Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies

atavismo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
29 risposte a questa discussione

#21 Nehelamite

Nehelamite

    Flip Flap

  • Utenti
  • 24023 messaggi

Inviato 09 agosto 2018 - 10:26

Ma non è vero, ci sono parti plurigemellari. 


-Flip Flap-


#22 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 10 agosto 2018 - 02:15

Ma non è vero, ci sono parti plurigemellari.

si ma sono rarissimi

#23 Furor

Furor

    Cave Canem

  • Utenti
  • 19893 messaggi

Inviato 10 agosto 2018 - 07:00

comunque -secondo me- le donne ne hanno due perché possono avere al massimo due gemelli.
Se fosse per un cucciolo solo avremmo un monocapezzolo.

ma quelli di Focus, ma io dico, che logica c'è a scrivere "sono due tette perché il bambino è quasi sempre uno?"

bah


:roll: Certo, sarebbe una monotetta gigante però.
Di solito si allatta un po' e un po', contando che specie nel primissimo tempo si allatta tipo ogni due o tre ore (non sono sicura comunque son tempi brevi) se una sola mammella dovesse continuamente rigenerarsi dovrebbero trasportarla in carriola :arg:

Gli ursidi (Owl correggimi nel caso) hanno una media di due cuccioli?!
Gli altri uno, la gestazione dell'elefante è lunghissima che io ricordi.

#24 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 10 agosto 2018 - 06:43

:roll: Certo, sarebbe una monotetta gigante però.
Di solito si allatta un po' e un po', contando che specie nel primissimo tempo si allatta tipo ogni due o tre ore (non sono sicura comunque son tempi brevi) se una sola mammella dovesse continuamente rigenerarsi dovrebbero trasportarla in carriola :arg:

Gli ursidi (Owl correggimi nel caso) hanno una media di due cuccioli?!
Gli altri uno, la gestazione dell'elefante è lunghissima che io ricordi.

beh ma scusa
gli animali hanno più o meno il numero di cuccioli delle tette che gli si stanno caricando , mica hanno un numero doppio di tette.
magari noi le alterniamo mettendo in carica l'altra giusto per non averne una piena ipersviluppata ed una vuota che non lavora.
ma sei hai due gemelli secondo me te li piazzi uno a destra e uno a sinistra e al massimo scambi i bambini mettendo a sinistra quello che prima stava a destra, mica ti servono quattro tette se bambini ne hai due.

secondo me.

#25 purple

purple

    Utente

  • Utenti
  • 3737 messaggi

Inviato 10 agosto 2018 - 06:46

Abbiamo quasi tutto doppio, è anche una sicurezza in caso uno dei due "organi" non funzioni a dovere.

#26 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 10 agosto 2018 - 06:47

Abbiamo quasi tutto doppio, è anche una sicurezza in caso uno dei due "organi" non funzioni a dovere.

non proprio tutto-tutto :roll:

#27 purple

purple

    Utente

  • Utenti
  • 3737 messaggi

Inviato 10 agosto 2018 - 07:11

non proprio tutto-tutto :roll:

 

Sì, infatti ho detto quasi, il cuore è uno, il cervello uno ma "bipartito", l'utero è uno ma le ovaie due. Questo della simmetria di molte creature è uno dei misteri più affascinanti della vita trovo.



#28 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 10 agosto 2018 - 08:39

La simmetria animale è una caratteristica comune a tutti gli eumetazoi. Questi esseri viventi sono infatti caratterizzati da particolari proprietà di simmetria che consentono di classificarli in due rami principali:

Questa distinzione rispecchia una scissione parzialmente in accordo con la filogenesi degli eumetazoi. Se da un lato i bilateri sono certamente monofiletici, i radiati appaiono come un gruppo parafiletico, in quanto gli ctenofori derivano da un antenato comune ai bilateri, ma non ancora provvisto di un singolo piano di simmetria. Secondo un'altra ipotesi meno seguita (Zrzavý e Hypša, 2003) cnidarictenofori e placozoi avrebbero una stretta relazione evolutiva.

 

non ci vedo niente di misterioso, se si studia l'evoluzione se ne deduce la praticità 



#29 purple

purple

    Utente

  • Utenti
  • 3737 messaggi

Inviato 17 agosto 2018 - 12:42

 

La simmetria animale è una caratteristica comune a tutti gli eumetazoi. Questi esseri viventi sono infatti caratterizzati da particolari proprietà di simmetria che consentono di classificarli in due rami principali:

Questa distinzione rispecchia una scissione parzialmente in accordo con la filogenesi degli eumetazoi. Se da un lato i bilateri sono certamente monofiletici, i radiati appaiono come un gruppo parafiletico, in quanto gli ctenofori derivano da un antenato comune ai bilateri, ma non ancora provvisto di un singolo piano di simmetria. Secondo un'altra ipotesi meno seguita (Zrzavý e Hypša, 2003) cnidarictenofori e placozoi avrebbero una stretta relazione evolutiva.

 

non ci vedo niente di misterioso, se si studia l'evoluzione se ne deduce la praticità 

 

 

Beh, non è che la conoscenza delle leggi della natura le tolga fascino, anzi di solito ne aggiunge. Il nostro corpo esterno è un tentativo di simmetria perfetta, mentre all'interno del tronco non c'è (stomaco, intestino, fegato, milza e pancreas, sistema circolatorio iniziale, tutto asimmetrico in pratica). Gli arti, il seno e gli organi del viso sono uguali anche internamente invece (credo). E comunque la simmetria è una delle grandi leggi universali che ha particolare importanza in fisica (fino alle teorie della super-simmetria).

 

Mi potresti spiegare brevemente questa praticità se possibile?



#30 Guest_Owl_*

Guest_Owl_*
  • Ospiti

Inviato 17 agosto 2018 - 12:56

Beh, non è che la conoscenza delle leggi della natura le tolga fascino, anzi di solito ne aggiunge. Il nostro corpo esterno è un tentativo di simmetria perfetta, mentre all'interno del tronco non c'è (stomaco, intestino, fegato, milza e pancreas, sistema circolatorio iniziale, tutto asimmetrico in pratica). Gli arti, il seno e gli organi del viso sono uguali anche internamente invece (credo). E comunque la simmetria è una delle grandi leggi universali che ha particolare importanza in fisica (fino alle teorie della super-simmetria).

 

Mi potresti spiegare brevemente questa praticità se possibile?

la simmetria degli arti ad esempio è legata alla locomozione, quella degli occhi è legata alla stereoscopia

 

altri apparati come, quello digerente, non necessitano di essere doppi

 

certi apparati a loro volta possono essere simmetrici in alcuni gruppi animali e in altri no 

 

basta analizzare i percorsi evolutivi e se deduce come sia tutto strettamente connesso agli adattamenti pratici che le varie specie hanno dovuto seguire per cercare di non estinguersi 


  • purple piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi