Vai al contenuto

CoseNascoste Forum uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



Il seme entra, non esce


  • Per cortesia connettiti per rispondere
95 risposte a questa discussione

#1 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 02:03

In dormiveglia, a bordo piscina, ho sentito questa frase:

IL SEME ENTRA, NON ESCE ed al contempo ho visto l'immagine del mio cagnolino davanti al cancello spalancato, che non si azzardava ad uscire.

La spiegazione che mi ha raggiunta è la seguente: in alcuni esseri umani c'è un seme, una natura diversa. Una genetica differente. La religione li considera eletti da Dio.

Questo seme, qualunque azione compia l'essere umano, qualunque fede abbracci, qualunque scelta faccia, non se ne andrà mai, non uscirà mai da colui che lo possiede.

Al contrario, chi non lo possiede, può pregare, martoriarsi, fare digiuno e penitenza ma, se in lui non è stato seminato, a nulla serviranno le sue fatiche.
  • goodlie piace questo

#2 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 02:36

Non so come si riconosca il medesimo ceppo creativo.
Io pensavo fosse l'odore... anche nei miei sogni un odore buono significava casa, comunione, vicinanza, empatia.

E mia madre, al contrario, ha sempre avuto un odore così distante da me, così... irritante!

Pensavo alla pianta di pomodoro che, anche senza frutti è riconoscibilissima dall'intenso profumo di pomodoro.

Glynda Lomax: Solo pochi

Solo qualche altro test e poi potete tornare a casa da me. Solo pochi.
Il mio popolo sarà provato dal fuoco in questi ultimi giorni, perché questo è il momento della fine e la più grande battaglia di sempre si avvicina. Per ora, avete la pace, ma presto quella pace sarà tolta dal mondo e tutto ciò che è scritto nella Mia Santa Parola traspirerà.
E allora sarete a casa con Me e grandi saranno le ricompense di coloro che persevereranno sino alla fine.


È un po' lo stesso concetto della mia visione: una pianta di pomodoro anche se provata da mille test resta una pianta di pomodoro!
Per questo sono convinta che cristiano non è chi abbraccia una religione ma chi possiede la genetica di quella pianta!

#3 Guest_cimychan_*

Guest_cimychan_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 03:48

Forse non ho seguito qualcosa che viene prima, però non capisco perché hai dato a quella frase quel significato.
Nel senso: la frase parla di seme che entra e non esce, basta, stop.
Io l'ho vista prima di tutto in chiave sessuale, in un discorso da parte femminile. Poteva essere un annuncio di gravidanza, soprattutto spirituale
Poi si, c'è il discorso della pianta: il seme entra nella terra e la feconda, non esce dalla terra.

Però in tutto questo c'è un discorso che attacchi di genetica nell'essere cristiani, che io francamente non mi sento di condividere: la salvezza è accessibile a tutti gli uomini di buona volontà .
Se non lo fosse, non avrebbe nemmeno senso essere sottoposti a delle prove terrene, insomma i preferiti non dovrebbero passare dal via ma andrebbero subito al traguardo
  • Frèyja piace questo

#4 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 04:00

Il significato è stato suggerito ma naturalmente l'ho attirato tu puoi dargli il tuo, secondo la tua natura.
Le prove terrene fungono da selezione naturale, logicamente solo il seme geneticamente adattabile sopravvive.

#5 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3979 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 04:33

In dormiveglia, a bordo piscina, ho sentito questa frase:

IL SEME ENTRA, NON ESCE ed al contempo ho visto l'immagine del mio cagnolino davanti al cancello spalancato, che non si azzardava ad uscire.

La spiegazione che mi ha raggiunta è la seguente: in alcuni esseri umani c'è un seme, una natura diversa. Una genetica differente. La religione li considera eletti da Dio.

Questo seme, qualunque azione compia l'essere umano, qualunque fede abbracci, qualunque scelta faccia, non se ne andrà mai, non uscirà mai da colui che lo possiede.

Al contrario, chi non lo possiede, può pregare, martoriarsi, fare digiuno e penitenza ma, se in lui non è stato seminato, a nulla serviranno le sue fatiche.

Quindi in base a questo che hai scritto in ogni essere umano c'è un seme, questo seme è stato seminato, e la religione considera questi esseri umani con un seme seminato degli eletti da dio. Seminato da chi? Che significa eletto? Quale dio, tra le centinaia di migliaia di dio che ci sono? Perché se ci sono centinaia di migliaia di religioni, capisci che ci sono anche centinaia di migliaia di dio. E come può un essere umano essere un eletto da dio se per esserlo deve essere considerato tale da una religione fatta da altri uomini, cioè deve essere considerato tale (ossia un eletto da un dio) da altri uomini come lui?
Adesso capisci il nulla cosmico che hai scritto?

#6 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 04:37

Io non credo in un Dio né sono religiosa però credo in Cristo come seme cosmico della razza umana.

#7 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3979 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 04:40

Io non credo in un Dio né sono religiosa però credo in Cristo come seme cosmico della razza umana.

io non ti ho chiesto se credi in un dio, ne se sei religiosa. E quindi questo seme dovrebbe essere cristo?

#8 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 04:43

Secondo le mie esperienze è Cristo la radice della razza umana cosmica, sì.
Il quale ha seminato ovunque, non facendo distinzione di religione, colore della pelle, credenze.

#9 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3979 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 04:53

Al contrario, chi non lo possiede, può pregare, martoriarsi, fare digiuno e penitenza ma, se in lui non è stato seminato, a nulla serviranno le sue fatiche.

e quindi gli atei sono spacciati, cioè chi non ha il seme, cioè cristo, seminato dentro di lui da cristo stesso, può pregare, fare digiuno, martoriarsi in eterno che a nulla serviranno le sue fatiche, cioè un ateo è inutile che preghi che tanto anche se è ateo e prega non potrà mai avere cristo dentro di lui perché cristo non ha seminato lui stesso in quell'ateo anche se cristo ha seminato lui stesso in tutti senza distinzioni di religione, colore della pelle e credenze. È così?
  • arjanedda piace questo

#10 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3979 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 04:57

Adesso mi hai fatto incuriosire, al primo ateo che prega che vedo ce lo chiedo.

#11 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 05:01

Anzi, ho detto tutto il contrario.

#12 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3979 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 05:19

Anzi, ho detto tutto il contrario.

cioè? Che chi già lo possiede, può fare a meno di pregare, martoriarsi, fare digiuno e penitenza ma, se in lui è stato seminato, serviranno a molto le sue fatiche? È questo che hai detto?

#13 Iasonis

Iasonis

    Utente Full

  • Utenti
  • 2515 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 05:57

Ci sono umani di serie A e umani di serie B quindi?



#14 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 06:08

Ci sono nature differenti, umani geneticamente adattabili ed altri no. Questo ho scritto.

#15 Vanesio

Vanesio

    Utente Sexy

  • Utenti
  • 3979 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 06:31

Effettivamente adesso si spiega anche la zoccolaggine di alcune donne, non sono state geneticamente inseminate come le altre, ecco cos'era

#16 Anfiarao

Anfiarao

    Oracolo degli scettici.

  • Utenti
  • 778 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 06:46

In dormiveglia, a bordo piscina, ho sentito questa frase:

IL SEME ENTRA, NON ESCE ed al contempo ho visto l'immagine del mio cagnolino davanti al cancello spalancato, che non si azzardava ad uscire.

La spiegazione che mi ha raggiunta è la seguente: in alcuni esseri umani c'è un seme, una natura diversa. Una genetica differente. La religione li considera eletti da Dio.

Questo seme, qualunque azione compia l'essere umano, qualunque fede abbracci, qualunque scelta faccia, non se ne andrà mai, non uscirà mai da colui che lo possiede.

Al contrario, chi non lo possiede, può pregare, martoriarsi, fare digiuno e penitenza ma, se in lui non è stato seminato, a nulla serviranno le sue fatiche.

 

 

Non so come si riconosca il medesimo ceppo creativo.
Io pensavo fosse l'odore... anche nei miei sogni un odore buono significava casa, comunione, vicinanza, empatia.

E mia madre, al contrario, ha sempre avuto un odore così distante da me, così... irritante!

Pensavo alla pianta di pomodoro che, anche senza frutti è riconoscibilissima dall'intenso profumo di pomodoro.

Glynda Lomax: Solo pochi

Solo qualche altro test e poi potete tornare a casa da me. Solo pochi.
Il mio popolo sarà provato dal fuoco in questi ultimi giorni, perché questo è il momento della fine e la più grande battaglia di sempre si avvicina. Per ora, avete la pace, ma presto quella pace sarà tolta dal mondo e tutto ciò che è scritto nella Mia Santa Parola traspirerà.
E allora sarete a casa con Me e grandi saranno le ricompense di coloro che persevereranno sino alla fine.


È un po' lo stesso concetto della mia visione: una pianta di pomodoro anche se provata da mille test resta una pianta di pomodoro!
Per questo sono convinta che cristiano non è chi abbraccia una religione ma chi possiede la genetica di quella pianta!

 

 

" Gentile o Giudeo, tu che volgi la ruota e guardi della direzione del vento/..."

 

 

[ La morte per acqua cit. T.S. Eliot]


 
Dietro l'apparente perfezione nostra, serpeggia la vita esclusa.   [cit.]
 
 
 
02-700x300.jpg
 
 
 
 
 
 
 
 
 

#17 malia

malia

    malia

  • Utenti
  • 7736 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 07:10


La spiegazione che mi ha raggiunta è la seguente: in alcuni esseri umani c'è un seme, una natura diversa. Una genetica differente. La religione li considera eletti da Dio.

 

Perchè in alcuni? E' casuale o è voluto che sia solo  in alcuni e non i tutti?



#18 arjanedda

arjanedda

    Utente Senior

  • Utenti
  • 7526 messaggi

Inviato 21 luglio 2018 - 07:35

Boh? A me sembra che il seme che entra, germoglia,fiorisce e vengono fuori altri semi,Che entreranno,germoglieranno e così via all'infinito.
Lao Tzu ha detto prima di Cristo ciò che serve per vivere bene. E tanti altri in altri paesi!

#19 Guest_iaionzi_*

Guest_iaionzi_*
  • Ospiti

Inviato 21 luglio 2018 - 10:20

Effettivamente adesso si spiega anche la zoccolaggine di alcune donne, non sono state geneticamente inseminate come le altre, ecco cos'era

Come l'impotenza cronica di molti uomini!

Perchè in alcuni? E' casuale o è voluto che sia solo  in alcuni e non i tutti?


La selezione naturale è un caso? O è volontà di qualcosa/qualcuno secondo te?

#20 Frèyja

Frèyja

    .L.

  • Utenti
  • 4429 messaggi

Inviato 22 luglio 2018 - 05:44

La pressione della coscienza potrebbe essere anche intesa così.
Alcuni parlano di una "perla".
Altri di una pietra.
E così via.
Ma non è un processo finito. Venendo direttamente dall'origine è un processo infinito. La coscienza è come un fiume che preme ovunque, che getta semi dappertutto.
Se trova terreno fertile attecchisce. L'eletto è colui/colei nel quale può germogliare, ma di base non è preclusa a nessuno.
Tutte le pratiche servono a preparare il terreno. La maggior parte dei terreni sono sterili.
Per quanto riguarda l'uscire. Più che uscire può seccarsi, smettere di crescere e morire lì. Un terreno può diventare improduttivo.
Il fatto che "non esca" sembra più una questione legata alla tua individualità. A come si rapporta o dovrebbe rapportarsi a questa cosa.

Tu credi in Cristo ma non in Dio?
Come fai, dal momento che Cristo parla di Dio continuamente?
  • skynight piace questo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi