Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Foto

Sensibilità 'acutizzata'


  • Per cortesia connettiti per rispondere
19 risposte a questa discussione

#1 Kitkat

Kitkat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 833 messaggi

Inviato 08 agosto 2018 - 02:25

Volevo condividere con voi una cosa.

Ho notato che ultimamente 'sento' gli ambienti sempre di più, come se entrassi in una bolla diversa dal resto...

Mi spiego meglio raccontandovi alcuni aneddoti recenti:

Poco tempo fa sono andata all'estero per un lavoro. Ero euforica e contenta per la maggior parte del tempo, ma appena entravo in un'area della città che ho visitato per l'occasione, cominciavo a sentirmi appesantita, 'negativa' e avevo come una sensazione di soffocamento, di mancanza d'aria. Ma non c'era nulla di strano in quel posto e le mie giornate non sono state affatto negative, tutto sommato. Queste situazioni mi capitavano solo quando andavo in quella zona precisa, quindi cercavo di evitarla per quanto potevo.
Tornata a casa, ho cercato informazioni sulla storia della zona e ho scoperto che è stata un luogo di torture e prigionie in passato...Non so se sento queste 'vecchie' sensazioni tutte adesso o se è solo un caso. Adesso è luogo di festa, famoso anche per mercatini e ristorantini suggestivi. Insomma, a vederlo ora non ha nulla di strano o 'grottesco'. Ma mi dà tante brutte sensazioni che mi hanno provocato pesantezza fuori e dentro.

Una cosa simile mi capitò quando sono entrata dentro un edificio militare: le sensazioni erano le stesse- pesantezza improvvisa e generale appena varcata la soglia (letteralmente), ma con l'aggiunta di brividi. In questo caso non provai 'negatività' anzi, tutt'altro: mi sentivo felicissima e rilassata, quindi sentivo molta positività. Da lì, invece, non volevo andar via: volevo fermarmi e mettermi a 'dormire' sul posto (era come una volontà istintiva). ._.
Non so che storia abbia l'edificio comunque, ma so che è abbastanza vecchio (è stato costruito nei primi del '900) e fino da quando ho memoria ci stavano militari (è stato abbandonato da poco).

Penso che ci siano anche 'bolle mobili' nell'atmosfera perchè ho nuovamente sentito una sensazione di malessere generale e pesantezza un giorno di questi, stando in un posto dove normalmente non mi capita. Inoltre, il mio cuore batteva a mille.
Nel momento preciso in cui ebbi questa sensazione, le cicale e gli uccelli smisero di cantare improvvisamente, non c'era più un filo d'aria e sentivo un'atmosfera veramente pesante e soffocante.
In quel momento ho come avuto la sensazione che sarebbe successo qualcosa di brutto e guardavo continuamente fuori dalla finestra, come se mi aspettassi di vedere 'qualcosa'...ma non è successo nulla.
Questa sensazione è durata un'ora circa e appena smisi di sentirla, hanno anche cominciato a cantare cicale, uccelli ed è tornata anche un po' di aria. Credo che anche loro abbiano avuto la mia stessa sensazione!

Non so a questo punto come spiegare razionalmente questa cosa...ma credo che ci sia qualcosa nell'atmosfera che non vediamo, ma che possiamo 'sentire'. 


Ne ho parlato con mia madre e lei mi ha detto che anche alcuni sui parenti provavano le stesse sensazioni, che è una sorta di 'dono'. Per me non lo è molte volte perchè è più forte di me e non posso controllarlo.
Lei mi ha detto invece che è molto utile per star lontano da potenziali pericoli e cose simili, o per riconoscere 'il posto giusto per me'.

Credo che sia una sorta di sensibilità simile a quella degli animali, voi cosa ne pensate? C'è qualcun altro qui che prova le stesse sensazioni?
 


  • skynight, purple e Lunanerina piace questo

#2 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7234 messaggi

Inviato 08 agosto 2018 - 03:36

si mi è accaduto quando anni fa, visitai con i miei amici in vacanza la torre di Londra nella stanza della sala torture, una sensazione di pesantezza e di freddo che ti entrava nelle ossa, senza spiegazioni apparenti, succede quando visiti alcuni luoghi dove sono avvenuti fatti terribili anche a distanza di secoli, a quanto pare il luogo rimane come impregnato di negatività che alle persone più sensibili gli da la possibilità di percepire.


  • Kitkat piace questo

Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#3 gattonero

gattonero

    Utente Junior

  • Utenti
  • 169 messaggi

Inviato 08 agosto 2018 - 04:55

si mi è accaduto quando anni fa, visitai con i miei amici in vacanza la torre di Londra nella stanza della sala torture, una sensazione di pesantezza e di freddo che ti entrava nelle ossa, senza spiegazioni apparenti, succede quando visiti alcuni luoghi dove sono avvenuti fatti terribili anche a distanza di secoli, a quanto pare il luogo rimane come impregnato di negatività che alle persone più sensibili gli da la possibilità di percepire.

Probabilmente eri rimasto suggestionato perché sapevi già quello che era successo.


  • Lunanerina e Tyrande Soffiabrezza piace questo

#4 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7234 messaggi

Inviato 08 agosto 2018 - 07:36

Probabilmente eri rimasto suggestionato perché sapevi già quello che era successo.

 

può anche essere che sia cosi, però da come l'ha raccontata l'utente Kitkat ha lei è accaduto in luoghi di cui della precedente storia vissuta non ne sapeva niente.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#5 purple

purple

    Nuovo Utente

  • Utenti
  • 2066 messaggi

Inviato 09 agosto 2018 - 12:02

Volevo condividere con voi una cosa.

Ho notato che ultimamente 'sento' gli ambienti sempre di più, come se entrassi in una bolla diversa dal resto...

Mi spiego meglio raccontandovi alcuni aneddoti recenti:

Poco tempo fa sono andata all'estero per un lavoro. Ero euforica e contenta per la maggior parte del tempo, ma appena entravo in un'area della città che ho visitato per l'occasione, cominciavo a sentirmi appesantita, 'negativa' e avevo come una sensazione di soffocamento, di mancanza d'aria. Ma non c'era nulla di strano in quel posto e le mie giornate non sono state affatto negative, tutto sommato. Queste situazioni mi capitavano solo quando andavo in quella zona precisa, quindi cercavo di evitarla per quanto potevo.
Tornata a casa, ho cercato informazioni sulla storia della zona e ho scoperto che è stata un luogo di torture e prigionie in passato...Non so se sento queste 'vecchie' sensazioni tutte adesso o se è solo un caso. Adesso è luogo di festa, famoso anche per mercatini e ristorantini suggestivi. Insomma, a vederlo ora non ha nulla di strano o 'grottesco'. Ma mi dà tante brutte sensazioni che mi hanno provocato pesantezza fuori e dentro.

Una cosa simile mi capitò quando sono entrata dentro un edificio militare: le sensazioni erano le stesse- pesantezza improvvisa e generale appena varcata la soglia (letteralmente), ma con l'aggiunta di brividi. In questo caso non provai 'negatività' anzi, tutt'altro: mi sentivo felicissima e rilassata, quindi sentivo molta positività. Da lì, invece, non volevo andar via: volevo fermarmi e mettermi a 'dormire' sul posto (era come una volontà istintiva). ._.
Non so che storia abbia l'edificio comunque, ma so che è abbastanza vecchio (è stato costruito nei primi del '900) e fino da quando ho memoria ci stavano militari (è stato abbandonato da poco).

Penso che ci siano anche 'bolle mobili' nell'atmosfera perchè ho nuovamente sentito una sensazione di malessere generale e pesantezza un giorno di questi, stando in un posto dove normalmente non mi capita. Inoltre, il mio cuore batteva a mille.
Nel momento preciso in cui ebbi questa sensazione, le cicale e gli uccelli smisero di cantare improvvisamente, non c'era più un filo d'aria e sentivo un'atmosfera veramente pesante e soffocante.
In quel momento ho come avuto la sensazione che sarebbe successo qualcosa di brutto e guardavo continuamente fuori dalla finestra, come se mi aspettassi di vedere 'qualcosa'...ma non è successo nulla.
Questa sensazione è durata un'ora circa e appena smisi di sentirla, hanno anche cominciato a cantare cicale, uccelli ed è tornata anche un po' di aria. Credo che anche loro abbiano avuto la mia stessa sensazione!

Non so a questo punto come spiegare razionalmente questa cosa...ma credo che ci sia qualcosa nell'atmosfera che non vediamo, ma che possiamo 'sentire'. 


Ne ho parlato con mia madre e lei mi ha detto che anche alcuni sui parenti provavano le stesse sensazioni, che è una sorta di 'dono'. Per me non lo è molte volte perchè è più forte di me e non posso controllarlo.
Lei mi ha detto invece che è molto utile per star lontano da potenziali pericoli e cose simili, o per riconoscere 'il posto giusto per me'.

Credo che sia una sorta di sensibilità simile a quella degli animali, voi cosa ne pensate? C'è qualcun altro qui che prova le stesse sensazioni?
 

 

Sì succede anche a me, non sempre e non ovunque, ma molto spesso ricevo una specie di influsso dai luoghi in cui mi trovo. In certe case vecchie è una cosa quasi insostenibile. Anni fa provai a fare volontariato in CRI, ma dovetti smettere, oltre che per motivi più concreti, anche per questa cosa: quando arrivavamo sul luogo di un incidente serio, venivo investita da una specie di atmosfera nera che non saprei descrivere. A livello operativo si possono mantenere i nervi saldi, non è quello il problema, ma il fatto è che si viene permeati in qualche modo (almeno io sono come una spugna) e ci vuole un po' a scaricare. E dire che non sono una persona impressionabile in realtà e forse nemmeno tu.

Per gli esperti di Feng Shui sono concetti normali, almeno per quanto riguarda i luoghi. 

Anche negli ambienti intesi come tra persone vale lo stesso "radar", se in un gruppo c'è serenità o c'è tensione, il feeling generale...


  • Kitkat piace questo

#6 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 3906 messaggi

Inviato 09 agosto 2018 - 05:45

Leggendoti ho pensato al principio del bipolarismo.
Momenti di euforia che si alternano a sensazioni depressive...

Semplicemente però ritengo più probabile che l'alternarsi delle emozioni sia relativo all'età e alla novità delle esperienze (comprese quelle lavorative).
  • arjanedda e Tyrande Soffiabrezza piace questo

#7 Lamia

Lamia

    sono andato a letto presto

  • Utenti
  • 2467 messaggi

Inviato 09 agosto 2018 - 11:02

gioisci, è un dono: la tua sensibilità alle energie circostanti si sta intensificando.

non puoi ignorare questa capacità, sarebbe come accorgersi di avere un paio di ali e tenerle sempre chiuse sotto la tshirt.

impara a conoscere questo tuo talento, rimani presente e recettiva senza averne paura. magari puoi provare a parlare con qualcuno di questi parenti e aumentare la tua conoscenza sulle energie sottili leggendo libri a riguardo e cercando una persona che lavora nel campo delle energie che ti possa pian piano guidare alla scoperta di questa tua sensibilità.


  • skynight e Lunanerina piace questo

Noctes atque dies patet atri ianua Ditis: sed revocare gradum superasque ecadere ad auras, hoc opus, hic labor est.


 

 


#8 Il Decimo

Il Decimo

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 685 messaggi

Inviato 09 agosto 2018 - 02:16

E' possibile che tu abbia una sensibilità diversa, più sviluppata rispetto alla media.

Comunque non è l'unica spiegazione plausibile... cerca prima risposte razionali come ti hanno già suggerito (ad esempio la suggestione, fai mente locale e prova a ricordare se avevi letto o visto qualcosa che riguardava i luoghi che hai visitato). 


  • Kitkat e Lunanerina piace questo

#9 Moroni

Moroni

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 664 messaggi

Inviato 10 agosto 2018 - 02:16

anche io ho un po' di questa sensibilità


  • Kitkat piace questo

#10 Kitkat

Kitkat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 833 messaggi

Inviato 12 agosto 2018 - 09:01

Leggendoti ho pensato al principio del bipolarismo.
Momenti di euforia che si alternano a sensazioni depressive...

Semplicemente però ritengo più probabile che l'alternarsi delle emozioni sia relativo all'età e alla novità delle esperienze (comprese quelle lavorative).

 

Scusa, ma sei per caso uno psichiatra?
Credo che sia piuttosto difficile diagnosticarmi il bipolarismo leggendo solo questo post sul forum, ancora di più lo è se non si ha la persona davanti e se non si ha le qualifiche per farlo. 
Qui in Italia, tutti si improvvisano medici e psicologi senza avere le qualifiche per farlo...incredibile.
 

E' possibile che tu abbia una sensibilità diversa, più sviluppata rispetto alla media.

Comunque non è l'unica spiegazione plausibile... cerca prima risposte razionali come ti hanno già suggerito (ad esempio la suggestione, fai mente locale e prova a ricordare se avevi letto o visto qualcosa che riguardava i luoghi che hai visitato). 

 

Può essere, infatti prima faccio sempre mente locale. Suggestione non può essere perchè l'ambiente non aveva le caratteristiche per impressionarmi in maniera negativa (giornata calda e soleggiata, ristoranti pieni di buon cibo, mercatini e gente in festa; per quanto riguarda il posto, non credo di conoscerlo già da prima perchè è una delle tante zone della città che ho visitato. Di solito, quando visito una città straniera mi informo più sul posto che sulla storia delle zone specifiche).


 


  • Lunanerina piace questo

#11 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 3906 messaggi

Inviato 13 agosto 2018 - 05:14

Non servono qualifiche specialistiche per notare -in poche righe- l'alternarsi dello stato euforico a quello oppressivo.

Qui in Italia, come in tutto il resto del mondo, c'è gente che ama pensare di avere i superpoteri.

#12 Cthulhu

Cthulhu

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 2881 messaggi

Inviato 14 agosto 2018 - 12:41

Volevo condividere con voi una cosa.

Ho notato che ultimamente 'sento' gli ambienti sempre di più, come se entrassi in una bolla diversa dal resto...

Mi spiego meglio raccontandovi alcuni aneddoti recenti:

Poco tempo fa sono andata all'estero per un lavoro. Ero euforica e contenta per la maggior parte del tempo, ma appena entravo in un'area della città che ho visitato per l'occasione, cominciavo a sentirmi appesantita, 'negativa' e avevo come una sensazione di soffocamento, di mancanza d'aria. Ma non c'era nulla di strano in quel posto e le mie giornate non sono state affatto negative, tutto sommato. Queste situazioni mi capitavano solo quando andavo in quella zona precisa, quindi cercavo di evitarla per quanto potevo.
Tornata a casa, ho cercato informazioni sulla storia della zona e ho scoperto che è stata un luogo di torture e prigionie in passato...Non so se sento queste 'vecchie' sensazioni tutte adesso o se è solo un caso. Adesso è luogo di festa, famoso anche per mercatini e ristorantini suggestivi. Insomma, a vederlo ora non ha nulla di strano o 'grottesco'. Ma mi dà tante brutte sensazioni che mi hanno provocato pesantezza fuori e dentro.

Una cosa simile mi capitò quando sono entrata dentro un edificio militare: le sensazioni erano le stesse- pesantezza improvvisa e generale appena varcata la soglia (letteralmente), ma con l'aggiunta di brividi. In questo caso non provai 'negatività' anzi, tutt'altro: mi sentivo felicissima e rilassata, quindi sentivo molta positività. Da lì, invece, non volevo andar via: volevo fermarmi e mettermi a 'dormire' sul posto (era come una volontà istintiva). ._.
Non so che storia abbia l'edificio comunque, ma so che è abbastanza vecchio (è stato costruito nei primi del '900) e fino da quando ho memoria ci stavano militari (è stato abbandonato da poco).

Penso che ci siano anche 'bolle mobili' nell'atmosfera perchè ho nuovamente sentito una sensazione di malessere generale e pesantezza un giorno di questi, stando in un posto dove normalmente non mi capita. Inoltre, il mio cuore batteva a mille.
Nel momento preciso in cui ebbi questa sensazione, le cicale e gli uccelli smisero di cantare improvvisamente, non c'era più un filo d'aria e sentivo un'atmosfera veramente pesante e soffocante.
In quel momento ho come avuto la sensazione che sarebbe successo qualcosa di brutto e guardavo continuamente fuori dalla finestra, come se mi aspettassi di vedere 'qualcosa'...ma non è successo nulla.
Questa sensazione è durata un'ora circa e appena smisi di sentirla, hanno anche cominciato a cantare cicale, uccelli ed è tornata anche un po' di aria. Credo che anche loro abbiano avuto la mia stessa sensazione!

Non so a questo punto come spiegare razionalmente questa cosa...ma credo che ci sia qualcosa nell'atmosfera che non vediamo, ma che possiamo 'sentire'. 


Ne ho parlato con mia madre e lei mi ha detto che anche alcuni sui parenti provavano le stesse sensazioni, che è una sorta di 'dono'. Per me non lo è molte volte perchè è più forte di me e non posso controllarlo.
Lei mi ha detto invece che è molto utile per star lontano da potenziali pericoli e cose simili, o per riconoscere 'il posto giusto per me'.

Credo che sia una sorta di sensibilità simile a quella degli animali, voi cosa ne pensate? C'è qualcun altro qui che prova le stesse sensazioni?
 

In realtà tutti chi più chi meno sono in grado di avvertirle, il discorso è collegato a quella che nell'esoterismo viene definita memoria dell'akasha, ogni evento, frase, pensiero ecc. lascia una traccia nel piano eterico. ma più semplicemente tutti noi siamo influenzati da pensieri e emozioni altrui presenti e passate, c'è chi se ne rende conto e chi no, chi approfondisce e chi no, chi lo vede come un dono e lo amplifica e chi come una condanna e tende a soffocarlo. Ovviamente non posso dirti con certezza che ad esempio il tuo umore è cambiato per tracce rimaste dai tempi delle torture come ipotizzi ma posso dirti che non ci vedrei nulla di strano.


  • purple piace questo

6588708.jpgCiò che non si vede non significa necessariamente che non esista, anche l’aria per esempio, non si può vedere, ma non per questo bisogna smettere di respirare.
 
 
leftquote.pngL'anima non è di oggi; essa conta milioni di anni. Ma la coscienza individuale è solo il fiore e il frutto di una stagione.rightquote.png  - Carl Gustav Jung
 
 

D: in che cosa il sogno differisce dallo stato di veglia?
M: nel sogno si prendono corpi differenti, che rientrano nel corpo fisico quando si sognano le percezioni dei sensi.
Dialoghi con Sri Ramana Maharshi vol. 2

 

La mente è un buon servitore, ma è un padrone crudele”  cit. Blavatsky

 

“Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce mangiato, e l'ultimo flusso d'acqua contaminato, vi renderete conto che non potete mangiare il denaro”


#13 Moroni

Moroni

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 664 messaggi

Inviato 14 agosto 2018 - 06:21

comunque il sistema è semplice

basterebbe non dare attenzione alle trappole che installa la società ogni giorno

trappole per topi alla fine

e non diventi schiavo di nessuno 

 

io sto cercando di reimpararlo a farlo prima che mi autodistruggo ed estinguo



#14 Kitkat

Kitkat

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 833 messaggi

Inviato 15 agosto 2018 - 08:16

Non servono qualifiche specialistiche per notare -in poche righe- l'alternarsi dello stato euforico a quello oppressivo.

Qui in Italia, come in tutto il resto del mondo, c'è gente che ama pensare di avere i superpoteri.

No, mi spiace ma per dire a una persona che è bipolare, servono le qualifiche.
Io nei post posso benissimo essere un troll che vuole darti una certa impressione, passando prima dallo stato euforico e poi a quello 'normale'.
Per questo per giudicare una persona mentalmente instabile, la devi avere davanti e vedere il motivo per cui si comporta in un certo modo.
Le analisi 'psichiatriche' non sono possibili online.

Vuoi sapere qual è il problema vero dell'Italia? Non le persone che pensano di avere i super poteri, ma quelle che fanno le esperte senza aver mai studiato, senza avere le qualifiche, senza l'esperienza sul campo...vedi i novax, ad esempio. ^^
Esperti di medicina senza aver nemmeno il diploma di scuola superiore.
Stessa cosa degli esperti di psichiatria che si trovano qui.

Ormai con Internet tutti sono esperti di tutto e di nulla. Questo è il problema vero. :)

 


  • skynight, clairvoyant e Lunanerina piace questo

#15 Moroni

Moroni

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 664 messaggi

Inviato 15 agosto 2018 - 07:57

esperti, esperti, esperti

anche io mi posso professare un esperto di medicina se non mi documento

 

la prima cosa da fare è documentarsi poi iniziare a usare anche il cervello e non come uno stereo rotto pronunciare a voce alta tutto quello che dicono gli altri 


  • Lunanerina piace questo

#16 dodecaedra

dodecaedra

    Utente Senior Plus

  • Utenti
  • 3906 messaggi

Inviato 16 agosto 2018 - 01:04

No, mi spiace ma per dire a una persona che è bipolare, servono le qualifiche.
Io nei post posso benissimo essere un troll che vuole darti una certa impressione, passando prima dallo stato euforico e poi a quello 'normale'.
Per questo per giudicare una persona mentalmente instabile, la devi avere davanti e vedere il motivo per cui si comporta in un certo modo.
Le analisi 'psichiatriche' non sono possibili online.
Vuoi sapere qual è il problema vero dell'Italia? Non le persone che pensano di avere i super poteri, ma quelle che fanno le esperte senza aver mai studiato, senza avere le qualifiche, senza l'esperienza sul campo...vedi i novax, ad esempio. ^^
Esperti di medicina senza aver nemmeno il diploma di scuola superiore.
Stessa cosa degli esperti di psichiatria che si trovano qui.
Ormai con Internet tutti sono esperti di tutto e di nulla. Questo è il problema vero. :)

ho riletto quanto da me scritto e non trovo diagnosi al tuo indirizzo.
Che sarà mai questo accendersi di paglia che mi usi?

Semmai, se proprio vuoi fare l'offesa, dovresti realizzare che attribuisco la sensibilità che dici di avere all'età e alle prime esperienze lavorative..
Sei al primo lavoro all'estero e giochi a fare la straniera parlando degli italiani come se tu non lo fossi. Come se il resto del mondo fosse diverso nelle stesse circostanze.

Trovo la cosa alquanto infantile.

#17 SiervaMarìa

SiervaMarìa

    Utente Senior

  • Utenti
  • 472 messaggi

Inviato 20 agosto 2018 - 11:51

Anche a me succede di sentirmi a disagio in certi ambienti o di sentire un brutto mood nell'aria.

In alcuni luoghi era senz'altro colpa delle caratteristiche fisiche del posto, in altri era qualcosa di meno definito.

Personalmente credo che sì, alcuni luoghi abbiano decisamente un'aura negativa e che questo possa derivare dal dolore che è passato di lì.

Nella maggior parte dei casi è sicuramente per via di fattori tipo umidità, luce, campi magnetici etc...

Bisogna anche tener conto della persona che li avverte: nei periodi di ansia questa percezione schizzava alle stelle.

 

In conclusione non penso sia un dono che solo alcune persone hanno ma una semplice facoltà umana, che alcuni sviluppano di più per motivi caratteriali o formazione culturale


  • skynight piace questo
[SIGPIC][/SIGPIC]

#18 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3494 messaggi

Inviato 20 agosto 2018 - 01:18

Volevo condividere con voi una cosa.

Ho notato che ultimamente 'sento' gli ambienti sempre di più, come se entrassi in una bolla diversa dal resto...

Mi spiego meglio raccontandovi alcuni aneddoti recenti:

Poco tempo fa sono andata all'estero per un lavoro. Ero euforica e contenta per la maggior parte del tempo, ma appena entravo in un'area della città che ho visitato per l'occasione, cominciavo a sentirmi appesantita, 'negativa' e avevo come una sensazione di soffocamento, di mancanza d'aria. Ma non c'era nulla di strano in quel posto e le mie giornate non sono state affatto negative, tutto sommato. Queste situazioni mi capitavano solo quando andavo in quella zona precisa, quindi cercavo di evitarla per quanto potevo.
Tornata a casa, ho cercato informazioni sulla storia della zona e ho scoperto che è stata un luogo di torture e prigionie in passato...Non so se sento queste 'vecchie' sensazioni tutte adesso o se è solo un caso. Adesso è luogo di festa, famoso anche per mercatini e ristorantini suggestivi. Insomma, a vederlo ora non ha nulla di strano o 'grottesco'. Ma mi dà tante brutte sensazioni che mi hanno provocato pesantezza fuori e dentro.

Una cosa simile mi capitò quando sono entrata dentro un edificio militare: le sensazioni erano le stesse- pesantezza improvvisa e generale appena varcata la soglia (letteralmente), ma con l'aggiunta di brividi. In questo caso non provai 'negatività' anzi, tutt'altro: mi sentivo felicissima e rilassata, quindi sentivo molta positività. Da lì, invece, non volevo andar via: volevo fermarmi e mettermi a 'dormire' sul posto (era come una volontà istintiva). ._.
Non so che storia abbia l'edificio comunque, ma so che è abbastanza vecchio (è stato costruito nei primi del '900) e fino da quando ho memoria ci stavano militari (è stato abbandonato da poco).

Penso che ci siano anche 'bolle mobili' nell'atmosfera perchè ho nuovamente sentito una sensazione di malessere generale e pesantezza un giorno di questi, stando in un posto dove normalmente non mi capita. Inoltre, il mio cuore batteva a mille.
Nel momento preciso in cui ebbi questa sensazione, le cicale e gli uccelli smisero di cantare improvvisamente, non c'era più un filo d'aria e sentivo un'atmosfera veramente pesante e soffocante.
In quel momento ho come avuto la sensazione che sarebbe successo qualcosa di brutto e guardavo continuamente fuori dalla finestra, come se mi aspettassi di vedere 'qualcosa'...ma non è successo nulla.
Questa sensazione è durata un'ora circa e appena smisi di sentirla, hanno anche cominciato a cantare cicale, uccelli ed è tornata anche un po' di aria. Credo che anche loro abbiano avuto la mia stessa sensazione!

Non so a questo punto come spiegare razionalmente questa cosa...ma credo che ci sia qualcosa nell'atmosfera che non vediamo, ma che possiamo 'sentire'.


Ne ho parlato con mia madre e lei mi ha detto che anche alcuni sui parenti provavano le stesse sensazioni, che è una sorta di 'dono'. Per me non lo è molte volte perchè è più forte di me e non posso controllarlo.
Lei mi ha detto invece che è molto utile per star lontano da potenziali pericoli e cose simili, o per riconoscere 'il posto giusto per me'.

Credo che sia una sorta di sensibilità simile a quella degli animali, voi cosa ne pensate? C'è qualcun altro qui che prova le stesse sensazioni?

perché pensi che sia tu? Magari sono determinati luoghi ad avere un loro potere, oppure sono ricordi di una vita precedente. Lo dico così, tanto per fare altre ipotesi, ma io personalmente non credo ne alla prima ne alla seconda, non credo proprio a queste cose.

#19 skynight

skynight

    Remember on November 5th

  • Utenti
  • 7234 messaggi

Inviato 21 agosto 2018 - 11:45

Anche a me succede di sentirmi a disagio in certi ambienti o di sentire un brutto mood nell'aria.

In alcuni luoghi era senz'altro colpa delle caratteristiche fisiche del posto, in altri era qualcosa di meno definito.

Personalmente credo che sì, alcuni luoghi abbiano decisamente un'aura negativa e che questo possa derivare dal dolore che è passato di lì.

Nella maggior parte dei casi è sicuramente per via di fattori tipo umidità, luce, campi magnetici etc...

Bisogna anche tener conto della persona che li avverte: nei periodi di ansia questa percezione schizzava alle stelle.

 

In conclusione non penso sia un dono che solo alcune persone hanno ma una semplice facoltà umana, che alcuni sviluppano di più per motivi caratteriali o formazione culturale

 

oppure di sensibilità come ha scritto l'autrice della discussione.


Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.


#20 Shory

Shory

    Utente Junior Plus

  • Utenti
  • 175 messaggi

Inviato 22 agosto 2018 - 08:10

la mia domanda e':esiste un solo posto al mondo dove non é successa qualche atrocità?io non penso,allora ci dovremmo sentire a disagio in qualsiasi posto,anche se non storicamente scritto.....






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi