

Intendi quell'essere "speciali" come un essere "fatti di una pasta diversa", essere persone "non come le altre", intendilo come vuoi, basta che lo intendi :asdsi:
Se persone del genere le incontri, te ne accorgi, salvo avere il prosciutto sugli occhi - possono anche non piacerti, ma se le riconosci, esattamente come nell'esempio dell'anomalia nell'immagine che una volta notata non puoi più far a meno di vederla, "è lì" e non è come gli altri e tu lo sai.
Sai ch'è diversa dai tuoi amici, dalla gente che conosci, e sai che non lo è solo per te ma lo è a prescindere, lo è per se stessa ed in se stessa e tutto ciò, ripeto, senza tirare in ballo astrattismi spirituali o filosofici.

E allora diciamo che non avendo io ancora incontrato una persona del genere, non posso afferrare appieno quello che intendi.

#60 Nehelamite

Nehelamite

    Fiat Iustitia et pereat Mundus

  • Utenti
  • 22130 messaggi

Inviato 02 settembre 2018 - 02:58

E allora diciamo che non avendo io ancora incontrato una persona del genere, non posso afferrare appieno quello che intendi.

 

 

Io sono misantropo, io la gente non la sopporto :dunno: Appena appena mi fanno divertire o mi intrattengono, gli altri umani, quando non mi causano invece irritazione.
Quindi se dico che esistono persone speciali, non è per una velleità romantica.


tumblr_n87fw4H4EV1tdab6go2_500.gif

 
Animula vagula, blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc adibis in loca
Pallidula, rigida, nudula
Nec, ut soles, dabis iocos

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi